Interfacce (Visual Basic)

Le interfacce definiscono le proprietà, i metodi e gli eventi che le classi possono implementare. Le interfacce consentono di definire funzionalità come piccoli gruppi di proprietà, metodi ed eventi strettamente correlati fra loro. In questo modo si riducono i problemi di compatibilità, grazie alla possibilità di sviluppare implementazioni migliorate per le interfacce senza compromettere il codice esistente. È possibile aggiungere nuove funzionalità in qualsiasi momento, sviluppando interfacce e implementazioni aggiuntive.

Le interfacce offrono anche altri vantaggi rispetto all'ereditarietà di classe:

  • Sono più adatte a situazioni in cui l'applicazione richiede molti tipi di oggetti anche non correlati per fornire determinate funzionalità.

  • Sono più flessibili delle classi base perché consentono di definire un'unica implementazione in grado di implementare più interfacce.

  • Sono più adatte nelle situazioni in cui non è necessario ereditare l'implementazione da una classe base.

  • Sono utili quando non è possibile usare l'ereditarietà di classe. Le strutture, ad esempio, non possono ereditare dalle classi, ma possono implementare interfacce.

Dichiarazione di interfacce

Le definizioni di interfaccia sono racchiuse tra istruzioni Interface e End Interface. Subito dopo l'istruzione Interface è possibile aggiungere un'istruzione Inherits facoltativa in cui sono elencate una o più interfacce ereditate. Le istruzioni Inherits devono precedere qualsiasi altra istruzione della dichiarazione, ad eccezione dei commenti. Le restanti istruzioni della definizione di interfaccia dovrebbero essere istruzioni Event, Sub, Function, Property, Interface, Class, Structure e Enum. Le interfacce non possono contenere codice di implementazione o istruzioni ad esso associate, come End Sub o End Property.

Per impostazione predefinita, in uno spazio dei nomi le istruzioni di interfaccia sono Friend, ma possono anche essere dichiarate in modo esplicito come Public o Friend. Per impostazione predefinita, le interfacce definite all'interno di classi, moduli, interfacce e strutture sono Public, ma possono anche essere dichiarate in modo esplicito come Public, Friend, Protected o Private.

Nota

La parola chiave Shadows può essere applicata a tutti i membri dell'interfaccia. La parola chiave Overloads può essere applicata alle istruzioni Sub, Function e Property dichiarate in una definizione di interfaccia. Inoltre, le istruzioni Property possono includere il modificatore Default, ReadOnly o WriteOnly. Non sono consentiti altri modificatori, come Public, Private, Friend, Protected, Shared, Overrides, MustOverride o Overridable. Per altre informazioni, vedere Contesti delle dichiarazioni e livelli di accesso predefiniti.

Il codice riportato di seguito, ad esempio, consente di definire un'interfaccia con una funzione, una proprietà e un evento.

Interface IAsset
    Event ComittedChange(ByVal Success As Boolean)
    Property Division() As String
    Function GetID() As Integer
End Interface

Implementazione di interfacce

La Visual Basic parola Implements riservata viene usata in due modi. L'istruzione Implements indica che una classe o una struttura implementa un'interfaccia. La parola chiave Implements indica che un membro di classe o di struttura implementa un membro di interfaccia specifico.

Istruzione Implements

Se una classe o una struttura implementa una o più interfacce, deve includere l'istruzione Implements immediatamente dopo l'istruzione Class o Structure. L'istruzione Implements richiede un elenco separato da virgole di interfacce implementate da una classe. La classe o la struttura deve implementare tutti i membri di interfaccia mediante la parola chiave Implements.

Parola chiave Implements

La parola chiave Implements richiede un elenco separato da virgole di membri di interfaccia da implementare. In genere viene specificato un solo membro di interfaccia, anche se è possibile specificarne diversi. La specifica di un membro di interfaccia è composta dal nome dell'interfaccia, che è necessario includere in un'istruzione Implements all'interno della classe, seguito da un punto, quindi dal nome della funzione, della proprietà o dell'evento da implementare. Il nome di un membro che implementa un membro di interfaccia può utilizzare qualsiasi identificatore valido e non è limitato alla convenzione usata nelle versioni InterfaceName_MethodName precedenti di Visual Basic.

Il codice seguente, ad esempio, illustra come dichiarare una subroutine denominata Sub1 che implementa un metodo di un'interfaccia:

Class Class1
    Implements interfaceclass.interface2

    Sub Sub1(ByVal i As Integer) Implements interfaceclass.interface2.Sub1
    End Sub
End Class

È necessario che i tipi di parametro e i tipi restituiti del membro che esegue l'implementazione corrispondano alla proprietà dell'interfaccia o alla dichiarazione del membro nell'interfaccia. Per implementare un elemento di un'interfaccia in genere si usa un membro con lo stesso nome dell'interfaccia, come illustrato nell'esempio precedente.

Per dichiarare l'implementazione di un metodo di interfaccia è possibile usare qualsiasi attributo valido per le dichiarazioni dei metodi di istanza, tra cui Overloads, Overrides, Overridable, Public, Private, Protected, Friend, Protected Friend, MustOverride, Default e Static. L'attributo Shared non è valido in quanto definisce una classe anziché un metodo di istanza.

Usando Implements è possibile scrivere un unico metodo che implementa più metodi definiti in un'interfaccia, come nell'esempio seguente:

Class Class2
    Implements I1, I2

    Protected Sub M1() Implements I1.M1, I1.M2, I2.M3, I2.M4
    End Sub
End Class

Per implementare un membro di interfaccia, è possibile usare un membro privato. Quando un membro privato implementa un membro di un'interfaccia, diventa disponibile tramite l'interfaccia anche se non è disponibile direttamente sulle variabili oggetto della classe.

Esempi di implementazione dell'interfaccia

È necessario che le classi che implementano un'interfaccia ne implementino tutte le proprietà, i metodi e gli eventi.

L'esempio seguente definisce due interfacce. La seconda interfaccia, Interface2, eredita Interface1 e definisce una proprietà e un metodo aggiuntivi.

Interface Interface1
    Sub sub1(ByVal i As Integer)
End Interface

' Demonstrates interface inheritance.
Interface Interface2
    Inherits Interface1
    Sub M1(ByVal y As Integer)
    ReadOnly Property Num() As Integer
End Interface

L'esempio che segue implementa Interface1, l'interfaccia definita nell'esempio precedente:

Public Class ImplementationClass1
    Implements Interface1
    Sub Sub1(ByVal i As Integer) Implements Interface1.sub1
        ' Insert code here to implement this method.
    End Sub
End Class

L'ultimo esempio implementa Interface2, incluso un metodo ereditato da Interface1:

Public Class ImplementationClass2
    Implements Interface2
    Dim INum As Integer = 0
    Sub sub1(ByVal i As Integer) Implements Interface2.sub1
        ' Insert code here that implements this method.
    End Sub
    Sub M1(ByVal x As Integer) Implements Interface2.M1
        ' Insert code here to implement this method.
    End Sub

    ReadOnly Property Num() As Integer Implements Interface2.Num
        Get
            Num = INum
        End Get
    End Property
End Class

È possibile implementare una proprietà ReadOnly usando una proprietà ReadWrite (in altri termini, non è necessario dichiararla ReadOnly nella classe di implementazione). L'implementazione di un'interfaccia consente di implementare almeno i membri dichiarati dall'interfaccia, ma è possibile offrire maggiori funzionalità, ad esempio rendendo la proprietà accessibile in scrittura.

Titolo Descrizione
Procedura dettagliata: Creazione e implementazione di interfacce Fornisce una procedura dettagliata che illustra il processo di definizione e implementazione di interfacce personalizzate.
Varianza nelle interfacce generiche Illustra la covarianza e la controvarianza nelle interfacce generiche e fornisce un elenco di interfacce generiche variant in .NET Framework.