Creare un join di un database secondario a un gruppo di disponibilità (SQL Server)

In questo argomento si spiega come creare un join di un database secondario a un gruppo di disponibilità AlwaysOn utilizzando SQL Server Management StudioSQL Server Management Studio, Transact-SQLTransact-SQL o PowerShell in SQL Server 2017SQL Server 2017. Dopo aver preparato un database secondario per una replica di secondaria, è necessario creare un join del database al gruppo di disponibilità non appena possibile. In questo modo verrà avviato lo spostamento di dati dal database primario corrispondente al database secondario.

Nota

Per informazioni su ciò che si verifica dopo la creazione di un join di un database secondario al gruppo, vedere Panoramica di Gruppi di disponibilità AlwaysOn (SQL Server).

Prima di iniziare

Prerequisiti

Sicurezza

Autorizzazioni

È necessaria l'autorizzazione ALTER AVAILABILITY GROUP nel gruppo di disponibilità, l'autorizzazione CONTROL AVAILABILITY GROUP, l'autorizzazione ALTER ANY AVAILABILITY GROUP o l'autorizzazione CONTROL SERVER.

Utilizzo di SQL Server Management Studio

Per creare un join di un database secondario a un gruppo di disponibilità

  1. In Esplora oggetti connettersi all'istanza del server in cui viene ospitata la replica secondaria ed espandere l'albero del server.

  2. Espandere il nodo Disponibilità elevata AlwaysOn e il nodo Gruppi di disponibilità.

  3. Espandere il gruppo di disponibilità che si desidera modificare, quindi espandere il nodo Database disponibili .

  4. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul database e scegliere Crea un join del gruppo di disponibilità.

  5. In questo modo verrà aperta la finestra di dialogo Creare un join dei database al gruppo di disponibilità . Verificare il nome del gruppo di disponibilità, visualizzato sulla barra del titolo, e il nome o i nomi dei database visualizzati nella griglia, quindi fare clic su OKo su Annulla.

Utilizzo di Transact-SQL

Per creare un join di un database secondario a un gruppo di disponibilità

  1. Connettersi all'istanza del server che ospita la replica secondaria.

  2. Utilizzare la clausola SET HADR dell'istruzione ALTER DATABASE come indicato di seguito:

    ALTER DATABASE database_name SET HADR AVAILABILITY GROUP = group_name

    dove database_name è il nome del database di cui creare il join e group_name è il nome del gruppo di disponibilità.

    Nell'esempio seguente viene creato un join del database secondario, Db1, alla replica secondaria locale del gruppo di disponibilità MyAG.

    ALTER DATABASE Db1 SET HADR AVAILABILITY GROUP = MyAG;  
    
    Nota

    Per un esempio di questa istruzione Transact-SQLTransact-SQL impiegata in un contesto, vedere Creare un gruppo di disponibilità (Transact-SQL).

Utilizzo di PowerShell

Per creare un join di un database secondario a un gruppo di disponibilità

  1. Spostarsi nella directory (cd) dell'istanza del server che ospita la replica secondaria.

  2. Usare il cmdlet Add-SqlAvailabilityDatabase per creare un join di uno o più database secondari al gruppo di disponibilità.

    Ad esempio, il seguente comando crea un join di un database secondario, Db1, al gruppo di disponibilità MyAG in una delle istanze del server che ospita una replica secondaria.

    Add-SqlAvailabilityDatabase `   
    -Path SQLSERVER:\SQL\SecondaryServer\InstanceName\AvailabilityGroups\MyAG `   
    -Database "Db1"  
    
    Nota

    Per visualizzare la sintassi di un cmdlet, usare il cmdlet Get-Help nell'ambiente SQL ServerSQL Server PowerShell. Per altre informazioni, vedere Get Help SQL Server PowerShell.

    Per impostare e utilizzare il provider PowerShell per SQL Server

Attività correlate

Vedere anche

ALTER AVAILABILITY GROUP (Transact-SQL)
Panoramica di Gruppi di disponibilità AlwaysOn (SQL Server)
Risolvere i problemi relativi alla configurazione di Gruppi di disponibilità AlwaysOn (SQL Server)