Utilizzare la finestra di dialogo Nuovo gruppo di disponibilità (SQL Server Management Studio)

In questo argomento sono incluse informazioni sulla modalità di uso della finestra di dialogo Nuovo gruppo di disponibilità di SQL Server Management StudioSQL Server Management Studio per creare un gruppo di disponibilità AlwaysOn nelle istanze di SQL Server 2017SQL Server 2017 abilitate per Gruppi di disponibilità Always OnAlways On availability groups. Tramite un gruppo di disponibilità vengono definiti un set di database utente di cui verrà eseguito il failover come unità singola e un set di partner di failover, noti come repliche di disponibilità, che supportano il failover.

Nota

Per un'introduzione ai gruppi di disponibilità, vedere Panoramica di gruppi di disponibilità AlwaysOn ( SQL Server ).

Nota

Per informazioni su modalità alternative di creazione di un gruppo di disponibilità, vedere Attività correlate, più avanti in questo argomento.

Prima di iniziare

Prima di iniziare a creare il primo gruppo di disponibilità, è consigliabile leggere questa sezione.

Prerequisiti

  • Prima di creare un gruppo di disponibilità, verificare che le istanze di SQL ServerSQL Server che ospitano repliche di disponibilità si trovino in un nodo del Clustering di failover di Windows Server (Windows Server Failover Clustering, WSFC) diverso all'interno dello stesso cluster di failover WSFC. Inoltre, verificare che ciascuna delle istanze del server sia abilitata per Gruppi di disponibilità Always OnAlways On availability groups e soddisfi tutti gli altri prerequisiti di Gruppi di disponibilità Always OnAlways On availability groups. Per altre informazioni, si consiglia di leggere Prerequisiti, restrizioni e raccomandazioni per i gruppi di disponibilità AlwaysOn &40; SQL Server ).

  • Prima di creare un gruppo di disponibilità, assicurarsi che in ogni istanza del server in cui sarà ospitata una replica di disponibilità sia disponibile un endpoint del mirroring del database completamente funzionante. Per altre informazioni, vedere Endpoint del mirroring del database. (SQL Server).

  • Per utilizzare la finestra di dialogo Nuovo gruppo di disponibilità è necessario conoscere i nomi delle istanze del server in cui saranno ospitate le repliche di disponibilità. Inoltre, è necessario conoscere i nomi di qualsiasi database che si vuole aggiungere al nuovo gruppo di disponibilità, nonché assicurarsi che questi database soddisfino i prerequisiti del database di disponibilità e le restrizioni descritte in Prerequisiti, restrizioni e raccomandazioni per i gruppi di disponibilità AlwaysOn (SQL Server). Se si immettono valori non validi, il nuovo gruppo di disponibilità non funzionerà.

Limitazioni

Nella finestra di dialogo Nuovo gruppo di disponibilità non è possibile effettuare le operazioni seguenti:

Sicurezza

Autorizzazioni

Sono necessarie l'appartenenza al ruolo predefinito del server sysadmin e l'autorizzazione server CREATE AVAILABILITY GROUP oppure l'autorizzazione ALTER ANY AVAILABILITY GROUP o CONTROL SERVER.

Utilizzo della finestra di dialogo Nuovo gruppo di disponibilità (SQL Server Management Studio)

Per creare un gruppo di disponibilità

  1. In Esplora oggetti connettersi all'istanza del server in cui è ospitata la replica primaria e fare clic sul nome del server.

  2. Espandere il nodo Disponibilità elevata AlwaysOn.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Gruppi di disponibilità e selezionare il comando Nuovo gruppo di disponibilità.

  4. Tramite questo comando verrà aperta la finestra di dialogo Nuovo gruppo di disponibilità .

  5. Nel campo Nome gruppo di disponibilità della pagina Generale immettere un nome per il nuovo gruppo di disponibilità. Questo nome deve essere un identificatore di SQL Server valido univoco in tutti i gruppi di disponibilità del cluster WSFC. La lunghezza massima consentita per il nome del gruppo di disponibilità è 128 caratteri.

  6. Nella griglia Database di disponibilità fare clic su Aggiungi e immettere il nome di un database locale che si desidera appartenga a questo gruppo di disponibilità. Ripetere questa operazione per ogni database da aggiungere. Quando si fa clic su OK, tramite la finestra di dialogo viene verificato se il database specificato soddisfa i prerequisiti per poter appartenere a un gruppo di disponibilità. Per informazioni sui prerequisiti, vederePrerequisiti, restrizioni e raccomandazioni per i gruppi di disponibilità AlwaysOn (SQL Server).

  7. Nella griglia Database di disponibilità fare clic su Aggiungi e immettere il nome di un'istanza del server per ospitare una replica secondaria. Non verrà effettuato il tentativo di connessione a queste istanze da parte della finestra di dialogo. Se si specifica un nome del server errato, verrà aggiunta una replica secondaria, tuttavia non sarà possibile effettuarvi una connessione.

    Suggerimento

    Se è stata aggiunta una replica e non è possibile connettersi all'istanza del server host, è possibile rimuovere la replica e aggiungerne una nuova. Per altre informazioni, vedere Rimuovere una replica secondaria da un gruppo di disponibilità (SQL Server) e Aggiungere una replica secondaria a un gruppo di disponibilità (SQL Server).

  8. Nel riquadro Selezione pagina della finestra di dialogo fare clic su Preferenze di backup. Quindi, nella pagina Preferenze di backup specificare il punto in cui devono essere salvati i backup in base al ruolo della replica e assegnare le priorità di backup a ciascuna istanza del server in cui sarà ospitata una replica di disponibilità per questo gruppo di disponibilità. Per altre informazioni, vedere Proprietà dei gruppi di disponibilità: nuovo gruppo di disponibilità (Pagina sulle preferenze di backup).

  9. Per creare il gruppo di disponibilità, fare clic su OK. In questo modo, tramite la finestra di dialogo viene verificato se i database specificati soddisfano i prerequisiti.

    Per uscire dalla finestra di dialogo senza creare il gruppo di disponibilità, fare clic su Annulla.

Completamento: Operazioni da effettuare dopo l'utilizzo della finestra di dialogo Nuovo gruppo di disponibilità per creare un gruppo di disponibilità

Attività correlate

Per configurare le proprietà della replica e del gruppo di disponibilità

Contenuto correlato

Vedere anche

Panoramica di gruppi di disponibilità AlwaysOn (SQL Server)
Endpoint del mirroring del database (SQL Server)
Listener del gruppo di disponibilità, connettività client e failover dell'applicazione (SQL Server)
Prerequisiti, restrizioni e raccomandazioni per i gruppi di disponibilità AlwaysOn (SQL Server)