Ricerca dell'ID della VLAN

 

Ultima modifica dell'argomento: 2012-10-17

I dispositivi possono connettersi a una rete LAN virtuale (VLAN) per separare il traffico VoIP (Voice over IP) dall'altro traffico nella subnet. Il primo passaggio per un dispositivo che si connette a Lync Server consiste nel determinare l'ID della VLAN a cui accedere.

I dispositivi che eseguono Lync Server invieranno innanzitutto una richiesta LLDP (Linked Layer Discovery Protocol) al commutatore. Se il commutatore non risponde tempestivamente, il dispositivo tornerà a DHCP per individuare la rete VLAN. Non tutti i commutatori sono abilitati per LLDP e prima di Lync Server, DHCP è l'unico metodo disponibile per l'individuazione dell'ID VLAN da un dispositivo.

Problema 1: nessuna risposta dal commutatore

Problema: il commutatore è configurato per fornire l'ID VLAN, ma non risponde per qualche motivo. La causa può essere un problema nel commutatore o nel dispositivo. Nel dispositivo viene visualizzato Acquisizione dell'indirizzo IP in corso nella schermata Accedi.

Per determinare che il dispositivo non è in grado di ottenere una VLAN, verificare l'impostazione Informazioni di sistema del dispositivo.

Per verificare l'impostazione Informazioni di sistema, nella schermata Acquisizione dell'indirizzo IP in corso premere Annulla. Nella schermata Accedi selezionare Avanzate nelle opzioni disponibili e quindi selezionare Informazioni di sistema. Scorrere verso il basso per visualizzare l'ID VLAN. Se il valore è 0, il dispositivo non è stato in grado di ottenere un identificatore della VLAN.

Soluzione: il dispositivo non è connesso correttamente alla rete. Verificare che i cavi LAN del dispositivo siano collegati correttamente. Un cavo LAN deve collegare il dispositivo alla rete, mentre l'altro è collegato a qualsiasi componente a valle dal dispositivo, ad esempio a un computer. Nel caso in cui le porte di rete siano limitate, il collegamento del dispositivo tra un computer e il muro è una soluzione che consente di introdurre un dispositivo senza che sia necessaria una porta dedicata aggiuntiva per il dispositivo. A tale scopo, reimpostare il dispositivo. Il dispositivo si accenderà, eseguirà il processo di avvio automatico e dovrebbe presentare all'utente l'opzione di immettere le proprie credenziali (se il dispositivo non dispone di credenziali valide, ad esempio se viene utilizzato per la prima volta) o si connetterà al servizio Registrazione avanzata, visualizzando la schermata iniziale.

Soluzione: il commutatore non è configurato correttamente per restituire l'ID VLAN. Se la rete è stata configurata in modo che il commutatore debba fornire al dispositivo la VLAN, verificare che il commutatore a cui si connette il dispositivo sia configurato per pubblicare una VLAN.

Problema 2: nessuna risposta da DHCP

Problema: il commutatore non è configurato per fornire la VLAN, mentre DHCP è destinato a fornire al dispositivo queste informazioni. Per informazioni dettagliate, vedere la sezione "Problema 1: nessuna risposta dal commutatore" di questo argomento.

Soluzione: verificare il o i server DHCP a cui il dispositivo invierebbe query DHCPDiscover. I server DHCP per l'ambito di indirizzi in cui si connetterà il dispositivo devono essere configurati con l'opzione 43: VLAN attivata.

L'opzione 43 non è abilitata per impostazione predefinita nella maggior parte dei server DHCP e deve essere abilitata in tutti gli ambiti per cui il dispositivo che esegue Lync effettuerà l'accesso. L'opzione 43 viene utilizzata per fornire informazioni specifiche del fornitore. Nel caso di Lync Server, tutti i dispositivi includono questa opzione e il rispettivo ID classe quando inviano query DHCPDiscover e DHCPRequest. Ciò consente al server DHCP di riconoscere la classe ms-uc-client univoca e di rispondere con informazioni appropriate, ad esempio una VLAN.

Informazioni aggiuntive

Le informazioni seguenti si applicano ai problemi 1 e 2:

  • La ricerca iniziale di una VLAN rilascerà qualsiasi indirizzo IP di dispositivo acquisito in precedenza.

  • Il dispositivo attende 6 secondi perché venga restituita una risposta alla query LLDP inviata al commutatore. Poiché i commutatori non restituiscono risposte di errore alla query LLDP, un timeout può essere considerato un errore, una perdita di segnale della rete o un timeout, o entrambi.

  • Poiché gli ID VLAN vengono memorizzati nella cache, possono essere riutilizzati e consentono una connessione rapida del dispositivo quando questo viene riavviato. Se l'ID VLAN memorizzato nella cache non è corretto, il dispositivo rilascerà l'ID e tenterà di ottenerne uno nuovo.

  • L'ID classe per i dispositivi che eseguono Lync è MS-UC-Client.

  • DHCPUtil.exe è uno strumento disponibile nel Resource Kit di Lync Server che consente di determinare le opzioni DHCP configurate in un server DHCP Windows e di configurare qualsiasi opzione mancante. Per informazioni dettagliate, vedere Utilizzo di DHCPUtil.

  • Per informazioni dettagliate sul protocollo DHCP, vedere "Funzionamento della tecnologia DHCP" all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=202876&clcid=0x410.

  • Benché un ID VLAN non sia necessario per tutta la connettività di rete, è comunque consigliabile per tutte le distribuzioni aziendali, in quanto consente di separare il traffico VoIP dall'altro traffico di rete.