Definizioni e convenzioni

I terminali sono endpoint in una definizione di sintassi. Non è possibile nessun'altra soluzione. I terminali includono il set di parole riservate e di identificatori definiti dall'utente.

I non terminali sono segnaposti nella sintassi e vengono definiti altrove nel riepilogo della sintassi. Le definizioni possono essere ricorsive.

Un componente facoltativo viene indicato dall'opzione di indice. Di seguito è riportato un esempio:


{  
expression <SUB>opt</SUB> }  

indica un'espressione facoltativa racchiusa tra parentesi graffe.

Le convenzioni della sintassi utilizzano attributi del tipo di carattere differenti per i diversi componenti della sintassi. I simboli e i caratteri sono i seguenti:

Attributo Descrizione
non terminale Il tipo corsivo indica non terminali.
const I terminali in grassetto sono parole riservate letterali e simboli che devono essere inseriti come indicato. I caratteri in questo contesto fanno sempre distinzione tra maiuscole e minuscole.
opt I non terminali seguiti da opt sono sempre facoltativi.
carattere tipografico predefinito I caratteri nel set descritto o elencato in questo carattere tipografico possono essere utilizzati come terminali nelle istruzioni C.

I due punti (:) che seguono un non terminale introducono la definizione di questo. Le definizioni alternative sono elencate in righe separate, tranne quando sono precedute dalle parole "uno di".

Vedere anche

Riepilogo della sintassi del linguaggio C