Nascondere un'istanza del Motore di database di SQL Server

Si applica a:yes SQL Server (tutte le versioni supportate)

Questo argomento descrive come nascondere un'istanza del motore di database in SQL Server usando Gestione configurazione SQL Server. SQL Server usa il servizio SQL Server Browser per enumerare le istanze del motore di database installato nel computer. Ciò consente alle applicazioni client di cercare un server e consente ai client di distinguere tra più istanze del motore di database nello stesso computer. È possibile usare la procedura seguente per impedire al servizio SQL Server Browser di esporre un'istanza del motore di database ai computer client che tentano di individuare l'istanza usando il pulsante Sfoglia .

Utilizzo di Gestione configurazione SQL Server

Per nascondere un'istanza del Motore di database di SQL Server

  1. In Gestione configurazione SQL Server espandere Configurazione rete SQL Server, fare clic con il pulsante destro del mouse su Protocolli per<l'istanza> del server e quindi scegliere Proprietà.

  2. Nella casella HideInstance della scheda Flag selezionare e quindi fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo. La modifica diventa effettiva immediatamente per le nuove connessioni.

Osservazioni

Se si nasconde un'istanza denominata, per connettersi all'istanza nascosta è necessario specificare il numero di porta nella stringa di connessione anche se il servizio browser è in esecuzione. Per l'istanza denominata nascosta è consigliabile usare una porta statica invece di una porta dinamica.
Per altre informazioni, vedere Configurare un server in ascolto su una porta TCP specifica (Gestione configurazione SQL Server).

Clustering

Se si nasconde un'istanza cluster o il nome del gruppo di disponibilità, il servizio cluster potrebbe non essere in grado di connettersi a SQL Server. In questo modo, il controllo IsAlive dell'istanza del cluster avrà esito negativo e SQL Server verrà disattivato.

Per evitare questo problema, creare un alias in tutti i nodi dell'istanza in cluster o di tutte le istanze che ospitano repliche del gruppo di disponibilità in modo da rispecchiare la porta statica configurata per l'istanza. Ad esempio, in un gruppo di disponibilità con due repliche, nel primo nodo creare un alias per l'istanza del secondo nodo, ad esempio node-two\instancename. Nel secondo nodo creare un alias denominato node-one\instancename. Gli alias sono necessari per la corretta esecuzione del failover.

Per altre informazioni, vedere Creare o eliminare un alias server per l'uso da parte di un client (Gestione configurazione SQL Server).

Se si nasconde un'istanza denominata cluster, il servizio cluster potrebbe non essere in grado di connettersi a SQL Server se la chiave del Registro di sistema LastConnect (HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\MSSQLServer\Client\SNI11.0\LastConnect) ha una porta diversa rispetto alla porta in ascolto di SQL Server. Se il servizio cluster non è in grado di effettuare una connessione a SQL Server, potrebbe essere visualizzato un errore simile al seguente:
ID evento: 1001: Nome evento: Deadlock delle risorse clustering di failover.

Vedere anche

Configurazione di rete del server
Descrizione delle connessioni client SQL Server virtuale
Come assegnare una porta statica a un'istanza denominata di SQL Server ed evitare un errore comune