Articoli nuovi e aggiornati di recente: documentazione dei database relazionaliNew and Recently Updated: Relational Databases docs

Microsoft aggiorna quasi quotidianamente alcuni degli articoli presenti nel sito Web della documentazione Docs.Microsoft.com.Nearly every day Microsoft updates some of its existing articles on its Docs.Microsoft.com documentation website. Questo articolo contiene estratti degli articoli aggiornati di recente.This article displays excerpts from recently updated articles. Possono essere indicati anche collegamenti a nuovi articoli.Links to new articles might also be listed.

Questo articolo è generato da un programma che viene rieseguito periodicamente.This article is generated by a program that is rerun periodically. In alcuni casi un estratto può avere una formattazione imperfetta o essere visualizzato come markdown dell'articolo di origine.Occasionally an excerpt can appear with imperfect formatting, or as markdown from the source article. Qui le immagini non vengono mai visualizzate.Images are never displayed here.

Sono riportati gli aggiornamenti recenti per l'intervallo di date e l'area di interesse seguenti:Recent updates are reported for the following date range and subject:

  • Intervallo di date degli aggiornamenti:   03/12/2017   -   03/02/2018Date range of updates:   2017-12-03   -to-   2018-02-03
  • Area di interesse:   database relazionali.Subject area:   Relational Databases.

 

Nuovi articoli creati di recenteNew Articles Created Recently

I collegamenti seguenti consentono di visualizzare nuovi articoli aggiunti di recente.The following links jump to new articles that have been added recently.

  1. Archiviare documenti JSON in SQL Server o nel database SQLStore JSON documents in SQL Server or SQL Database
  2. Valutazione della vulnerabilità SQLSQL Vulnerability Assessment

 

Articoli aggiornati con estrattiUpdated Articles with Excerpts

In questa sezione sono visualizzati gli estratti degli aggiornamenti raccolti dagli articoli che recentemente sono stati sottoposti a un aggiornamento di grande entità.This section displays the excerpts of updates gathered from articles that have recently experienced a large update.

Gli estratti visualizzati qui sono separati dal relativo contesto semantico.The excerpts displayed here appear separated from their proper semantic context. Inoltre è possibile che un estratto sia talvolta separato da importanti elementi di sintassi markdown che lo circondano nell'articolo vero e proprio.Also, sometimes an excerpt is separated from important markdown syntax that surrounds it in the actual article. Di conseguenza, questi estratti devono essere usati solo come indicazioni generali.Therefore these excerpts are for general guidance only. Gli estratti consentono solo di comprendere se sia utile o meno consultare l'articolo completo.The excerpts only enable you to know whether your interests warrant taking the time to click and visit the actual article.

Per queste e altre ragioni, non copiare codice da questi estratti e non prendere come verità assoluta ciò che si legge negli estratti.For these and other reasons, do not copy code from these excerpts, and do not take as exact truth any text excerpt. Consultare gli articoli completi.Instead, visit the actual article.

 

Elenco compatto degli articoli aggiornati di recenteCompact List of Articles Updated Recently

Questo elenco compatto include i collegamenti a tutti gli articoli aggiornati elencati nella sezione degli estratti.This compact list provides links to all the updated articles that are listed in the Excerpts section.

  1. Inizializzazione di file di databaseDatabase File Initialization
  2. Database tempdbtempdb Database
  3. Dati JSON in SQL ServerJSON data in SQL Server
  4. Lezione 1: Connessione al motore di databaseLesson 1: Connecting to the Database Engine
  5. Gestione delle dimensioni del file di log delle transazioniManage the size of the transaction log file
  6. bcp_bindbcp_bind
  7. Guida per la progettazione di indici di SQL ServerSQL Server Index Design Guide
  8. sp_execute_external_script (Transact-SQL)sp_execute_external_script (Transact-SQL)
  9. Creare chiavi primarieCreate Primary Keys

 

 

1.  Inizializzazione di file di database1.   Database File Initialization

Aggiornamento: 23/01/2018           (Successivo)Updated: 2018-01-23           (Next)

 

Database Instant File Initialization: disabled. For security and performance considerations see the topic 'Database Instant File Initialization' in SQL Server Books Online. This is an informational message only. No user action is required.

Si applica a: SQL Server (da SQL Server 2012 SP4, SQL Server 2014 SP2 e SQL Server 2016 fino a SQL Server 2017)Applies to: SQL Server (Starting with SQL Server 2012 SP4, SQL Server 2014 SP2 and SQL Server 2016 through SQL Server 2017)

Considerazioni sulla sicurezzaSecurity Considerations

Se si utilizza l'inizializzazione immediata dei file, poiché il contenuto eliminato del disco viene sovrascritto solo quando vengono scritti nuovi dati nei file, il contenuto eliminato potrebbe essere accessibile a utenti o servizi non autorizzati, finché non vengono eseguite altre scritture dati in tale area specifica del file di dati.When using Instant File Initialization (IFI), because the deleted disk content is overwritten only as new data is written to the files, the deleted content might be accessed by an unauthorized principal, until some other data writes on that specific area of the data file. Finché il file di database è collegato all'istanza di SQL Server, questo rischio di diffusione di informazioni è ridotto dall'elenco di controllo di accesso discrezionale (DACL) per il file.While the database file is attached to the instance of SQL Server, this information disclosure risk is reduced by the discretionary access control list (DACL) on the file. Questo elenco consente l'accesso al file solo all'account del servizio SQL Server e all'amministratore locale.This DACL allows file access only to the SQL Server service account and the local administrator. Quando il file viene scollegato, tuttavia, diventa accessibile a un utente o a un servizio privo del diritto SE_MANAGE_VOLUME_NAME.However, when the file is detached, it may be accessed by a user or service that does not have SE_MANAGE_VOLUME_NAME. Una considerazione di questo tipo è necessaria quando viene eseguito un backup del database: se il file di backup non è protetto con un elenco di controllo di accesso discrezionale (DACL) appropriato, il contenuto eliminato può diventare disponibile a un utente o a un servizio non autorizzato.A similar consideration exists when the database is backed up: if the backup file is not protected with an appropriate DACL, the deleted content can become available to an unauthorized user or service.

Tenere presente anche che quando un file usa l'inizializzazione immediata, un amministratore SQL Server può potenzialmente accedere ai contenuti delle pagine non elaborati e visualizzare i contenuti precedentemente eliminati.Another consideration is that when a file is grown using IFI, a SQL Server administrator could potentially access the raw page contents and see the previously deleted content.

Se i file di database sono ospitati in una rete di archiviazione, è anche possibile che la rete di archiviazione visualizzi sempre le pagine nuove come pagine preinizializzate e non sia necessario che il sistema operativo ne esegua nuovamente l'inizializzazione.If the database files are hosted on a storage area network, it is also possible that the storage area network always presents new pages as pre-initialized, and having the operating system re-initialize the pages might be unnecessary overhead.

 

 


2.  Database tempdb2.   tempdb Database

Aggiornamento: 17/01/2018           (Precedente | Successivo)Updated: 2018-01-17           (Previous | Next)

 

Per una descrizione di queste opzioni di database, vedere Opzioni ALTER DATABASE SET (Transact-SQL).For a description of these database options, see ALTER DATABASE SET Options (Transact-SQL).

Database tempdb nel database SQLTempdb database in SQL Database

SLOSLO Dimensioni massime del file di dati tempdb (MB)Max Tempdb Data File Size (MBs) N. di file di dati tempdb# of tempdb data files Dimensioni massime dei dati tempdb (MB)Max tempdb data size (MB)
StandardBasic 14.22514,225 11 14.22514,225
S0S0 14.22514,225 11 14.22514,225
S1S1 14.22514,225 11 14.22514,225
S2S2 14.22514,225 11 14.22514,225
S3S3 32.76832,768 11 32.76832,768
S4S4 32.76832,768 22 65,53665,536
S6S6 32.76832,768 33 98.30498,304
S7S7 32.76832,768 66 196.608196,608
S9S9 32.76832,768 1212 393.216393,216
S12S12 32.76832,768 1212 393.216393,216
P1P1 32.76832,768 1212 393.216393,216
P2P2 32.76832,768 1212 393.216393,216
P4P4 32.76832,768 1212 393.216393,216
P6P6 32.76832,768 1212 393.216393,216
P11P11 32.76832,768 1212 393.216393,216
P15P15 32.76832,768 1212 393.216393,216
Pool elastici Premium (tutte le configurazioni DTU)Premium Elastic Pools (all DTU configurations) 14.22514,225 1212 170.700170,700
Pool elastici Standard (tutte le configurazioni DTU)Standard Elastic Pools (all DTU configurations) 14.22514,225 1212 170.700170,700
Pool elastici Basic (tutte le configurazioni DTU)Basic Elastic Pools (all DTU configurations) 14.22514,225 1212 170.700170,700

 

 


3.  Dati JSON in SQL Server3.   JSON data in SQL Server

Aggiornamento: 01/02/2018           (Precedente | Successivo)Updated: 2018-02-01           (Previous | Next)

 

Analizzare i dati JSON con query SQLAnalyze JSON data with SQL queries

Se è necessario filtrare o aggregare dati JSON per la creazione di report, è possibile usare OPENJSON per trasformare i dati JSON in formato relazionale.If you must filter or aggregate JSON data for reporting purposes, you can use OPENJSON to transform JSON to relational format. È quindi possibile usare le funzioni predefinite e Transact-SQL standard per preparare i report.You can then use standard Transact-SQL and built-in functions to prepare the reports.

SELECT Tab.Id, SalesOrderJsonData.Customer, SalesOrderJsonData.Date
FROM   SalesOrderRecord AS Tab
          CROSS APPLY
     OPENJSON (Tab.json, N'$.Orders.OrdersArray')
           WITH (
              Number   varchar(200) N'$.Order.Number',
              Date     datetime     N'$.Order.Date',
              Customer varchar(200) N'$.AccountNumber',
              Quantity int          N'$.Item.Quantity'
           )
  AS SalesOrderJsonData
WHERE JSON_VALUE(Tab.json, '$.Status') = N'Closed'
ORDER BY JSON_VALUE(Tab.json, '$.Group'), Tab.DateModified

 

 


4.   Lezione 1: Connessione al motore di database4.   Lesson 1: Connecting to the Database Engine

Aggiornamento: 13/12/2017           (Precedente | Successivo)Updated: 2017-12-13           (Previous | Next)

 

  1. Selezionare Motore di database.Select Database Engine.

    object-explorer

  2. Nella casella Nome server digitare il nome dell'istanza del motore di database.In the Server name box, type the name of the instance of the Database Engine. Per l'istanza predefinita di SQL Server il nome del server è il nome del computer.For the default instance of SQL Server, the server name is the computer name. Per un'istanza denominata di SQL Server, il nome del server è <nome_computer>\<nome_istanza>, ad esempio ACCTG_SRVR\SQLEXPRESS.For a named instance of SQL Server, the server name is the <computer_name>\<instance_name>, such as ACCTG_SRVR\SQLEXPRESS. Lo screenshot seguente mostra la connessione all'istanza predefinita (non denominata) di SQL Server in un computer denominato 'PracticeComputer'.The following screenshot shows connecting to the default (un-named) instance of SQL Server on a computer named 'PracticeComputer'. L'utente attualmente connesso a Windows è Mary dal dominio Contoso.The user logged into Windows is Mary from the Contoso domain. Quando si usa l'autenticazione di Windows non è possibile modificare il nome utente.When using Windows Authentication you cannot change the user name.

    connect-to-server

  3. Fare clic su Connetti.Click Connect.

Nota

In questa esercitazione si presuppone che non si abbia familiarità con SQL Server e che non si abbiano particolari problemi di connessione.This tutorial assumes you are new to SQL Server and have no special problems connecting. Questa esercitazione è semplice e dovrebbe essere sufficiente per la maggior parte degli utenti.This should be sufficient for most people and this keeps this tutorial simple. Per istruzioni dettagliate per la risoluzione dei problemi, vedere Risolvere i problemi di connessione al motore di database di SQL Server.For detailed troubleshooting steps, see Troubleshooting Connecting to the SQL Server Database Engine.

Autorizzazione di connessioni aggiuntiveAuthorizing Additional Connections

Dopo avere stabilito la connessione a SQL Server come amministratore, una delle prime attività da svolgere consiste nell'autorizzare altri utenti a connettersi.Now that you have connected to SQL Server as an administrator, one of your first tasks is to authorize other users to connect. A questo scopo è necessario creare un account di accesso e autorizzare tale account ad accedere a un database come utente.You do this by creating a login and authorizing that login to access a database as a user. È possibile configurare account di accesso con autenticazione di Windows, che usano le credenziali di Windows, o account di accesso con autenticazione di SQL Server, che archiviano le informazioni autenticate in SQL Server e sono indipendenti dalle credenziali di Windows.Logins can be either Windows Authentication logins, which use credentials from Windows, or SQL Server Authentication logins, which store the authentication information in SQL Server and are independent of your Windows credentials. Se possibile, utilizzare l'autenticazione di Windows.Use Windows Authentication whenever possible.

 

 


5.  Gestire le dimensioni del file registro transazioni5.   Manage the size of the transaction log file

Aggiornamento: 17/01/2018           (Precedente | Successivo)Updated: 2018-01-17           (Previous | Next)

 

  • Un incremento della crescita ridotto può generare molti file VLF piccoli e ridurre le prestazioni.A small growth increment can generate too many small VLFs and can reduce performance. Per determinare la distribuzione dei file di log virtuali ottimale per le dimensioni correnti del log delle transazioni di tutti i database in un'istanza specifica e gli incrementi della crescita necessari per ottenere le dimensioni richieste, vedere questo script.To determine the optimal VLF distribution for the current transaction log size of all databases in a given instance, and the required growth increments to achieve the required size, see this script.

  • Un incremento della crescita elevato può generare pochi file VLF di grandi dimensioni e ridurre a sua volta le prestazioni.A large growth increment can generate too few and large VLFs and can also affect performance. Per determinare la distribuzione dei file di log virtuali ottimale per le dimensioni correnti del log delle transazioni di tutti i database in un'istanza specifica e gli incrementi della crescita necessari per ottenere le dimensioni richieste, vedere questo script.To determine the optimal VLF distribution for the current transaction log size of all databases in a given instance, and the required growth increments to achieve the required size, see this script.

  • Anche con l'aumento automatico attivato è possibile che si riceva un messaggio indicante che il log delle transazioni è pieno, se questo non può crescere a sufficienza per soddisfare le esigenze della query.Even with autogrow enabled, you can receive a message that the transaction log is full, if it cannot grow fast enough to satisfy the needs of your query. Per altre informazioni su come modificare l'incremento della crescita, vedere Opzioni per file e filegroup ALTER DATABASE (Transact-SQL)For more information on changing the growth increment, see ALTER DATABASE (Transact-SQL) File and Filegroup options

  • La presenza di più file di log in un database non migliora le prestazioni, perché i file di log delle transazioni non usano il riempimento proporzionale come i file di dati nello stesso gruppo di file.Having multiple log files in a database does not enhance performance in any way, because the transaction log files do not use proportional fill like data files in a same filegroup.

  • È possibile impostare i file di log in modo che vengano compattati automaticamente.Log files can be set to shrink automatically. Tuttavia questa impostazione è sconsigliata e la proprietà del database auto_shrink è FALSE per impostazione predefinita.However this is not recommended, and the auto_shrink database property is set to FALSE by default. Se auto_shrink è impostata su TRUE, la compattazione automatica riduce le dimensioni di un file solo quando più del 25% dello spazio del file risulta inutilizzato.If auto_shrink is set to TRUE, automatic shrinking reduces the size of a file only when more than 25 percent of its space is unused.

 

 


6.   bcp_bind6.   bcp_bind

Aggiornamento: 30/01/2018           (Precedente | Successivo)Updated: 2018-01-30           (Previous | Next)

 

La tabella seguente elenca i tipi di dati enumerati validi e i tipi di dati ODBC C corrispondenti.The following table lists valid enumerated data types and the corresponding ODBC C data types.

eDataTypeeDataType Tipo CC type
SQLTEXTSQLTEXT char *char *
SQLNTEXTSQLNTEXT wchar_t *wchar_t *
SQLCHARACTERSQLCHARACTER char *char *
SQLBIGCHARSQLBIGCHAR char *char *
SQLVARCHARSQLVARCHAR char *char *
SQLBIGVARCHARSQLBIGVARCHAR char *char *
SQLNCHARSQLNCHAR wchar_t *wchar_t *
SQLNVARCHARSQLNVARCHAR wchar_t *wchar_t *
SQLBINARYSQLBINARY unsigned char *unsigned char *
SQLBIGBINARYSQLBIGBINARY unsigned char *unsigned char *
SQLVARBINARYSQLVARBINARY unsigned char *unsigned char *
SQLBIGVARBINARYSQLBIGVARBINARY unsigned char *unsigned char *
SQLBITSQLBIT charchar
SQLBITNSQLBITN charchar
SQLINT1SQLINT1 charchar
SQLINT2SQLINT2 short intshort int
SQLINT4SQLINT4 INTint
SQLINT8SQLINT8 _int64_int64
SQLINTNSQLINTN cbIndicatorcbIndicator
1: SQLINT11: SQLINT1
2: SQLINT22: SQLINT2
4: SQLINT44: SQLINT4
8: SQLINT88: SQLINT8
SQLFLT4SQLFLT4 FLOATfloat
SQLFLT8SQLFLT8 FLOATfloat
SQLFLTNSQLFLTN cbIndicatorcbIndicator
4: SQLFLT44: SQLFLT4
8: SQLFLT88: SQLFLT8
SQLDECIMALNSQLDECIMALN SQL_NUMERIC_STRUCTSQL_NUMERIC_STRUCT
SQLNUMERICNSQLNUMERICN SQL_NUMERIC_STRUCTSQL_NUMERIC_STRUCT
SQLMONEYSQLMONEY DBMONEYDBMONEY
SQLMONEY4SQLMONEY4 DBMONEY4DBMONEY4
SQLMONEYNSQLMONEYN cbIndicatorcbIndicator
4: SQLMONEY44: SQLMONEY4
8: SQLMONEY8: SQLMONEY
SQLTIMENSQLTIMEN SQL_SS_TIME2_STRUCTSQL_SS_TIME2_STRUCT
SQLDATENSQLDATEN SQL_DATE_STRUCTSQL_DATE_STRUCT
SQLDATETIM4SQLDATETIM4 DBDATETIM4DBDATETIM4
SQLDATETIMESQLDATETIME DBDATETIMEDBDATETIME
SQLDATETIMNSQLDATETIMN cbIndicatorcbIndicator
4: SQLDATETIM44: SQLDATETIM4
8: SQLDATETIME8: SQLDATETIME
SQLDATETIME2NSQLDATETIME2N SQL_TIMESTAMP_STRUCTSQL_TIMESTAMP_STRUCT
SQLDATETIMEOFFSETNSQLDATETIMEOFFSETN SQL_SS_TIMESTAMPOFFSET_STRUCTSQL_SS_TIMESTAMPOFFSET_STRUCT
SQLIMAGESQLIMAGE unsigned char *unsigned char *
SQLUDTSQLUDT unsigned char *unsigned char *
SQLUNIQUEIDSQLUNIQUEID SQLGUIDSQLGUID
SQLVARIANTSQLVARIANT Qualsiasi tipo di dati ad eccezione di:Any data type except:
- text- text
- ntext- ntext
- image- image
- varchar(max)- varchar(max)
- varbinary(max)- varbinary(max)
- nvarchar(max)- nvarchar(max)
- xml- xml
- timestamp- timestamp
SQLXMLSQLXML Tipi di dati C supportati:Supported C data types:
- char*- char*
- wchar_t *- wchar_t *
- unsigned char *- unsigned char *

 

 


7.  Guida per la progettazione di indici di SQL Server7.   SQL Server Index Design Guide

Aggiornamento: 02/01/2018           (Precedente | Successivo)Updated: 2018-01-02           (Previous | Next)

 

A partire da SQL Server 2016, è possibile creare un indice columnstore non cluster aggiornabile in una tabella rowstore.Starting with SQL Server 2016, you can create an updatable nonclustered columnstore index on a rowstore table. L'indice columnstore archivia una copia dei dati, pertanto è necessario spazio di archiviazione aggiuntivo.The columnstore index stores a copy of the data so you do need extra storage. Tuttavia, i dati nell'indice columnstore verranno compressi fino a ottenere dimensioni minori rispetto a quanto richiesto per la tabella del rowstore.However, the data in the columnstore index will compress to a smaller size than the rowstore table requires. In questo modo è possibile eseguire allo stesso tempo analisi sull'indice columnstore e transazioni sull'indice rowstore.By doing this, you can run analytics on the columnstore index and transactions on the rowstore index at the same time. Il columnstore viene aggiornato quando i dati nella tabella rowstore vengono modificati. In questo modo entrambi gli indici possono usare gli stessi dati.The column store is updated when data changes in the rowstore table, so both indexes are working against the same data.

A partire da SQL Server 2016, è possibile avere uno o più indici rowstore non cluster per un indice columnstore.Starting with SQL Server 2016, you can have one or more nonclustered rowstore indexes on a columnstore index. Ciò consente di eseguire ricerche efficienti all'interno delle tabelle del columnstore sottostante.By doing this, you can perform efficient table seeks on the underlying columnstore. Sono disponibili anche altre opzioni.Other options become available too. È possibile, ad esempio, applicare un vincolo di chiave primaria tramite un vincolo UNIQUE nella tabella rowstore.For example, you can enforce a primary key constraint by using a UNIQUE constraint on the rowstore table. Di conseguenza, poiché non è possibile inserire un valore non univoco nella tabella rowstore, SQL Server non può inserire il valore nel columnstore.Since an non-unique value will fail to insert into the rowstore table, SQL Server cannot insert the value into the columnstore.

Considerazioni sulle prestazioniPerformance considerations

  • La definizione degli indici columnstore non cluster supporta l'uso di una condizione filtrata.The nonclustered columnstore index definition supports using a filtered condition. Per ridurre al minimo l'impatto sulle prestazioni conseguente all'aggiunta di un indice columnstore in una tabella OLTP, usare una condizione filtrata per creare un indice columnstore non cluster solo sui dati usati meno di frequente del carico di lavoro operativo.To minimize the performance impact of adding a columnstore index on an OLTP table, use a filtered condition to create a nonclustered columnstore index on only the cold data of your operational workload.

  • Una tabella in memoria può avere un solo indice columnstore.An in-memory table can have one columnstore index. È possibile crearlo durante la creazione della tabella o aggiungerlo in un secondo momento con ALTER TABLE (Transact-SQL).You can create it when the table is created or add it later with ALTER TABLE (Transact-SQL). Prima di SQL Server 2016, solamente una tabella basata su disco poteva avere un indice columnstore.Before SQL Server 2016, only a disk-based table could have a columnstore index.

Per altre informazioni, vedere Indici columnstore - Prestazioni delle query .For more information, refer to Columnstore indexes - Query performance.

Linee guida per la progettazioneDesign Guidance

  • Una tabella rowstore può avere un solo indice columnstore non cluster aggiornabile.A rowstore table can have one updateable nonclustered columnstore index. Prima di SQL Server 2014, l'indice columnstore non cluster era un indice di sola lettura.Before SQL Server 2014, the nonclustered columnstore index was read-only.

 

 


8.   sp_execute_external_script (Transact-SQL)8.   sp_execute_external_script (Transact-SQL)

Aggiornamento: 23/01/2018           (Precedente | Successivo)Updated: 2018-01-23           (Previous | Next)

 

Per generare un modello simile tramite Python, è necessario modificare l'identificatore del linguaggio da @language=N'R' a @language = N'Python' e apportare le modifiche necessarie all'argomento @script.To generate a similar model using Python, you would change the language identifier from @language=N'R' to @language = N'Python', and make necessary modifications to the @script argument. In caso contrario, tutti i parametri funzionano allo stesso modo di R.Otherwise, all parameters function the same way as for R.

C. Creare un modello Python e generare punteggi da essoC. Create a Python model and generate scores from it

Questo esempio illustra come usare sp_execute_external_script per generare punteggi in un modello Python semplice.This example illustrates how to use sp_execute_external_script to generate scores on a simple Python model.

CREATE PROCEDURE [dbo].[py_generate_customer_scores]
AS
BEGIN

**Input query to generate the customer data**

DECLARE @input_query NVARCHAR(MAX) = N'SELECT customer, orders, items, cost FROM dbo.Sales.Orders`

EXEC sp_execute_external_script @language = N'Python', @script = N'
import pandas as pd
from sklearn.cluster import KMeans

**Get data from input query**

customer_data = my_input_data

**Define the model**

n_clusters = 4
est = KMeans(n_clusters=n_clusters, random_state=111).fit(customer_data[["orders","items","cost"]])
clusters = est.labels_
customer_data["cluster"] = clusters

OutputDataSet = customer_data
'
, @input_data_1 = @input_query
, @input_data_1_name = N'my_input_data'
WITH RESULT SETS (("CustomerID" int, "Orders" float,"Items" float,"Cost" float,"ClusterResult" float));
END;
GO

Le intestazioni di colonna usate nel codice Python non vengono trasmesse a SQL Server. Usare quindi l'istruzione WITH RESULTS per specificare i nomi di colonna e i tipi di dati che SQL deve usare.Column headings used in Python code are not output to SQL Server; therefore, use the WITH RESULTS statement to specify the column names and data types for SQL to use.

Per il punteggio, è anche possibile usare la funzione nativa PREDICT, che è in genere più veloce, perché consente di evitare la chiamata al runtime di Python o R.For scoring, you can also use the native PREDICT function, which is typically faster because it avoids calling the Python or R runtime.

 

 


9.  Creare chiavi primarie9.   Create Primary Keys

Aggiornamento: 18/01/2018           (Precedente)Updated: 2018-01-18           (Previous)

 

Per creare una chiave primaria con un indice non cluster in una nuova tabellaTo create a primary key with nonclustered index in a new table

  1. In Esplora oggetti connettersi a un'istanza del motore di database.In Object Explorer, connect to an instance of Database Engine.

  2. Sulla barra Standard fare clic su Nuova query.On the Standard bar, click New Query.

  3. Copiare e incollare l'esempio seguente nella finestra delle query e fare clic su Esegui.Copy and paste the following example into the query window and click Execute. Nell'esempio si crea una tabella e si definisce una chiave primaria nella colonna CustomerID e un indice cluster in TransactionID.The example creates a table and defines a primary key on the column CustomerID and a clustered index on TransactionID.

    USE AdventureWorks2012;
    GO
    CREATE TABLE Production.TransactionHistoryArchive1
    (
       CustomerID uniqueidentifier DEFAULT NEWSEQUENTIALID(),
       TransactionID int IDENTITY (1,1) NOT NULL,
       CONSTRAINT PK_TransactionHistoryArchive_TransactionID PRIMARY KEY NONCLUSTERED (uniqueidentifier)
    );
    GO

    -- Now add the clustered index
    CREATE CLUSTERED INDEX CIX_TransactionID ON Production.TransactionHistoryArchive1 (TransactionID);
    GO

Articoli simili su articoli nuovi o aggiornatiSimilar articles about new or updated articles

In questa sezione sono elencati articoli molto simili ad articoli aggiornati di recente in altre aree di interesse all'interno del repository GitHub pubblico di Microsoft: MicrosoftDocs/sql-docs.This section lists very similar articles for recently updated articles in other subject areas, within our public GitHub.com repository: MicrosoftDocs/sql-docs.

Aree di interesse con articoli nuovi o aggiornati di recenteSubject areas that do have new or recently updated articles

Aree di interesse senza articoli nuovi o aggiornati di recenteSubject areas that do not have any new or recently updated articles