Considerazioni sulla scrittura di codice di prologo/epilogo

Sezione specifica Microsoft

Prima di scrivere le proprie sequenze di codice di prologo ed epilogo, è importante comprendere il layout dello stack frame. È anche utile sapere come usare la costante predefinita __LOCAL_SIZE.

Layout dello stack frame C

In questo esempio viene illustrato il codice standard di prologo che potrebbe essere visualizzato in una funzione a 32 bit:

push     ebp                 ; Save ebp  
mov      ebp, esp            ; Set stack frame pointer  
sub      esp, localbytes     ; Allocate space for locals  
push     <registers>         ; Save registers  

La variabile localbytes rappresenta il numero di byte necessari nello stack per le variabili locali e la variabile registers è un segnaposto che rappresenta l'elenco di registri da salvare nello stack. Dopo l'inserimento dei registri, è possibile posizionare qualsiasi altro dato appropriati nello stack. Viene di seguito riportato il codice di epilogo corrispondente.

pop      <registers>         ; Restore registers  
mov      esp, ebp            ; Restore stack pointer  
pop      ebp                 ; Restore ebp  
ret                          ; Return from function  

Lo stack va sempre verso il basso (dal livello alto a quello basso degli indirizzi di memoria). Il puntatore di base (ebp) punta al valore inserito di ebp. La sezione variabili locali inizia a ebp-2. Per accedere alle variabili locali, calcolare un offset da ebp sottraendo il valore appropriato da ebp.

Costante __LOCAL_SIZE

Il compilatore specifica una costante __LOCAL_SIZE da usare nel blocco dell'assembler inline del codice di prologo di una funzione. Questa costante viene utilizzata per allocare spazio per le variabili locali sullo stack frame nel codice di prologo.

Il compilatore determina il valore di __LOCAL_SIZE. Il valore è il numero totale di byte di tutte le variabili locali definite dall'utente e le variabili temporanee generate dal compilatore. __LOCAL_SIZE può essere usata solo come operando immediato; non può essere usata in un'espressione. Non è necessario modificare o ridefinire il valore di questa costante. Ad esempio:

mov      eax, __LOCAL_SIZE           ;Immediate operand--Okay  
mov      eax, [ebp - __LOCAL_SIZE]   ;Error  

Il seguente esempio di funzione naked che contiene sequenze di prologo ed epilogo personalizzate usa __LOCAL_SIZE nella sequenza del prologo:

__declspec ( naked ) func()  
{  
   int i;  
   int j;  

   __asm      /* prolog */  
      {  
      push   ebp  
      mov      ebp, esp  
      sub      esp, __LOCAL_SIZE  
      }  

   /* Function body */  

   __asm      /* epilog */  
      {  
      mov      esp, ebp  
      pop      ebp  
      ret  
      }  
}     

Fine sezione specifica Microsoft

Vedere anche

Funzioni naked