Comando Recover

È possibile utilizzare il comando Recover per tentare di ripristinare e riattaccare raccolte di progetti team e progetti team che potrebbero essere stati danneggiati o resi orfano.Ad esempio, è possibile utilizzare questo comando se i backup non sono sincronizzati correttamente e non è possibile riassociare una o più raccolte o se una raccolta non è stata dissociata correttamente.È necessario utilizzare questo comando solo quando un errore del server o di sincronizzazione del database ha generato uno stato in cui non è possibile ripristinare o ricollegare del tutto dai backup una raccolta o un progetto.

Autorizzazioni necessarie

Per utilizzare il comando Recover è necessario essere membri del gruppo Administrators di Team Foundation nel server di livello applicazione di Team Foundation nonché membri del gruppo sysadmin in SQL Server nel server di livello dati di Team Foundation.Per ulteriori informazioni, vedere la classe Autorizzazioni per Team Foundation Server.

[!NOTA]

Anche se si è connessi con credenziali amministrative, è necessario aprire una finestra del prompt dei comandi con privilegi elevati per eseguire questa funzione.

TFSConfig Recover [/SQLInstances:ServerName1[,ServerName2,…]] [/ConfigurationDB:ServerName;DatabaseName /CollectionDB:ServerName;CollectionDatabaseName]

Parametri

Argomento

Descrizione

ServerName

Consente di specificare il nome del server che ospita i database per Visual Studio Team Foundation Server (TFS) e il nome dell'istanza, nel caso in cui venga utilizzata un'istanza diversa da quella predefinita, utilizzando il seguente formato:

ServerName\InstanceName

DatabaseName

Specifica il nome del database di configurazione di TFS.Per impostazione predefinita, il nome di questo database è TFS_Configuration, ma potrebbe essere stato personalizzato.

CollectionDatabaseName

Consente di specificare il nome del database della raccolta che si desidera ripristinare o ricollegare.Se questo database viene ospitato in un server separato o in un'istanza di SQL Server, è necessario specificare sia il nome del server sia il nome dell'istanza. Se il nome della raccolta contiene spazi, è necessario racchiudere il nome tra le virgolette (ad esempio, "Raccolta personale").

Opzione

Descrizione

/SQLInstances:ServerName1,ServerName2,…

Non è possibile utilizzare questa opzione insieme ad altre opzioni.Consente di specificare il nome del server in cui è in esecuzione SQL Server e il nome dell'istanza, nel caso in cui venga utilizzata un'istanza diversa da quella predefinita, utilizzando il seguente formato:

ServerName\InstanceName

Se la distribuzione sta utilizzando più di un server in cui è in esecuzione SQL Server, è necessario specificare tutti i server e le istanze, separate da virgole, come nel formato seguente:

ServerName1\InstanceName1,ServerName2\InstanceName2

/ConfigurationDB:ServerName:DatabaseName

È necessario utilizzare questa opzione con /CollectionDB.Non è possibile utilizzare questa opzione con /SQLInstances.Consente di specificare il nome del server che ospita il database di configurazione per TFS e il nome del database di configurazione per TFS.Se si ospita il database di configurazione in un'istanza di SQL Server diversa da quella predefinita, specificare il nome e l'istanza utilizzando il seguente formato:

ServerName\InstanceName

/CollectionDB:ServerName;CollectionDatabaseName

È necessario utilizzare questa opzione con /ConfigurationDB.Non è possibile utilizzare questa opzione con /SQLInstances.Specifica il nome del server che esegue SQL Server e il nome del database della raccolta ospitato in tale server.Se si ospita il database della raccolta in un'istanza di SQL Server diversa da quella predefinita, specificare il nome e l'istanza nel seguente formato:

ServerName\InstanceName

Note

Il comando Recover è irreversibile e non dovrebbe essere utilizzato se non dopo che i tentativi standard di ripristino dei database per una distribuzione non sono riusciti.Il comando Recover analizzerà tutte le istanze di SQL Server che vengono specificate nelle opzioni per un database di configurazione.Tutti i database della raccolta rilevati dal comando durante l'analisi verranno associati al database di configurazione rilevato dal comando durante l'analisi.Il comando Recover restituisce un errore se rileva più database di configurazione durante l'analisi o se il comando rileva più di un database della raccolta con lo stesso nome.È necessario avere solo un database di configurazione in una distribuzione di TFS e tutte le raccolte devono disporre di nomi univoci all'interno di tale distribuzione.

Nota di avvisoAttenzione

Il comando Recover assocerà qualsiasi database della raccolta rilevato al database di configurazione rilevato, indipendentemente dal fatto che tale database della raccolta è già utilizzato da un altro database di configurazione.Questa azione può provocare l'arresto del funzionamento di una raccolta in funzione in un'altra distribuzione di TFS.

Esempio

Nell'esempio seguente viene illustrato come recuperare il database della raccolta "Progetti sperimentali" nella distribuzione Contoso1 di Team Foundation Server.In questo esempio, il database di configurazione è ospitato in un'istanza separata di SQL Server (ContosoSQLServer1\Team2) dal database della raccolta (ContosoSQLServer2\Projects).

[!NOTA]

Gli esempi utilizzati sono casuali e hanno solo scopo illustrativo.Nessuna associazione reale è intenzionale o può essere presupposta.

TFSConfig Recover /ConfigurationDB:ContosoSQLServer1\Team2;TFS_ConfigurationDB /CollectionDB:ContosoSQLServer2\Projects;"Experimental Projects"

Nell'esempio seguente viene illustrato come ripristinare una distribuzione di Team Foundation Server che utilizza le istanze seguenti di SQL Server in due server: l'istanza "Team2" in ContosoSQLServer1 e l'istanza predefinita nel server ContosoSQLServer2.

TFSConfig Recover /SQLInstances:ContosoSQLServer1\Team2,ContosoSQLServer2

Vedere anche

Concetti

Organizzazione del server con raccolte di progetti team

Backup e ripristino della distribuzione