SQL Server Service Broker

SQL ServerSQL Server Service BrokerService Broker include il supporto nativo per le applicazioni di messaggistica e accodamento nel Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine. Questa caratteristica semplifica il lavoro degli sviluppatori per creare applicazioni complesse che utilizzano i componenti di Motore di databaseDatabase Engine per comunicare tra database diversi. Gli sviluppatori possono utilizzare Service BrokerService Broker per compilare con facilità applicazioni distribuite e affidabili.

Gli sviluppatori di applicazioni che utilizzano Service BrokerService Broker possono distribuire il carico di lavoro su più database senza programmare interni di comunicazione e messaggistica complessi. In questo modo, è possibile ottenere una riduzione delle attività di sviluppo e test, in quanto Service BrokerService Broker gestisce i percorsi di comunicazione nel contesto di una conversazione, con conseguente miglioramento delle prestazioni. Ad esempio, i database front-end che supportano i siti Web possono registrare le informazioni e mettere in coda le attività con molti processi nei database back-end. Service BrokerService Broker si assicura che tutte le attività vengano gestite nel contesto delle transazioni per garantire affidabilità e coerenza tecnica.

Dove si trova la documentazione per Service Broker?

La documentazione di riferimento per Service BrokerService Broker è inclusa nella documentazione di SQL Server 2017SQL Server 2017. Nella documentazione di riferimento sono incluse le sezioni seguenti:

Novità di Service Broker

Non è stata introdotta alcuna modifica significativa in SQL Server 2017SQL Server 2017. In SQL Server 2012SQL Server 2012 sono state introdotte le modifiche riportate di seguito.

È possibile inviare messaggi a più servizi di destinazione (multicast)

La sintassi dell'istruzione SEND (Transact-SQL) è stata estesa per abilitare il multicast supportando più handle di conversazione.

Le code espongono il tempo di accodamento del messaggio

Le code dispongono di una nuova colonna, message_enqueue_timein cui è indicato il tempo di accodamento di un messaggio.

La gestione dei messaggi non elaborabili può essere disabilitata

Tramite le istruzioni CREATE QUEUE (Transact-SQL) e ALTER QUEUE (Transact-SQL) è possibile abilitare o disabilitare la gestione dei messaggi non elaborabili aggiungendo la clausola, POISON_MESSAGE_HANDLING (STATUS = ON | OFF). La vista del catalogo sys.service_queues contiene ora la colonna is_poison_message_handling_enabled per indicare se il messaggio non elaborabile è abilitato o disabilitato.

Supporto Always On in Service Broker

Per altre informazioni, vedere Service Broker con i gruppi di disponibilità Always On (SQL Server).