Connessione da Session Border Controller (SBC) a Direct Routing

Questo articolo descrive come configurare un session border controller (SBC) e connetterlo a Sistema telefonico Direct Routing. Questo è il passaggio 1 della procedura seguente per configurare il routing diretto:

Per informazioni su tutti i passaggi necessari per configurare il routing diretto, vedere Configurare il routing diretto.

È possibile usare l'interfaccia Microsoft Teams o PowerShell per configurare e connettere un SBC al routing diretto.

Utilizzo dell'interfaccia di amministrazione di Microsoft Teams.

  1. Nel riquadro di spostamento sinistro passare a Routing > diretto vocale e quindi fare clic sulla scheda SBC.

  2. Fare clic su Aggiungi.

  3. Immettere un NOME DI DOMINIO completo per SBC.

    Verificare che la parte relativa al nome di dominio dell'FQDN corrisponda a un dominio registrato nel tenant e tenere presente che il nome di dominio non è supportato per il nome di dominio *.onmicrosoft.com FQDN SBC. Ad esempio, se si hanno due nomi di dominio e contoso.com , usare come nome contoso.onmicrosoft.com sbc.contoso.com SBC. Se si usa un sottodominio, assicurarsi che questo sottodominio sia registrato anche nel tenant. Ad esempio, se si vuole usare sbc.service.contoso.com , service.contoso.com è necessario registrare.

  4. Configurare le impostazioni seguenti per SBC, in base alle esigenze dell'organizzazione. Per informazioni dettagliate su ognuna di queste impostazioni, vedere Impostazioni SBC.

    Screenshot dell'aggiunta della pagina SBC nell'Microsoft Teams di amministrazione.

  5. Al termine fare clic su Salva.

Utilizzo di PowerShell

Per connettere il servizio SBC al routing diretto, è necessario:

  1. Connessione per Skype for Business Online usando PowerShell.
  2. Connessione SBC al tenant.
  3. Verificare la connessione SBC.

Connessione per Skype for Business Online usando PowerShell

È possibile usare una sessione di PowerShell connessa al tenant per associare SBC all'interfaccia di routing diretto. Per aprire una sessione di PowerShell, seguire i passaggi descritti in Configurare il computer per Windows PowerShell.

Dopo aver stabilito una sessione remota di PowerShell, verificare che sia possibile visualizzare i comandi per gestire il database SBC. Per verificare i comandi, digitare oppure copiare e incollare il comando seguente nella sessione di PowerShell e quindi premere INVIO:

Get-Command *onlinePSTNGateway*

Il comando restituisce le quattro funzioni mostrate qui che consentono di gestire il valore SBC.

CommandType    Name                       Version    Source 
-----------    ----                       -------    ------ 
Function       Get-CsOnlinePSTNGateway    1.0        tmp_v5fiu1no.wxt 
Function       New-CsOnlinePSTNGateway    1.0        tmp_v5fiu1no.wxt 
Function       Remove-CsOnlinePSTNGateway 1.0        tmp_v5fiu1no.wxt 
Function       Set-CsOnlinePSTNGateway    1.0        tmp_v5fiu1no.wxt

Connessione il database SBC al tenant

Usare il cmdlet New-CsOnlinePSTNGateway per connettere SBC al tenant. In una sessione di PowerShell digitare quanto segue e quindi premere INVIO:

New-CsOnlinePSTNGateway -Fqdn <SBC FQDN> -SipSignalingPort <SBC SIP Port> -MaxConcurrentSessions <Max Concurrent Sessions the SBC can handle> -Enabled $true

Nota

  1. È consigliabile impostare un limite massimo per le chiamate in SBC usando le informazioni disponibili nella documentazione di SBC. Il limite attiverà una notifica se il valore SBC è a livello di capacità.
  2. È possibile connettere SBC solo se la parte del dominio del relativo FQDN corrisponde a uno dei domini registrati nel tenant, ad eccezione di * onmicrosoft.com. L'uso onmicrosoft.com di dominio con estensione .onmicrosoft.com non è * supportato per il nome FQDN SBC. Ad esempio, se si hanno due nomi di dominio, contoso.com e contoso.onmicrosoft.com, è possibile usare sbc.contoso.com per il nome SBC. Se si prova a connettere SBC con un nome come sbc.contoso.abc, il sistema non lo consente, perché il dominio non è di proprietà di questo tenant.
    Oltre al dominio registrato nel tenant, è importante che ci sia un utente con quel dominio e una licenza E3 o E5 assegnata. In caso contrario, verrà visualizzato l'errore seguente:
    Can not use the "sbc.contoso.com" domain as it was not configured for this tenant.

Ecco un esempio:

New-CsOnlinePSTNGateway -Identity sbc.contoso.com -Enabled $true -SipSignalingPort 5067 -MaxConcurrentSessions 100 

Che restituisce:

Identity              : sbc.contoso.com 
Fqdn                  : sbc.contoso.com 
SipSignalingPort     : 5067 
FailoverTimeSeconds   : 10 
ForwardCallHistory    : False 
ForwardPai            : False 
SendSipOptions        : True 
MaxConcurrentSessions : 100 
Enabled               : True   

Nota

Questo esempio mostra solo i parametri minimi obbligatori. Sono disponibili altri parametri che è possibile impostare con il cmdlet New-CsOnlinePSTNGateway durante il processo di connessione. Per altre informazioni, vedere Impostazioni SBC.

Verificare la connessione SBC

Per verificare la connessione:

Verificare se SBC è in elenco di SBC associati

Dopo aver connesso SBC, usare il cmdlet Get-CsOnlinePSTNGateway per verificare che SBC sia presente nell'elenco di SBC associati. Digitare quanto segue in una sessione remota di PowerShell e quindi premere INVIO:

Get-CsOnlinePSTNGateway -Identity sbc.contoso.com  

Il gateway associato dovrebbe essere visualizzato nell'elenco come illustrato nell'esempio seguente, mentre il parametro Enabled dovrebbe visualizzare il valore True.

Che restituisce:

Identity              : sbc.contoso.com  
Fqdn                  : sbc.contoso.com
SipSignalingPort     : 5067
CodecPriority         : SILKWB,SILKNB,PCMU,PCMA
ExcludedCodecs        :  
FailoverTimeSeconds   : 10
ForwardCallHistory    : False
ForwardPai            : False
SendSipOptions        : True
MaxConcurrentSessions : 100
Enabled               : True

Convalidare le opzioni SIP

Per convalidare l'associazione usando le opzioni SIP in uscita, usare l'interfaccia di gestione SBC e verificare che SBC riceva 200 risposte OK ai messaggi OPTIONS in uscita.

Quando Instradamento diretto visualizza opzioni in arrivo, inizierà a inviare messaggi opzioni SIP in uscita all'FQDN SBC configurato nel campo di intestazione Contatto nel messaggio OPZIONI in arrivo.

Per convalidare l'associazione usando le opzioni SIP in arrivo, usare l'interfaccia di gestione SBC e verificare che SBC invii una risposta ai messaggi OPTIONS provenienti da Direct Routing e che il codice di risposta inviato sia 200 OK.

Impostazioni SBC

Questa tabella elenca le opzioni che è possibile impostare per SBC nell'interfaccia di amministrazione di Microsoft Teams e usando il cmdlet New-CsOnlinePSTNGateway.

Obbligatorio? Microsoft Teams'interfaccia di amministrazione Parametro di PowerShell Descrizione Impostazione predefinita Valori possibili Tipo e restrizioni
Aggiungere un nome di dominio completo per SBC FQDN Nessuno Nome FQDN, limite di 63 caratteri Stringa, vedere l'elenco dei caratteri consentiti e non consentiti nelle convenzioni di denominazione in Active Directory per computer, domini, siti e unità organizzative
No Abilitato Abilitata Da usare per attivare SBC per le chiamate in uscita. È possibile usarlo per rimuovere temporaneamente SBC dal servizio durante l'aggiornamento o durante la manutenzione. Falso Vero
Falso
Boolean
Porta di segnalazione SIP SipSignalingPort Questa è la porta di attesa usata per comunicare con il routing diretto usando il protocollo TLS (Transport Layer). Nessuno Qualsiasi porta Da 0 a 65535
No Opzioni di invio SIP SendSIPOptions Definisce se SBC invierà messaggi di opzioni SIP. È consigliabile attivare questa impostazione. Quando questa impostazione è disattivata, SBC viene escluso dal sistema di monitoraggio e avviso. Vero Vero
Falso
Boolean
No Cronologia chiamate inoltrate ForwardCallHistory Indica se le informazioni della cronologia chiamate vengono inoltrate tramite il trunk. Quando si attiva questa opzione, il proxy Microsoft 365 o Office 365 invia un'intestazione History-info e Referred-by. Falso Vero
Falso
Boolean
No Intestazione Forward P-Asserted-identity (PAI) ForwardPAI Indica se l'intestazione PAI viene inoltrata insieme alla chiamata. L'intestazione PAI consente di verificare l'identità del chiamante. Se questa impostazione è attivata, viene inviata anche l'intestazione Privacy:ID. Falso Vero
Falso
Boolean
No Capacità delle chiamate simultanee MaxConcurrentSessions Quando si imposta un valore, il sistema di avvisi avvisa l'utente quando il numero di sessioni simultanee è del 90% o superiore a questo valore. Se non si imposta un valore, gli avvisi non vengono generati. Tuttavia, il sistema di monitoraggio segnala il numero di sessioni simultanee ogni 24 ore. Null Null
Da 1 a 100.000
No Codici di risposta di failover FailoverResponseCodes
Se Routing diretto riceve un codice di errore SIP 4xx o 6xx in risposta a un invito in uscita, la chiamata viene considerata completata per impostazione predefinita. In uscita significa una chiamata da un client Teams alla rete PSTN con flusso di traffico: Teams client -> Routing diretto -> SBC -> rete di telefonia). Quando si specifica un codice di risposta di failover, il routing diretto forza il routing diretto a provare un altro SBC (se esiste un altro SBC nei criteri di routing vocale dell'utente) quando riceve i codici specificati se SBC non è in grado di effettuare una chiamata a causa di problemi di rete o di altro tipo. Per altre informazioni, vedere Failover di codici SIP specifici ricevuti da Session Border Controller (SBC). 408, 503, 504 Int
No Tempi di failover (secondi) FailoverTimeSeconds Quando si imposta un valore, le chiamate in uscita a cui il gateway non risponde entro il tempo impostato vengono instradati al successivo trunk disponibile. Se non sono presenti altri trunk, la chiamata viene automaticamente interrotta. Il valore predefinito è 10 secondi. In un'organizzazione con reti lente e risposte gateway, questo potrebbe comportare l'inutilmente dell'annullamento delle chiamate. 10 Numero Int
No Paese o area geografica preferita per il traffico multimediale MediaRelayRoutingLocationOverride Non applicabile al routing diretto. Questo parametro è riservato per l'uso con gestori gestiti nei piani per chiamate Nessuno
No SBC supporta PIDF/LO per le chiamate di emergenza PidfloSupported Specificare se SBC supporta l'oggetto Posizione formato dati informazioni presenza (PIDF/LO) per le chiamate di emergenza.
No - MediaBypass Questa impostazione indica se SBC supporta il bypass multimediale e se si vuole usarlo per questo SBC. Nessuno Vero
Falso
Boolean

Vedere anche

Pianificare Instradamento diretto

Configurare Instradamento diretto

Panoramica di PowerShell per Teams