Cronologia di mirroring del database

Utilizzare questa finestra di dialogo per visualizzare la cronologia dello stato del mirroring per un database con mirroring in un'istanza del server specificata.

Per utilizzare SQL Server Management Studio per il monitoraggio del mirroring del database

Opzioni

Istanza del server
Nome dell'istanza del server dalla quale viene segnalata la cronologia.

Database
Nome del database la cui cronologia viene indicata.

Filtra elenco per
Elenca i valori di filtro. Scegliere un nuovo valore per aggiornare la griglia in modo automatico.

I possibili valori di filtro sono:

  • Ultime due ore

  • Ultime quattro ore

  • Ultime otto ore

  • Ultimo giorno

  • Ultimi due giorni

  • Ultimi 100 record

  • Ultimi 500 record

  • Ultimi 1000 record

  • Tutti i record

    Aggiorna
    Fare clic per aggiornare l'elenco di cronologia.

Nota

La finestra di dialogo non consente di aggiornare automaticamente l'elenco di cronologia. Per aggiornare l'elenco, fare clic su Aggiorna o scegliere un'altra opzione di filtro. Solo i membri del ruolo predefinito del server sysadmin possono aggiornare la cronologia di mirroring.

Cronologia
Consente di visualizzare l'elenco di cronologia. Fare clic su un'intestazione di colonna per ordinare la griglia in base a tale colonna. L'elenco contiene le colonne seguenti:

Nome colonna Descrizione
Data e ora registrazione Timestamp della riga della cronologia.
Ruolo Ruolo del mirroring corrente dell'istanza del server per il database, Principale o Mirror.
Stato mirroring Stato del database:

Disconnesso

Failover in sospeso

Sospeso

Sincronizzato

Sincronizzazione in corso

Unknown
Connessione server di controllo del mirroring del database Stato della connessione del server di controllo del mirroring nella sessione di mirroring del database. I possibili valori Connesso o Disconnesso. Se non è presente alcun server di controllo del mirroring, il valore è NULL.
Log non inviato Dimensioni, espresse in kilobyte (KB), del log non inviato nella coda di invio sull'istanza del server principale.
Tempo invio Periodo di tempo approssimativo necessario all'istanza del server principale per inviare il log attualmente nella coda di invio all'istanza del server mirror (velocità di invio). Dato che la frequenza delle transazioni in ingresso può variare notevolmente, il tempo di invio del log rappresenta una stima. Tuttavia, la velocità di invio può essere utile per stimare approssimativamente il tempo necessario per un failover manuale.
Velocità invio Velocità cui avviene l'invio delle transazioni all'istanza del server mirror, espressa in KB al secondo.
Frequenza nuove transazioni Velocità cui avviene l'immissione delle transazioni in ingresso nel log dell'entità, espressa in KB al secondo. Per determinare se il mirroring sia in ritardo, aggiornato o in anticipo, confrontare questo valore con il valore Tempo invio.
Transazione non inviata meno recente Tempo di memorizzazione della transazione non inviata meno recente nella coda di invio. Il tempo di memorizzazione di questa transazione indica la quantità di transazioni, espressa in minuti, non ancora inviata all'istanza del server mirror. Questo valore consente di misurare la potenziale perdita di dati in termini di tempo.
Log non ripristinato Quantità del log in attesa nella coda di rollforward, espressa in KB.
Tempo ripristino Numero approssimativo di minuti necessari per l'applicazione del log presente nella coda di rollforward al database mirror.
Velocità ripristino Velocità cui avviene il ripristino delle transazioni nel database mirror, espressa in KB al secondo.
Overhead commit mirror Ritardo medio per transazione in millisecondi (solo in modalità sincrone). Questo ritardo rappresenta la quantità di overhead generato mentre l'istanza del server principale è in attesa che l'istanza del server mirror scriva il record di log della transazione nella coda di rollforward.

Vedere anche

Avviare il monitoraggio mirroring del database (SQL Server Management Studio)
Monitoraggio del mirroring del database (SQL Server)
Avviare la Configurazione guidata sicurezza mirroring del database (SQL Server Management Studio)