Risolvere i problemi di Desktop Analytics

Usa i dettagli in questo articolo per risolvere i problemi con Desktop Analytics integrato con Configuration Manager.

Verificare i prerequisiti

Molti problemi comuni sono causati da prerequisiti mancanti. Verificare innanzitutto le configurazioni seguenti:

Monitorare l'integrità della connessione

Usa il dashboard integrità connessione in Configuration Manager per eseguire il drill-down nelle categorie in base all'integrità del dispositivo. Nella console di Configuration Manager passare all'area di lavoro Raccolta software, espandere il nodo Desktop Analytics Servicing e selezionare il dashboard Integrità connessione.

Per ulteriori informazioni, vedere Monitorare l'integrità della connessione.

Nota

La connessione di Configuration Manager a Desktop Analytics si basa sul punto di connessione del servizio. Qualsiasi modifica apportata a questo ruolo del sistema del sito può influire sulla sincronizzazione con il servizio cloud. Per ulteriori informazioni, vedere Informazioni sul punto di connessione del servizio.

A partire dalla versione 2002, se il sito di Configuration Manager non riesce a connettersi agli endpoint necessari per un servizio cloud, genera un messaggio di stato critico CON ID 11488. Quando non è possibile connettersi al servizio, lo stato SMS_SERVICE_CONNECTOR del componente cambia in critico. Visualizzare lo stato dettagliato nel nodo Stato componente della console di Configuration Manager.

File di registro

Per altre informazioni, vedi File di registro per Desktop Analytics

Per risolvere i problemi di Desktop Analytics, usa lo strumentoDesktopAnalyticsLogsCollector.ps1 dalla directory di installazione di Configuration Manager. Esegue alcuni passaggi di base per la risoluzione dei problemi e raccoglie i log pertinenti in una singola directory di lavoro. Per ulteriori informazioni, vedere Raccolta registri.

Abilitare la registrazione dettagliata

  1. Nel punto di connessione del servizio passare alla chiave del Registro di sistema seguente: HKLM\Software\Microsoft\SMS\Tracing\SMS_SERVICE_CONNECTOR
  2. Impostare il valore LoggingLevel su 0

Azure AD applicazioni

Desktop Analytics aggiunge le applicazioni seguenti all'Azure AD:

  • Microservizio di Configuration Manager: connette Configuration Manager con Desktop Analytics. Questa app non ha requisiti di accesso.

  • MALogAnalyticsReader: monitora l'area di lavoro di Azure Log Analytics per verificare che lo snapshot giornaliero sia stato copiato correttamente. Per ulteriori informazioni, vedere Ruolo dell'applicazione MALogAnalyticsReader.

  • Desktop Analytics: consente a Configuration Manager di recuperare le informazioni sul piano di distribuzione e lo stato di preparazione dei dispositivi da Desktop Analytics.

Se devi eseguire il provisioning di queste app dopo aver completato l'installazione, vai al riquadro Servizi connessi. Seleziona Configura l'accesso di utenti e app ed esegui il provisioning delle app.

  • Azure AD app per Configuration Manager. Se devi eseguire il provisioning o risolvere i problemi di connessione dopo aver completato l'installazione, vedi Creare e importare app per Configuration Manager. Questa app richiede la scrittura dei dati della raccolta CM e la lettura dei dati della raccolta CM nell'API del servizio di Configuration Manager.

    Nota

    Desktop Analytics supporta più gerarchie di Configuration Manager che segnalano a un singolo tenant Azure AD singolo. Se nell'ambiente sono configurate più gerarchie con lo stesso ID commerciale, per condividere il tenant di Azure AD e l'istanza di Desktop Analytics usare app diverse per ogni gerarchia.

Creare e importare app per Configuration Manager

Se non è possibile creare l'app Azure AD per Configuration Manager dalla procedura guidata Configura servizi di Azure o se si desidera riutilizzare un'app esistente, è necessario crearla e importarla manualmente. Dopo aver completato l'onboarding iniziale nel portale di Desktop Analytics, eseguire la procedura seguente:

Creare app in Azure AD

Suggerimento

Durante questo processo, dovrai annotare diversi valori da usare in un secondo momento. Apri un'app come Windows Blocco note per incollare i valori che copierai dal portale di Azure.

  1. Apri il portale di Azure come utente con autorizzazioni di amministratore globale, vai a Azure Active Directory e seleziona Registrazioni app. Quindi selezionare Nuova registrazione.

  2. Nel riquadro Registra un'applicazione configurare le impostazioni seguenti:

    • Nome: Nome univoco che identifica l'app, ad esempio: Desktop-Analytics-Connection

    • Tipi di account supportati: lasciare questa impostazione come opzione predefinita, Account solo in questa directory organizzativa

    • URI di reindirizzamento (facoltativo): lasciare vuoto questo valore facoltativo.

    Seleziona Registra per creare l'app.

  3. Nelle proprietà della nuova app copia l'ID applicazione (client) e l'ID directory (tenant). I valori sono GUID utilizzati per configurare la connessione di Configuration Manager.

  4. Nel menu delle proprietà dell'app seleziona Certificati & segreti, quindi seleziona Nuovo segreto client.

    • Descrizione: è possibile utilizzare qualsiasi nome per il segreto o lasciarlo vuoto.
    • Scadenza: specificare una durata di scadenza che soddisfi i requisiti aziendali.

    Selezionare Aggiungi. Copia immediatamente la stringa del segreto client Value e Expires. Se si esce da questo riquadro, non è possibile recuperare di nuovo lo stesso segreto. Questi valori verranno utilizzati in un secondo momento per configurare la connessione di Configuration Manager.

    Suggerimento

    Prendere nota della data di scadenza e assicurarsi di rinnovare la chiave privata prima della scadenza. La scadenza della chiave privata può causare un'interruzione dell'accesso al servizio.

  5. Nel menu delle proprietà dell'app seleziona Autorizzazioni API.

    1. Nel pannello Autorizzazioni API seleziona Aggiungi un'autorizzazione.

    2. Nel pannello Richiedi autorizzazioni API passa alle API che l'organizzazione usa.

    3. Cerca e seleziona l'API microservizio di Configuration Manager.

    4. Selezionare il tipo di autorizzazioni dell'applicazione. Espandere CmCollectionData e selezionare entrambe le autorizzazioni seguenti: CMCollectionData.read e CMCollectionData.write.

    5. Selezionare Aggiungi autorizzazioni.

  6. Nel pannello Autorizzazioni API seleziona Concedi il consenso dell'amministratore per... e quindi seleziona Sì.

Importare app in Configuration Manager

  1. Nella console di Configuration Manager passare all'area di lavoro Amministrazione, espandere Servizi cloud e selezionare il nodo Servizi di Azure. Selezionare Configura servizi di Azure nella barra multifunzione.

  2. Nella pagina Servizi di Azure della Procedura guidata servizi di Azure configurare le impostazioni seguenti:

    • Specificare un nome per l'oggetto in Configuration Manager.

    • Specificare una descrizione facoltativa per identificare il servizio.

    • Seleziona Desktop Analytics nell'elenco dei servizi disponibili.

    Seleziona Avanti.

  3. Nella pagina App selezionare l'ambiente Azure appropriato. Seleziona quindi Importa per l'app Web. Configurare le impostazioni seguenti nella finestra Importa app:

    • Azure AD Tenant Name: Questo nome è il nome in Configuration Manager

    • Azure AD Tenant ID: ID directory copiato da Azure AD

    • ID client: ID applicazione copiato dall'app Azure AD app

    • Chiave privata: Valore chiave copiato dall'app Azure AD chiave

    • Scadenza chiave privata: stessa data di scadenza della chiave

    • URI ID app: questa impostazione deve popolare automaticamente il valore seguente: https://cmmicrosvc.manage.microsoft.com/

    Selezionare Verifica e quindi OK per chiudere la finestra Importa app. Selezionare Avanti nella pagina App della Procedura guidata servizi di Azure.

Per continuare con il resto della procedura guidata nella pagina Dati di diagnostica, vedere Connessione al servizio.

Risolvere i problemi dell'app in Configuration Manager

In caso di problemi durante la creazione o l'importazione dell'app, controlla innanzitutto SMSAdminUI.log per l'errore specifico. Controlla quindi le configurazioni seguenti:

  • Il tenant è stato registrato correttamente nel servizio Desktop Analytics. Per ulteriori informazioni, vedere Come configurare Desktop Analytics.

  • Tutti gli endpoint necessari sono accessibili. Per ulteriori informazioni, vedere Endpoints.

  • Verificare che l'utente che accede abbia le autorizzazioni corrette. Per altre informazioni, vedere Prerequisiti.

  • Assicurati che l'utente possa accedere ad Azure in generale. Questa azione determina se sono presenti problemi generali di Azure AD di autenticazione.

  • Controllare i messaggi di stato per il SMS_SERVICE_CONNECTOR di lavoro di Desktop Analytics.

Ruolo applicazione MALogAnalyticsReader

Quando si configura Desktop Analytics, si acconsente per conto dell'organizzazione. Questo consenso è quello di assegnare all'applicazione MALogAnalyticsReader il ruolo lettore di log analytics per l'area di lavoro. Questo ruolo dell'applicazione è richiesto da Desktop Analytics.

Se si verifica un problema con questo processo durante l'installazione, utilizzare il processo seguente per aggiungere manualmente questa autorizzazione:

  1. Passare al portale di Azuree selezionare Tutte le risorse. Selezionare l'area di lavoro di tipo Log Analytics.

  2. Nel menu dell'area di lavoro, selezionare Controllo di accesso (IAM), selezionare Aggiungi e quindi Aggiungi assegnazione di ruolo.

  3. Nel pannello Aggiungi assegnazione di ruolo configura le impostazioni seguenti:

    • Ruolo: Lettore

    • Assegnare l'accesso a : utente, gruppo o entità servizio

    • Select: MALogAnalyticsReader

  4. Selezionare Salva.

Il portale mostra una notifica relativa all'aggiunta dell'assegnazione di ruolo.

Latenza dei dati

Quando si configura Desktop Analytics per la prima volta, si registrano nuovi client o si configurano nuovi piani di distribuzione, i report in Configuration Manager e nel portale di Desktop Analytics potrebbero non mostrare immediatamente i dati completi. L'esecuzione dei passaggi seguenti può richiedere da 2 a 3 giorni:

  • I dispositivi attivi inviano dati di diagnostica al servizio Desktop Analytics
  • Il servizio elabora i dati
  • Il servizio viene sincronizzato con il sito di Configuration Manager

Durante la sincronizzazione delle raccolte di dispositivi dalla gerarchia di Configuration Manager a Desktop Analytics, può essere necessario un'ora prima che tali raccolte vengano visualizzate nel portale di Desktop Analytics. Analogamente, quando crei un piano di distribuzione in Desktop Analytics, può essere necessario un'ora prima che le nuove raccolte associate al piano di distribuzione vengano visualizzate nella gerarchia di Configuration Manager. I siti principali creano le raccolte e il sito di amministrazione centrale viene sincronizzato con Desktop Analytics. Configuration Manager può richiedere fino a 24 ore per valutare e aggiornare l'appartenenza alla raccolta. Per velocizzare questo processo, aggiornare manualmente l'appartenenza alla raccolta.

Nota

Per fare in modo che gli aggiornamenti manuali della raccolta riflettano le modifiche, il SMS_SERVICE_CONNECTOR_M365ADeploymentPlanWorker deve prima sincronizzarsi. L'esecuzione di questo processo può richiedere fino a un'ora. Per ulteriori informazioni, vedere il file M365ADeploymentPlanWorker.log.

All'interno del portale di Desktop Analytics sono disponibili due tipi di dati: dati dell'amministratore e dati di diagnostica:

  • I dati dell'amministratore si riferiscono alle modifiche apportate alla configurazione dell'area di lavoro. Ad esempio, quando si modifica la decisione di aggiornamento o l'importanza di un asset, si modificano i dati dell'amministratore. Queste modifiche spesso hanno un effetto di composizione, in quanto possono modificare lo stato di conformità di un dispositivo con l'asset in questione installato.

  • I dati di diagnostica si riferiscono ai metadati di sistema caricati dai dispositivi client a Microsoft. Questi dati alimentano Desktop Analytics. Include attributi come l'inventario dei dispositivi e lo stato di aggiornamento delle funzionalità.

Per impostazione predefinita, tutti i dati nel portale di Desktop Analytics vengono aggiornati automaticamente ogni giorno. Questo aggiornamento include le modifiche apportate ai dati di diagnostica di due giorni fa e tutte le modifiche apportate alla configurazione (dati dell'amministratore). Dovrebbe essere visibile nel portale di Desktop Analytics entro le 08:00 UTC ogni giorno.

Quando si apportano modifiche ai dati dell'amministratore, è possibile attivare un aggiornamento su richiesta dei dati dell'amministratore nell'area di lavoro. Da qualsiasi pagina del portale di Desktop Analytics, aprire il riquadro a comparsa valuta dati:

Screenshot della scheda del riquadro a comparsa valuta dati nel portale di Desktop Analytics

Selezionare quindi Applica modifiche:

Screenshot of expanded data currency flyout in Desktop Analytics portal

Questo processo in genere richiede da 15 a 60 minuti. La tempistica dipende dalle dimensioni dell'area di lavoro e dall'ambito delle modifiche che necessitano di processi. Quando si richiede un aggiornamento dei dati su richiesta, non vengono apportate modifiche ai dati di diagnostica. Questa opzione non è disponibile durante le distribuzioni del servizio. Per altre informazioni, vedi le domande frequenti su Desktop Analytics.

Se le modifiche non vengono aggiornate entro i tempi indicati in precedenza, attendere altre 24 ore per il successivo aggiornamento giornaliero. Se si verificano ritardi più lunghi, controllare il dashboard di integrità del servizio. Se il servizio è integro, contattare il supporto tecnico Microsoft.

Notifiche di servizio

Il portale di Desktop Analytics può visualizzare banner di notifica agli amministratori. Queste notifiche consentono a Microsoft di comunicare con l'utente su eventi e problemi importanti. Le sezioni seguenti descrivono in dettaglio le notifiche che potresti visualizzare.

Scopri le novità di questo mese in Desktop Analytics

Questa notifica informativo rende l'utente a conoscenza delle modifiche apportate al servizio. Per ulteriori informazioni, vedere Novità di Desktop Analytics ( https://aka.ms/danews ).

Esistono nuovi prerequisiti. Per continuare a usare Desktop Analytics, esaminare i nuovi requisiti

Questa notifica informativo rende l'utente a conoscenza delle modifiche apportate ai prerequisiti. Ad esempio, un nuovo endpoint Internet o un aggiornamento software. Per ulteriori informazioni, vedere Prerequisiti ( https://aka.ms/daprereqs ).

Stiamo analizzando un problema che influisce su Desktop Analytics

Questa notifica di avviso indica che Microsoft è a conoscenza di un problema che influisce sul servizio Desktop Analytics. Il problema è in genere la generazione di snapshot. Quando viene visualizzata questa notifica, Microsoft sta analizzando il problema per determinare l'ambito e l'origine dell'impatto. Non è necessario contattare il supporto tecnico Microsoft. Per ulteriori informazioni, vedere Flusso di dati.

Stiamo analizzando un problema con la latenza dei dati. Se hai registrato nuovi dispositivi o hai modificato asset nelle ultime 24 ore, potrebbero non essere visualizzati immediatamente

Questa notifica di avviso indica che Microsoft è a conoscenza di un problema che influisce sul servizio Desktop Analytics. Microsoft monitora continuamente il servizio per verificare che tutti i componenti aggiornino gli snapshot nei momenti corretti. Durante questo monitoraggio, uno di questi componenti non è stato completato come previsto. Quando viene visualizzata questa notifica, Microsoft sta analizzando il problema. Non è necessario contattare il supporto tecnico Microsoft. Per ulteriori informazioni, vedere Flusso di dati.

Se hai registrato di recente dispositivi o asset modificati,attendi che Microsoft risolva il problema. Non è necessario ripetere alcuna azione.

È stato risolto un problema temporaneo con la latenza dei dati. L'aggiornamento giornaliero dei dati del portale viene ritardato

Questa notifica consente di sapere che si è verificato un problema con la latenza dei dati. Il servizio sta ancora elaborando lo snapshot e l'aggiornamento dei dati viene ritardato. Per ulteriori informazioni, vedere Latenza dei dati.

È stato risolto un problema di latenza dei dati. Se hai registrato nuovi dispositivi o hai modificato asset nelle ultime 24 ore, potrebbero non essere visualizzati immediatamente

Questa notifica ti consente di sapere che Microsoft ha risolto un problema segnalato in precedenza con la latenza dei dati. Potrebbero essere visualizzati dati non validi per lo snapshot di domani. Se hai registrato dispositivi o hai apportato modifiche alla configurazione dei dispositivi nelle ultime 24 ore, non li vedi subito nel portale. È possibile continuare a utilizzare Desktop Analytics per categorizzare gli asset e preparare i piani di distribuzione. Queste azioni possono usare i dati dello snapshot precedente.

È stato risolto un problema con Desktop Analytics. Aggiornamento giornaliero dei dati del portale in essere

Questa notifica ti consente di sapere che Microsoft ha identificato un componente snapshot che ha smesso di funzionare durante l'elaborazione. Microsoft ha riavviato il componente, il che potrebbe richiedere tempo per elaborare lo snapshot. Microsoft monitora continuamente il servizio per verificare che tutti i componenti aggiornino gli snapshot nei momenti corretti.