Convenzioni di denominazione per le classi

Le convenzioni di denominazione delle classi sono definite dalle regole riportate di seguito.

  • Utilizzare un nome o una locuzione nominale per assegnare un nome a una classe.
  • Utilizzare le maiuscole/minuscole Pascal.
  • Evitare il più possibile le abbreviazioni.
  • Non aggiungere un prefisso del tipo, ad esempio C per classe, al nome di una classe. Utilizzare, ad esempio, il nome di classe FileStream anziché CFileStream.
  • Non utilizzare il carattere di sottolineatura (_).
  • È talvolta necessario specificare il nome di una classe che inizia con la lettera I, anche se la classe non è un'interfaccia. Questa scelta è appropriata se I è la prima lettera di una parola intera che fa parte del nome della classe, ad esempio il nome di classe IdentityStore è corretto.
  • Se appropriato, utilizzare una parola composta per assegnare un nome a una classe derivata. La seconda parte del nome della classe derivata dovrebbe essere il nome della classe base. ApplicationException è, ad esempio, un nome appropriato per una classe derivata da una classe denominata Exception, in quanto ApplicationException è un tipo di Exception. Attenersi a tale regola valutando i diversi casi. Button, ad esempio, è un nome corretto per una classe derivata da Control. Anche se un pulsante è un tipo di controllo, l'inserimento di Control nel nome della classe renderebbe il nome più lungo senza che ciò sia necessario.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di classi denominate correttamente.

Public Class FileStream
Public Class Button
Public Class String
[C#]
public class FileStream
public class Button
public class String

Vedere anche

Istruzioni di progettazione per gli sviluppatori di librerie di classi | Istruzioni per l'uso delle classi base