sys.databases (Transact-SQL)

Si applica a: sìSQL Server (tutte le versioni supportate) Sìdatabase SQL di Azure SìIstanza gestita di SQL di Azure sìAzure Synapse Analytics sìParallel Data Warehouse

Contiene una riga per ogni database nell'istanza di SQL Server.

Se un database non è o è impostato su e il database è chiuso, i ONLINE valori di alcune colonne possono essere AUTO_CLOSE ON NULL . Se un database è OFFLINE , la riga corrispondente non è visibile agli utenti con privilegi minimi. Per visualizzare la riga corrispondente se il database è , un utente deve disporre almeno dell'autorizzazione a livello di server o OFFLINE ALTER ANY DATABASE dell'autorizzazione nel CREATE DATABASE master database.

Nome colonna Tipo di dati Descrizione
nome sysname Nome del database univoco in un'istanza di SQL Server o in un server database SQL di Azure.
database_id int ID del database univoco in un'istanza di SQL Server o in un server database SQL di Azure.
source_database_id int Non-NULL = ID del database di origine di questo snapshot di database.
NULL = Non è uno snapshot di database.
owner_sid varbinary(85) ID di sicurezza (SID) del proprietario esterno del database, registrato nel server. Per informazioni su chi può essere proprietario di un database, vedere la sezione ALTER AUTHORIZATION per i database di ALTER AUTHORIZATION.
create_date datetime Data di creazione o di ridenominazione del database. Per tempdb, questo valore cambia ogni volta che il server viene riavviato.
compatibility_level tinyint Integer corrispondente alla versione di SQL Server per cui è compatibile il comportamento:

ValoreSi applica a
70SQL Server Da 7.0 a SQL Server 2008
80SQL Server 2000 (8.x) Attraverso SQL Server 2008 R2
90SQL Server 2008 Attraverso SQL Server 2012 (11.x)
100SQL Server (a partire da SQL Server 2008) e database SQL di Azure
110SQL Server (a partire da SQL Server 2012 (11.x)) e database SQL di Azure
120SQL Server (a partire da SQL Server 2014 (12.x)) e database SQL di Azure
130SQL Server (a partire da SQL Server 2016 (13.x)) e database SQL di Azure
140SQL Server (a partire da SQL Server 2017 (14.x)) e database SQL di Azure
150SQL Server (a partire da SQL Server 2019 (15.x)) e database SQL di Azure
nome_regole_di_confronto sysname Regole di confronto per il database. Rappresentano le regole di confronto predefinite nel database.
NULL = Il database non è online o l'opzione AUTO_CLOSE è impostata su ON e il database è chiuso.
user_access tinyint Impostazione per l'accesso utente:
0 = MULTI_USER specificato
1 = SINGLE_USER specificato
2 = RESTRICTED_USER specificato
user_access_desc nvarchar(60) Descrizione dell'impostazione per l'accesso utente.
is_read_only bit 1 = Il database è READ_ONLY
0 = Il database è READ_WRITE
is_auto_close_on bit 1 = AUTO_CLOSE è ON
0 = AUTO_CLOSE è OFF
is_auto_shrink_on bit 1 = AUTO_SHRINK è ON
0 = AUTO_SHRINK è OFF
state tinyint Valore
0 = ONLINE
1 = RESTORING
2 = RIPRISTINO 1
3 = RECOVERY_PENDING 1
4 = SUSPECT
5 = EMERGENZA 1
6 = OFFLINE 1
7 = COPIA 2
10 = OFFLINE_SECONDARY 2

Nota: Per Always On database, eseguire una query sulle database_state colonne o di database_state_desc sys.dm_hadr_database_replica_states.

1 Si applica a: SQL Server (a partire da ) SQL Server 2008 e database SQL di Azure
2 Si applica a: database SQL di Azure Replica a livello geografico attiva
state_desc nvarchar(60) Descrizione dello stato del database. Vedere lo stato.
is_in_standby bit Il database è di sola lettura per il log di ripristino.
is_cleanly_shutdown bit 1 = Il database è stato chiuso normalmente, recupero non necessario all'avvio
0 = Il database non è stato chiuso normalmente, recupero necessario all'avvio
is_supplemental_logging_enabled bit 1 = SUPPLEMENTAL_LOGGING è ON
0 = SUPPLEMENTAL_LOGGING è OFF
snapshot_isolation_state tinyint Stato delle transazioni di isolamento dello snapshot consentite, in base all'impostazione ALLOW_SNAPSHOT_ISOLATION:
0 = Lo stato di isolamento dello snapshot è OFF (valore predefinito). L'isolamento dello snapshot non è consentito.
1 = Lo stato di isolamento dello snapshot è ON. L'isolamento dello snapshot è consentito.
2 = Lo stato di isolamento dello snapshot è in transizione verso lo stato OFF. Tutte le modifiche delle transazioni hanno un numero di versione. Non è possibile avviare nuove transazioni utilizzando l'isolamento dello snapshot. Il database resta in transizione verso lo stato OFF fino a quando tutte le transazioni attive al momento dell'esecuzione di ALTER DATABASE non vengono completate.
3 = Lo stato di isolamento dello snapshot è in transizione verso lo stato ON. Le modifiche delle nuove transazioni hanno un numero di versione. Le transazioni non possono utilizzare l'isolamento dello snapshot fino a quando lo stato di isolamento non diventa 1 (ON). Il database resta in transizione verso lo stato ON fino a quando tutte le transazioni di aggiornamento attive al momento dell'esecuzione di ALTER DATABASE non vengono completate.
snapshot_isolation_state_desc nvarchar(60) Descrizione dello stato delle transazioni di isolamento dello snapshot consentite, in base all'opzione ALLOW_SNAPSHOT_ISOLATION.
is_read_committed_snapshot_on bit 1 = Opzione READ_COMMITTED_SNAPSHOT impostata su ON. Le operazioni di lettura con il livello di isolamento Read committed sono basate sulle analisi snapshot e non acquisiscono blocchi.
0 = Opzione READ_COMMITTED_SNAPSHOT impostata su OFF (impostazione predefinita). Le operazioni di lettura con il livello di isolamento Read committed utilizzano i blocchi di condivisione.
recovery_model tinyint Modello di recupero selezionato:
1 = FULL
2 = BULK_LOGGED
3 = SIMPLE
recovery_model_desc nvarchar(60) Descrizione del modello di recupero selezionato.
page_verify_option tinyint Impostazione dell'opzione PAGE_VERIFY:
0 = NONE
1 = TORN_PAGE_DETECTION
2 = CHECKSUM
page_verify_option_desc nvarchar(60) Descrizione dell'impostazione dell'opzione PAGE_VERIFY.
is_auto_create_stats_on bit 1 = AUTO_CREATE_STATISTICS è ON
0 = AUTO_CREATE_STATISTICS è OFF
is_auto_create_stats_incremental_on bit Indica l'impostazione predefinita per l'opzione incrementale delle statistiche automatiche.
0 = Le statistiche a creazione automatica sono non incrementali
1 = Le statistiche a creazione automatica sono incrementali, se possibile
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2014 (12.x)).
is_auto_update_stats_on bit 1 = AUTO_UPDATE_STATISTICS è ON
0 = AUTO_UPDATE_STATISTICS è OFF
is_auto_update_stats_async_on bit 1 = AUTO_UPDATE_STATISTICS_ASYNC è ON
0 = AUTO_UPDATE_STATISTICS_ASYNC è OFF
is_ansi_null_default_on bit 1 = ANSI_NULL_DEFAULT è ON
0 = ANSI_NULL_DEFAULT è OFF
is_ansi_nulls_on bit 1 = ANSI_NULLS è ON
0 = ANSI_NULLS è OFF
is_ansi_padding_on bit 1 = ANSI_PADDING è ON
0 = ANSI_PADDING è OFF
is_ansi_warnings_on bit 1 = ANSI_WARNINGS è ON
0 = ANSI_WARNINGS è OFF
is_arithabort_on bit 1 = ARITHABORT è ON
0 = ARITHABORT è OFF
is_concat_null_yields_null_on bit 1 = CONCAT_NULL_YIELDS_NULL è ON
0 = CONCAT_NULL_YIELDS_NULL è OFF
is_numeric_roundabort_on bit 1 = NUMERIC_ROUNDABORT è ON
0 = NUMERIC_ROUNDABORT è OFF
is_quoted_identifier_on bit 1 = QUOTED_IDENTIFIER è ON
0 = QUOTED_IDENTIFIER è OFF
is_recursive_triggers_on bit 1 = RECURSIVE_TRIGGERS è ON
0 = RECURSIVE_TRIGGERS è OFF
is_cursor_close_on_commit_on bit 1 = CURSOR_CLOSE_ON_COMMIT è ON
0 = CURSOR_CLOSE_ON_COMMIT è OFF
is_local_cursor_default bit 1 = CURSOR_DEFAULT è locale
0 = CURSOR_DEFAULT è globale
is_fulltext_enabled bit 1 = La funzionalità full-text è abilitata per il database
0 = La funzionalità full-text è disabilitata per il database
is_trustworthy_on bit 1 = Database contrassegnato come attendibile
0 = Database non contrassegnato come attendibile
Per impostazione predefinita, i database ripristinati o collegati non dispongono dell'attendibilità non abilitata.
is_db_chaining_on bit 1 = Il concatenamento della proprietà tra database è impostato su ON
0 = Il concatenamento della proprietà tra database è impostato su OFF
is_parameterization_forced bit 1 = La parametrizzazione è FORCED
0 = La parametrizzazione è SIMPLE
is_master_key_encrypted_by_server bit 1 = Il database include una chiave master crittografata
0 = Il database non include una chiave master crittografata
is_query_store_on bit 1 = l'archivio query è abilitato per questo database. Selezionare sys.database_query_store_options per visualizzare lo stato dell'archivio query.
0 = l'archivio query non è abilitato
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2016 (13.x)).
is_published bit 1 = Database di pubblicazione in una topologia di replica snapshot o transazionale
0 = Il database non è un database di pubblicazione
is_subscribed bit Questa colonna non viene utilizzata. Restituirà sempre 0, indipendentemente dallo stato del sottoscrittore del database.
is_merge_published bit 1 = Database di pubblicazione in una topologia di replica di tipo merge
0 = Il database non è un database di pubblicazione in una topologia di replica di tipo merge
is_distributor bit 1 = Database di distribuzione per una topologia di replica
0 = Il database non è un database di distribuzione per una topologia di replica
is_sync_with_backup bit 1 = Database contrassegnato per la sincronizzazione della replica con backup
0 = Database non contrassegnato per la sincronizzazione della replica con backup
service_broker_guid uniqueidentifier Identificatore di Service Broker per questo database. Utilizzato come broker_instance della destinazione nella tabella di routing.
is_broker_enabled bit 1 = Il broker nel database sta inviando e ricevendo messaggi.
0 = Tutti i messaggi inviati resteranno nella coda di trasmissione e i messaggi ricevuti non verranno inseriti nelle code in questo database.
Per impostazione predefinita, Service Broker è disabilitato per i database ripristinati o collegati, L'eccezione è rappresentata dal mirroring del database, in cui Service Broker viene abilitato dopo il failover.
log_reuse_wait tinyint Il riutilizzo dello spazio del log delle transazioni è attualmente in attesa di uno degli elementi seguenti al momento dell'ultimo checkpoint. Per una spiegazione più dettagliata di questi valori, vedere Log delle transazioni.
Valore
0 = Nessuno
1 = Checkpoint (quando un database include un filegroup di dati ottimizzato per la memoria, è consigliabile che la colonna log_reuse_wait indichi checkpoint o ) xtp_checkpoint 1
2 = Backup del log 1
3 = Backup o ripristino attivo 1
4 = Transazione attiva 1
5 = Mirroring del database 1
6 = Replica 1
7 = Creazione di snapshot del database 1
8 = Analisi del log
9 = Una Always On replica secondaria di Gruppi di disponibilità applica i record del log delle transazioni di questo database a un database secondario corrispondente. 2
9 = Altro (temporaneo) 3
10 = Solo per uso interno 2
11 = Solo per uso interno 2
12 = Solo per uso interno 2
13 = Pagina meno recente 2
14 = Altro 2
16 = XTP_CHECKPOINT (quando un database include un filegroup di dati ottimizzati per la memoria, è consigliabile che la colonna indichi log_reuse_wait checkpoint o ) xtp_checkpoint 4
17 = Analisi slog quando ripristino accelerato del database viene usato 5

1 Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2008 )
2 Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2012 (11.x) )
3 Si applica a: SQL Server (fino a e incluso SQL Server 2008 R2 )
4 Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2014 (12.x) )
5 Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2019 (15.x) )
log_reuse_wait_desc nvarchar(60) La descrizione del riutilizzo dello spazio del log delle transazioni è attualmente in attesa come ultimo checkpoint. Valori possibili:
NOTHING
CHECKPOINT
LOG_BACKUP
ACTIVE_BACKUP_OR_RESTORE
ACTIVE_TRANSACTION
DATABASE_MIRRORING
REPLICA
DATABASE_SNAPSHOT_CREATION
LOG_SCAN
AVAILABILITY_REPLICA
OLDEST_PAGE
XTP_CHECKPOINT
SLOG_SCAN
is_date_correlation_on bit 1 = DATE_CORRELATION_OPTIMIZATION è ON
0 = DATE_CORRELATION_OPTIMIZATION è OFF
is_cdc_enabled bit 1 = Database abilitato per l'acquisizione dei dati delle modifiche. Per altre informazioni, vedere sys.sp_cdc_enable_db (Transact-SQL).
is_encrypted bit Indica se il database è crittografato (riflette l'ultimo stato impostato usando la ALTER DATABASE SET ENCRYPTION clausola ). I possibili valori sono i seguenti:
1 = Crittografato
0 = Non crittografato
Per altre informazioni sulla crittografia del database, vedere Transparent Data Encryption (TDE).
Se è in corso la decrittografia del database, is_encrypted viene visualizzato il valore 0. È possibile visualizzare lo stato del processo di crittografia usando la sys.dm_database_encryption_keys a gestione dinamica.
is_honor_broker_priority_on bit Indica se il database rispetta le priorità di conversazione (riflette l'ultimo stato impostato usando la ALTER DATABASE SET HONOR_BROKER_PRIORITY clausola ). I possibili valori sono i seguenti:
1 = HONOR_BROKER_PRIORITY è ON
0 = HONOR_BROKER_PRIORITY è OFF
Per impostazione predefinita, i database ripristinati o collegati hanno la priorità broker disattivata.
replica_id uniqueidentifier Identificatore univoco della replica di disponibilità di Gruppi di disponibilità AlwaysOn locale del gruppo di disponibilità, se presente, di cui fa parte il database.
NULL = il database non fa parte di una replica di disponibilità di un gruppo di disponibilità.
Si applica a: SQL Server (SQL Server 2012 (11.x) e versioni successive) e database SQL di Azure
group_database_id uniqueidentifier Identificatore univoco del database all'interno Always On gruppo di disponibilità, se presente, a cui partecipa il database. group_database_id è lo stesso per questo database nella replica primaria e in ogni replica secondaria in cui il database è stato unito in join al gruppo di disponibilità.
NULL = il database non fa parte di una replica di disponibilità in alcun gruppo di disponibilità.
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2012 (11.x)) e database SQL di Azure
resource_pool_id int L'ID del pool di risorse per cui è stato eseguito il mapping al database. Questa pool di risorse controlla la memoria totale disponibile alle tabelle ottimizzate per la memoria nel database.
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2014 (12.x) )
default_language_lcid smallint Indica l'ID locale (LCID) della lingua predefinita di un database indipendente.
Nota: Funziona come l'opzione di configurazione del server Configure the default language di sp_configure . Questo valore è Null per un database non indipendente.
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2012 (11.x)) e database SQL di Azure
default_language_name nvarchar(128) Indica la lingua predefinita di un database indipendente.
Questo valore è Null per un database non indipendente.
Si applica a: SQL Server (SQL Server 2012 (11.x) e versioni successive) e database SQL di Azure
default_fulltext_language_lcid int Indica l'ID delle impostazioni locali (lcid) della lingua full-text predefinita del database indipendente.
Nota: Funzioni come impostazione predefinita Configurare l'opzione di configurazione del server default full-text language di sp_configure . Questo valore è Null per un database non indipendente.
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2012 (11.x)) e database SQL di Azure
default_fulltext_language_name nvarchar(128) Indica la lingua full-text predefinita del database indipendente.
Questo valore è Null per un database non indipendente.
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2012 (11.x)) e database SQL di Azure
is_nested_triggers_on bit Indica se nel database indipendente sono consentiti trigger nidificati.
0 = I trigger nidificati non sono consentiti
1 = I trigger nidificati sono consentiti
Nota: Funzioni come l'opzione di configurazione del server nested triggers di sp_configure . Questo valore è Null per un database non indipendente. Per altre informazioni, vedere sys.configurations (Transact-SQL) .
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2012 (11.x)) e database SQL di Azure
is_transform_noise_words_on bit Indica se le parole non significative devono essere trasformate nel database indipendente.
0 = Le parole non significative non devono essere trasformate.
1 = Le parole non significative devono essere trasformate.
Nota: Funziona come opzione di configurazione del server transform noise words di sp_configure . Questo valore è Null per un database non indipendente. Per altre informazioni, vedere sys.configurations (Transact-SQL) .
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2012 (11.x) )
two_digit_year_cutoff smallint Indica un valore di un numero compreso tra 1753 e 9999 per rappresentare l'anno di cambio data per l'interpretazione degli anni a due cifre come anni a quattro cifre.
Nota: Funziona come l'opzione di configurazione del server Configure the two digit year cutoff di sp_configure . Questo valore è Null per un database non indipendente. Per altre informazioni, vedere sys.configurations (Transact-SQL) .
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2012 (11.x)) e database SQL di Azure
containment tinyint not null Indica lo stato di indipendenza del database.
0 = L'indipendenza del database è disabilitata. Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2012 (11.x)) e database SQL di Azure
1 = il database è in contenimento parziale Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2012 (11.x) )
containment_desc nvarchar(60) not null Indica lo stato di indipendenza del database.
NONE = Database legacy (zero indipendenza)
PARTIAL = Database parzialmente indipendente
Si applica a: SQL Server (SQL Server 2012 (11.x) e versioni successive) e database SQL di Azure
target_recovery_time_in_seconds int Tempo stimato, in secondi, per il recupero del database. Ammette valori Null.
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2012 (11.x)) e database SQL di Azure
delayed_durability int Impostazione di durabilità ritardata:
0 = DISABLED
1 = CONSENTITO
2 = FORCED
Per altre informazioni, vedere Controllo della durabilità delle transazioni.
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2014 (12.x)) e database SQL di Azure.
delayed_durability_desc nvarchar(60) Impostazione di durabilità ritardata:
DISABLED
ALLOWED
FORCED
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2014 (12.x)) e database SQL di Azure.
is_memory_optimized_elevate_to_snapshot_on bit Le tabelle con ottimizzazione per la memoria sono accessibili tramite l'isolamento SNAPSHOT quando l'impostazione della sessione HIGH TRANSACTION ISOLATION LEVEL è impostata su un livello di isolamento inferiore, READ COMMITTED o READ UNCOMMITTED.
1 = Il livello di isolamento minimo è SNAPSHOT.
0 = Il livello di isolamento non è elevato.
is_federation_member bit Indica se il database è un membro di una federazione.
Si applica a: database SQL di Azure
is_remote_data_archive_enabled bit Indica se il database è stato allungato.
0 = Il database non è abilitato per l'estensione.
1 = Il database è abilitato per l'estensione.
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2016 (13.x) )
Per altre informazioni, vedere Stretch Database.
is_mixed_page_allocation_on bit Indica se tabelle e indici nel database possono allocare pagine iniziali da extent misti.
0 = Le tabelle e gli indici nel database allocano sempre le pagine iniziali da extent uniformi.
1 = Le tabelle e gli indici nel database possono allocare pagine iniziali da extent misti.
Per altre informazioni, vedere SET MIXED_PAGE_ALLOCATION l'opzione opzioni ALTER DATABASE SET (Transact-SQL).
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2016 (13.x) )
is_temporal_history_retention_enabled bit Indica se l'attività di pulizia dei criteri di conservazione temporale è abilitata.

1 = la conservazione temporale è abilitata
0 = la conservazione temporale è disabilitata
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2017 (14.x)) e database SQL di Azure
catalog_collation_type int Impostazione delle regole di confronto del catalogo:
0 = DATABASE_DEFAULT
2 = SQL_Latin_1_General_CP1_CI_AS
Si applica a: database SQL di Azure
catalog_collation_type_desc nvarchar(60) Impostazione delle regole di confronto del catalogo:
DATABASE_DEFAULT
SQL_Latin_1_General_CP1_CI_AS
Si applica a: database SQL di Azure
physical_database_name nvarchar(128) Per SQL Server , nome fisico del database. Per database SQL di Azure , un ID comune per i database in un server.
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2019 (15.x)) e database SQL di Azure
is_result_set_caching_on bit Indica se la memorizzazione nella cache del set di risultati è abilitata.
1 = la memorizzazione nella cache del set di risultati è abilitata
0 = la memorizzazione nella cache del set di risultati è disabilitata
Si applica a: Azure Synapse Analytics Gen2. Durante l'implementazione di questa funzionalità in tutte le aree, controllare la versione distribuita nell'istanza e le note sulla versione di Azure Synapse più recenti e la pianificazione dell'aggiornamento di Gen2 per la disponibilità delle funzionalità.
is_accelerated_database_recovery_on bit Indica se ripristino accelerato del database (ADR) è abilitato.
1 = AdR è abilitato
0 = ADR disabilitato
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2019 (15.x)) e database SQL di Azure
is_tempdb_spill_to_remote_store bit Indica se lo spill di tempdb nell'archivio remoto è abilitato.
1 = abilitato
0 = disabilitato
Si applica a: Azure Synapse Analytics Gen2. Durante l'implementazione di questa funzionalità in tutte le aree, controllare la versione distribuita nell'istanza e le note sulla versione di Azure Synapse più recenti e la pianificazione dell'aggiornamento di Gen2 per la disponibilità delle funzionalità.
is_stale_page_detection_on bit Indica se il rilevamento delle pagine non aggiornato è abilitato.
1 = il rilevamento delle pagine non aggiornato è abilitato
0 = Il rilevamento delle pagine non aggiornato è disabilitato
Si applica a: Azure Synapse Analytics Gen2. Durante l'implementazione di questa funzionalità in tutte le aree, controllare la versione distribuita nell'istanza e le note sulla versione Azure Synapse più recenti e la pianificazione dell'aggiornamento di Gen2 per la disponibilità delle funzionalità.
is_memory_optimized_enabled bit Indica se alcune funzionalità In-Memory, ad esempio pool di bufferibrido, sono abilitate per il database. Non riflette lo stato di disponibilità o configurazione di OLTP in memoria.
1 = sono abilitate le funzionalità ottimizzate per la memoria
0 = le funzionalità ottimizzate per la memoria sono disabilitate
Si applica a: SQL Server (a partire da SQL Server 2019 (15.x)) e database SQL di Azure
is_ledger_on bit Indica un database di contabilitàgenerale, ovvero un database in cui tutte le tabelle utente sono tabelle di contabilità generale (tutto il database dei clienti è evidente da manomissioni).

Si applica a: database SQL di Azure

Autorizzazioni

Se il chiamante di non è il proprietario del database e il database non è o , le autorizzazioni minime necessarie per visualizzare la riga corrispondente sono o l'autorizzazione a livello di server o l'autorizzazione sys.databases master nel tempdb ALTER ANY DATABASE VIEW ANY DATABASE CREATE DATABASE master database. Il database a cui è connesso il chiamante può sempre essere visualizzato in sys.databases .

Importante

Per impostazione predefinita, il ruolo pubblico dispone VIEW ANY DATABASE dell'autorizzazione che consente a tutti gli account di accesso di visualizzare le informazioni sul database. Per impedire a un account di accesso di rilevare un database, l'autorizzazione REVOKE di o VIEW ANY DATABASE l'autorizzazione per singoli account di public DENY VIEW ANY DATABASE accesso.

database SQL di Azure Osservazioni

In database SQL di Azure questa vista è disponibile nel database e nei database master utente. Nel master database questa vista restituisce le informazioni sul database e su tutti i database master utente nel server. In un database utente questa vista restituisce informazioni solo sul database corrente e sul database master.

Utilizzare la vista sys.databases nel database master del server del database SQL di Azure in cui viene creato il nuovo database. Dopo l'avvio della copia del database, è possibile eseguire query sulle viste e dal database del server di destinazione per recuperare altre informazioni sullo sys.databases sys.dm_database_copies stato della master copia.

Esempi

R. Eseguire una query sulla vista sys.databases

Nell'esempio seguente vengono restituite alcune delle colonne disponibili nella sys.databases vista.

SELECT name, user_access_desc, is_read_only, state_desc, recovery_model_desc  
FROM sys.databases;  

B. Verificare lo stato di copia in Database SQL

Nell'esempio seguente viene eseguita una query sys.databases sulle viste e per restituire informazioni su sys.dm_database_copies un'operazione di copia del database.

Si applica a: database SQL di Azure

-- Execute from the master database.  
SELECT a.name, a.state_desc, b.start_date, b.modify_date, b.percent_complete  
FROM sys.databases AS a  
INNER JOIN sys.dm_database_copies AS b ON a.database_id = b.database_id  
WHERE a.state = 7;  

C. Controllare lo stato dei criteri di conservazione temporali in Database SQL

Nell'esempio seguente viene eseguita una query sys.databases su per restituire informazioni se l'attività di pulizia della conservazione temporale è abilitata. Tenere presente che dopo l'operazione di ripristino la conservazione temporale è disabilitata per impostazione predefinita. Usare ALTER DATABASE per abilitarlo in modo esplicito.

Si applica a: database SQL di Azure

-- Execute from the master database.  
SELECT a.name, a.is_temporal_history_retention_enabled 
FROM sys.databases AS a;

Passaggi successivi