Windows Autopilot per HoloLens 2

Panoramica

Per eseguire la distribuzione su larga scala, è consigliabile iniziare a Windows Autopilot. È considerato "low touch" perché semplifica notevolmente la configurazione HoloLens per gli utenti IT e finali.

A livello generale, un amministratore IT crea in genere le configurazioni aziendali e registra i HoloLens 2 nei portali MDM. Quando i dispositivi HoloLens 2 vengono avviati con configurazione guidata e si connettono a Internet, le configurazioni aziendali per il dispositivo HoloLens 2 registrato vengono scaricate e applicate automaticamente per rendere i dispositivi pronti per l'azienda senza alcun intervento dell'utente.

Per altre informazioni, vedere Panoramica di Windows Autopilot | Microsoft Docs articolo.

Scenario di Autopilot supportato in HoloLens 2

Nota

La configurazione di Autopilot HoloLens in Microsoft Endpoint Manager è in fase di transizione dall'anteprima pubblica alla disponibilità generale. Tutti i tenant saranno in grado di configurare Autopilot nell'interfaccia di amministrazione mem.

A partire da Windows Holographic versione 2004, HoloLens 2 supporta la modalità di distribuzione automatica di Windows Autopilot con Microsoft Intune (le macchine virtuali di gestione automatica di terze parti non sono supportate). Questa configurazione riduce il sovraccarico di gestione dell'inventario, il costo delle chiamate di preparazione dei dispositivi e di supporto da parte dei dipendenti durante l'esperienza di configurazione. Per altre informazioni, vedere Windows autopilot.

Come per i dispositivi Surface, è consigliabile che i clienti lavorino con Microsoft Cloud Solution Provider (rivenditore o distributore) per registrare i dispositivi con il servizio Autopilot tramite Partner Center.

Quando un utente avvia il processo di distribuzione automatica di Autopilot, Autopilot completa i passaggi seguenti:

  1. Aggiungere il dispositivo al Azure Active Directory (Azure AD). Autopilot per HoloLens non supporta l'aggiunta ad Active Directory o l'aggiunta Azure AD ibrida.

  2. Usare Azure AD per registrare il dispositivo in Microsoft Endpoint Manager (o in un altro servizio MDM).

  3. Scaricare e applicare criteri, certificati, profili di rete e applicazioni destinati ai dispositivi.

  4. Presentare la schermata di accesso all'utente.

Configurazione di Autopilot per HoloLens 2

Seguire questa procedura per configurare l'ambiente:

  1. Esaminare i requisiti per Windows Autopilot per HoloLens 2.

  2. Abilitare la registrazione MDM automatica

  3. (solo per Intune) Assicurarsi che la registrazione MDM non sia bloccata per i Windows mobili.

  4. Registrare i dispositivi Windows Autopilot.

  5. Creare un gruppo di dispositivi.

  6. Creare un profilo autopilot e assegnarlo al gruppo di dispositivi.

  7. Creare la configurazione della pagina dello stato della registrazione (ESP) e assegnarla al gruppo di dispositivi.

  8. Verificare lo stato del profilo dei HoloLens dispositivi.

1. Esaminare i requisiti per Windows Autopilot per HoloLens 2

Esaminare le sezioni seguenti dell'articolo Windows requisiti di Autopilot:

Vedere la sezione "Requisiti" dell'articolo Windows Autopilot Self-Deploying modalità predefinita. L'ambiente deve soddisfare questi requisiti e i requisiti standard Windows Autopilot. Non è necessario esaminare le sezioni "Procedura dettagliata" e "Convalida" dell'articolo. Le procedure descritte più avanti in questo articolo forniscono i passaggi corrispondenti specifici per HoloLens.

Assicurarsi che i dispositivi non siano già membri di Azure AD e non siano registrati in Intune (o in un altro sistema MDM). Il processo di distribuzione automatica di Autopilot completa questi passaggi. Per assicurarsi che tutte le informazioni relative al dispositivo siano pulite, controllare le pagine Dispositivi nei portali Azure AD e Intune. La funzionalità Converti tutti i dispositivi di destinazione in Autopilot" non è HoloLens al momento.

Esaminare HoloLens del sistema operativo:

Per verificare la versione della build nel dispositivo o eseguire il reflash al sistema operativo più recente, usare le istruzioni ARC (Advanced Recovery Companion) e la reflash del dispositivo. I dispositivi recapitati fino alla fine di settembre 2020 Windows holographic versione 1903 preinstallata. Contattare il rivenditore per assicurarsi che i dispositivi pronti per Autopilot siano spediti all'utente.

Versione minima del sistema operativo Funzionalità supportata Commenti
Windows Holographic, versione 2004 (build 19041.1103) o successiva 1. Scenario di distribuzione automatica di Autopilot in HoloLens 2. Il download del profilo autopilot è supportato solo tramite Ethernet. Assicurarsi che HoloLens sia connesso a ethernet usando una scheda "DA USB-C a Ethernet" prima di accendere. Se si prevede l'implementazione di Autopilot in molti dispositivi HoloLens, è consigliabile pianificare l'infrastruttura della scheda. Non è consigliabile usare hub USB, perché spesso richiedono l'installazione di driver di terze parti che non sono supportati in HoloLens.
Windows Holographic, versione 20H2 (build 19041.1128) o successiva 1. Download del profilo autopilot tramite Wi-Fi.
2. CSP di blocco del tenant e Autopilot per bloccare i dispositivi con il tenant specificato di Autopilot.
Se lo si desidera, è comunque possibile usare schede ethernet. Per i dispositivi connessi tramite Wi-Fi, l'utente deve solo:
  • Passare attraverso la scena del colibrì.
  • Scegliere la lingua e le impostazioni locali.
  • Eseguire la calibrazione oculare.
  • Connettersi correttamente alla rete Wi-Fi desiderata.

2. Abilitare la registrazione MDM automatica:

Per il corretto completamento di Autopilot, è necessario abilitare la registrazione MDM automatica nel portale di Azure. In questo modo il dispositivo verrà registrato senza un utente.

Per altre informazioni sulla configurazione, vedere la breve guida seguente sull'abilitazione della registrazione automatica MDM o la Guida introduttiva alla registrazione automatica.

3. Assicurarsi che la registrazione MDM non sia bloccata per Windows dispositivi.

Per il corretto completamento di Autopilot, è necessario assicurarsi che i dispositivi HoloLens registrazione. Poiché HoloLens è considerato Windows dispositivo, non sarà necessario applicare restrizioni di registrazione che potrebbero bloccare la distribuzione. Esaminare questo elenco di restrizioni e assicurarsi che sia possibile registrare i dispositivi.

4. Registrare i dispositivi in Windows Autopilot

I dispositivi devono essere registrati in Windows Autopilot prima della prima configurazione.

Esistono tre modi principali per registrare HoloLens dispositivi:

  • Il rivenditore può registrare i Partner Center quando si esegue un ordine.

    Nota

    Questo è il percorso consigliato per l'aggiunta di dispositivi al servizio Autopilot. Altre informazioni

  • È possibile inviare una richiesta di supporto direttamente a Microsoft.

  • Recuperare l'hash hardware (noto anche come ID hardware) e registrare manualmente il dispositivo nell'interfaccia di amministrazione di MEM.

Ottenere l'hash hardware

È possibile recuperare l'hash hardware dal dispositivo. Il dispositivo registra l'hash hardware in un file CSV durante il processo di Configurazione guidata o in un secondo momento quando il proprietario del dispositivo avvia il processo di raccolta dei log di diagnostica (descritto nella procedura seguente). In genere, il proprietario del dispositivo è il primo utente ad accedere al dispositivo.

Avviso

Nelle build precedenti alla 20H2, se è stata passata la Configurazione guidata e i dati di telemetria sono stati impostati su Richiesto, non è possibile raccogliere l'hash hardware per Autopilot tramite questo metodo. Per raccogliere l'hash hardware tramite questo metodo, impostare l'opzione di telemetria su Completo tramite l'app Impostazioni e selezionare Diagnosticaprivacy.

  1. Avviare il HoloLens 2 dispositivo.

  2. Nel dispositivo premere contemporaneamente i pulsanti Power (Alimentazione) e Volume Down (Volume in basso) e rilasciarli. Il dispositivo raccoglie i log di diagnostica e l'hash hardware e li archivia in un set di .zip file.

  3. Per informazioni dettagliate e un video informativo su come eseguire questa operazione, vedere Diagnostica offline.

  4. Usare un cavo USB-C per connettere il dispositivo a un computer.

  5. Nel computer aprire Esplora file. Aprire Questo PC\ HoloLensnome del dispositivo\Internal Archiviazione\Documentse individuare il file AutopilotDiagnostics.zip.

    Nota

    Il .zip file potrebbe non essere immediatamente disponibile. Se il file non è ancora pronto, è possibile che venga visualizzato un file HoloLensDiagnostics.temp nella cartella Documenti. Per aggiornare l'elenco dei file, aggiornare la finestra.

  6. Estrarre il contenuto del AutopilotDiagnostics.zip file.

  7. Nei file estratti individuare il file CSV con un prefisso di nome file "DeviceHash". Copiare il file in un'unità del computer in cui è possibile accedervi in un secondo momento.

    Importante

    I dati nel file CSV devono usare l'intestazione e il formato di riga seguenti:

    Device Serial Number,Windows Product ID,Hardware Hash,Group Tag,Assigned User <serialNumber>,<ProductID>,<hardwareHash>,<optionalGroupTag>,<optionalAssignedUser>
    

Registrare il dispositivo tramite MEM

  1. Nell Microsoft Endpoint Manager di amministrazioneselezionare Dispositivi WindowsWindows registrazionee quindi selezionare Dispositivi importa in Windows Autopilot Deployment Program .

  2. In Aggiungi Windows dispositivi Autopilotselezionare il file CSV DeviceHash, selezionare Aprie quindi Importa.

    Usare il comando Import per importare l'hash hardware.

  3. Al termine dell'importazione, selezionare DispositiviWindowsWindowsSincronizzazionedispositivi. Il completamento del processo potrebbe richiedere alcuni minuti, a seconda del numero di dispositivi da sincronizzare. Per visualizzare il dispositivo registrato, selezionare Aggiorna.

    Usare i comandi Sincronizza e Aggiorna per visualizzare l'elenco dei dispositivi.

5. Creare un gruppo di dispositivi

  1. Nell Microsoft Endpoint Manager di amministrazione selezionareGruppiNuovo gruppo.

  2. Per Tipo di grupposelezionare Sicurezzae quindi immettere il nome e la descrizione del gruppo.

  3. Per Tipo di appartenenzaselezionare Assegnato o Dispositivo dinamico.

  4. Eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Se nel passaggio precedente èstata selezionata l'opzione Assegnato per tipo di appartenenza, selezionare Membrie quindi aggiungere i dispositivi Autopilot al gruppo. I dispositivi Autopilot non ancora registrati vengono elencati usando il numero di serie del dispositivo come nome del dispositivo.

    • Se nel passaggio precedente è stata selezionata l'opzione Dispositivi dinamici per Tipo di appartenenza, selezionare Membri del dispositivo dinamici equindi immettere il codice in Regola avanzata simile al seguente:

      • Se si vuole creare un gruppo che includa tutti i dispositivi AutoPilot, digitare: (device.devicePhysicalIDs -any _ -contains "[ZTDId]")
      • Il campo del tag di gruppo di Intune viene mappato all'attributo OrderID nei Azure AD dispositivi. Se si vuole creare un gruppo che includa tutti i dispositivi Autopilot con un tag di gruppo specifico (il Azure AD orderID del dispositivo), è necessario digitare:(device.devicePhysicalIds -any _ -eq "[OrderID]:179887111881")
      • Se si vuole creare un gruppo che includa tutti i dispositivi Autopilot con un ID ordine di acquisto specifico, digitare: (device.devicePhysicalIds -any _ -eq "[PurchaseOrderId]:76222342342")

      Nota

      Queste regole hanno come destinazione attributi univoci per i dispositivi Autopilot.

  5. Selezionare Salvae quindi Crea.

6. Creare un profilo autopilot e assegnarlo al gruppo di dispositivi

  1. Nell'Microsoft Endpoint Manager di amministrazioneselezionare Dispositivi Windows Windows registrazione Windows profili di distribuzione di AutopilotCreaprofilo HoloLens . L'elenco a discesa Crea profilo include HoloLens elemento.

  2. Immettere un nome e una descrizione del profilo e quindi selezionare Avanti.
    Verrà visualizzato un elenco che includeHoloLens . Se questa opzione non è presente, usare una delle opzioni feedback per contattarci.

    Aggiungere un nome e una descrizione del profilo.

  3. Nella pagina Out-of-box experience (OOBE) la maggior parte delle impostazioni è preconfigurato per semplificare la configurazione fuori rete per questa valutazione. Facoltativamente, è possibile configurare le impostazioni seguenti:

    • Lingua (area geografica):selezionare la lingua per La versione di OOBE. È consigliabile selezionare una lingua dall'elenco delle lingue supportate per HoloLens 2.
    • Configura automaticamente la tastiera:per assicurarsi che la tastiera corrisponda alla lingua selezionata, selezionare Sì.
    • Applicail modello di nome del dispositivo: per impostare automaticamente il nome del dispositivo durante la Configurazione automatica, selezionare Sì e quindi immettere la frase del modello e i segnaposto in Immettere un nome, ad esempio immettere un prefisso e un segnaposto per un numero casuale a quattro cifre.

      Nota

      Se si usa un modello di nome di dispositivo, il processo di configurazione della configurazione del sistema operativo riavvia il dispositivo una volta dopo aver applicato il nome del dispositivo e prima che il dispositivo venga Azure AD. Questo riavvio consente di attivare il nuovo nome.

    Configurare le impostazioni di Configurazione guidata.

  4. Dopo aver configurato le impostazioni, selezionare Avanti.

  5. Nella pagina Tag ambito aggiungere facoltativamente i tag di ambito da applicare a questo profilo. Per altre informazioni sui tag di ambito, vedere Use role-based access control and scope tags for distributed IT (Usare il controllo degli accessi in base al ruolo e i tag di ambito per l'IT distribuito). Al termine, selezionare Avanti.

  6. Nella pagina Assegnazioni selezionare Gruppi selezionati per Assegna a.

  7. In GRUPPI SELEZIONATIselezionare + Selezionare i gruppi da includere.

  8. Nell'elenco Selezionare i gruppi da includere selezionare il gruppo di dispositivi creato per i dispositivi HoloLens Autopilot e quindi selezionare Avanti.

    Per escludere i gruppi, selezionare Selezionarei gruppi da escludere e selezionare i gruppi da escludere.

    Assegnazione di un gruppo di dispositivi al profilo.

  9. Nella pagina Rivedi e crea rivedere le impostazioni e quindi selezionare Crea per creare il profilo.

    Rivedere e creare.

7. Creare la configurazione della pagina di stato della registrazione (ESP) e assegnarla al gruppo di dispositivi

Nella pagina Stato registrazione (ESP) viene visualizzato lo stato del processo di configurazione completo del dispositivo eseguito quando un utente gestito da MDM accede a un dispositivo per la prima volta. Assicurarsi che la configurazione esp sia simile alla seguente e verificare che le assegnazioni siano corrette.

Configurazione esp.

Per altre informazioni su ESP, vedere Configurare la pagina Stato registrazione - Microsoft Intune | Microsoft Docs

8. Verificare lo stato del profilo dei HoloLens dispositivi

  1. In Microsoft Endpoint Manager Admin Center selezionare DispositiviWindowsWindows dispositivi.

  2. Verificare che i HoloLens siano elencati e che il relativo stato del profilo sia Assegnato.

    Nota

    L'assegnazione del profilo al dispositivo potrebbe richiedere alcuni minuti.

    Assegnazioni di dispositivi e profili.

Windows Autopilot per HoloLens 2'esperienza utente

Una volta completate le istruzioni precedenti, gli utenti HoloLens 2 eseguiranno l'esperienza seguente per effettuare il provisioning dei HoloLens dispositivi:

  1. L'esperienza di Autopilot richiede l'accesso a Internet. Usare una delle opzioni seguenti per fornire l'accesso a Internet:

    • Connessione il dispositivo in una rete Wi-Fi configurazione automatica e quindi lasciare che rilevi automaticamente l'esperienza di Autopilot. Questa è l'unica volta che sarà necessario interagire con La configurazione guidata finché l'esperienza di Autopilot non viene completata da sola.

    • Connessione dispositivo con Ethernet usando schede "da USB-C a Ethernet" per la connettività Internet cablata e HoloLens 2 completare automaticamente l'esperienza di Autopilot.

    • Connessione dispositivo con schede "da USB-C a Wi-Fi" per la connettività Internet wireless e HoloLens 2 completare automaticamente l'esperienza di Autopilot.

      Importante

      I dispositivi che tentano di Wi-Fi in Configurazione guidata per Autopilot devono essere in Windows Holographic, versione 20H2.

      Per i dispositivi che usano schede ethernet è necessario connettere il dispositivo alla rete prima dell'avvio della Configurazione guidata. Il dispositivo determina se è in corso il provisioning come dispositivo Autopilot durante la prima schermata della configurazione. Se il dispositivo non è in grado di connettersi alla rete o se si sceglie di non effettuare il provisioning del dispositivo come dispositivo Autopilot, non è possibile passare al provisioning di Autopilot in un secondo momento. È invece necessario avviare questa procedura per eseguire il provisioning del dispositivo come dispositivo Autopilot.

  2. Il dispositivo dovrebbe avviare automaticamente la Configurazione automatica del sistema operativo. Non interagire con La versione di OOBE.

    Importante

    Non interagire con la Configurazione fuori rete o premere il pulsante di alimentazione per portare il sistema in standby/arresto, mentre autopilot è in corso. Ciò potrebbe causare il non completamento del flusso del pilota automatico.

    Consentire HoloLens 2 la connettività di rete e consentirla di completare automaticamente la configurazione guidata. Il dispositivo può essere riavviato durante la configurazione del sistema operativo. Le schermate di OOBE dovrebbero essere simili alle seguenti.

    Passaggio 1 della procedura di OOBE.Passaggio 2 della procedura di OOBE.Passaggio 3 della procedura di OOBE.

  3. Al termine della Configurazione fuori rete, è possibile accedere al dispositivo usando il nome utente e la password.

    Altro utente

CSP di blocco del tenant e Autopilot

HoloLens 2 dispositivi supportano TenantLockdown CSP a Windows Holographic, versione 20H2. Questo provider di servizi di configurazione mantiene i dispositivi nel tenant dell'organizzazione bloccandoli a tale tenant anche tramite la reimpostazione o il reflash del dispositivo.

TenantLockdown CSP consente HoloLens 2 essere associato alla registrazione MDM usando solo Autopilot. Quando il nodo RequireNetworkInOOBE del provider di servizi di configurazione TenantLockdown è impostato su true o false (inizialmente impostato) su HoloLens 2, tale valore rimane nel dispositivo nonostante il reflashing, gli aggiornamenti del sistema operativo e così via.

Dopo che il nodo RequireNetworkInOOBE dei CSP TenantLockdown è impostato su true in HoloLens 2, la configurazione automatica attende a tempo indefinito che il profilo Autopilot sia scaricato e applicato correttamente, dopo la connettività di rete.

Quando il nodo RequireNetworkInOOBE dei CSP TenantLockdown è impostato su true HoloLens 2, le operazioni seguenti non sono consentite nella Configurazione operativa:

  • Creazione di un utente locale con il provisioning di runtime
  • Esecuzione di Azure AD join tramite il provisioning di runtime
  • Selezione del proprietario del dispositivo nell'esperienza di configurazione della configurazione

Come si imposta questa opzione con Intune?

  1. Creare un profilo di configurazione del dispositivo URI OMA personalizzato e specificare true per il nodo RequireNetworkInOOBE, come illustrato di seguito. Il valore URI OMA deve essere ./Vendor/MSFT/TenantLockdown/RequireNetworkInOOBE

    Impostazione del blocco del tennant tramite URI OMA.

  2. Creare un gruppo e assegnare il profilo di configurazione del dispositivo a tale gruppo di dispositivi.

  3. Impostare il HoloLens 2 del dispositivo del gruppo creato nel passaggio precedente e attivare la sincronizzazione.

Verificare nel portale di Intune che la configurazione del dispositivo sia stata applicata correttamente. Dopo che la configurazione del dispositivo è stata applicata HoloLens 2 dispositivo, gli effetti di TenantLockdown saranno attivi.

Come si annulla l'installazione di RequireNetworkInOOBE di TenantLockdown HoloLens 2 con Intune?

  1. Rimuovere il HoloLens 2 dal gruppo di dispositivi a cui è stata assegnata in precedenza la configurazione del dispositivo creata in precedenza.

  2. Creare un profilo di configurazione del dispositivo personalizzato basato su URI OMA e specificare false per RequireNetworkInOOBE, come illustrato di seguito. Il valore URI OMA deve essere ./Vendor/MSFT/TenantLockdown/RequireNetworkInOOBE

    Screenshot dell'impostazione di RequireNetworkInOOBE su false tramite URI OMA in Intune.

  3. Creare un gruppo e assegnare il profilo di configurazione del dispositivo a tale gruppo di dispositivi.

  4. Impostare il HoloLens 2 del dispositivo del gruppo creato nel passaggio precedente e attivare la sincronizzazione.

Verificare nel portale di Intune che la configurazione del dispositivo sia stata applicata correttamente. Dopo che la configurazione del dispositivo è stata applicata HoloLens 2 dispositivo, gli effetti di TenantLockdown saranno inattivi.

Che cosa accade durante la Configurazione automatica, se il profilo di Autopilot non è assegnato in un HoloLens dopo che TenantLockdown è stato impostato su true?

La Configurazione remota attenderà per un periodo illimitato il download del profilo autopilot e verrà visualizzata la finestra di dialogo seguente. Per rimuovere gli effetti di TenantLockdown, il dispositivo deve essere prima registrato con il tenant originale usando solo Autopilot e RequireNetworkInOOBE deve essere rimosso come descritto nel passaggio precedente prima di rimuovere le restrizioni introdotte dal provider di servizi di configurazione TenantLockdown.

Visualizzazione nel dispositivo per l'applicazione dei criteri nel dispositivo.

Risoluzione dei problemi

Problema: la registrazione MDM ha esito negativo con errore 0x80180014 codice di errore durante Autopilot.

Sintomi

Si tratta di un errore visualizzato durante il processo Autopilot nel dispositivo. Questo problema illustrato si applica solo quando un HoloLens dispositivo ha eseguito le operazioni seguenti:

  1. È già stato fatto almeno una volta con Autopilot.
  2. È ora in corso la reimpostazione e il nuovo utilizzo per Autopilot.

L'esperienza di Autopilot avrà esito negativo con un errore specifico.

HoloLens codice di errore di Autopilot

Passaggi per la risoluzione dei problemi

  1. Seguire la procedura descritta in Risolvere i problemi di importazione e registrazione dei dispositivi Autopilot per rimuovere il dispositivo da Intune. L'amministratore di Intune dovrà eseguire questa attività.
  2. Al termine del passaggio 1, riavviare il dispositivo e accedere.
  3. Passare a Impostazioni - Sicurezza aggiornamento - >> e selezionare &
    1. Se si verificano problemi con i passaggi 2 3, vedere alternative alla reimpostazione del dispositivo in &&.

AutoPilot dovrebbe quindi essere registrato correttamente.

Problema: l'esperienza di Autopilot non è stata avviata anche se il profilo di Autopilot è stato assegnato in Intune.

Sintomi

Per impostazione predefinita, HoloLens 2 attende 15 secondi per rilevare Autopilot dopo aver rilevato Internet. Se entro 15 secondi non viene rilevato alcun profilo di Autopilot, significa che Autopilot non è stato individuato correttamente e verrà visualizzata la pagina EULA.

Passaggi per la risoluzione dei problemi

  1. Verificare prima di tutto che il profilo di Autopilot sia visualizzato come assegnato nel portale MDM, ad esempio Intune.
  2. Riavviare il dispositivo e riprovare. Per altre informazioni, vedere Problemi noti e limitazioni.

Risorse utili

Gli articoli seguenti possono essere una risorsa utile per ottenere altre informazioni e risolvere i problemi di Autopilot, tuttavia questi articoli si basano su Windows 10 Desktop e non tutte le informazioni possono essere applicabili a HoloLens:

Commenti e supporto per Autopilot

Per inviare commenti e suggerimenti o segnalare problemi, usare uno dei metodi seguenti:

  • Per supporto sulla registrazione del dispositivo, contattare il rivenditore o il distributore.
  • Per richieste di supporto generali su Windows Autopilot o per problemi come le assegnazioni di profilo, la creazione di gruppi o i controlli del portale MEM, contattare Microsoft Endpoint Manager supporto tecnico
  • Se il dispositivo è registrato nel servizio Autopilot e il profilo è assegnato nel portale MEM, contattare il supporto HoloLens (vedere la scheda "Supporto"). Aprire un ticket di supporto e, se applicabile, includere screenshot e log acquisendo i log di diagnostica offline durante la configurazione predefinita.
  • Per segnalare un problema dal dispositivo, usare l'app Hub di Feedback nel HoloLens. Nella Hub di Feedback selezionare la categoria EnterpriseGestione dispositivi.
  • Per fornire commenti e suggerimenti generali su Autopilot HoloLens, è possibile inviare questo sondaggio

Eliminare dispositivi di AutoPilot

Potrebbe essere necessario non usare più un dispositivo per Autopilot o registrare i dispositivi in un tenant diverso. Se si vuole eseguire questa operazione, leggere come eliminare i dispositivi Autopilot.