Configurare SLES Cluster per il gruppo di disponibilità di SQL ServerConfigure SLES Cluster for SQL Server Availability Group

In questo argomento si applica a: SìSQL Server (solo Linux)nonDatabase SQL di AzurenonAzure SQL Data WarehousenonParallel Data WarehouseTHIS TOPIC APPLIES TO: yesSQL Server (Linux only)noAzure SQL DatabasenoAzure SQL Data WarehousenoParallel Data Warehouse

Questa guida vengono fornite istruzioni per creare un cluster di tre nodi per SQL Server su SUSE Linux Enterprise Server (SLES) 12 SP2.This guide provides instructions to create a three-node cluster for SQL Server on SUSE Linux Enterprise Server (SLES) 12 SP2. Per la disponibilità elevata, un gruppo di disponibilità in Linux richiede tre nodi, vedere elevata disponibilità e protezione dei dati per le configurazioni di gruppo di disponibilità.For high availability, an availability group on Linux requires three nodes - see High availability and data protection for availability group configurations. Il livello di clustering si basa su SUSE estensione a disponibilità elevata (Georgiano) compilato in cima Pacemaker.The clustering layer is based on SUSE High Availability Extension (HAE) built on top of Pacemaker.

Per ulteriori informazioni su configurazione cluster, le opzioni di agente di risorse, gestione, procedure consigliate e indicazioni, vedere SUSE Linux Enterprise ad alta disponibilità estensione 12 SP2.For more details on cluster configuration, resource agent options, management, best practices, and recommendations, see SUSE Linux Enterprise High Availability Extension 12 SP2.

Nota

A questo punto, integrazione di SQL Server con Pacemaker in Linux non è accoppiata come con WSFC in Windows.At this point, SQL Server's integration with Pacemaker on Linux is not as coupled as with WSFC on Windows. Il servizio SQL Server in Linux non è compatibile con cluster.SQL Server service on Linux is not cluster aware. Pacemaker controlla tutti dell'orchestrazione di risorse del cluster, tra cui la risorsa del gruppo di disponibilità.Pacemaker controls all of the orchestration of the cluster resources, including the availability group resource. In Linux, deve fare affidamento su sempre su disponibilità gruppo viste a gestione dinamica (DMV) che forniscono informazioni del cluster come Sys.dm hadr_cluster.On Linux, you should not rely on Always On Availability Group Dynamic Management Views (DMVs) that provide cluster information like sys.dm_hadr_cluster. Inoltre, il nome di rete virtuale è specifico di WSFC, è disponibile un equivalente dello stesso in Pacemaker.Also, virtual network name is specific to WSFC, there is no equivalent of the same in Pacemaker. È comunque possibile creare un listener per poterlo utilizzare per la riconnessione dopo il failover trasparente, ma è necessario registrare manualmente il nome del listener nel server DNS con l'indirizzo IP utilizzato per creare la risorsa IP virtuale (come illustrato di seguito).You can still create a listener to use it for transparent reconnection after failover, but you will have to manually register the listener name in the DNS server with the IP used to create the virtual IP resource (as explained below).

Guida di orientamentoRoadmap

I passaggi per creare un gruppo di disponibilità nel server Linux per la disponibilità elevata sono diversi da quelle in un cluster di failover di Windows Server.The steps to create an availability group on Linux servers for high availability are different from the steps on a Windows Server failover cluster. L'elenco seguente descrive i passaggi di alto livelli:The following list describes the high level steps:

  1. Configurare SQL Server nei nodi del cluster.Configure SQL Server on the cluster nodes.

  2. Creare il gruppo di disponibilità.Create the availability group.

  3. Configurare un gestore di risorse cluster, ad esempio Pacemaker.Configure a cluster resource manager, like Pacemaker. Queste istruzioni sono in questo documento.These instructions are in this document.

    Il modo per configurare un gestore di risorse cluster dipende dalla distribuzione Linux specifica.The way to configure a cluster resource manager depends on the specific Linux distribution.

    Importante

    Gli ambienti di produzione richiedono un agente di geofencing, ad esempio STONITH per la disponibilità elevata.Production environments require a fencing agent, like STONITH for high availability. Dimostrazione di questa documentazione non utilizzano agenti fencing.The demonstrations in this documentation do not use fencing agents. Dimostrazioni sono per i test e convalida solo.The demonstrations are for testing and validation only.

    Un cluster Pacemaker utilizza fencing per restituire il cluster in uno stato noto.A Pacemaker cluster uses fencing to return the cluster to a known state. Il modo per configurare fencing varia a seconda della distribuzione e l'ambiente.The way to configure fencing depends on the distribution and the environment. In questo momento, fencing non è disponibile in alcuni ambienti cloud.At this time, fencing is not available in some cloud environments. Vedere estensione la disponibilità elevata di SUSE Linux Enterprise.See SUSE Linux Enterprise High Availability Extension.

  4. Aggiungere il gruppo di disponibilità come una risorsa del cluster.Add the availability group as a resource in the cluster.

PrerequisitiPrerequisites

Per completare lo scenario end-to-end riportato di seguito è necessario tre computer per distribuire il cluster di tre nodi.To complete the end-to-end scenario below you need three machines to deploy the three nodes cluster. La procedura seguente descrive come configurare i server.The steps below outline how to configure these servers.

Installare e configurare il sistema operativo in ogni nodo del clusterSetup and configure the operating system on each cluster node

Il primo passaggio consiste nel configurare il sistema operativo nei nodi del cluster.The first step is to configure the operating system on the cluster nodes. Per questa procedura dettagliata, è possibile utilizzare SLES 12 SP2 con una sottoscrizione valida per il componente aggiuntivo a disponibilità elevata.For this walk through, use SLES 12 SP2 with a valid subscription for the HA add-on.

Installare e configurare il servizio SQL Server in ogni nodo del clusterInstall and configure SQL Server service on each cluster node

  1. Installare e configurare il servizio SQL Server in tutti i nodi.Install and setup SQL Server service on all nodes. Per informazioni dettagliate vedere installazione di SQL Server in Linux.For detailed instructions see Install SQL Server on Linux.

  2. Specificare un nodo primari e di altri nodi come database secondari.Designate one node as primary and other nodes as secondaries. Utilizzare questi termini all'interno di questa Guida.Use these terms throughout this guide.

  3. Assicurarsi che i nodi che verranno da parte del cluster possono comunicare tra loro.Make sure nodes that are going to be part of the cluster can communicate to each other.

    Nell'esempio seguente /etc/hosts aggiunte tre nodi denominati SLES1, SLES2 e SLES3.The following example shows /etc/hosts with additions for three nodes named SLES1, SLES2 and SLES3.

    127.0.0.1   localhost
    10.128.16.33 SLES1
    10.128.16.77 SLES2
    10.128.16.22 SLES3
    

    Tutti i nodi del cluster devono essere in grado di accedere ai loro via SSH.All cluster nodes must be able to access each other via SSH. Strumenti come hb_report o crm_report (per la risoluzione dei problemi) e cronologia Esplora del Hawk richiedono l'accesso SSH passwordless tra i nodi, in caso contrario è possibile raccogliere solo i dati dal nodo corrente.Tools like hb_report or crm_report (for troubleshooting) and Hawk's History Explorer require passwordless SSH access between the nodes, otherwise they can only collect data from the current node. Nel caso in cui si utilizza una porta SSH non standard, utilizzare l'opzione -X (vedere man pagina).In case you use a non-standard SSH port, use the -X option (see man page). Ad esempio, se la porta SSH è 3479, richiamare un crm_report con:For example, if your SSH port is 3479, invoke a crm_report with:

    sudo crm_report -X "-p 3479" [...]
    

    Per ulteriori informazioni, vedere il Guida all'amministrazione SLES - sezione Miscellaneous.For additional information, see the SLES Administration Guide - Miscellaneous section.

Creare un account di accesso di SQL Server per PacemakerCreate a SQL Server login for Pacemaker

  1. In tutte le istanze di SQL Server creare un account di accesso server per Pacemaker.On all SQL Servers, create a Server login for Pacemaker. Il codice Transact-SQL seguente crea un account di accesso:The following Transact-SQL creates a login:

    USE [master]
    GO
    CREATE LOGIN [pacemakerLogin] with PASSWORD= N'ComplexP@$$w0rd!'
    
    ALTER SERVER ROLE [sysadmin] ADD MEMBER [pacemakerLogin]
    

    In alternativa, è possibile impostare le autorizzazioni a un livello più granulare.Alternatively, you can set the permissions at a more granular level. L'account di accesso Pacemaker richiede l'autorizzazione ALTER, CONTROL e VIEW DEFINITION per gestire il gruppo di disponibilità. Richiede anche l'autorizzazione VIEW SERVER STATE perché l'account di accesso possa eseguire sp_server_diagnostics.The Pacemaker login requires ALTER, CONTROL, and VIEW DEFINITION PERMISSION for managing the availability group as well as VIEW SERVER STATE for the login to be able to run sp_server_diagnostics. Per altre informazioni, vedere GRANT, autorizzazioni del gruppo di disponibilità (Transact-SQL) e le autorizzazioni sp_server_diagnostic.For more information, see GRANT Availability Group Permissions (Transact-SQL) and sp_server_diagnostic permissions.

    Il codice Transact-SQL seguente concede solo le autorizzazioni necessarie per l'account di accesso di Pacemaker.The following Transact-SQL grants only the required permission to the Pacemaker login. Nell'istruzione seguente "ag1" è il nome del gruppo di disponibilità che verrà aggiunto come risorsa cluster.In the statement below 'ag1' is the name of the availability group that will be added as a cluster resource.

    GRANT ALTER, CONTROL, VIEW DEFINITION ON AVAILABILITY GROUP::ag1 TO pacemakerLogin
    GRANT VIEW SERVER STATE TO pacemakerLogin
    
  2. In tutte le istanze di SQL Server salvare le credenziali per l'account di accesso di SQL Server.On all SQL Servers, save the credentials for the SQL Server login.

    echo 'pacemakerLogin' >> ~/pacemaker-passwd
    echo 'ComplexP@$$w0rd!' >> ~/pacemaker-passwd
    sudo mv ~/pacemaker-passwd /var/opt/mssql/secrets/passwd
    sudo chown root:root /var/opt/mssql/secrets/passwd
    sudo chmod 400 /var/opt/mssql/secrets/passwd # Only readable by root
    

Configurare un gruppo di disponibilità Always OnConfigure an Always On Availability Group

In server Linux configurare il gruppo di disponibilità e quindi configurare le risorse del cluster.On Linux servers configure the availability group and then configure the cluster resources. Per configurare il gruppo di disponibilità, vedere Configura gruppo di disponibilità AlwaysOn per SQL Server in LinuxTo configure the availability group, see Configure Always On Availability Group for SQL Server on Linux

Installare e configurare Pacemaker su ogni nodo del clusterInstall and configure Pacemaker on each cluster node

  1. Installare l'estensione per la disponibilità elevataInstall the High Availability extension

    Per riferimento, vedere l'installazione di SUSE Linux Enterprise Server e l'estensione di disponibilità elevataFor reference, see Installing SUSE Linux Enterprise Server and High Availability Extension

  2. Installare il pacchetto dell'agente di risorse SQL Server in entrambi i nodi.Install SQL Server resource agent package on both nodes.

    sudo zypper install mssql-server-ha
    

Impostare il primo nodoSet up the first node

Fare riferimento a le istruzioni di installazione SLESRefer to SLES installation instructions

  1. Accedere come root per la macchina virtuale che si desidera utilizzare come nodo del cluster o fisica.Log in as root to the physical or virtual machine you want to use as cluster node.
  2. Avviare lo script di avvio eseguendo:Start the bootstrap script by executing:

    sudo ha-cluster-init
    

    NTP non è stato configurato per l'avvio in fase di avvio, verrà visualizzato un messaggio.If NTP has not been configured to start at boot time, a message appears.

    Se si decide di continuare, lo script verrà automaticamente generare le chiavi per l'accesso SSH e per lo strumento di sincronizzazione Csync2 e avviare i servizi necessari per entrambi.If you decide to continue anyway, the script will automatically generate keys for SSH access and for the Csync2 synchronization tool and start the services needed for both.

  3. Per configurare il livello di comunicazione del cluster (Corosync):To configure the cluster communication layer (Corosync):

    a.a. Immettere un indirizzo di rete da associare.Enter a network address to bind to. Per impostazione predefinita, lo script propone di eth0 l'indirizzo di rete.By default, the script will propose the network address of eth0. In alternativa, immettere un indirizzo di rete diversi, ad esempio l'indirizzo di bond0.Alternatively, enter a different network address, for example the address of bond0.

    b.b. Immettere un indirizzo multicast.Enter a multicast address. Lo script propone un indirizzo casuale che è possibile utilizzare come valore predefinito.The script proposes a random address that you can use as default.

    c.c. Immettere una porta multicast.Enter a multicast port. Lo script viene proposto 5405 come predefinito.The script proposes 5405 as default.

    d.d. Per configurare SBD (), immettere un percorso persistente per la partizione del dispositivo che si desidera utilizzare per SBD blocco.To configure SBD (), enter a persistent path to the partition of your block device that you want to use for SBD. Il percorso deve essere coerenza in tutti i nodi del cluster.The path must be consistent across all nodes in the cluster. Infine, lo script avvia il servizio Pacemaker per connettere il cluster a un nodo e abilitare l'interfaccia di gestione Web Hawk2.Finally, the script will start the Pacemaker service to bring the one-node cluster online and enable the Web management interface Hawk2. L'URL da utilizzare per Hawk2 viene visualizzato sullo schermo.The URL to use for Hawk2 is displayed on the screen.

  4. Per i dettagli del processo di installazione, controllare /var/log/sleha-bootstrap.log.For any details of the setup process, check /var/log/sleha-bootstrap.log. È ora disponibile un cluster a un nodo in esecuzione.You now have a running one-node cluster. Controllare lo stato del cluster con stato crm:Check the cluster status with crm status:

    sudo crm status
    

    È inoltre possibile visualizzare la configurazione del cluster con crm configure show xml o crm configure show.You can also see cluster configuration with crm configure show xml or crm configure show.

  5. La procedura di bootstrap crea un utente di Linux denominato hacluster con la password di linux.The bootstrap procedure creates a Linux user named hacluster with the password linux. Sostituire la password predefinita con una protezione appena possibile:Replace the default password with a secure one as soon as possible:

    sudo passwd hacluster
    

Aggiungere nodi al cluster esistenteAdd nodes to the existing cluster

Se si dispone di un cluster che esegue con uno o più nodi, è possibile aggiungere più nodi del cluster con lo script di avvio a disponibilità elevata del cluster-join.If you have a cluster running with one or more nodes, add more cluster nodes with the ha-cluster-join bootstrap script. Lo script è necessario solo l'accesso a un nodo del cluster esistente e verrà completata automaticamente l'installazione di base sul computer corrente.The script only needs access to an existing cluster node and will complete the basic setup on the current machine automatically. Attenersi alla procedura seguente:Follow the steps below:

Se sono stati configurati i nodi del cluster esistente con il YaST modulo del cluster, assicurarsi che siano soddisfatti i prerequisiti seguenti prima di eseguire ha-cluster-join:If you have configured the existing cluster nodes with the YaST cluster module, make sure the following prerequisites are fulfilled before you run ha-cluster-join:

  • L'utente root nei nodi esistenti dispone delle chiavi SSH per passwordless account di accesso.The root user on the existing nodes has SSH keys in place for passwordless login.
  • Csync2viene configurato nei nodi esistenti.Csync2 is configured on the existing nodes. Per informazioni dettagliate, vedere configurazione Csync2 con YaST.For details, refer to Configuring Csync2 with YaST.
  1. Accedere come radice per la macchina virtuale dovrebbe da aggiungere al cluster o fisica.Log in as root to the physical or virtual machine supposed to join the cluster.
  2. Avviare lo script di avvio eseguendo:Start the bootstrap script by executing:

    sudo ha-cluster-join
    

    NTP non è stato configurato per l'avvio in fase di avvio, verrà visualizzato un messaggio.If NTP has not been configured to start at boot time, a message appears.

  3. Se si decide di continuare, verrà richiesto per l'indirizzo IP di un nodo esistente.If you decide to continue anyway, you will be prompted for the IP address of an existing node. Immettere l'indirizzo IP.Enter the IP address.

  4. Se non è già stato configurato un accesso SSH passwordless tra entrambi i computer, verrà inoltre richiesto per la password radice del nodo esistente.If you have not already configured a passwordless SSH access between both machines, you will also be prompted for the root password of the existing node.

    Dopo l'accesso al nodo specificato, lo script verrà copiare la configurazione di Corosync, configurare SSH e Csync2e verrà portare online la macchina corrente come nuovo nodo del cluster.After logging in to the specified node, the script will copy the Corosync configuration, configure SSH and Csync2, and will bring the current machine online as new cluster node. Inoltre, verrà avviato il servizio richiesto per Hawk.Apart from that, it will start the service needed for Hawk. Se è stata configurata l'archiviazione condivisa con OCFS2, verrà creato automaticamente anche la directory del punto di montaggio per il OCFS2 del file system.If you have configured shared storage with OCFS2, it will also automatically create the mountpoint directory for the OCFS2 file system.

  5. Ripetere i passaggi precedenti per tutti i computer che si desidera aggiungere al cluster.Repeat the steps above for all machines you want to add to the cluster.

  6. Per i dettagli del processo, controllare /var/log/ha-cluster-bootstrap.log.For details of the process, check /var/log/ha-cluster-bootstrap.log.

  7. Controllare lo stato del cluster con sudo crm status.Check the cluster status with sudo crm status. Se il secondo nodo è stato aggiunto correttamente, l'output sarà simile al seguente:If you have successfully added a second node, the output will be similar to the following:

    sudo crm status
    
    3 nodes configured
    1 resource configured
    Online: [ SLES1 SLES2 SLES3]
    Full list of resources:   
    admin_addr     (ocf::heartbeat:IPaddr2):       Started node1
    

    Nota

    admin_addrè la risorsa cluster IP virtuale configurato durante l'installazione iniziale a un nodo del cluster.admin_addr is the virtual IP cluster resource which is configured during initial one-node cluster setup.

Dopo avere aggiunto tutti i nodi, controllare se è necessario modificare i criteri di quorum no nelle opzioni di cluster globale.After adding all nodes, check if you need to adjust the no-quorum-policy in the global cluster options. Questo è particolarmente importante per i cluster a due nodi.This is especially important for two-node clusters. Per ulteriori informazioni, fare riferimento alla sezione 4.1.2, l'opzione no-quorum-policy.For more information, refer to Section 4.1.2, Option no-quorum-policy.

Impostare la proprietà cluster start-errore-è-errore irreversibile per falseSet cluster property start-failure-is-fatal to false

Start-failure-is-fatalindica se un errore di avvio di una risorsa in un nodo impedisce ulteriori tentativi di avvio in tale nodo.Start-failure-is-fatal indicates whether a failure to start a resource on a node prevents further start attempts on that node. Se impostato su false, il cluster stabilirà se provare ad avviare nello stesso nodo in base alle corrente conteggio e la migrazione soglia di errore della risorsa.When set to false, the cluster will decide whether to try starting on the same node again based on the resource's current failure count and migration threshold. In tal caso, dopo che si verifica il failover, Pacemaker tenterà di avviare la risorsa del gruppo di disponibilità sulla prima primario quando l'istanza SQL è disponibile.So, after failover occurs, Pacemaker will retry starting the availability group resource on the former primary once the SQL instance is available. Pacemaker si occuperà di abbassamento di livello la replica secondaria e verrà automaticamente aggiunto nuovamente il gruppo di disponibilità.Pacemaker will take care of demoting the replica to secondary and it will automatically rejoin the availability group. Inoltre, se start-failure-is-fatal è impostato su false, il cluster eseguirà il fallback per i limiti configurati failcount configurati con la soglia di migrazione, pertanto è necessario verificare che predefinito per il limite di migrazione viene aggiornato di conseguenza.Also, if start-failure-is-fatal is set to false, the cluster will fall back to the configured failcount limits configured with migration-threshold so you need to make sure default for migration threshold is updated accordingly.

Per aggiornare il valore della proprietà per l'esecuzione false:To update the property value to false run:

sudo crm configure property start-failure-is-fatal=false
sudo crm configure rsc_defaults migration-threshold=5000

Se la proprietà ha il valore predefinito di true, se il primo tentativo di avviare la risorsa non, l'intervento dell'utente è obbligatorio dopo un failover automatico per eseguire la pulizia il conteggio degli errori di risorse e reimposta la configurazione mediante: sudo crm resource cleanup <resourceName> comando.If the property has the default value of true, if first attempt to start the resource fails, user intervention is required after an automatic failover to cleanup the resource failure count and reset the configuration using: sudo crm resource cleanup <resourceName> command.

Per ulteriori informazioni sulle proprietà del cluster Pacemaker vedere la configurazione di risorse Cluster.For more details on Pacemaker cluster properties see Configuring Cluster Resources.

Configurare fencing (STONITH)Configure fencing (STONITH)

I fornitori di cluster pacemaker richiedono STONITH deve essere abilitata e un dispositivo fencing configurato per l'installazione del cluster supportate.Pacemaker cluster vendors require STONITH to be enabled and a fencing device configured for a supported cluster setup. Quando il gestore delle risorse cluster non è possibile determinare lo stato di un nodo o di una risorsa in un nodo, fencing viene utilizzato per visualizzare di nuovo il cluster in uno stato noto.When the cluster resource manager cannot determine the state of a node or of a resource on a node, fencing is used to bring the cluster to a known state again. Fencing livello risorse principalmente garantisce che non vi sia alcun danneggiamento dei dati in caso di interruzione tramite la configurazione di una risorsa.Resource level fencing ensures mainly that there is no data corruption in case of an outage by configuring a resource. È possibile utilizzare fencing livello di risorse, ad esempio, con DRBD (Distributed replicati blocco dispositivo) per contrassegnare il disco in un nodo come obsoleta quando il collegamento di comunicazione si arresta.You can use resource level fencing, for instance, with DRBD (Distributed Replicated Block Device) to mark the disk on a node as outdated when the communication link goes down. Fencing livello di nodo garantisce che un nodo non viene eseguito tutte le risorse.Node level fencing ensures that a node does not run any resources. In tal caso, reimpostare il nodo e l'implementazione Pacemaker di esso viene chiamato STONITH (che è l'acronimo di "riprendere l'altro nodo nell'intestazione").This is done by resetting the node and the Pacemaker implementation of it is called STONITH (which stands for "shoot the other node in the head"). Pacemaker supporta una vasta gamma di dispositivi fencing, ad esempio un continuità o gestione delle schede di interfaccia di per i server.Pacemaker supports a great variety of fencing devices, e.g. an uninterruptible power supply or management interface cards for servers. Per ulteriori informazioni, vedere cluster Pacemaker novo, Fencing e Stonith e documentazione SUSE a disponibilità elevata: Fencing e STONITH.For more details, see Pacemaker Clusters from Scratch, Fencing and Stonith and SUSE HA documentation: Fencing and STONITH.

In fase di inizializzazione del cluster, STONITH è disabilitata se non viene rilevata alcuna configurazione.At cluster initialization time, STONITH is disabled if no configuration is detected. Può essere abilitata in un secondo momento mediante l'esecuzione di comando seguenteIt can be enabled later by running below command

sudo crm configure property stonith-enabled=true

Importante

La disattivazione STONITH è solo a scopo di test.Disabling STONITH is just for testing purposes. Se si prevede di utilizzare Pacemaker in un ambiente di produzione, pianificare un'implementazione STONITH a seconda dell'ambiente e mantenerla abilitato.If you plan to use Pacemaker in a production environment, you should plan a STONITH implementation depending on your environment and keep it enabled. Si noti che SUSE non fornisce fencing agenti per ambienti cloud (Azure inclusi) o Hyper-V.Note that SUSE does not provide fencing agents for any cloud environments (including Azure) or Hyper-V. Consequentially, il fornitore del cluster non offre il supporto per i cluster di produzione in esecuzione in questi ambienti.Consequentially, the cluster vendor does not offer support for running production clusters in these environments. Stiamo lavorando su una soluzione per questo spazio che sarà disponibile nelle versioni future.We are working on a solution for this gap that will be available in future releases.

Configurare le risorse del cluster per SQL ServerConfigure the cluster resources for SQL Server

Fare riferimento a SLES amministrazione GuidRefer to SLES Administration Guid

Creare una risorsa del gruppo di disponibilitàCreate availability group resource

Il comando seguente crea e configura la risorsa del gruppo di disponibilità per 3 repliche del gruppo di disponibilità [ag1].The following command creates and configures the availability group resource for 3 replicas of availability group [ag1]. Le operazioni di monitoraggio e di un timeout devono essere specificato in modo esplicito in SLES basata sul fatto che i timeout sono altamente carico di lavoro dipendenti ed è necessario adattare attentamente per ogni distribuzione.The monitor operations and timeouts have to be specified explicitly in SLES based on the fact that timeouts are highly workload dependent and need to be carefully adjusted for each deployment. Eseguire il comando in uno dei nodi del cluster:Run the command on one of the nodes in the cluster:

  1. Eseguire crm configure per aprire il prompt dei comandi crm:Run crm configure to open the crm prompt:

    sudo crm configure 
    
  2. Nel prompt dei crm, eseguire il comando seguente per configurare le proprietà della risorsa.In the crm prompt, run the command below to configure the resource properties.

    primitive ag_cluster \
    ocf:mssql:ag \
    params ag_name="ag1" \
    op start timeout=60s \
    op stop timeout=60s \
    op promote timeout=60s \
    op demote timeout=10s \
    op monitor timeout=60s interval=10s \
    op monitor timeout=60s interval=11s role="Master" \
    op monitor timeout=60s interval=12s role="Slave" \
    op notify timeout=60s
    ms ms-ag_cluster ag_cluster \
    meta master-max="1" master-node-max="1" clone-max="3" \
    clone-node-max="1" notify="true" \
    commit
    

Nota

Quando si crea la risorsa, e periodicamente dopo la creazione, l'agente delle risorse Pacemaker imposta automaticamente il valore di REQUIRED_SYNCHRONIZED_SECONDARIES_TO_COMMIT nel gruppo di disponibilità in base alla configurazione del gruppo di disponibilità.When you create the resource, and periodically afterwards, the Pacemaker resource agent automatically sets the value of REQUIRED_SYNCHRONIZED_SECONDARIES_TO_COMMIT on the availability group based on the availability group's configuration. Se ad esempio il gruppo di disponibilità contiene tre repliche sincrone, l'agente imposterà REQUIRED_SYNCHRONIZED_SECONDARIES_TO_COMMIT su 1.For example, if the availability group has three synchronous replicas, the agent will set REQUIRED_SYNCHRONIZED_SECONDARIES_TO_COMMIT to 1. Per informazioni dettagliate e altre opzioni di configurazione, vedere High availability and data protection for availability group configurations (Disponibilità elevata e protezione dati per le configurazioni del gruppo di disponibilità).For details and additional configuration options, see High availability and data protection for availability group configurations.

Creare la risorsa IP virtualeCreate virtual IP resource

Se non è stato creato la risorsa IP virtuale quando è stato eseguito ha-cluster-init è possibile creare ora questa risorsa.If you did not create the virtual IP resource when you ran ha-cluster-init you can create this resource now. Il comando seguente crea una risorsa IP virtuale.The following command creates a virtual IP resource. Sostituire <**0.0.0.0**> con un indirizzo disponibile dalla rete e <**24**> con il numero di bit nella subnet mask CIDR.Replace <**0.0.0.0**> with an available address from your network and <**24**> with the number of bits in the CIDR subnet mask. Eseguire in un nodo.Run on one node.

crm configure \
primitive admin_addr \
   ocf:heartbeat:IPaddr2 \
   params ip=<**0.0.0.0**> \
      cidr_netmask=<**24**>

Aggiungere il vincolo di percorso condivisoAdd colocation constraint

Quasi ogni decisione in un cluster Pacemaker, ad esempio la scelta in cui deve essere eseguita una risorsa, viene eseguita confrontando i punteggi.Almost every decision in a Pacemaker cluster, like choosing where a resource should run, is done by comparing scores. I punteggi vengono calcolati per ogni risorsa e la gestione delle risorse cluster sceglie il nodo con il punteggio più alto per una particolare risorsa.Scores are calculated per resource, and the cluster resource manager chooses the node with the highest score for a particular resource. (Se un nodo ha un punteggio negativo per una risorsa, la risorsa non è possibile eseguire su tale nodo.) È possibile modificare le decisioni di cluster con vincoli.(If a node has a negative score for a resource, the resource cannot run on that node.) We can manipulate the decisions of the cluster with constraints. I vincoli hanno un punteggio.Constraints have a score. Se un vincolo ha un punteggio inferiore a infinito, è solo un'indicazione.If a constraint has a score lower than INFINITY, it is only a recommendation. Un punteggio di infinito indica che è necessario.A score of INFINITY means it is a must. È necessario assicurarsi che primaria del gruppo di disponibilità e virtuale risorsa ip vengono quindi eseguite nello stesso host, quindi verrà definito un vincolo di percorso condiviso con un punteggio pari a infinito.We want to ensure that primary of the availability group and the virtual ip resource are run on the same host, so we will define a colocation constraint with a score of INFINITY.

Per impostare il vincolo di condivisione percorso per l'indirizzo IP virtuale per l'esecuzione nello stesso nodo come master, eseguire il comando seguente in un nodo:To set colocation constraint for the virtual IP to run on same node as the master, run the following command on one node:

crm configure
colocation vip_on_master inf: \
    admin_addr ms-ag_cluster:Master
commit

Aggiungi vincolo di ordinamentoAdd ordering constraint

Il vincolo di condivisione del percorso include un vincolo di ordinamento implicito.The colocation constraint has an implicit ordering constraint. Sposta la risorsa IP virtuale prima di spostare la risorsa del gruppo di disponibilità.It moves the virtual IP resource before it moves the availability group resource. Per impostazione predefinita è la sequenza di eventi:By default the sequence of events is:

  1. Risorsa problemi utente eseguire la migrazione a principale del gruppo di disponibilità da node1 a node2.User issues resource migrate to the availability group master from node1 to node2.
  2. La risorsa IP virtuale viene arrestata nel nodo 1.The virtual IP resource stops on node 1.
  3. La risorsa IP virtuale viene avviato sul nodo 2.The virtual IP resource starts on node 2. A questo punto, l'indirizzo IP temporaneamente punti al nodo 2 mentre il nodo 2 è ancora un failover precedente secondario.At this point, the IP address temporarily points to node 2 while node 2 is still a pre-failover secondary.
  4. Abbassamento di livello principale del gruppo di disponibilità nel nodo 1 per l'istanza slave.The availability group master on node 1 is demoted to slave.
  5. L'istanza slave gruppo di disponibilità sul nodo 2 venga innalzato di livello master.The availability group slave on node 2 is promoted to master.

Per evitare temporaneamente che puntano al nodo con il database secondario precedente failover l'indirizzo IP, aggiungere un vincolo di ordinamento.To prevent the IP address from temporarily pointing to the node with the pre-failover secondary, add an ordering constraint. Per aggiungere un vincolo di ordinamento, eseguire il comando seguente in un nodo:To add an ordering constraint, run the following command on one node:

crm crm configure \
   order ag_first inf: ms-ag_cluster:promote admin_addr:start

Importante

Dopo la configurazione del cluster e aggiungere il gruppo di disponibilità come risorsa cluster, è possibile usare Transact-SQL per il failover delle risorse del gruppo di disponibilità.After you configure the cluster and add the availability group as a cluster resource, you cannot use Transact-SQL to fail over the availability group resources. Risorse del cluster di SQL Server in Linux non sono collegate come strettamente con il sistema operativo come se fossero in un Windows Server Failover Cluster (WSFC).SQL Server cluster resources on Linux are not coupled as tightly with the operating system as they are on a Windows Server Failover Cluster (WSFC). Servizio SQL Server non riconosce la presenza del cluster.SQL Server service is not aware of the presence of the cluster. Tutte le orchestrazioni viene eseguita tramite gli strumenti di gestione di cluster.All orchestration is done through the cluster management tools. In SLES utilizzare crm.In SLES use crm.

Eseguire manualmente il failover del gruppo di disponibilità con crm.Manually fail over the availability group with crm. Non avviare il failover con Transact-SQL.Do not initiate failover with Transact-SQL. Per istruzioni, vedere Failover.For instructions, see Failover.

Per ulteriori informazioni, vedere:For additional details see:

Passaggi successiviNext steps

Utilizzare il gruppo di disponibilità elevataOperate HA availability group