Usare la rete per la distribuzione di contenuti di Office 365 con SharePoint OnlineUse the Office 365 Content Delivery Network (CDN) with SharePoint Online

È possibile usare la rete per la distribuzione di contenuti di Office 365 predefinita per ospitare risorse statiche e migliorare le prestazioni delle pagine di SharePoint Online.You can use the built-in Office 365 Content Delivery Network (CDN) to host static assets to provide better performance for your SharePoint Online pages. La rete per la distribuzione di contenuti di Office 365 consente di migliorare le prestazioni in quanto le risorse statiche vengono memorizzate nella cache più vicina ai browser che le richiedono. Questo consente di velocizzare i download e ridurre la latenza.The Office 365 CDN improves performance by caching static assets closer to the browsers requesting them, which helps to speed up downloads and reduce latency. Inoltre, il Office 365 rete CDN utilizza il protocollo HTTP/2 per migliorare la compressione e il pipelining HTTP.Also, the Office 365 CDN uses the HTTP/2 protocol for improved compression and HTTP pipelining. Il servizio della rete per la distribuzione di contenuti di Office 365 è incluso nell'abbonamento a SharePoint Online.The Office 365 CDN service is included as part of your SharePoint Online subscription.

Nota

Il Office 365 rete CDN è disponibile solo per i tenant nel cloud di produzione (globale).The Office 365 CDN is only available to tenants in the Production (worldwide) cloud. I tenant nel cloud del governo degli Stati Uniti, della Cina e della Germania non supportano attualmente il Office 365 rete CDN.Tenants in the US Government, China and Germany clouds do not currently support the Office 365 CDN.

La rete per la distribuzione di contenuti di Office 365 è costituita da diverse reti per la distribuzione di contenuti che consentono di ospitare le risorse statiche in più località o origini e gestirle da reti globali ad alta velocità.The Office 365 CDN is composed of multiple CDNs that allow you to host static assets in multiple locations, or origins, and serve them from global high-speed networks. In base al tipo di contenuto che si vuole ospitare nella rete per la distribuzione di contenuti di Office 365, è possibile aggiungere origini pubbliche, origini private o entrambi.Depending on the kind of content you want to host in the Office 365 CDN, you can add public origins, private origins or both. Per ulteriori informazioni sulla differenza tra origini pubbliche e private, vedere Scegliere se ogni origine deve essere pubblica o privata.See Choose whether each origin should be public or private for more information on the difference between public and private origins.

Office 365 rete CDN concettualeOffice 365 CDN conceptual diagram

Se si ha già familiarità con il funzionamento delle reti CDN, è necessario eseguire solo alcuni passaggi per abilitare il Office 365 rete CDN per il tenant.If you are already familiar with the way that CDNs work, you only need to complete a few steps to enable the Office 365 CDN for your tenant. In questo argomento viene descritto come.This topic describes how. Continua a leggere per informazioni su come iniziare a ospitare gli asset statici.Read on for information about how to get started hosting your static assets.

Suggerimento

Esistono altre reti CDN ospitate da Microsoft che possono essere usate con Office 365 per scenari di utilizzo specializzati, ma non sono descritte in questo argomento perché non rientrano nell'ambito del Office 365 rete CDN.There are other Microsoft-hosted CDNs that can be used with Office 365 for specialized usage scenarios, but are not discussed in this topic because they fall outside the scope of the Office 365 CDN. Per ulteriori informazioni, vedere Other Microsoft CDN.For more information, see Other Microsoft CDNs.

Tornare a Pianificazione della rete e ottimizzazione delle prestazioni per Office 365.Head back to Network planning and performance tuning for Office 365.

Panoramica dell'utilizzo del Office 365 rete CDN in SharePoint OnlineOverview of working with the Office 365 CDN in SharePoint Online

Per configurare il Office 365 rete CDN per l'organizzazione, attenersi alla seguente procedura di base:To set up the Office 365 CDN for your organization, you follow these basic steps:

Al termine dell'installazione, è possibile gestire l'Office 365 rete CDN nel tempo:Once you're done with setup, you can Manage the Office 365 CDN over time by:

  • Aggiunta, aggiornamento e rimozione di assetAdding, updating, and removing assets
  • Aggiunta e rimozione di originiAdding and removing origins
  • Configurazione di rete CDN criteriConfiguring CDN policies
  • Se necessario, disabilitare il rete CDNIf necessary, disabling the CDN

Infine, vedi Uso delle risorse rete CDN per informazioni sull'accesso alle risorse rete CDN da origini pubbliche e private.Finally, see Using your CDN assets to learn about accessing your CDN assets from both public and private origins.

Vedi Risoluzione dei Office 365 rete CDN per indicazioni sulla risoluzione dei problemi comuni.See Troubleshooting the Office 365 CDN for guidance on resolving common issues.

Pianificare la distribuzione del Office 365 rete CDNPlan for deployment of the Office 365 CDN

Prima di distribuire il Office 365 rete CDN per il tenant Office 365, è necessario considerare i fattori seguenti come parte del processo di pianificazione.Before you deploy the Office 365 CDN for your Office 365 tenant, you should consider the following factors as part of your planning process.

Determinare quali asset statici si desidera ospitare nel rete CDNDetermine which static assets you want to host on the CDN

In generale, le reti CDN sono più efficaci per ospitare asset statici o asset che non cambiano molto spesso.In general, CDNs are most effective for hosting static assets, or assets that don't change very often. Una buona regola generale è identificare i file che soddisfano alcune o tutte queste condizioni:A good rule of thumb is to identify files that meet some or all of these conditions:

  • File statici incorporati in una pagina (ad esempio script e immagini) che possono avere un impatto incrementale significativo sui tempi di caricamento delle pagineStatic files embedded in a page (like scripts and images) that may have a significant incremental impact on page load times
  • File di grandi dimensioni come file eseguibili e file di installazioneLarge files like executables and installation files
  • Librerie di risorse che supportano il codice sul lato clientResource libraries that support client-side code

Ad esempio, file di piccole dimensioni che vengono ripetutamente richiesti come immagini e script del sito possono migliorare in modo significativo le prestazioni di rendering del sito e ridurre in modo incrementale il carico sui siti di SharePoint Online quando vengono aggiunti a un'origine rete CDN.For example, small files that are repeatedly requested like site images and scripts can significantly improve site rendering performance and incrementally reduce the load on your SharePoint Online sites when you add them to a CDN origin. I file di dimensioni maggiori, ad esempio i file eseguibili di installazione, possono essere scaricati dal rete CDN, offrendo un impatto positivo sulle prestazioni e una conseguente riduzione del carico sul sito di SharePoint Online, anche se non vi si accede con la frequenza più frequente.Larger files such as installation executables can be downloaded from the CDN, delivering a positive performance impact and subsequent reduction of the load on your SharePoint Online site, even if they are not accessed as often.

Il miglioramento delle prestazioni in base al file dipende da molti fattori, tra cui la prossimità del client all'endpoint rete CDN più vicino, le condizioni temporanee sulla rete locale e così via.Performance improvement on a per-file basis is dependent on many factors, including the client's proximity to the nearest CDN endpoint, transient conditions on the local network, and so forth. Molti file statici sono piuttosto piccoli e possono essere scaricati da Office 365 in meno di un secondo.Many static files are quite small, and can be downloaded from Office 365 in less than a second. Tuttavia, una pagina Web può contenere molti file incorporati con un tempo di download cumulativo di diversi secondi.However, a web page may contain many embedded files with a cumulative download time of several seconds. La pubblicazione di questi file dal rete CDN può ridurre in modo significativo il tempo di caricamento complessivo delle pagine.Serving these files from the CDN can significantly reduce the overall page load time. Per un esempio, vedere Quali vantaggi rete CDN prestazioni?See What performance gains does a CDN provide? for an example.

Determinare dove archiviare gli assetDetermine where you want to store your assets

Il rete CDN recupera gli asset da una posizione denominata origine.The CDN fetches your assets from a location called an origin. Un'origine può essere un SharePoint, una raccolta documenti o una cartella accessibile da un URL.An origin can be a SharePoint site, document library or folder that is accessible by a URL. Si ha una grande flessibilità quando si specificano le origini per l'organizzazione.You have great flexibility when you specify origins for your organization. Ad esempio, è possibile specificare più origini o una singola origine in cui si desidera inserire tutti i rete CDN risorse.For example, you can specify multiple origins or a single origin where you want to put all your CDN assets. È possibile scegliere di avere origini pubbliche o private per l'organizzazione.You can choose to have both public or private origins for your organization. La maggior parte delle organizzazioni sceglie di implementare una combinazione dei due.Most organizations will choose to implement a combination of the two.

È possibile creare un nuovo contenitore per le origini, ad esempio cartelle o raccolte documenti, e aggiungere file che si desidera rendere disponibili dal rete CDN.You can create new container for your origins such as folders or document libraries, and add files you want to make available from the CDN. Si tratta di un buon approccio se si dispone di un set specifico di risorse che si desidera essere disponibili da rete CDN e si desidera limitare il set di asset di rete CDN solo a tali file nel contenitore.This is a good approach if you have a specific set of assets you want to be available from the CDN, and want to restrict the set of CDN assets to only those files in the container.

È inoltre possibile configurare una raccolta siti, un sito, una raccolta o una cartella esistente come origine, in modo da rendere disponibili dal rete CDN tutte le risorse idonee nel contenitore.You can also configure an existing site collection, site, library or folder as an origin, which will make all eligible assets in the container available from the CDN. Prima di aggiungere un contenitore esistente come origine, è importante assicurarsi di conoscerne il contenuto e le autorizzazioni, in modo da non esporre inavvertitamente le risorse agli utenti non autorizzati o agli accessi anonimi.Before you add an existing container as an origin, it's important to make sure you are aware of its contents and permissions so you do not inadvertently expose assets to anonymous access or unauthorized users.

È possibile definire rete CDN criteri per escludere il contenuto nelle origini dall'rete CDN.You can define CDN policies to exclude content in your origins from the CDN. i criteri di rete CDN escludono gli asset nelle origini pubbliche o private in base ad attributi quali il tipo di file e la classificazione del sito e vengono applicati a tutte le origini del CdnType (privato o pubblico) specificato nel criterio.CDN policies exclude assets in public or private origins by attributes such as file type and site classification, and are applied to all origins of the CdnType (private or public) you specify in the policy. Ad esempio, se si aggiunge un'origine privata costituita da un sito che contiene più siti secondari, è possibile definire un criterio per escludere i siti contrassegnati come Riservati in modo che il contenuto dei siti con tale classificazione applicata non sia servito dal rete CDN.For example, if you add a private origin consisting of a site that contains multiple subsites, you can define a policy to exclude sites marked as Confidential so content from sites with that classification applied will not be served from the CDN. Il criterio verrà applicato al contenuto di tutte le origini private aggiunte alla rete CDN.The policy will apply to content from all private origins you have added to the CDN.

Tenere presente che maggiore è il numero di origini, maggiore sarà l'impatto sul tempo necessario al servizio rete CDN per elaborare le richieste.Keep in mind that the greater the number of origins, the greater the impact on the time it takes the CDN service to process requests. Ti consigliamo di limitare il più possibile il numero di origini.We recommend that you limit the number of origins as much as possible.

Scegliere se ogni origine deve essere pubblica o privataChoose whether each origin should be public or private

Quando si identifica un'origine, è necessario specificare se deve essere resa pubblica o privata.When you identify an origin, you specify whether it should be made public or private. L'accesso rete CDN risorse in origini pubbliche è anonimo e rete CDN contenuto in origini private è protetto da token generati dinamicamente per una maggiore sicurezza.Access to CDN assets in public origins is anonymous, and CDN content in private origins is secured by dynamically generated tokens for greater security. Indipendentemente dall'opzione scelta, Microsoft fa tutto il lavoro pesante per l'utente quando si tratta di amministrazione del rete CDN stesso.Regardless of which option you choose, Microsoft does all the heavy lifting for you when it comes to administration of the CDN itself. Inoltre, puoi cambiare idea in un secondo momento, dopo aver configurato il rete CDN e identificato le origini.Also, you can change your mind later, after you've set up the CDN and identified your origins.

Entrambe le opzioni pubbliche e private offrono prestazioni simili, ma ognuna ha attributi e vantaggi univoci.Both public and private options provide similar performance gains, but each has unique attributes and advantages.

Le origini pubbliche all'interno Office 365 rete CDN sono accessibili in modo anonimo e gli asset ospitati sono accessibili da chiunque abbia l'URL dell'asset.Public origins within the Office 365 CDN are accessible anonymously, and hosted assets can be accessed by anyone who has the URL to the asset. Dal momento che l'accesso al contenuto in origini pubbliche è anonimo, è consigliabile usarle solo per memorizzare nella cache contenuti generici non riservati, ad esempio file JavaScript, script, icone e immagini.Because access to content in public origins is anonymous, you should only use them to cache non-sensitive generic content such as JavaScript files, scripts, icons and images.

Le origini private all'interno Office 365 rete CDN l'accesso privato al contenuto degli utenti, ad esempio raccolte documenti, siti e immagini proprietarie di SharePoint Online.Private origins within the Office 365 CDN provide private access to user content such as SharePoint Online document libraries, sites and proprietary images. L'accesso al contenuto in origini private è protetto da token generati dinamicamente in modo che sia accessibile solo agli utenti con autorizzazioni per la raccolta documenti originale o il percorso di archiviazione.Access to content in private origins is secured by dynamically generated tokens so it can only be accessed by users with permissions to the original document library or storage location. Le origini private nell'Office 365 rete CDN possono essere usate solo per il contenuto di SharePoint Online ed è possibile accedere solo alle risorse di origini private tramite il reindirizzamento dal tenant di SharePoint Online.Private origins in the Office 365 CDN can only be used for SharePoint Online content, and you can only access assets in private origins through redirection from your SharePoint Online tenant.

Per altre informazioni sul funzionamento rete CDN'accesso alle risorse in un'origine privata, vedere Using assets in private origins.You can read more about how CDN access to assets in a private origin works in Using assets in private origins.

Attributi e vantaggi dell'hosting di asset in origini pubblicheAttributes and advantages of hosting assets in public origins

  • Gli asset esposti in un'origine pubblica sono accessibili da tutti in modo anonimo.Assets exposed in a public origin are accessible by everyone anonymously.

    Importante

    Non inserire mai risorse che contengono informazioni sugli utenti o che sono considerate sensibili all'organizzazione in un'origine pubblica.You should never place resources that contain user information or are considered sensitive to your organization in a public origin.

  • Se si rimuove un asset da un'origine pubblica, l'asset potrebbe continuare a essere disponibile per un massimo di 30 giorni dalla cache. Tuttavia, verranno invalidati i collegamenti all'asset nel rete CDN entro 15 minuti.If you remove an asset from a public origin, the asset may continue to be available for up to 30 days from the cache; however, we will invalidate links to the asset in the CDN within 15 minutes.

  • Quando si ospitano fogli di stile (file CSS) in un'origine pubblica, è possibile utilizzare percorsi relativi e URI all'interno del codice.When you host style sheets (CSS files) in a public origin, you can use relative paths and URIs within the code. Ciò significa che puoi fare riferimento alla posizione delle immagini di sfondo e di altri oggetti rispetto alla posizione dell'asset che la chiama.This means that you can reference the location of background images and other objects relative to the location of the asset that's calling it.

  • Sebbene sia possibile creare l'URL di un'origine pubblica, è consigliabile procedere con cautela e assicurarsi di utilizzare la proprietà di contesto della pagina e seguire le indicazioni per eseguire questa operazione.While you can construct a public origin's URL, you should proceed with caution and ensure you utilize the page context property and follow the guidance for doing so. Il motivo è che se l'accesso al rete CDN diventa non disponibile, l'URL non verrà risolto automaticamente nell'organizzazione in SharePoint Online e potrebbe causare collegamenti interrotti e altri errori.The reason for this is that if access to the CDN becomes unavailable, the URL will not automatically resolve to your organization in SharePoint Online and might result in broken links and other errors. L'URL è inoltre soggetto a modifiche, motivo per cui non deve essere codificato solo a livello di codice in base al valore corrente.The URL is also subject to change which is why it should not just be hard coded to its current value.

  • I tipi di file predefiniti inclusi per le origini pubbliche sono .css, .eot, .gif, .ico, .jpeg, .jpg, .js, .map, .png, .svg, .ttf, .woff e .woff2.The default file types that are included for public origins are .css, .eot, .gif, .ico, .jpeg, .jpg, .js, .map, .png, .svg, .ttf, .woff and .woff2. È possibile specificare tipi di file aggiuntivi.You can specify additional file types.

  • È possibile configurare un criterio per escludere gli asset identificati dalle classificazioni del sito specificate.You can configure a policy to exclude assets that have been identified by site classifications that you specify. Ad esempio, è possibile scegliere di escludere tutti gli asset contrassegnati come "riservati" o "limitati" anche se sono un tipo di file consentito e si trovano in un'origine pubblica.For example, you can choose to exclude all assets that are marked as "confidential" or "restricted" even if they are an allowed file type and are located in a public origin.

Attributi e vantaggi dell'hosting di asset in origini privateAttributes and advantages of hosting assets in private origins

  • Le origini private possono essere utilizzate solo per SharePoint online.Private origins can only be used for SharePoint Online assets.

  • Gli utenti possono accedere agli asset da un'origine privata solo se dispongono delle autorizzazioni per accedere al contenitore.Users can only access the assets from a private origin if they have permissions to access the container. L'accesso anonimo a questi asset non è consentito.Anonymous access to these assets is prevented.

  • Gli asset di origini private devono essere indicati dal tenant SharePoint Online.Assets in private origins must be referred from the SharePoint Online tenant. L'accesso diretto alle rete CDN private non funziona.Direct access to private CDN assets does not work.

  • Se si rimuove un asset dall'origine privata, l'asset potrebbe continuare a essere disponibile fino a un'ora dalla cache. tuttavia, verranno invalidati i collegamenti all'asset nel rete CDN entro 15 minuti dalla rimozione dell'asset.If you remove an asset from the private origin, the asset may continue to be available for up to an hour from the cache; however, we will invalidate links to the asset in the CDN within 15 minutes of the asset's removal.

  • I tipi di file predefiniti inclusi per le origini private sono .gif, ico, jpeg, .jpg, .js e .png.The default file types that are included for private origins are .gif, .ico, .jpeg, .jpg, .js, and .png. È possibile specificare tipi di file aggiuntivi.You can specify additional file types.

  • Analogamente alle origini pubbliche, è possibile configurare un criterio per escludere le risorse identificate dalle classificazioni dei siti specificate anche se si utilizzano caratteri jolly per includere tutte le risorse all'interno di una cartella o di una raccolta documenti.Just like with public origins, you can configure a policy to exclude assets that have been identified by site classifications that you specify even if you use wildcards to include all assets within a folder or document library.

Per ulteriori informazioni sul motivo per cui usare i concetti Office 365 rete CDN, generici rete CDN e altre reti CDN Microsoft che è possibile usare con il tenant di Office 365, vedere Content Delivery Networks.For more information about why to use the Office 365 CDN, general CDN concepts, and other Microsoft CDNs you can use with your Office 365 tenant, see Content Delivery Networks.

Origini rete CDN predefiniteDefault CDN origins

Se non diversamente specificato, Office 365 alcune origini predefinite quando abiliti il Office 365 rete CDN.Unless you specify otherwise, Office 365 sets up some default origins for you when you enable the Office 365 CDN. Se inizialmente scegli di non effettuare il provisioning, puoi aggiungere queste origini dopo aver completato l'installazione.If you initially opt not to provision them, you can add these origins after you complete setup. A meno che non si comprenda le conseguenze di ignorare la configurazione delle origini predefinite e di avere un motivo specifico per farlo, è consigliabile consentirne la creazione quando si abilita il rete CDN.Unless you understand the consequences of skipping the setup of default origins and have a specific reason for doing so, you should allow them to be created when you enable the CDN.

Origini rete CDN predefinite:Default private CDN origins:

  • */userphoto.aspx*/userphoto.aspx
  • */siteassets*/siteassets

Origini rete CDN predefinite:Default public CDN origins:

  • */masterpage*/masterpage
  • */style library*/style library
  • */clientsideassets*/clientsideassets

Nota

clientsideassets è un'origine pubblica predefinita aggiunta al servizio Office 365 rete CDN nel mese di dicembre 2017.clientsideassets is a default public origin that was added to the Office 365 CDN service in December 2017. Questa origine deve essere presente perché SharePoint Framework soluzioni nel rete CDN funzionino.This origin must be present in order for SharePoint Framework solutions in the CDN to work. Se il Office 365 rete CDN è stato abilitato prima di dicembre 2017 o se è stata ignorata la configurazione delle origini predefinite quando è stato abilitato il rete CDN, è possibile aggiungere manualmente questa origine.If you enabled the Office 365 CDN prior to December 2017, or if you skipped setup of default origins when you enabled the CDN, you can manually add this origin. Per ulteriori informazioni, vedere My client-side web part or SharePoint Framework solution isn't working.For more information, see My client-side web part or SharePoint Framework solution isn't working.

Configurare e configurare il Office 365 rete CDN tramite SharePoint Online Management ShellSet up and configure the Office 365 CDN by using the SharePoint Online Management Shell

Le procedure descritte in questa sezione richiedono l'utilizzo di SharePoint Online Management Shell per connettersi a SharePoint Online.The procedures in this section require you to use the SharePoint Online Management Shell to connect to SharePoint Online. Per istruzioni, vedere Connessione to SharePoint PowerShell online.For instructions, see Connect to SharePoint Online PowerShell.

Completare questi passaggi per configurare il rete CDN per ospitare gli asset in SharePoint Online tramite SharePoint Online Management Shell.Complete these steps to set up and configure the CDN to host your assets in SharePoint Online using the SharePoint Online Management Shell.

Fare clic per espandereClick to expand

Consentire all'organizzazione di utilizzare il Office 365 rete CDNEnable your organization to use the Office 365 CDN

Prima di apportare modifiche alle impostazioni rete CDN tenant, è necessario recuperare lo stato corrente della configurazione rete CDN privata nel tenant Office 365 tenant.Before you make changes to the tenant CDN settings, you should retrieve the current status of the private CDN configuration in your Office 365 tenant. Connessione al tenant tramite SharePoint Online Management Shell:Connect to your tenant using the SharePoint Online Management Shell:

Connect-SPOService -Url https://contoso-admin.sharepoint.com

A questo punto, utilizzare il cmdlet Get-SPOTenantCdnEnabled per recuperare le impostazioni rete CDN stato del tenant:Now use the Get-SPOTenantCdnEnabled cmdlet to retrieve the CDN status settings from the tenant:

Get-SPOTenantCdnEnabled -CdnType <Public | Private>

Lo stato del rete CDN per l'oggetto CdnType specificato verrà visualizzato sullo schermo.The status of the CDN for the specified CdnType will output to the screen.

Utilizzare il cmdlet Set-SPOTenantCdnEnabled per consentire all'organizzazione di utilizzare il Office 365 rete CDN.Use the Set-SPOTenantCdnEnabled cmdlet to enable your organization to use the Office 365 CDN. È possibile consentire all'organizzazione di utilizzare origini pubbliche, origini private o entrambe contemporaneamente.You can enable your organization to use public origins, private origins, or both at once. Puoi anche configurare il rete CDN per ignorare l'impostazione delle origini predefinite quando lo abiliti.You can also configure the CDN to skip the setup of default origins when you enable it. È sempre possibile aggiungere queste origini in un secondo momento, come descritto in questo argomento.You can always add these origins later as described in this topic.

In Windows PowerShell per SharePoint Online:In Windows PowerShell for SharePoint Online:

Set-SPOTenantCdnEnabled -CdnType <Public | Private | Both> -Enable $true

Ad esempio, per consentire all'organizzazione di utilizzare sia origini pubbliche che private, digitare il comando seguente:For example, to enable your organization to use both public and private origins, type the following command:

Set-SPOTenantCdnEnabled -CdnType Both -Enable $true

Per consentire all'organizzazione di utilizzare sia origini pubbliche che private ma ignorare la configurazione delle origini predefinite, digitare il comando seguente:To enable your organization to use both public and private origins but skip setting up the default origins, type the following command:

Set-SPOTenantCdnEnabled -CdnType Both -Enable $true -NoDefaultOrigins

Vedere Origini rete CDN predefinite per informazioni sulle origini di cui viene eseguito il provisioning per impostazione predefinita quando si abilita il Office 365 rete CDN e sull'impatto potenziale di ignorare la configurazione delle origini predefinite.See Default CDN origins for information about the origins that are provisioned by default when you enable the Office 365 CDN, and the potential impact of skipping the setup of default origins.

Per consentire all'organizzazione di utilizzare origini pubbliche, digitare il comando seguente:To enable your organization to use public origins, type the following command:

Set-SPOTenantCdnEnabled -CdnType Public -Enable $true

Per consentire all'organizzazione di utilizzare origini private, digitare il comando seguente:To enable your organization to use private origins, type the following command:

Set-SPOTenantCdnEnabled -CdnType Private -Enable $true

Per ulteriori informazioni su questo cmdlet, vedere Set-SPOTenantCdnEnabled.For more information about this cmdlet, see Set-SPOTenantCdnEnabled.

Modificare l'elenco dei tipi di file da includere nel Office 365 rete CDN (facoltativo)Change the list of file types to include in the Office 365 CDN (Optional)

Suggerimento

Quando si definiscono i tipi di file utilizzando il cmdlet Set-SPOTenantCdnPolicy, si sovrascrive l'elenco attualmente definito.When you define file types by using the Set-SPOTenantCdnPolicy cmdlet, you overwrite the currently defined list. Se si desidera aggiungere ulteriori tipi di file all'elenco, utilizzare innanzitutto il cmdlet per individuare i tipi di file già consentiti e includerli nell'elenco insieme a quelli nuovi.If you want to add additional file types to the list, use the cmdlet first to find out what file types are already allowed and include them in the list along with your new ones.

Utilizzare il cmdlet Set-SPOTenantCdnPolicy per definire i tipi di file statici che possono essere ospitati da origini pubbliche e private nella rete CDN.Use the Set-SPOTenantCdnPolicy cmdlet to define static file types that can be hosted by public and private origins in the CDN. Per impostazione predefinita, sono consentiti tipi di asset comuni, ad esempio css, .gif, .jpg e .js.By default, common asset types are allowed, for example .css, .gif, .jpg, and .js.

In Windows PowerShell per SharePoint Online:In Windows PowerShell for SharePoint Online:

Set-SPOTenantCdnPolicy -CdnType <Public | Private> -PolicyType IncludeFileExtensions -PolicyValue "<Comma-separated list of file types >"

Ad esempio, per abilitare il rete CDN per ospitare i file css e .png, immettere il comando:For example, to enable the CDN to host .css and .png files, you would enter the command:

Set-SPOTenantCdnPolicy -CdnType Private -PolicyType IncludeFileExtensions -PolicyValue "CSS,PNG"

Per sapere quali tipi di file sono attualmente consentiti dal rete CDN, utilizzare il cmdlet Get-SPOTenantCdnPolicies:To see what file types are currently allowed by the CDN, use the Get-SPOTenantCdnPolicies cmdlet:

Get-SPOTenantCdnPolicies -CdnType <Public | Private>

Per ulteriori informazioni su questi cmdlet, vedere Set-SPOTenantCdnPolicy e Get-SPOTenantCdnPolicies.For more information about these cmdlets, see Set-SPOTenantCdnPolicy and Get-SPOTenantCdnPolicies.

Modificare l'elenco delle classificazioni dei siti che si desidera escludere dal Office 365 rete CDN (facoltativo)Change the list of site classifications you want to exclude from the Office 365 CDN (Optional)

Suggerimento

Quando si escludono le classificazioni dei siti utilizzando il cmdlet Set-SPOTenantCdnPolicy, si sovrascrive l'elenco attualmente definito.When you exclude site classifications by using the Set-SPOTenantCdnPolicy cmdlet, you overwrite the currently defined list. Se si desidera escludere classificazioni di siti aggiuntive, utilizzare innanzitutto il cmdlet per individuare le classificazioni già escluse e quindi aggiungerle insieme a quelle nuove.If you want to exclude additional site classifications, use the cmdlet first to find out what classifications are already excluded and then add them along with your new ones.

Utilizzare il cmdlet Set-SPOTenantCdnPolicy per escludere le classificazioni dei siti che non si desidera rendere disponibili nel rete CDN.Use the Set-SPOTenantCdnPolicy cmdlet to exclude site classifications that you do not want to make available over the CDN. Per impostazione predefinita, non vengono escluse classificazioni di siti.By default, no site classifications are excluded.

In Windows PowerShell per SharePoint Online:In Windows PowerShell for SharePoint Online:

Set-SPOTenantCdnPolicy -CdnType <Public | Private> -PolicyType ExcludeRestrictedSiteClassifications  -PolicyValue "<Comma-separated list of site classifications >"

Per sapere quali classificazioni di siti sono attualmente limitate, utilizzare il cmdlet Get-SPOTenantCdnPolicies:To see what site classifications are currently restricted, use the Get-SPOTenantCdnPolicies cmdlet:

Get-SPOTenantCdnPolicies -CdnType <Public | Private>

Le proprietà che verranno restituite sono IncludeFileExtensions, ExcludeRestrictedSiteClassifications e ExcludeIfNoScriptDisabled.The properties that will be returned are IncludeFileExtensions, ExcludeRestrictedSiteClassifications and ExcludeIfNoScriptDisabled.

La proprietà IncludeFileExtensions contiene l'elenco delle estensioni di file che verranno gestite dall'rete CDN.The IncludeFileExtensions property contains the list of file extensions that will be served from the CDN.

Nota

Le estensioni di file predefinite sono diverse tra pubblico e privato.The default file extensions are different between public and private.

La proprietà ExcludeRestrictedSiteClassifications contiene le classificazioni dei siti che si desidera escludere dal rete CDN.The ExcludeRestrictedSiteClassifications property contains the site classifications that you want to exclude from the CDN. Ad esempio, è possibile escludere i siti contrassegnati come Riservato in modo che il contenuto dei siti con tale classificazione applicata non sia servito dal rete CDN.For example, you can exclude sites marked as Confidential so content from sites with that classification applied will not be served from the CDN.

La proprietà ExcludeIfNoScriptDisabled esclude il contenuto dall'rete CDN in base alle impostazioni dell'attributo NoScript a livello di sito.The ExcludeIfNoScriptDisabled property excludes content from the CDN based on the site-level NoScript attribute settings. Per impostazione predefinita, l'attributo NoScript è impostato su Abilitato per i siti moderni e Disabilitato per i siti classici.By default, the NoScript attribute is set to Enabled for Modern sites and Disabled for Classic sites. Dipende dalle impostazioni del tenant.This depends on your tenant settings.

Per ulteriori informazioni su questi cmdlet, vedere Set-SPOTenantCdnPolicy e Get-SPOTenantCdnPolicies.For more information about these cmdlets, see Set-SPOTenantCdnPolicy and Get-SPOTenantCdnPolicies.

Aggiungere un'origine per le risorseAdd an origin for your assets

Utilizzare il cmdlet Add-SPOTenantCdnOrigin per definire un'origine.Use the Add-SPOTenantCdnOrigin cmdlet to define an origin. È possibile definire più origini.You can define multiple origins. L'origine è un URL che punta a una raccolta SharePoint o a una cartella che contiene gli asset che si desidera ospitare dal rete CDN.The origin is a URL that points to a SharePoint library or folder that contains the assets that you want to be hosted by the CDN.

Importante

Non inserire mai risorse che contengono informazioni sugli utenti o che sono considerate sensibili all'organizzazione in un'origine pubblica.You should never place resources that contain user information or are considered sensitive to your organization in a public origin.

Add-SPOTenantCdnOrigin -CdnType <Public | Private> -OriginUrl <path>

Il valore di path è il percorso relativo alla raccolta o alla cartella che contiene gli asset.The value of path is the relative path to the library or folder that contains the assets. Oltre ai percorsi relativi, è possibile utilizzare i caratteri jolly.You can use wildcards in addition to relative paths. Origins supporta i caratteri jolly anteposti all'URL.Origins support wildcards prepended to the URL. In questo modo è possibile creare origini che si estendono su più siti.This allows you to create origins that span multiple sites. Ad esempio, per includere tutti gli asset nella cartella masterpages per tutti i siti come origine pubblica all'interno del rete CDN, digitare il comando seguente:For example, to include all of the assets in the masterpages folder for all of your sites as a public origin within the CDN, type the following command:

Add-SPOTenantCdnOrigin -CdnType Public -OriginUrl */masterpage
  • Il modificatore con caratteri jolly * può essere utilizzato solo all'inizio del percorso e corrisponderà a tutti i segmenti / di URL nell'URL specificato.The wildcard modifier */ can only be used at the beginning of the path, and will match all URL segments under the specified URL.
  • Il percorso può puntare a una raccolta documenti, una cartella o un sito.The path can point to a document library, folder or site. Ad esempio, il percorso */site1 corrisponderà a tutte le raccolte documenti del sito.For example, the path */site1 will match all the document libraries under the site.

È possibile aggiungere un'origine con un percorso relativo specifico.You can add an origin with a specific relative path. Non è possibile aggiungere un'origine utilizzando il percorso completo.You cannot add an origin using the full path.

In questo esempio viene aggiunta un'origine privata della raccolta siti in un sito specifico:This example adds a private origin of the siteassets library on a specific site:

Add-SPOTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl sites/site1/siteassets

In questo esempio viene aggiunta un'origine privata della cartella folder1 nella raccolta risorse sito della raccolta siti:This example adds a private origin of the folder1 folder in the site collection's site assets library:

Add-SPOTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl sites/test/siteassets/folder1

Se nel percorso è presente uno spazio, è possibile racchiudere il percorso tra virgolette doppie o sostituire lo spazio con la codifica URL %20.If there is a space in the path, you can either surround the path in double quotes or replace the space with the URL encoding %20. Negli esempi seguenti viene aggiunta un'origine privata della cartella 1 nella raccolta risorse sito della raccolta siti:The following examples add a private origin of the folder 1 folder in the site collection's site assets library:

Add-SPOTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl sites/test/siteassets/folder%201
Add-SPOTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl "sites/test/siteassets/folder 1"

Per ulteriori informazioni su questo comando e sulla relativa sintassi, vedere Add-SPOTenantCdnOrigin.For more information about this command and its syntax, see Add-SPOTenantCdnOrigin.

Nota

Nelle origini private, gli asset condivisi da un'origine devono avere una versione principale pubblicata prima di poter essere accessibili dal rete CDN.In private origins, assets being shared from an origin must have a major version published before they can be accessed from the CDN.

Dopo aver eseguito il comando, il sistema sincronizza la configurazione nel datacenter.Once you've run the command, the system synchronizes the configuration across the datacenter. L'operazione può richiedere fino a 15 minuti.This can take up to 15 minutes.

Esempio: Configurare un'origine pubblica per le pagine master e per la raccolta stili per SharePoint OnlineExample: Configure a public origin for your master pages and for your style library for SharePoint Online

In genere, queste origini vengono impostate automaticamente quando si abilita il Office 365 rete CDN.Normally, these origins are set up for you by default when you enable the Office 365 CDN. Tuttavia, se si desidera abilitarli manualmente, eseguire la procedura seguente.However, if you want to enable them manually, follow these steps.

  • Utilizzare il cmdlet Add-SPOTenantCdnOrigin per definire la libreria di stili come origine pubblica.Use the Add-SPOTenantCdnOrigin cmdlet to define the style library as a public origin.

    Add-SPOTenantCdnOrigin -CdnType Public -OriginUrl */style%20library
    
  • Utilizzare il cmdlet Add-SPOTenantCdnOrigin per definire le pagine master come origine pubblica.Use the Add-SPOTenantCdnOrigin cmdlet to define the master pages as a public origin.

    Add-SPOTenantCdnOrigin -CdnType Public -OriginUrl */masterpage
    

Per ulteriori informazioni su questo comando e sulla relativa sintassi, vedere Add-SPOTenantCdnOrigin.For more information about this command and its syntax, see Add-SPOTenantCdnOrigin.

Dopo aver eseguito il comando, il sistema sincronizza la configurazione nel datacenter.Once you've run the command, the system synchronizes the configuration across the datacenter. L'operazione può richiedere fino a 15 minuti.This can take up to 15 minutes.

Esempio: Configurare un'origine privata per le risorse del sito, le pagine del sito e le immagini di pubblicazione per SharePoint OnlineExample: Configure a private origin for your site assets, site pages, and publishing images for SharePoint Online

  • Utilizzare il cmdlet Add-SPOTenantCdnOrigin per definire la cartella delle risorse del sito come origine privata.Use the Add-SPOTenantCdnOrigin cmdlet to define the site assets folder as a private origin.

    Add-SPOTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl */siteassets
    
  • Utilizzare il cmdlet Add-SPOTenantCdnOrigin per definire la cartella delle pagine del sito come origine privata.Use the Add-SPOTenantCdnOrigin cmdlet to define the site pages folder as a private origin.

    Add-SPOTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl */sitepages
    
  • Utilizzare il cmdlet Add-SPOTenantCdnOrigin per definire la cartella delle immagini di pubblicazione come origine privata.Use the Add-SPOTenantCdnOrigin cmdlet to define the publishing images folder as a private origin.

    Add-SPOTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl */publishingimages
    

Per ulteriori informazioni su questo comando e sulla relativa sintassi, vedere Add-SPOTenantCdnOrigin.For more information about this command and its syntax, see Add-SPOTenantCdnOrigin.

Dopo aver eseguito il comando, il sistema sincronizza la configurazione nel datacenter.Once you've run the command, the system synchronizes the configuration across the datacenter. L'operazione può richiedere fino a 15 minuti.This can take up to 15 minutes.

Esempio: Configurare un'origine privata per una raccolta siti per SharePoint OnlineExample: Configure a private origin for a site collection for SharePoint Online

Utilizzare il cmdlet Add-SPOTenantCdnOrigin per definire una raccolta siti come origine privata.Use the Add-SPOTenantCdnOrigin cmdlet to define a site collection as a private origin. Ad esempio:For example:

Add-SPOTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl sites/site1/siteassets

Per ulteriori informazioni su questo comando e sulla relativa sintassi, vedere Add-SPOTenantCdnOrigin.For more information about this command and its syntax, see Add-SPOTenantCdnOrigin.

Dopo aver eseguito il comando, il sistema sincronizza la configurazione nel datacenter.Once you've run the command, the system synchronizes the configuration across the datacenter. È possibile che venga visualizzato un messaggio di configurazione in sospeso previsto quando il tenant di SharePoint Online si connette al servizio rete CDN online.You may see a Configuration pending message which is expected as the SharePoint Online tenant connects to the CDN service. L'operazione può richiedere fino a 15 minuti.This can take up to 15 minutes.

Gestire il Office 365 rete CDNManage the Office 365 CDN

Dopo aver configurato il rete CDN, è possibile apportare modifiche alla configurazione durante l'aggiornamento del contenuto o in base alle esigenze, come descritto in questa sezione.Once you've set up the CDN, you can make changes to your configuration as you update content or as your needs change, as described in this section.

Aggiungere, aggiornare o rimuovere asset dalla Office 365 rete CDNAdd, update, or remove assets from the Office 365 CDN

Dopo aver completato i passaggi di configurazione, puoi aggiungere nuovi asset e aggiornare o rimuovere gli asset esistenti quando vuoi.Once you've completed the setup steps, you can add new assets, and update or remove existing assets whenever you want. Basta apportare le modifiche alle risorse nella cartella o SharePoint raccolta identificata come origine.Just make your changes to the assets in the folder or SharePoint library that you identified as an origin. Se aggiungi una nuova risorsa, questa sarà disponibile tramite il rete CDN immediatamente.If you add a new asset, it is available through the CDN immediately. Tuttavia, se aggiorni l'asset, la propagazione della nuova copia e la disponibilità della nuova copia nel rete CDN saranno fino a 15 minuti.However, if you update the asset, it will take up to 15 minutes for the new copy to propagate and become available in the CDN.

Se è necessario recuperare il percorso dell'origine, è possibile utilizzare il cmdlet Get-SPOTenantCdnOrigins.If you need to retrieve the location of the origin, you can use the Get-SPOTenantCdnOrigins cmdlet. Per informazioni su come utilizzare questo cmdlet, vedere Get-SPOTenantCdnOrigins.For information on how to use this cmdlet, see Get-SPOTenantCdnOrigins.

Rimuovere un'origine dal Office 365 rete CDNRemove an origin from the Office 365 CDN

È possibile rimuovere l'accesso a una cartella o SharePoint raccolta identificata come origine.You can remove access to a folder or SharePoint library that you identified as an origin. A tale scopo, utilizzare il cmdlet Remove-SPOTenantCdnOrigin.To do this, use the Remove-SPOTenantCdnOrigin cmdlet.

Remove-SPOTenantCdnOrigin -OriginUrl <path> -CdnType <Public | Private | Both>

Per informazioni su come utilizzare questo cmdlet, vedere Remove-SPOTenantCdnOrigin.For information on how to use this cmdlet, see Remove-SPOTenantCdnOrigin.

Modificare un'origine nel Office 365 rete CDNModify an origin in the Office 365 CDN

Non è possibile modificare un'origine creata.You cannot modify an origin you've created. Rimuovi invece l'origine e quindi aggiungine una nuova.Instead, remove the origin and then add a new one. Per ulteriori informazioni, vedere To remove an origin from the Office 365 rete CDN and To add an origin for your assets.For more information, see To remove an origin from the Office 365 CDN and To add an origin for your assets.

Disabilitare il Office 365 rete CDNDisable the Office 365 CDN

Utilizzare il cmdlet Set-SPOTenantCdnEnabled per disabilitare il rete CDN per l'organizzazione.Use the Set-SPOTenantCdnEnabled cmdlet to disable the CDN for your organization. Se sono abilitate sia le origini pubbliche che private per il rete CDN, è necessario eseguire il cmdlet due volte, come illustrato negli esempi seguenti.If you have both the public and private origins enabled for the CDN, you need to run the cmdlet twice as shown in the following examples.

Per disabilitare l'uso di origini pubbliche nel rete CDN, immettere il comando seguente:To disable use of public origins in the CDN, enter the following command:

Set-SPOTenantCdnEnabled -CdnType Public -Enable $false

Per disabilitare l'uso delle origini private nel rete CDN, immettere il comando seguente:To disable use of the private origins in the CDN, enter the following command:

Set-SPOTenantCdnEnabled -CdnType Private -Enable $false

Per ulteriori informazioni su questo cmdlet, vedere Set-SPOTenantCdnEnabled.For more information about this cmdlet, see Set-SPOTenantCdnEnabled.

Configurare e configurare la Office 365 rete CDN tramite PowerShell PnPSet up and configure the Office 365 CDN by using PnP PowerShell

Le procedure descritte in questa sezione richiedono l'utilizzo di PowerShell PnP per connettersi a SharePoint Online.The procedures in this section require you to use PnP PowerShell to connect to SharePoint Online. Per istruzioni, vedere Introduzione a PowerShell PnP.For instructions, see Getting started with PnP PowerShell.

Completare questi passaggi per configurare il rete CDN per ospitare gli asset in SharePoint Online tramite PowerShell PnP.Complete these steps to set up and configure the CDN to host your assets in SharePoint Online using PnP PowerShell.

Fare clic per espandereClick to expand

Consentire all'organizzazione di utilizzare il Office 365 rete CDNEnable your organization to use the Office 365 CDN

Prima di apportare modifiche alle impostazioni rete CDN tenant, è necessario recuperare lo stato corrente della configurazione rete CDN privata nel tenant Office 365 tenant.Before you make changes to the tenant CDN settings, you should retrieve the current status of the private CDN configuration in your Office 365 tenant. Connessione al tenant tramite PowerShell PnP:Connect to your tenant using PnP PowerShell:

Connect-PnPOnline -Url https://contoso-admin.sharepoint.com -UseWebLogin

A questo punto, utilizzare il cmdlet Get-PnPTenantCdnEnabled per recuperare le impostazioni rete CDN stato del tenant:Now use the Get-PnPTenantCdnEnabled cmdlet to retrieve the CDN status settings from the tenant:

Get-PnPTenantCdnEnabled -CdnType <Public | Private>

Lo stato del rete CDN per l'oggetto CdnType specificato verrà visualizzato sullo schermo.The status of the CDN for the specified CdnType will output to the screen.

Utilizzare il cmdlet Set-PnPTenantCdnEnabled per consentire all'organizzazione di utilizzare il Office 365 rete CDN.Use the Set-PnPTenantCdnEnabled cmdlet to enable your organization to use the Office 365 CDN. È possibile consentire all'organizzazione di utilizzare origini pubbliche, origini private o entrambe contemporaneamente.You can enable your organization to use public origins, private origins, or both at at the same time. Puoi anche configurare il rete CDN per ignorare l'impostazione delle origini predefinite quando lo abiliti.You can also configure the CDN to skip the setup of default origins when you enable it. È sempre possibile aggiungere queste origini in un secondo momento, come descritto in questo argomento.You can always add these origins later as described in this topic.

In PowerShell PnP:In PnP PowerShell:

Set-PnPTenantCdnEnabled -CdnType <Public | Private | Both> -Enable $true

Ad esempio, per consentire all'organizzazione di utilizzare sia origini pubbliche che private, digitare il comando seguente:For example, to enable your organization to use both public and private origins, type the following command:

Set-PnPTenantCdnEnabled -CdnType Both -Enable $true

Per consentire all'organizzazione di utilizzare sia origini pubbliche che private ma ignorare la configurazione delle origini predefinite, digitare il comando seguente:To enable your organization to use both public and private origins but skip setting up the default origins, type the following command:

Set-PnPTenantCdnEnabled -CdnType Both -Enable $true -NoDefaultOrigins

Vedere Origini rete CDN predefinite per informazioni sulle origini di cui viene eseguito il provisioning per impostazione predefinita quando si abilita il Office 365 rete CDN e sull'impatto potenziale di ignorare la configurazione delle origini predefinite.See Default CDN origins for information about the origins that are provisioned by default when you enable the Office 365 CDN, and the potential impact of skipping the setup of default origins.

Per consentire all'organizzazione di utilizzare origini pubbliche, digitare il comando seguente:To enable your organization to use public origins, type the following command:

Set-PnPTenantCdnEnabled -CdnType Public -Enable $true

Per consentire all'organizzazione di utilizzare origini private, digitare il comando seguente:To enable your organization to use private origins, type the following command:

Set-PnPTenantCdnEnabled -CdnType Private -Enable $true

Per ulteriori informazioni su questo cmdlet, vedere Set-PnPTenantCdnEnabled.For more information about this cmdlet, see Set-PnPTenantCdnEnabled.

Modificare l'elenco dei tipi di file da includere nel Office 365 rete CDN (facoltativo)Change the list of file types to include in the Office 365 CDN (Optional)

Suggerimento

Quando si definiscono i tipi di file utilizzando il cmdlet Set-PnPTenantCdnPolicy, si sovrascrive l'elenco attualmente definito.When you define file types by using the Set-PnPTenantCdnPolicy cmdlet, you overwrite the currently defined list. Se si desidera aggiungere ulteriori tipi di file all'elenco, utilizzare innanzitutto il cmdlet per individuare i tipi di file già consentiti e includerli nell'elenco insieme a quelli nuovi.If you want to add additional file types to the list, use the cmdlet first to find out what file types are already allowed and include them in the list along with your new ones.

Utilizzare il cmdlet Set-PnPTenantCdnPolicy per definire i tipi di file statici che possono essere ospitati da origini pubbliche e private nel rete CDN.Use the Set-PnPTenantCdnPolicy cmdlet to define static file types that can be hosted by public and private origins in the CDN. Per impostazione predefinita, sono consentiti tipi di asset comuni, ad esempio css, .gif, .jpg e .js.By default, common asset types are allowed, for example .css, .gif, .jpg, and .js.

In PowerShell PnP:In PnP PowerShell:

Set-PnPTenantCdnPolicy -CdnType <Public | Private> -PolicyType IncludeFileExtensions -PolicyValue "<Comma-separated list of file types >"

Ad esempio, per abilitare il rete CDN per ospitare i file css e .png, immettere il comando:For example, to enable the CDN to host .css and .png files, you would enter the command:

Set-PnPTenantCdnPolicy -CdnType Private -PolicyType IncludeFileExtensions -PolicyValue "CSS,PNG"

Per sapere quali tipi di file sono attualmente consentiti dal rete CDN, utilizzare il cmdlet Get-PnPTenantCdnPolicies:To see what file types are currently allowed by the CDN, use the Get-PnPTenantCdnPolicies cmdlet:

Get-PnPTenantCdnPolicies -CdnType <Public | Private>

Per ulteriori informazioni su questi cmdlet, vedere Set-PnPTenantCdnPolicy e Get-PnPTenantCdnPolicies.For more information about these cmdlets, see Set-PnPTenantCdnPolicy and Get-PnPTenantCdnPolicies.

Modificare l'elenco delle classificazioni dei siti che si desidera escludere dal Office 365 rete CDN (facoltativo)Change the list of site classifications you want to exclude from the Office 365 CDN (Optional)

Suggerimento

Quando si escludono le classificazioni dei siti utilizzando il cmdlet Set-PnPTenantCdnPolicy, si sovrascrive l'elenco attualmente definito.When you exclude site classifications by using the Set-PnPTenantCdnPolicy cmdlet, you overwrite the currently defined list. Se si desidera escludere classificazioni di siti aggiuntive, utilizzare innanzitutto il cmdlet per individuare le classificazioni già escluse e quindi aggiungerle insieme a quelle nuove.If you want to exclude additional site classifications, use the cmdlet first to find out what classifications are already excluded and then add them along with your new ones.

Utilizzare il cmdlet Set-PnPTenantCdnPolicy per escludere le classificazioni dei siti che non si desidera rendere disponibili nel rete CDN.Use the Set-PnPTenantCdnPolicy cmdlet to exclude site classifications that you do not want to make available over the CDN. Per impostazione predefinita, non vengono escluse classificazioni di siti.By default, no site classifications are excluded.

In PowerShell PnP:In PnP PowerShell:

Set-PnPTenantCdnPolicy -CdnType <Public | Private> -PolicyType ExcludeRestrictedSiteClassifications  -PolicyValue "<Comma-separated list of site classifications>"

Per sapere quali classificazioni di siti sono attualmente limitate, utilizzare il cmdlet Get-PnPTenantCdnPolicies:To see what site classifications are currently restricted, use the Get-PnPTenantCdnPolicies cmdlet:

Get-PnPTenantCdnPolicies -CdnType <Public | Private>

Le proprietà che verranno restituite sono IncludeFileExtensions, ExcludeRestrictedSiteClassifications e ExcludeIfNoScriptDisabled.The properties that will be returned are IncludeFileExtensions, ExcludeRestrictedSiteClassifications and ExcludeIfNoScriptDisabled.

La proprietà IncludeFileExtensions contiene l'elenco delle estensioni di file che verranno gestite dall'rete CDN.The IncludeFileExtensions property contains the list of file extensions that will be served from the CDN.

Nota

Le estensioni di file predefinite sono diverse tra pubblico e privato.The default file extensions are different between public and private.

La proprietà ExcludeRestrictedSiteClassifications contiene le classificazioni dei siti che si desidera escludere dal rete CDN.The ExcludeRestrictedSiteClassifications property contains the site classifications that you want to exclude from the CDN. Ad esempio, è possibile escludere i siti contrassegnati come Riservato in modo che il contenuto dei siti con tale classificazione applicata non sia servito dal rete CDN.For example, you can exclude sites marked as Confidential so content from sites with that classification applied will not be served from the CDN.

La proprietà ExcludeIfNoScriptDisabled esclude il contenuto dall'rete CDN in base alle impostazioni dell'attributo NoScript a livello di sito.The ExcludeIfNoScriptDisabled property excludes content from the CDN based on the site-level NoScript attribute settings. Per impostazione predefinita, l'attributo NoScript è impostato su Abilitato per i siti moderni e Disabilitato per i siti classici.By default, the NoScript attribute is set to Enabled for Modern sites and Disabled for Classic sites. Dipende dalle impostazioni del tenant.This depends on your tenant settings.

Per ulteriori informazioni su questi cmdlet, vedere Set-PnPTenantCdnPolicy e Get-PnPTenantCdnPolicies.For more information about these cmdlets, see Set-PnPTenantCdnPolicy and Get-PnPTenantCdnPolicies.

Aggiungere un'origine per le risorseAdd an origin for your assets

Utilizzare il cmdlet Add-PnPTenantCdnOrigin per definire un'origine.Use the Add-PnPTenantCdnOrigin cmdlet to define an origin. È possibile definire più origini.You can define multiple origins. L'origine è un URL che punta a una raccolta SharePoint o a una cartella che contiene gli asset che si desidera ospitare dal rete CDN.The origin is a URL that points to a SharePoint library or folder that contains the assets that you want to be hosted by the CDN.

Importante

Non inserire mai risorse che contengono informazioni sugli utenti o che sono considerate sensibili all'organizzazione in un'origine pubblica.You should never place resources that contain user information or are considered sensitive to your organization in a public origin.

Add-PnPTenantCdnOrigin -CdnType <Public | Private> -OriginUrl <path>

Il valore di path è il percorso relativo alla raccolta o alla cartella che contiene gli asset.The value of path is the relative path to the library or folder that contains the assets. Oltre ai percorsi relativi, è possibile utilizzare i caratteri jolly.You can use wildcards in addition to relative paths. Origins supporta i caratteri jolly anteposti all'URL.Origins support wildcards prepended to the URL. In questo modo è possibile creare origini che si estendono su più siti.This allows you to create origins that span multiple sites. Ad esempio, per includere tutti gli asset nella cartella masterpages per tutti i siti come origine pubblica all'interno del rete CDN, digitare il comando seguente:For example, to include all of the assets in the masterpages folder for all of your sites as a public origin within the CDN, type the following command:

Add-PnPTenantCdnOrigin -CdnType Public -OriginUrl */masterpage
  • Il modificatore con caratteri jolly * può essere utilizzato solo all'inizio del percorso e corrisponderà a tutti i segmenti / di URL nell'URL specificato.The wildcard modifier */ can only be used at the beginning of the path, and will match all URL segments under the specified URL.
  • Il percorso può puntare a una raccolta documenti, una cartella o un sito.The path can point to a document library, folder or site. Ad esempio, il percorso */site1 corrisponderà a tutte le raccolte documenti del sito.For example, the path */site1 will match all the document libraries under the site.

È possibile aggiungere un'origine con un percorso relativo specifico.You can add an origin with a specific relative path. Non è possibile aggiungere un'origine utilizzando il percorso completo.You cannot add an origin using the full path.

In questo esempio viene aggiunta un'origine privata della raccolta di risorse del sito in un sito specifico:This example adds a private origin of the site assets library on a specific site:

Add-PnPTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl sites/site1/siteassets

In questo esempio viene aggiunta un'origine privata della cartella folder1 nella raccolta risorse sito della raccolta siti:This example adds a private origin of the folder1 folder in the site collection's site assets library:

Add-PnPTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl sites/test/siteassets/folder1

Se nel percorso è presente uno spazio, è possibile racchiudere il percorso tra virgolette doppie o sostituire lo spazio con la codifica URL %20.If there is a space in the path, you can either surround the path in double quotes or replace the space with the URL encoding %20. Negli esempi seguenti viene aggiunta un'origine privata della cartella 1 nella raccolta risorse sito della raccolta siti:The following examples add a private origin of the folder 1 folder in the site collection's site assets library:

Add-PnPTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl sites/test/siteassets/folder%201
Add-PnPTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl "sites/test/siteassets/folder 1"

Per ulteriori informazioni su questo comando e sulla relativa sintassi, vedere Add-PnPTenantCdnOrigin.For more information about this command and its syntax, see Add-PnPTenantCdnOrigin.

Nota

Nelle origini private, gli asset condivisi da un'origine devono avere una versione principale pubblicata prima di poter essere accessibili dal rete CDN.In private origins, assets being shared from an origin must have a major version published before they can be accessed from the CDN.

Dopo aver eseguito il comando, il sistema sincronizza la configurazione nel datacenter.Once you've run the command, the system synchronizes the configuration across the datacenter. L'operazione può richiedere fino a 15 minuti.This can take up to 15 minutes.

Esempio: Configurare un'origine pubblica per le pagine master e per la raccolta stili per SharePoint OnlineExample: Configure a public origin for your master pages and for your style library for SharePoint Online

In genere, queste origini vengono impostate automaticamente quando si abilita il Office 365 rete CDN.Normally, these origins are set up for you by default when you enable the Office 365 CDN. Tuttavia, se si desidera abilitarli manualmente, eseguire la procedura seguente.However, if you want to enable them manually, follow these steps.

  • Utilizzare il cmdlet Add-PnPTenantCdnOrigin per definire la libreria di stili come origine pubblica.Use the Add-PnPTenantCdnOrigin cmdlet to define the style library as a public origin.

    Add-PnPTenantCdnOrigin -CdnType Public -OriginUrl */style%20library
    
  • Utilizzare il cmdlet Add-PnPTenantCdnOrigin per definire le pagine master come origine pubblica.Use the Add-PnPTenantCdnOrigin cmdlet to define the master pages as a public origin.

    Add-PnPTenantCdnOrigin -CdnType Public -OriginUrl */masterpage
    

Per ulteriori informazioni su questo comando e sulla relativa sintassi, vedere Add-PnPTenantCdnOrigin.For more information about this command and its syntax, see Add-PnPTenantCdnOrigin.

Dopo aver eseguito il comando, il sistema sincronizza la configurazione nel datacenter.Once you've run the command, the system synchronizes the configuration across the datacenter. L'operazione può richiedere fino a 15 minuti.This can take up to 15 minutes.

Esempio: Configurare un'origine privata per le risorse del sito, le pagine del sito e le immagini di pubblicazione per SharePoint OnlineExample: Configure a private origin for your site assets, site pages, and publishing images for SharePoint Online

  • Utilizzare il cmdlet Add-PnPTenantCdnOrigin per definire la cartella delle risorse del sito come origine privata.Use the Add-PnPTenantCdnOrigin cmdlet to define the site assets folder as a private origin.

    Add-PnPTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl */siteassets
    
  • Utilizzare il cmdlet Add-PnPTenantCdnOrigin per definire la cartella delle pagine del sito come origine privata.Use the Add-PnPTenantCdnOrigin cmdlet to define the site pages folder as a private origin.

    Add-PnPTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl */sitepages
    
  • Utilizzare il cmdlet Add-PnPTenantCdnOrigin per definire la cartella delle immagini di pubblicazione come origine privata.Use the Add-PnPTenantCdnOrigin cmdlet to define the publishing images folder as a private origin.

    Add-PnPTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl */publishingimages
    

Per ulteriori informazioni su questo comando e sulla relativa sintassi, vedere Add-PnPTenantCdnOrigin.For more information about this command and its syntax, see Add-PnPTenantCdnOrigin.

Dopo aver eseguito il comando, il sistema sincronizza la configurazione nel datacenter.Once you've run the command, the system synchronizes the configuration across the datacenter. L'operazione può richiedere fino a 15 minuti.This can take up to 15 minutes.

Esempio: Configurare un'origine privata per una raccolta siti per SharePoint OnlineExample: Configure a private origin for a site collection for SharePoint Online

Utilizzare il cmdlet Add-PnPTenantCdnOrigin per definire una raccolta siti come origine privata.Use the Add-PnPTenantCdnOrigin cmdlet to define a site collection as a private origin. Ad esempio:For example:

Add-PnPTenantCdnOrigin -CdnType Private -OriginUrl sites/site1/siteassets

Per ulteriori informazioni su questo comando e sulla relativa sintassi, vedere Add-PnPTenantCdnOrigin.For more information about this command and its syntax, see Add-PnPTenantCdnOrigin.

Dopo aver eseguito il comando, il sistema sincronizza la configurazione nel datacenter.Once you've run the command, the system synchronizes the configuration across the datacenter. È possibile che venga visualizzato un messaggio di configurazione in sospeso previsto quando il tenant di SharePoint Online si connette al servizio rete CDN online.You may see a Configuration pending message which is expected as the SharePoint Online tenant connects to the CDN service. L'operazione può richiedere fino a 15 minuti.This can take up to 15 minutes.

Gestire il Office 365 rete CDNManage the Office 365 CDN

Dopo aver configurato il rete CDN, è possibile apportare modifiche alla configurazione durante l'aggiornamento del contenuto o in base alle esigenze, come descritto in questa sezione.Once you've set up the CDN, you can make changes to your configuration as you update content or as your needs change, as described in this section.

Aggiungere, aggiornare o rimuovere asset dalla Office 365 rete CDNAdd, update, or remove assets from the Office 365 CDN

Dopo aver completato i passaggi di configurazione, puoi aggiungere nuovi asset e aggiornare o rimuovere gli asset esistenti quando vuoi.Once you've completed the setup steps, you can add new assets, and update or remove existing assets whenever you want. Basta apportare le modifiche alle risorse nella cartella o SharePoint raccolta identificata come origine.Just make your changes to the assets in the folder or SharePoint library that you identified as an origin. Se aggiungi una nuova risorsa, questa sarà disponibile tramite il rete CDN immediatamente.If you add a new asset, it is available through the CDN immediately. Tuttavia, se aggiorni l'asset, la propagazione della nuova copia e la disponibilità della nuova copia nel rete CDN saranno fino a 15 minuti.However, if you update the asset, it will take up to 15 minutes for the new copy to propagate and become available in the CDN.

Se è necessario recuperare il percorso dell'origine, è possibile utilizzare il cmdlet Get-PnPTenantCdnOrigin.If you need to retrieve the location of the origin, you can use the Get-PnPTenantCdnOrigin cmdlet. Per informazioni su come utilizzare questo cmdlet, vedere Get-PnPTenantCdnOrigin.For information on how to use this cmdlet, see Get-PnPTenantCdnOrigin.

Rimuovere un'origine dal Office 365 rete CDNRemove an origin from the Office 365 CDN

È possibile rimuovere l'accesso a una cartella o SharePoint raccolta identificata come origine.You can remove access to a folder or SharePoint library that you identified as an origin. A tale scopo, utilizzare il cmdlet Remove-PnPTenantCdnOrigin.To do this, use the Remove-PnPTenantCdnOrigin cmdlet.

Remove-PnPTenantCdnOrigin -OriginUrl <path> -CdnType <Public | Private | Both>

Per informazioni su come utilizzare questo cmdlet, vedere Remove-PnPTenantCdnOrigin.For information on how to use this cmdlet, see Remove-PnPTenantCdnOrigin.

Modificare un'origine nel Office 365 rete CDNModify an origin in the Office 365 CDN

Non è possibile modificare un'origine creata.You cannot modify an origin you've created. Rimuovi invece l'origine e quindi aggiungine una nuova.Instead, remove the origin and then add a new one. Per ulteriori informazioni, vedere To remove an origin from the Office 365 rete CDN and To add an origin for your assets.For more information, see To remove an origin from the Office 365 CDN and To add an origin for your assets.

Disabilitare il Office 365 rete CDNDisable the Office 365 CDN

Utilizzare il cmdlet Set-PnPTenantCdnEnabled per disabilitare il rete CDN per l'organizzazione.Use the Set-PnPTenantCdnEnabled cmdlet to disable the CDN for your organization. Se sono abilitate sia le origini pubbliche che private per il rete CDN, è necessario eseguire il cmdlet due volte, come illustrato negli esempi seguenti.If you have both the public and private origins enabled for the CDN, you need to run the cmdlet twice as shown in the following examples.

Per disabilitare l'uso di origini pubbliche nel rete CDN, immettere il comando seguente:To disable use of public origins in the CDN, enter the following command:

Set-PnPTenantCdnEnabled -CdnType Public -Enable $false

Per disabilitare l'uso delle origini private nel rete CDN, immettere il comando seguente:To disable use of the private origins in the CDN, enter the following command:

Set-PnPTenantCdnEnabled -CdnType Private -Enable $false

Per ulteriori informazioni su questo cmdlet, vedere Set-PnPTenantCdnEnabled.For more information about this cmdlet, see Set-PnPTenantCdnEnabled.

Configurare e configurare l'Office 365 rete CDN tramite l'interfaccia Office 365 CLISet up and configure the Office 365 CDN using the Office 365 CLI

Le procedure descritte in questa sezione richiedono l'installazione dell'Office 365 CLI.The procedures in this section require that you have installed the Office 365 CLI. Successivamente, connettersi al tenant Office 365 usando il comando di accesso.Next, connect to your Office 365 tenant using the login command.

Completare questi passaggi per configurare il rete CDN per ospitare gli asset in SharePoint Online tramite l'interfaccia Office 365 CLI.Complete these steps to set up and configure the CDN to host your assets in SharePoint Online using the Office 365 CLI.

Fare clic per espandereClick to expand

Abilitare il Office 365 rete CDNEnable the Office 365 CDN

Puoi gestire lo stato dell'Office 365 rete CDN nel tenant usando il comando spo cdn set.You can manage the state of the Office 365 CDN in your tenant using the spo cdn set command.

Per abilitare la Office 365 pubblica rete CDN nel tenant eseguire:To enable the Office 365 Public CDN in your tenant execute:

spo cdn set --type Public --enabled true

Per abilitare il Office 365 SharePoint rete CDN, eseguire:To enable the Office 365 SharePoint CDN, execute:

spo cdn set --type Private --enabled true

Visualizzare lo stato corrente del Office 365 rete CDNView the current status of the Office 365 CDN

Per verificare se il particolare tipo di Office 365 rete CDN è abilitato o disabilitato, utilizzare il comando spo cdn get.To check if the particular type of Office 365 CDN is enabled or disabled, use the spo cdn get command.

Per verificare se il Office 365 public rete CDN è abilitato, eseguire:To check if the Office 365 Public CDN is enabled, execute:

spo cdn get --type Public

Visualizzare le Office 365 rete CDN di origineView the Office 365 CDN origins

Per visualizzare l'origine Office 365 di rete CDN pubblica attualmente configurata:To view the currently configured Office 365 Public CDN origins execute:

spo cdn origin list --type Public

Vedere Origini rete CDN predefinite per informazioni sulle origini di cui viene eseguito il provisioning per impostazione predefinita quando si abilita il Office 365 rete CDN.See Default CDN origins for information about the origins that are provisioned by default when you enable the Office 365 CDN.

Aggiungere un'Office 365 rete CDN origineAdd an Office 365 CDN origin

Importante

Non inserire mai risorse considerate riservate all'organizzazione in una raccolta SharePoint documenti configurata come origine pubblica.You should never place resources that are considered sensitive to your organization in a SharePoint document library configured as a public origin.

Utilizzare il comando spo cdn origin add per definire un'rete CDN origine.Use the spo cdn origin add command to define a CDN origin. È possibile definire più origini.You can define multiple origins. L'origine è un URL che punta a una raccolta SharePoint o a una cartella che contiene gli asset che si desidera ospitare dal rete CDN.The origin is a URL that points to a SharePoint library or folder that contains the assets that you want to be hosted by the CDN.

spo cdn origin add --type [Public | Private] --origin <path>

Dove path è il percorso relativo della cartella che contiene gli asset.Where path is the relative path to the folder that contains the assets. Oltre ai percorsi relativi, è possibile utilizzare i caratteri jolly.You can use wildcards in addition to relative paths.

Per includere tutti gli asset nella raccolta pagine master di tutti i siti come origine pubblica, eseguire:To include all assets in the Master Page Gallery of all sites as a public origin, execute:

spo cdn origin add --type Public --origin */masterpage

Per configurare un'origine privata per una raccolta siti specifica, eseguire:To configure a private origin for a specific site collection, execute:

spo cdn origin add --type Private --origin sites/site1/siteassets

Nota

Dopo aver aggiunto rete CDN origine, potrebbero essere necessari fino a 15 minuti per poter recuperare i file tramite il servizio rete CDN.After adding a CDN origin, it might take up to 15 minutes for you to be able to retrieve files via the CDN service. È possibile verificare se la determinata origine è già stata abilitata utilizzando il comando spo cdn origin list.You can verify if the particular origin has already been enabled using the spo cdn origin list command.

Rimuovere un'Office 365 rete CDN origineRemove an Office 365 CDN origin

Utilizzare il comando spo cdn origin remove per rimuovere un'origine rete CDN per il tipo di rete CDN specificato.Use the spo cdn origin remove command to remove a CDN origin for the specified CDN type.

Per rimuovere un'origine pubblica dalla rete CDN, eseguire:To remove a public origin from the CDN configuration, execute:

spo cdn origin remove --type Public --origin */masterpage

Nota

La rimozione di rete CDN'origine non influisce sui file archiviati in alcuna raccolta documenti corrispondente a tale origine.Removing a CDN origin doesn't affect the files stored in any document library matching that origin. Se a queste risorse è stato fatto riferimento utilizzando il relativo URL SharePoint, SharePoint automaticamente torna all'URL originale che punta alla raccolta documenti.If these assets have been referenced using their SharePoint URL, SharePoint will automatically switch back to the original URL pointing to the document library. Se, tuttavia, è stato fatto riferimento agli asset utilizzando un URL rete CDN pubblico, la rimozione dell'origine interromperà il collegamento e sarà necessario modificarli manualmente.If, however, assets have been referenced using a public CDN URL, then removing the origin will break the link and you will need to manually change them.

Modificare un'Office 365 rete CDN origineModify an Office 365 CDN origin

Non è possibile modificare un'origine rete CDN esistente.It's not possible to modify an existing CDN origin. Devi invece rimuovere l'origine rete CDN definita in precedenza usando il comando e aggiungerne una spo cdn origin remove nuova usando il spo cdn origin add comando.Instead, you should remove the previously defined CDN origin using the spo cdn origin remove command and add a new one using the spo cdn origin add command.

Modificare i tipi di file da includere nella Office 365 rete CDNChange the types of files to include in the Office 365 CDN

Per impostazione predefinita, nel rete CDN sono inclusi i seguenti tipi di file: .css, .eot, .gif, .ico, .jpeg, .jpg, .js, .map, .png, .svg, .ttf, .woff e .woff2.By default, the following file types are included in the CDN: .css, .eot, .gif, .ico, .jpeg, .jpg, .js, .map, .png, .svg, .ttf, .woff and .woff2. Se è necessario includere tipi di file aggiuntivi nel rete CDN, è possibile modificare la configurazione rete CDN utilizzando il comando spo cdn policy set.If you need to include additional file types in the CDN, you can change the CDN configuration using the spo cdn policy set command.

Nota

Quando si modifica l'elenco dei tipi di file, si sovrascrive l'elenco attualmente definito.When changing the list of file types, you overwrite the currently defined list. Se si desidera includere tipi di file aggiuntivi, utilizzare innanzitutto il comando spo cdn policy list per individuare i tipi di file attualmente configurati.If you want to include additional file types, first use the spo cdn policy list command to find out which file types are currently configured.

Per aggiungere il tipo di file JSON all'elenco predefinito dei tipi di file inclusi nel rete CDN pubblico, eseguire:To add the JSON file type to the default list of file types included in the public CDN, execute:

spo cdn policy set --type Public --policy IncludeFileExtensions --value "CSS,EOT,GIF,ICO,JPEG,JPG,JS,MAP,PNG,SVG,TTF,WOFF,JSON"

Modificare l'elenco delle classificazioni dei siti che si desidera escludere dal Office 365 rete CDNChange the list of site classifications you want to exclude from the Office 365 CDN

Utilizzare il comando spo cdn policy set per escludere le classificazioni dei siti che non si desidera rendere disponibili nel rete CDN.Use the spo cdn policy set command to exclude site classifications that you do not want to make available over the CDN. Per impostazione predefinita, non vengono escluse classificazioni di siti.By default, no site classifications are excluded.

Nota

Quando si modifica l'elenco delle classificazioni dei siti escluse, si sovrascrive l'elenco attualmente definito.When changing the list of excluded site classifications, you overwrite the currently defined list. Se si desidera escludere classificazioni aggiuntive, utilizzare innanzitutto il comando spo cdn policy list per individuare le classificazioni attualmente configurate.If you want to exclude additional classifications, first use the spo cdn policy list command to find out which classifications are currently configured.

Per escludere i siti classificati come HBI dalla rete CDN pubblica, eseguireTo exclude sites classified as HBI from the public CDN, execute

spo cdn policy set --type Public --policy ExcludeRestrictedSiteClassifications --value "HBI"

Disabilitare il Office 365 rete CDNDisable the Office 365 CDN

Per disabilitare il Office 365 rete CDN utilizzare spo cdn set il comando, ad esempio:To disable the Office 365 CDN use the spo cdn set command, for example:

spo cdn set --type Public --enabled false

Uso delle rete CDN di lavoroUsing your CDN assets

Dopo aver abilitato l'rete CDN e configurato origini e criteri, puoi iniziare a usare le risorse rete CDN esistenti.Now that you have enabled the CDN and configured origins and policies, you can begin using your CDN assets.

Questa sezione ti aiuterà a comprendere come usare gli URL di rete CDN nelle pagine e nel contenuto di SharePoint in modo che SharePoint reindirizza le richieste di risorse di origine pubblica e privata al rete CDN.This section will help you understand how to use CDN URLs in your SharePoint pages and content so that SharePoint redirects requests for assets in both public and private origins to the CDN.

Per informazioni su come utilizzare il rete CDN per ospitare web part sul lato client, vedere l'argomento Ospitare la web part sul lato client da Office 365 rete CDN (Hello World part 4).For information on how to use the CDN for hosting client-side web parts, see the topic Host your client-side web part from Office 365 CDN (Hello World part 4).

Nota

Se si aggiunge la cartella ClientSideAssets all'elenco delle origini rete CDN private, il rendering delle web part personalizzate ospitate da rete CDN non verrà eseguito. If you add the ClientSideAssets folder to the private CDN origins list, CDN-hosted custom web parts will fail to render. I file utilizzati dalle web part SPFX possono utilizzare solo il rete CDN pubblico e la cartella ClientSideAssets è un'origine predefinita per le web part rete CDN.Files used by SPFX web parts can only utilize the public CDN and the ClientSideAssets folder is a default origin for public CDN.

Per usare gli asset aggiunti a un'origine, è sufficiente aggiornare i collegamenti al file originale con il percorso del file nell'origine.To use assets that you have added to an origin, you simply update links to the original file with the path to the file in the origin.

  • Modificare la pagina o il contenuto contenente i collegamenti alle risorse aggiunte a un'origine.Edit the page or content that contains links to assets you have added to an origin. È inoltre possibile utilizzare uno dei diversi metodi per cercare e sostituire a livello globale i collegamenti in un sito o in una raccolta siti se si desidera aggiornare il collegamento a una determinata risorsa ovunque venga visualizzato.You can also use one of several methods to globally search and replace links across an enter site or site collection if you want to update the link to a given asset everywhere it appears.
  • Per ogni collegamento a un asset in un'origine, sostituisci il percorso con il percorso del file nell'rete CDN origine.For each link to an asset in an origin, replace the path with the path to the file in the CDN origin. È possibile utilizzare percorsi relativi.You can use relative paths.
  • Salvare la pagina o il contenuto.Save the page or content.

Si consideri ad esempio l'immagine /site/SiteAssets/images/image.png, copiata nella cartella della raccolta documenti /site/CDN_origins/public/.For example, consider the image /site/SiteAssets/images/image.png, which you have copied to the document library folder /site/CDN_origins/public/. Per utilizzare l'asset rete CDN, sostituire il percorso originale del file di immagine con il percorso dell'origine per rendere il nuovo URL /site/CDN_origins/public/image.png.To use the CDN asset, replace the original path to the image file location with the path to the origin to make the new URL /site/CDN_origins/public/image.png.

Se vuoi usare l'URL completo dell'asset invece di un percorso relativo, crea il collegamento in questo modo:If you want to use the full URL to the asset instead of a relative path, construct the link like so:

https://<TenantHostName>.sharepoint.com/sites/site/CDN_origins/public/image.png

Nota

In generale, non è consigliabile codificare gli URL direttamente agli asset nella rete CDN.In general, you should not hardcode URLs directly to assets in the CDN. Tuttavia, è possibile creare manualmente URL per gli asset di origini pubbliche, se necessario.However, you can manually construct URLs for assets in public origins if needed. Per ulteriori informazioni, vedere Hardcoding rete CDN URL per gli asset pubblici.For more information, see Hardcoding CDN URLs for public assets.

Per informazioni su come verificare che gli asset vengano serviti dal rete CDN, vedere Come verificare che gli asset vengano serviti dal rete CDN? in Risoluzione dei problemi relativi alla Office 365 rete CDN.To learn about how to verify that assets are being served from the CDN, see How do I confirm that assets are being served by the CDN? in Troubleshooting the Office 365 CDN.

Utilizzo di risorse in origini pubblicheUsing assets in public origins

La funzionalità di pubblicazione di SharePoint Online riscrive automaticamente gli URL degli asset archiviati in origini pubbliche negli equivalenti di rete CDN in modo che gli asset siano serviti dal servizio rete CDN anziché SharePoint.The Publishing feature in SharePoint Online automatically rewrites URLs of assets stored in public origins to their CDN equivalents so that assets are served from the CDN service instead of SharePoint.

Se l'origine si trova in un sito con la caratteristica Pubblicazione abilitata e gli asset che si desidera scaricare nel rete CDN sono inclusi in una delle categorie seguenti, SharePoint riscriverà automaticamente gli URL per gli asset nell'origine, a condizione che l'asset non sia stato escluso da un criterio di rete CDN.If your origin is in a site with the Publishing feature enabled, and the assets you want to offload to the CDN are in one of the following categories, SharePoint will automatically rewrite URLs for assets in the origin, provided that the asset has not been excluded by a CDN policy.

Di seguito è riportata una panoramica dei collegamenti riscritti automaticamente dalla SharePoint pubblicazione:The following is an overview of which links are automatically rewritten by the SharePoint Publishing feature:

  • URL IMG/LINK/CSS nelle risposte HTML della pagina di pubblicazione classicaIMG/LINK/CSS URLs in classic publishing page HTML responses
    • Sono incluse le immagini aggiunte dagli autori all'interno del contenuto HTML di una paginaThis includes images added by authors within the HTML content of a page
  • URL immagine web part Raccolta immagini SlideShowPicture Library SlideShow webpart image URLs
  • Campi immagine nei risultati dell'API REST SPList (RenderListDataAsStream)Image fields in SPList REST API (RenderListDataAsStream) results
    • Utilizzare la nuova proprietà ImageFieldsToTryRewriteToCdnUrls per fornire un elenco delimitato da virgole di campiUse the new property ImageFieldsToTryRewriteToCdnUrls to provide a comma separated list of fields
    • Supporta i campi collegamento ipertestuale e i campi PublishingImageSupports hyperlink fields and PublishingImage fields
  • SharePoint rendering di immaginiSharePoint image renditions

Il diagramma seguente illustra il flusso di lavoro quando SharePoint una richiesta per una pagina contenente risorse da un'origine pubblica.The following diagram illustrates the workflow when SharePoint receives a request for a page containing assets from a public origin.

Diagramma del flusso di lavoro: recupero Office 365 rete CDN risorse da un'origine pubblicaWorkflow diagram: Retrieving Office 365 CDN assets from a public origin

Suggerimento

Se si desidera disabilitare la riscrittura automatica per URL specifici in una pagina, è possibile estrarre la pagina e aggiungere il parametro della stringa di query ? NoAutoReWrites=true alla fine di ogni collegamento che si desidera disabilitare.If you want to disable auto-rewriting for specific URLs on a page, you can check out the page and add the query string parameter ?NoAutoReWrites=true to the end of each link you want to disable.

Creazione di rete CDN URL per gli asset pubbliciConstructing CDN URLs for public assets

Se la caratteristica Pubblicazione non è abilitata per un'origine pubblica o se l'asset non è uno dei tipi di collegamento supportati dalla funzionalità di riscrittura automatica del servizio rete CDN, è possibile creare manualmente gli URL nel percorso rete CDN degli asset e utilizzarli nel contenuto.If the Publishing feature is not enabled for a public origin, or the asset is not one of the link types supported by the auto-rewrite feature of the CDN service, you can manually construct URLs to the CDN location of the assets and use these URLs in your content.

Nota

Non è possibile creare hardcoded o creare URL rete CDN per gli asset in un'origine privata perché il token di accesso necessario che costituisce l'ultima sezione dell'URL viene generato al momento della richiesta della risorsa.You cannot hardcode or construct CDN URLs to assets in a private origin because the required access token that forms the last section of the URL is generated at the time the resource is requested. Puoi creare l'URL per public rete CDN e l'URL non deve essere hard coded perché è soggetto a modifiche.You can construct the URL for Public CDN and the URL should not be hard coded as it is subject to change.

Per le rete CDN pubbliche, il formato dell'URL sarà simile al seguente:For public CDN assets, the URL format will look like the following:

https://publiccdn.sharepointonline.com/<TenantHostName>/sites/site/library/asset.png

Sostituire TenantHostName con il nome del tenant.Replace TenantHostName with your tenant name. Esempio:Example:

https://publiccdn.sharepointonline.com/contoso.sharepoint.com/sites/site/library/asset.png

Nota

La proprietà di contesto della pagina deve essere utilizzata per costruire il prefisso anziché hard coding " https://publiccdn.sharepointonline.com ".The page context property should be used to construct the prefix instead of hard coding "https://publiccdn.sharepointonline.com". L'URL è soggetto a modifiche e non deve essere hard coded.The URL is subject to change and should not be hard coded. Se si utilizzano modelli di visualizzazione con Classic SharePoint Online, è possibile utilizzare la proprietà "window._spPageContextInfo.publicCdnBaseUrl" nel modello di visualizzazione per il prefisso dell'URL.If you are using display templates with Classic SharePoint Online then you can use the property "window._spPageContextInfo.publicCdnBaseUrl" in your display template for the prefix of the URL. Se si SPFx web part per le web part moderne e classiche SharePoint è possibile utilizzare la proprietà "this.context.pageContext.legacyPageContext.publicCdnBaseUrl".If you are SPFx web parts for modern and classic SharePoint the you can utilize the property "this.context.pageContext.legacyPageContext.publicCdnBaseUrl". In questo modo verrà fornito il prefisso in modo che, se viene modificato, l'implementazione si aggiornerà con esso.This will provide the prefix so that if it is changed then your implementation will update with it. Come esempio per SPFx, l'URL può essere costruito utilizzando la proprietà "this.context.pageContext.legacyPageContext.publicCdnBaseUrl" + "/" + "host" + "/" + "relativeURL per l'elemento".As an example for SPFx, the URL can be constructed using the property "this.context.pageContext.legacyPageContext.publicCdnBaseUrl" + "/" + "host" + "/" + "relativeURL for the item". Vedere Using rete CDN in Client-side code che fa parte della serie di prestazioni della prima stagionePlease see Using CDN in Client-side code which is part of the season 1 performance series

Utilizzo di risorse in origini privateUsing assets in private origins

Non è necessaria alcuna configurazione aggiuntiva per utilizzare gli asset in origini private.No additional configuration is required to use assets in private origins. SharePoint Online riscrive automaticamente gli URL per gli asset di origini private in modo che le richieste per tali asset siano sempre servite dall'rete CDN.SharePoint Online automatically rewrites URLs for assets in private origins so requests for those assets will always be served from the CDN. Non è possibile creare manualmente URL rete CDN asset in origini private perché questi URL contengono token che devono essere generati automaticamente da SharePoint Online al momento della richiesta dell'asset.You cannot manually build URLs to CDN assets in private origins because these URLs contain tokens that must be auto-generated by SharePoint Online at the time the asset is requested.

L'accesso agli asset in origini private è protetto da token generati dinamicamente in base alle autorizzazioni utente per l'origine, con le avvertenze descritte nelle sezioni seguenti.Access to assets in private origins is protected by dynamically generated tokens based on user permissions to the origin, with the caveats described in the following sections. Gli utenti devono disporre almeno dell'accesso in lettura alle origini per consentire rete CDN il rendering del contenuto.Users must have at least read access to the origins for the CDN to render content.

Il diagramma seguente illustra il flusso di lavoro quando SharePoint una richiesta per una pagina contenente risorse da un'origine privata.The following diagram illustrates the workflow when SharePoint receives a request for a page containing assets from a private origin.

Diagramma del flusso di lavoro: recupero Office 365 rete CDN risorse da un'origine privataWorkflow diagram: Retrieving Office 365 CDN assets from a private origin

Autorizzazione basata su token in origini privateToken-based authorization in private origins

L'accesso agli asset in origini private nel Office 365 rete CDN viene concesso dai token generati da SharePoint Online.Access to assets in private origins in the Office 365 CDN is granted by tokens generated by SharePoint Online. Agli utenti che dispongono già dell'autorizzazione di accesso alla cartella o alla raccolta designata dall'origine vengono automaticamente concessi token che consentono all'utente di accedere al file in base al livello di autorizzazione.Users who already have permission to access to the folder or library designated by the origin are automatically granted tokens that permit the user to access the file based on their permission level. Questi token di accesso sono validi da 30 a 90 minuti dopo la generazione per evitare attacchi di riesecuzione dei token.These access tokens are valid for 30 to 90 minutes after they are generated to help prevent token replay attacks.

Dopo la generazione del token di accesso, SharePoint Online restituisce un URI personalizzato al client contenente due parametri di autorizzazione (token di autorizzazione edge) e avena (token di autorizzazione di origine).Once the access token is generated, SharePoint Online returns a custom URI to the client containing two authorization parameters eat (edge authorization token) and oat (origin authorization token). La struttura di ogni token <'ora di scadenza nel formato di data e ora >< della firma >.The structure of each token is _<'expiration time in Epoch time format'><'secure signature'>_. Ad esempio:For example:

https://privatecdn.sharepointonline.com/contoso.sharepoint.com/sites/site1/library1/folder1/image1.jpg?eat=1486154359_cc59042c5c55c90b26a2775323c7c8112718431228fe84d568a3795a63912840&oat=1486154359_7d73c2e3ba4b7b1f97242332900616db0d4ffb04312

Nota

Chiunque sia in possesso del token può accedere alla risorsa nel rete CDN.Anyone in possession of the token can access the resource in the CDN. Tuttavia, gli URL contenenti questi token di accesso vengono condivisi solo tramite HTTPS, quindi, a meno che l'URL non sia esplicitamente condiviso da un utente finale prima della scadenza del token, l'asset non sarà accessibile agli utenti non autorizzati.However, URLs containing these access tokens are only shared over HTTPS, so unless the URL is explicitly shared by an end user before the token expires, the asset won't be accessible to unauthorized users.

Le autorizzazioni a livello di elemento non sono supportate per gli asset in origini privateItem-level permissions are not supported for assets in private origins

È importante notare che SharePoint Online non supporta le autorizzazioni a livello di elemento per gli asset di origini private.It is important to note that SharePoint Online does not support item-level permissions for assets in private origins. Ad esempio, per un file che si trova in , gli utenti hanno https://contoso.sharepoint.com/sites/site1/library1/folder1/image1.jpg accesso effettivo al file in base alle condizioni seguenti:For example, for a file located at https://contoso.sharepoint.com/sites/site1/library1/folder1/image1.jpg, users have effective access to the file given the following conditions:

UtenteUser AutorizzazioniPermissions Accesso efficaceEffective access
Utente 1User 1 Ha accesso a folder1Has access to folder1 Può accedere image1.jpg dalla rete CDNCan access image1.jpg from the CDN
Utente 2User 2 Non ha accesso a folder1Does not have access to folder1 Impossibile accedere image1.jpg dall'rete CDNCannot access image1.jpg from the CDN
Utente 3User 3 Non dispone dell'accesso a folder1, ma viene concessa l'autorizzazione esplicita per accedere image1.jpg in SharePoint OnlineDoes not have access to folder1, but is granted explicit permission to access image1.jpg in SharePoint Online Può accedere alla risorsa image1.jpg direttamente da SharePoint Online, ma non dal rete CDNCan access the asset image1.jpg directly from SharePoint Online, but not from the CDN
Utente 4User 4 Ha accesso a folder1, ma è stato esplicitamente negato l'accesso a image1.jpg in SharePoint OnlineHas access to folder1, but has been explicitly denied access to image1.jpg in SharePoint Online Non è possibile accedere all'asset da SharePoint Online, ma può accedere all'asset dal rete CDN nonostante sia stato negato l'accesso al file in SharePoint OnlineCannot access the asset from SharePoint Online, but can access the asset from the CDN despite being denied access to the file in SharePoint Online

Risoluzione dei problemi Office 365 rete CDNTroubleshooting the Office 365 CDN

Come è possibile verificare che gli asset siano serviti dal rete CDN?How do I confirm that assets are being served by the CDN?

Dopo aver aggiunto i collegamenti agli asset di rete CDN a una pagina, puoi confermare che l'asset viene servito dal rete CDN visualizzando la pagina, facendo clic con il pulsante destro del mouse sull'immagine dopo aver eseguito il rendering e esaminando l'URL dell'immagine.Once you have added links to CDN assets to a page, you can confirm that the asset is being served from the CDN by browsing to the page, right clicking on the image once it has rendered and reviewing the image URL.

Puoi anche usare gli strumenti di sviluppo del browser per visualizzare l'URL di ogni risorsa in una pagina o uno strumento di traccia di rete di terze parti.You can also use your browser's developer tools to view the URL for each asset on a page, or use a third party network trace tool.

Nota

Se usi uno strumento di rete come Fiddler per testare gli asset al di fuori del rendering dell'asset da una pagina di SharePoint, devi aggiungere manualmente l'intestazione referer "Referer: " alla richiesta GET in cui l'URL è l'URL radice del https://yourdomain.sharepoint.com tenant di SharePoint Online.If you use a network tool such as Fiddler to test your assets outside of rendering the asset from a SharePoint page, you must manually add the referer header "Referer: https://yourdomain.sharepoint.com" to the GET request where the URL is the root URL of your SharePoint Online tenant.

Non è possibile testare rete CDN url direttamente in un Web browser perché è necessario disporre di un referer proveniente da SharePoint Online.You cannot test CDN URLs directly in a web browser because you must have a referer coming from SharePoint Online. Tuttavia, se aggiungi l'URL dell'asset rete CDN a una pagina di SharePoint e quindi apri la pagina in un browser, nella pagina verrà visualizzato il rendering dell'asset rete CDN.However, if you add the CDN asset URL to a SharePoint page and then open the page in a browser, you will see the CDN asset rendered on the page.

Per ulteriori informazioni sull'uso degli strumenti di sviluppo nel browser Microsoft Edge, vedere Microsoft Edge Developer Tools.For more information on using the developer tools in the Microsoft Edge browser, see Microsoft Edge Developer Tools.

Per guardare un breve video ospitato nel canale YouTube SharePoint Developer Patterns and Practices in cui viene illustrato come verificare il funzionamento del rete CDN, vedere Verifying your rete CDN usage and ensuring optimal network connectivity.To watch a short video hosted in the SharePoint Developer Patterns and Practices YouTube channel demonstrating how to verify that your CDN is working, please see Verifying your CDN usage and ensuring optimal network connectivity.

Perché gli asset di una nuova origine non sono disponibili?Why are assets from a new origin unavailable?

Gli asset nelle nuove origini non saranno immediatamente disponibili per l'utilizzo, poiché richiede tempo per la propagazione della registrazione tramite il rete CDN e per il caricamento delle risorse dall'origine all'archiviazione rete CDN.Assets in new origins will not immediately be available for use, as it takes time for the registration to propagate through the CDN and for the assets to be uploaded from the origin to CDN storage. Il tempo necessario per la disponibilità delle risorse nell'rete CDN dipende dal numero di asset e dalle dimensioni dei file.The time required for assets to be available in the CDN depends on how many assets and the files sizes.

La web part sul lato client o SharePoint Framework non funzionaMy client-side web part or SharePoint Framework solution isn't working

Quando si abilita il Office 365 rete CDN per le origini pubbliche, il servizio rete CDN crea automaticamente queste origini predefinite:When you enable the Office 365 CDN for public origins, the CDN service automatically creates these default origins:

  • */MASTERPAGE*/MASTERPAGE
  • */LIBRERIA DI STILI*/STYLE LIBRARY
  • */CLIENTSIDEASSETS*/CLIENTSIDEASSETS

Se l'origine */clientsideassets non è presente, le SharePoint Framework non riusciranno e non verranno generati messaggi di avviso o di errore.If the */clientsideassets origin is missing, SharePoint Framework solutions will fail, and no warning or error messages are generated. Questa origine potrebbe non essere presente perché il rete CDN è stato abilitato con il parametro -NoDefaultOrigins impostato su $true oppure perché l'origine è stata eliminata manualmente.This origin may be missing either because the CDN was enabled with the -NoDefaultOrigins parameter set to $true, or because the origin was manually deleted.

È possibile verificare quali origini sono presenti con il seguente comando di PowerShell:You can check to see which origins are present with the following PowerShell command:

Get-SPOTenantCdnOrigins -CdnType Public

Oppure puoi controllare con l'Office 365 CLI:Or you can check with the Office 365 CLI:

spo cdn origin list

Per aggiungere l'origine in PowerShell:To add the origin in PowerShell:

Add-SPOTenantCdnOrigin -CdnType Public -OriginUrl */CLIENTSIDEASSETS

Per aggiungere l'origine nell'Office 365 CLI:To add the origin in the Office 365 CLI:

spo cdn origin add --origin */CLIENTSIDEASSETS

Quali moduli di PowerShell e shell cli è necessario utilizzare con il Office 365 rete CDN?What PowerShell modules and CLI shells do I need to work with the Office 365 CDN?

È possibile scegliere di utilizzare il Office 365 rete CDN utilizzando il modulo PowerShell di SharePoint Online Management Shell o l'Office 365 CLI.You can choose to work with the Office 365 CDN using either the SharePoint Online Management Shell PowerShell module or the Office 365 CLI.

Vedere ancheSee also

Reti per la distribuzione di contenutiContent Delivery Networks

Pianificazione della rete e ottimizzazione delle prestazioni per Office 365Network planning and performance tuning for Office 365

SharePoint Serie di prestazioni - Office 365 rete CDN videoSharePoint Performance Series - Office 365 CDN video series