utilità dtutil

Si applica a: sìSQL Server (tutte le versioni supportate) sì SSIS Integration Runtime in Azure Data Factory

L'utilità del prompt dei comandi dtutil viene usata per gestire i pacchetti di SQL Server Integration Services. Utilizzare questa utility per copiare, spostare, eliminare un pacchetto oppure per verificarne l'esistenza. È possibile eseguire queste azioni in qualsiasi pacchetto di SSIS archiviato in un database di Microsoft SQL Server, nell'archivio pacchetti SSIS o nel file system. Se l'utilità accede a un pacchetto archiviato in msdb, al prompt dei comandi può essere necessario specificare nome utente e password. Se l'istanza di SQL Server utilizza l'autenticazione di SQL Server , al prompt dei comandi sarà necessario specificare nome utente e password. Se non viene specificato il nome utente, dtutilSQL Server tenta di accedere a usando l'autenticazione di Windows. Il tipo di archiviazione del pacchetto è definito dalle opzioni /SQL, /FILEe /DTS .

L'utilità del prompt dei comandi dtutil non supporta l'uso del reindirizzamento o di file di comando.

L'utilità del prompt dei comandi dtutil include le funzionalità seguenti:

  • Inserimento di note nel prompt dei comandi, che consente di ottenere un prompt dei comandi autodocumentato e più semplice da capire.

  • Protezione dalla sovrascrittura, che consente di richiedere conferma prima di sovrascrivere un pacchetto esistente durante la copia o lo spostamento dei pacchetti.

  • Guida della console, che consente di fornire informazioni sulle opzioni dei comandi di dtutil.

Nota

Numerose operazioni eseguite mediante dtutil possono essere eseguite anche in modo visivo in SQL Server Management Studio durante la connessione a un'istanza di Integration Services. Per altre informazioni, vedere Gestione dei pacchetti (servizio SSIS).

Le opzioni possono essere specificate in base a un ordine qualsiasi. Il carattere barra verticale ("|") equivale all'operatore OR e viene usato per visualizzare i valori possibili. È necessario usare una delle opzioni delimitate dalla barra verticale OR .

Tutte le opzioni devono essere precedute da una barra (/) o un segno meno (-). Non includere uno spazio tra la barra o il segno di sottrazione e il testo dell'opzione. In caso contrario, il comando non verrà eseguito.

Gli argomenti devono essere stringhe racchiuse tra parentesi oppure che non contengono spazi.

Le virgolette doppie all'interno di stringhe racchiuse tra virgolette rappresentano virgolette singole di escape.

Le opzioni e gli argomenti, escluse le password, non fanno distinzione tra maiuscole e minuscole.

Considerazioni sull'installazione in computer a 64 bit

In un computer a 64 bit con Integration Services viene installata una versione a 64 bit dell'utilità dtexec (dtexec.exe) e dell'utilità dtutil (dtutil.exe). Per installare le versioni a 32 bit di questi strumenti di Integration Services , è necessario selezionare gli strumenti client o SQL Server Data Tools (SSDT) durante l'installazione.

Per impostazione predefinita, un computer a 64 bit contenente le versioni a 64 bit e a 32 bit di un'utilità del prompt dei comandi di Integration Services installata eseguirà la versione a 32 bit al prompt dei comandi. Viene eseguita la versione a 32 bit perché il percorso della directory della versione a 32 bit compare nella variabile di ambiente PATH prima del percorso della directory della versione a 64 bit. In genere, il percorso della directory a 32 bit è <drive> :\Programmi (x86) \Microsoft SQL Server\130\DTS\Binn, mentre il percorso della directory a 64 bit è <drive> :\Programmi\Microsoft SQL Server\130\DTS\Binn.

Nota

Se si utilizza SQL Server Agent per eseguire l'utilità, verrà automaticamente utilizzata la versione a 64 bit dell'utilità. Per trovare l'eseguibile corretto per l'utilità, SQL Server Agent utilizza il Registro di sistema, non la variabile di ambiente PATH.

Per assicurarsi di eseguire la versione a 64 bit dell'utilità al prompt dei comandi, è possibile eseguire una delle azioni seguenti:

  • Aprire una finestra del prompt dei comandi, accedere alla directory contenente la versione a 64 bit dell'utilità ( <drive> :\Programmi\Microsoft SQL Server\130\DTS\Binn), quindi eseguire l'utilità da quel percorso.

  • Al prompt dei comandi, eseguire l'utilità immettendo il percorso completo ( <drive> :\Programmi\Microsoft SQL Server\130\DTS\Binn) della versione a 64 bit dell'utilità.

  • Modificare in modo definitivo l'ordine dei percorsi nella variabile di ambiente PATH spostando il percorso della versione a 64 bit ( <drive> :\Programmi\Microsoft SQL Server\130\DTS\Binn) prima del percorso della versione a 32 bit ( <drive> :\Programmi(x86)\Microsoft SQL Server\130\DTS\Binn).

Sintassi

dtutil /option [value] [/option [value]]...  

Parametri

Opzione Descrizione
/? Consente di visualizzare le opzioni del prompt dei comandi.
/C[opy] location;destinationPathandPackageName Specifica un'operazione di copia su un pacchetto SSIS . Per usare questo parametro, è prima necessario specificare il percorso del pacchetto tramite l'opzione /FI, /SQo /DT . e quindi indicare la posizione di destinazione e il nome del pacchetto di destinazione. L'argomento destinationPathandPackageName specifica la posizione nella quale il pacchetto SSIS viene copiato. Se il percorso di destinazione è SQL, anche gli argomenti DestUser, DestPassword e DestServer devono essere specificati nel comando.

Se l'azione Copy rileva un pacchetto esistente nella destinazione, l'utilità dtutil richiede all'utente di confermare l'eliminazione del pacchetto. La risposta Y comporta la sovrascrittura del pacchetto, mentre la risposta N chiude il programma. Se il comando include l'argomento Quiet , non viene visualizzata alcuna richiesta di conferma e il pacchetto esistente viene sovrascritto.
/Dec[rypt] password (Facoltativo). Consente di impostare la password di decrittografia utilizzata per caricare un pacchetto con password crittografata.
/Del[ete] Elimina il pacchetto specificato dall'opzione SQL, DTS o FILE . Se l'utilità dtutil non è in grado di eliminare il pacchetto, il programma viene chiuso.
/DestP[assword] password Specifica la password utilizzata dall'opzione SQL per connettersi a un'istanza di SQL Server di destinazione tramite l'autenticazione di SQL Server . Viene generato un errore se si specifica DESTPASSWORD in una riga di comando che non include l'opzione DTSUSER .

Nota: Se possibile, usare l'autenticazione di Windows..
/DestS[erver] server_instance Specifica il nome del server usato con qualsiasi azione che determina il salvataggio di una destinazione in SQL Server. Questa opzione viene usata per identificare un server non locale o non predefinito durante il salvataggio di un pacchetto SSIS . Non è corretto specificare DESTSERVER in una riga di comando che non include un'azione associata a SQL Server. Azioni come ad esempio le azioni SIGN SQL, COPY SQLo MOVE SQL sono comandi appropriati che è possibile combinare con questa opzione.

Per specificare il nome di un'istanza di SQL Server , è sufficiente aggiungere una barra rovesciata e il nome dell'istanza al nome del server.
/DestU[ser] username Specifica il nome utente usato con le opzioni SIGN SQL, COPY SQLe MOVE SQL per connettersi a un'istanza di SQL Server che usa l'autenticazione di SQL Server . Non è corretto specificare DESTUSER in una riga di comando che non include l'opzione SIGN SQL, COPY SQLo MOVE SQL .
/Dump process ID (Facoltativo) Causa la sospensione del processo specificato, ovvero l'utilità dtexec o il processo dtsDebugHost.exe e la creazione dei file dump di debug, con estensione mdmp e tmp.

Nota: per usare l'opzione /Dump, è necessario disporre del diritto utente Debug di programmi (SeDebugPrivilege).

Per trovare l' ID processo per il processo da sospendere, usare Gestione attività Windows.

Per impostazione predefinita, i file di dump del debug vengono archiviati da Integration Services nella cartella <drive> :\Programmi\Microsoft SQL Server\130\Shared\ErrorDumps.

Per altre informazioni sull'utilità dtexec e il processo dtsDebugHost.exe , vedere Utilità dtexec e Compilazione, distribuzione e debug di oggetti personalizzati.

Per ulteriori informazioni sui file di dump del debug, vedere Generating Dump Files for Package Execution.

Nota: I file di dump del debug possono contenere informazioni riservate. Utilizzare un elenco di controllo di accesso (ACL) per limitare l'accesso ai file oppure copiare i file in una cartella con accesso limitato.
/DT[S] filespec Specifica che il pacchetto SSIS da utilizzare si trova nell'archivio pacchetti SSIS . L'argomento filespec deve includere il percorso della cartella, a partire dalla radice dell'archivio pacchetti SSIS . Per impostazione predefinita, i nomi delle cartelle radice nel file di configurazione sono "MSDB" e "File System". I percorsi che contengono uno spazio devono essere delimitati da virgolette doppie.

Se si specifica l'opzione DT[S] nella stessa riga di comando di una delle opzioni seguenti, viene restituito un errore DTEXEC_DTEXECERROR:

FILE

SQL

SOURCEUSER

SOURCEPASSWORD

SOURCESERVER
/En[crypt] {SQL | FILE}; Path;ProtectionLevel[;password] (Facoltativo). Crittografa il pacchetto caricato in base alla password e al livello di protezione specificati, quindi lo salva nel percorso specificato in Path. L'argomento ProtectionLevel determina se è necessaria una password.

SQL : il percorso è rappresentato dal nome del pacchetto di destinazione.

FILE : il percorso è rappresentato dal percorso e dal nome file completi del pacchetto.

DTS : questa opzione non è attualmente supportata.

Opzioni diProtectionLevel :

Livello 0: le informazioni riservate vengono eliminate.

Livello 1: le informazioni riservate vengono crittografate usando le credenziali utente locali.

Livello 2: le informazioni riservate vengono crittografate usando la password richiesta.

Livello 3: il pacchetto viene crittografato usando la password richiesta.

Livello 4: il pacchetto viene crittografato usando le credenziali utente locali.

Livello 5: il pacchetto usa la crittografia per l'archiviazione di SQL Server .
/Ex[ists] (Facoltativo). Utilizzata per determinare l'eventuale esistenza di un pacchetto. dtutil tenta di individuare il pacchetto specificato dalle opzioni SQL, DTS o FILE . Se risulta impossibile individuare il pacchetto specificato, l'utilità dtutil restituisce un errore DTEXEC_DTEXECERROR.
/FC[reate] {SQL | DTS};ParentFolderPath;NewFolderName (Facoltativo). Crea una nuova cartella il cui nome è specificato in NewFolderName. Il percorso della nuova cartella è indicato dall'opzione ParentFolderPath.
/FDe[lete] {SQL | DTS}[;ParentFolderPath;FolderName] (Facoltativo). Elimina la cartella specificata dal nome in SQL Server FolderName SSIS da o. Il percorso della cartella da eliminare è indicato dall'opzione ParentFolderPath.
/FDi[rectory] {SQL | DTS};FolderPath[;S] (Facoltativo). Elenca il contenuto, ovvero cartelle e pacchetti in una cartella di SSIS o SQL Server. Il parametro facoltativo FolderPath specifica la cartella di cui visualizzare il contenuto. Il parametro facoltativo S specifica che si intende visualizzare l'elenco del contenuto delle sottocartelle della cartella specificata in FolderPath.
/FE[xists ] {SQL | DTS};FolderPath (Facoltativo). Verifica se la cartella specificata esiste in SSIS o SQL Server. Il parametro FolderPath rappresenta il percorso e il nome della cartella da verificare.
/Fi[le] filespec Questa opzione specifica che il pacchetto di SSIS da utilizzare si trova nel file system. Il valore di filespec può essere specificato sotto forma di percorso UNC (Universal Naming Convention) o di percorso locale.

Se si specifica l'opzione File nella stessa riga di comando di una delle opzioni seguenti, viene restituito un errore DTEXEC_DTEXECERROR:

DTS

SQL

SOURCEUSER

SOURCEPASSWORD

SOURCESERVER
/FR[ename] {SQL | DTS} [;ParentFolderPath; OldFolderName;NewFolderName] (Facoltativo). Rinomina una cartella in SSIS o SQL Server. L'opzione ParentFolderPath specifica il percorso della cartella da rinominare. L'opzione OldFolderName specifica il nome attuale della cartella, mentre NewFolderName specifica il nuovo nome da assegnare alla cartella.
/H[elp] option Visualizza il testo della Guida dettagliato relativo alle opzioni di dtutil e al loro uso. L'argomento è facoltativo. Se si specifica l'argomento, il testo della Guida include informazioni dettagliate sull'opzione specificata. Nell'esempio seguente vengono visualizzate le informazioni della Guida relative a tutte le opzioni.

dtutil /H

I due esempi seguenti illustrano come usare l'opzione /H per visualizzare informazioni dettagliate della Guida per un'opzione specifica, ovvero l'opzione /Q [uiet] in questo esempio:

dtutil /Help Quiet

dtutil /H Q
/I[DRegenerate] Crea un nuovo GUID per il pacchetto e aggiorna la proprietà ID del pacchetto. Quando viene copiato un pacchetto, l'ID del pacchetto rimane invariato. I file di log contengono pertanto lo stesso GUID per entrambi i pacchetti. Questa azione crea un nuovo GUID per la nuova copia del pacchetto per distinguerlo dall'originale.
/M[ove] {SQL | File | DTS}; pathandname Specifica un'operazione di spostamento su un pacchetto SSIS . Per usare questo parametro, è prima necessario specificare il percorso del pacchetto tramite l'opzione /FI, /SQo /DT . e quindi specificare l'azione Move . Questa azione richiede due argomenti separati da un punto e virgola:

L'argomento relativo alla destinazione può specificare SQL, FILEo DTS. Una destinazione SQL può includere le opzioni DESTUSER, DESTPASSWORDe DESTSERVER .

L'argomento pathandname specifica il percorso del pacchetto: SQL usa il percorso e il nome del pacchetto, FILE usa un percorso UNC o locale, mentre DTS usa un percorso relativo alla radice dell'archivio pacchetti SSIS. Se si specifica FILE o DTScome destinazione, l'argomento relativo al percorso non include il nome file, ma utilizza come nome file il nome del pacchetto nella posizione specificata.



Quando l'azione MOVE rileva un pacchetto esistente nella destinazione, dtutil richiede la conferma della sovrascrittura del pacchetto. La risposta Y comporta la sovrascrittura del pacchetto, mentre la risposta N chiude il programma. Se il comando include l'opzione QUIET , non viene visualizzata alcuna richiesta di conferma e il pacchetto esistente viene sovrascritto.
/Q[uiet] Arresta le richieste di conferma che possono essere visualizzate quando viene eseguito un comando che include l'opzione COPY, MOVEo SIGN . Queste richieste di conferma vengono visualizzate se un pacchetto con lo stesso nome del pacchetto specificato esiste già nel computer di destinazione oppure se il pacchetto specificato è già firmato.
/R[emark] text Aggiunge un commento alla riga di comando. L'argomento è facoltativo. Se il testo del commento include spazi, è necessario racchiudere il testo tra virgolette. È possibile includere più opzioni REM in una riga di comando.
/Si[gn] {SQL | File | DTS}; path; hash Firma un pacchetto di SSIS . Questa azione usa tre argomenti obbligatori separati da un punto e virgola, ovvero destinazione, percorso e hash:

L'argomento relativo alla destinazione può specificare SQL, FILEo DTS. Una destinazione SQL può includere le opzioni DESTUSER, DESTPASSWORD e DESTSERVER .

L'argomento relativo al percorso specifica la posizione del pacchetto su cui eseguire l'azione.

L'argomento hash specifica un identificatore di certificato espresso come stringa esadecimale di lunghezza variabile.

Per altre informazioni, vedere Identificazione dell'origine dei pacchetti con firme digitali.



** Importante ** Se è configurato per la verifica della firma del pacchetto, Integration Services controlla solo la presenza e la validità della firma digitale nonché l'attendibilità della fonte. Integration ServicesNon controlla se il pacchetto è stato modificato.
/SourceP[assword] password Specifica la password usata con le opzioni SQL e SOURCEUSER per abilitare il recupero di un pacchetto di SSIS archiviato in un database in un'istanza di SQL Server che usa l'autenticazione di SQL Server . Non è corretto specificare SOURCEPASSWORD in una riga di comando che non include l'opzione SOURCEUSER .

Nota: Se possibile, usare l'autenticazione di Windows.
/SourceS[erver] server_instance Specifica il nome del server usato con l'opzione SQL per abilitare il recupero di un pacchetto di SSIS archiviato in SQL Server. Non è corretto specificare SOURCESERVER in una riga di comando che non include l'opzione SIGN SQL, COPY SQL o MOVE SQL.

Per specificare il nome di un'istanza di SQL Server , è sufficiente aggiungere una barra rovesciata e il nome dell'istanza al nome del server.
/SourceU[ser] username Specifica il nome utente usato con l'opzione SOURCESERVER per abilitare il recupero di un pacchetto di SSIS archiviato in SQL Server con l'autenticazione di SQL Server . Non è corretto specificare SOURCESERVER in una riga di comando che non include l'opzione SIGN SQL, COPYo MOVE SQL .

Nota: Se possibile, usare l'autenticazione di Windows.
/SQ[L] package_path Specifica la posizione di un pacchetto di SSIS . Questa opzione indica che il pacchetto è archiviato nel database msdb . L'argomento package_path specifica il percorso e il nome del pacchetto di SSIS . I nomi delle cartelle terminano con una barra rovesciata.

Se si specifica l'opzione SQL nella stessa riga di comando di una delle opzioni seguenti, viene restituito un errore DTEXEC_DTEXECERROR:

DTS

FILE

L'opzione SQL può essere accompagnata da zero o da un'istanza delle opzioni seguenti:

SOURCEUSER

SOURCEPASSWORD

SOURCESERVER



Se l'opzione SOURCEUSERNAME non è inclusa, per accedere al pacchetto verrà usa l'autenticazione di Windows. SOURCEPASSWORD è consentita solo se è presente SOURCEUSER . Se si omette l'opzione SOURCEPASSWORD , viene usata una password vuota.

** Importante ** Non usare una password vuota. Usare una password complessa.

Codici di uscita di dtutil

dtutil imposta un codice di uscita di avviso nel caso in cui vengano rilevati errori di sintassi, siano stati usati argomenti non corretti o siano state specificate combinazioni di opzioni non valide. In caso contrario, l'utilità visualizza il messaggio "Operazione completata". Nella tabella seguente sono elencati i valori impostati dall'utilità dtutil all'uscita.

valore Descrizione
0 L'esecuzione dell'utilità ha avuto esito positivo.
1 L'esecuzione dell'utilità ha avuto esito negativo.
4 L'utilità non è in grado di individuare il pacchetto richiesto.
5 L'utilità non è in grado di caricare il pacchetto richiesto.
6 L'utilità non è in grado di risolvere la riga di comando perché contiene errori sintattici o semantici.

Osservazioni

Non è possibile usare file di comando o reindirizzamenti con dtutil.

L'ordine delle opzioni all'interno della riga di comando non è significativo.

Esempi

Negli esempi seguenti vengono illustrati in dettaglio alcuni scenari tipici di utilizzo della riga di comando.

Esempi di copia

Per copiare nell'archivio pacchetti SSIS un pacchetto archiviato nel database msdb in un'istanza locale di SQL Server tramite l'autenticazione di Windows, usare la sintassi seguente:

dtutil /SQL srcPackage /COPY DTS;destFolder\destPackage   

Per copiare in una posizione diversa un pacchetto da una posizione qualsiasi del file system e assegnare alla copia un nome diverso, utilizzare la sintassi seguente:

dtutil /FILE c:\myPackages\mypackage.dtsx /COPY FILE;c:\myTestPackages\mynewpackage.dtsx  

Per copiare un pacchetto nel file system locale in un'istanza di SQL Server ospitata in un altro computer, usare la sintassi seguente:

dtutil /FILE c:\sourcepkg.dtsx /DestServer <servername> /COPY SQL;destpkgname  

Poiché non sono state usate le opzioni /DestU[ser] e /DestP[assword] , verrà usata l'autenticazione di Windows.

Per creare un nuovo ID per un pacchetto dopo averlo copiato, utilizzare la sintassi seguente:

dtutil /I /FILE copiedpkg.dtsx   

Per creare un nuovo ID per tutti i pacchetti presenti in una cartella specifica, utilizzare la sintassi seguente:

for %%f in (C:\test\SSISPackages\*.dtsx) do dtutil.exe /I /FILE %%f  

Utilizzare un simbolo di percentuale singolo (%) quando si digita il comando al prompt dei comandi. Utilizzare un simbolo di percentuale doppio (%%) se si utilizza il comando in un file batch.

Esempi di eliminazione

Per eliminare un pacchetto archiviato nel database msdb in un'istanza di SQL Server che usa l'autenticazione di Windows, usare la sintassi seguente:

dtutil /SQL delPackage /DELETE  

Per eliminare un pacchetto archiviato nel database msdb in un'istanza di SQL Server che usa l'autenticazione di SQL Server , usare la sintassi seguente:

dtutil /SQL delPackage /SOURCEUSER srcUserName /SOURCEPASSWORD #8nGs*w7F /DELETE  

Nota

Per eliminare un pacchetto da un server specificato, includere l'opzione SOURCESERVER e il relativo argomento. Un server può essere specificato solo usando l'opzione SQL .

Per eliminare un pacchetto archiviato nell'archivio pacchetti SSIS, utilizzare la sintassi seguente:

dtutil /DTS delPackage.dtsx /DELETE  

Per eliminare un pacchetto archiviato nel file system, utilizzare la sintassi seguente:

dtutil /FILE c:\delPackage.dtsx /DELETE  

Esempi di verifica dell'esistenza

Per determinare se un pacchetto esiste nel database msdb in un'istanza locale di SQL Server che usa l'autenticazione di Windows, usare la sintassi seguente:

dtutil /SQL srcPackage /EXISTS  

Per determinare se un pacchetto esiste nel database msdb in un'istanza locale di SQL Server che usa l'autenticazione di SQL Server , usare la sintassi seguente:

dtutil /SQL srcPackage /SOURCEUSER srcUserName /SOURCEPASSWORD *hY$d56b /EXISTS  

Nota

Per determinare se un pacchetto esiste in un server specificato, includere l'opzione SOURCESERVER e il relativo argomento. Un server può essere specificato solo utilizzando l'opzione SQL.

Per determinare se un pacchetto esiste nell'archivio pacchetti locale, utilizzare la sintassi seguente:

dtutil /DTS srcPackage.dtsx /EXISTS  

Per determinare se un pacchetto esiste nel file system locale, utilizzare la sintassi seguente:

dtutil /FILE c:\srcPackage.dtsx /EXISTS  

Esempi di spostamento

Per spostare un pacchetto archiviato nell'archivio pacchetti SSIS nel database msdb in un'istanza locale di SQL Server che usa l'autenticazione di Windows, usare la sintassi seguente:

dtutil /DTS srcPackage.dtsx /MOVE SQL;destPackage  

Per spostare un pacchetto archiviato nel database msdb in un'istanza locale di SQL Server che usa l'autenticazione di SQL Server nel database msdb in un'istanza locale diversa di SQL Server che usa l'autenticazione di SQL Server , usare la sintassi seguente:

dtutil /SQL srcPackage /SOURCEUSER srcUserName /SOURCEPASSWORD $Hj45jhd@X /MOVE SQL;destPackage /DESTUSER destUserName /DESTPASSWORD !38dsFH@v  

Nota

Per spostare un pacchetto da un server specificato a un altro, includere le opzioni SOURCES e DESTS insieme ai relativi argomenti. Un server può essere specificato solo usando l'opzione SQL .

Per spostare un pacchetto archiviato nell'archivio pacchetti SSIS, utilizzare la sintassi seguente:

dtutil /DTS srcPackage.dtsx /MOVE DTS;destPackage.dtsx  

Per spostare un pacchetto archiviato nel file system, utilizzare la sintassi seguente:

dtutil /FILE c:\srcPackage.dtsx /MOVE FILE;c:\destPackage.dtsx  

Esempi di firma

Per firmare un pacchetto archiviato in un database di SQL Server in un'istanza locale di SQL Server che utilizza l'autenticazione di Windows, utilizzare la sintassi seguente:

dtutil /FILE srcPackage.dtsx /SIGN FILE;destpkg.dtsx;1767832648918a9d989fdac9819873a91f919  

Per individuare le informazioni sul certificato, usare CertMgr. Per visualizzare il codice hash nell'utilità CertMgr , selezionare il certificato e fare clic su Visualizza per visualizzare le proprietà. Nella scheda Dettagli sono disponibili altre informazioni sul certificato. La proprietà Thumbprint viene usata come valore hash, rimuovendo gli spazi.

Nota

L'hash utilizzato in questo esempio non è un hash reale.

Per altre informazioni, vedere la sezione relativa a CertMgr in Firma e controllo del codice con Authenticode.

Esempi di crittografia

Nell'esempio seguente viene eseguita la crittografia del pacchetto PackageToEncrypt.dtsx basato su file nel pacchetto EncryptedPackage.dts basato su file utilizzando la crittografia completa dei pacchetti e una password. La password usata per la crittografia è EncPswd.

dtutil /FILE PackageToEncrypt.dtsx /ENCRYPT file;EncryptedPackage.dtsx;3;EncPswd  

Vedere anche

Eseguire pacchetti di Integration Services (SSIS)