Gestire Spazi di archiviazione diretta in VMMManage Storage Spaces Direct in VMM

Importante

Questa versione di Virtual Machine Manager (VMM) ha raggiunto la fine del supporto. È consigliabile eseguire l'aggiornamento a VMM 2019.This version of Virtual Machine Manager (VMM) has reached the end of support, we recommend you to upgrade to VMM 2019.

Questi articolo offre una panoramica di Spazi di archiviazione diretta (S2D) e della relativa distribuzione nell'infrastruttura di System Center Virtual Machine Manager (VMM).This article provides an overview of Storage Spaces Direct (S2D), and how it's deployed in the System Center - Virtual Machine Manager (VMM) fabric.

Spazi di archiviazione diretta (S2D) è stato introdotto in Windows Server 2016Storage Spaces Direct (S2D) was introduced in Windows Server 2016. e consente di raggruppare le unità di archiviazione fisica in pool di archiviazione virtuale per virtualizzare l'archiviazione.It groups physical storage drives into virtual storage pools, to provide virtualized storage. Con l'archiviazione virtualizzata è possibile:With virtualized storage you can:

  • Gestire più origini fisiche di archiviazione come singola entità virtuale.Manage multiple physical storage sources as a single virtual entity.
  • Ottenere un sistema di archiviazione conveniente, con o senza dispositivi di archiviazione esterni.Get inexpensive storage, with and without external storage devices.
  • Raccogliere tipi diversi di archiviazione in un unico pool di archiviazione virtuale.Gather different types of storage into a single virtual storage pool
  • Effettuare facilmente il provisioning dell'archiviazione ed espandere l'archiviazione virtualizzata su richiesta aggiungendo nuove unità.Easily provision storage, and expand virtualized storage on demand by adding new drives.

FunzionamentoHow does it work?

S2D crea pool di archiviazione dall'archiviazione collegata a nodi specifici in un cluster di Windows Server.S2D creates pools of storage from storage that's attached to specific nodes in a Windows Server cluster. Lo spazio di archiviazione può essere interno al nodo o basato su dispositivi disco collegati direttamente a un singolo nodo.The storage can be internal on the node, or disk devices that are directly attached to a single node. Le unità di archiviazione supportate includono NVMe, unità SSD connesse con SATA o SAS e unità disco rigido.Supported storage drives include NVMe, SSD connected via SATA or SAS, and HDD. Altre informazioni.Learn more.

  • Quando viene abilitato in un cluster Windows Server, S2D individua automaticamente le risorse di archiviazione idonee e le aggiunge a un pool di archiviazione per il cluster.When you enable S2D on a Windows Server cluster, S2D automatically discovers eligible storage, and adds it to a storage pool for the cluster.
  • S2D crea anche una cache di archiviazione predefinita sul lato server per ottimizzare le prestazioni.S2D also creates a built-in server-side storage cache to maximize performance. Le unità più veloci vengono usate per la memorizzazione nella cache e le rimanenti vengono usate per la capacità.The fastest drives are used for caching, and the remaining drives for capacity. Altre informazioni sulla cache.Learn more about the cache.
  • Creare volumi da un pool di archiviazione.You create volumes from a storage pool. Con la creazione di un volume, si crea il disco virtuale (spazio di archiviazione), che viene formattato e partizionato, aggiunto al cluster e convertito in un volume condiviso del cluster.Creating a volume creates the virtual disk (storage space), partitions and formats it, adds it to the cluster, and converts it to a clustered shared volumes (CSV).
  • Configurare diversi livelli di tolleranza di errore per un volume, per specificare in che modo vengono distribuiti i dischi virtuali nei dischi fisici del pool, usando SMB 3.0.You configure different levels of fault tolerance for a volume, to specify how virtual disks are spread across physical disks in the pool, using SMB 3.0. È possibile configurare un volume senza resilienza o con resilienza mirror o parità.You can configure a volume with no resiliency, or with mirror or parity resilience. Altre informazioni.Learn more.

Distribuzione convergente e non convergenteConverged and non-converged deployment

Un cluster che esegue S2D può essere distribuito in due modi:A cluster running S2D can be deployed in a couple of ways:

  • Distribuzione iperconvergente: le funzionalità di elaborazione Hyper-V e di archiviazione S2D sono eseguite nello stesso cluster, senza separazione.Hyper-converged deployment: Hyper-V compute and S2D storage run within the same cluster, with no separation between them. Si ottiene così la scalabilità simultanea delle risorse di calcolo e archiviazione.This provides simultaneous scaling of compute and storage resources.
  • Distribuzione disaggregata: le risorse di calcolo vengono eseguite in un unico cluster Hyper-V.Disaggregated deployment: Compute resources run on one Hyper-V cluster. L'archiviazione S2D viene eseguita in un cluster diverso.S2D storage runs on a different cluster. La scalabilità dei cluster viene gestita separatamente per ottimizzare la gestione.You scale the clusters separately for finely tuned management.

Distribuzione iperconvergenteHyper-converged deployment

Di seguito è rappresentato un esempio di distribuzione iperconvergente:Here's an illustration for hyper-converged deployment

Con iperconvergenza

Figura 1: distribuzione iperconvergenteFigure 1: Hyper-converged deployment

  • I file della macchina virtuale vengono archiviati in volumi condivisi del cluster locali.VM files are stored on local CSVs.
  • Le condivisioni di file e SMB non vengono usate.File shares and SMB aren't used.
  • Quando i volumi condivisi cluster di S2D sono disponibili, effettuarne il provisioning come per qualsiasi altra distribuzione di Hyper-V.After S2D CSV volumes are available, you provision them as you would any other Hyper-V deployment.
  • La scalabilità del cluster di elaborazione Hyper-V e della relativa archiviazione S2D vengono gestite insieme.You scale the Hyper-V compute cluster together with its S2D storage.

Distribuzione disaggregataDisaggregated deployment

Di seguito è rappresentato un esempio di distribuzione disaggregata:Here's an illustration for disaggregated deployment

Disaggregata

Figura 2: distribuzione disaggregataFigure 2: Disaggregated deployment

  • Le condivisioni di file vengono create nei volumi condivisi del cluster di S2D.File shares are created on the S2D CSVs.
  • Le macchine virtuali Hyper-V sono configurate per archiviare i file nel rispettivo file server di scalabilità orizzontale e consentire l'accesso con SMB 3.0.Hyper-V VMs are configured to store their files on the scaled-out file server (SOFS), and accessed using SMB 3.0.
  • Ridimensionare i cluster del file server di scalabilità orizzontale e di Hyper-V separatamente per ottimizzare la gestione.You scale the Hyper-V and SOFS clusters separately for finely tuned management. Ad esempio, i nodi di calcolo potrebbero essere quasi alla capacità massima per il numero di VM, ma i nodi di archiviazione potrebbero avere una capacità in eccesso di IOPS e del disco in modo da aggiungere solo i nodi di calcolo aggiuntivi.For example, compute nodes might be near full capacity for the number of VMs, but storage nodes might have excess disk and IOPS capacity, so you add only additional compute nodes.

Passaggi successiviNext steps

Distribuire un cluster S2D iperconvergenteDeploy a hyper-converged S2D cluster