Valutazione di token

Quando il compilatore interpreta i token, include il maggior numero di caratteri possibile in un unico token prima di passare al token successivo. A causa di tale comportamento, il compilatore non è in grado di interpretare i token nel modo corretto se non sono separati da spazi. Si consideri la seguente espressione:

i+++j  

In questo esempio, il compilatore considera innanzitutto l'operatore più lungo possibile (++) a partire dai tre segni più, quindi elabora il segno più rimanente come un operatore di addizione (+). L'espressione viene quindi interpretata come (i++) + (j) e non come (i) + (++j). In questo e in casi analoghi, utilizzare spazi e parentesi per evitare ambiguità e assicurare la valutazione corretta dell'espressione.

Sezione specifica Microsoft

Il compilatore C considera il carattere di CTRL+Z come indicatore di fine file. Il testo dopo CTRL+Z viene ignorato.

Fine sezione specifica Microsoft

Vedere anche

Token C