Argomenti passati a main

ANSI 2.1.2.2.1 La semantica degli argomenti passati a main

In Microsoft C la funzione chiamata all'avvio del programma è denominata main. Non esiste alcun prototipo dichiarato per main e può essere definita con zero, due o tre parametri:

int main( void )  
int main( int argc, char *argv[] )  
int main( int argc, char *argv[], char *envp[] )  

La terza riga precedente, in cui main accetta tre parametri, è un'estensione Microsoft allo standard ANSI C. Il terzo parametro, envp, è una matrice di puntatori alle variabili di ambiente. La matrice envp viene interrotta da un puntatore Null. Per altre informazioni su main e envp, vedere Funzione main ed esecuzione di programmi.

La variabile argc non contiene mai un valore negativo.

La matrice di stringhe termina con argv[argc] che contiene un puntatore Null.

Tutti gli elementi della matrice argv sono puntatori alle stringhe.

Un programma richiamato senza argomenti della riga di comando riceverà un valore di uno per argc, quando il nome del file eseguibile viene posizionato in argv[0]. (In MS-DOS versione precedente alla 3.0, il nome del file eseguibile non è disponibile. La lettera "C" è inserita in argv[0]). Le stringhe puntate da argv[1] ad argv[argc - 1] rappresentano i parametri del programma.

I parametri argc e argv sono modificabili e mantengono i valori archiviati per ultimi tra l'avvio del programma e la chiusura del programma.

Vedere anche

Ambiente