Funzionalità dell'anteprima tecnica di Configuration Manager versione 1906Features in Configuration Manager technical preview version 1906

Si applica a: Configuration Manager (Technical Preview Branch)Applies to: Configuration Manager (technical preview branch)

Questo articolo presenta le funzionalità disponibili nell'anteprima tecnica di Configuration Manager versione 1906.This article introduces the features that are available in the technical preview for Configuration Manager, version 1906. Installare questa versione per aggiornare il sito delle anteprime tecniche aggiungendovi nuove funzionalità.Install this version to update and add new features to your technical preview site.

Prima di installare questo aggiornamento, vedere l'articolo Technical Preview.Review the technical preview article before installing this update. L'articolo consente di acquisire familiarità con i requisiti e le limitazioni generali per l'uso di una Technical Preview, con l'aggiornamento tra le versioni e con l'invio di commenti e suggerimenti.That article familiarizes you with the general requirements and limitations for using a technical preview, how to update between versions, and how to provide feedback.

Le sezioni seguenti descrivono le nuove funzionalità da provare in questa versione:The following sections describe the new features to try out in this version:

Miglioramenti alle attività di manutenzioneImprovements to maintenance tasks

Le attività di manutenzione del server del sito possono ora essere visualizzate e modificate dalla scheda corrispondente nella visualizzazione dettagli di un server del sito.Site server maintenance tasks can now be viewed and edited from their own tab on the details view of a site server. La nuova scheda Maintenance Tasks (Attività di manutenzione) offre le informazioni seguenti:The new Maintenance Tasks tab gives you information such as:

  • Abilitazione dell'attivitàIf the task is enabled
  • Pianificazione dell'attivitàThe task schedule
  • Ultima ora di inizioLast start time
  • Ora dell'ultimo completamentoLast completion time
  • Completamento dell'attivitàIf the task completed successfully

Nuova scheda per le attività di manutenzione nella visualizzazione dettagli di un server del sito

VerificaTry it out!

Provare a completare le attività.Try to complete the tasks. Inviare quindi commenti e suggerimenti con le proprie opinioni sulla funzionalità.Then send Feedback with your thoughts on the feature.

Modifica di un'attività di manutenzione del sitoEdit a site maintenance task

  1. Nel nodo Amministrazione espandere Configurazione del sito e fare clic su Siti.In the Administration node, expand Site Configuration, then click on Sites.
  2. Selezionare un sito dall'elenco, quindi fare clic sulla scheda Maintenance Tasks (Attività di manutenzione) nel pannello dei dettagli.Select a site from your list, then click on the Maintenance Tasks tab in the detail panel.
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse su una delle attività di manutenzione e selezionare una delle opzioni seguenti:Right-click one of the maintenance tasks and select one of the following options:
    • Abilita: abilita l'attività.Enable - Turn on the task.
    • Disabilità: disabilita l'attività.Disable - Turn off the task.
    • Modifica: consente di modificare la pianificazione o le proprietà dell'attività.Edit - Edit the task schedule or its properties.

Monitoraggio dell'aggiornamento del database di Configuration ManagerConfiguration Manager update database upgrade monitoring

Durante l'applicazione di un aggiornamento di Configuration Manager, è ora possibile visualizzare lo stato dell'attività Aggiorna database di ConfigMgr nella finestra dello stato dell'installazione.When applying a Configuration Manager update, you can now see the state of the Upgrade ConfigMgr database task in the installation status window.

  • Se l'aggiornamento del database è bloccato, viene visualizzato l'avviso In corso, Richiesta attenzione.If the database upgrade is blocked, then you'll be given the warning In progress, needs attention.

    • cmupdate.log registrerà il nome del programma e l'ID sessione SQL Server che blocca l'aggiornamento del database.The cmupdate.log will log the program name and sessionid from SQL Server that is blocking the database upgrade.
  • Quando l'aggiornamento del database non sarà più bloccato, lo stato verrà reimpostato su In corso o Completato.When the database upgrade is no longer blocked, the status will be reset to In progress or Complete.

    • Quando l'aggiornamento del database è bloccato, viene effettuato un controllo ogni 5 minuti per verificare se è ancora bloccato.When the database upgrade is blocked, a check is done every 5 minutes to see if it's still blocked.

    Monitoraggio dell'aggiornamento del database durante l'installazione

Più gruppi pilota per i carici di lavoro con co-gestioneMultiple pilot groups for co-management workloads

È ora possibile configurare raccolte pilota diverse per ognuno dei carichi di lavoro con co-gestione.You can now configure different pilot collections for each of the co-management workloads. La possibilità di usare raccolte pilota diverse consente di adottare un approccio più granulare durante lo spostamento dei carichi di lavoro.Being able to use different pilot collections allows you to take a more granular approach when shifting workloads. Questa modifica della co-gestione è stata effettuata in base ai feedback sul prodotto.This co-management change was made based on your product feedback.

  • Nella scheda Enablement (Abilitazione) è ora possibile specificare una raccolta Intune Auto Enrollment (Registrazione automatica Intune).In the Enablement tab, you can now specify an Intune Auto Enrollment collection.

    • La raccolta Intune Auto Enrollment (Registrazione automatica Intune) deve contenere tutti i client di cui si vuole eseguire l'onboarding nella co-gestione.The Intune Auto Enrollment collection should contain all of the clients you want to onboard into co-management. Si tratta essenzialmente di un soprainsieme di tutte le altre raccolte di gestione temporanea.It's essentially a superset of all the other staging collections.

    Scheda Enablement (Abilitazione) per la co-gestione con la raccolta Intune Auto Enrollment (Registrazione automatica Intune)

  • La scheda Workloads (Carichi di lavoro) non è stata modificata ed è ancora possibile scegliere i carichi di lavoro di cui eseguire la transizione.The Workloads tab hasn't changed and you can still choose which workloads to transition.

    Scheda Workloads (Carichi di lavoro) per la co-gestione non modificata

  • Nella scheda Gestione temporanea anziché usare un'unica raccolta pilota per tutti i carichi di lavoro, è ora possibile scegliere una singola raccolta per ogni carico di lavoro.In the Staging tab, instead of using one pilot collection for all workloads, you can now choose an individual collection for each workload.

    La scheda Gestione temporanea per la co-gestione consente di scegliere una raccolta per ogni carico di lavoro

Queste opzioni sono disponibili anche quando si abilita la co-gestione per la prima volta.These options are also available when you first enable co-management.

Logica di notifica riprogettata per il nuovo software disponibileRedesigned notification logic for newly available software

La notifica È disponibile nuovo software verrà visualizzata una sola volta per ogni utente per una determinata applicazione e revisione.The New Software is Available notification will only show once for a user for a given application and revision. L'utente non visualizzerà più la notifica a ogni accesso.The user will no longer see the notification each time they log on. L'utente visualizzerà un'altra notifica solo se l'applicazione è stata modificata.They'll only see another notification for an application if it has changed.

Controllo degli accessi in base al ruolo nelle cartelleRBAC on Folders

In base al feedback UserVoice è ora possibile impostare gli ambiti di protezione nelle cartelle.Based on your UserVoice feedback you can now set security scopes on folders. Se si ha accesso a un oggetto nella cartella ma non si ha accesso alla cartella, non sarà possibile visualizzare l'oggetto.If you have access to an object in the folder but don't have access to the folder, you'll be unable to see the object. Analogamente, se si ha accesso a una cartella ma non a un oggetto all'interno della cartella, non sarà possibile visualizzare l'oggetto.Similarly, if you have access to a folder but not an object within it, you won't see that object.

VerificaTry it out!

Provare a completare le attività.Try to complete the tasks. Inviare quindi commenti e suggerimenti con le proprie opinioni sulla funzionalità.Then send Feedback with your thoughts on the feature.

  1. Nella console di Configuration Manager fare clic con il pulsante destro del mouse su una cartella.In the Configuration Manager console, right-click on a folder. Ad esempio, fare clic con il pulsante destro del mouse su una cartella nel nodo Sequenze di attività.For example, right-click a folder under the Task Sequences node.
  2. Selezionare Cartella quindi Imposta ambiti di protezione.Select Folder then Set Security Scopes.
  3. Scegliere gli ambiti di protezione che si vuole applicare, quindi fare clic su OK.Choose the security scopes you want to apply then click OK.

Se si è già all'interno della cartella, è anche possibile fare clic su Imposta ambiti di protezione nella barra multifunzione.If you're already in the folder, you can also click on Set Security Scopes in the ribbon.

Individuazione dei gruppi utenti in Azure Active DirectoryAzure Active Directory user group discovery

È ora possibile individuare i gruppi utenti e i membri dei gruppi da Azure Active Directory (Azure AD).You can now discover user groups and members of those groups from Azure Active directory (Azure AD). Gli utenti trovati nei gruppi di Azure AD che non sono stati individuati in precedenza verranno aggiunti come risorse utente in Configuration Manager.Users found in Azure AD groups that haven't been previously discovered will be added as user resources in Configuration Manager. Quando il gruppo è un gruppo di sicurezza viene creato un record di risorsa gruppo utenti.A user group resource record is created when the group is a security group.

PrerequisitiPrerequisites

  • Servizio di Azure Gestione cloudCloud Management Azure service
  • Autorizzazione alla lettura e ricerca di gruppi di Azure ADPermission to read and search Azure AD groups

LimitazioniLimitations

L'individuazione differenziale per l'individuazione gruppo utenti di Azure Active Directory è attualmente disabilitata.Delta discovery for Azure Active Directory user group discovery is currently disabled.

VerificaTry it out!

Provare a completare le attività.Try to complete the tasks. Inviare quindi commenti e suggerimenti con le proprie opinioni sulla funzionalità.Then send Feedback with your thoughts on the feature.

  1. Passare all'area di lavoro Amministrazione, espandere Servizi cloud, quindi fare clic sul nodo Servizi di Azure.Go to the Administration workspace, expand Cloud Services, then click on the Azure Services node.
  2. Selezionare uno dei servizi di Azure, quindi fare clic su Proprietà nella barra multifunzione.Select one of your Azure services, then click Properties in the ribbon.
  3. Nella scheda Individuazione selezionare la casella Abilita l'individuazione gruppo di Azure Active Directory, quindi fare clic su Impostazioni.In the Discovery tab, check the box for Enable Azure Active Directory Group Discovery, then click Settings.
  4. Fare clic su Aggiungi nella scheda Ambiti di individuazione.Click Add under the Discovery Scopes tab.
    • È possibile modificare la Pianificazione del polling nell'altra scheda.You can modify the Polling Schedule in the other tab.
  5. Selezionare uno o più gruppi utenti.Select one or more user groups. È possibile cercare in base al nome e scegliere se si vuole visualizzare Solo gruppi di sicurezza.You can Search by name and choose if you want to see Security groups only.
    • Quando si fa clic su Cerca per la prima volta, verrà richiesto di accedere ad Azure.You'll be prompted to sign in to Azure when you click Search the first time.
  6. Fare clic su OK dopo aver completato la selezione dei gruppi.Click OK when you're finished selecting groups.
  7. Al termine dell'individuazione, visualizzare i gruppi utenti di Azure AD nel nodo Utenti.Once discovery finishes running, browse your Azure AD user groups in the Users node.

Quando si esegue l'onboarding del servizio di gestione cloud, è possibile configurare l'individuazione dei gruppi utenti di Azure AD.When you onboard the cloud management service, you're given the option to configure Azure AD user group discovery.

Controllo remoto tramite Cloud Management GatewayRemote control anywhere using Cloud Management Gateway

Un amministratore o un operatore di helpdesk può ora connettersi a un client tramite controllo remoto su Internet usando Cloud Management Gateway.An admin or helpdesk operator can now connect to a client via remote control over the Internet via cloud management gateway.

PrerequisitiPrerequisites

  • Requisiti utente per il controllo remoto:Remote control user requirements:
    • È necessario che l'utente di Azure Active Directory (Azure AD) venga individuato da Configuration Manager.The Azure Active Directory (Azure AD) user needs to be discovered by Configuration Manager.
    • È necessario che all'utente sia stata assegnata l'autorizzazione per la visualizzazione per il controllo remoto nella pagina Strumenti remoti in Impostazioni client.The user needs to be a permitted viewer for remote control under the Remote Tools page in the Client Settings.
  • Requisiti client per il controllo remoto:Remote control client requirements:
    • È necessario che il controllo remoto sia abilitato nella pagina Strumenti remoti in Impostazioni client.Remote control needs to be enabled under the Remote Tools page in the Client Settings.
    • Il client deve essere aggiornato alla versione più recente.The client needs to be upgraded to the latest version.
    • Il client deve essere online da Cloud Management GatewayThe client needs to be online from the Cloud Management Gateway

Problemi notiKnown issues

Per i client Internet che comunicano con Cloud Management Gateway tramite l'autenticazione di AD Azure, è possibile che il controllo remoto non funzioni come previsto.For internet clients communicating with Cloud Management Gateway using Azure AD authentication, remote control may not work as expected.

VerificaTry it out!

Provare a completare le attività.Try to complete the tasks. Inviare quindi commenti e suggerimenti con le proprie opinioni sulla funzionalità.Then send Feedback with your thoughts on the feature.

Connettersi a un client dalla consoleConnect to a client from the console

  1. Scegliere un client che comunica tramite Cloud Management Gateway usando un certificato PKI client.Choose a client that is communicating via CMG using a client PKI certificate. Assicurarsi che il client sia online dalla console di amministrazione.Make sure the client is online from the admin console.
  2. Avviare il visualizzatore controllo remoto dalla console facendo clic con il pulsante destro del mouse in un client, selezionando Avvia, quindi Controllo remoto.Launch the remote control viewer from the console by right-clicking on a client, selecting Start, then Remote Control.

Usare il visualizzatore controllo remoto autonomoUse the standalone remote control viewer

  1. Avviare il visualizzatore controllo remoto autonomo da adminconsole\bin\i386\CmRcViewer.exe.Launch the standalone remote control viewer from adminconsole\bin\i386\CmRcViewer.exe. La cartella e il file si trovano nella posizione in cui è installata la console di amministrazione.The folder and file are located where the admin console is installed.

  2. Dal menu File fare clic su Connetti per aprire la finestra di dialogo di connessione.From the File menu, click on Connect to open the connection dialog.

  3. Specificare le opzioni seguenti:Fill in the following options:

    • Indirizzo: indirizzo di destinazione del client.Address: The target address of the client. Per connettersi tramite Cloud Management Gateway, è necessario usare il nome di dominio completo.To connect using CMG, you must use the FQDN. Non è possibile usare il nome host o l'indirizzo IP.You can't use the hostname or IP address.
      • Per lo scenario Try it out! (Prova!),For the Try it out! scegliere un client che comunica tramite Cloud Management Gateway usando un certificato PKI client.scenario, choose a client that is communicating via CMG using a client PKI certificate. Assicurarsi che il client sia online dalla console di amministrazione.Make sure the client is online from the admin console.
    • Connect via CMG or HTTPs MP (Connetti tramite CMG o MP HTTP): questa opzione consente di eseguire il fallback da una connessione diretta TCP per usare il servizio Cloud Management Gateway.Connect via CMG or HTTPs MP: This option allows for fallback from a TCP direct connection to use the CMG service.
    • Nome server: nome del servizio Cloud Management Gateway a cui possono connettersi l'utente corrente e il client di destinazione.Server name: The CMG service name to which the current user and target client can connect.
    • TCP port (Porta TCP): se necessario, modificare la porta predefinita 10123.TCP port: If needed, change the default port from 10123.
    • HTTPS port (Porta HTTPS): se necessario, modificare la porta predefinita 443.HTTPS port: If needed, change the default port from 443.
    • Verify server certificate revocation (Verifica revoca del certificato del server): se la posizione DP CRL non è accessibile per l'utente corrente, disabilitare questa opzione a scopo di test.Verify server certificate revocation: If the CRL DP location isn't accessible for the current user, disable this option for testing purposes.
    • Azure environment (Ambiente Azure): questa opzione richiederà di eseguire l'accesso con le credenziali di Azure AD.Azure environment: This option will prompt for sign in with your Azure AD credentials. Selezionare quindi l'ambiente Azure per l'utente.Then, select the Azure environment for that user.
  4. Fare clic su OK per connettersi.Click OK to connect. Il controllo remoto tenterà prima una connessione diretta, quindi eseguirà il fallback a Cloud Management Gateway per la connessione.Remote control will attempt a direct connection first, then fallback to CMG for connection.

    Opzioni di controllo remoto di Cloud Management Gateway

Miglioramento dell'hub della communityImprovements to Community Hub

Oltre al supporto esistente per gli script e i report, l'hub della community ora supporta gli oggetti seguenti:Aside from the existing support for scripts and reports, the Community Hub now supports the following objects:

  • Script PowerShellPowerShell Scripts
  • ReportsReports
  • Sequenze attivitàTask sequences
  • ApplicazioniApplications
  • Elementi di configurazioneConfiguration items

L'hub consente la condivisione di questi oggetti ma non condivide il contenuto di origine del pacchetto associato a questi.The hub allows sharing these objects, but doesn't share any package source content associated with the objects. Ad esempio, le immagini d'avvio, i pacchetti di aggiornamento del sistema operativo o i pacchetti di driver a cui fa riferimento una sequenza di attività non vengono condivisi.For example, boot images, OS upgrade packages, or driver packages referenced by a task sequence aren't shared.

L'hub attualmente non supporta le dipendenze tra oggetti.The hub currently doesn't support object dependencies. Ad esempio, se si condivide l'app A che dipende dall'app B, condivide solo l'app A con la community.For example, if you share app A that is dependent upon app B, it only shares app A with the community. Analogamente, se una sequenza di attività include il passaggio Installa applicazione, le app a cui viene fatto riferimento non vengono condivise.Similarly, if a task sequence includes the Install Application step, the referenced apps aren't shared.

Le password o altri segreti vengono rimossi da una sequenza di attività prima della condivisione di questa.Passwords or other secrets are removed from a task sequence before sharing.

Aggiornamento degli oggetti dell'hubUpdating Hub objects

L'hub ora gestisce gli aggiornamenti degli oggetti condivisi.The hub now manages updates to shared objects. Per questo scenario esistono due casi d'uso:There are two use cases for this scenario:

  • Si è scaricato un oggetto dall'hub.You've downloaded an object from the hub. Quando si visita la voce corrispondente nell'hub della community, l'hub rileva la presenza di una versione precedente dell'oggetto.When you visit its entry in the Community Hub, the hub detects that you have an older version of the object. È possibile aggiornarla nel proprio sito con la versione più recente disponibile nell'hubYou can update it in your site with the latest version from the hub

  • Si è creato un oggetto nel proprio sito e lo si è condiviso nell'hub.You created an object in your site, and share it in the hub. In seguito lo si modifica nel proprio sito.You then revise it in your site. Quando si visita di nuovo My Hub (Hub personale), dato che la versione è cambiata, è possibile aggiornare l'oggetto nell'hub.When you revisit My Hub, because the version changed, you can update the object in the hub.

  • Solo gli autori originali degli oggetti caricati nell'hub possono apportare modifiche e aggiornare i propri elementi.Only the original contributor to the object uploaded to the hub can make changes and update their own item.

Nota

I prerequisiti seguenti per l'hub della community sono stati recentemente aggiornati nella documentazione d Technical Preview 1904:The following prerequisites for Community Hub were recently updated in the 1904 Technical Preview documentation:

  • Per scaricare i report, sono necessari diritti di amministratore completo in Configuration Manager.To download reports, you'll need Full Administrator rights in Configuration Manager.
  • Per scaricare i report, è necessario attivare l'opzione Usa i certificati generati da Configuration Manager per sistemi del sito HTTP nel sito in cui viene eseguita l'importazione.To download reports, you need to turn on the option Use Configuration Manager-generated certificates for HTTP site systems at the site you're importing into. Per altre informazioni, vedere HTTP migliorato.For more information, see enhanced HTTP. Questo prerequisito è necessario anche nella Technical Preview 1906 per l'aggiornamento degli oggetti dell'hub.This prerequisite is also needed in 1906 Technical Preview for updating hub objects.

Problemi notiKnown issues

Quando si fa clic su una cartella di report, la console potrebbe arrestarsi in modo anomalo.When clicking on a report folder, the console may crash. Per aggirare il problema, selezionare il nodo Report sopra le cartelle dei report, quindi filtrare o ordinare in base al report.To work around this issue, select the Reports node above the report folders, then filter or sort for the report.

Per altre informazioni sull'hub della community, inclusi i prerequisiti di installazione e le autorizzazioni necessarie, vedere Hub della community e GitHub.For more information on Community Hub, including setup prerequisites and necessary permissions, see Community hub and GitHub.

Aggiungere join, operatori aggiuntivi e aggregatori in CMPivotAdd joins, additional operators, and aggregators in CMPivot

Sulla base dei commenti e suggerimenti di UserVoice per CMPivot ora sono disponibili operatori aritmetici e aggregatori aggiuntivi, nonché la capacità di aggiungere join di query, come l'uso congiunto di Registry (Registro di sistema) e File.Based on your UserVoice feedback for CMPivot, you now have additional arithmetic operators, aggregators, and the ability to add query joins such as using Registry and File together. Sono stati aggiunti i seguenti elementi:The following items have been added:

Operatori di tabellaTable operators

Operatori di tabellaTable operators DescrizioneDescription
joinjoin Consente di unire le righe di due tabelle in modo da formare una nuova tabella tramite la corrispondenza della riga per lo stesso dispositivoMerge the rows of two tables to form a new table by matching row for the same device
renderrender Esegue il rendering dei risultati come output graficoRenders results as graphical output

L'operatore render esiste già in CMPivot.The render operator already exists in CMPivot. Sono stati aggiunti il supporto per più serie e l'istruzione with.Support for multiple series and the with statement were added. Per altre informazioni, vedere la sezione Esempi e l'articolo sull'operatore join di Kusto.For more information, see the examples section and Kusto's join operator article.

Limitazioni per i joinLimitations for joins

  1. La colonna del join viene eseguita sempre in modo implicito nel campo Dispositivo.The join column is always implicitly done on the Device field.
  2. È possibile usare un massimo di 5 join per ogni query.You can use a maximum of 5 joins per query.
  3. È possibile usare un massimo di 64 colonne combinate.You can use a maximum of 64 combined columns.

Operatori scalariScalar operators

OperatorOperator DescrizioneDescription EsempioExample
+ AggiuntaAdd 2 + 1, now() + 1d
- SottrazioneSubtract 2 - 1, now() - 1d
* MoltiplicazioneMultiply 2 * 2
/ DivisioneDivide 2 / 1
% ModuloModulo 2 % 1

Funzioni di aggregazioneAggregation functions

FunzioneFunction DescrizioneDescription
percentile()percentile() Restituisce una stima per il percentile specificato con classificazione più prossima della popolazione definita da ExprReturns an estimate for the specified nearest-rank percentile of the population defined by Expr
sumif()sumif() Restituisce una somma di espressioni per la quale il predicato restituisce trueReturns a sum of Expr for which Predicate evaluates to true

Funzioni scalariScalar functions

FunzioneFunction DescrizioneDescription
case()case() Valuta un elenco di predicati e restituisce la prima espressione di risultato per la quale il predicato è soddisfattoEvaluates a list of predicates and returns the first result expression whose predicate is satisfied
iff()iff() Valuta il primo argomento e restituisce il valore del secondo o del terzo argomento, a seconda che il predicato restituisca true (secondo) o false (terzo)Evaluates the first argument and returns the value of either the second or third arguments depending on whether the predicate evaluated to true (second) or false (third)
indexof()indexof() Funzione che restituisce l'indice in base zero della prima ricorrenza di una stringa specificata nella stringa di inputFunction reports the zero-based index of the first occurrence of a specified string within input string
strcat()strcat() Concatena da 1 a 64 argomentiConcatenates between 1 and 64 arguments
strlen()strlen() Restituisce la lunghezza in caratteri della stringa di inputReturns the length, in characters, of the input string
substring()substring() Estrae una sottostringa da una stringa di origine a partire da un indice e fino alla fine della stringaExtracts a substring from a source string starting from some index to the end of the string
tostring()tostring() Converte l'input in un'operazione stringaConverts input to a string operation

EsempiExamples

  • Visualizza dispositivo, produttore, modello e versione del sistema operativo:Show device, manufacturer, model, and OSVersion:

    ComputerSystem
    | project Device, Manufacturer, Model
    | join (OperatingSystem | project Device, OSVersion=Caption)
    
  • Visualizza un grafico dei tempi di avvio per un dispositivo:Show graph of boot times for a device:

    SystemBootData
    | where Device == 'MyDevice'
    | project SystemStartTime, BootDuration, OSStart=EventLogStart, GPDuration, UpdateDuration
    | order by SystemStartTime desc
    | render barchart with (kind=stacked, title='Boot times for MyDevice', ytitle='Time (ms)')
    

    Grafico a barre in pila che visualizza i tempi di avvio per un dispositivo in ms

Miglioramenti di CMPivotImprovements to CMPivot

Per consentire a più persone, ad esempio amministratori della sicurezza, di usare CMPivot, è stata estesa la funzionalità che consente l'esecuzione di CMPivot all'esterno della console.To enable more people, such as security admins, to use CMPivot, we've expanded the ability for CMPivot to be run outside the console. Sono state estese anche le autorizzazioni predefinite del ruolo Amministratore della protezione.We've also expanded the Security Admin role's default permissions. Queste modifiche offrono i vantaggi delle query in tempo reale nell'intera organizzazione.These changes give you the benefits of real-time queries across the organization.

Connettersi a CMPivot in modalità autonoma senza usare la riga di comando.Connect to CMPivot Standalone without using the command line.

  • Quando si esegue CMPivot in modalità autonoma, viene visualizzato un prompt per la connessione al sito.When you run CMPivot standalone, you'll be given a site connection prompt.
  • L'app CMPivot è disponibile nel percorso seguente: <site install path>\tools\CMPivot\CMPivot.exe.You'll find the CMPivot app in the following path: <site install path>\tools\CMPivot\CMPivot.exe. È possibile eseguirla da questo percorso oppure copiare l'intera cartella di CMPivot in un'altra posizione.You can run it from that path, or copy the entire CMPivot folder to another location.

Autorizzazioni CMPivot aggiunte al ruolo Amministratore della protezioneAdded CMPivot permissions to the Security Administrator role

Le autorizzazioni seguenti sono state aggiunte al ruolo predefinito Amministratore della protezione di Configuration Manager:The following permissions have been added to Configuration Manager's built-in Security Administrator role:

  • Read on SMS Script (Lettura per script SMS)Read on SMS Script
  • Run CMPivot on Collection (Esecuzione di CMPivot su raccolta)Run CMPivot on Collection
  • Read on Inventory Report (Lettura su report inventario)Read on Inventory Report

Miglioramenti alla console di Configuration ManagerImprovements to Configuration Manager console

È ora possibile abilitare alcuni nodi della console di Configuration Manager per l'uso del servizio di amministrazione.You can now enable some nodes of the Configuration Manager console to use the administration service. Questa modifica consente alla console di comunicare con il provider SMS tramite HTTPS anziché tramite WMI.This change allows the console to communicate with the SMS Provider over HTTPS instead of via WMI.

In questa versione, questa funzionalità è effettiva solo per i nodi seguenti nel nodo Sicurezza dell'area di lavoro Amministrazione:In this version, it only affects the following nodes under the Security node in the Administration workspace:

  • Utenti amministratoriAdministrative Users
  • Ruoli di sicurezzaSecurity Roles
  • Ambiti di protezioneSecurity Scopes
  • Connessioni di consoleConsole Connections

PrerequisitoPrerequisite

Abilitare il servizio di amministrazione.Enable the administration service. Per altre informazioni, vedere Servizio di amministrazione.For more information, see Administration service.

VerificaTry it out!

Provare a completare le attività.Try to complete the tasks. Inviare quindi commenti e suggerimenti con le proprie opinioni sulla funzionalità.Then send Feedback with your thoughts on the feature.

  1. Nella console di Configuration Manager passare all'area di lavoro Amministrazione, espandere Configurazione del sito e selezionare Siti.In the Configuration Manager console, go to the Administration workspace, expand Site Configuration, and select the Sites node. Sulla barra multifunzione selezionare Impostazioni gerarchia.In the ribbon, select Hierarchy Settings.

  2. Nella pagina Generali selezionare l'opzione che consente di abilitare la console di Configuration Manager per l'uso del servizio di amministrazione.On the General page, select the option to Enable the Configuration Manager console to use the administration service.

Supporto per Desktop virtuale WindowsSupport for Windows Virtual Desktop

Desktop virtuale Windows è una funzionalità di anteprima di Microsoft Azure e Microsoft 365.Windows Virtual Desktop is a preview feature of Microsoft Azure and Microsoft 365. È ora possibile usare l'anteprima tecnica di Configuration Manager per gestire questi dispositivi virtuali che eseguono Windows in Azure.You can now use Configuration Manager technical preview to manage these virtual devices running Windows in Azure.

Analogamente a un server terminal, questi dispositivi virtuali consentono l'esecuzione di più sessioni utente attive simultanee.Similar to a terminal server, these virtual devices allow multiple concurrent active user sessions. Per migliorare le prestazioni dei client, Configuration Manager disabilita ora i criteri utente su tutti i dispositivi che consentono l'esecuzione di più sessioni utente.To help with client performance, Configuration Manager now disables user policies on any device that allows these multiple user sessions. Anche se si abilitano i criteri utente, il client li disabilita per impostazione predefinita in questi dispositivi che includono Desktop virtuale Windows e i server terminal.Even if you enable user policies, the client disables them by default on these devices, which include Windows Virtual Desktop and terminal servers.

Il client disabilita i criteri utente solo quando rileva questo tipo di dispositivo durante una nuova installazione.The client only disables user policy when it detects this type of device during a new installation. Per i client esistenti di questo tipo che vengono aggiornati alla versione corrente, viene mantenuto il comportamento precedente.For an existing client of this type that you update to this version, the previous behavior persists. In un dispositivo esistente l'impostazione dei criteri utente viene configurata anche se il dispositivo consente più sessioni utente.On an existing device, it configures the user policy setting even if it detects that the device allows multiple user sessions.

Se sono necessari i criteri utente in questo scenario e si accetta l'eventuale impatto sulle prestazioni, usare Configuration Manager SDK con la classe WMI del server SMS_PolicyAgentConfig.If you require user policy in this scenario, and accept any potential performance impact, use the Configuration Manager SDK with the SMS_PolicyAgentConfig server WMI class. Impostare la nuova proprietà PolicyEnableUserPolicyOnTS su true.Set the new PolicyEnableUserPolicyOnTS property to true.

Notifiche del conto alla rovescia più frequenti per i riavviiMore frequent countdown notifications for restarts

Per le notifiche di riavvio del computer sono stati apportati i miglioramenti seguenti:The following improvements have been made for computer restart notifications:

  1. In Impostazioni client nella pagina Riavvio del computer ora è possibile impostare Specify the snooze duration for computer restart countdown notifications (hours) (Specifica durata della sospensione per le notifiche conto alla rovescia di riavvio computer (ore)).In Client Settings on the Computer Restart page, you can now Specify the snooze duration for computer restart countdown notifications (hours).
    • Il valore predefinito è 4 ore.The default value is 4 hours.
    • Il valore di durata della sospensione deve essere minore del valore di notifica minimo meno il valore della notifica che l'utente non può ignorare.Your snooze duration value should be less than the temporary notification value minus the value for the notification the user can't dismiss.
  2. Il valore massimo per Visualizzare una notifica temporanea in cui viene indicato l'intervallo di disconnessione dell'utente o di riavvio del computer (minuti) è stato aumentato da 1440 minuti (24 ore) a 20160 minuti (due settimane).The maximum value for Display a temporary notification to the user that indicates the interval before the user is logged off or the computer restarts (minutes) increased from 1440 minutes (24 hours) to 20160 minutes (two weeks).
  3. L'utente non visualizzerà un indicatore di stato nella notifica di riavvio fino a quando non mancheranno meno di 24 ore al riavvio.The user won't see a progress bar in the restart notification until the pending restart is less than 24 hours away.

Registrazione automatica della co-gestione tramite il token di dispositivoCo-management auto-enrollment using device token

Un nuovo dispositivo co-gestito viene ora registrato automaticamente nel servizio Microsoft Intune in base al token di dispositivo di Azure Active Directory (Azure AD).A new co-managed device now automatically enrolls to the Microsoft Intune service based on its Azure Active Directory (Azure AD) device token. Non è necessario attendere che un utente esegua l'accesso al dispositivo per avviare la registrazione automatica.It doesn't need to wait for a user to sign in to the device for auto-enrollment to start. Questa modifica consente di ridurre il numero di dispositivi con lo stato di registrazione Accesso utente in sospeso.This change helps to reduce the number of devices with the enrollment status Pending user sign in.

Per supportare questo comportamento, è necessario che i client eseguano Windows 10 versione 1803 o successiva.To support this behavior, clients need to be running Windows 10 version 1803 or later.

Se il token di dispositivo non esegue l'operazione, viene eseguito il fallback al comportamento precedente con il token utente.If the device token fails, it falls back to previous behavior with the user token. Cercare in ComanagementHandler.log la voce seguente: Enrolling device with RegisterDeviceWithManagementUsingAADDeviceCredentialsLook in the ComanagementHandler.log for the following entry: Enrolling device with RegisterDeviceWithManagementUsingAADDeviceCredentials

Opzioni aggiuntive per i cataloghi di aggiornamenti di terze partiAdditional options for third-party update catalogs

Sono ora disponibili opzioni di configurazione aggiuntive relative alla modalità di sincronizzazione dei cataloghi di aggiornamenti di terze parti in Configuration Manager.You now have additional configuration options for how third-party update catalogs are synchronized into Configuration Manager.

Importante

Queste opzioni sono disponibili solo per i cataloghi di aggiornamenti di terze parti v3, che supportano le categorie per gli aggiornamenti.These options are only available for v3 third-party update catalogs, which support categories for updates. Queste opzioni sono disabilitate per i cataloghi non pubblicati nel nuovo formato v3.These options are disabled for catalogs that aren't published in the new v3 format.

PrerequisitiPrerequisites

Abilitare gli aggiornamenti di terze partiEnable third-party updates

Nuova sottoscrizione a un catalogo di terze partiNew subscription to a third-party catalog

  1. Nella console di Configuration Manager accedere all'area di lavoro Raccolta software.In the Configuration Manager console, go to the Software Library workspace. Espandere Aggiornamenti software e selezionare il nodo Cataloghi di aggiornamenti software di terze parti.Expand Software Updates and select the Third-Party Software Update Catalogs node.

  2. Selezionare il catalogo per cui eseguire la sottoscrizione e fare clic su Sottoscrivi il catalogo nella barra multifunzione.Select the catalog to subscribe and click Subscribe to Catalog in the ribbon.

  3. Scegliere le opzioni nella pagina Seleziona categorie:Choose your options on the Select Categories page:

    • Synchronize all update categories (Sincronizza tutte le categorie di aggiornamento) (impostazione predefinita)Synchronize all update categories (default)

      • Sincronizza tutti gli aggiornamenti nel catalogo di aggiornamenti di terze parti in Configuration Manager.Synchronizes all updates in the third-party update catalog into Configuration Manager.
    • Select categories for synchronization (Seleziona categorie per la sincronizzazione)Select categories for synchronization

      • Scegliere le categorie e le categorie figlio da sincronizzare in Configuration Manager.Choose which categories and child categories to synchronize into Configuration Manager.

      Selezionare le categorie di aggiornamenti per la sincronizzazione in Configuration Manager

  4. Scegliere se si vuole eseguire un'installazione di appoggio del contenuto degli aggiornamenti per il catalogo.Choose if you want to Stage update content for the catalog. Quando si esegue un'installazione di appoggio del contenuto, tutti gli aggiornamenti delle categorie selezionate vengono scaricati automaticamente nel punto di aggiornamento software di livello superiore. Non è quindi necessario assicurarsi che siano già stati scaricati prima della distribuzione.When you stage the content, all updates in the selected categories are automatically downloaded to your top-level software update point meaning you don't need to ensure they're already downloaded before deploying. È consigliabile eseguire un'installazione di appoggio del contenuto automaticamente solo per gli aggiornamenti di cui è probabile che si eseguirà la distribuzione, per evitare un uso eccessivo della larghezza di banda e delle risorse di archiviazione.You should only automatically stage content for updates you are likely to deploy them to avoid excessive bandwidth and storage requirements.

    • Do not stage content, synchronize for scanning only (recommended) (Non eseguire un'installazione di appoggio, sincronizza solo per l'analisi (scelta consigliata))Do not stage content, synchronize for scanning only (recommended)

      • Non scaricare alcun contenuto degli aggiornamenti per il catalogo di terze partiDon't download any content for updates in the third-party catalog
    • Stage the content for selected categories automatically (Esegui installazione di appoggio automaticamente per le categorie selezionate)Stage the content for selected categories automatically

      • Scegliere le categorie di aggiornamenti per le quali scaricare il contenuto automaticamente.Choose the update categories that will automatically download content.
      • Il contenuto degli aggiornamenti delle categorie selezionate verrà scaricato nella directory del contenuto WSUS del punto di aggiornamento software di livello superiore.The content for updates in selected categories will be downloaded to the top-level software update point's WSUS content directory.

      Selezionare le categorie di aggiornamenti per l'installazione di appoggio del contenuto

Modificare una sottoscrizione esistenteEdit an existing subscription

  1. Nella console di Configuration Manager accedere all'area di lavoro Raccolta software.In the Configuration Manager console, go to the Software Library workspace. Espandere Aggiornamenti software e selezionare il nodo Cataloghi di aggiornamenti software di terze parti.Expand Software Updates and select the Third-Party Software Update Catalogs node.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul catalogo e scegliere Proprietà.Right-click on the catalog and select Properties.
  3. Scegliere le opzioni nella scheda Seleziona categorie.Choose your options on the Select Categories tab.
    • Synchronize all update categories (Sincronizza tutte le categorie di aggiornamento) (impostazione predefinita)Synchronize all update categories (default)
      • Sincronizza tutti gli aggiornamenti nel catalogo di aggiornamenti di terze parti in Configuration Manager.Synchronizes all updates in the third-party update catalog into Configuration Manager.
    • Select categories for synchronization (Seleziona categorie per la sincronizzazione)Select categories for synchronization
      • Scegliere le categorie e le categorie figlio da sincronizzare in Configuration Manager.Choose which categories and child categories to synchronize into Configuration Manager.
  4. Scegliere le opzioni per la scheda Stage update content (Esegui installazione di appoggio per il contenuto degli aggiornamenti).Choose your options for the Stage update content tab.
    • Do not stage content, synchronize for scanning only (recommended) (Non eseguire un'installazione di appoggio, sincronizza solo per l'analisi (scelta consigliata))Do not stage content, synchronize for scanning only (recommended)
      • Non scaricare alcun contenuto degli aggiornamenti per il catalogo di terze partiDon't download any content for updates in the third-party catalog
    • Stage the content for selected categories automatically (Esegui installazione di appoggio automaticamente per le categorie selezionate)Stage the content for selected categories automatically
      • Scegliere le categorie di aggiornamenti per le quali scaricare il contenuto automaticamente.Choose the update categories that will automatically download content.
      • Il contenuto degli aggiornamenti delle categorie selezionate verrà scaricato nella directory del contenuto WSUS del punto di aggiornamento software di livello superiore.The content for updates in selected categories will be downloaded to the top-level software update point's WSUS content directory.

Problemi notiKnown issues

Il salvataggio delle impostazioni per i cataloghi v3 con un numero elevato di categorie può richiedere più tempo del previsto.Saving setting for v3 catalogs with large numbers of categories may take longer than expected. Gli sviluppatori Microsoft sono attivamente impegnati per risolvere questo problema.We're working on improving this issue.

Cancellare il contenuto dell'app dalla cache del client durante la sequenza di attivitàClear app content from client cache during task sequence

Nel passaggio Installa applicazione della sequenza di attività è ora possibile eliminare il contenuto dell'app dalla cache del client dopo l'esecuzione del passaggio stesso.In the Install Application task sequence step, you can now delete the app content from the client cache after the step runs. Questo comportamento è utile per i dispositivi con unità disco di piccole dimensioni o durante l'installazione di un numero elevato di app di grandi dimensioni in successione.This behavior is beneficial on devices with small hard drives or when installing lots of large apps in succession.

PrerequisitoPrerequisite

Aggiornare il client di destinazione con la versione più recente per supportare questa nuova funzionalità.Update the target client to the latest version to support this new feature.

VerificaTry it out!

Provare a completare le attività.Try to complete the tasks. Inviare quindi commenti e suggerimenti con le proprie opinioni sulla funzionalità.Then send Feedback with your thoughts on the feature.

  1. Modificare una sequenza di attività esistente o creare una nuova sequenza di attività personalizzata.Edit an existing task sequence or create a new custom task sequence.

  2. Aggiungere e configurare il passaggio Installa applicazione.Add and configure the Install Application step.

  3. Durante il passaggio, abilitare l'opzione Clear application content from cache after installing (Cancella contenuto applicazione dalla cache dopo l'installazione).On the step, enable the option to Clear application content from cache after installing.

  4. Distribuire la sequenza di attività nel client di destinazione.Deploy the task sequence to the target client.

Nuova categoria di prodotti per Windows 10 versione 1903 e successiveNew Windows 10, version 1903 and later product category

Windows 10 versione 1903 e successive è stato aggiunto a Microsoft Update come prodotto a sé stante, anziché all'interno del prodotto Windows 10 come le versioni precedenti.Windows 10, version 1903 and later was added to Microsoft Update as its own product rather than being part of the Windows 10 product like earlier versions. A causa di questa modifica è necessario eseguire una serie di passaggi manuali per assicurarsi che i client visualizzino questi aggiornamenti.This change caused you to do a number of manual steps to ensure that your clients see these updates. Si è cercato di ridurre il numero di passaggi manuali che è necessario eseguire per il nuovo prodotto.We've helped reduce the number of manual steps you have to take for the new product.

Quando si esegue l'aggiornamento alla Technical Preview 1906 e il prodotto Windows 10 è selezionato per la sincronizzazione, vengono eseguite automaticamente le azioni seguenti:When you update to 1906 technical preview and have the Windows 10 product selected for synchronization, the following actions occur automatically:

  • Il prodotto Windows 10 versione 1903 e successive viene aggiunto per la sincronizzazione.The Windows 10, version 1903 and later product is added for synchronization.
  • Le regole di distribuzione automatica che contengono il prodotto Windows 10 vengono aggiornate in modo da includere Windows 10 versione 1903 e successive.Automatic Deployment Rules containing the Windows 10 product will be updated to include Windows 10, version 1903 and later.
  • I piani di manutenzione vengono aggiornati in modo che includano il prodotto Windows 10 versione 1903 e successive.Servicing plans are updated to include the Windows 10, version 1903 and later product.

Regola delle informazioni dettagliate sulla gestione per il fallback di NTLMManagement insights rule for NTLM fallback

Informazioni dettagliate sulla gestione include una nuova regola che rileva se è stato abilitato il metodo di fallback dell'autenticazione NTLM meno sicuro per il sito: Fallback NTLM abilitato.Management insights includes a new rule that detects if you enabled the less secure NTLM authentication fallback method for the site: NTLM fallback is enabled.

Quando si usa il metodo di installazione push client per il client Configuration Manager, il sito può richiedere l'autenticazione reciproca Kerberos.When using the client push method of installing the Configuration Manager client, the site can require Kerberos mutual authentication. Questo miglioramento consente di proteggere la comunicazione tra il server e il client.This enhancement helps to secure the communication between the server and the client. Per altre informazioni , vedere Come installare i client con l'installazione push client.For more information, see How to install clients with client push.

Filtrare le applicazioni distribuite nei dispositiviFilter applications deployed to devices

In base al feedback UserVoice, le categorie utente per le distribuzioni di applicazioni nei dispositivi vengono ora visualizzate come filtri in Software Center.Based on your UserVoice feedback, user categories for device-targeted application deployments now show as filters in Software Center.

VerificaTry it out!

Provare a completare le attività.Try to complete the tasks. Inviare quindi commenti e suggerimenti con le proprie opinioni sulla funzionalità.Then send Feedback with your thoughts on the feature.

  1. Specificare una categoria utente per un'applicazione nella pagina Software Center delle proprietà.Specify a user category for an application on the Software Center page of its properties. Per altre informazioni, vedere Specificare manualmente le informazioni sull'applicazione.For more information, see Manually specify application information.

  2. Distribuire l'applicazione in un computer disponibile.Deploy the application to a machine as available.

Quindi aprire l'app in Software Center ed esaminare i filtri disponibili.Then open the app in Software Center and look at the available filters. Per altre informazioni, vedere Applicazioni in Software Center.For more information, see Applications in Software Center.

Problema notoKnown issue

Se si rinomina una categoria utente esistente, la categoria non viene aggiornata nel client.If you rename an existing user category, it doesn't update on the client.

Dopo aver aggiunto una categoria a più app, se si rinomina la categoria per un'app, la categoria rinominata si applica solo all'app.After adding a category to multiple apps, if you rename the category for one app, the renamed category only applies to that app. Questa modifica non si applica alle altre app che fanno riferimento alla categoria.This change doesn't apply to other apps that reference the category. In Software Center la categoria rinominata viene visualizzata come nuovo filtro.In Software Center, the renamed category shows as a new filter. Anche la categoria precedente viene visualizzata come filtro.The old category also shows as a filter.

Per risolvere questo problema, dopo aver rinominato la categoria, deselezionarla nell'app.To work around this issue, after you rename the category, deselect it on the app. Applicare le modifiche e quindi selezionare di nuovo la categoria rinominata.Apply the changes, and then reselect the renamed category. Questa azione aggiorna l'app che applica la modifica.This action revises the app, which applies the change.

Miglioramenti della distribuzione del sistema operativoImprovements to OS deployment

Questa versione include i miglioramenti della distribuzione del sistema operativo seguenti:This version includes the following improvements to OS deployment:

  • Sulla base dei commenti e suggerimenti di UserVoice ora è più semplice modificare le variabili quando si esegue una sequenza di attività.Based on your UserVoice feedback, it's now easier to edit variables when you run a task sequence. Dopo la selezione di una sequenza di attività nella finestra Creazione guidata sequenza di attività, la pagina per la modifica delle variabili della sequenza di attività include un pulsante Modifica.After you select a task sequence in the Task Sequence Wizard window, the page to edit task sequence variables includes an Edit button. È possibile usare scelte rapide da tastiera per modificare le variabili.You can use accessible keyboard shortcuts to edit the variables. Questa modifica è utile nei casi in cui non è disponibile un mouse.This change helps in cases where a mouse isn't available.

  • Sulla base dei commenti e suggerimenti di UserVoice, la sequenza di attività imposta una nuova variabile di sola lettura _SMSTSLastContentDownloadLocation.Based on your UserVoice feedback, the task sequence sets a new read-only variable _SMSTSLastContentDownloadLocation. Questa variabile contiene l'ultimo percorso in cui la sequenza di attività ha scaricato o provato a scaricare contenuto.This variable contains the last location where the task sequence downloaded or attempted to download content. Esaminare questa variabile anziché analizzare i log del client.Inspect this variable instead of parsing the client logs.

  • Questa versione esegue un'iterazione aggiuntiva per il miglioramento del passaggio Disattiva BitLocker rispetto alla Technical preview - Versione 1905.This release further iterates on the improvement to the Disable BitLocker step from technical preview version 1905. Risolve il problema noto con la funzionalità lato client e aggiunge una nuova variabile OSDBitLockerRebootCountOverride.It resolves the known issue with the client-side functionality, and adds a new variable, OSDBitLockerRebootCountOverride. Impostare questo valore da 0 a 15 per eseguire l'override del conteggio impostato dal passaggio o dalla variabile OSDBitlockerRebootCount.Set this value from 0 to 15, and it overrides the count set by the step or the OSDBitlockerRebootCount variable. Mentre gli altri metodi accettano solo i valori da 1 a 15, se si imposta questa variabile su 0, BitLocker rimane disattivato per un periodo indefinito.While the other methods only accept values 1 to 15, if you set this variable to 0, BitLocker remains disabled indefinitely. Questa nuova variabile è utile quando la sequenza di attività imposta un solo valore, ma si vuole impostare un valore distinto per ogni dispositivo o per ogni raccolta.This new variable is useful when the task sequence sets one value, but you want to set a separate value on a per-device or per-collection basis.

È ora possibile offrire agli utenti un collegamento diretto a una scheda personalizzata in Software Center.You can now provide users with a direct link to a custom tab in Software Center.

Usare il formato URL seguente per aprire Software Center con una scheda specifica:Use the following URL format to open Software Center to a particular tab:

softwarecenter:page=CustomTab1

La stringa CustomTab1 è la prima scheda personalizzata nell'ordine.The string CustomTab1 is the first custom tab in order.

Ad esempio, digitare l'URL seguente nella finestra Esegui di Windows.For example, type this URL in the Windows Run window.

È anche possibile usare questa sintassi per aprire le schede predefinite in Software Center:You can also use this syntax to open default tabs in Software Center:

Riga di comandoCommand line SchedaTab
AvailableSoftware ApplicazioniApplications
Updates AggiornamentiUpdates
OSD Sistemi operativiOperating Systems
InstallationStatus Stato installazioneInstallation status
Compliance Conformità del dispositivoDevice compliance
Options OpzioniOptions

Passaggi successiviNext steps

Per altre informazioni sull'installazione o l'aggiornamento del ramo Technical Preview, vedere Technical Preview.For more information about installing or updating the technical preview branch, see Technical preview.

Per altre informazioni sui diversi rami di Configuration Manager, vedere Scelta del ramo di Configuration Manager da usareFor more information about the different branches of Configuration Manager, see Which branch of Configuration Manager should I use?