Installazione di SQL Server 2016 dal prompt dei comandi

Prima di eseguire il programma di installazione di SQL Server Setup, rivedere l'argomento Pianificazione di un'installazione di SQL Server.

L'installazione di una nuova istanza di SQL Server dal prompt dei comandi consente di specificare le funzionalità da installare e le relative modalità di configurazione. È inoltre possibile specificare l'interazione automatica, di base o completa con l'interfaccia utente del programma di installazione.

NOTA: quando si esegue l'installazione dal prompt dei comandi, SQL Server supporta la modalità non interattiva completa tramite il parametro /Q o la modalità non interattiva semplice tramite il parametro /QS. L'opzione /QS indica semplicemente lo stato di avanzamento, non accetta alcun input e non consente di visualizzare eventuali messaggi di errore. Il parametro /QS è supportato solo quando viene specificato /Action=install.

Indipendentemente dal metodo di installazione, è necessario confermare l'accettazione delle condizioni di licenza del software come utente singolo o per conto di un'entità, a meno che l'utilizzo del software non sia disciplinato da un contratto separato, ad esempio un contratto multilicenza Microsoft o un contratto di terze parti con un provider di servizi Internet o un OEM.

Le condizioni di licenza vengono visualizzate per la revisione e l'accettazione nell'interfaccia utente del programma di installazione. Le installazioni automatiche che utilizzano i parametri /Q o /QS devono includere il parametro /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS. È possibile esaminare separatamente le condizioni di licenza alla pagina relativa alle condizioni di licenza software Microsoft.

NOTA: a seconda della modalità di ricezione del software, ad esempio attraverso un contratto multilicenza Microsoft, l'uso del software potrebbe essere soggetto a condizioni aggiuntive.

L'installazione dal prompt dei comandi è supportata negli scenari seguenti:

  • Installazione, aggiornamento o rimozione di un'istanza e dei componenti condivisi di SQL Server in un computer locale usando sintassi e parametri specificati al prompt dei comandi.

  • Installazione, aggiornamento o rimozione di un'istanza del cluster di failover.

  • Aggiornamento da un'edizione di SQL Server a un'altra.

  • Installazione di un'istanza di SQL Server in un computer locale usando sintassi e parametri specificati in un file di configurazione. È possibile utilizzare questo metodo per copiare una configurazione dell'installazione in più computer o per installare più nodi di un'installazione del cluster di failover.

    Quando si installa SQL Server dal prompt dei comandi, specificare i parametri di installazione come parte della sintassi di installazione.

NOTA: per le installazioni locali è necessario eseguire il programma di installazione come amministratore. Se si installa SQL Server da una condivisione remota, è necessario utilizzare un account di dominio che disponga di autorizzazioni di lettura ed esecuzione per tale condivisione. Per le installazioni del cluster di failover è necessario essere un amministratore locale dotato delle autorizzazioni per accedere come servizio e operare come parte del sistema operativo in tutti i nodi del cluster di failover.

Uso appropriato di parametri di installazione

Utilizzare le linee guida seguenti per sviluppare comandi di installazione con la sintassi corretta:

  • /PARAMETER

  • /PARAMETER=true/false

  • /PARAMETER=1/0 per i tipi booleani

  • /PARAMETER="valore" per tutti i parametri a valore singolo. L'utilizzo delle virgolette doppie è consigliato, ma è obbligatorio se il valore contiene uno spazio

  • /PARAMETER="valore1" "valore2" "valore3" per tutti i parametri multivalore. L'utilizzo delle virgolette doppie è consigliato, ma è obbligatorio se il valore contiene uno spazio

    Eccezioni:

  • /FEATURES, ovvero un parametro multivalore con formato /FEATURES=AS,RS,IS senza alcuno spazio e delimitato da virgole

    Esempi:

  • /INSTANCEDIR=c:\Path è supportato.

  • /INSTANCEDIR="c:\Path" è supportato

Nota
  • Quando si installa SQL Server, se si specifica lo stesso percorso di directory per INSTANCEDIR e SQLUSERDBDIR, SQL Server Agent e la ricerca full-text non vengono avviati perché mancano le autorizzazioni.

    I valori dei server relazionali supportano formati aggiuntivi con barra rovesciata finale (barra rovesciata o due caratteri di barra rovesciata) per il percorso.

    • /PID: il valore per questo parametro deve essere racchiuso tra virgolette doppie.

Parametri per SQL Server

Nelle sezioni seguenti vengono indicati i parametri richiesti per sviluppare script di installazione della riga di comando per scenari di installazione, aggiornamento e ripristino.

I parametri elencati per un componente di SQL Server sono specifici di quel componente. SQL Server Agent e SQL Server Browser sono applicabili quando si installa il Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine.

Parametri di installazione

Utilizzare i parametri elencati nella tabella seguente per sviluppare script della riga di comando per l'installazione.

componente di SQL Server Parametro Description
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ACTION

Obbligatorio
Richiesto per indicare il flusso di lavoro di installazione.

Valori supportati: Install.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS

Obbligatorio solo quando il parametro /Q o /QS è specificato per le installazioni automatiche.
Obbligatorio per riconoscere l'accettazione delle condizioni di licenza.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /IACCEPTROPENLICENSETERMS

Obbligatorio solo quando viene specificato il parametro /Q o /QS per le installazioni automatiche che includono R Services (nel database) o Microsoft R Server.
Obbligatorio per riconoscere l'accettazione delle condizioni di licenza.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ENU

Facoltativo
Usare questo parametro per installare la versione in lingua inglese di SQL Server in un sistema operativo localizzato quando nei supporti di installazione sono inclusi i Language Pack sia per la lingua inglese sia per la lingua corrispondente al sistema operativo.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UpdateEnabled

Facoltativo
Viene specificato se durante l'installazione di SQL Server debbano essere individuati e inclusi gli aggiornamenti del prodotto. I valori validi sono True e False oppure 1 e 0. Per impostazione predefinita, gli aggiornamenti individuati verranno inclusi nel programma di installazione di SQL Server.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UpdateSource

Facoltativo
Viene specificato il percorso in cui il programma di installazione di SQL Server otterrà gli aggiornamenti del prodotto. I valori validi sono "MU" per eseguire la ricerca in MicrosoftMicrosoft Update, un percorso di cartella valido, un percorso relativo come .\MyUpdates o una condivisione UNC. Per impostazione predefinita, il programma di installazione di SQL Server eseguirà la ricerca in MicrosoftMicrosoft Update o un servizio Windows Update tramite Windows Server Update Services.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /CONFIGURATIONFILE

Facoltativo
Viene specificato il file di configurazione da usare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ERRORREPORTING

Facoltativo
Non ha effetto in SQL Server 2016.

Per gestire la modalità di invio a Microsoft di commenti e suggerimenti sugli errori, vedere Come configurare SQL Server 2016 per inviare commenti e suggerimenti a Microsoft.

Nelle versioni precedenti questo parametro specifica le segnalazioni errori per SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio Segnalazione errori Microsoft.

Valori supportati:

0=disabilitato

1=abilitato
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FEATURES

oppure

/ROLE

Obbligatorio
Vengono specificati i componenti da installare.

Scegliere /FEATURES per specificare i singoli componenti di SQL Server da installare. Per ulteriori informazioni, vedere Parametri delle funzionalità più avanti.

Scegliere /ROLE per specificare un ruolo di installazione. I ruoli di installazione consentono di installare SQL Server in una configurazione predeterminata.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HELP, H, ?

Facoltativo
Vengono visualizzate le opzioni di utilizzo per i parametri di installazione.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INDICATEPROGRESS

Facoltativo
Viene specificato che il file di log dettagliato dell'installazione viene inoltrato tramite pipe alla console.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTALLSHAREDDIR

Facoltativo
Viene specificata una directory di installazione non predefinita per i componenti condivisi a 64 bit.

La directory predefinita è %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server

Non può essere impostata su %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTALLSHAREDWOWDIR

Facoltativo
Viene specificata una directory di installazione non predefinita per i componenti condivisi a 32 bit. Supportato solo in un sistema a 64 bit.

La directory predefinita è %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server

Non può essere impostata su %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCEDIR

Facoltativo
Viene specificata una directory di installazione non predefinita per i componenti specifici di un'istanza.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCEID

Facoltativo
Viene specificato un valore non predefinito per InstanceID.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCENAME

Obbligatorio
Viene specificato il nome completo dell'istanza di SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Instance Configuration.
PolyBase /PBENGSVCACCOUNT

Facoltativo
Viene specificato l'account per il servizio motore. L'impostazione predefinita è NT Authority\NETWORK SERVICE.
PolyBase /PBDMSSVCPASSWORD

Facoltativo
Viene specificata la password per l'account del servizio motore.
PolyBase /PBENGSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio motore PolyBase: automatico (predefinito), disabilitato o manuale.
PolyBase /PBPORTRANGE

Facoltativo
Viene specificato un intervallo di porte con almeno 6 porte per i servizi PolyBase. Esempio:

/PBPORTRANGE=16450-16460
PolyBase /PBSCALEOUT

Facoltativo
Viene indicato se l'istanza di SQL Server verrà usata come parte del gruppo di calcolo con scalabilità orizzontale di PolyBase. Valori supportati: True, False
Controllo del programma di installazione di SQL Server /PID

Facoltativo
Viene specificato il codice Product Key per l'edizione di SQL Server. Se questo parametro non viene specificato, verrà utilizzata la copia di valutazione.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /Q

Facoltativo
Specifica che il programma di installazione viene eseguito in modalità non interattiva senza alcuna interfaccia utente. Questo parametro viene utilizzato per le installazioni automatiche.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /QS

Facoltativo
Viene specificato che il programma di installazione verrà eseguito e ne verrà visualizzato lo stato di avanzamento tramite l'interfaccia utente, ma non verrà accettato alcun input né verrà visualizzato alcun messaggio di errore.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UIMODE

Facoltativo
Viene specificato se visualizzare solo il numero minimo di finestre di dialogo durante l'installazione.

/UIMode può essere usato solo con i parametri /ACTION=INSTALL e UPGRADE. Valori supportati:

/UIMODE=Normal è l'impostazione predefinita per le edizioni non Express; vengono visualizzate tutte le finestre di dialogo dell'installazione per le funzionalità selezionate.

/UIMODE=AutoAdvance è l'impostazione predefinita per le edizioni Express; le finestre di dialogo non essenziali non vengono visualizzate.



Se usato in combinazione con altri parametri, UIMODE viene ignorato. Ad esempio, quando vengono specificati sia /UIMODE=AutoAdvance, sia /ADDCURRENTUSERASSQLADMIN=FALSE, la finestra di dialogo del provisioning non viene popolata automaticamente con l'utente corrente.

L'impostazione UIMode non può essere usata con i parametri /Q o /QS.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /SQMREPORTING

Facoltativo
Non ha effetto in SQL Server 2016.

Per gestire la modalità di invio a Microsoft di commenti e suggerimenti sugli errori, vedere Come configurare SQL Server 2016 per inviare commenti e suggerimenti a Microsoft.

Nelle versioni precedenti questo parametro specifica le segnalazioni relative all'utilizzo delle funzionalità per SQL Server.

Valori supportati:

0=disabilitato

1=abilitato
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HIDECONSOLE

Facoltativo
Specifica che la finestra della console è nascosta o chiusa.
SQL Server Agent /AGTSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account per il servizio SQL Server Agent.
SQL Server Agent /AGTSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per l'account del servizio SQL Server Agent.
SQL Server Agent /AGTSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio SQL Server Agent.

Valori supportati:

Automatico

Disabilitato

Manuale
Analysis ServicesAnalysis Services /ASBACKUPDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di backup di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Backup.

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Backup.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASCOLLATION

Facoltativo
Viene specificata l'impostazione relativa alle regole di confronto per Analysis ServicesAnalysis Services.

Valore predefinito: Latin1_General_CI_AS
Analysis ServicesAnalysis Services /ASCONFIGDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di configurazione di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Config.

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Config.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASDATADIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di dati di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Data.

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Data.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASLOGDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di log di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Log.

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Log.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASSERVERMODE

Facoltativo
Specifica la modalità server dell'istanza di Analysis ServicesAnalysis Services . I valori validi sono MULTIDIMENSIONAL, POWERPIVOT o TABULAR. ASSERVERMODE rispetta la distinzione tra maiuscole e minuscole. È necessario esprimere tutti i valori in lettere maiuscole. Per altre informazioni sui valori validi, vedere Installare Analysis Services.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account per il servizio Analysis ServicesAnalysis Services.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per il servizio Analysis ServicesAnalysis Services.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio Analysis ServicesAnalysis Services . Valori supportati:

Automatico

Disabilitato

Manuale
Analysis ServicesAnalysis Services /ASSYSADMINACCOUNTS

Obbligatorio
Vengono specificate le credenziali di amministratore per Analysis ServicesAnalysis Services.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASTEMPDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file temporanei di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server \\\OLAP\Temp.

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Temp.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASPROVIDERMSOLAP

Facoltativo
Viene specificato se il provider MSOLAP può essere eseguito in-process.

Valore predefinito: 1=abilitato
Analysis ServicesAnalysis Services /FARMACCOUNT

Obbligatorio per SPI_AS_NewFarm
Viene specificato un account utente di dominio per l'esecuzione dei servizi Amministrazione centrale SharePoint e di altri servizi di base in una farm.

Questo parametro viene usato solo per istanze di Analysis ServicesAnalysis Services installate con /ROLE = SPI_AS_NEWFARM.
Analysis ServicesAnalysis Services /FARMPASSWORD

Obbligatorio per SPI_AS_NewFarm
Viene specificata una password per l'account della farm.
Analysis ServicesAnalysis Services /PASSPHRASE

Obbligatorio per SPI_AS_NewFarm
Viene specificata una passphrase utilizzata per aggiungere server applicazioni o server front-end Web a una farm SharePoint.

Questo parametro viene usato solo per istanze di Analysis ServicesAnalysis Services installate con /ROLE = SPI_AS_NEWFARM.
Analysis ServicesAnalysis Services /FARMADMINIPORT

Obbligatorio per SPI_AS_NewFarm
Viene specificata una porta utilizzata per la connessione all'applicazione Web Amministrazione centrale SharePoint.

Questo parametro viene usato solo per istanze di Analysis ServicesAnalysis Services installate con /ROLE = SPI_AS_NEWFARM.
SQL Server Browser /BROWSERSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio SQL Server Browser. Valori supportati:

Automatico

Disabilitato

Manuale
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /ENABLERANU

Facoltativo
Vengono abilitate le credenziali di esecuzione per le installazioni di SQL Server ExpressSQL Server Express.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /INSTALLSQLDATADIR

Facoltativo
Viene specificata la directory dei dati per i file di dati di SQL Server. Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit:%Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\

Per tutte le altre installazioni:%Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SAPWD

Obbligatorio quando /SECURITYMODE=SQL
Viene specificata la password per l'account SQL Server.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SECURITYMODE

Facoltativo
Specifica la modalità di sicurezza per SQL Server.

Se questo parametro non viene specificato, è supportata solo la modalità di autenticazione di Windows.

Valore supportato: SQL
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLBACKUPDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di backup.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Backup
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLCOLLATION

Facoltativo
Specifica le impostazioni relative alle regole di confronto per SQL Server.

Il valore predefinito è basato sulle impostazioni locali del sistema operativo Windows. Per ulteriori informazioni, vedere Collation Settings in Setup.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /ADDCURRENTUSERASSQLADMIN

Facoltativo
Aggiunge l'utente corrente al ruolo predefinito del server sysadmin di SQL Server. Il parametro /ADDCURRENTUSERASSQLADMIN può essere utilizzato in caso di installazione di edizioni Express oppure quando si specifica /Role=ALLFeatures_WithDefaults. Per ulteriori informazioni, vedere /ROLE di seguito.

L'utilizzo di /ADDCURRENTUSERASSQLADMIN è facoltativo, mentre è obbligatorio quello di /ADDCURRENTUSERASSQLADMIN o di /SQLSYSADMINACCOUNTS. Valori predefiniti:

True per le edizioni di SQL Server ExpressSQL Server Express

False per tutte le altre edizioni
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account di avvio del servizio SQL Server.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per SQLSVCACCOUNT.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificato l'account di avvio del servizio SQL Server. Valori supportati:

Automatico

Disabilitato

Manuale
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSYSADMINACCOUNTS

Obbligatorio
Utilizzare questo parametro per effettuare il provisioning degli account di accesso del ruolo sysadmin.

Per le edizioni di SQL Server diverse da SQL Server ExpressSQL Server Express, è richiesto /SQLSYSADMINACCOUNTS. Per le edizioni di SQL Server ExpressSQL Server Express, l'utilizzo di /SQLSYSADMINACCOUNTS è facoltativo, mentre è obbligatorio quello di /SQLSYSADMINACCOUNTS o di /ADDCURRENTUSERASSQLADMIN.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBDIR

Facoltativo
Specifica la directory per i file di dati tempdb. Se si specificano più directory, separarle con uno spazio vuoto. Se vengono specificate più directory, i file di dati tempdb verranno distribuiti tra le directory secondo uno schema round-robin.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data(System Data Directory)

NOTA: questo parametro viene aggiunto anche allo scenario RebuildDatabase.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGDIR

Facoltativo
Specifica la directory per il file di log tempdb.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data(System Data Directory)

Nota: questo parametro viene aggiunto anche allo scenario RebuildDatabase.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILECOUNT

Facoltativo
Viene specificato il numero di file di dati tempdb che devono essere aggiunti dal programma di installazione. Questo valore può essere aumentato fino al numero di core. Valore predefinito:

1 per SQL Server ExpressSQL Server Express

8 o il numero di core, a seconda di quale dei due valori risulta inferiore per tutte le altre edizioni

** Importante *\* Il file di database primario per tempdb sarà comunque tempdb.mdf. I file tempdb aggiuntivi vengono denominati tempdb_mssql_#.ndf, dove # rappresenta un numero univoco per ogni file di database tempdb aggiuntivo creato durante l'installazione. Lo scopo di questa convenzione di denominazione è renderli univoci. La disinstallazione di un'istanza di SQL Server determina l'eliminazione dei file con convenzione di denominazione tempdb_mssql_#.ndf. Non usare la convenzione di denominazione tempdb_mssql_*.ndf per i file di database utente.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILESIZE

Facoltativo
Specifica le dimensioni iniziali di ogni file di dati tempdb in MB. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 1024 MB. Valore predefinito = 8

Intervallo consentito: Min = 8, Max = 1024.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILEGROWTH

Facoltativo
Specifica l'incremento in MB dell'aumento delle dimensioni di ogni file di dati tempdb. Un valore 0 indica che l'opzione per l'aumento automatico è disattivata e non è consentito spazio aggiuntivo. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 1024 MB.

Valore predefinito: 64. Intervallo consentito: Min = 0, Max = 1024
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGFILESIZE

Facoltativo
Specifica le dimensioni iniziali del file di log tempdb in MB. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 1024 MB.
Valore predefinito: 8

Intervallo consentito: Min = 8, Max = 1024
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGFILEGROWTH

Facoltativo
Specifica l'incremento in MB dell'aumento delle dimensioni di ogni file di dati tempdb. Un valore 0 indica che l'opzione per l'aumento automatico è disattivata e non è consentito spazio aggiuntivo. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 1024 MB.

Valore predefinito: 64. Intervallo consentito: Min = 0, Max = 1024
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLUSERDBDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di dati dei database utente.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSVCINSTANTFILEINIT

Facoltativo
Consente l'inizializzazione immediata dei file per l'account del servizio SQL Server. Per alcune considerazioni sulla sicurezza e le prestazioni, vedere Inizializzazione immediata dei file di database.

Valore predefinito: "False"

Valore facoltativo: "True"
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLUSERDBLOGDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di log dei database utente.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data
FILESTREAM /FILESTREAMLEVEL

Facoltativo
Specifica il livello di accesso per la funzionalità FILESTREAM. Valori supportati:

0=Disabilita il supporto di FILESTREAM per l'istanza corrente. Valore predefinito.

1=Abilita FILESTREAM per l'accesso Transact-SQLTransact-SQL.

2=Abilita FILESTREAM per l'accesso tramite il flusso di I/O dei file e Transact-SQLTransact-SQL. Non valido per scenari di cluster.

3=Consenti ai client remoti l'accesso tramite flusso ai dati FILESTREAM.
FILESTREAM /FILESTREAMSHARENAME

Facoltativo

Obbligatorio quando FILESTREAMLEVEL è maggiore di 1.
Viene specificato il nome della condivisione di Windows in cui verranno archiviati i dati FILESTREAM.
Ricerca full-text di SQL Server /FTSVCACCOUNT

Facoltativo
Viene specificato l'account per il servizio Utilità di avvio del daemon filtri full-text.

Questo parametro viene ignorato in Windows Server 2008Windows Server 2008. Per proteggere la comunicazione tra SQL Server e il daemon di filtri full-text, viene utilizzato l'identificatore SID del servizio. Se i valori non sono specificati, il servizio Utilità di avvio del daemon filtri full-text viene disabilitato. Per modificare l'account del servizio e abilitare la funzionalità full-text, è necessario utilizzare Gestione controllo servizi di SQL Server.

Valore predefinito: account di servizio locale
Ricerca full-text di SQL Server /FTSVCPASSWORD

Facoltativo
Viene specificata la password per il servizio Utilità di avvio del daemon filtri full-text.

Questo parametro viene ignorato in Windows Server 2008Windows Server 2008.
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account per Integration ServicesIntegration Services.

Valore predefinito: NT AUTHORITY\NETWORK SERVICE
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per Integration ServicesIntegration Services.
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCStartupType

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio Integration ServicesIntegration Services .
Configurazione di rete SQL Server /NPENABLED

Facoltativo
Viene specificato lo stato del protocollo Named Pipes per il servizio SQL Server. Valori supportati:

0=disabilita il protocollo Named Pipes

1=abilita il protocollo Named Pipes
Configurazione di rete SQL Server /TCPENABLED

Facoltativo
Viene specificato lo stato del protocollo TCP per il servizio SQL Server. Valori supportati:

0=disabilita il protocollo TCP

1=abilita il protocollo TCP
Reporting ServicesReporting Services /RSINSTALLMODE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di installazione per Reporting ServicesReporting Services. Valori supportati:

SharePointFilesOnlyMode

DefaultNativeMode

FilesOnlyMode



Nota: se l'installazione include il Motore di databaseDatabase Engine di SQL Server, il valore predefinito di RSINSTALLMODE è DefaultNativeMode.

Se l'installazione non include il Motore di databaseDatabase Engine di SQL Server, l'impostazione predefinita di RSINSTALLMODE è FilesOnlyMode.

Se si sceglie DefaultNativeMode ma l'installazione non include il Motore di databaseDatabase Engine di SQL Server, RSINSTALLMODE verrà impostato automaticamente su FilesOnlyMode.
Reporting ServicesReporting Services /RSSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account di avvio per Reporting ServicesReporting Services.
Reporting ServicesReporting Services /RSSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per l'account di avvio del servizio Reporting ServicesReporting Services.
Reporting ServicesReporting Services /RSSVCStartupType

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per Reporting ServicesReporting Services.
R Services (In-Database) MRCACHEDIRECTORY Usare questo parametro per specificare la directory della cache per i componenti Microsoft R Open e Microsoft R Server, come descritto in questa sezione. Questa impostazione viene in genere usata quando si esegue l'installazione di SQL Server R Services dal prompt dei comandi in un computer senza accesso a Internet.
Sintassi di esempio:

Per installare una nuova istanza autonoma con i componenti del Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine, di ricerca full-text e di replica e abilitare l'inizializzazione immediata dei file per Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine.


Setup.exe /q /ACTION=Install /FEATURES=SQL /INSTANCENAME=MSSQLSERVER /SQLSVCACCOUNT="<DomainName\UserName>" /SQLSVCPASSWORD="<StrongPassword>" /SQLSYSADMINACCOUNTS="<DomainName\UserName>" /AGTSVCACCOUNT="NT AUTHORITY\Network Service" /SQLSVCINSTANTFILEINIT="True" /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS  

Parametri SysPrep

Per altre informazioni su SQL Server SysPrep, vedere

Installare SQL Server 2016 con SysPrep.

Parametri per la preparazione dell'immagine

Usare i parametri riportati nella tabella seguente per sviluppare script della riga di comando che consentano di preparare un'istanza di SQL Server senza configurarla.

componente di SQL Server Parametro Description
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ACTION

Obbligatorio
Richiesto per indicare il flusso di lavoro di installazione.

Valori supportati: PrepareImage
Controllo dell'installazione di SQL Server /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS

Obbligatorio solo quando il parametro /Q o /QS è specificato per le installazioni automatiche.
Obbligatorio per riconoscere l'accettazione delle condizioni di licenza.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ENU

Facoltativo
Usare questo parametro per installare la versione in lingua inglese di SQL Server in un sistema operativo localizzato quando nei supporti di installazione sono inclusi i Language Pack sia per la lingua inglese sia per la lingua corrispondente al sistema operativo.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UpdateEnabled

Facoltativo
Viene specificato se durante l'installazione di SQL Server debbano essere individuati e inclusi gli aggiornamenti del prodotto. I valori validi sono True e False oppure 1 e 0. Per impostazione predefinita, gli aggiornamenti individuati verranno inclusi nel programma di installazione di SQL Server.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UpdateSource

Facoltativo
Viene specificato il percorso in cui il programma di installazione di SQL Server otterrà gli aggiornamenti del prodotto. I valori validi sono "MU" per eseguire la ricerca in MicrosoftMicrosoft Update, un percorso di cartella valido, un percorso relativo come .\MyUpdates o una condivisione UNC. Per impostazione predefinita, il programma di installazione di SQL Server eseguirà la ricerca in MicrosoftMicrosoft Update o un servizio Windows Update tramite Windows Server Update Services.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /CONFIGURATIONFILE

Facoltativo
Viene specificato il file di configurazione da usare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FEATURES

Obbligatorio
Vengono specificati i componenti da installare.

I valori supportati sono SQLEngine, Replication, FullText, DQ, AS, AS_SPI, RS, RS_SHP, RS_SHPWFE, DQC, Conn, IS, BC, SDK, DREPLAY_CTLR, DREPLAY_CLT, SNAC_SDK, SQLODBC, SQLODBC_SDK, LocalDB, MDS, POLYBASE
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HELP, H, ?

Facoltativo
Vengono visualizzate le opzioni di utilizzo per i parametri di installazione.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HIDECONSOLE

Facoltativo
Specifica che la finestra della console è nascosta o chiusa.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INDICATEPROGRESS

Facoltativo
Viene specificato che il file di log dettagliato dell'installazione viene inoltrato tramite pipe alla console.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTALLSHAREDDIR

Facoltativo
Viene specificata una directory di installazione non predefinita per i componenti condivisi a 64 bit.

La directory predefinita è %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server

Non può essere impostata su %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCEDIR

Facoltativo
Viene specificata una directory di installazione non predefinita per i componenti specifici di un'istanza.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCEID

Prima dell'aggiornamento cumulativo 2 per SQL Server 2012SQL Server 2012 Service Pack 1 (gennaio 2013) Obbligatorio

A partire dall'aggiornamento cumulativo 2 per SQL Server 2012SQL Server 2012 Service Pack 1 Obbligatorio per le funzionalità dell'istanza.
Viene specificato un ID istanza per l'istanza da preparare.
PolyBase /PBENGSVCACCOUNT

Facoltativo
Viene specificato l'account per il servizio motore. L'impostazione predefinita è NT Authority\NETWORK SERVICE.
PolyBase /PBDMSSVCPASSWORD

Facoltativo
Viene specificata la password per l'account del servizio motore.
PolyBase /PBENGSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio motore PolyBase: automatico (predefinito), disabilitato o manuale.
PolyBase /PBPORTRANGE

Facoltativo
Viene specificato un intervallo di porte con almeno 6 porte per i servizi PolyBase. Esempio:

/PBPORTRANGE=16450-16460
PolyBase /PBSCALEOUT

Facoltativo
Viene indicato se l'istanza di SQL Server verrà usata come parte del gruppo di calcolo con scalabilità orizzontale di PolyBase. Valori supportati: True, False
Controllo del programma di installazione di SQL Server /Q

Facoltativo
Specifica che il programma di installazione viene eseguito in modalità non interattiva senza alcuna interfaccia utente. Questo parametro viene utilizzato per le installazioni automatiche.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /QS

Facoltativo
Viene specificato che il programma di installazione verrà eseguito e ne verrà visualizzato lo stato di avanzamento tramite l'interfaccia utente, ma non verrà accettato alcun input né verrà visualizzato alcun messaggio di errore.
Sintassi di esempio:

Per preparare una nuova istanza autonoma con i componenti del Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine, di ricerca full-text, di replica e Reporting ServicesReporting Services.

Setup.exe /q /ACTION=PrepareImage /FEATURES=SQL,RS /InstanceID =<MYINST> /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS  

Parametri per il completamento dell'immagine

Usare i parametri riportati nella tabella seguente per sviluppare script della riga di comando che consentano di completare e configurare un'istanza predisposta di SQL Server.

componente di SQL Server Parametro Description
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ACTION

Obbligatorio
Richiesto per indicare il flusso di lavoro di installazione.

Valori supportati: CompleteImage
Controllo del programma di installazione di SQL Server /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS

Obbligatorio solo quando il parametro /Q o /QS è specificato per le installazioni automatiche.
Obbligatorio per riconoscere l'accettazione delle condizioni di licenza.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ENU

Facoltativo
Usare questo parametro per installare la versione in lingua inglese di SQL Server in un sistema operativo localizzato quando nei supporti di installazione sono inclusi i Language Pack sia per la lingua inglese sia per la lingua corrispondente al sistema operativo.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /CONFIGURATIONFILE

Facoltativo
Viene specificato il file di configurazione da usare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ERRORREPORTING

Facoltativo
Non ha effetto in SQL Server 2016.

Per gestire la modalità di invio a Microsoft di commenti e suggerimenti sugli errori, vedere Come configurare SQL Server 2016 per inviare commenti e suggerimenti a Microsoft.

Nelle versioni precedenti questo parametro specifica le segnalazioni errori per SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio Segnalazione errori Microsoft. Valori supportati:

1=abilitato

0=disabilitato
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HELP, H, ?

Facoltativo
Vengono visualizzate le opzioni di utilizzo per i parametri di installazione.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INDICATEPROGRESS

Facoltativo
Viene specificato che il file di log dettagliato dell'installazione viene inoltrato tramite pipe alla console.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCEID

Prima dell'aggiornamento cumulativo 2 per SQL Server 2012SQL Server 2012 Service Pack 1 (gennaio 2013) Obbligatorio

A partire dall'aggiornamento cumulativo 2 per SQL Server 2012SQL Server 2012 Service Pack 1 Facoltativo
Utilizzare l'ID istanza specificato durante il passaggio relativo alla preparazione dell'immagine.

Valori supportati: InstanceID di un'istanza predisposta.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCENAME

Prima dell'aggiornamento cumulativo 2 per SQL Server 2012SQL Server 2012 Service Pack 1 (gennaio 2013) Obbligatorio

A partire dall'aggiornamento cumulativo 2 per SQL Server 2012SQL Server 2012 Service Pack 1 Facoltativo
Viene specificato un nome di istanza di SQL Server per l'istanza da completare.

Per ulteriori informazioni, vedere Instance Configuration.
PolyBase /PBENGSVCACCOUNT

Facoltativo
Viene specificato l'account per il servizio motore. L'impostazione predefinita è NT Authority\NETWORK SERVICE.
PolyBase /PBDMSSVCPASSWORD

Facoltativo
Viene specificata la password per l'account del servizio motore.
PolyBase /PBENGSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio motore PolyBase: automatico (predefinito), disabilitato o manuale.
PolyBase /PBPORTRANGE

Facoltativo
Viene specificato un intervallo di porte con almeno 6 porte per i servizi PolyBase. Esempio:

/PBPORTRANGE=16450-16460
PolyBase /PBSCALEOUT

Facoltativo
Viene indicato se l'istanza di SQL Server verrà usata come parte del gruppo di calcolo con scalabilità orizzontale di PolyBase. Valori supportati: True, False
Controllo del programma di installazione di SQL Server /PID

Facoltativo
Viene specificato il codice Product Key per l'edizione di SQL Server. Se questo parametro non viene specificato, verrà utilizzata la copia di valutazione.

Nota: se si installa SQL Server Express, SQL Server Express with Tools o SQL Server Express with Advanced Services, il PID è predefinito.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /Q

Facoltativo
Specifica che il programma di installazione viene eseguito in modalità non interattiva senza alcuna interfaccia utente. Questo parametro viene utilizzato per le installazioni automatiche.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /QS

Facoltativo
Viene specificato che il programma di installazione verrà eseguito e ne verrà visualizzato lo stato di avanzamento tramite l'interfaccia utente, ma non verrà accettato alcun input né verrà visualizzato alcun messaggio di errore.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /SQMREPORTING

Facoltativo
Non ha effetto in SQL Server 2016.

Per gestire la modalità di invio a Microsoft di commenti e suggerimenti sugli errori, vedere Come configurare SQL Server 2016 per inviare commenti e suggerimenti a Microsoft.

Nelle versioni precedenti questo parametro specifica le segnalazioni relative all'utilizzo delle funzionalità per SQL Server.

Valori supportati:

0=disabilitato

1=abilitato
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HIDECONSOLE

Facoltativo
Specifica che la finestra della console è nascosta o chiusa.
SQL Server Agent /AGTSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account per il servizio SQL Server Agent.
SQL Server Agent /AGTSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per l'account del servizio SQL Server Agent.
SQL Server Agent /AGTSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio SQL Server Agent. Valori supportati:

Automatico

Disabilitato

Manuale
SQL Server Browser /BROWSERSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio SQL Server Browser. Valori supportati:

Automatico

Disabilitato

Manuale
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /ENABLERANU

Facoltativo
Abilita le credenziali di esecuzione per le installazioni di SQL Server Express.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /INSTALLSQLDATADIR

Facoltativo
Viene specificata la directory dei dati per i file di dati di SQL Server. Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit:%Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SAPWD

Obbligatorio quando /SECURITYMODE=SQL
Viene specificata la password per l'account SQL Server.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SECURITYMODE

Facoltativo
Specifica la modalità di sicurezza per SQL Server.

Se questo parametro non viene specificato, è supportata solo la modalità di autenticazione di Windows.

Valore supportato: SQL
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLBACKUPDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di backup.

Valore predefinito:

<InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Backup
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLCOLLATION

Facoltativo
Specifica le impostazioni relative alle regole di confronto per SQL Server.

Il valore predefinito è basato sulle impostazioni locali del sistema operativo Windows. Per ulteriori informazioni, vedere Collation Settings in Setup.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account di avvio del servizio SQL Server.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per SQLSVCACCOUNT.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificato l'account di avvio del servizio SQL Server. Valori supportati:

Automatico

Disabilitato

Manuale
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSYSADMINACCOUNTS

Obbligatorio
Utilizzare questo parametro per effettuare il provisioning degli account di accesso del ruolo sysadmin.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBDIR

Facoltativo
Specifica la directory per i file di dati tempdb. Se si specificano più directory, separarle con uno spazio vuoto. Se vengono specificate più directory, i file di dati tempdb verranno distribuiti tra le directory secondo uno schema round-robin.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data(System Data Directory)

NOTA: questo parametro viene aggiunto anche allo scenario RebuildDatabase.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGDIR

Facoltativo
Specifica la directory per il file di log tempdb.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data(System Data Directory)

Nota: questo parametro viene aggiunto anche allo scenario RebuildDatabase.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILESIZE

Facoltativo
Specifica le dimensioni iniziali di ogni file di dati tempdb in MB. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB.

Valore predefinito:

4 per SQL Server ExpressSQL Server Express

8 per tutte le altre edizioni

Intervallo consentito: Min = valore predefinito (4 o 8), Max = 256
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILEGROWTH

Facoltativo
Specifica l'incremento in MB dell'aumento delle dimensioni di ogni file di dati tempdb. Un valore 0 indica che l'opzione per l'aumento automatico è disattivata e non è consentito spazio aggiuntivo. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB.

Valore predefinito: 64

Intervallo consentito: Min = 0, Max = 256
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGFILESIZE

Facoltativo
Specifica le dimensioni iniziali del file di log tempdb in MB. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB.

Valore predefinito:

4 per SQL Server ExpressSQL Server Express

8 per tutte le altre edizioni

Intervallo consentito: Min = valore predefinito (4 o 8), Max = 256
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGFILEGROWTH

Facoltativo
Specifica l'incremento in MB dell'aumento delle dimensioni di ogni file di dati tempdb. Un valore 0 indica che l'opzione per l'aumento automatico è disattivata e non è consentito spazio aggiuntivo. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB.

Valore predefinito: 64

Intervallo consentito: Min = 0, Max = 256
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILECOUNT

Facoltativo
Viene specificato il numero di file di dati tempdb che devono essere aggiunti dal programma di installazione. Questo valore può essere aumentato fino al numero di core. Valore predefinito:

1 per SQL Server ExpressSQL Server Express

8 o il numero di core, a seconda di quale dei due valori risulta inferiore per tutte le altre edizioni

** Importante *\* Il file di database primario per tempdb sarà comunque tempdb.mdf. I file tempdb aggiuntivi vengono denominati tempdb_mssql_#.ndf, dove # rappresenta un numero univoco per ogni file di database tempdb aggiuntivo creato durante l'installazione. Lo scopo di questa convenzione di denominazione è renderli univoci. La disinstallazione di un'istanza di SQL Server determina l'eliminazione dei file con convenzione di denominazione tempdb_mssql_#.ndf. Non usare la convenzione di denominazione tempdb_mssql_*.ndf per i file di database utente.

** Avviso *\* SQL Server ExpressSQL Server Express non è supportato per la configurazione di questo parametro. Il programma di installazione installa solo 1 file di dati tempdb.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLUSERDBDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di dati dei database utente.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLUSERDBLOGDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di log dei database utente.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data
FILESTREAM /FILESTREAMLEVEL

Facoltativo
Specifica il livello di accesso per la funzionalità FILESTREAM. Valori supportati:

0=Disabilita il supporto di FILESTREAM per l'istanza corrente. Valore predefinito.

1=Abilita FILESTREAM per l'accesso Transact-SQLTransact-SQL.

2=Abilita FILESTREAM per l'accesso tramite il flusso di I/O dei file e Transact-SQLTransact-SQL. Non valido per scenari di cluster.

3=Consenti ai client remoti l'accesso tramite flusso ai dati FILESTREAM.
FILESTREAM /FILESTREAMSHARENAME

Facoltativo

Obbligatorio quando FILESTREAMLEVEL è maggiore di 1.
Viene specificato il nome della condivisione di Windows in cui verranno archiviati i dati FILESTREAM.
Ricerca full-text di SQL Server /FTSVCACCOUNT

Facoltativo
Viene specificato l'account per il servizio Utilità di avvio del daemon filtri full-text.

Questo parametro viene ignorato in Windows Server 2008Windows Server 2008. Per proteggere la comunicazione tra SQL Server e il daemon di filtri full-text, viene utilizzato l'identificatore SID del servizio. Se i valori non sono specificati, il servizio Utilità di avvio del daemon filtri full-text viene disabilitato. Per modificare l'account del servizio e abilitare la funzionalità full-text, è necessario utilizzare Gestione controllo servizi di SQL Server.

Valore predefinito: account di servizio locale
Ricerca full-text di SQL Server /FTSVCPASSWORD

Facoltativo
Viene specificata la password per il servizio Utilità di avvio del daemon filtri full-text.

Questo parametro viene ignorato in Windows Server 2008Windows Server 2008.
Configurazione di rete SQL Server /NPENABLED

Facoltativo
Viene specificato lo stato del protocollo Named Pipes per il servizio SQL Server. Valori supportati:

0=disabilita il protocollo Named Pipes

1=abilita il protocollo Named Pipes
Configurazione di rete SQL Server /TCPENABLED

Facoltativo
Viene specificato lo stato del protocollo TCP per il servizio SQL Server. Valori supportati:

0=disabilita il protocollo TCP

1=abilita il protocollo TCP
Reporting ServicesReporting Services /RSINSTALLMODE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di installazione per Reporting ServicesReporting Services.
Reporting ServicesReporting Services /RSSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account di avvio per Reporting ServicesReporting Services.
Reporting ServicesReporting Services /RSSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per l'account di avvio del servizio Reporting ServicesReporting Services.
Reporting ServicesReporting Services /RSSVCStartupType

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per Reporting ServicesReporting Services.
Sintassi di esempio:

Per completare un'istanza autonoma predisposta in cui sono inclusi i componenti del Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine, di ricerca full-text e di replica.


setup.exe /q /ACTION=CompleteImage /INSTANCENAME=MYNEWINST /INSTANCEID=<MYINST> /SQLSVCACCOUNT="<DomainName\UserName>" /SQLSVCPASSWORD="<StrongPassword>" /SQLSYSADMINACCOUNTS="<DomainName\UserName>" /AGTSVCACCOUNT="NT AUTHORITY\Network Service" /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS  

Parametri di aggiornamento

Per sviluppare script della riga di comando per l'aggiornamento, utilizzare i parametri elencati nella tabella seguente.

componente di SQL Server Parametro Description
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ACTION

Obbligatorio
Richiesto per indicare il flusso di lavoro di installazione. Valori supportati:

Aggiornamento

EditionUpgrade



Il valore EditionUpgrade viene usato per aggiornare un'edizione esistente di SQL Server 2017SQL Server 2017 a un'altra edizione. Per ulteriori informazioni sugli aggiornamenti di versione ed edizione supportati, vedere Supported Version and Edition Upgrades.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS

Obbligatorio solo quando il parametro /Q o /QS è specificato per le installazioni automatiche.
Obbligatorio per riconoscere l'accettazione delle condizioni di licenza.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ENU

Facoltativo
Usare questo parametro per installare la versione in lingua inglese di SQL Server in un sistema operativo localizzato quando nei supporti di installazione sono inclusi i Language Pack sia per la lingua inglese sia per la lingua corrispondente al sistema operativo.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UpdateEnabled

Facoltativo
Viene specificato se durante l'installazione di SQL Server debbano essere individuati e inclusi gli aggiornamenti del prodotto. I valori validi sono True e False oppure 1 e 0. Per impostazione predefinita, gli aggiornamenti individuati verranno inclusi nel programma di installazione di SQL Server.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UpdateSource

Facoltativo
Viene specificato il percorso in cui il programma di installazione di SQL Server otterrà gli aggiornamenti del prodotto. I valori validi sono "MU" per eseguire la ricerca in MicrosoftMicrosoft Update, un percorso di cartella valido, un percorso relativo come .\MyUpdates o una condivisione UNC. Per impostazione predefinita, il programma di installazione di SQL Server eseguirà la ricerca in MicrosoftMicrosoft Update o un servizio Windows Update tramite Windows Server Update Services.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /CONFIGURATIONFILE

Facoltativo
Viene specificato il file di configurazione da usare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ERRORREPORTING

Facoltativo
Non ha effetto in SQL Server 2016.

Per gestire la modalità di invio a Microsoft di commenti e suggerimenti sugli errori, vedere Come configurare SQL Server 2016 per inviare commenti e suggerimenti a Microsoft.

Nelle versioni precedenti questo parametro specifica le segnalazioni errori per SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio Segnalazione errori Microsoft. Valori supportati:

1=abilitato

0=disabilitato
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HELP, H, ?

Facoltativo
Vengono visualizzate le opzioni di utilizzo per i parametri.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INDICATEPROGRESS

Facoltativo
Viene specificato che il file di log dettagliato dell'installazione verrà inoltrato tramite pipe alla console.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCEDIR

Facoltativo
Viene specificata una directory di installazione non predefinita per i componenti condivisi.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCEID

Obbligatorio in caso di aggiornamento da SQL Server 2008SQL Server 2008 o versioni successive.

Facoltativo in caso di aggiornamento da SQL Server 2005SQL Server 2005
Viene specificato un valore non predefinito per InstanceID.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCENAME

Obbligatorio
Viene specificato il nome completo dell'istanza di SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Instance Configuration.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /PID

Facoltativo
Viene specificato il codice Product Key per l'edizione di SQL Server. Se questo parametro non viene specificato, verrà utilizzata la copia di valutazione.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /Q

Facoltativo
Specifica che il programma di installazione viene eseguito in modalità non interattiva senza alcuna interfaccia utente. Questo parametro viene utilizzato per le installazioni automatiche.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UIMODE

Facoltativo
Viene specificato se visualizzare solo il numero minimo di finestre di dialogo durante l'installazione.
/UIMode può essere usato solo con i parametri /ACTION=INSTALL e UPGRADE. Valori supportati:

/UIMODE=Normal è l'impostazione predefinita per le edizioni non Express; vengono visualizzate tutte le finestre di dialogo dell'installazione per le funzionalità selezionate.

/UIMODE=AutoAdvance è l'impostazione predefinita per le edizioni Express; le finestre di dialogo non essenziali non vengono visualizzate.

L'impostazione UIMode non può essere usata con i parametri /Q o /QS.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /SQMREPORTING

Facoltativo
Non ha effetto in SQL Server 2016.

Per gestire la modalità di invio a Microsoft di commenti e suggerimenti sugli errori, vedere Come configurare SQL Server 2016 per inviare commenti e suggerimenti a Microsoft.

Nelle versioni precedenti questo parametro specifica le segnalazioni relative all'utilizzo delle funzionalità per SQL Server.

Valori supportati:

1=abilitato

0=disabilitato
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HIDECONSOLE

Facoltativo
Specifica che la finestra della console è nascosta o chiusa.
Servizio SQL Server Browser /BROWSERSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio SQL Server Browser. Valori supportati:

Automatico

Disabilitato

Manuale
Ricerca full-text di SQL Server /FTUPGRADEOPTION

Facoltativo
Viene specificata l'opzione di aggiornamento del catalogo full-text. Valori supportati:

REBUILD

RESET

IMPORT
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account per Integration ServicesIntegration Services.

Valore predefinito: NT AUTHORITY\NETWORK SERVICE
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per Integration ServicesIntegration Services.
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCStartupType

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio Integration ServicesIntegration Services .
Reporting ServicesReporting Services /RSUPGRADEDATABASEACCOUNT

Facoltativo
La proprietà viene utilizzata solo quando si aggiorna un server di report in modalità SharePoint 2008 R2 o versioni precedenti. Le operazioni di aggiornamento aggiuntive vengono eseguite per i server di report che utilizzano l'architettura precedente in modalità SharePoint, modificata in SQL Server 2012 Reporting ServicesReporting Services. Se questa opzione non è inclusa con l'installazione da riga di comando, viene utilizzato l'account del servizio predefinito per l'istanza precedente del server di report. Se si usa questa proprietà, specificare la password per l'account mediante la proprietà /RSUPGRADEPASSWORD.
Reporting ServicesReporting Services /RSUPGRADEPASSWORD

Facoltativo
Password dell'account del servizio del server di report.
Reporting ServicesReporting Services /ALLOWUPGRADEFORSSRSSHAREPOINTMODE L'opzione è richiesta per aggiornare un'installazione della modalità SharePoint basata sull'architettura di servizi SharePoint condivisi. Non è necessaria per l'aggiornamento di versioni del servizio non condivise di Reporting ServicesReporting Services.
Sintassi di esempio:

Per aggiornare un'istanza esistente o un nodo del cluster di failover da una versione precedente di SQL Server:

Setup.exe /q /ACTION=upgrade /INSTANCEID = <INSTANCEID>/INSTANCENAME=MSSQLSERVER /RSUPGRADEDATABASEACCOUNT="<Provide a SQL Server logon account that can connect to the report server during upgrade>" /RSUPGRADEPASSWORD="<Provide a password for the report server upgrade account>" /ISSVCAccount="NT Authority\Network Service" /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS  

Parametri di ripristino

Per sviluppare script della riga di comando per il ripristino, utilizzare i parametri elencati nella tabella seguente.

componente di SQL Server Parametro Description
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ACTION

Obbligatorio
Obbligatorio per indicare il flusso di lavoro di ripristino.

Valori supportati: Repair
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ENU

Facoltativo
Usare questo parametro per installare la versione in lingua inglese di SQL Server in un sistema operativo localizzato quando nei supporti di installazione sono inclusi i Language Pack sia per la lingua inglese sia per la lingua corrispondente al sistema operativo.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FEATURES

Obbligatorio
Vengono specificati i componenti da ripristinare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCENAME

Obbligatorio
Viene specificato il nome completo dell'istanza di SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Instance Configuration.
PolyBase /PBENGSVCACCOUNT

Facoltativo
Viene specificato l'account per il servizio motore. L'impostazione predefinita è NT Authority\NETWORK SERVICE.
PolyBase /PBDMSSVCPASSWORD

Facoltativo
Viene specificata la password per l'account del servizio motore.
PolyBase /PBENGSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio motore PolyBase: automatico (predefinito), disabilitato o manuale.
PolyBase /PBPORTRANGE

Facoltativo
Viene specificato un intervallo di porte con almeno 6 porte per i servizi PolyBase. Esempio:

/PBPORTRANGE=16450-16460
PolyBase /PBSCALEOUT

Facoltativo
Viene indicato se l'istanza di SQL Server verrà usata come parte del gruppo di calcolo con scalabilità orizzontale di PolyBase. Valori supportati: True, False
Controllo del programma di installazione di SQL Server /Q

Facoltativo
Specifica che il programma di installazione viene eseguito in modalità non interattiva senza alcuna interfaccia utente. Questo parametro viene utilizzato per le installazioni automatiche.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HIDECONSOLE

Facoltativo
Specifica che la finestra della console è nascosta o chiusa.
Sintassi di esempio:

Ripristinare un'istanza e componenti condivisi.

Setup.exe /q /ACTION=Repair /INSTANCENAME=<instancename>  

Parametri di ricompilazione dei database di sistema

Utilizzare i parametri elencati nella tabella seguente per sviluppare script della riga di comando per la ricompilazione dei database di sistema master, model, msdb e tempdb. Per altre informazioni, vedere Ricompilare database di sistema.

componente di SQL Server Parametro Description
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ACTION

Obbligatorio
Obbligatorio per indicare il flusso di lavoro di ricompilazione del database.

Valori supportati: Rebuilddatabase
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCENAME

Obbligatorio
Viene specificato il nome completo dell'istanza di SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Instance Configuration.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /Q

Facoltativo
Specifica che il programma di installazione viene eseguito in modalità non interattiva senza alcuna interfaccia utente. Questo parametro viene utilizzato per le installazioni automatiche.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLCOLLATION

Facoltativo
Vengono specificate nuove regole di confronto a livello di server.

Il valore predefinito è basato sulle impostazioni locali del sistema operativo Windows. Per ulteriori informazioni, vedere Collation Settings in Setup.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SAPWD

Obbligatorio quando /SECURITYMODE=SQL è stato specificato durante l'installazione dell'istanza.
Viene specificata la password per l'account SA di SQL Server.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSYSADMINACCOUNTS

Obbligatorio
Utilizzare questo parametro per effettuare il provisioning degli account di accesso del ruolo sysadmin.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBDIR

Facoltativo
Specifica la directory per i file di dati tempdb. Se si specificano più directory, separarle con uno spazio vuoto. Se vengono specificate più directory, i file di dati tempdb verranno distribuiti tra le directory secondo uno schema round-robin.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data(System Data Directory)

NOTA: questo parametro viene aggiunto anche allo scenario RebuildDatabase.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGDIR

Facoltativo
Specifica la directory per il file di log tempdb.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data(System Data Directory)

Nota: questo parametro viene aggiunto anche allo scenario RebuildDatabase.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILECOUNT

Facoltativo
Viene specificato il numero di file di dati tempdb che devono essere aggiunti dal programma di installazione. Questo valore può essere aumentato fino al numero di core. Valore predefinito:

1 per SQL Server ExpressSQL Server Express

8 o il numero di core, a seconda di quale dei due valori risulta inferiore per tutte le altre edizioni

** Importante *\* Il file di database primario per tempdb sarà comunque tempdb.mdf. I file tempdb aggiuntivi vengono denominati tempdb_mssql_#.ndf, dove # rappresenta un numero univoco per ogni file di database tempdb aggiuntivo creato durante l'installazione. Lo scopo di questa convenzione di denominazione è renderli univoci. La disinstallazione di un'istanza di SQL Server determina l'eliminazione dei file con convenzione di denominazione tempdb_mssql_#.ndf. Non usare la convenzione di denominazione tempdb_mssql_*.ndf per i file di database utente.

** Avviso *\* SQL Server ExpressSQL Server Express non è supportato per la configurazione di questo parametro. Il programma di installazione installa solo 1 file di dati tempdb.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILESIZE

Facoltativo
Specifica le dimensioni iniziali di ogni file di dati tempdb in MB. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB. Valore predefinito:

4 per SQL Server ExpressSQL Server Express

8 per tutte le altre edizioni

Intervallo consentito: Min = valore predefinito (4 o 8), Max = 256
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILEGROWTH

Facoltativo
Specifica l'incremento in MB dell'aumento delle dimensioni di ogni file di dati tempdb. Un valore 0 indica che l'opzione per l'aumento automatico è disattivata e non è consentito spazio aggiuntivo. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB.

Valore predefinito: 64

Intervallo consentito: Min = 0, Max = 256
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGFILESIZE

Facoltativo
Specifica le dimensioni iniziali del file di log tempdb in MB. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB. Valore predefinito:

4 per SQL Server ExpressSQL Server Express

8 per tutte le altre edizioni

Intervallo consentito: Min = valore predefinito (4 o 8), Max = 256
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGFILEGROWTH

Facoltativo
Specifica l'incremento in MB dell'aumento delle dimensioni di ogni file di dati tempdb. Un valore 0 indica che l'opzione per l'aumento automatico è disattivata e non è consentito spazio aggiuntivo. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB.

Valore predefinito: 64

Intervallo consentito: Min = 0, Max = 256

Parametri di disinstallazione

Utilizzare i parametri elencati nella tabella seguente per sviluppare script della riga di comando per la disinstallazione.

componente di SQL Server Parametro Description
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ACTION

Obbligatorio
Obbligatorio per indicare il flusso di lavoro di disinstallazione.

Valori supportati: Uninstall
Controllo del programma di installazione di SQL Server /CONFIGURATIONFILE

Facoltativo
Viene specificato il file di configurazione da usare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FEATURES

Obbligatorio
Vengono specificati i componenti da disinstallare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HELP, H, ?

Facoltativo
Vengono visualizzate le opzioni di utilizzo per i parametri.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INDICATEPROGRESS

Facoltativo
Viene specificato che il file di log dettagliato dell'installazione verrà inoltrato tramite pipe alla console.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCENAME

Obbligatorio
Viene specificato il nome completo dell'istanza di SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Instance Configuration.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /Q

Facoltativo
Specifica che il programma di installazione viene eseguito in modalità non interattiva senza alcuna interfaccia utente. Questo parametro viene utilizzato per le installazioni automatiche.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HIDECONSOLE

Facoltativo
Specifica che la finestra della console è nascosta o chiusa.
Sintassi di esempio:

Per disinstallare un'istanza esistente di SQL Server.

Setup.exe /Action=Uninstall /FEATURES=SQL,AS,RS,IS,Tools /INSTANCENAME=MSSQLSERVER  

Per rimuovere un'istanza denominata, specificare il nome dell'istanza anziché "MSSQLSERVER" nell'esempio indicato in precedenza in questo argomento.

Parametri del cluster di failover

Prima di installare un'istanza del cluster di failover di SQL Server, rivedere gli argomenti seguenti:

Parametri per l'installazione integrata dei cluster di failover

Utilizzare i parametri elencati nella tabella seguente per sviluppare script della riga di comando per l'installazione dei cluster di failover.

Per altre informazioni sull'installazione integrata, vedere Istanze del cluster di failover AlwaysOn (SQL Server).

NOTA: per aggiungere altri nodi dopo l'installazione, usare l'azione AddNode.

componente di SQL Server Parametro Dettagli
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ACTION

Obbligatorio
Obbligatorio per indicare il flusso di lavoro di installazione dei cluster di failover.

Valore supportato: InstallFailoverCluster
Controllo del programma di installazione di SQL Server /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS

Obbligatorio solo quando il parametro /Q o /QS è specificato per le installazioni automatiche.
Obbligatorio per riconoscere l'accettazione delle condizioni di licenza.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ENU

Facoltativo
Usare questo parametro per installare la versione in lingua inglese di SQL Server in un sistema operativo localizzato quando nei supporti di installazione sono inclusi i Language Pack sia per la lingua inglese sia per la lingua corrispondente al sistema operativo.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FAILOVERCLUSTERGROUP

Facoltativo
Specifica il nome del gruppo di risorse da utilizzare per il cluster di failover di SQL Server, che può essere il nome di un gruppo cluster esistente oppure il nome di un nuovo gruppo di risorse.

Valore predefinito:

SQL Server (<NomeIstanza>)
PolyBase /PBENGSVCACCOUNT

Facoltativo
Viene specificato l'account per il servizio motore. L'impostazione predefinita è NT Authority\NETWORK SERVICE.
PolyBase /PBDMSSVCPASSWORD

Facoltativo
Viene specificata la password per l'account del servizio motore.
PolyBase /PBENGSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio motore PolyBase: automatico (predefinito), disabilitato o manuale.
PolyBase /PBPORTRANGE

Facoltativo
Viene specificato un intervallo di porte con almeno 6 porte per i servizi PolyBase. Esempio:

/PBPORTRANGE=16450-16460
PolyBase /PBSCALEOUT

Facoltativo
Viene indicato se l'istanza di SQL Server verrà usata come parte del gruppo di calcolo con scalabilità orizzontale di PolyBase. Valori supportati: True, False
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UpdateEnabled

Facoltativo
Viene specificato se durante l'installazione di SQL Server debbano essere individuati e inclusi gli aggiornamenti del prodotto. I valori validi sono True e False oppure 1 e 0. Per impostazione predefinita, gli aggiornamenti individuati verranno inclusi nel programma di installazione di SQL Server.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UpdateSource

Facoltativo
Viene specificato il percorso in cui il programma di installazione di SQL Server otterrà gli aggiornamenti del prodotto. I valori validi sono "MU" per eseguire la ricerca in MicrosoftMicrosoft Update, un percorso di cartella valido, un percorso relativo come .\MyUpdates o una condivisione UNC. Per impostazione predefinita, il programma di installazione di SQL Server eseguirà la ricerca in MicrosoftMicrosoft Update o un servizio Windows Update tramite Windows Server Update Services.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /CONFIGURATIONFILE

Facoltativo
Viene specificato il file di configurazione da usare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ERRORREPORTING

Facoltativo
Non ha effetto in SQL Server 2016.

Per gestire la modalità di invio a Microsoft di commenti e suggerimenti sugli errori, vedere Come configurare SQL Server 2016 per inviare commenti e suggerimenti a Microsoft.

Nelle versioni precedenti questo parametro specifica le segnalazioni errori per SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio Segnalazione errori Microsoft. Valori supportati:

1=abilitato

0=disabilitato
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FEATURES

Obbligatorio
Vengono specificati i componenti da installare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HELP, H, ?

Facoltativo
Vengono visualizzate le opzioni di utilizzo per i parametri.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INDICATEPROGRESS

Facoltativo
Viene specificato che il file di log dettagliato dell'installazione verrà inoltrato tramite pipe alla console.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTALLSHAREDDIR

Facoltativo
Viene specificata una directory di installazione non predefinita per i componenti condivisi a 64 bit.

La directory predefinita è %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server

Non può essere impostata su %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTALLSHAREDWOWDIR

Facoltativo
Viene specificata una directory di installazione non predefinita per i componenti condivisi a 32 bit. Supportato solo in un sistema a 64 bit.

La directory predefinita è %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server

Non può essere impostata su %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCEDIR

Facoltativo
Viene specificata una directory di installazione non predefinita per i componenti specifici di un'istanza.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCEID

Facoltativo
Viene specificato un valore non predefinito per InstanceID.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCENAME

Obbligatorio
Viene specificato il nome completo dell'istanza di SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Instance Configuration.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /PID

Facoltativo
Viene specificato il codice Product Key per l'edizione di SQL Server. Se questo parametro non viene specificato, verrà utilizzata la copia di valutazione.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /Q

Facoltativo
Specifica che il programma di installazione viene eseguito in modalità non interattiva senza alcuna interfaccia utente. Questo parametro viene utilizzato per le installazioni automatiche.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /QS

Facoltativo
Viene specificato che il programma di installazione verrà eseguito e ne verrà visualizzato lo stato di avanzamento tramite l'interfaccia utente, ma non verrà accettato alcun input né verrà visualizzato alcun messaggio di errore.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /SQMREPORTING

Facoltativo
Non ha effetto in SQL Server 2016.

Per gestire la modalità di invio a Microsoft di commenti e suggerimenti sugli errori, vedere Come configurare SQL Server 2016 per inviare commenti e suggerimenti a Microsoft.

Nelle versioni precedenti questo parametro specifica le segnalazioni relative all'utilizzo delle funzionalità per SQL Server.

Valori supportati:

1=abilitato

0=disabilitato
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HIDECONSOLE

Facoltativo
Specifica che la finestra della console è nascosta o chiusa.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FAILOVERCLUSTERDISKS

Facoltativo
Specifica l'elenco di dischi condivisi da includere nel gruppo di risorse cluster di failover di SQL Server.

Valore predefinito: la prima unità viene usata come unità predefinita per tutti i database.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES

Obbligatorio
Specifica un indirizzo IP codificato. Le codifiche sono delimitate dal punto e virgola (;) e si attengono al formato <Tipo IP>;<indirizzo>;<nome rete>;<subnet mask>. I tipi IP supportati sono DHCP, IPv4 e IPv6.
È possibile specificare più indirizzi IP del cluster di failover con uno spazio tra gli indirizzi. Vedere gli esempi seguenti:

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=DEFAULT

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=IPv4;DHCP;ClusterNetwork1

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=IPv4;172.16.0.0;ClusterNetwork1;172.31.255.255

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=IPv6;DHCP;ClusterNetwork1

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=IPv6;2001:db8:23:1002:20f:1fff:feff:b3a3;ClusterNetwork1
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FAILOVERCLUSTERNETWORKNAME

Obbligatorio
Specifica il nome di rete della nuova istanza del cluster di failover di SQL Server. Questo nome viene utilizzato per identificare la nuova istanza del cluster di failover di SQL Server nella rete.
SQL Server Agent /AGTSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account per il servizio SQL Server Agent.
SQL Server Agent /AGTSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per l'account del servizio SQL Server Agent.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASBACKUPDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di backup di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Backup.

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Backup.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASCOLLATION

Facoltativo
Viene specificata l'impostazione relativa alle regole di confronto per Analysis ServicesAnalysis Services.

Valore predefinito: Latin1_General_CI_AS
Analysis ServicesAnalysis Services /ASCONFIGDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di configurazione di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Config.

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Config.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASDATADIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di dati di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Data.

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Data.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASLOGDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di log di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Log.

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Log.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASSYSADMINACCOUNTS

Obbligatorio
Vengono specificate le credenziali di amministratore per Analysis ServicesAnalysis Services.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASTEMPDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file temporanei di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Temp.

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Temp.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASPROVIDERMSOLAP

Facoltativo
Viene specificato se il provider MSOLAP può essere eseguito in-process.

Valore predefinito: 1=abilitato
Analysis ServicesAnalysis Services /ASSERVERMODE

Facoltativo
Specifica la modalità server dell'istanza di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori validi in un scenario del cluster sono MULTIDIMENSIONAL o TABULAR. ASSERVERMODE rispetta la distinzione tra maiuscole e minuscole. È necessario esprimere tutti i valori in lettere maiuscole. Per ulteriori informazioni sui valori validi, vedere Installare Analysis Services in modalità Tabella.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /INSTALLSQLDATADIR

Obbligatorio
Viene specificata la directory dei dati per i file di dati di SQL Server.

La directory dei dati deve essere specificata in un disco di cluster condiviso.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SAPWD

Obbligatorio quando /SECURITYMODE=SQL
Viene specificata la password per l'account SQL Server.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SECURITYMODE

Facoltativo
Specifica la modalità di sicurezza per SQL Server.

Se questo parametro non viene specificato, è supportata solo la modalità di autenticazione di Windows.

Valore supportato: SQL
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLBACKUPDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di backup.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Backup.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLCOLLATION

Facoltativo
Specifica le impostazioni relative alle regole di confronto per SQL Server.

Il valore predefinito è basato sulle impostazioni locali del sistema operativo Windows. Per ulteriori informazioni, vedere Collation Settings in Setup.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account di avvio del servizio SQL Server.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per SQLSVCACCOUNT.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSYSADMINACCOUNTS

Obbligatorio
Utilizzare questo parametro per effettuare il provisioning degli account di accesso del ruolo sysadmin.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLUSERDBDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di dati dei database utente.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBDIR

Facoltativo
Specifica la directory per i file di dati tempdb. Se si specificano più directory, separarle con uno spazio vuoto. Se vengono specificate più directory, i file di dati tempdb verranno distribuiti tra le directory secondo uno schema round-robin.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data(System Data Directory)

NOTA: questo parametro viene aggiunto anche allo scenario RebuildDatabase.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGDIR

Facoltativo
Specifica la directory per il file di log tempdb.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data(System Data Directory)

Nota: questo parametro viene aggiunto anche allo scenario RebuildDatabase.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILECOUNT

Facoltativo
Viene specificato il numero di file di dati tempdb che devono essere aggiunti dal programma di installazione. Questo valore può essere aumentato fino al numero di core. Valore predefinito:

1 per SQL Server ExpressSQL Server Express

8 o il numero di core, a seconda di quale dei due valori risulta inferiore per tutte le altre edizioni

** Importante *\* Il file di database primario per tempdb sarà comunque tempdb.mdf. I file tempdb aggiuntivi vengono denominati tempdb_mssql_#.ndf, dove # rappresenta un numero univoco per ogni file di database tempdb aggiuntivo creato durante l'installazione. Lo scopo di questa convenzione di denominazione è renderli univoci. La disinstallazione di un'istanza di SQL Server determina l'eliminazione dei file con convenzione di denominazione tempdb_mssql_#.ndf. Non usare la convenzione di denominazione tempdb_mssql_*.ndf per i file di database utente.

** Avviso *\* SQL Server ExpressSQL Server Express non è supportato per la configurazione di questo parametro. Il programma di installazione installa solo 1 file di dati tempdb.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILESIZE

Facoltativo
Specifica le dimensioni iniziali di ogni file di dati tempdb in MB. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB. Valore predefinito:

4 per SQL Server ExpressSQL Server Express

8 per tutte le altre edizioni

Intervallo consentito: Min = valore predefinito (4 o 8), Max = 256
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILEGROWTH

Facoltativo
Specifica l'incremento in MB dell'aumento delle dimensioni di ogni file di dati tempdb. Un valore 0 indica che l'opzione per l'aumento automatico è disattivata e non è consentito spazio aggiuntivo. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB.

Valore predefinito: 64

Intervallo consentito: Min = 0, Max = 256
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGFILESIZE

Facoltativo
Specifica le dimensioni iniziali del file di log tempdb in MB. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB.
Valore predefinito:

4 per SQL Server ExpressSQL Server Express

8 per tutte le altre edizioni

Intervallo consentito: Min = valore predefinito (4 o 8), Max = 256
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGFILEGROWTH

Facoltativo
Specifica l'incremento in MB dell'aumento delle dimensioni di ogni file di dati tempdb. Un valore 0 indica che l'opzione per l'aumento automatico è disattivata e non è consentito spazio aggiuntivo. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB.

Valore predefinito: 64

Intervallo consentito: Min = 0, Max = 256
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLUSERDBLOGDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di log dei database utente.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data
FILESTREAM /FILESTREAMLEVEL

Facoltativo
Specifica il livello di accesso per la funzionalità FILESTREAM. Valori supportati:

0=Disabilita il supporto di FILESTREAM per l'istanza corrente. Valore predefinito.

1=Abilita FILESTREAM per l'accesso Transact-SQLTransact-SQL.

2=Abilita FILESTREAM per l'accesso tramite il flusso di I/O dei file e Transact-SQLTransact-SQL. Non valido per scenari di cluster.

3=Consenti ai client remoti l'accesso tramite flusso ai dati FILESTREAM.
FILESTREAM /FILESTREAMSHARENAME

Facoltativo

Obbligatorio quando FILESTREAMLEVEL è maggiore di 1.
Viene specificato il nome della condivisione di Windows in cui verranno archiviati i dati FILESTREAM.
Ricerca full-text di SQL Server /FTSVCACCOUNT

Facoltativo
Viene specificato l'account per il servizio Utilità di avvio del daemon filtri full-text.

Questo parametro viene ignorato in Windows Server 2008Windows Server 2008. Per proteggere la comunicazione tra SQL Server e il daemon di filtri full-text, verrà utilizzato l'identificatore SID del servizio.

Se i valori non sono specificati, il servizio Utilità di avvio del daemon filtri full-text verrà disabilitato. Per modificare l'account del servizio e abilitare la funzionalità full-text, è necessario utilizzare Gestione controllo servizi di SQL Server.

Valore predefinito: account di servizio locale
Ricerca full-text di SQL Server /FTSVCPASSWORD

Facoltativo
Viene specificata la password per il servizio Utilità di avvio del daemon filtri full-text.

Questo parametro viene ignorato in Windows Server 2008Windows Server 2008.
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account per Integration ServicesIntegration Services.

Valore predefinito: NT AUTHORITY\NETWORK SERVICE
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per Integration ServicesIntegration Services.
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCStartupType

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio Integration ServicesIntegration Services .
Reporting ServicesReporting Services /RSINSTALLMODE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di installazione per Reporting ServicesReporting Services.
Reporting ServicesReporting Services /RSSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account di avvio per Reporting ServicesReporting Services.
Reporting ServicesReporting Services /RSSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per l'account di avvio del servizio Reporting ServicesReporting Services.
Reporting ServicesReporting Services /RSSVCStartupType

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per Reporting ServicesReporting Services.

È consigliabile usare il SID servizio anziché i gruppi di dominio.

Note aggiuntive:

Il Motore di databaseDatabase Engine e Analysis ServicesAnalysis Services sono gli unici componenti compatibili con i cluster, a differenza delle altre funzionalità che non sono caratterizzate da disponibilità elevata nel failover.

Sintassi di esempio:

Per installare un'istanza del cluster di failover di SQL Server a nodo singolo con il Motore di databaseDatabase Engine e Analysis ServicesAnalysis Services (istanza predefinita):

setup.exe /q /ACTION=InstallFailoverCluster /InstanceName=MSSQLSERVER /INDICATEPROGRESS /ASSYSADMINACCOUNTS="<DomainName\UserName>" /ASDATADIR=<Drive>:\OLAP\Data /ASLOGDIR=<Drive>:\OLAP\Log /ASBACKUPDIR=<Drive>:\OLAP\Backup /ASCONFIGDIR=<Drive>:\OLAP\Config /ASTEMPDIR=<Drive>:\OLAP\Temp /FAILOVERCLUSTERDISKS="<Cluster Disk Resource Name - for example, 'Disk S:'" /FAILOVERCLUSTERNETWORKNAME="<Insert Network Name>" /FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES="IPv4;xx.xxx.xx.xx;Cluster Network;xxx.xxx.xxx.x" /FAILOVERCLUSTERGROUP="MSSQLSERVER" /Features=AS,SQL /ASSVCACCOUNT="<DomainName\UserName>" /ASSVCPASSWORD="xxxxxxxxxxx" /AGTSVCACCOUNT="<DomainName\UserName>" /AGTSVCPASSWORD="xxxxxxxxxxx" /INSTALLSQLDATADIR="<Drive>:\<Path>\MSSQLSERVER" /SQLCOLLATION="SQL_Latin1_General_CP1_CS_AS" /SQLSVCACCOUNT="<DomainName\UserName>" /SQLSVCPASSWORD="xxxxxxxxxxx" /SQLSYSADMINACCOUNTS="<DomainName\UserName> /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS  

Parametri per la preparazione dei cluster di failover

Utilizzare i parametri elencati nella tabella seguente per sviluppare script della riga di comando per la preparazione dei cluster di failover. Questa fase, in cui è necessario preparare le istanze del cluster di failover in tutti i relativi nodi, rappresenta il primo passaggio per l'installazione avanzata dei cluster. Per altre informazioni, vedere Istanze del cluster di failover Always On (SQL Server).

componente di SQL Server Parametro Description
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ACTION

Obbligatorio
Obbligatorio per indicare il flusso di lavoro di preparazione dei cluster di failover.

Valore supportato: PrepareFailoverCluster
Controllo del programma di installazione di SQL Server /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS

Obbligatorio solo quando il parametro /Q o /QS è specificato per le installazioni automatiche.
Obbligatorio per riconoscere l'accettazione delle condizioni di licenza.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ENU

Facoltativo
Usare questo parametro per installare la versione in lingua inglese di SQL Server in un sistema operativo localizzato quando nei supporti di installazione sono inclusi i Language Pack sia per la lingua inglese sia per la lingua corrispondente al sistema operativo.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UpdateEnabled

Facoltativo
Viene specificato se durante l'installazione di SQL Server debbano essere individuati e inclusi gli aggiornamenti del prodotto. I valori validi sono True e False oppure 1 e 0. Per impostazione predefinita, gli aggiornamenti individuati verranno inclusi nel programma di installazione di SQL Server.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UpdateSource

Facoltativo
Viene specificato il percorso in cui il programma di installazione di SQL Server otterrà gli aggiornamenti del prodotto. I valori validi sono "MU" per eseguire la ricerca in MicrosoftMicrosoft Update, un percorso di cartella valido, un percorso relativo come .\MyUpdates o una condivisione UNC. Per impostazione predefinita, il programma di installazione di SQL Server eseguirà la ricerca in MicrosoftMicrosoft Update o un servizio Windows Update tramite Windows Server Update Services.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /CONFIGURATIONFILE

Facoltativo
Viene specificato il file di configurazione da usare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ERRORREPORTING

Facoltativo
Non ha effetto in SQL Server 2016.

Per gestire la modalità di invio a Microsoft di commenti e suggerimenti sugli errori, vedere Come configurare SQL Server 2016 per inviare commenti e suggerimenti a Microsoft.

Nelle versioni precedenti questo parametro specifica le segnalazioni errori per SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio Segnalazione errori Microsoft. Valori supportati:

0=disabilitato

1=abilitato
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FEATURES

Obbligatorio
Vengono specificati i componenti da installare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HELP, H, ?

Facoltativo
Vengono visualizzate le opzioni di utilizzo per i parametri.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INDICATEPROGRESS

Facoltativo
Viene specificato che il file di log dettagliato dell'installazione verrà inoltrato tramite pipe alla console.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTALLSHAREDDIR

Facoltativo
Viene specificata una directory di installazione non predefinita per i componenti condivisi a 64 bit.

La directory predefinita è %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server

Non può essere impostata su %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTALLSHAREDWOWDIR

Facoltativo
Viene specificata una directory di installazione non predefinita per i componenti condivisi a 32 bit. Supportato solo in un sistema a 64 bit.

La directory predefinita è %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server

Non può essere impostata su %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCEDIR

Facoltativo
Viene specificata una directory di installazione non predefinita per i componenti specifici di un'istanza.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCEID

Facoltativo
Viene specificato un valore non predefinito per InstanceID.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCENAME

Obbligatorio
Viene specificato il nome completo dell'istanza di SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Instance Configuration.
PolyBase /PBENGSVCACCOUNT

Facoltativo
Viene specificato l'account per il servizio motore. L'impostazione predefinita è NT Authority\NETWORK SERVICE.
PolyBase /PBDMSSVCPASSWORD

Facoltativo
Viene specificata la password per l'account del servizio motore.
PolyBase /PBENGSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio motore PolyBase: automatico (predefinito), disabilitato o manuale.
PolyBase /PBPORTRANGE

Facoltativo
Viene specificato un intervallo di porte con almeno 6 porte per i servizi PolyBase. Esempio:

/PBPORTRANGE=16450-16460
PolyBase /PBSCALEOUT

Facoltativo
Viene indicato se l'istanza di SQL Server verrà usata come parte del gruppo di calcolo con scalabilità orizzontale di PolyBase. Valori supportati: True, False
Controllo del programma di installazione di SQL Server /PID

Facoltativo
Viene specificato il codice Product Key per l'edizione di SQL Server. Se questo parametro non viene specificato,

verrà utilizzata la copia di valutazione.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /Q

Facoltativo
Specifica che il programma di installazione viene eseguito in modalità non interattiva senza alcuna interfaccia utente. Questo parametro viene utilizzato per le installazioni automatiche.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /QS

Facoltativo
Viene specificato che il programma di installazione verrà eseguito e ne verrà visualizzato lo stato di avanzamento tramite l'interfaccia utente, ma non verrà accettato alcun input né verrà visualizzato alcun messaggio di errore.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /SQMREPORTING

Facoltativo
Non ha effetto in SQL Server 2016.

Per gestire la modalità di invio a Microsoft di commenti e suggerimenti sugli errori, vedere Come configurare SQL Server 2016 per inviare commenti e suggerimenti a Microsoft.

Nelle versioni precedenti questo parametro specifica le segnalazioni relative all'utilizzo delle funzionalità per SQL Server.

Valori supportati:

0=disabilitato

1=abilitato
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HIDECONSOLE

Facoltativo
Specifica che la finestra della console è nascosta o chiusa.
SQL Server Agent /AGTSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account per il servizio SQL Server Agent.
SQL Server Agent /AGTSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per l'account del servizio SQL Server Agent.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account per il servizio Analysis ServicesAnalysis Services.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per il servizio Analysis ServicesAnalysis Services.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account di avvio del servizio SQL Server.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per SQLSVCACCOUNT.
FILESTREAM /FILESTREAMLEVEL

Facoltativo
Specifica il livello di accesso per la funzionalità FILESTREAM. Valori supportati:

0=Disabilita il supporto di FILESTREAM per l'istanza corrente. Valore predefinito.

1=Abilita FILESTREAM per l'accesso Transact-SQLTransact-SQL.

2=Abilita FILESTREAM per l'accesso tramite il flusso di I/O dei file e Transact-SQLTransact-SQL. Non valido per scenari di cluster.

3=Consenti ai client remoti l'accesso tramite flusso ai dati FILESTREAM.
FILESTREAM /FILESTREAMSHARENAME

Facoltativo

Obbligatorio quando FILESTREAMLEVEL è maggiore di 1.
Viene specificato il nome della condivisione di Windows in cui verranno archiviati i dati FILESTREAM.
Ricerca full-text di SQL Server /FTSVCACCOUNT

Facoltativo
Viene specificato l'account per il servizio Utilità di avvio del daemon filtri full-text.

Questo parametro viene ignorato in Windows Server 2008Windows Server 2008. Per proteggere la comunicazione tra SQL Server e il daemon di filtri full-text, verrà utilizzato l'identificatore SID del servizio.

Se i valori non sono specificati, il servizio Utilità di avvio del daemon filtri full-text verrà disabilitato. Per modificare l'account del servizio e abilitare la funzionalità full-text, è necessario utilizzare Gestione controllo servizi di SQL Server.

Valore predefinito: account di servizio locale
Ricerca full-text di SQL Server /FTSVCPASSWORD

Facoltativo
Viene specificata la password per il servizio Utilità di avvio del daemon filtri full-text.

Questo parametro viene ignorato in Windows Server 2008Windows Server 2008.
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account per Integration ServicesIntegration Services.

Valore predefinito: NT AUTHORITY\NETWORK SERVICE
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per Integration ServicesIntegration Services.
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCStartupType

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio Integration ServicesIntegration Services .
Reporting ServicesReporting Services /RSINSTALLMODE

Disponibile esclusivamente in modalità solo file.
Viene specificata la modalità di installazione per Reporting ServicesReporting Services.
Reporting ServicesReporting Services /RSSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account di avvio per Reporting ServicesReporting Services.
Reporting ServicesReporting Services /RSSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per l'account di avvio del servizio Reporting ServicesReporting Services.
Reporting ServicesReporting Services /RSSVCStartupType

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per Reporting ServicesReporting Services.

È consigliabile usare il SID servizio anziché i gruppi di dominio.

Sintassi di esempio:

Per eseguire il passaggio di preparazione di uno scenario avanzato di installazione del cluster di failover per il Motore di databaseDatabase Engine e Analysis ServicesAnalysis Services.

Al prompt dei comandi eseguire il comando seguente per preparare un'istanza predefinita:

setup.exe /q /ACTION=PrepareFailoverCluster /InstanceName=MSSQLSERVER /Features=AS,SQL /INDICATEPROGRESS /ASSVCACCOUNT="<DomainName\UserName>" /ASSVCPASSWORD="xxxxxxxxxxx" /SQLSVCACCOUNT="<DomainName\UserName>" /SQLSVCPASSWORD="xxxxxxxxxxx" /AGTSVCACCOUNT="<DomainName\UserName>" /AGTSVCPASSWORD="xxxxxxxxxxx" /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS  

Al prompt dei comandi eseguire il comando seguente per preparare un'istanza denominata:

setup.exe /q /ACTION=PrepareFailoverCluster /InstanceName="<Insert Instance name>" /Features=AS,SQL /INDICATEPROGRESS /ASSVCACCOUNT="<DomainName\UserName>" /ASSVCPASSWORD="xxxxxxxxxxx" /SQLSVCACCOUNT="<DomainName\UserName>" /SQLSVCPASSWORD="xxxxxxxxxxx" /AGTSVCACCOUNT="<DomainName\UserName>" /AGTSVCPASSWORD="xxxxxxxxxxx" /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS  

Parametri per il completamento dei cluster di failover

Utilizzare i parametri elencati nella tabella seguente per sviluppare script della riga di comando per il completamento dei cluster di failover. Questa fase rappresenta il secondo passaggio per l'opzione di installazione avanzata dei cluster di failover. Dopo aver effettuato la preparazione in tutti i nodi del cluster di failover, eseguire questo comando nel nodo proprietario dei dischi condivisi. Per altre informazioni, vedere Istanze del cluster di failover Always On (SQL Server).

componente di SQL Server Parametro Description
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ACTION

Obbligatorio
Obbligatorio per indicare il flusso di lavoro di completamento dei cluster di failover.

Valore supportato: CompleteFailoverCluster
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ENU

Facoltativo
Usare questo parametro per installare la versione in lingua inglese di SQL Server in un sistema operativo localizzato quando nei supporti di installazione sono inclusi i Language Pack sia per la lingua inglese sia per la lingua corrispondente al sistema operativo.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FAILOVERCLUSTERGROUP

Facoltativo
Specifica il nome del gruppo di risorse da utilizzare per il cluster di failover di SQL Server, che può essere il nome di un gruppo cluster esistente oppure il nome di un nuovo gruppo di risorse.

Valore predefinito:

SQL Server (<NomeIstanza>)
Controllo del programma di installazione di SQL Server /CONFIGURATIONFILE

Facoltativo
Viene specificato il file di configurazione da usare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ERRORREPORTING

Facoltativo
Non ha effetto in SQL Server 2016.

Per gestire la modalità di invio a Microsoft di commenti e suggerimenti sugli errori, vedere Come configurare SQL Server 2016 per inviare commenti e suggerimenti a Microsoft.

Nelle versioni precedenti questo parametro specifica le segnalazioni errori per SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio Segnalazione errori Microsoft. Valori supportati:

1=abilitato

0=disabilitato
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HELP, H, ?

Facoltativo
Vengono visualizzate le opzioni di utilizzo per i parametri.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INDICATEPROGRESS

Facoltativo
Viene specificato che il file di log dettagliato dell'installazione verrà inoltrato tramite pipe alla console.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCENAME

Obbligatorio
Viene specificato il nome completo dell'istanza di SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Instance Configuration.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /PID

Facoltativo
Viene specificato il codice Product Key per l'edizione di SQL Server. Se questo parametro non viene specificato, verrà utilizzata la copia di valutazione.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /Q

Facoltativo
Specifica che il programma di installazione viene eseguito in modalità non interattiva senza alcuna interfaccia utente. Questo parametro viene utilizzato per le installazioni automatiche.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /QS

Facoltativo
Viene specificato che il programma di installazione verrà eseguito e ne verrà visualizzato lo stato di avanzamento tramite l'interfaccia utente, ma non verrà accettato alcun input né verrà visualizzato alcun messaggio di errore.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /SQMREPORTING

Facoltativo
Non ha effetto in SQL Server 2016.

Per gestire la modalità di invio a Microsoft di commenti e suggerimenti sugli errori, vedere Come configurare SQL Server 2016 per inviare commenti e suggerimenti a Microsoft.

Nelle versioni precedenti questo parametro specifica le segnalazioni relative all'utilizzo delle funzionalità per SQL Server.

Valori supportati:

1=abilitato

0=disabilitato
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HIDECONSOLE

Facoltativo
Specifica che la finestra della console è nascosta o chiusa.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FAILOVERCLUSTERDISKS

Facoltativo
Specifica l'elenco di dischi condivisi da includere nel gruppo di risorse cluster di failover di SQL Server.

Valore predefinito:

La prima unità viene utilizzata come unità predefinita per tutti i database.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES

Obbligatorio
Specifica un indirizzo IP codificato. Le codifiche sono delimitate dal punto e virgola (;) e si attengono al formato <Tipo IP>;<indirizzo>;<nome rete>;<subnet mask>. I tipi IP supportati sono DHCP, IPv4 e IPv6.
È possibile specificare più indirizzi IP del cluster di failover con uno spazio tra gli indirizzi. Vedere gli esempi seguenti:

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=DEFAULT

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=IPv4;DHCP;ClusterNetwork1

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=IPv4;172.16.0.0;ClusterNetwork1;172.31.255.255

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=IPv6;DHCP;ClusterNetwork1

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=IPv6;2001:db8:23:1002:20f:1fff:feff:b3a3;ClusterNetwork1
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FAILOVERCLUSTERNETWORKNAME

Obbligatorio
Specifica il nome di rete della nuova istanza del cluster di failover di SQL Server. Questo nome viene utilizzato per identificare la nuova istanza del cluster di failover di SQL Server nella rete.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /CONFIRMIPDEPENDENCYCHANGE Viene indicato il consenso a impostare la dipendenza delle risorse indirizzo IP su OR per i cluster di failover su più subnet. Per altre informazioni, vedere Creare un nuovo cluster di failover di SQL Server (programma di installazione). Valori supportati:

0 = False (impostazione predefinita)

1 = True
Analysis ServicesAnalysis Services /ASBACKUPDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di backup di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Backup.

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Backup.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASCOLLATION

Facoltativo
Viene specificata l'impostazione relativa alle regole di confronto per Analysis ServicesAnalysis Services.

Valore predefinito: Latin1_General_CI_AS
Analysis ServicesAnalysis Services /ASCONFIGDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di configurazione di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Config.

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Config.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASDATADIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di dati di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Data.

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\\\OLAP\Data.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASLOGDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di log di Analysis ServicesAnalysis Services . Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\ <INSTANCEDIR>\\OLAP\Log.

Per tutte le altre installazioni: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\ <INSTANCEDIR>\\OLAP\Log.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASSERVERMODE

Facoltativo
Specifica la modalità server dell'istanza di Analysis Services. Valori validi in un scenario del cluster sono MULTIDIMENSIONAL o TABULAR. ASSERVERMODE rispetta la distinzione tra maiuscole e minuscole. È necessario esprimere tutti i valori in lettere maiuscole. Per ulteriori informazioni sui valori validi, vedere Installare Analysis Services in modalità Tabella.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASSYSADMINACCOUNTS

Obbligatorio
Vengono specificate le credenziali di amministratore per Analysis ServicesAnalysis Services.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASTEMPDIR

Facoltativo
Specifica la directory per i file temporanei di Analysis ServicesAnalysis Services. Valori predefiniti:

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files(x86)%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\ <INSTANCEDIR>\\OLAP\Temp.

Per la modalità WOW a 64 bit: %Program Files%\ MicrosoftMicrosoftSQL Server\ <INSTANCEDIR>\\OLAP\Temp.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASPROVIDERMSOLAP

Facoltativo
Viene specificato se il provider MSOLAP può essere eseguito in-process.

Valore predefinito: 1=abilitato
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /INSTALLSQLDATADIR

Obbligatorio
Viene specificata la directory dei dati per i file di dati di SQL Server.

La directory dei dati deve essere specificata in un disco di cluster condiviso.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SAPWD

Obbligatorio quando /SECURITYMODE=SQL
Viene specificata la password per l'account SQL Server.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SECURITYMODE

Facoltativo
Specifica la modalità di sicurezza per SQL Server.

Se questo parametro non viene specificato, è supportata solo la modalità di autenticazione di Windows.

Valore supportato: SQL
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLBACKUPDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di backup.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Backup.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLCOLLATION

Facoltativo
Specifica le impostazioni relative alle regole di confronto per SQL Server.

Il valore predefinito è basato sulle impostazioni locali del sistema operativo Windows. Per ulteriori informazioni, vedere Collation Settings in Setup.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSYSADMINACCOUNTS

Obbligatorio
Utilizzare questo parametro per effettuare il provisioning degli account di accesso del ruolo sysadmin.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLUSERDBDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di dati dei database utente.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLUSERDBLOGDIR

Facoltativo
Viene specificata la directory per i file di log dei database utente.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data
Reporting ServicesReporting Services /RSINSTALLMODE

Disponibile in modalità solo file.
Viene specificata la modalità di installazione per Reporting ServicesReporting Services.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBDIR

Facoltativo
Specifica la directory per i file di dati tempdb. Se si specificano più directory, separarle con uno spazio vuoto. Se vengono specificate più directory, i file di dati tempdb verranno distribuiti tra le directory secondo uno schema round-robin.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data(System Data Directory)

NOTA: questo parametro viene aggiunto anche allo scenario RebuildDatabase.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGDIR

Facoltativo
Specifica la directory per il file di log tempdb.

Valore predefinito: <InstallSQLDataDir>\ <SQLInstanceID>\MSSQL\Data(System Data Directory)

Nota: questo parametro viene aggiunto anche allo scenario RebuildDatabase.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILECOUNT

Facoltativo
Viene specificato il numero di file di dati tempdb che devono essere aggiunti dal programma di installazione. Questo valore può essere aumentato fino al numero di core. Valore predefinito:

1 per SQL Server ExpressSQL Server Express

8 o il numero di core, a seconda di quale dei due valori risulta inferiore per tutte le altre edizioni

** Importante *\* Il file di database primario per tempdb sarà comunque tempdb.mdf. I file tempdb aggiuntivi vengono denominati tempdb_mssql_#.ndf, dove # rappresenta un numero univoco per ogni file di database tempdb aggiuntivo creato durante l'installazione. Lo scopo di questa convenzione di denominazione è renderli univoci. La disinstallazione di un'istanza di SQL Server determina l'eliminazione dei file con convenzione di denominazione tempdb_mssql_#.ndf. Non usare la convenzione di denominazione tempdb_mssql_*.ndf per i file di database utente.

** Avviso *\* SQL Server ExpressSQL Server Express non è supportato per la configurazione di questo parametro. Il programma di installazione installa solo 1 file di dati tempdb.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILESIZE

Facoltativo
Specifica le dimensioni iniziali di ogni file di dati tempdb in MB. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB. Valore predefinito:

4 per SQL Server ExpressSQL Server Express

8 per tutte le altre edizioni

Intervallo consentito: Min = valore predefinito (4 o 8), Max = 256
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBFILEGROWTH

Facoltativo
Specifica l'incremento in MB dell'aumento delle dimensioni di ogni file di dati tempdb. Un valore 0 indica che l'opzione per l'aumento automatico è disattivata e non è consentito spazio aggiuntivo. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB.

Valore predefinito: 64

Intervallo consentito: Min = 0, Max = 256
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGFILESIZE

Facoltativo
Specifica le dimensioni iniziali del file di log tempdb in MB. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB.
Valore predefinito:

4 per SQL Server ExpressSQL Server Express

8 per tutte le altre edizioni

Intervallo consentito: Min = valore predefinito (4 o 8), Max = 256
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLTEMPDBLOGFILEGROWTH

Facoltativo
Specifica l'incremento in MB dell'aumento delle dimensioni di ogni file di dati tempdb. Un valore 0 indica che l'opzione per l'aumento automatico è disattivata e non è consentito spazio aggiuntivo. Il programma di installazione consente dimensioni fino a 256 MB.

Valore predefinito: 64

Intervallo consentito: Min = 0, Max = 256
Sintassi di esempio:

Per eseguire il passaggio di completamento di uno scenario avanzato di installazione del cluster di failover per il Motore di databaseDatabase Engine e Analysis ServicesAnalysis Services eseguire il comando seguente nel computer che rappresenterà il nodo attivo nel cluster di failover per renderlo utilizzabile. È necessario eseguire l'azione "CompleteFailoverCluster" sul nodo proprietario del disco condiviso nel cluster di failover di Analysis ServicesAnalysis Services .

Al prompt dei comandi eseguire il comando seguente per completare l'installazione del cluster di failover per un'istanza predefinita:

setup.exe /q /ACTION=CompleteFailoverCluster /InstanceName=MSSQLSERVER /INDICATEPROGRESS /ASSYSADMINACCOUNTS="<DomainName\Username>" /ASDATADIR=<Drive>:\OLAP\Data /ASLOGDIR=<Drive>:\OLAP\Log /ASBACKUPDIR=<Drive>:\OLAP\Backup /ASCONFIGDIR=<Drive>:\OLAP\Config /ASTEMPDIR=<Drive>:\OLAP\Temp /FAILOVERCLUSTERDISKS="<Cluster Disk Resource Name - for example, 'Disk S:'>:" /FAILOVERCLUSTERNETWORKNAME="<Insert FOI Network Name>" /FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES="IPv4;xx.xxx.xx.xx;Cluster Network;xxx.xxx.xxx.x" /FAILOVERCLUSTERGROUP="MSSQLSERVER" /INSTALLSQLDATADIR="<Drive>:\<Path>\MSSQLSERVER" /SQLCOLLATION="SQL_Latin1_General_CP1_CS_AS" /SQLSYSADMINACCOUNTS="<DomainName\UserName>"  

Al prompt dei comandi eseguire il comando seguente per completare l'installazione del cluster di failover per un'istanza denominata:

setup.exe /q /ACTION=CompleteFailoverCluster /InstanceName="<Insert Instance Name>" /INDICATEPROGRESS /ASSYSADMINACCOUNTS="<DomainName\UserName>" /ASDATADIR=<Drive>:\KATMAI\Data /ASLOGDIR=<drive>:\KATMAI\Log /ASBACKUPDIR=<Drive>:\KATMAI\Backup /ASCONFIGDIR=<Drive>:\KATMAI\Config /ASTEMPDIR=<Drive>:\KATMAI\Temp /FAILOVERCLUSTERDISKS="<Cluster Disk Resource Name - for example, 'Disk S:'>" /FAILOVERCLUSTERNETWORKNAME="CompNamedFOI" /FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES="IPv4;xx.xxx.xx.xx;ClusterNetwork1;xxx.xxx.xxx.x" /FAILOVERCLUSTERGROUP="<Insert New Group Name>" /INSTALLSQLDATADIR="<Drive>:\<Path>\MSSQLSERVER_KATMAI" /SQLCOLLATION="SQL_Latin1_General_CP1_CS_AS" /SQLSYSADMINACCOUNTS="<DomainName\Username>"  

Parametri per l'aggiornamento dei cluster di failover

Utilizzare i parametri elencati nella tabella seguente per sviluppare script della riga di comando per l'aggiornamento dei cluster di failover. Per altre informazioni, vedere Eseguire l'aggiornamento di un'istanza del cluster di failover di SQL Server (installazione) e Istanze del cluster di failover AlwaysOn (SQL Server).

componente di SQL Server Parametro Description
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ACTION

Obbligatorio
Richiesto per indicare il flusso di lavoro di installazione.

Valore supportato: Upgrade
Controllo del programma di installazione di SQL Server /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS

Obbligatorio solo quando il parametro /Q o /QS è specificato per le installazioni automatiche.
Obbligatorio per riconoscere l'accettazione delle condizioni di licenza.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ENU

Facoltativo
Usare questo parametro per installare la versione in lingua inglese di SQL Server in un sistema operativo localizzato quando nei supporti di installazione sono inclusi i Language Pack sia per la lingua inglese sia per la lingua corrispondente al sistema operativo.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UpdateEnabled

Facoltativo
Viene specificato se durante l'installazione di SQL Server debbano essere individuati e inclusi gli aggiornamenti del prodotto. I valori validi sono True e False oppure 1 e 0. Per impostazione predefinita, gli aggiornamenti individuati verranno inclusi nel programma di installazione di SQL Server.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UpdateSource

Facoltativo
Viene specificato il percorso in cui il programma di installazione di SQL Server otterrà gli aggiornamenti del prodotto. I valori validi sono "MU" per eseguire la ricerca in MicrosoftMicrosoft Update, un percorso di cartella valido, un percorso relativo come .\MyUpdates o una condivisione UNC. Per impostazione predefinita, il programma di installazione di SQL Server eseguirà la ricerca in MicrosoftMicrosoft Update o un servizio Windows Update tramite Windows Server Update Services.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /CONFIGURATIONFILE

Facoltativo
Viene specificato il file di configurazione da usare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ERRORREPORTING

Facoltativo
Non ha effetto in SQL Server 2016.

Per gestire la modalità di invio a Microsoft di commenti e suggerimenti sugli errori, vedere Come configurare SQL Server 2016 per inviare commenti e suggerimenti a Microsoft.

Nelle versioni precedenti questo parametro specifica le segnalazioni errori per SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Informativa sul trattamento dei dati personali per il servizio Segnalazione errori Microsoft. Valori supportati:

0=disabilitato

1=abilitato
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HELP, H, ?

Facoltativo
Vengono visualizzate le opzioni di utilizzo per i parametri.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INDICATEPROGRESS

Facoltativo
Viene specificato che il file di log dettagliato dell'installazione verrà inoltrato tramite pipe alla console.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCEDIR

Facoltativo
Viene specificata una directory di installazione non predefinita per i componenti condivisi.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCEID

Obbligatorio in caso di aggiornamento da SQL Server 2008SQL Server 2008 o versione superiore.

Facoltativo in caso di aggiornamento da SQL Server 2005SQL Server 2005
Viene specificato un valore non predefinito per InstanceID.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCENAME

Obbligatorio
Viene specificato il nome completo dell'istanza di SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Instance Configuration.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /PID

Facoltativo
Viene specificato il codice Product Key per l'edizione di SQL Server. Se questo parametro non viene specificato, verrà utilizzata la copia di valutazione.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /Q

Facoltativo
Specifica che il programma di installazione viene eseguito in modalità non interattiva senza alcuna interfaccia utente. Questo parametro viene utilizzato per le installazioni automatiche.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /SQMREPORTING

Facoltativo
Non ha effetto in SQL Server 2016. Nelle versioni precedenti questo parametro specifica le segnalazioni relative all'utilizzo delle funzionalità per SQL Server.

Valori supportati:

0=disabilitato

1=abilitato
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HIDECONSOLE

Facoltativo
Specifica che la finestra della console è nascosta o chiusa.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FAILOVERCLUSTERROLLOWNERSHIP Viene specificato il comportamento di failover durante l'aggiornamento.
Servizio SQL Server Browser /BROWSERSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio SQL Server Browser. Valori supportati:

Automatico

Disabilitato

Manuale
Ricerca full-text di SQL Server /FTUPGRADEOPTION

Facoltativo
Viene specificata l'opzione di aggiornamento del catalogo full-text. Valori supportati:

REBUILD

RESET

IMPORT
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account per Integration ServicesIntegration Services.

Valore predefinito: NT AUTHORITY\NETWORK SERVICE
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per Integration ServicesIntegration Services.
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCStartupType

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio Integration ServicesIntegration Services .
Reporting ServicesReporting Services /RSUPGRADEDATABASEACCOUNT

Facoltativo
La proprietà viene utilizzata solo quando si aggiorna un server di report in modalità SharePoint 2008 R2 o versioni precedenti. Le operazioni di aggiornamento aggiuntive vengono eseguite per i server di report che utilizzano l'architettura precedente in modalità SharePoint, modificata in SQL Server 2012 Reporting ServicesReporting Services. Se questa opzione non è inclusa con l'installazione da riga di comando, viene utilizzato l'account del servizio predefinito per l'istanza precedente del server di report. Se si usa questa proprietà, specificare la password per l'account mediante la proprietà /RSUPGRADEPASSWORD.
Reporting ServicesReporting Services /RSUPGRADEPASSWORD

Facoltativo
Password dell'account del servizio del server di report.

Parametri relativi all'azione AddNode

Utilizzare i parametri elencati nella tabella seguente per sviluppare script della riga di comando per AddNode.

componente di SQL Server Parametro Description
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ACTION

Obbligatorio
Obbligatorio per indicare il flusso di lavoro di AddNode.

Valore supportato: AddNode
Controllo del programma di installazione di SQL Server /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS

Obbligatorio solo quando il parametro /Q o /QS è specificato per le installazioni automatiche.
Obbligatorio per riconoscere l'accettazione delle condizioni di licenza.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ENU

Facoltativo
Usare questo parametro per installare la versione in lingua inglese di SQL Server in un sistema operativo localizzato quando nei supporti di installazione sono inclusi i Language Pack sia per la lingua inglese sia per la lingua corrispondente al sistema operativo.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UpdateEnabled

Facoltativo
Viene specificato se durante l'installazione di SQL Server debbano essere individuati e inclusi gli aggiornamenti del prodotto. I valori validi sono True e False oppure 1 e 0. Per impostazione predefinita, gli aggiornamenti individuati verranno inclusi nel programma di installazione di SQL Server.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /UpdateSource

Facoltativo
Viene specificato il percorso in cui il programma di installazione di SQL Server otterrà gli aggiornamenti del prodotto. I valori validi sono "MU" per eseguire la ricerca in MicrosoftMicrosoft Update, un percorso di cartella valido, un percorso relativo come .\MyUpdates o una condivisione UNC. Per impostazione predefinita, il programma di installazione di SQL Server eseguirà la ricerca in MicrosoftMicrosoft Update o un servizio Windows Update tramite Windows Server Update Services.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /CONFIGURATIONFILE

Facoltativo
Viene specificato il file di configurazione da usare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HELP, H, ?

Facoltativo
Vengono visualizzate le opzioni di utilizzo per i parametri.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INDICATEPROGRESS

Facoltativo
Viene specificato che il file di log dettagliato dell'installazione verrà inoltrato tramite pipe alla console.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCENAME

Obbligatorio
Viene specificato il nome completo dell'istanza di SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Instance Configuration.
PolyBase /PBENGSVCACCOUNT

Facoltativo
Viene specificato l'account per il servizio motore. L'impostazione predefinita è NT Authority\NETWORK SERVICE.
PolyBase /PBDMSSVCPASSWORD

Facoltativo
Viene specificata la password per l'account del servizio motore.
PolyBase /PBENGSVCSTARTUPTYPE

Facoltativo
Viene specificata la modalità di avvio per il servizio motore PolyBase: automatico (predefinito), disabilitato o manuale.
PolyBase /PBPORTRANGE

Facoltativo
Viene specificato un intervallo di porte con almeno 6 porte per i servizi PolyBase. Esempio:

/PBPORTRANGE=16450-16460
PolyBase /PBSCALEOUT

Facoltativo
Viene indicato se l'istanza di SQL Server verrà usata come parte del gruppo di calcolo con scalabilità orizzontale di PolyBase. Valori supportati: True, False
Controllo del programma di installazione di SQL Server /PID

Facoltativo
Viene specificato il codice Product Key per l'edizione di SQL Server. Se questo parametro non viene specificato, verrà utilizzata la copia di valutazione.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /Q

Facoltativo
Specifica che il programma di installazione viene eseguito in modalità non interattiva senza alcuna interfaccia utente. Questo parametro viene utilizzato per le installazioni automatiche.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /QS

Facoltativo
Viene specificato che il programma di installazione verrà eseguito e ne verrà visualizzato lo stato di avanzamento tramite l'interfaccia utente, ma non verrà accettato alcun input né verrà visualizzato alcun messaggio di errore.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HIDECONSOLE

Facoltativo
Specifica che la finestra della console è nascosta o chiusa.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES

Obbligatorio
Specifica un indirizzo IP codificato. Le codifiche sono delimitate dal punto e virgola (;) e si attengono al formato <Tipo IP>;<indirizzo>;<nome rete>;<subnet mask>. I tipi IP supportati sono DHCP, IPv4 e IPv6.
È possibile specificare più indirizzi IP del cluster di failover con uno spazio tra gli indirizzi. Vedere gli esempi seguenti:

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=DEFAULT

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=IPv4;DHCP;ClusterNetwork1

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=IPv4;172.16.0.0;ClusterNetwork1;172.31.255.255

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=IPv6;DHCP;ClusterNetwork1

FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES=IPv6;2001:db8:23:1002:20f:1fff:feff:b3a3;ClusterNetwork1



Per altre informazioni, vedere Aggiungere o rimuovere nodi in un cluster di failover di SQL Server (programma di installazione).
Controllo del programma di installazione di SQL Server /CONFIRMIPDEPENDENCYCHANGE

Obbligatorio
Viene indicato il consenso a impostare la dipendenza delle risorse indirizzo IP su OR per i cluster di failover su più subnet. Per altre informazioni, vedere Aggiungere o rimuovere nodi in un cluster di failover di SQL Server (programma di installazione). Valori supportati:

0 = False (impostazione predefinita)

1 = True
SQL Server Agent /AGTSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account per il servizio SQL Server Agent.
SQL Server Agent /AGTSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per l'account del servizio SQL Server Agent.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account per il servizio Analysis ServicesAnalysis Services.
Analysis ServicesAnalysis Services /ASSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per il servizio Analysis ServicesAnalysis Services.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSVCACCOUNT

Obbligatorio
Viene specificato l'account di avvio del servizio SQL Server.
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per SQLSVCACCOUNT.
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per Integration ServicesIntegration Services.
Reporting ServicesReporting Services /RSINSTALLMODE

Disponibile in modalità solo file
Viene specificata la modalità di installazione per Reporting ServicesReporting Services.
Reporting ServicesReporting Services /RSSVCPASSWORD

Obbligatorio
Viene specificata la password per l'account di avvio del servizio Reporting ServicesReporting Services .
Note aggiuntive:

Il Motore di databaseDatabase Engine e Analysis ServicesAnalysis Services sono gli unici componenti compatibili con i cluster, a differenza delle altre funzionalità che non sono caratterizzate da disponibilità elevata nel failover.

Sintassi di esempio:

Per aggiungere un nodo a un'istanza del cluster di failover esistente con il Motore di databaseDatabase Engine e Analysis ServicesAnalysis Services.

setup.exe /q /ACTION=AddNode /INSTANCENAME="<Insert Instance Name>" /SQLSVCACCOUNT="<SQL account that is used on other nodes>" /SQLSVCPASSWORD="<password for SQL account>" /AGTSVCACCOUNT="<SQL Server Agent account that is used on other nodes>", /AGTSVCPASSWORD="<SQL Server Agent account password>" /ASSVCACCOUNT="<AS account that is used on other nodes>" /ASSVCPASSWORD=”<password for AS account>” /INDICATEPROGRESS /IACCEPTSQLSERVERLICENSETERMS /FAILOVERCLUSTERIPADDRESSES="IPv4;xx.xxx.xx.xx;ClusterNetwork1;xxx.xxx.xxx.x" /CONFIRMIPDEPENDENCYCHANGE=0  

Parametri per la rimozione di un nodo

Utilizzare i parametri elencati nella tabella seguente per sviluppare script della riga di comando per RemoveNode. Per disinstallare un cluster di failover, è necessario eseguire RemoveNode in ogni nodo del cluster di failover. Per altre informazioni, vedere Istanze del cluster di failover Always On (SQL Server).

componente di SQL Server Parametro Description
Controllo del programma di installazione di SQL Server /ACTION

Obbligatorio
Obbligatorio per indicare il flusso di lavoro di RemoveNode.

Valore supportato: RemoveNode
Controllo del programma di installazione di SQL Server /CONFIGURATIONFILE

Facoltativo
Viene specificato il file di configurazione da usare.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HELP, H, ?

Facoltativo
Vengono visualizzate le opzioni di utilizzo per i parametri.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INDICATEPROGRESS

Facoltativo
Viene specificato che il file di log dettagliato dell'installazione verrà inoltrato tramite pipe alla console.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /INSTANCENAME

Obbligatorio
Viene specificato il nome completo dell'istanza di SQL Server.

Per ulteriori informazioni, vedere Instance Configuration.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /Q

Facoltativo
Specifica che il programma di installazione viene eseguito in modalità non interattiva senza alcuna interfaccia utente. Questo parametro viene utilizzato per le installazioni automatiche.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /QS

Facoltativo
Viene specificato che il programma di installazione verrà eseguito e ne verrà visualizzato lo stato di avanzamento tramite l'interfaccia utente, ma non verrà accettato alcun input né verrà visualizzato alcun messaggio di errore.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /HIDECONSOLE

Facoltativo
Specifica che la finestra della console è nascosta o chiusa.
Controllo del programma di installazione di SQL Server /CONFIRMIPDEPENDENCYCHANGE

Obbligatorio
Viene indicato il consenso per impostare la dipendenza delle risorse indirizzo da OR a AND per i cluster di failover su più subnet. Per altre informazioni, vedere Aggiungere o rimuovere nodi in un cluster di failover di SQL Server (programma di installazione). Valori supportati:

0 = False (impostazione predefinita)

1 = True
Sintassi di esempio:

Per rimuovere un nodo da un'istanza del cluster di failover esistente con il Motore di databaseDatabase Engine e Analysis ServicesAnalysis Services.

setup.exe /q /ACTION=RemoveNode /INSTANCENAME="<Insert Instance Name>" [/INDICATEPROGRESS] /CONFIRMIPDEPENDENCYCHANGE=0  

Parametri degli account del servizio

È possibile configurare i servizi SQL Server usando un account predefinito, un account locale oppure un account di dominio.

NOTA: quando si usa un account del servizio gestito, un account virtuale o un account predefinito, non è necessario specificare i parametri relativi alla password corrispondente. Per altre informazioni su questi account del servizio, vedere la sezione Nuovi tipi di account disponibili con Windows 7Windows 7 e la sezione Windows Server 2008 R2Windows Server 2008 R2 di Configurare account di servizio e autorizzazioni di Windows.

Per altre informazioni sulla configurazione degli account di servizio, vedere Configurare account di servizio e autorizzazioni di Windows.

componente di SQL Server Parametro dell'account Parametro della password Tipo di avvio
SQL Server Agent /AGTSVCACCOUNT /AGTSVCPASSWORD /AGTSVCSTARTUPTYPE
Analysis ServicesAnalysis Services /ASSVCACCOUNT /ASSVCPASSWORD /ASSVCSTARTUPTYPE
Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine /SQLSVCACCOUNT /SQLSVCPASSWORD /SQLSVCSTARTUPTYPE
Integration ServicesIntegration Services /ISSVCACCOUNT /ISSVCPASSWORD /ISSVCSTARTUPTYPE
Reporting ServicesReporting Services /RSSVCACCOUNT /RSSVCPASSWORD /RSSVCSTARTUPTYPE

Parametri delle funzionalità

Per installare funzionalità specifiche, utilizzare il parametro /FEATURES e specificare la funzionalità padre oppure i valori delle funzionalità descritti nella tabella seguente. Per un elenco delle funzionalità supportate dalle edizioni di SQL Server, vedere Funzionalità supportate dalle edizioni di SQL Server 2016.

Parametro della funzionalità padre Parametro della funzionalità Descrizione
SQL Installa i componenti Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine, full-text, di replica e Data Quality ServerData Quality Server.
SQLEngine Viene installato solo il Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine.
Replica Viene installato il componente di replica insieme al Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine.
FullText Viene installato il componente FullText insieme al Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine.
DQ Vengono copiati i file richiesti per il completamento dell'installazione di Data Quality ServerData Quality Server . Una volta completata l'installazione di SQL Server, è necessario eseguire il file DQSInstaller.exe per completare l'installazione di Data Quality ServerData Quality Server. Per altre informazioni, vedere Eseguire DQSInstaller.exe per completare l'installazione del server DQS. Viene inoltre installato il Motore di database di SQL ServerSQL Server Database Engine.
PolyBase Installa i componenti di PolyBase.
AdvancedAnalytics Installa R Services (nel database).
AS Vengono installati tutti i componenti di Analysis ServicesAnalysis Services .
RS Vengono installati tutti i componenti di Reporting ServicesReporting Services .
DQC Viene installato Client Data QualityData Quality Client.
IS Vengono installati tutti i componenti di Integration ServicesIntegration Services .
MDS Viene installato Master Data ServicesMaster Data Services.
SQL_SHARED_MR Installa Microsoft R Server.
Strumenti* Vengono installati gli strumenti client e i componenti della documentazione online di SQL Server.
BC Vengono installati i componenti per la compatibilità con le versioni precedenti.
BOL Vengono installati i componenti della documentazione online di SQL Server per visualizzare e gestire il contenuto della Guida.
Conn Vengono installati i componenti di connettività.
DREPLAY_CTLR Viene installato il controller di Riesecuzione distribuita
DREPLAY_CLT Viene installato il client Riesecuzione distribuita
SNAC_SDK Viene installato l'SDK per MicrosoftMicrosoft SQL Server Native Client
SDK Viene installato il Software Development Kit (SDK).
LocalDB** Viene installato LocalDB, cioè una modalità di esecuzione di SQL Server ExpressSQL Server Express destinata agli sviluppatori del programma.

*SQL Server Management Tools (SSMS) è ora disponibile in un programma di installazione autonomo separato dal programma di installazione di SQL Server. Per informazioni dettagliate, vedere Installare SQL Server Management Studio dalla riga di comando.

**LocalDB è un'opzione per l'installazione di qualsiasi SKU di SQL Server 2017SQL Server 2017 Express. Per altre informazioni, vedere SQL Server 2016 Express LocalDB.

Esempi di parametri delle funzionalità:

Parametro e valori Descrizione
/FEATURES=SQLEngine Installa il Motore di databaseDatabase Engine senza il componente di replica né il componente full-text.
/FEATURES=SQLEngine, Fulltext Installa il Motore di databaseDatabase Engine e il componente full-text.
/FEATURES=SQL, Tools Vengono installati il Motore di databaseDatabase Engine completo e tutti gli strumenti.
/FEATURES=BOL Vengono installati i componenti della documentazione online di SQL Server per visualizzare e gestire il contenuto della Guida.
/FEATURES=SQLEngine, PolBase Viene installato il motore PolyBase.

Parametri role

Il ruolo di installazione o parametro /Role viene utilizzato per installare una selezione preconfigurata di funzionalità. I ruoli di SSASSSAS consentono di installare un'istanza di SSASSSAS in una farm SharePoint esistente o in una nuova farm non configurata. Vengono forniti due ruoli di installazione per supportare ogni scenario. È possibile scegliere solo uno di questi ruoli da installare per volta. Se si sceglie un ruolo di installazione, tramite il programma di installazione verranno installate le funzionalità e i componenti che appartengono al ruolo. Non è possibile modificare le funzionalità e i componenti definiti per quel ruolo. Per altre informazioni sull'uso dei parametri role delle funzionalità, vedere Installazione di Power Pivot dal prompt dei comandi.

Il ruolo AllFeatures_WithDefaults rappresenta il comportamento predefinito per le edizioni di SQL Server ExpressSQL Server Express e consente di ridurre il numero di finestre di dialogo presentate all'utente. Può essere specificato dalla riga di comando in caso di installazione di un'edizione di SQL Server diversa da SQL Server ExpressSQL Server Express.

Ruolo Descrizione Elementi installati
SPI_AS_ExistingFarm Viene installato Analysis ServicesAnalysis Services come istanza denominata di Power PivotPower Pivot in una farm SharePoint Server 2010SharePoint Server 2010 esistente o in un server autonomo. Motore di calcolo di Analysis ServicesAnalysis Services preconfigurato per l'elaborazione e l'archiviazione dei dati in memoria.

Pacchetti della soluzione Power PivotPower Pivot

Programma di installazione per Power Pivot per ExcelPower Pivot for Excel

documentazione online di SQL Server
SPI_AS_NewFarm Vengono installati Analysis ServicesAnalysis Services e il Motore di databaseDatabase Engine come istanza denominata di Power PivotPower Pivot in una nuova farm Office SharePoint Server 2010SharePoint Server 2010 non configurata o in un server autonomo. Il programma di installazione di SQL Server consentirà la configurazione della farm durante l'installazione del ruolo della funzionalità. Motore di calcolo di Analysis ServicesAnalysis Services preconfigurato per l'elaborazione e l'archiviazione dei dati in memoria.

Pacchetti della soluzione Power PivotPower Pivot

documentazione online di SQL Server

Motore di databaseDatabase Engine

Strumenti di configurazione

SQL Server Management StudioSQL Server Management Studio
AllFeatures_WithDefaults Vengono installate tutte le funzionalità disponibili con l'edizione corrente.

Viene aggiunto l'utente corrente al ruolo predefinito del server sysadmin di SQL Server.

In Windows Server 2008Windows Server 2008 o versione successiva e nei casi in cui il sistema operativo non è un controller di dominio, nel Motore di databaseDatabase Engine e in Reporting ServicesReporting Services viene utilizzato per impostazione predefinita l'account NTAUTHORITY\NETWORK SERVICE e in Integration ServicesIntegration Services viene utilizzato per impostazione predefinita l'account NTAUTHORITY\NETWORK SERVICE.

Questo ruolo è abilitato per impostazione predefinita nelle edizioni di SQL Server ExpressSQL Server Express. In tutte le altre edizioni questo ruolo non è abilitato; è tuttavia possibile specificarlo tramite l'interfaccia utente o con i parametri della riga di comando.
Nelle edizioni di SQL Server ExpressSQL Server Expressvengono installate solo le funzionalità disponibili per quella determinata edizione. Nelle altre edizioni vengono installate tutte le funzionalità di SQL Server.

Il parametro AllFeatures_WithDefaults può essere combinato con altri parametri che ignorano le impostazioni del parametro AllFeatures_WithDefaults. Ad esempio, se si usa il parametro AllFeatures_WithDefaults in combinazione con il parametro /Features=RS, il comando di installazione di tutte le funzionalità viene ignorato e viene installato solo Reporting ServicesReporting Services, mentre viene applicato il parametro AllFeatures_WithDefaults per l'utilizzo dell'account di servizio predefinito per Reporting ServicesReporting Services.

In caso di utilizzo del parametro AllFeatures_WithDefaults insieme a ADDCURRENTUSERASSQLADMIN=FALSE, la finestra di dialogo del provisioning non viene popolata automaticamente con l'utente corrente. Aggiungere /AGTSVCACCOUNT e /AGTSVCPASSWORD per specificare un account di servizio e una password per SQL Server Agent.

Controllo del comportamento di failover usando il parametro /FAILOVERCLUSTERROLLOWNERSHIP

Per aggiornare un cluster di failover di SQL Server a SQL Server 2017SQL Server 2017, è necessario eseguire il programma di installazione in un nodo del cluster di failover alla volta, a partire dai nodi passivi. Durante l'installazione viene stabilito il momento in cui eseguire il failover al nodo aggiornato, in base al numero complessivo di nodi nell'istanza del cluster di failover e a quello di nodi già aggiornati. Quando un numero di nodi uguale o maggiore della metà è già stato aggiornato, per impostazione predefinita verrà eseguito un failover a un nodo aggiornato.

Per controllare il comportamento di failover dei nodi del cluster durante il processo di aggiornamento prima che venga attivata la modalità offline per il nodo, eseguire l'operazione di aggiornamento dal prompt dei comandi e utilizzare il parametro /FAILOVERCLUSTERROLLOWNERSHIP. L'uso di questo parametro è il seguente:

  • /FAILOVERCLUSTERROLLOWNERSHIP=0 non riporta la proprietà del cluster (spostamento del gruppo) ai nodi aggiornati e non aggiunge questo nodo all'elenco dei possibili proprietari del cluster di SQL Server alla fine dell'aggiornamento.

  • /FAILOVERCLUSTERROLLOWNERSHIP=1 riporta la proprietà del cluster (spostamento del gruppo) ai nodi aggiornati e aggiunge questo nodo all'elenco dei possibili proprietari del cluster di SQL Server alla fine dell'aggiornamento.

  • /FAILOVERCLUSTERROLLOWNERSHIP=2 è l'impostazione predefinita che verrà utilizzata se questo parametro non viene specificato. Questa impostazione indica che il programma di installazione di SQL Server gestirà la proprietà del cluster (spostamento del gruppo) in base alle necessità.

Configurazione di Instance ID o di InstanceID

Il parametro Instance ID o /InstanceID viene utilizzato per specificare la posizione in cui è possibile installare i componenti dell'istanza e il percorso del Registro di sistema dell'istanza. Il valore di "INSTANCEID" è una stringa e deve essere univoco.

  • SQL Instance ID:MSSQL13.<INSTANCEID>

  • AS Instance ID:MSAS13.<INSTANCEID>

  • RS Instance ID:MSRS13.<INSTANCEID>

    I componenti specifici dell'istanza vengono installati nei percorsi seguenti:

    %Program Files%\Microsoft SQL Server\

    %Program Files%\Microsoft SQL Server\

    %Program Files Microsoft SQL Server\

NOTA: se INSTANCEID non è specificato nella riga di comando, per impostazione predefinita <INSTANCEID> viene sostituito con <INSTANCENAME>.

Vedere anche

Installare SQL Server 2016 dall'Installazione guidata
Installazione del cluster di failover di SQL Server
[Installare le funzionalità di business intelligence di SQL Server 2016]