Esempi di .NET - ASP.NET: Memorizzazione nella cache

In questa sezione vengono presentati i seguenti esempi:

Esempio Datacache2

Esempio Datacache1

Esempio FragmentCache1

Esempio Outputcache2

Esempio Outputcache3

Esempio Outputcache1

Esempio Datacache2

In questo esempio viene illustrato come memorizzare e recuperare oggetti con dipendenze nella cache di ASP.NET. In questo caso, la voce nella cache dipende da un file. Ogni volta che il file viene modificato, la voce esistente nella cache viene eliminata e creata nuovamente.

Collegamento alla documentazione dell'esempio in linea (informazioni in lingua inglese)

Collegamento al codice sorgente dell'esempio in linea (informazioni in lingua inglese)

Spazi dei nomi utilizzati in questo esempio:

System; System.Data; System.IO

Classi utilizzate in questo esempio:

File; Stream; TextBox; Control; RequiredFieldValidator; Message; Cache; FileStream; Font; DataSet; Path; DataGrid; StreamReader; Object; EventArgs; DataView; Xml; Table; Import; TextWriter; Page; Style; Header; StreamWriter; CacheDependency; Exception; CheckBox; Label; DataRow

Esempio Datacache1

In questo esempio viene illustrato come memorizzare e recuperare oggetti arbitrari, ad esempio oggetti DataSet, nella cache di ASP.NET.

Collegamento alla documentazione dell'esempio in linea (informazioni in lingua inglese)

Collegamento al codice sorgente dell'esempio in linea (informazioni in lingua inglese)

Spazi dei nomi utilizzati in questo esempio:

System.Data; System; System.Data.SqlClient

Classi utilizzate in questo esempio:

Cache; DataSet; DataGrid; DataView; SqlDataAdapter; Font; DataAdapter; Import; SqlConnection; Object; Style; Page; EventArgs; Table; Header

Esempio FragmentCache1

In questo esempio viene illustrata una semplice operazione di memorizzazione frammentaria nella cache di ASP.NET. Viene memorizzato nella cache l'output di un controllo che consente di recuperare dati da un database SQL Server, conservando le proprietà dinamiche della pagina padre. La pagina è dinamica poiché l'ora viene aggiornata a ogni aggiornamento della pagina, mentre il controllo viene aggiornato solo ogni 60 secondi.

Collegamento alla documentazione dell'esempio in linea (informazioni in lingua inglese)

Collegamento al codice sorgente dell'esempio in linea (informazioni in lingua inglese)

Spazi dei nomi utilizzati in questo esempio:

System.Data; System; System.Data.SqlClient

Classi utilizzate in questo esempio:

DataGrid; Control; Page; SqlDataAdapter; Object; Font; DataSet; SqlConnection; DataAdapter; Import; String; EventArgs; Style; Table; DataView; Header; Cache

Esempio Outputcache2

In questo esempio viene illustrata la stessa tecnica per la memorizzazione di output nella cache presentata nell'esempio precedente, ma viene effettuata una query in un database e vengono visualizzati i risultati in una griglia. La memorizzazione della risposta nella cache consente al server di rispondere a richieste successive senza recuperare nuovamente i dati dal database.

Collegamento alla documentazione dell'esempio in linea (informazioni in lingua inglese)

Collegamento al codice sorgente dell'esempio in linea (informazioni in lingua inglese)

Spazi dei nomi utilizzati in questo esempio:

System.Data; System; System.Data.SqlClient

Classi utilizzate in questo esempio:

DataGrid; SqlDataAdapter; Font; DataSet; SqlConnection; DataAdapter; Import; Cache; Style; Table; DataView; Page; EventArgs; Header; String; Object

Esempio Outputcache3

In questo esempio viene modificato l'esempio precedente per consentire all'utente di cercare in modo selettivo nel database autori in diversi stati degli Stati Uniti. Viene illustrata la diversa memorizzazione delle richieste nella cache in base alle coppie nome/valore nella stringa di query, utilizzando l'attributo VaryByParam della direttiva **@OutputCache**.

Collegamento alla documentazione dell'esempio in linea (informazioni in lingua inglese)

Collegamento al codice sorgente dell'esempio in linea (informazioni in lingua inglese)

Spazi dei nomi utilizzati in questo esempio:

System.Data; System; System.Data.SqlClient

Classi utilizzate in questo esempio:

DataGrid; String; Font; DataSet; SqlConnection; DataAdapter; Import; SqlDataAdapter; Cache; Table; DataView; Page; EventArgs; Header; Object; Style

Esempio Outputcache1

In questo esempio viene illustrato un semplice metodo per generare risposte nella cache utilizzando la direttiva **@OutputCache**. Viene visualizzata semplicemente l'ora di generazione della risposta. Per vedere in esecuzione la memorizzazione di output nella cache, richiamare la pagina e annotare l'ora di generazione della risposta. Aggiornare quindi la pagina e osservare che l'ora non è cambiata: la seconda risposta è stata fornita dalla cache di output.

Collegamento alla documentazione dell'esempio in linea (informazioni in lingua inglese)

Collegamento al codice sorgente dell'esempio in linea (informazioni in lingua inglese)

Spazi dei nomi utilizzati in questo esempio:

Nessuno

Classi utilizzate in questo esempio:

Cache; Page; Object; EventArgs; String