Risolvere i problemi di distribuzione durante la creazione di una nuova Windows virtuale in Azure

Quando si tenta di creare una nuova macchina virtuale di Azure, gli errori comuni che si verificano sono errori di provisioning o errori di allocazione.

  • Un errore di provisioning si verifica quando l'immagine del sistema operativo non viene caricata a causa di passaggi preparatori non corretti o a causa della selezione delle impostazioni errate durante l'acquisizione dell'immagine dal portale.
  • Un errore di allocazione si verifica quando il cluster o l'area geografica non dispone di risorse disponibili o non è in grado di supportare le dimensioni della macchina virtuale richieste.

Se il problema di Azure non viene risolto in questo articolo, visitare i forum di Azure su MSDN e Stack Overflow. Puoi pubblicare il tuo problema in questi forum o pubblicare post @AzureSupport su Twitter. È anche possibile inviare una richiesta di supporto di Azure. Per inviare una richiesta di supporto, nella pagina supporto di Azure seleziona Ottieni supporto.

Raccogliere i log attività

Per avviare la risoluzione dei problemi, raccogliere i log attività per identificare l'errore associato al problema. I collegamenti seguenti contengono informazioni dettagliate sul processo da seguire.

Visualizzare le operazioni di distribuzione

Visualizzare i log attività per gestire le risorse di Azure

Problema: immagine personalizzata; errori di provisioning

Se si carica o acquisisce un'immagine di macchina virtuale generalizzata come immagine di macchina virtuale specializzata o viceversa, si verificano errori di provisioning. Il primo causerà un errore di timeout di provisioning e il secondo causerà un errore di provisioning. Per distribuire l'immagine personalizzata senza errori, devi assicurarti che il tipo dell'immagine non cambi durante il processo di acquisizione.

Nella tabella seguente sono elencate le possibili combinazioni di immagini generalizzate e specializzate, il tipo di errore che si verifica e le operazioni necessarie per correggere gli errori.

Nella tabella seguente sono elencate le possibili combinazioni di caricamento e acquisizione di immagini del sistema operativo Windows generalizzate (gen.) e specializzate (specifiche). Le combinazioni che verranno evase senza errori sono indicate da Y e quelle che genereranno errori sono indicate da un N. Le cause e le soluzioni per i diversi errori che verranno eseguiti sono indicate sotto la tabella.

Sistema operativo Upload specifiche. Upload gen. Specifica di acquisizione. Generazione di acquisizione.
Windows gen. N1 Y N3 Y
Windows specifiche. Y N2 Y N4

Y: Se il sistema operativo Windows generalizzato e viene caricato e/o acquisito con l'impostazione generalizzata, non ci saranno errori. Analogamente, se il sistema operativo è Windows specializzato e viene caricato e/o acquisito con l'impostazione specializzata, non ci saranno errori.

Upload Errori:

N 1: Se il sistema operativo è Windows generalizzato e viene caricato come specializzato, si riceverà un errore di timeout di provisioning con la macchina virtuale bloccata nella schermata della Configurazione configurazione utente.

N 2: Se il sistema operativo è Windows specializzato e viene caricato come generalizzato, si riceverà un errore di provisioning con la macchina virtuale bloccata nella schermata della Configurazione guidata perché la nuova macchina virtuale è in esecuzione con il nome computer, il nome utente e la password originali.

Risoluzione

Per risolvere entrambi questi errori, utilizzare Add-AzVhdper caricare il disco rigido virtuale originale, disponibile in locale, con la stessa impostazione del sistema operativo (generalizzato/specializzato). Per eseguire il caricamento come generalizzato, ricordarsi di eseguire prima sysprep.

Errori di acquisizione:

N 3: Se il sistema operativo è Windows generalizzato e viene acquisito come specializzato, si otterrà un errore di timeout di provisioning perché la macchina virtuale originale non è utilizzabile perché è contrassegnata come generalizzata.

N 4: Se il sistema operativo è Windows specializzato e viene acquisito come generalizzato, si riceverà un errore di provisioning perché la nuova macchina virtuale è in esecuzione con il nome computer, il nome utente e la password originali. Inoltre, la macchina virtuale originale non è utilizzabile perché è contrassegnata come specializzata.

Risoluzione

Per risolvere entrambi questi errori, eliminare l'immagine corrente dal portale e ricavarla dai dischi rigidi virtuali correnti con la stessa impostazione del sistema operativo (generalizzato/specializzato).

Problema: immagine personalizzata/raccolta/marketplace; errore di allocazione

Questo errore si verifica in situazioni in cui la nuova richiesta di macchina virtuale viene aggiunta a un cluster che non supporta la dimensione della macchina virtuale richiesta o non dispone di spazio disponibile per la richiesta.

Causa 1: Il cluster non è in grado di supportare le dimensioni della macchina virtuale richieste.

Risoluzione 1:

  • Ritentare la richiesta usando una macchina virtuale di dimensioni inferiori.
  • Se le dimensioni della macchina virtuale richiesta non possono essere modificate:
    • Arrestare tutte le macchine virtuali nel set di disponibilità. Fare clic su Gruppi di risorse il gruppo di risorse Risorse set di > > > disponibilità Macchine > virtuali > arrestare la macchina > virtuale.
    • Dopo l'arresto di tutte le macchine virtuali, creare la nuova macchina virtuale nelle dimensioni desiderate.
    • Avviare prima la nuova macchina virtuale e quindi selezionare ognuna delle macchine virtuali arrestate e fare clic su Avvia.

Causa 2: Il cluster non dispone di risorse gratuite.

Risoluzione 2:

  • Ritentare la richiesta in un secondo momento.
  • Se la nuova macchina virtuale può far parte di un set di disponibilità diverso
    • Creare una nuova macchina virtuale in un set di disponibilità diverso (nella stessa area geografica).
    • Aggiungere la nuova macchina virtuale alla stessa rete virtuale.

Problemi principali

I seguenti problemi principali possono aiutare a risolvere il problema. Per avviare la risoluzione dei problemi, eseguire la procedura seguente:

Il cluster non è in grado di supportare le dimensioni della macchina virtuale richieste

  • Ritentare la richiesta usando una macchina virtuale di dimensioni inferiori.
  • Se le dimensioni della macchina virtuale richiesta non possono essere modificate:
    • Arrestare tutte le macchine virtuali nel set di disponibilità. Fare clic su Gruppi di > il gruppo di risorse > risorse > il set di disponibilità > Macchine virtuali > la macchina virtuale > Arresta.
    • Dopo l'arresto di tutte le macchine virtuali, creare la macchina virtuale nelle dimensioni desiderate.
    • Avviare prima la nuova macchina virtuale e quindi selezionare ognuna delle macchine virtuali arrestate e fare clic su Avvia.

Il cluster non dispone di risorse gratuite

  • Ritentare la richiesta in un secondo momento.
  • Se la nuova macchina virtuale può far parte di un set di disponibilità diverso
    • Creare una macchina virtuale in un set di disponibilità diverso (nella stessa area geografica).
    • Aggiungere la nuova macchina virtuale alla stessa rete virtuale.

Domande frequenti

Come posso usare e distribuire un'immagine client Windows in Azure?

È possibile usare Windows 7, Windows 8 o Windows 10 in Azure per scenari di sviluppo/test se si dispone di un abbonamento Visual Studio (in precedenza MSDN) appropriato. Questo articolo descrive i requisiti di idoneità per l'esecuzione Windows client in Azure e gli usi delle immagini della raccolta di Azure.

Come è possibile distribuire una macchina virtuale tramite hub (Hybrid Use Benefit)?

Esistono un paio di modi diversi per distribuire Windows virtuali con il vantaggio di utilizzo ibrido di Azure.

Per una sottoscrizione Enterprise Agreement:For an Enterprise Agreement subscription:

  • Distribuire macchine virtuali da immagini marketplace specifiche preconfigurato con Azure Hybrid Use Benefit.

Per Enterprise contratto:

  • Upload una macchina virtuale personalizzata e la distribuzione usando un modello di Gestione risorse o un Azure PowerShell.

Per altre informazioni, vedere le risorse seguenti:

Come attivare il credito mensile per Visual studio Enterprise (BizSpark)

Per attivare il credito mensile, vedere questo articolo.

Come aggiungere Enterprise sviluppo/test al Enterprise Agreement (EA) per ottenere l'accesso alle immagini client Di Windows?

La possibilità di creare sottoscrizioni basate sull'offerta di sviluppo/test di Enterprise è limitata ai proprietari di account a cui è stata concessa l'autorizzazione da un amministratore Enterprise account. Il proprietario dell'account crea sottoscrizioni tramite il portale degli account di Azure e quindi deve aggiungere sottoscrittori Visual Studio come co-amministratori. In modo che possano gestire e usare le risorse necessarie per lo sviluppo e il testing. Per ulteriori informazioni, vedere Enterprise Dev/Test.

Driver mancanti per la macchina virtuale Windows serie N

Le istruzioni per installare i driver Windows macchine virtuali basate su Windows sono disponibili qui.

Non è possibile trovare un'istanza gpu all'interno della macchina virtuale N-Series

Per sfruttare le funzionalità GPU delle macchine virtuali azure serie N, è necessario installare i driver grafici in ogni macchina virtuale dopo la distribuzione. Le informazioni sulla configurazione dei driver sono disponibili qui.

Le macchine virtuali N-Series sono disponibili nella mia area geografica?

Puoi controllare la disponibilità dalla tabella Prodotti disponibili perarea geografica e i prezzi qui.

Quali immagini client è possibile usare e distribuire in Azure e come ottenerle?

È possibile usare Windows 7, Windows 8 o Windows 10 in Azure per scenari di sviluppo/test purché si abbia un abbonamento Visual Studio (in precedenza MSDN).

  • Windows 10 immagini sono disponibili dalla raccolta di Azure all'interno delle offerte di sviluppo/test idonee.
  • Visual Studio sottoscrittori all'interno di qualsiasi tipo di offerta possono anche preparare e creare in modo adeguato un'immagine Windows 7, Windows 8 o Windows 10 a 64 bit e quindi caricarla in Azure. L'utilizzo rimane limitato a dev/test da parte di Visual Studio sottoscrittori attivi.

Questo articolo descrive i requisiti di idoneità per l'esecuzione Windows client in Azure e l'uso delle immagini della raccolta di Azure.

Non è possibile visualizzare la famiglia di dimensioni della macchina virtuale desiderata durante il ridimensionamento della macchina virtuale

Quando una macchina virtuale è in esecuzione, viene distribuita in un server fisico. I server fisici nelle aree di Azure sono raggruppati in cluster di hardware fisico comune. Il ridimensionamento di una macchina virtuale che richiede lo spostamento della macchina virtuale in cluster hardware diversi varia a seconda del modello di distribuzione utilizzato per distribuire la macchina virtuale.

  • Le macchine virtuali distribuite nel modello di distribuzione classica, la distribuzione del servizio cloud deve essere rimossa e ridistribuito per modificare le macchine virtuali in una dimensione di un'altra famiglia di dimensioni.

Importante

Le macchine virtuali classiche verranno ritirate il 1° marzo 2023.

Se si utilizzano risorse IaaS da ASM, completare la migrazione entro il 1° marzo 2023. Ti invitiamo a eseguire il passaggio prima per sfruttare i numerosi miglioramenti apportati alle funzionalità in Azure Resource Manager.

Per ulteriori informazioni, vedere Migrate your IaaS resources to Azure Resource Manager by March 1, 2023.

  • Macchine virtuali distribuite nel modello di distribuzione di Resource Manager, è necessario arrestare tutte le macchine virtuali nel set di disponibilità prima di modificare le dimensioni di qualsiasi macchina virtuale nel set di disponibilità.

Le dimensioni della macchina virtuale elencate non sono supportate durante la distribuzione nel set di disponibilità

Scegliere una dimensione supportata nel cluster del set di disponibilità. È consigliabile quando si crea un set di disponibilità per scegliere le dimensioni di macchina virtuale più grandi che si pensa siano necessarie e che sia la prima distribuzione al set di disponibilità.

È possibile aggiungere una macchina virtuale classica esistente a un set di disponibilità?

Sì. È possibile aggiungere una macchina virtuale classica esistente a un set di disponibilità nuovo o esistente. Per ulteriori informazioni, vedere Aggiungere una macchina virtuale esistente a un set di disponibilità.

Informazioni aggiuntive

Se si verificano problemi quando si avvia una macchina virtuale di Windows arrestata o si ridimensiona una macchina virtuale Windows esistente in Azure,vedere Risolvere i problemi di distribuzione di Resource Manager con il riavvio o il ridimensionamento di una macchina virtuale Windows esistente in Azure .

Passaggi successivi