C

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z 

  • C# - C#
    Nuovo linguaggio di programmazione concepito per la generazione di applicazioni aziendali che vengono eseguite in .NET Framework. Il linguaggio C#, un'evoluzione di C e C++, è type-safe e orientato ad oggetti. Poiché viene compilato come codice gestito, si avvale dei servizi di Common Language Runtime quali interoperabilità dei linguaggi, protezione avanzata e Garbage Collection.

  • scheda - card
    Pagina Web in WML.

    Le periferiche WML possono visualizzare il contenuto di una scheda su una sola schermata oppure, se necessario, inserire barre di scorrimento che consentano di visualizzare tutto il contenuto della scheda.

    La manipolazione di schede o deck (gruppi di schede) non presenta particolari problemi per gli sviluppatori in quanto i controlli mobili ASP.NET gestiscono la formattazione, compresa l'impaginazione, delle periferiche di destinazione. Vedere anche: deck, WML.

  • CCW - CCW
    Vedere la definizione di wrapper chiamabile COM (CCW, COM Callable Wrapper).

  • cHTML - cHTML
    Linguaggio di markup utilizzato in alcuni telefoni cellulari. cHTML è un sottoinsieme dell'HTML con tag aggiuntivi per migliorare la funzionalità mobile.

  • classe - class
    Tipo di riferimento che consente di incapsulare dati (costanti e campi) e comportamenti (metodi, proprietà, indicizzatori, eventi, operatori, costruttori di istanza, costruttori statici e distruttori) e può contenere tipi nidificati. I tipi di classe supportano l'ereditarietà, un meccanismo in base al quale una classe derivata può estendere e specializzare una classe base. Vedere anche: incapsulamento, indicizzatore, proprietà, tipo di riferimento.

  • CLR - CLR
    Vedere la definizione di Common Language Runtime.

  • CLS - CLS
    Vedere la definizione di Common Language Specification (CLS).

  • compatibile con CLS - CLS-compliant
    Codice che consente di esporre pubblicamente solo le funzioni del linguaggio che si trovano in Common Language Specification. La compatibilità con CLS può essere applicata a classi, interfacce, componenti e strumenti. Vedere anche: Common Language Specification (CLS).

  • protezione dall'accesso di codice - code access security
    Meccanismo fornito da Common Language Runtime in base al quale al codice gestito vengono concesse autorizzazioni che ne limitano le operazioni eseguibili. Per impedire che percorsi di codice imprevisti mettano a rischio la protezione, tutti i chiamanti nello stack di chiamate devono disporre delle autorizzazioni necessarie, possibilmente soggette a override per asserzione o rifiuto. Vedere anche: asserzione, rifiuto.

  • classe di codice sottostante - code-behind class
    Classe a cui si accede da un file ASPX ma che si trova in un file distinto, ad esempio un file DLL o CS. È ad esempio possibile scrivere una classe di codice sottostante che crea un controllo server ASP.NET personalizzato, contiene codice chiamato da un file ASPX ma non si trova nel file ASPX.

  • file di codice sottostante - code-behind file
    File di codice contenente la classe di pagina che implementa la logica di programma di un'applicazione Web Form o Web Form mobile ASP.NET.

  • pagina di codice sottostante - code-behind page
    Vedere la definizione di file di codice sottostante.

  • wrapper chiamabile COM (CCW, COM Callable Wrapper) - COM callable wrapper (CCW)
    Oggetto proxy generato da Common Language Runtime in modo che le applicazioni COM esistenti possano utilizzare le classi gestite, tra cui le classi .NET Framework, in modo trasparente.

  • interoperabilità COM - COM interop
    Servizio che consente la comunicazione tra oggetti .NET Framework e oggetti COM.

  • Common Language Runtime - common language runtime
    Modulo di gestione alla base dell'esecuzione di codice gestito. Il runtime consente di fornire codice gestito con servizi quali l'integrazione tra i linguaggi, la protezione dall'accesso di codice, la gestione della durata degli oggetti e il supporto del debug e del profiling.

  • host di Common Language Runtime - common language runtime host
    Applicazione non gestita che utilizza un insieme di API, denominate interfacce di hosting, per integrare il codice gestito nell'applicazione. Gli host di Common Language Runtime spesso richiedono un elevato livello di personalizzazione sul runtime caricato nel processo. Le interfacce di hosting consentono agli host di Common Language Runtime di specificare le impostazioni che configurano il Garbage Collector, selezionare la build appropriata per il rispettivo ambiente (server e workstation) e così via. Gli host di Common Language Runtime spesso supportano un modello extensibility che consente all'utente finale di aggiungere in modo dinamico nuove funzionalità, quali un nuovo controllo o una funzione scritta dall'utente. Generalmente le estensioni vengono isolate l'una dall'altra nel processo utilizzando domini applicazione e impostazioni di protezione personalizzate. Esempi di host di Common Language Runtime includono ASP.NET, Microsoft Internet Explorer e un host per l'esecuzione di eseguibili avviati dalla shell di Windows. Vedere anche: dominio applicazione, Common Language Runtime, codice gestito.

  • Common Language Specification (CLS) - Common Language Specification (CLS)
    Sottoinsieme di funzionalità del linguaggio supportate da Common Language Runtime, che include funzionalità comuni a diversi linguaggi di programmazione orientati ad oggetti. I componenti e gli strumenti compatibili con CLS possono interagire tra loro. Vedere anche: compatibile con CLS.

  • formato file oggetto comune (COFF, Common Object File Format) - common object file format (COFF)
    Nella programmazione a 32 bit, formato per file oggetto ed eseguibili (immagine) portabile nelle piattaforme. L'implementazione Microsoft viene definita formato di file eseguibile portabile (PE, Portable Executable). Vedere anche: file eseguibile portabile (PE, Portable Executable).

  • Common Type System - common type system
    Specifica che consente di determinare il modo in cui Common Language Runtime definisce, utilizza e gestisce i tipi.

  • analizzatore di confronto - comparison evaluator
    Filtro che confronta il nome della funzionalità di una periferica e un valore. Vedere anche: funzionalità periferica.

  • controllo composto - composite control
    Controllo server personalizzato composto da un insieme personalizzato di altri controlli server come controlli figli.

  • contenitore - container
    Vedere la definizione di contenitore di denominazione.

  • controllo contenitore - container control
    Tipo di controllo mobile ASP.NET che contiene altri controlli e fornisce raggruppamenti visivi di controlli e contenuto.

  • contesto - context
    Sequenza ordinata di proprietà che consente di definire un ambiente per gli oggetti che si trovano al suo interno. I contesti vengono creati durante il processo di attivazione per gli oggetti configurati per richiedere determinati servizi automatici quali la sincronizzazione, le transazioni, l'attivazione JIT, la protezione e così via. In un contesto possono coesistere più oggetti.

  • proprietà di contesto - context property
    Stato implicito e codice per la gestione di tale stato gestito per conto dell'istanza di un oggetto. Ad esempio, la proprietà di contesto di transazione gestisce l'identificatore di transazione della transazione a cui partecipa l'oggetto.

  • contratto - contract
    Comportamento e stato fornito da una classe, che viene associato agli elementi che possono essere contenuti dal client di tale classe. Un contratto viene espresso in parte dalle firme per tutti i campi, metodi, proprietà ed eventi pubblici di tale classe, oltre a una descrizione (solitamente in testo descrittivo semplice) di ciò che ciascun campo o proprietà rappresenta e delle azioni compiute da ciascun metodo.

  • attributo personalizzato (Attribute) - custom attribute
    Classe utilizzata per rappresentare metadati personalizzati.

  • controllo personalizzato - custom control
    Controllo creato da un utente o fornitore di software di terze parti che non appartiene alla libreria di classi .NET Framework. Si tratta di un termine generico che comprende anche i controlli utente. I controlli server personalizzati vengono utilizzati in Web Form (pagine ASP.NET). I controlli client personalizzati vengono utilizzati nelle applicazioni Windows Form.