Registrazione di Integration Services (SSIS)

Si applica a: sìSQL Server (tutte le versioni supportate) sì SSIS Integration Runtime in Azure Data Factory

In SQL Server Integration Services sono disponibili provider di log che è possibile usare per implementare la registrazione in pacchetti, contenitori e attività. Tramite la registrazione è possibile acquisire informazioni di run-time su un pacchetto, che consentono di controllare e risolvere i problemi del pacchetto ogni volta che viene eseguito. Nel log è ad esempio possibile acquisire il nome dell'operatore che ha eseguito il pacchetto, nonché la data e l'ora di inizio e di fine dell'esecuzione.

È possibile configurare l'ambito di registrazione che si verifica durante l'esecuzione di un pacchetto nel server Integration Services . Per altre informazioni, vedere Abilitare la registrazione per l'esecuzione di pacchetti nel server SSIS

Si può anche includere la registrazione quando si esegue un pacchetto con l'utilità del prompt dei comandi dtexec . Per ulteriori informazioni sugli argomenti del prompt dei comandi che supportano la registrazione, vedere dtexec Utility.

Configurare la registrazione in SQL Server Data Tools

I log sono associati ai pacchetti e vengono configurati a livello del pacchetto. Ogni attività o contenitore di un pacchetto può registrare informazioni in qualsiasi log del pacchetto. Le attività e i contenitori di un pacchetto possono essere abilitati per la registrazione anche se per il pacchetto la registrazione non è stata attivata. È possibile, ad esempio, abilitare la registrazione in un'attività Esegui SQL senza abilitarla nel pacchetto padre. Un pacchetto, un contenitore o un'attività possono registrare voci in più log. È possibile scegliere di abilitare la registrazione solo sul pacchetto oppure su ogni singolo contenitore o attività presente nel pacchetto.

Quando si aggiunge un log a un pacchetto, è necessario scegliere il provider di log e il percorso del log. Il provider di log specifica il formato dei dati del log, ad esempio un database di SQL Server o un file di testo.

Integration Services sono disponibili i provider di log seguenti:

  • Provider di log File di testo, che scrive le voci di log in file di testo ASCII in formato CSV. L'estensione predefinita dei file per questo provider è log.

  • Provider di log SQL Server Profiler , che scrive tracce che è possibile visualizzare utilizzando SQL Server Profiler. L'estensione predefinita dei file per questo provider è trc.

    Nota

    In un pacchetto in esecuzione in modalità a 64 bit non è possibile usare il provider di log di SQL Server Profiler .

  • Provider di log SQL Server , che scrive le voci di log nella tabella sysssislog di un database di SQL Server .

  • Provider di log Registro eventi di Windows, che scrive le voci nel registro applicazioni del registro eventi di Windows sul computer locale.

  • Provider di log File XML, che scrive file di log in formato XML. L'estensione predefinita dei file per questo provider è xml.

Se si aggiunge un provider di log a un pacchetto o si configura la registrazione a livello di codice, sarà possibile utilizzare un ProgID o un ClassID per identificare il provider di log, anziché utilizzare i nomi visualizzati in Progettazione SSIS , nella finestra di dialogo Configura log SSIS .

Nella tabella seguente sono elencati i ProgID e i ClassID per i provider di log disponibili in Integration Services e i percorsi dei log in cui scrivono i provider.

Provider di log ProgID ClassID Location
File di testo DTS.LogProviderTextFile {0A039101-ACC1-4E06-943F-279948323883} La gestione connessione file utilizzata dal provider di log specifica il percorso del file di testo.
SQL Server Profiler DTS.LogProviderSQLProfiler {E93F6300-AE0C-4916-A7BF-A8D0CE12C77A} La gestione connessione file utilizzata dal provider di log specifica il percorso del file utilizzato da SQL Server Profiler.
SQL Server DTS.LogProviderSQLServer {94150B25-6AEB-4C0D-996D-D37D1C4FDEDA} La gestione connessione OLE DB usata dal provider di log indica il database di SQL Server in cui si trova la tabella sysssislog contenente le voci di log.
Registro eventi di Windows DTS.LogProviderEventLog {071CC8EB-C343-4CFF-8D58-564B92FCA3CF} Il registro applicazioni nel Visualizzatore eventi di Windows contiene le informazioni del log di Integration Services .
File XML DTS.LogProviderXMLFile {440945A4-2A22-4F19-B577-EAF5FDDC5F7A} La gestione connessione file utilizzata dal provider di log specifica il percorso del file XML.

È inoltre possibile creare provider di log personalizzati. Per altre informazioni, vedere Creating a Custom Log Provider.

I provider di log di un pacchetto sono membri della raccolta dei provider di log del pacchetto. Se si crea un pacchetto e si implementa la registrazione tramite Progettazione SSIS , sarà possibile visualizzare l'elenco dei membri della raccolta nelle cartelle Provider di log della scheda Esplora pacchetti di Progettazione SSIS .

Per configurare un provider di log è necessario specificarne il nome, la descrizione e la gestione connessione utilizzata. Il provider di log SQL Server utilizza una gestione connessione OLE DB. I provider di log File di testo, SQL Server Profilere File XML utilizzano gestioni connessioni file. Il provider di log Registro eventi di Windows non utilizza invece una gestione connessione, perché scrive direttamente nel Registro eventi di Windows. Per ulteriori informazioni, vedere OLE DB Connection Manager e File Connection Manager.

Personalizzazione della registrazione

Per la personalizzazione della registrazione di un evento o la creazione di un messaggio personalizzato, in Integration Services è disponibile uno schema di informazioni comunemente registrate, che è possibile includere nelle voci di log. Lo schema del log di Integration Services delinea le informazioni che è possibile registrare. È possibile selezionare elementi dallo schema per ogni voce di log.

Un pacchetto e le attività e i contenitori associati non devono necessariamente registrare le stesse informazioni. Inoltre le singole attività incluse in un pacchetto o contenitore possono registrare informazioni diverse. Ad esempio, un pacchetto potrebbe registrare informazioni relative agli operatori quando viene avviato, una delle attività potrebbe registrare la causa dell'esito negativo dell'attività e un'altra attività potrebbe registrare informazioni quando si verificano errori. Se un pacchetto e le attività e i contenitori associati utilizzano più log, in tutti i log vengono registrate le stesse informazioni.

È possibile selezionare il livello di registrazione più adatto alle proprie esigenze specificando gli eventi e le informazioni di ogni evento da registrare. A seconda delle specifiche esigenze le informazioni fornite da alcuni eventi potrebbero risultare più utili rispetto a quelle di altri eventi. Potrebbe risultare utile, ad esempio, registrare solo il nome del computer e dell'operatore dell'evento PreExecute , ma tutte le informazioni disponibili per l'evento Error .

Per impedire che i file di log utilizzino una quantità di spazio su disco elevata o per evitare un'attività di registrazione eccessiva che potrebbe influire negativamente sulle prestazioni, è possibile selezionare gli eventi e le informazioni da registrare. È possibile, ad esempio, configurare un log in modo che per ogni errore vengano registrati solo il nome del computer e la data.

Nella finestra di dialogo SSIS Configura log SSIS di Progettazione sono disponibili le opzioni di registrazione.

Schema del log

Nella tabella seguente vengono descritti gli elementi dello schema del log.

Elemento Descrizione
Computer Nome del computer in cui è stato generato l'evento.
Operatore Identifica l'utente che ha avviato il pacchetto.
SourceName Nome del contenitore o dell'attività in cui è stato generato l'evento.
SourceID Identificatore univoco del pacchetto, contenitore Ciclo For, Ciclo Foreach o Sequenza oppure attività in cui è stato generato l'evento.
ExecutionID GUID dell'istanza di esecuzione del pacchetto.

L'esecuzione di un singolo pacchetto potrebbe creare voci di log con valori diversi per l'elemento ExecutionID. Ad esempio, quando si esegue un pacchetto in SQL Server Data Tools, la fase di convalida potrebbe creare voci di log con un elemento ExecutionID che corrisponde a SQL Server Data Tools. La fase di esecuzione potrebbe invece creare voci di log con un elemento ExecutionID che corrisponde a dtshost.exe. Per fornire un altro esempio, quando si esegue un pacchetto che contiene attività Esegui pacchetto, ognuna di queste attività esegue un pacchetto figlio. Questi pacchetti figlio potrebbero creare voci di log con un elemento ExecutionID diverso rispetto alle voci di log create dal pacchetto.
MessageText Messaggio associato alla voce di log.
DataBytes Matrice di byte specifica della voce di log. Il significato di questo campo varia a seconda della voce di log.

Nella tabella seguente sono descritti tre elementi aggiuntivi dello schema del log che non sono disponibili nella scheda Dettagli della finestra di dialogo Configura log SSIS .

Elemento Descrizione
StartTime Ora di inizio dell'esecuzione del contenitore o dell'attività.
EndTime Ora di arresto dell'esecuzione del contenitore o dell'attività.
DataCode Valore intero facoltativo che in genere contiene un valore dell'enumerazione DTSExecResult che indica il risultato dell'esecuzione del contenitore o dell'attività:

0 - Esito positivo

1 - Esito negativo

2 - Esecuzione completata

3 - Esecuzione annullata

Voci di log

Integration Services supporta voci di log per gli eventi predefiniti e offre voci di log personalizzate per molti oggetti di Integration Services . Tali eventi e voci di log personalizzate sono elencati nella finestra di dialogo Configura log SSIS di Progettazione SSIS .

Nella tabella seguente vengono descritti gli eventi predefiniti che è possibile abilitare per scrivere voci di log quando si verificano eventi di run-time. Queste voci sono relative ai file eseguibili, al pacchetto e alle attività e ai contenitori inclusi nel pacchetto. Il nome della voce di log corrisponde al nome dell'evento di run-time che è stato generato e che ha causato la scrittura della voce.

Eventi Descrizione
OnError Viene inserita una voce del registro quando si verifica un errore.
OnExecStatusChanged Viene scritta una voce del registro quando un'attività (non un contenitore) viene sospesa o ripresa durante il debug.
OnInformation Viene scritta una voce del registro durante la convalida e l'esecuzione di un eseguibile per la segnalazione di informazioni.
OnPostExecute Viene registrata una voce di log non appena l'esecuzione del file eseguibile viene completata.
OnPostValidate Viene registrata una voce di log dopo la convalida del file eseguibile.
OnPreExecute Viene registrata una voce di log immediatamente prima dell'esecuzione del file eseguibile.
OnPreValidate Viene registrata una voce di log all'avvio della convalida del file eseguibile.
OnProgress Viene registrata una voce di log dopo un avanzamento percettibile dell'esecuzione del file eseguibile.
OnQueryCancel Viene registrata una voce di log in qualsiasi momento dell'elaborazione dell'attività in cui è possibile annullare l'esecuzione.
OnTaskFailed Viene registrata una voce di log quando un'attività ha esito negativo.
OnVariableValueChanged Viene registrata una voce di log quando il valore di una variabile viene modificato.
OnWarning Viene registrata una voce di log in corrispondenza di un avviso.
PipelineComponentTime Per ogni componente del flusso di dati, viene registrata una voce di log per ogni fase di convalida ed esecuzione. La voce di log specifica il tempo di elaborazione per ogni fase.
Diagnostic

DiagnosticEx
Viene registrata una voce di log che fornisce informazioni diagnostiche.

È ad esempio possibile registrare un messaggio prima e dopo ogni chiamata a un provider di dati esterno. Per altre informazioni, vedere Risoluzione dei problemi relativi agli strumenti per l'esecuzione del pacchetto.

Registrare l'evento DiagnosticEx quando si vuole trovare i nomi delle colonne per le colonne nel flusso di dati che contengono errori. Questo evento scrive una mappa di derivazione del flusso di dati nel log. È quindi possibile cercare il nome della colonna in questa mappa di derivazione usando l'identificatore della colonna acquisito da un output degli errori. Per altre informazioni, vedere Gestione degli errori nei dati.

Notare che l'evento DiagnosticEx non mantiene gli spazi vuoti nel relativo output XML per ridurre le dimensioni del log. Per migliorare la leggibilità, copiare il log in un editor XML come Visual Studio, che supporta la formattazione XML e l'evidenziazione della sintassi.

Nota: se si registra l'evento DiagnosticEx con il provider di log di SQL Server, l'output potrebbe essere troncato. Il campo message del provider di log di SQL Server è di tipo nvarchar(2048). Per evitare il troncamento, usare un provider di log diverso quando si registra l'evento DiagnosticEx .

Per il pacchetto e per molte attività sono disponibili voci di log personalizzate che è possibile abilitare per la registrazione. Per l'attività Invia messaggi è ad esempio disponibile la voce di log personalizzata SendMailTaskBegin , che registra informazioni quando l'attività viene avviata, ma prima che invii un messaggio di posta elettronica. Per altre informazioni, vedere Custom Messages for Logging.

Differenziazione delle copie di un pacchetto

I dati del log includono il nome e il GUID del pacchetto a cui appartengono le voci di log. Se si crea un nuovo pacchetto copiando un pacchetto esistente, verranno copiati anche il nome e il GUID del pacchetto esistente. Possono essere pertanto presenti due pacchetti con nome e GUID uguali e questo può impedire di distinguere tali pacchetti nei dati del log.

Per eliminare questa ambiguità, è consigliabile modificare il nome e il GUID dei nuovi pacchetti. In SQL Server Data Tools (SSDT)è possibile rigenerare il GUID nella proprietà ID e modificare il valore della proprietà Name nella finestra Proprietà. È inoltre possibile modificare il GUID e il nome a livello di codice oppure eseguendo dtutil dal prompt dei comandi. Per altre informazioni, vedere Impostazione delle proprietà di un pacchetto e Utilità dtutil.

Opzioni di registrazione padre

Spesso le opzioni di registrazione delle attività e dei contenitori Ciclo For, Ciclo Foreach e Sequenza corrispondono a quelle del pacchetto o di un contenitore padre. In questo caso è possibile configurarle in modo che ereditino l'impostazione delle opzioni di registrazione del contenitore padre. Ad esempio, in un contenitore Ciclo For che include un'attività Esegui SQL l'attività può utilizzare le opzioni di registrazione impostate nel contenitore. Per consentire l'utilizzo delle opzioni di registrazione padre, è necessario impostare la proprietà LoggingMode del contenitore su UseParentSetting. Questa impostazione può essere eseguita nella finestra Proprietà di SQL Server Data Tools (SSDT) o nella finestra di dialogo Configura log SSIS di Progettazione SSIS .

Modelli di registrazione

Nella finestra di dialogo Configura log SSIS è inoltre possibile creare e salvare come modelli le configurazioni di registrazione utilizzate di frequente. I modelli possono essere quindi applicati in più pacchetti. Ciò consente di applicare una strategia di registrazione consistente tra più pacchetti e di modificare le impostazione di log dei pacchetti semplicemente aggiornando e applicando i modelli. I modelli vengono archiviati in file XML.

Per configurare la registrazione tramite la finestra di dialogo Configura log SSIS

  1. Abilitare il pacchetto e le attività associate per la registrazione. La registrazione può venire eseguita a livello del pacchetto, del contenitore e dell'attività. È possibile specificare log diversi per pacchetti, contenitori e attività.

  2. Selezionare un provider di log e aggiungere un log per il pacchetto. È possibile creare log solo a livello di pacchetto. Inoltre attività o contenitori devono utilizzare uno dei log creati per il pacchetto. I possibili provider di log a cui può essere associato un log sono file di testo, SQL Server Profiler, SQL Server, registro eventi di Windows o file XML. Per altre informazioni, vedere Abilitare la registrazione di pacchetti in SQL Server Data Tools.

  3. Selezionare gli eventi e le informazioni dello schema del registro relative a ogni evento che si desidera registrare. Per altre informazioni, vedere Configurazione della registrazione tramite un file di configurazione salvato.

Configurazione del provider di log

È possibile impostare le proprietà tramite Progettazione SSIS o a livello di codice.

La creazione e la configurazione del provider di log avviene in un passaggio dell'implementazione della registrazione in un pacchetto.

Dopo avere creato un provider di log è possibile visualizzarne e modificarne le proprietà nella finestra Proprietà di SQL Server Data Tools (SSDT).

Per informazioni sull'impostazione di queste proprietà a livello di programmazione, vedere la documentazione per la classe LogProvider .

Registrazione per le attività Flusso di dati

L'attività Flusso di dati offre molte voci di log personalizzate che è possibile utilizzare per monitorare e regolare le prestazioni. È ad esempio possibile monitorare i componenti che potrebbero causare perdite di memoria o tenere traccia del tempo necessario per eseguire un componente specifico. Per un elenco di queste voci di log personalizzate e un output di registrazione di esempio, vedere Data Flow Task.

Acquisire i nomi delle colonne cui si verificano errori

Quando si configura un output di errore errori nel flusso di dati, per impostazione predefinita l'output di errore fornisce solo l'identificatore numerico della colonna in cui si è verificato l'errore. Per altre informazioni, vedere Gestione degli errori nei dati.

È possibile trovare i nomi di colonna abilitando la registrazione e selezionando l'evento DiagnosticEx . Questo evento scrive una mappa di derivazione del flusso di dati nel log. È quindi possibile cercare il nome della colonna dal relativo identificatore in questa mappa di derivazione. Notare che l'evento DiagnosticEx non mantiene gli spazi vuoti nel relativo output XML per ridurre le dimensioni del log. Per migliorare la leggibilità, copiare il log in un editor XML come Visual Studio, che supporta la formattazione XML e l'evidenziazione della sintassi.

Utilizzo dell'evento PipelineComponentTime

La voce di log personalizzata più utile è probabilmente l'evento PipelineComponentTime. Questa voce di log indica il numero di millisecondi che ogni componente del flusso di dati dedica a ognuno dei cinque passaggi principali dell'elaborazione. Nella tabella seguente vengono descritti i passaggi di elaborazione. Integration Services Gli sviluppatori di Integration Services riconosceranno tali passaggi come i metodi principali di PipelineComponent.

Passaggio Descrizione
Convalida Il componente verifica la presenza di impostazioni di configurazione e valori di proprietà validi.
PreExecute Il componente esegue un'unica elaborazione prima di iniziare a elaborare le righe di dati.
PostExecute Il componente esegue un'unica elaborazione dopo avere elaborato tutte le righe di dati.
ProcessInput Il componente di destinazione o di trasformazione elabora le righe di dati in ingresso ricevute da un'origine o da una trasformazione a monte.
PrimeOutput Il componente di origine o di trasformazione riempie i buffer di dati da passare a un componente di destinazione o di trasformazione a valle.

Quando si abilita l'evento PipelineComponentTime, in Integration Services viene registrato un messaggio per ogni passaggio dell'elaborazione eseguito da ogni componente. Nelle voci di log seguenti viene illustrato un subset dei messaggi registrati dal pacchetto di esempio CalculatedColumns di Integration Services :

The component "Calculate LineItemTotalCost" (3522) spent 356 milliseconds in ProcessInput.

The component "Sum Quantity and LineItemTotalCost" (3619) spent 79 milliseconds in ProcessInput.

The component "Calculate Average Cost" (3662) spent 16 milliseconds in ProcessInput.

The component "Sort by ProductID" (3717) spent 125 milliseconds in ProcessInput.

The component "Load Data" (3773) spent 0 milliseconds in ProcessInput.

The component "Extract Data" (3869) spent 688 milliseconds in PrimeOutput filling buffers on output "OLE DB Source Output" (3879).

The component "Sum Quantity and LineItemTotalCost" (3619) spent 141 milliseconds in PrimeOutput filling buffers on output "Aggregate Output 1" (3621).

The component "Sort by ProductID" (3717) spent 16 milliseconds in PrimeOutput filling buffers on output "Sort Output" (3719).

Queste voci di log indicano che l'attività Flusso di dati ha dedicato la maggior parte del tempo ai passaggi seguenti, riportati in ordine decrescente:

  • L'origine OLE DB denominata "Extract Data" ha dedicato 688 ms al caricamento dei dati.

  • La trasformazione Colonna derivata denominata "Calculate LineItemTotalCost" ha dedicato 356 ms per l'esecuzione dei calcoli sulle righe in ingresso.

  • La trasformazione Aggregazione denominata "Sum Quantity and LineItemTotalCost" ha dedicato in tutto 220 ms (141 per PrimeOutput e 79 per ProcessInput) per l'esecuzione di calcoli e il passaggio di dati alla trasformazione successiva.

Abilitare la registrazione di pacchetti in SQL Server Data Tools

In questo argomento viene descritta la procedura per aggiungere log in un pacchetto, configurare la registrazione a livello di pacchetto e salvare la configurazione di registrazione in un file XML. È possibile aggiungere log solo a livello di pacchetto. Il pacchetto, tuttavia, non deve eseguire necessariamente la registrazione per consentire la registrazione nei contenitori del pacchetto.

Importante

Se si distribuisce il progetto Integration Services nel server Integration Services , il livello di registrazione impostato per l'esecuzione del pacchetto esegue l'override della registrazione del pacchetto configurata mediante SQL Server Data Tools (SSDT).

Per impostazione predefinita, i contenitori del pacchetto utilizzano la stessa configurazione di registrazione del contenitore padre. Per informazioni sull'impostazione delle opzioni di registrazione per singoli contenitori, vedere Configurazione della registrazione tramite un file di configurazione salvato.

Per abilitare la registrazione in un pacchetto

  1. In SQL Server Data Toolsaprire il progetto di Integration Services che contiene il pacchetto desiderato.

  2. Scegliere Registrazione dal menu SSIS.

  3. Selezionare un provider di log nell'elenco Tipo provider e quindi fare clic su Aggiungi.

  4. Nella colonna Configurazione selezionare una gestione connessione oppure fare clic su <New connection> per creare una nuova gestione connessione del tipo appropriato per il provider di log. A seconda del provider selezionato, utilizzare una delle gestioni connessioni seguenti:

    • Per file di testo utilizzare una gestione connessione file. Per altre informazioni, vedere File Connection Manager

    • Per SQL Server Profilerusare una gestione connessione file.

    • Per SQL Serverutilizzare una gestione connessione OLE DB. Per altre informazioni, vedere Gestione connessione OLE DB.

    • Per il Registro eventi di Windows, non eseguire alcuna operazione. SSIS crea automaticamente il registro.

    • Per file XML utilizzare una gestione connessione file.

  5. Ripetere i passaggi 3 e 4 per ogni log da utilizzare nel pacchetto.

    Nota

    In un pacchetto possono venire utilizzati più log di ognuno dei tipi di log.

  6. Facoltativamente, selezionare la casella di controllo a livello di pacchetto, selezionare i log da usare per la registrazione a livello di pacchetto e quindi fare clic sulla scheda Dettagli .

  7. Nella scheda Dettagli selezionare Eventi per registrare tutte le voci di log oppure deselezionare l'opzione Eventi se si desidera selezionare singoli eventi.

  8. Facoltativamente, fare clic su Avanzate per specificare le informazioni da registrare.

    Nota

    Per impostazione predefinita vengono registrate tutte le informazioni.

  9. Nella scheda Dettagli fare clic su Salva. Verrà visualizzata la finestra di dialogo Salva con nome . Individuare la cartella in cui salvare la configurazione di registrazione, digitare un nome di file per la nuova configurazione e quindi fare clic su Salva.

  10. Fare clic su OK.

  11. Per salvare il pacchetto aggiornato, scegliere Salva elementi selezionati dal menu File .

Finestra di dialogo Configura log SSIS

Utilizzare la finestra di dialogo Configura log SSIS per definire le opzioni di registrazione per un pacchetto.

Per saperne di più

  1. Apertura della finestra di dialogo Configura log SSIS

  2. Configurazione delle opzioni nel riquadro Contenitori

  3. Configurazione delle opzioni nella scheda Provider e log

  4. Configurazione delle opzioni nella scheda Dettagli

Apertura della finestra di dialogo Configura log SSIS

Per aprire la finestra di dialogo Configura log SSIS

  • In Progettazione SSIS scegliere Registrazione nel menu SSIS .

Configurazione delle opzioni nel riquadro Contenitori

Utilizzare il riquadro Contenitori della finestra di dialogo Configura log SSIS per abilitare il pacchetto e i relativi contenitori per la registrazione.

Opzioni

Contenitori
Nella visualizzazione gerarchica selezionare le caselle di controllo in modo da abilitare il pacchetto e i relativi contenitori per la registrazione:

  • Se deselezionato, il contenitore non è abilitato per la registrazione. Selezionarlo per abilitare la registrazione.

  • Se visualizzato in grigio, il contenitore utilizza le opzioni di registrazione dell'elemento padre. Questa opzione non è disponibile per il pacchetto.

  • Se selezionato, il contenitore definisce opzioni di registrazione specifiche.

Se si desidera impostare le opzioni di registrazione per un contenitore visualizzato in grigio, fare doppio clic sulla casella di controllo corrispondente al contenitore in questione. Al primo clic la casella di controllo viene deselezionata e al secondo clic viene selezionata, consentendo di scegliere il provider di log da utilizzare e di specificare le informazioni da registrare.

Configurazione delle opzioni nella scheda Provider e log

Usare la scheda Provider e log della finestra di dialogo Configura log SSIS per creare e configurare log per l'acquisizione di eventi di runtime.

Opzioni

Tipo provider
Consente di selezionare un tipo di logger nell'elenco.

Aggiungere
Consente di aggiungere un log del tipo specificato alla raccolta di logger del pacchetto.

Nome
Consente di abilitare o disabilitare log per contenitori o attività selezionati nel riquadro Contenitori della finestra di dialogo Configura log SSIS usando le caselle di controllo. Il campo del nome è modificabile. Utilizzare il nome predefinito per il provider oppure digitare un nome descrittivo univoco.

Descrizione
Il campo della descrizione è modificabile. Fare clic nel campo e quindi modificare la descrizione predefinita del log.

Configurazione
Selezionare una gestione connessione esistente nell'elenco oppure fare clic su <New connection...> per creare una nuova gestione connessione. A seconda del tipo di logger, è possibile configurare una gestione connessione OLE DB o una gestione connessione file. Il logger per il registro eventi di Microsoft non necessita di connessioni.

Argomenti correlati: OLE DB Connection Manager e File Connection Manager

Elimina
Selezionare un provider di log e fare clic su Elimina.

Configurazione delle opzioni nella scheda Dettagli

Utilizzare la scheda Dettagli della finestra di dialogo Configura log SSIS per indicare gli eventi da abilitare per la registrazione e specificare le informazioni da registrare. Le informazioni selezionate saranno valide per tutti i provider di log nel pacchetto. Non è ad esempio possibile scrivere informazioni nell'istanza di SQL Server diverse da quelle specificate in un file di testo.

Opzioni

Eventi
Consente di abilitare o disabilitare gli eventi per la registrazione.

Descrizione
Consente di visualizzare una descrizione dell'evento.

Funzionalità avanzate
Consente di selezionare o deselezionare gli eventi da registrare, nonché le informazioni da registrare per ogni evento. Fare clic su Standard per nascondere tutti i dettagli di registrazione, ad eccezione dell'elenco di eventi. Per la registrazione sono disponibili le informazioni seguenti:

valore Descrizione
Computer Nome del computer in cui si è verificato l'evento registrato.
Operatore Nome utente dell'utente che ha avviato il pacchetto.
SourceName Nome del pacchetto, contenitore o attività in cui si è verificato l'evento registrato.
SourceID Identificatore univoco globale (GUID, Global Unique Identifier) del pacchetto, contenitore o attività in cui si è verificato l'evento registrato.
ExecutionID Identificatore univoco globale dell'istanza di esecuzione del pacchetto.
MessageText Messaggio associato alla voce di log.
DataBytes Riservato per utilizzi futuri.

Base
Consente di selezionare o deselezionare gli eventi da registrare. Questa opzione può essere utilizzata per nascondere i dettagli di registrazione, ad eccezione dell'elenco di eventi. Se si seleziona un evento, per impostazione predefinita verranno selezionati anche tutti i relativi dettagli di registrazione. Fare clic su Avanzate per visualizzarli.

Load
Consente di specificare un file XML esistente da utilizzare come modello per l'impostazione delle opzioni di registrazione.

Salva
Consente di salvare i dettagli di configurazione come modello in un file XML.

Configurazione della registrazione tramite un file di configurazione salvato

In questo argomento viene descritta la procedura per configurare la registrazione per nuovi contenitori di un pacchetto semplicemente caricando un file di configurazione della registrazione.

Per impostazione predefinita, tutti i contenitori di un pacchetto utilizzano la stessa configurazione di registrazione del contenitore padre. Le attività del contenitore Ciclo Foreach, ad esempio, utilizzano la stessa configurazione di registrazione del contenitore.

Per configurare la registrazione per un contenitore

  1. In SQL Server Data Toolsaprire il progetto di Integration Services che contiene il pacchetto desiderato.

  2. Scegliere Registrazione dal menu SSIS.

  3. Espandere la visualizzazione albero dei pacchetti e selezionare il contenitore da configurare.

  4. Nella scheda Provider e log selezionare i log da usare per il contenitore.

    Nota

    È possibile creare log solo a livello di pacchetto. Per altre informazioni, vedere Abilitare la registrazione di pacchetti in SQL Server Data Tools.

  5. Nella scheda Dettagli fare clic su Carica.

  6. Individuare il file di configurazione della registrazione desiderato e quindi fare clic su Apri.

  7. Facoltativamente, selezionare una voce di log diversa selezionando la casella di controllo corrispondente nella colonna Eventi . Fare clic su Avanzate per selezionare il tipo di informazioni da registrare per tale voce.

    Nota

    Il nuovo contenitore potrebbe includere voci di log aggiuntive non disponibili per il contenitore inizialmente utilizzato per creare la configurazione della registrazione. Se si desidera registrare queste voci, è necessario selezionarle in modo manuale.

  8. Per salvare la configurazione della registrazione aggiornata, fare clic su Salva.

  9. Per salvare il pacchetto aggiornato, scegliere Salva elementi selezionati dal menu File .

Abilitare la registrazione per l'esecuzione del pacchetto nel Server SSIS

Questo argomento descrive come impostare o modificare il livello di registrazione per un pacchetto quando si esegue un pacchetto che è stato distribuito nel server Integration Services . Il livello di registrazione impostato quando si esegue il pacchetto sostituisce il livello di registrazione del pacchetto configurato in fase di progettazione in SQL Server Data Tools (SSDT). Vedere Abilitare la registrazione di pacchetti in SQL Server Data Tools per altre informazioni.

In Proprietà server di SQL Server, nella proprietà Server logging level (Livello di registrazione del server), è possibile selezionare un livello di registrazione predefinito per l'intero server. È possibile scegliere uno dei livelli di registrazione predefiniti descritti in questo argomento oppure è possibile selezionare un livello di registrazione personalizzato esistente. Il livello di registrazione selezionato viene applicato per impostazione predefinita a tutti i pacchetti distribuiti nel catalogo SSIS. Si applica anche per impostazione predefinita a un passaggio del processo di SQL Agent che esegue un pacchetto SSIS.

È anche possibile specificare il livello di registrazione per un singolo pacchetto con uno dei metodi indicati di seguito. In questo argomento viene illustrato il primo metodo.

  • Configurazione di un'istanza di esecuzione di un pacchetto tramite la finestra di dialogo Esegui pacchetto

  • Impostazione dei parametri per un'istanza di un'esecuzione tramite il catalog.set_execution_parameter_value ( database SSISDB )

  • Configurazione di un processo di SQL Server Agent per l'esecuzione di un pacchetto tramite la finestra di dialogo Nuovo passaggio di processo.

Per impostare il livello di registrazione per un pacchetto mediante la finestra di dialogo Esegui pacchetto

  1. In SQL Server Management Studio, passare al pacchetto in Esplora oggetti.

  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul pacchetto e selezionare Esegui.

  3. Selezionare la scheda Avanzate nella finestra di dialogo Esecuzione pacchetto .

  4. In Livello di registrazione, selezionare il livello di registrazione. Questo argomento contiene una descrizione dei valori disponibili.

  5. Completare le eventuali altre configurazione pacchetto, quindi fare clic su OK per eseguire il pacchetto.

Selezionare un livello di registrazione

Sono disponibili i livelli di registrazione predefiniti seguenti. È anche possibile selezionare un livello di registrazione personalizzato esistente. Questo argomento contiene una descrizione dei livelli di registrazione personalizzati.

Livello di registrazione Descrizione
nessuno La registrazione è disabilitata. Solo lo stato dell'esecuzione del pacchetto viene registrato.
Basic Tutti gli eventi sono registrati, ad eccezione di eventi personalizzati e di diagnostica. Si tratta del valore predefinito.
RuntimeLineage Raccoglie i dati necessari a tenere traccia delle informazioni di derivazione nel flusso di dati. È possibile analizzare queste informazioni di derivazione per mappare la relazione di derivazione tra attività. Gli ISV e sviluppatori possono creare strumenti personalizzati di mapping della derivazione con queste informazioni.
Prestazioni Vengono registrati solo le statistiche sulle prestazioni e gli eventi OnError e OnWarning.

Nel report Prestazioni di esecuzione vengono visualizzati il tempo di attività e il tempo totale per i componenti flusso di dati del pacchetto. Queste informazioni sono disponibili se il livello di registrazione dell'ultima esecuzione del pacchetto è stato impostato su Prestazioni o Dettagliato. Per altre informazioni, vedere report per il server Integration Services.

La vista catalog.execution_component_phases visualizza le ore di inizio e di fine per i componenti flusso di dati, per ogni fase di esecuzione. In questa vista vengono visualizzate le informazioni per i componenti solo quando il livello di registrazione dell'esecuzione del pacchetto è impostato su Prestazioni o Dettagliato.
Dettagliato Tutti gli eventi vengono registrati, inclusi gli eventi personalizzati e di diagnostica.

Gli eventi personalizzati includono quelli registrati dalle attività di Integration Services . Per altre informazioni sugli eventi personalizzati, vedere Messaggi personalizzati per la registrazione.

L'evento DiagnosticEx rappresenta un esempio di un evento di diagnostica. Ogni volta che un'attività Esegui pacchetto esegue un pacchetto figlio, l'evento acquisisce i valori dei parametri passati ai pacchetti figlio.

L'evento DiagnosticEx consente inoltre di ottenere i nomi delle colonne in cui si verificano errori a livello di riga. Questo evento scrive una mappa di derivazione del flusso di dati nel log. È quindi possibile cercare il nome della colonna in questa mappa di derivazione usando l'identificatore della colonna acquisito da un output degli errori. Per altre informazioni, vedere Gestione degli errori nei dati.

Il valore della colonna di messaggio per DiagnosticEx è testo XML. Per visualizzare il testo del messaggio per l'esecuzione di un pacchetto, eseguire una query catalog.operation_messages ( vista ) database SSISDB. Notare che l'evento DiagnosticEx non mantiene gli spazi vuoti nel relativo output XML per ridurre le dimensioni del log. Per migliorare la leggibilità, copiare il log in un editor XML come Visual Studio, che supporta la formattazione XML e l'evidenziazione della sintassi.

Nella vista catalog.execution_data_statistics viene visualizzata una riga ogni volta che un componente flusso di dati invia dati a un componente downstream, per l'esecuzione di un pacchetto. Il livello di registrazione deve essere impostato su Dettagliato per acquisire queste informazioni nella vista.

Creare e gestire i livelli di registrazione personalizzati con la finestra di dialogo Gestione del livello di registrazione personalizzato

È possibile creare livelli di registrazione personalizzati che raccolgono solo le statistiche e gli eventi desiderati. Facoltativamente, è anche possibile acquisire il contesto degli eventi, che include i valori delle variabili, le stringhe di connessione e le proprietà del componente. Quando si esegue un pacchetto, è possibile selezionare un livello di registrazione personalizzato in tutti i casi in cui è possibile selezionare un livello di registrazione predefinito.

Suggerimento

Per acquisire i valori delle variabili del pacchetto, la proprietà IncludeInDebugDump delle variabili deve essere impostata su True.

  1. Per creare e gestire i livelli di registrazione personalizzati, in SQL Server Management Studiofare clic con il pulsante destro del mouse sul database SSISDB e scegliere Livello di registrazione personalizzato per aprire la finestra di dialogo Gestione del livello di registrazione personalizzato . L'elenco Livelli di registrazione personalizzati contiene tutti i livelli di registrazione personalizzati esistenti.

  2. Per creare un nuovo livello di registrazione personalizzato, fare clic su Crea, quindi specificare un nome e una descrizione. Nelle schede Statistiche ed Eventi selezionare le statistiche e gli eventi da raccogliere. Nella scheda Eventi selezionare facoltativamente Includi contesto per singoli eventi. Fare quindi clic su Salva.

  3. Per aggiornare un livello di registrazione personalizzato esistente, selezionarlo nell'elenco, riconfigurarlo, quindi fare clic su Salva.

  4. Per eliminare un livello di registrazione personalizzato esistente, selezionarlo nell'elenco, quindi fare clic su Elimina.

Autorizzazioni per i livelli di registrazione personalizzati.

  • Tutti gli utenti del database SSISDB possono visualizzare i livelli di registrazione personalizzati e selezionare un livello di registrazione personalizzato quando eseguono i pacchetti.

  • Solo gli utenti nel ruolo ssis_admin o sysadmin possono creare, aggiornare o eliminare i livelli di registrazione personalizzati.

Custom Messages for Logging

SQL Server Integration Services offre numerosi eventi personalizzati per la scrittura di voci di log per i pacchetti e per molte attività. È possibile utilizzare tali voci per salvare informazioni dettagliate su stato di esecuzione, risultati e problemi, tramite la registrazione di eventi predefiniti o messaggi definiti dall'utente da analizzare in un secondo momento. È ad esempio possibile registrare la data e l'ora di inizio e di fine di un'operazione di inserimento bulk per identificare problemi di prestazioni durante l'esecuzione del pacchetto.

Le voci di log personalizzate costituiscono un set diverso da quello degli eventi di registrazione standard, disponibili per i pacchetti e per tutti i contenitori e le attività. Le voci di log personalizzate vengono create appositamente per acquisire informazioni utili su specifiche attività di un pacchetto. Per l'attività Esegui SQL è ad esempio disponibile una voce di log personalizzata che registra nel log l'istruzione SQL eseguita dall'attività.

Tutte le voci di log includono informazioni di data e ora, comprese le voci di log scritte automaticamente all'inizio e alla fine dell'esecuzione di un pacchetto. Per molti eventi vengono scritte più voci nel log. Questo avviene in genere per gli eventi che includono varie fasi. Per l'evento ExecuteSQLExecutingQuery , ad esempio, vengono scritte tre voci di log: una dopo l'acquisizione di una connessione al database da parte dell'attività, una dopo l'inizio della preparazione dell'istruzione SQL da parte dell'attività e un'altra al termine dell'esecuzione dell'istruzione SQL.

Sono disponibili voci di log personalizzate per gli oggetti Integration Services seguenti:

Pacchetto

Attività Inserimento bulk

Attività Flusso di dati

Attività Esegui pacchetto DTS 2000

Attività Esegui processo

Attività Esegui SQL

Attività File system

Attività FTP

Attività Message Queue

Attività Script

Attività Invia messaggi

Attività Trasferisci database

Attività Trasferisci messaggi di errore

Attività Trasferisci processi

Attività Trasferisci account di accesso

Attività Trasferisci stored procedure master

Attività Trasferisci oggetti di SQL Server

Attività Servizio Web

Attività Lettore di dati WMI

Attività Monitoraggio eventi WMI

Attività XML

Voci di log

Pacchetto

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per i pacchetti.

Voce di log Descrizione
PackageStart Indica che l'esecuzione del pacchetto è iniziata. Questa voce di log viene scritta automaticamente nel log e non può essere esclusa.
Fine pacchetto Indica che l'esecuzione del pacchetto è stata completata. Questa voce di log viene scritta automaticamente nel log e non può essere esclusa.
Diagnostic Offre informazioni sulla configurazione del sistema che influisce sull'esecuzione dei pacchetti, ad esempio il numero di file eseguibili che è possibile eseguire simultaneamente.

La voce di log Diagnostic include anche le voci precedenti e seguenti alle chiamate a provider di dati esterni.

Attività Inserimento bulk

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività Inserimento bulk.

Voce di log Descrizione
DTSBulkInsertTaskBegin Indica che l'inserimento bulk è iniziato.
DTSBulkInsertTaskEnd Indica che l'inserimento bulk è terminato.
DTSBulkInsertTaskInfos Offre informazioni descrittive sull'attività.

Data Flow Task

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività Flusso di dati.

Voce di log Descrizione
BufferSizeTuning Indica che l'attività Flusso di dati ha modificato le dimensioni del buffer. In questa voce di log vengono indicati i motivi della modifica delle dimensioni del buffer e le nuove dimensioni temporanee del buffer.
OnPipelinePostEndOfRowset Indica che a un componente è stato inviato il segnale di fine del set di righe, che viene impostato dall'ultima chiamata al metodo ProcessInput . Viene scritta una voce per ogni componente del flusso di dati che elabora dati di input. Tale voce include il nome del componente.
OnPipelinePostPrimeOutput Indica che il componente ha completato l'ultima chiamata al metodo PrimeOutput . A seconda del flusso di dati, è possibile che vengano scritte più voci di log. Se il componente è un'origine, indica che tale componente ha terminato l'elaborazione delle righe.
OnPipelinePreEndOfRowset Indica che un componente sta per ricevere il segnale di fine del set di righe, che viene impostato dall'ultima chiamata al metodo ProcessInput . Viene scritta una voce per ogni componente del flusso di dati che elabora dati di input. Tale voce include il nome del componente.
OnPipelinePrePrimeOutput Indica che il componente sta per ricevere una chiamata dal metodo PrimeOutput . A seconda del flusso di dati, è possibile che vengano scritte più voci di log.
OnPipelineRowsSent Specifica il numero delle righe inviate all'input di un componente da una chiamata al metodo ProcessInput . La voce di log include il nome del componente.
PipelineBufferLeak Fornisce informazioni su tutti i componenti che hanno mantenuto attivi i buffer dopo la chiusura di Gestione buffer. Questo significa che le risorse dei buffer non sono state rilasciate e potrebbero verificarsi perdite di memoria. Nella voce di log vengono indicati il nome del componente e l'ID del buffer.
PipelineExecutionPlan Specifica il piano di esecuzione del flusso di dati. Fornisce informazioni sulle modalità di invio dei buffer ai componenti. Insieme alla voce PipelineExecutionTrees, queste informazioni illustrano ciò che avviene nell'ambito dell'attività.
PipelineExecutionTrees Specifica gli alberi di esecuzione del layout nel flusso di dati. L'utilità di pianificazione del motore flusso di dati utilizza tali alberi per compilare il piano di esecuzione del flusso di dati.
PipelineInitialization Fornisce le informazioni di inizializzazione relative all'attività, che includono le directory da utilizzare per l'archiviazione temporanea dei dati BLOB, le dimensioni predefinite del buffer e il numero di righe in un buffer. A seconda della configurazione dell'attività Flusso di dati, è possibile che vengano scritte più voci di log.

Attività Esegui pacchetto DTS 2000

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività Esegui pacchetto DTS 2000.

Voce di log Descrizione
ExecuteDTS80PackageTaskBegin Indica che l'attività ha iniziato a eseguire un pacchetto DTS 2000.
ExecuteDTS80PackageTaskEnd Indica che l'attività è terminata.

Nota: l'esecuzione del pacchetto DTS 2000 può continuare anche dopo il termine dell'attività.
ExecuteDTS80PackageTaskTaskInfo Offre informazioni descrittive sull'attività.
ExecuteDTS80PackageTaskTaskResult Restituisce il risultato dell'esecuzione del pacchetto DTS 2000 eseguito dall'attività.

Attività Esegui processo

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività Esegui processo.

Voce di log Descrizione
ExecuteProcessExecutingProcess Fornisce informazioni sul processo di esecuzione del file eseguibile che l'attività dovrà eseguire.

Vengono scritte due voci di log. Una contiene informazioni sul nome e la posizione del file eseguibile eseguito dall'attività, l'altra registra l'uscita dall'eseguibile.
ExecuteProcessVariableRouting Fornisce informazioni sulle variabili indirizzate all'input e agli output del file eseguibile. Vengono scritte voci di log per stdin (l'input), stdout (l'output) e stderr (l'output degli errori).

Attività Esegui SQL

Nella tabella seguente è indicata la voce di log personalizzata disponibile per l'attività Esegui SQL.

Voce di log Descrizione
ExecuteSQLExecutingQuery Fornisce informazioni sulle fasi di esecuzione dell'istruzione SQL. Vengono scritte voci di log quando l'attività acquisisce la connessione al database, quando inizia a preparare l'istruzione SQL e al termine dell'esecuzione dell'istruzione SQL. La voce di log per la fase di preparazione include l'istruzione SQL utilizzata dall'attività.

Attività File system

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività File system.

Voce di log Descrizione
FileSystemOperation Indica l'operazione eseguita dall'attività. Questa voce di log viene scritta all'inizio dell'operazione sul file system e include informazioni sull'origine e sulla destinazione.

Attività FTP

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività FTP.

Voce di log Descrizione
FTPConnectingToServer Indica che l'attività ha stabilito una connessione al server FTP.
FTPOperation Specifica l'inizio e il tipo dell'operazione FTP eseguita dall'attività.

Attività Message Queue

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività Message Queue.

Voce di log Descrizione
MSMQAfterOpen Indica che l'attività ha terminato l'apertura della coda di messaggi.
MSMQBeforeOpen Indica che l'attività ha iniziato ad aprire la coda di messaggi.
MSMQBeginReceive Indica che l'attività ha iniziato a ricevere un messaggio.
MSMQBeginSend Indica che l'attività ha iniziato a inviare un messaggio.
MSMQEndReceive Indica che l'attività ha terminato la ricezione di un messaggio.
MSMQEndSend Indica che l'attività ha terminato l'invio di un messaggio.
MSMQTaskInfo Offre informazioni descrittive sull'attività.
MSMQTaskTimeOut Indica che si è verificato il timeout dell'attività.

Attività Script

Nella tabella seguente è indicata la voce di log personalizzata disponibile per l'attività Script.

Voce di log Descrizione
ScriptTaskLogEntry Restituisce i risultati dell'implementazione della registrazione nell'ambito dello script. Viene scritta una voce di log per ogni chiamata al metodo Log dell'oggetto Dts . Tale voce viene scritta al momento dell'esecuzione del codice. Per altre informazioni, vedere Registrazione nell'attività Script.

Attività Invia messaggi

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività Invia messaggi.

Voce di log Descrizione
SendMailTaskBegin Indica che l'attività ha iniziato a inviare un messaggio di posta elettronica.
SendMailTaskEnd Indica che l'attività ha terminato l'invio di un messaggio di posta elettronica.
SendMailTaskInfo Offre informazioni descrittive sull'attività.

Attività Trasferisci database

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività Trasferisci database.

Voce di log Descrizione
SourceDB Specifica il database copiato dall'attività.
SourceSQLServer Specifica il computer da cui è stato copiato il database.

Attività Trasferisci messaggi di errore

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività Trasferisci messaggi di errore.

Voce di log Descrizione
TransferErrorMessagesTaskFinishedTransferringObjects Indica che l'attività ha terminato il trasferimento dei messaggi di errore.
TransferErrorMessagesTaskStartTransferringObjects Indica che l'attività ha iniziato a trasferire messaggi di errore.

Attività Trasferisci processi

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività Trasferisci processi.

Voce di log Descrizione
TransferJobsTaskFinishedTransferringObjects Indica che l'attività ha terminato il trasferimento dei processi di SQL Server Agent.
TransferJobsTaskStartTransferringObjects Indica che l'attività ha iniziato a trasferire processi di SQL Server Agent.

Attività Trasferisci account di accesso

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività Trasferisci account di accesso.

Voce di log Descrizione
TransferLoginsTaskFinishedTransferringObjects Indica che l'attività ha terminato il trasferimento degli account di accesso.
TransferLoginsTaskStartTransferringObjects Indica che l'attività ha iniziato a trasferire account di accesso.

Attività Trasferisci stored procedure master

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività Trasferisci stored procedure master.

Voce di log Descrizione
TransferStoredProceduresTaskFinishedTransferringObjects Indica che l'attività ha terminato il trasferimento delle stored procedure definite dall'utente archiviate nel database master .
TransferStoredProceduresTaskStartTransferringObjects Indica che l'attività ha iniziato a trasferire le stored procedure definite dall'utente archiviate nel database master .

Attività Trasferisci oggetti di SQL Server

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività Trasferisci oggetti di SQL Server .

Voce di log Descrizione
TransferSqlServerObjectsTaskFinishedTransferringObjects Indica che l'attività ha terminato il trasferimento degli oggetti di database di SQL Server .
TransferSqlServerObjectsTaskStartTransferringObjects Indica che l'attività ha iniziato a trasferire oggetti di database di SQL Server .

Attività Servizio Web

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate che è possibile abilitare per l'attività Servizio Web.

Voce di log Descrizione
WSTaskBegin Indica che l'attività ha iniziato ad accedere a un servizio Web.
WSTaskEnd Indica che l'attività ha completato un metodo per il servizio Web.
WSTaskInfo Offre informazioni descrittive sull'attività.

Attività Lettore di dati WMI

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività Lettore di dati WMI.

Voce di log Descrizione
WMIDataReaderGettingWMIData Indica che l'attività ha iniziato a leggere dati WMI.
WMIDataReaderOperation Specifica la query WQL eseguita dall'attività.

Attività Monitoraggio eventi WMI

Nella tabella seguente sono elencate le voci di log personalizzate disponibili per l'attività Monitoraggio eventi WMI.

Voce di log Descrizione
WMIEventWatcherEventOccurred Indica che l'evento monitorato dall'attività si è verificato.
WMIEventWatcherTimedout Indica che si è verificato il timeout dell'attività.
WMIEventWatcherWatchingForWMIEvents Indica che l'attività ha iniziato a eseguire la query WQL. La voce include la query.

Attività XML

Nella tabella seguente è indicata la voce di log personalizzata disponibile per l'attività XML.

Voce di log Descrizione
XMLOperation Fornisce informazioni sull'operazione eseguita dall'attività.

Nell'elenco seguente sono contenuti collegamenti ad argomenti che illustrano come eseguire attività correlate alla funzionalità di registrazione.