System.ServiceModel Spazio dei nomi

Fornisce le classi correlate al modello di servizi.

Classi

ActionNotSupportedException

Questa eccezione viene solitamente generata nel client quando l'azione correlata all'operazione richiamata non corrisponde ad alcuna azione di operazioni nel server.

AddressAccessDeniedException

Eccezione generata quando viene negato l'accesso all'indirizzo.

AddressAlreadyInUseException

Eccezione generata quando un indirizzo non è disponibile in quanto già in uso.

BasicHttpBinding

Rappresenta un'associazione che può essere usata da un servizio Windows Communication Foundation (WCF) per configurare ed esporre endpoint in grado di comunicare con servizi e client Web basati su ASMX e altri servizi conformi alla specifica WS-I Basic Profile 1.1.

BasicHttpContextBinding

Fornisce un'associazione abilitata per contesto per l'associazione BasicHttpBinding.

BasicHttpMessageSecurity

Configura le impostazioni di sicurezza a livello di messaggio per la classe BasicHttpBinding.

BasicHttpsBinding

Specifica le impostazioni di associazione HTTPS di base.

BasicHttpSecurity

Consente di configurare le impostazioni di sicurezza di un'associazione basicHttpBinding.

BasicHttpsSecurity

Specifica le impostazioni per la sicurezza HTTPS di base.

CallbackBehaviorAttribute

Configura un'implementazione del servizio di callback in un'applicazione client.

ChannelFactory

Crea e gestisce i canali utilizzati dai client per inviare messaggi agli endpoint del servizio.

ChannelFactory<TChannel>

Factory che crea canali di tipi diversi usati dai client per inviare messaggi a endpoint di servizio configurati in vari modi.

ChannelTerminatedException

Di solito questa eccezione viene generata sul client quando un canale viene terminato a causa della chiusura della connessione associata da parte del server.

ClientBase<TChannel>.ChannelBase<T>

Rappresenta la classe ChannelBase generica.

ClientBase<TChannel>.InvokeAsyncCompletedEventArgs

Archivia i risultati di una chiamata asincrona eseguita dal client.

ClientBase<TChannel>

Offre l'implementazione di base usata per creare oggetti client di Windows Communication Foundation (WCF) che possono chiamare servizi.

ClientCredentialsSecurityTokenManager

Consente di gestire i token di sicurezza del client.

CommunicationException

Rappresenta un errore di comunicazione in un'applicazione lato server o lato client.

CommunicationObjectAbortedException

Eccezione generata quando la chiamata riguarda un oggetto ICommunicationObject interrotto.

CommunicationObjectFaultedException

Eccezione generata quando si effettua una chiamata a un oggetto di comunicazione per cui si è verificato un errore.

CorrelationActionMessageFilter

Fornisce un'implementazione XAML-semplice di una classe MessageFilter che filtra su una sola azione.

CorrelationQuery

Rappresenta una clausola Where e una clausola Select, le quali identificano le caratteristiche univoche di un messaggio in modo tale che sia possibile indirizzarle all'istanza corretta.

DataContractFormatAttribute

Indica all'infrastruttura WCF (Windows Communication Foundation) di usare DataContractSerializer.

DeliveryRequirementsAttribute

Specifica i requisiti della funzionalità che le associazioni devono fornire all'implementazione del servizio o del client.

DnsEndpointIdentity

Specifica l'identità DNS del server.

DuplexChannelFactory<TChannel>

Fornisce i mezzi per creare e gestire canali duplex di diversi tipi utilizzati dai client per scambiare messaggi con gli endpoint di servizio.

DuplexClientBase<TChannel>

Consente di creare un canale per un servizio duplex e associare tale canale a un oggetto callback.

Endpoint

Rappresenta un endpoint dichiarato in XAML.

EndpointAddress

Fornisce un indirizzo di rete univoco che un client utilizza per comunicare con un endpoint del servizio.

EndpointAddress10

Fornisce un tipo serializzabile di indirizzo endpoint conforme con la versione 1 di WS-Addressing e che consente di esporlo come parte del contratto di servizio.

EndpointAddressAugust2004

Fornisce un tipo serializzabile di indirizzo endpoint conforme con la versione di WS-Addressing pubblicata nell'agosto 2004 e che consente di esporlo come parte del contratto di servizio.

EndpointAddressBuilder

Factory per creare indirizzi endpoint nuovi (non modificabili) aventi valori di proprietà specifici.

EndpointIdentity

Classe astratta che, quando implementata, fornisce un'identità che consente l'autenticazione di un endpoint da parte dei client con i quali vengono scambiati messaggi.

EndpointIdentityExtension

Estensione di markup per la classe EndpointIdentity.

EndpointNotFoundException

Eccezione generata quando risulta impossibile trovare o raggiungere un endpoint remoto.

EnvelopeVersion

Contiene informazioni riguardanti la versione di SOAP associata a un messaggio e al suo scambio.

ExceptionDetail

Contiene le informazioni dettagliate sull'errore.

ExceptionMapper

Definisce il mapping da utilizzare per la conversione delle eccezioni in errore.

ExtensionCollection<T>

Rappresenta una raccolta di estensioni.

FaultCode

Rappresenta un codice di errore SOAP.

FaultContractAttribute

Consente di specificare uno o più errori SOAP da restituire quando un'operazione di servizio rileva errori di elaborazione.

FaultException

Rappresenta un errore SOAP.

FaultException<TDetail>

Utilizzata in un'applicazione client per rilevare errori SOAP specificati contrattualmente.

FaultImportOptions

Indica se utilizzare XmlSerializer per la lettura e la scrittura degli errori.

FaultReason

Fornisce la descrizione testuale di un errore SOAP.

FaultReasonText

Rappresenta il testo del motivo di un errore SOAP.

FederatedMessageSecurityOverHttp

Consente di configurare la sicurezza a livello di messaggio dell'associazione WSFederationHttpBinding.

HttpBindingBase

Specifica l'associazione HTTP di base.

HttpTransportSecurity

Rappresenta le impostazioni di sicurezza a livello di trasporto dell'associazione WSHttpBinding.

InstanceContext

Rappresenta le informazioni di contesto di un'istanza di servizio.

InvalidMessageContractException

Rappresenta un contratto di messaggio non valido.

MessageBodyMemberAttribute

Specifica che un membro viene serializzato come elemento all'interno del corpo SOAP.

MessageContractAttribute

Definisce una classe fortemente tipizzata corrispondente a un messaggio SOAP.

MessageContractMemberAttribute

Consente di dichiarare i membri di base degli attributi MessageBodyMemberAttribute e MessageHeaderAttribute.

MessageHeader<T>

Rappresenta il contenuto di un'intestazione SOAP.

MessageHeaderArrayAttribute

Specifica che l'elemento wrapper predefinito del messaggio SOAP non deve essere scritto per gli elementi di tipo matrice di un elemento intestazione.

MessageHeaderAttribute

Specifica che un membro dati è un'intestazione di messaggio SOAP.

MessageHeaderException

Eccezione generata quando durante l'elaborazione del messaggio si verificano situazioni impreviste relativamente alle intestazioni di un messaggio SOAP.

MessageParameterAttribute

Controlla i nomi dei parametri di richiesta e di risposta. Non può essere utilizzato con la classe Message o con contratti di messaggio.

MessagePropertyAttribute

Rappresenta i dati passati localmente con un tipo di messaggio personalizzato ma non serializzati in un messaggio SOAP.

MessageQuerySet

Un set di oggetti MessageQuery e un parametro di stringa associato. Un hash di correlazione (InstanceKey) viene calcolato dai risultati degli oggetti MessageQuery e delle stringhe associate.

MessageSecurityOverHttp

Consente di impostare le proprietà di sicurezza a livello di messaggio sull'associazione wsDualHttpBinding.

MessageSecurityOverMsmq

Consente di impostare le proprietà di sicurezza a livello di messaggio dell'associazione NetMsmqBinding.

MessageSecurityOverTcp

Consente di configurare la sicurezza a livello di messaggio relativamente a un messaggio inviato utilizzando il trasporto TCP.

MessageSecurityVersion

Una classe di contenitori astratta che, quando implementata da alcune delle proprie proprietà statiche, contiene le informazioni sulla versione dei componenti di sicurezza.

MsmqBindingBase

Classe di base per NetMsmqBinding e MsmqIntegrationBinding.

MsmqException

Incapsula gli errori restituiti dal sistema di accodamento dei messaggi MSMQ. Questa eccezione viene generata dal trasporto e dal canale di integrazione di Accodamento messaggi.

MsmqPoisonMessageException

Incapsula l'eccezione generata quando il canale rileva che il messaggio non è elaborabile.

MsmqTransportSecurity

La classe MsmqTransportSecurity incapsula le impostazioni di sicurezza di trasporto dei trasporti in coda.

NamedPipeTransportSecurity

Fornisce le proprietà che controllano livello di protezione di una named pipe.

NetHttpBinding

Specifica le impostazioni per NetHttpBinding.

NetHttpsBinding

Specifica le impostazioni per NetHttpsBinding.

NetMsmqBinding

Rappresenta un'associazione in coda adatta per la comunicazione fra computer.

NetMsmqSecurity

La classe NetMsmqSecurity incapsula le funzionalità di sicurezza del sistema MSMQ disponibili quando si utilizza l'associazione NetMsmqBinding.

NetNamedPipeBinding

Fornisce un'associazione protetta e affidabile, ottimizzata per la comunicazione su computer.

NetNamedPipeSecurity

Consente di accedere alle impostazioni di sicurezza degli endpoint per cui è stato configurato l'associazione con named pipe.

NetPeerTcpBinding

Fornisce un'associazione sicura per le applicazioni di rete peer-to-peer.

NetTcpBinding

Associazione protetta e affidabile adatta per le comunicazioni fra computer.

NetTcpContextBinding

Fornisce un'associazione abilitata per contesto per l'associazione NetTcpContextBinding.

NetTcpSecurity

Consente di specificare i tipi di sicurezza a livello di trasporto e di messaggio utilizzati da un endpoint configurato con un'associazione NetTcpBinding.

NonDualMessageSecurityOverHttp

Rappresenta le impostazioni di sicurezza dell'associazione wsHttpBinding.

OperationBehaviorAttribute

Specifica il comportamento di esecuzione locale di un metodo di un servizio.

OperationContext

Fornisce l'accesso al contesto di esecuzione di un metodo di servizio.

OperationContextScope

Consente di creare un blocco che definisce l'ambito di un oggetto OperationContext.

OperationContractAttribute

Indica che un metodo implementa un'operazione come parte di un contratto di servizio di un'applicazione Windows Communication Foundation (WCF).

OptionalReliableSession

Consente di accedere in modo semplice a una variabile che stabilisce se quando si utilizza una delle associazioni predefinite viene abilitata una sessione nei casi in cui quest'ultima è facoltativa.

PeerHopCountAttribute

Specifica il membro del conteggio hop fra peer del blocco di intestazione di un messaggio SOAP.

PeerMessagePropagationFilter

Definisce la classe di base dei filtri dei messaggi inviati su un canale peer.

PeerNode

Definisce l'istanza di un nodo peer usato da un'applicazione appartenente a una rete di peer specifica.

PeerNodeAddress

Specifica un tipo che contiene l'indirizzo EndpointAddress di un nodo peer nonché una raccolta facoltativa di indirizzi IP di multihoming.

PeerResolver

Specifica un tipo di base che consente di definire il contratto utilizzato per registrare i nodi in una rete di peer e per risolvere l'ID di rete di peer negli indirizzi endpoint dei nodi appartenenti a una rete di peer.

PeerSecuritySettings

Contiene le impostazioni di sicurezza associate a un canale peer, compreso il tipo di autenticazione usato e la sicurezza applicata al trasporto del messaggio.

PeerTransportSecuritySettings

Contiene le impostazioni di sicurezza di trasporto di un canale peer.

PoisonMessageException

Eccezione generata quando il messaggio viene considerato non elaborabile. Un messaggio viene considerato non elaborabile quando il sistema tenta più volte di recapitarlo senza tuttavia riuscirvi.

ProtocolException

Eccezione vista sul client generata quando risulta impossibile comunicare con la parte remota a causa di una mancata corrispondenza fra i protocolli di trasferimento dati.

QuotaExceededException

Eccezione generata quando viene superata una quota messaggi.

ReceiveContextEnabledAttribute

Questo attributo può essere applicato alle operazioni del servizio per abilitare il comportamento del contesto di ricezione.

ReliableMessagingVersion

Contiene le impostazioni per le versioni supportate del protocollo WS-ReliableMessaging. Questa è una classe abstract.

ReliableSession

Consente di accedere agevolmente alle proprietà di un elemento di associazione di una sessione affidabile che sono disponibili quando si utilizza una delle associazioni fornite dal sistema.

RsaEndpointIdentity

Consente di specificare un'identità RSA per l'endpoint di servizio.

ServerTooBusyException

Eccezione generata quando un server è troppo occupato per accettare un messaggio.

ServiceActivationException

Eccezione generata quando l'attivazione di un servizio ha esito negativo.

ServiceAuthenticationManager

Rappresenta un gestore di autenticazione di servizio.

ServiceAuthorizationManager

Fornisce il controllo di accesso di autorizzazione per le operazioni del servizio.

ServiceBehaviorAttribute

Specifica il comportamento di esecuzione interno di un'implementazione del contratto di servizio.

ServiceConfiguration

Rappresenta una proprietà configurabile per il servizio.

ServiceContractAttribute

Indica che un'interfaccia o una classe definisce un contratto di servizio in un'applicazione Windows Communication Foundation (WCF).

ServiceHost

Fornisce un host di servizi.

ServiceHostBase

Estende la classe ServiceHostBase per implementare host che espongono modelli di programmazione personalizzati.

ServiceHostingEnvironment

Specifica informazioni sull'ambiente host corrente di esecuzione dei servizi Windows Communication Foundation (WCF).

ServiceKnownTypeAttribute

Consente di specificare i tipi conosciuti utilizzati da un servizio durante la serializzazione o la deserializzazione.

ServiceSecurityContext

Rappresenta il contesto di sicurezza di una parte remota. Nel client rappresenta l'identità del servizio, mentre nel servizio rappresenta l'identità del client.

SpnEndpointIdentity

Rappresenta un nome principale di servizio (SPN) di un'identità quando l'associazione usa Kerberos.

TcpTransportSecurity

Fornisce proprietà che controllano i parametri di autenticazione e il livello di sicurezza del trasporto TCP.

TransactionFlowAttribute

Specifica se un'operazione del servizio accetta le transazioni in ingresso da un client.

TransactionProtocol

Specifica il protocollo di transazione utilizzato nella propagazione delle transazioni.

UdpBinding

Rappresenta un'associazione UDP.

UnknownMessageReceivedEventArgs

Contiene il messaggio ricevuto da un canale. Non può essere associato ad alcuna operazione di callback né ad alcuna richiesta in sospeso.

UpnEndpointIdentity

Rappresenta un nome dell'entità utente (UPN) per un'identità usata quando il data binding usa la modalità di autenticazione SSPINegotiate.

UriSchemeKeyedCollection

Fornisce una raccolta thread-safe che contiene URI con chiave in base al nome dello schema di trasporto.

WebHttpBinding

Binding usato per configurare endpoint per i servizi Web WCF (Windows Communication Foundation) esposti tramite richieste HTTP anziché tramite messaggi SOAP.

WebHttpSecurity

Specifica i tipi di sicurezza disponibili per un endpoint di servizio configurato per ricevere richieste HTTP

WorkflowServiceHost

Fornisce host per i servizi basati sul flusso di lavoro.

WS2007FederationHttpBinding

Associazione protetta e interoperabile che deriva da WS2007HttpBinding e supporta la sicurezza federata.

WS2007HttpBinding

Rappresenta un'associazione interoperativa che deriva da WSHttpBinding e fornisce supporto per le versioni aggiornate degli elementi di associazione Security, ReliableSession e TransactionFlow.

WSDualHttpBinding

Associazione protetta e interoperativa progettata per l'utilizzo con contratti di servizio duplex che consente ai servizi e ai client di inviare e ricevere messaggi.

WSDualHttpSecurity

Specifica le impostazioni di sicurezza della classe WSDualHttpBinding.

WSFederationHttpBinding

Associazione protetta e interoperabile che supporta la sicurezza federata.

WSFederationHttpSecurity

Specifica le impostazioni di sicurezza della classe WSFederationHttpBinding. La classe non può essere ereditata.

WSHttpBinding

Rappresenta un'associazione interoperativa che supporta transazioni distribuite e sessioni affidabili e protette.

WSHttpBindingBase

Fornisce la classe di base con membri in comune tra WSHttpBinding e WSFederationHttpBinding.

WSHttpContextBinding

Fornisce un'associazione abilitata per il contesto per WSHttpContextBinding .

WSHttpSecurity

Rappresenta le impostazioni di sicurezza dell'associazione WSHttpBinding.

X509CertificateEndpointIdentity

Rappresenta un'identità di certificato per l'endpoint di servizio. I client che tentano di comunicare con tale endpoint di servizio devono autenticare il servizio in base al certificato fornito nell'identità endpoint.

XmlSerializerFormatAttribute

Indica all'infrastruttura WCF (Windows Communication Foundation) di usare XmlSerializer anziché XmlObjectSerializer.

XPathMessageQuery

Query del messaggio che valuta espressioni XPath per recuperare dati da un messaggio.

Interfacce

IClientChannel

Definisce il comportamento dei canali di richiesta e di request/reply in uscita utilizzati dalle applicazioni client.

ICommunicationObject

Definisce il contratto del computer di stato di base relativo a tutti gli oggetti orientati alla comunicazione presenti nel sistema, compresi i canali, i gestori canali, le factory, i listener, i dispatcher e gli host di servizio.

IContextChannel

Definisce l'interfaccia di controllo del contesto di un canale.

IDefaultCommunicationTimeouts

Definisce l'interfaccia che consente di specificare i timeout di comunicazione usati dai canali, dai gestori dei canali, ad esempio i listener di canale e le channel factory, e dagli host del servizio.

IDuplexContextChannel

Definisce l'interfaccia che un canale client deve implementare per lo scambio di messaggi in una sessione duplex.

IExtensibleObject<T>

Consente a un oggetto di partecipare a un comportamento personalizzato, ad esempio la registrazione per gli eventi o il controllo delle transizioni di stato.

IExtension<T>

Consente a un oggetto di estendere un altro oggetto tramite aggregazione.

IExtensionCollection<T>

Raccolta degli oggetti IExtension<T> che consentono il recupero degli oggetti IExtension<T> in base al tipo.

IOnlineStatus

Definisce le proprietà e gli eventi utilizzati da oggetti che supportano la rete per indicare la disponibilità di rete.

IServiceChannel

Definisce l'interfaccia di un canale di servizio.

Enumerazioni

AddressFilterMode

Specifica il tipo di semantica di corrispondenza utilizzata dal dispatcher per indirizzare i messaggi in ingresso all'endpoint corretto.

AuditLevel

Specifica i casi in cui controllare gli eventi di sicurezza.

AuditLogLocation

Specifica il percorso in cui vengono scritti i registri eventi di sicurezza.

BasicHttpMessageCredentialType

Enumera i tipi di credenziale utilizzabili dal client per l'autenticazione quando l'associazione BasicHttpBinding è protetta.

BasicHttpSecurityMode

Specifica il tipo di sicurezza che può essere utilizzato con l'associazione BasicHttpBinding fornita dal sistema.

BasicHttpsSecurityMode

Specifica la modalità di sicurezza HTTPS di base.

CacheSetting

Specifica un'enumerazione delle impostazioni della cache.

CommunicationState

Definisce gli stati in cui può trovarsi un oggetto ICommunicationObject.

ConcurrencyMode

Specifica se una classe del servizio supporta modalità operative a thread singolo o multithread.

DeadLetterQueue

Specifica il tipo di coda dei messaggi non recapitabili da utilizzare.

HostNameComparisonMode

Consente di specificare la modalità di utilizzo del nome host nei confronti fra URI quando si invia un messaggio in ingresso a un endpoint di servizio.

HttpClientCredentialType

Enumera i tipi di credenziale validi per i client HTTP.

HttpProxyCredentialType

Enumera i tipi di credenziali validi per l'autenticazione del proxy HTTP.

ImpersonationOption

Specifica il comportamento della rappresentazione di un'operazione di servizio in un'istanza di servizio.

InstanceContextMode

Specifica il numero di istanze del servizio disponibili per la gestione delle chiamate contenute nei messaggi in ingresso.

MessageCredentialType

Enumera i tipi di credenziali messaggio validi.

MsmqAuthenticationMode

Specifica il tipo di autenticazione utilizzato per l'associazione.

MsmqEncryptionAlgorithm

Contiene il set di algoritmi di crittografia utilizzabili per crittografare i messaggi durante la trasmissione.

MsmqSecureHashAlgorithm

Contiene gli algoritmi di hash utilizzabili dal sistema di accodamento dei messaggi MSMQ per firmare i messaggi.

NetHttpMessageEncoding

Specifica la codifica dei messaggi Http Net.

NetMsmqSecurityMode

L'enumerazione NetMsmqSecurityMode specifica modalità di sicurezza utilizzabili dal trasporto MSMQ.

NetNamedPipeSecurityMode

Consente di specificare se le named pipe prevedono la sicurezza a livello di trasporto.

OperationFormatStyle

Rappresenta lo stile SOAP che determina la modalità di formattazione dei metadati WSDL del servizio.

OperationFormatUse

Determina il formato del messaggio.

PeerMessageOrigination

Indica l'origine di rete di un messaggio del canale peer.

PeerMessagePropagation

Indica il destinatario di un messaggio inviato su un canale peer.

PeerTransportCredentialType

Consente di specificare il set di tipi di credenziale utilizzato per autenticare un trasporto di canale peer.

QueuedDeliveryRequirementsMode

L'enumerazione QueuedDeliveryRequirementsMode consente di specificare i requisiti del recapito in coda.

QueueTransferProtocol

Indica il protocollo da utilizzare per il trasferimento dei messaggi tra i gestori delle code.

ReceiveErrorHandling

Specifica la gestione dei messaggi non elaborabili.

ReleaseInstanceMode

Specifica quando il sistema ricicla l'oggetto servizio nel processo di chiamata dell'operazione.

SecurityMode

Determina le impostazioni di sicurezza per un'associazione.

SessionMode

Specifica i valori disponibili per indicare il supporto per le sessioni affidabili richieste o supportate da un contratto.

TcpClientCredentialType

Enumera i tipi di credenziale validi per i client TCP.

TransactionFlowOption

Enumerazione utilizzata con l'attributo TransactionFlowAttribute per specificare il criterio di flusso delle transazioni di un'operazione di servizio.

TransferMode

Indica se un canale utilizza modalità di trasferimento dei messaggi di richiesta e risposta con flusso o con memorizzazione nel buffer.

WebHttpSecurityMode

Definisce le modalità di sicurezza che è possibile utilizzare per configurare un endpoint di servizio per ricevere richieste HTTP.

WSDualHttpSecurityMode

Consente di specificare le varie modalità di sicurezza dell'associazione WSDualHttpBinding.

WSFederationHttpSecurityMode

Consente di specificare le varie modalità di sicurezza dell'associazione WSFederationHttpBinding.

WSMessageEncoding

Consente di definire se la codifica dei messaggi SOAP si basa su testo o sul meccanismo MTOM (Message Transmission Optimization Mechanism, meccanismo di ottimizzazione della trasmissione dei messaggi).

Delegati

ClientBase<TChannel>.BeginOperationDelegate

Delegato usato dal metodo InvokeAsync(ClientBase<TChannel>.BeginOperationDelegate, Object[], ClientBase<TChannel>.EndOperationDelegate, SendOrPostCallback, Object) per chiamare operazioni asincrone sul client.

ClientBase<TChannel>.EndOperationDelegate

Rappresenta un delegato richiamato dal metodo InvokeAsync(ClientBase<TChannel>.BeginOperationDelegate, Object[], ClientBase<TChannel>.EndOperationDelegate, SendOrPostCallback, Object) quando viene completata senza errori la chiamata eseguita da InvokeAsync(ClientBase<TChannel>.BeginOperationDelegate, Object[], ClientBase<TChannel>.EndOperationDelegate, SendOrPostCallback, Object) a ClientBase<TChannel>.BeginOperationDelegate.