Visual Studio Icon Note sulla versione di Visual Studio 2019 versione 16.4


Developer Community | Requisiti di sistema | Compatibilità | Codice distribuibile | Condizioni di licenza | Blog | Problemi noti della versione più recente | Novità di Visual Studio Docs


Fare clic su un pulsante per scaricare la versione più recente di Visual Studio 2019. Per istruzioni sull'installazione e sull'aggiornamento di Visual Studio 2019, vedere Aggiornare Visual Studio 2019 alla versione più recente. Vedere anche le istruzioni su come eseguire l'installazione offline.

Community Download Button Professional Download Button Enterprise Download Button


Novità di Visual Studio 2019 versione 16.4

Intervallo di tempo del supporto

Visual Studio 2019 versione 16.4 è la seconda baseline di manutenzione supportata per Visual Studio 2019. I clienti Enterprise e Professional che richiedono un ambiente di sviluppo stabile e protetto a lungo termine sono invitati a standardizzare l'ambiente su questa versione. Come spiegato in maggior dettaglio nei criteri di supporto e del ciclo di vita, la versione 16.4 sarà supportata con correzioni e aggiornamenti della sicurezza fino a ottobre 2021. A ottobre 2021 decorre un anno dal rilascio di Visual Studio 2019 versione 16.7, dichiarato come terza baseline di manutenzione.

Ora che è disponibile la versione 16.4, la versione 16.0 (che era l'ultima baseline di manutenzione) sarà supportata per altri 12 mesi e non sarà più supportata a partire dal gennaio 2021. Si noti anche che le versioni 16.1, 16.2 e 16.3 non sono più supportate. Queste versioni intermedie hanno ricevuto correzioni di manutenzione solo fino al rilascio dell'aggiornamento secondario successivo.

È possibile acquisire la versione più sicura più recente di Visual Studio 2019 versione 16.4 nella sezione download di my.visualstudio.com o microsoft catalog.   Per altre informazioni sulle baseline supportate di Visual Studio, vedere i criteri di supporto per Visual Studio 2019.

Rilasci di Visual Studio 2019 versione 16.4

Note sulla versione archiviate

Blog di Visual Studio 2019

Il blog di Visual Studio 2019 è la fonte ufficiale di informazioni dettagliate sul prodotto da parte del team Visual Studio Engineering. È possibile trovare informazioni approfondite sulle versioni di Visual Studio 2019 nei post seguenti:


Vedere questo elenco completo di tutti gli elementi Community per sviluppatori Visual Studio 2019 versione 16.4

Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.26 New release icon

Data di rilascio: 14 settembre 2021

Problemi principali risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.26

Avviso di sicurezza

CVE-2021-26434 Visual Studio vulnerabilità di escalation dei privilegi di assegnazione di autorizzazioni non corretta

Una vulnerabilità di assegnazione di autorizzazioni esiste in Visual Studio dopo l'installazione dello sviluppo di giochi con C++ e la selezione del carico di lavoro Unreal Engine Installer. Il sistema è vulnerabile a LPE durante l'installazione e crea una directory con accesso in scrittura a tutti gli utenti.

CVE-2021-36952 Visual Studio di esecuzione di codice in modalità remota

Esiste una vulnerabilità di esecuzione del codice remoto in Visual Studio quando gestisce in modo non corretto gli oggetti in memoria. Un utente malintenzionato può sfruttare efficacemente questa vulnerabilità ed eseguire codice arbitrario nel contesto dell'utente corrente.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.25

Data di rilascio: 10 agosto 2021

Problemi principali risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.25

  • Correzione di un problema che ha interessato l'esecuzione da riga di comando del comando update. Se l'aggiornamento ha esito negativo la prima volta, un successivo rilascio del comando update ora fa sì che l'aggiornamento riprendi l'operazione precedente da dove è stato lasciato.

Avviso di sicurezza

CVE-2021-26423 Vulnerabilità Denial of Service di .NET Core

Esiste una vulnerabilità Denial of Service in cui le applicazioni server .NET (Core) che forniscono endpoint WebSocket possono essere instradate in un ciclo infinito durante il tentativo di leggere un singolo frame WebSocket.

CVE-2021-34485 Vulnerabilità di divulgazione di informazioni di .NET Core

Esiste una vulnerabilità di divulgazione delle informazioni quando i dump creati dallo strumento per raccogliere dump di arresto anomalo del sistema e dump su richiesta vengono creati con autorizzazioni di lettura globali in Linux e macOS.

CVE-2021-34532 ASP.NET Core di divulgazione di informazioni

Esiste una vulnerabilità di divulgazione delle informazioni in cui viene registrato un token JWT se non può essere analizzato.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.24

Data di rilascio: 13 luglio 2021

Problemi principali risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.24

  • .NET 3.1.117 SDK inserito Visual Studio 2019.

Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.23

Data di rilascio: 08 giugno 2021

Problemi principali risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.23

Avviso di sicurezza

CVE-2021-31957 ASP.NET denial of service

Esiste una vulnerabilità Denial of Service quando ASP.NET Core gestisce in modo errato la disconnessione del client.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.22

Data di rilascio: 11 maggio 2021

Problemi principali risolti nella Visual Studio 2019 versione 16.4.22

  • È stato risolto un problema che causava l'esito negativo degli aggiornamenti quando un amministratore crea un nuovo layout di Visual Studio per la distribuzione degli aggiornamenti. L'aggiornamento del computer client avrà esito negativo perché il layout ha spostato le posizioni.

Avviso di sicurezza

CVE-2021-27068 RCE possibile quando si piantano python.exe nella cartella nidificata

Una vulnerabilità di esecuzione di codice in modalità remota esiste quando si apre un'area di lavoro con codice Python e tale area di lavoro contiene un python.exe in una sottocartella di script.

CVE-2021-31204 Vulnerabilità di elevazione dei privilegi di .NET Core

Esiste una vulnerabilità di elevazione dei privilegi in .NET 5.0 e .NET Core 3.1 quando un utente esegue una singola applicazione file nei sistemi operativi basati su Linux o macOS.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.21

Data di rilascio: 13 aprile 2021

Problemi principali risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.21

Avviso di sicurezza

CVE-2021-27064 Programma di installazione di Visual Studio vulnerabilità di elevazione dei privilegi

Esiste una vulnerabilità di esecuzione remota del codice quando Visual Studio programma di installazione esegue il client di feedback in uno stato con privilegi elevati.

CVE-2021-28313 / CVE-2021-28321 / CVE-2021-28322 Vulnerabilità di elevazione dei privilegi del servizio dell'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica

Esiste una vulnerabilità di elevazione dei privilegi quando l'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica gestisce in modo non corretto le operazioni sui dati.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.20

Data di rilascio: 9 marzo 2021

Problemi principali risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.20

Avviso di sicurezza

CVE-2021-21300 Git per Visual Studio vulnerabilità di esecuzione remota del codice

Esiste una vulnerabilità di esecuzione remota del codice quando Visual Studio clona un repository dannoso.

CVE-2021-26701 Vulnerabilità di esecuzione remota del codice .NET Core

Esiste una vulnerabilità di esecuzione remota del codice in .NET 5 e .NET Core a causa della modalità di esecuzione della codifica del testo.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.19

Data di rilascio: 10 febbraio 2021

Problemi principali risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.19


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.18

Data di rilascio: 09 febbraio 2021

Problemi principali risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.18

Avviso di sicurezza

CVE-2021-1639 Vulnerabilità di esecuzione remota del codice del servizio di linguaggio TypeScript

Esiste una vulnerabilità di esecuzione remota del codice quando Visual Studio un repository dannoso contenente file di codice JavaScript o TypeScript.

CVE-2021-1721 Vulnerabilità Denial of Service di .NET Core

Esiste una vulnerabilità Denial of Service durante la creazione di una richiesta Web HTTPS durante la creazione della catena di certificati X509.

CVE-2021-24112 Vulnerabilità di esecuzione remota del codice .NET 5 e .NET Core

Esiste una vulnerabilità di esecuzione remota del codice quando si espongono metafile quando un'interfaccia grafica contiene ancora un riferimento. Questa vulnerabilità esiste solo nei sistemi in esecuzione in MacOS o Linux.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.17

Data di rilascio: 12 gennaio 2020

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.17

Avviso di sicurezza

CVE-2021-1651 / CVE-2021-1680 Vulnerabilità di elevazione dei privilegi del servizio dell'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica

Esiste una vulnerabilità di elevazione dei privilegi quando l'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica gestisce in modo non corretto le operazioni sui dati.

CVE-2020-26870 Vulnerabilità di esecuzione remota del codice del Programma di installazione di Visual Studio

Esiste una vulnerabilità di esecuzione remota del codice quando il Programma di installazione di Visual Studio tenta di visualizzare codice Markdown dannoso.

CVE-2021-1723 Vulnerabilità Denial of Service di .NET Core e Visual Studio

Esiste una vulnerabilità Denial of Service nell'implementazione di Kestrel.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.16

Data di rilascio: 08 dicembre 2020

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.16

Avviso di sicurezza

CVE-2020-17156 Vulnerabilità di esecuzione remota del codice di Visual Studio

Esiste una vulnerabilità di esecuzione remota del codice quando Visual Studio clona un repository dannoso.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.15

Data di rilascio: 10 novembre 2020

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.15

Avviso di sicurezza

CVE-2020-17100 Vulnerabilità alla manomissione di Visual Studio

Quando Python Tools per Visual Studio crea la cartella python27, esiste una vulnerabilità alla manomissione. Un utente malintenzionato che riesce a sfruttare questa vulnerabilità potrebbe eseguire processi in un contesto con privilegi elevati.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.14

Data di rilascio: 13 ottobre 2020

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.14

  • È stato aggiunto un flag di consenso esplicito per attenuare l'effetto sulle prestazioni di JCC erratum in alcuni processori Intel.
  • L'opzione PGO MEMMAX dovrebbe ora comportarsi in modo che l'input dell'utente venga più probabilmente rispettato.
  • La quantità di memoria riservata per la profilatura di PGO è stata ridotta.
  • Runtime di .NET Core 2.1.13 e SDK 3.1.109 (3.1.9) aggiunti a Visual Studio 2019.

Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.13

Data di rilascio: 8 settembre 2020

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.13

Avviso di sicurezza

CVE-2020-1130 Vulnerabilità di elevazione dei privilegi dell'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica

Esiste una vulnerabilità di elevazione dei privilegi quando l'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica gestisce in modo non corretto le operazioni sui dati. Un utente malintenzionato che riesce a sfruttare questa vulnerabilità potrebbe eseguire processi in un contesto con privilegi elevati.

CVE-2020-1133 Vulnerabilità di elevazione dei privilegi dell'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica

Esiste una vulnerabilità di elevazione dei privilegi quando l'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica gestisce in modo non corretto le operazioni sui file. Un utente malintenzionato che riesce a sfruttare questa vulnerabilità potrebbe eseguire processi in un contesto con privilegi elevati.

CVE-2020-16856 Vulnerabilità di esecuzione remota del codice di Visual Studio

Esiste una vulnerabilità di esecuzione del codice remoto in Visual Studio quando gestisce in modo non corretto gli oggetti in memoria. Un utente malintenzionato può sfruttare efficacemente questa vulnerabilità ed eseguire codice arbitrario nel contesto dell'utente corrente.

CVE-2020-16874 Vulnerabilità di esecuzione remota del codice di Visual Studio

Esiste una vulnerabilità di esecuzione del codice remoto in Visual Studio quando gestisce in modo non corretto gli oggetti in memoria. Un utente malintenzionato può sfruttare efficacemente questa vulnerabilità ed eseguire codice arbitrario nel contesto dell'utente corrente.

CVE-2020-1045 Vulnerabilità di bypass della funzionalità di sicurezza di Microsoft ASP.NET Core

Esiste una vulnerabilità di bypass della funzionalità di sicurezza nel modo in cui Microsoft ASP.NET Core analizza i nomi dei cookie codificati. Il parser del cookie di ASP.NET Core decodifica intere stringhe di cookie e ciò potrebbero consentire a un utente malintenzionato di impostare un secondo cookie con il nome codificato con percentuale.

Correzioni aggiuntive nella versione 16.4.13

  • Correzione di un problema a causa del quale Visual Studio o MSBuild a volte smette di rispondere dopo l'annullamento di una compilazione C++.
  • Le versioni non più supportate di .NET Core non verranno più reinstallate durante un ripristino o un aggiornamento se sono state rimosse all'esterno dell'installazione di Visual Studio.

Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.12

Data di rilascio: 11 agosto 2020

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.12

Avviso di sicurezza

CVE-2020-1597

Esiste una vulnerabilità Denial Of Service quando ASP.NET Core gestisce le richieste Web in modo non corretto. Un utente malintenzionato potrebbe sfruttare questa vulnerabilità e causare un attacco Denial of Service contro un'applicazione Web ASP.NET Core. La vulnerabilità può essere sfruttata da remoto, senza autenticazione.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.11

Data di rilascio: 14 luglio 2020

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.11

Avviso di sicurezza

CVE-2020-1393 Vulnerabilità di elevazione dei privilegi del servizio dell'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica

Esiste una vulnerabilità di elevazione dei privilegi quando il servizio dell'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica di Windows non riesce a purificare correttamente l'input, causando un comportamento di caricamento delle librerie non sicuro.

CVE-2020-1416 Vulnerabilità di elevazione dei privilegi di Visual Studio

Esiste una vulnerabilità di elevazione dei privilegi in Visual Studio durante il caricamento delle dipendenze software.

CVE-2020-1147 Vulnerabilità Denial Of Service .NET Core

Un utente malintenzionato non autenticato remoto potrebbe sfruttare questa vulnerabilità inviando richieste appositamente predisposte a un'applicazione ASP.NET Core o a un'altra applicazione che analizza determinati tipi di XML. L'aggiornamento della sicurezza risolve la vulnerabilità limitando i tipi che possono essere presenti nel payload XML.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.10

Data di rilascio: 09 giugno 2020

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.10

  • Correzione di un bug per cui potevano essere ripristinati valori errati dopo setjmp.

Avviso di sicurezza

CVE-2020-1108 / CVE-2020-1108Vulnerabilità Denial Of Service .NET Core

Per risolvere in modo completo CVE-2020-1108, Microsoft ha rilasciato aggiornamenti per .NET Core 2.1 e .NET Core 3.1. I clienti che usano una di queste versioni di .NET Core devono installare la versione più recente di .NET Core. Vedere le note sulla versione per i numeri di versione più recenti e istruzioni per l'aggiornamento di .NET Core.

CVE-2020-1202 / CVE-2020-1203 Vulnerabilità di elevazione dei privilegi del servizio dell'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica

Esiste una vulnerabilità di elevazione dei privilegi quando l'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica o l'agente di raccolta standard di Visual Studio non riesce a gestire correttamente gli oggetti in memoria.

CVE-2020-1293 / CVE-2020-1278 / CVE-2020-1257 Vulnerabilità di elevazione dei privilegi del servizio dell'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica

Esiste una vulnerabilità di elevazione dei privilegi quando il servizio dell'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica gestisce in modo non corretto le operazioni sui file.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.9

Data di rilascio: 27 maggio 2020

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.9

  • Correzione di un bug di memorizzazione nella cache in un'analisi usata da un'ottimizzazione, con l'effetto di rimuovere istruzioni erroneamente contrassegnate come non necessarie. La correzione consiste nel rilevare i casi in cui verrebbero altrimenti archiviati dati non aggiornati nella cache. È difficile definire con esattezza quando si presenta questo errore, ma nella segnalazione era un operatore modulo per un indice in un ciclo. Per il futuro è stato aggiunto il flag /d2ssa-bit-estimator- (non supportato) per disattivare completamente l'ottimizzazione specifica. Questo flag è stato aggiunto con la correzione e non è presente nelle versioni precedenti.
  • Aggiunta del supporto per attenuare l'effetto sulle prestazioni dell'aggiornamento del microcodice per l'errore JCC (Jump Conditional Code) Intel in alcuni processori Intel.
  • Correzione di falsi avvisi C6244 e arresto anomalo in cl.exe durante l'analisi del codice causati dalle variabili locali lambda.
  • ICE in PREfast 16.5 in esecuzione su codice Office

Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.8

Data di rilascio: 12 maggio 2020

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.8

  • Aggiunta di una modifica che consente agli amministratori IT aziendali e ai tecnici della distribuzione di configurare strumenti come il client Microsoft Update e SCCM per determinare l'applicabilità degli aggiornamenti di VS2019 16.4 ospitati nel catalogo di Microsoft Update e in WSUS.

Avviso di sicurezza

CVE-2020-1108 Vulnerabilità Denial Of Service .NET Core

Un utente malintenzionato non autenticato remoto potrebbe sfruttare questa vulnerabilità inviando richieste appositamente predisposte all'applicazione .NET Core. L'aggiornamento della sicurezza risolve la vulnerabilità correggendo il modo in cui l'applicazione Web .NET Core gestisce le richieste Web.

CVE-2020-1161 Vulnerabilità Denial Of Service .NET Core

Un utente malintenzionato non autenticato remoto potrebbe sfruttare questa vulnerabilità inviando richieste appositamente predisposte all'applicazione ASP.NET Core. L'aggiornamento della sicurezza risolve la vulnerabilità correggendo il modo in cui l'applicazione Web ASP.NET Core gestisce le richieste Web.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.7

Data di rilascio: 14 aprile 2020

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.7

Avviso di sicurezza

CVE-2020-0899 Vulnerabilità di elevazione dei privilegi in Microsoft Visual Studio

Esiste una vulnerabilità di elevazione dei privilegi quando il servizio di aggiornamento di Microsoft Visual Studio gestisce in modo errato le autorizzazioni per i file. Un utente malintenzionato che riesce a sfruttare questa vulnerabilità potrebbe sovrascrivere contenuto di file arbitrario nel contesto di sicurezza del sistema locale.

CVE-2020-0900 Vulnerabilità di elevazione dei privilegi del servizio di installazione delle estensioni di Visual Studio

Esiste una vulnerabilità di elevazione dei privilegi quando il servizio di installazione delle estensioni di Visual Studio gestisce in modo errato le operazioni su file. Un utente malintenzionato che riesce a sfruttare questa vulnerabilità potrebbe eliminare file in posizioni arbitrarie con autorizzazioni elevate.

CVE-2020-5260 Vulnerabilità di perdita delle credenziali in Git per Visual Studio a causa di convalida insufficiente degli URL

Esiste una vulnerabilità di perdita delle credenziali quando gli URL creati appositamente vengono analizzati e inviati ai programmi di supporto per le credenziali. Questa condizione può portare all'invio di credenziali all'host errato.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.6

Data di rilascio: 10 marzo 2020

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.6

Avviso di sicurezza

CVE-2020-0793 & CVE-2020-0810 Vulnerabilità di elevazione dei privilegi del servizio dell'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica

Esiste una vulnerabilità di elevazione dei privilegi quando l'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica gestisce in modo errato le operazioni sui file o il servizio dell'agente di raccolta standard dell'hub di diagnostica di Windows non riesce a purificare correttamente l'input.

CVE-2020-0884 Vulnerabilità di spoofing quando si crea il componente aggiuntivo di Outlook Web

Esiste una vulnerabilità di spoofing quando si crea un componente aggiuntivo di Outlook Web se è abilitata l'autenticazione a più fattori, perché include un URL di risposta non protetto da SSL. Un utente malintenzionato che riesce a sfruttare questa vulnerabilità potrebbe compromettere i token di accesso, con conseguenti rischi per la sicurezza e la privacy.

CVE-2020-0789 Vulnerabilità di tipo Denial of Service del servizio di installazione delle estensioni di Visual Studio

Esiste una vulnerabilità di tipo Denial of Service quando il servizio di installazione delle estensioni di Visual Studio gestisce in modo errato i collegamenti reali. Se un utente malintenzionato riesce a sfruttare questa vulnerabilità, il sistema di destinazione potrebbe smettere di rispondere.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.5

Data di rilascio: 11 febbraio 2020

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.5


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.4

Data di rilascio: 30 gennaio 2020

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.4


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.3

Data di rilascio: 14 gennaio 2020

Avviso di sicurezza

CVE-2020-0602 Vulnerabilità Denial Of Service ASP.NET Core

Un utente malintenzionato non autenticato remoto potrebbe sfruttare questa vulnerabilità inviando richieste appositamente predisposte all'applicazione ASP.NET Core. L'aggiornamento della sicurezza risolve la vulnerabilità correggendo il modo in cui l'applicazione Web ASP.NET Core gestisce le richieste Web.

CVE-2020-0603 Vulnerabilità di esecuzione remota del codice di ASP.NET Core

Un utente malintenzionato non autenticato remoto potrebbe sfruttare questa vulnerabilità inviando richieste appositamente predisposte all'applicazione ASP.NET Core. L'aggiornamento della sicurezza risolve la vulnerabilità correggendo il modo in cui l'applicazione Web ASP.NET Core gestisce la memoria.

CVE-2020-0605 Vulnerabilità di esecuzione remota del codice di .NET Core

Per sfruttare la vulnerabilità è necessario che un utente apra un file appositamente predisposto con una versione di .NET Core interessata dal problema. In uno scenario di attacco tramite posta elettronica, un utente malintenzionato potrebbe sfruttare la vulnerabilità inviando il file appositamente predisposto all'utente e convincendolo ad aprirlo. L'aggiornamento della sicurezza risolve la vulnerabilità correggendo il modo in cui .NET Core controlla il markup di origine di un file.

CVE-2020-0606 Vulnerabilità di esecuzione remota del codice di .NET Core

Per sfruttare la vulnerabilità è necessario che un utente apra un file appositamente predisposto con una versione di .NET Core interessata dal problema. In uno scenario di attacco tramite posta elettronica, un utente malintenzionato potrebbe sfruttare la vulnerabilità inviando il file appositamente predisposto all'utente e convincendolo ad aprirlo. L'aggiornamento della sicurezza risolve la vulnerabilità correggendo il modo in cui .NET Core controlla il markup di origine di un file.

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.3


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.2

Data di rilascio: 17 dicembre 2019

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.2


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4.1

Data di rilascio: 10 dicembre 2019

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4.1

Avviso di sicurezza

CVE-2019-1349 Vulnerabilità di esecuzione remota di Git per Visual Studio a causa di restrizioni troppo permissive per i nomi dei moduli secondari

Esiste una vulnerabilità di esecuzione remota del codice quando Git riscontra collisioni per i nomi di moduli secondari per le directory di moduli secondari di pari livello. Un utente malintenzionato che riesce a sfruttare questa vulnerabilità potrebbe eseguire codice da remoto nel computer di destinazione. L'aggiornamento della sicurezza risolve la vulnerabilità con una nuova versione di Git per Windows che richiede che la directory per il clone dei moduli secondari sia vuota.

CVE-2019-1350 Vulnerabilità di esecuzione remota di Git per Visual Studio a causa di virgolette non corrette per gli argomenti della riga di comando

Esiste una vulnerabilità di esecuzione remota del codice quando Git interpreta gli argomenti della riga di comando con determinate virgolette durante una clonazione ricorsiva in combinazione con URL SSH. Un utente malintenzionato che riesce a sfruttare questa vulnerabilità potrebbe eseguire codice da remoto nel computer di destinazione. L'aggiornamento della sicurezza risolve la vulnerabilità con una nuova versione di Git per Windows che corregge il problema.

CVE-2019-1351 Vulnerabilità di sovrascrittura di file arbitrari di Git per Visual Studio causata dall'utilizzo di nomi di unità non composti da lettere durante la clonazione

Esiste una vulnerabilità di sovrascrittura di file arbitrari in Git quando i nomi di unità non composti da lettere ignorano i controlli di sicurezza in git clone. Un utente malintenzionato che riesce a sfruttare questa vulnerabilità potrebbe scrivere in file arbitrari nel computer di destinazione. L'aggiornamento della sicurezza risolve la vulnerabilità con una nuova versione di Git per Windows che corregge il problema.

CVE-2019-1352 Vulnerabilità di esecuzione remota di Git per Visual Studio a causa del mancato riconoscimento dei flussi dei dati alternativi NTFS

Esiste una vulnerabilità di esecuzione remota del codice in Git durante la clonazione e la scrittura nella directory . git/ tramite flussi dei dati alternativi NTFS. Un utente malintenzionato che riesce a sfruttare questa vulnerabilità potrebbe eseguire codice da remoto nel computer di destinazione. L'aggiornamento della sicurezza risolve la vulnerabilità con una nuova versione di Git per Windows che riconosce i flussi dei dati alternativi NTFS.

CVE-2019-1354 Vulnerabilità di sovrascrittura di file arbitrari di Git per Visual Studio a causa del mancato rifiuto di scrivere file tracciati contenenti barre rovesciate

Esiste una vulnerabilità di sovrascrittura di file arbitrari in Git a causa della quale le voci dell'albero con barre rovesciate e collegamenti simbolici dannosi potrebbero uscire dall'albero di lavoro. Un utente malintenzionato che riesce a sfruttare questa vulnerabilità potrebbe scrivere in file arbitrari nel computer di destinazione. L'aggiornamento della sicurezza risolve la vulnerabilità con una nuova versione di Git per Windows che non consente l'utilizzo di barre rovesciate.

CVE-2019-1387 Vulnerabilità di esecuzione remota di Git per Visual Studio a causa di una convalida troppo permissiva per i nomi dei moduli secondari nei cloni ricorsivi

Esiste una vulnerabilità di esecuzione di codice remota in Git durante la clonazione ricorsiva con moduli secondari. Un utente malintenzionato che riesce a sfruttare questa vulnerabilità potrebbe eseguire codice da remoto nel computer di destinazione. L'aggiornamento della sicurezza risolve la vulnerabilità con una nuova versione di Git per Windows che applica criteri più restrittivi per la convalida dei nomi dei moduli secondari.

CVE-2019-1486 Vulnerabilità del reindirizzamento URL dell'estensione Live Share

È stata rilevata una vulnerabilità di spoofing nell'estensione Visual Studio Live Share, a causa della quale un guest connesso a una sessione di Live Share veniva reindirizzato a un URL arbitrario specificato dall'host della sessione. Un utente malintenzionato avrebbe potuto sfruttare questa vulnerabilità e ottenere l'apertura di un browser nel computer del guest con passaggio a un URL dannoso senza consenso esplicito. Questo faceva parte della funzionalità "server condiviso" di Live Share che consentiva l'inoltro automatico delle porte durante una sessione di Live Share attiva. L'aggiornamento più recente risolve questa vulnerabilità richiedendo il consenso al guest di Live Share prima di passare all'URL specificato dall'host.


Release Notes Icon Visual Studio 2019 versione 16.4

Data di rilascio: 3 dicembre 2019

Riepilogo delle novità di Visual Studio 2019 versione 16.4

  • Visual Studio ora supporta la "modalità di compatibilità FIPS"
  • L'impostazione predefinita della posizione dello zoom è ora Adatta tutto.
  • È stata aggiunta la finestra di dialogo Crea data binding.
  • Miglioramenti alle aree IntelliSense
  • Frammenti di codice in XAML IntelliSense
  • Editor XAML popup come finestra separata dalla finestra di progettazione
  • Visualizzazione di risorse per gli assembly a cui viene fatto riferimento
  • Just My XAML nella struttura ad albero visuale attiva
  • Unione del dizionario risorse
  • Supporto delle isole XAML
  • Modifica modello ora funziona con i controlli di terze parti.
  • Supporto di Clang-Tidy nei progetti MSBuild e CMake C++, sia per Clang che per MSVC.
  • Supporto di AddressSanitizer per i progetti compilati con MSVC in Windows.
  • Supporto per la pubblicazione dei repository Git locali in GitHub.
  • Layout verticale per le schede dei documenti con le schede dei documenti verticali.
  • Le aggiunte di produttività .NET in questa versione includono: possibilità di configurare il livello di gravità di una regola di stile di codice direttamente nell'elenco errori, Trova tutti i riferimenti ora include un'opzione per raggruppare in base al tipo e al membro e refactoring per rendere statica una funzione locale e passare variabili definite all'esterno della funzione alla dichiarazione e alle chiamate della funzione.
  • È possibile personalizzare rapidamente la modalità di visualizzazione degli oggetti nelle finestre del debugger usando a nuova funzionalità Pinnable Properties (Proprietà aggiungibili).
  • La finestra degli strumenti Contenitori aggiunge la possibilità di ispezionare, arrestare, avviare e rimuovere contenitori e immagini Docker
  • Opzione per migliorare le prestazioni di avvio nascondendo automaticamente le finestre degli strumenti
  • Rilevamento automatico delle stringhe di connessione di SQL Server e Archiviazione di Azure quando si gestiscono le dipendenze di pubblicazione o si usa Servizi connessi.
  • Aggiunta del supporto per lo sviluppo di Funzioni di Azure con il runtime a 64 bit.
  • Aggiunta del supporto per le opzioni di pubblicazione delle app: Ready to Run (Crossgen), Linking e SingleExe di .NET Core 3.0
  • Le aggiunte per la produttività .NET in questa versione includono la possibilità di configurare il livello di gravità di una regola di stile del codice direttamente tramite l'editor, di spostarsi facilmente verso l'alto nella catena di ereditarietà con il nuovo comando Vai a base, aggiungendo controlli Null per tutti parametri e documentazione XML per l'override dei metodi.
  • Ricaricamento rapido XAML per Xamarin.Forms
  • Pubblicazione bundle dell'app Android
  • Migrazione guidata AndroidX
  • Linting di layout Android

Dettagli delle novità di Visual Studio 2019 versione 16.4

Visual Studio ora supporta la "modalità di compatibilità FIPS"

A partire dalla versione 16.4 Visual Studio 2019 supporta la "modalità di compatibilità FIPS 140-2" per lo sviluppo di app e soluzioni per Windows, Azure e .NET. Quando si sviluppano app o soluzioni per piattaforme non Microsoft come Linux, iOS o Android, è possibile che queste piattaforme usino algoritmi non approvati da FIPS 140-2. Anche il software di terze parti incluso in Visual Studio o le estensioni installate potrebbero non usare algoritmi approvati da FIPS 140-2. Inoltre lo sviluppo per le soluzioni SharePoint non supporta la modalità di conformità FIPS 140-2.

Per configurare la modalità di conformità FIPS 140-2 per Visual Studio, installare .NET Framework 4.8 e abilitare l'impostazione dei criteri di gruppo di Windows: "Crittografia di sistema: utilizza algoritmi FIPS compatibili per crittografia, hash e firma".

Strumenti WPF/UWP

I clienti che creano applicazioni WPF/UWP noteranno i miglioramenti seguenti per gli strumenti XAML di Visual Studio:

Designer

  • L'impostazione predefinita della posizione dello zoom è ora Adatta tutto: in base ai suggerimenti dei clienti, è stato rivalutato il comportamento predefinito dello zoom della finestra di progettazione XAML che si verifica quando si apre, ad esempio, una finestra, una pagina o un controllo XAML. L'esperienza precedente memorizzava il livello e la posizione dello zoom per ogni file da una sessione di Visual Studio all'altra. Questo era causa di confusione per i clienti che tornavano a usare un file dopo un certo periodo di tempo. A partire da questa versione, il livello e la posizione dello zoom vengono memorizzati solo per la durata della sessione attiva e tornano all'impostazione predefinita "Adatta tutto" dopo il riavvio di Visual Studio.
  • Finestra di dialogo Crea data binding: Visual Studio metteva a disposizione degli sviluppatori .NET Framework WPF una finestra di dialogo di data binding accessibile tramite clic con il pulsante destro del mouse su XAML Designer and Property Explorer (Esplora finestra di progettazione XAML e proprietà). Questa finestra di dialogo era stata in precedenza disponibile anche per gli sviluppatori per la piattaforma UWP. In questa versione tale esperienza viene ripristinata per gli sviluppatori per la piattaforma UWP e viene aggiunto il supporto per le applicazioni .NET Core WPF. Questa funzionalità è ancora in fase di sviluppo e continuerà a migliorare in futuro, allo scopo di ripristinare la parità con le funzionalità della finestra di dialogo di .NET Framework.

Editor XAML

  • Miglioramenti a #region in IntelliSense: a partire da Visual Studio 2015 è disponibile il supporto per #region per gli sviluppatori XAML WPF e UWP e, più di recente, per Xamarin.Forms. In questa versione è stato corretto un bug di IntelliSense e, grazie a tale correzione, #region viene ora visualizzato correttamente quando si inizia a digitare <!.
  • Frammenti di codice in XAML IntelliSense: IntelliSense è ora in grado di supportare la visualizzazione di frammenti di codice XAML. La visualizzazione funziona sia per i frammenti predefiniti sia per eventuali frammenti personalizzati aggiunti manualmente. A partire da questa versione sono inclusi anche alcuni frammenti di codice XAML predefiniti: #region, Definizione colonna, Definizione riga, Setter e Tag.
  • Editor XAML popup come finestra separata dalla finestra di progettazione: è ora possibile suddividere facilmente il finestra di progettazione XAML e l'editor XAML sottostante in finestre separate usando il nuovo pulsante XAML popup accanto alla scheda XAML. Quando si fa clic sul pulsante, la finestra di progettazione XAML viene ridotta al minimo e compare una nuova finestra che visualizza solo l'editor XAML. È possibile spostare la nuova finestra in qualsiasi visualizzazione o gruppo di schede in Visual Studio. Si noti che è ancora possibile espandere la visualizzazione XAML per tornare a quella originale. In ogni caso, tuttavia, tutte le visualizzazioni XAML dello stesso file rimangono sincronizzate in tempo reale.
Pop up XAML code window
Finestra popup del codice XAML
  • Visualizzazione di risorse per gli assembly a cui viene fatto riferimento: XAML IntelliSense è stato aggiornato in modo da supportare la visualizzazione di risorse XAML da un assembly di riferimento (se il sorgente non è disponibile) per i progetti WPF Framework e WPF .NET Core.

Strumenti di debug XAML

  • Just My XAML nella struttura ad albero visuale attiva: la struttura ad albero visuale attiva è una funzionalità disponibile sia per gli sviluppatori UWP che per gli sviluppatori WPF durante l'esecuzione della propria applicazione in modalità di debug e fa parte degli strumenti di modifica in tempo reale correlati al ricaricamento rapido XAML. In precedenza la funzionalità visualizzava la struttura ad albero visuale attiva completa dell'applicazione in esecuzione collegata, senza possibilità di applicare un filtro per visualizzare solo il codice XAML scritto dall'utente nell'app. Per questo motivo l'esperienza risultava estremamente confusa e quindi, in base al feedback dei clienti, è stata aggiunta la nuova impostazione predefinita "Just My XAML", che limita l'albero ai soli controlli scritti dall'utente nell'applicazione. Questa è la nuova impostazione predefinita, ma è comunque possibile tornare al comportamento precedente usando il pulsante all'interno della struttura ad albero visuale attiva stessa o una nuova impostazione, disponibile in Opzioni > Debug > Generali > Enable Just My XAML (Abilita Just My XAML)
Show Just My XAML in Live Visual Tree
Mostra Just My XAML nella struttura ad albero visuale attiva

Risorse e modelli

  • Unione del dizionario risorse: è ora possibile unire facilmente un dizionario risorse esistente all'interno del progetto UWP/WPF con qualsiasi file XAML valido usando la nuova funzionalità disponibile in Esplora soluzioni. È sufficiente aprire il file XAML in cui si vuole aggiungere l'istruzione di unione, individuare il file che si vuole unire e fare clic con il pulsante destro del mouse su di esso in Esplora soluzioni. Nel menu di scelta rapida selezionare l'opzione "Merge Resource Dictionary Into Active Window" (Unisci dizionario risorse nella finestra attiva), che aggiungerà il codice XAML di unione corretto con il percorso.
Merge Resource Dictionary
Unione del dizionario risorse
  • Modifica modello ora funziona con i controlli di terze parti: è ora possibile creare una copia di un modello di controlli anche se non fa parte della soluzione come codice sorgente. Con questa modifica la funzionalità "Modifica modello" sarà disponibile e funzionerà allo stesso modo che per gli elementi di prime parti di cui è disponibile il codice sorgente. Si noti che questa funzionalità è applicabile alle librerie di controlli sia di terze parti che di prime parti di cui il codice sorgente non è disponibile.

Isole XAML:

  • Supporto migliorato per le isole XAML: È stato aggiunto il supporto per lo scenario delle isole XAML per Windows Forms e le app .NET Core 3 WPF. Questo semplifica l'aggiunta di controlli XAML UWP in queste applicazioni. Con questi miglioramenti un progetto .NET Core 3 può fare riferimento a un progetto UWP contenente controlli XAML UWP personalizzati. Questi controlli personalizzati possono essere usati dai controlli WindowsXamlHost inclusi in Windows Community Toolkit V6 (Microsoft.Toolkit.Wpf.UI.XamlHost v6.0). È anche possibile usare il progetto di creazione pacchetti di applicazioni Windows per generare MSIX per .NET Core 3 con le isole. Per informazioni su come iniziare, vedere la documentazione.

C++

  • L'analisi del codice supporta ora in modo nativo Clang-Tidy per i progetti MSBuild e CMake, sia che si usi il set di strumenti Clang o MSVC. I controlli clang-tidy possono essere eseguiti come parte dell'analisi del codice in background, visualizzati come avvisi nell'editor (controllo ortografia) e visualizzati nell'Elenco errori.
Clang-Tidy warnings in the Error List
Avvisi di Clang-Tidy nell'elenco errori
  • I progetti di Visual Studio CMake ora hanno pagine Panoramica con opzioni introduttive per lo sviluppo multipiattaforma. Queste pagine sono dinamiche e consentono di connettersi a un sistema Linux e di aggiungere una configurazione Linux o WSL al progetto CMake.
CMake Overview Pages
Pagine di panoramica di CMake
  • Il menu a discesa di avvio per i progetti CMake ora visualizza le destinazioni usate più di recente e può essere filtrato.
  • C++/CLI supporta ora l'interoperabilità con .NET Core 3.1 e versioni successive in Windows.
  • È ora possibile abilitare ASan per i progetti compilati con MSVC in Windows per la strumentazione di runtime del codice C++, che consente di rilevare gli errori di memoria.
  • Aggiornamenti alla libreria standard C++ di MSVC:
    • C++17: Implementazione della precisione generaleto_chars(), con completamento di P0067R5 Conversioni di stringhe elementari (charconv). Viene così completata l'implementazione di tutte le funzionalità della libreria nello standard C++17.
    • C++20: Implementazione di P1754R1 Rinominare i concetti con standard_case. Per includere le funzionalità di anteprima dalla bozza di lavoro C++più recente, usare il flag del compilatore/std:c++latest; il flag può essere impostato anche nella pagina delle proprietà C/C++ > Linguaggio tramite la proprietà Standard del linguaggio C++.
  • È ora disponibile una nuova raccolta di strumenti denominata C++ Build Insights. Per altre informazioni, vedere il blog del team di C++.

Supporto per la pubblicazione in GitHub

  • La funzionalità di pubblicazione in GitHub che faceva parte dell'estensione GitHub per Visual Studio è ora inclusa in GitHub Essentials di Visual Studio.
  • È ora possibile pubblicare repository Git locali in GitHub usando il pulsante Publish to GitHub (Pubblica in GitHub) nella pagina Team Explorer Synchronization (Sincronizzazione di Team Explorer).

Schede dei documenti verticali in Visual Studio

È possibile gestire le schede dei documenti in un elenco verticale sul lato sinistro o destro dell'editor.

Manage your document tabs in a vertical list on either the left or right side of your editor
Schede dei documenti verticali in Visual Studio

Strumento di debug Pinnable Properties (Proprietà aggiungibili)

È ora possibile identificare e controllare rapidamente gli oggetti in fase di debug aggiungendo le proprietà nella parte superiore di Suggerimenti dati o nelle finestre Espressione di controllo, Auto e Variabili locali usando la funzionalità Pinnable Properties (Proprietà aggiungibili).

Identify and inspect objects by pinning properties using the Pinnable Properties feature
Pinnable Properties (Proprietà aggiungibili) in Visual Studio

Finestra degli strumenti Contenitori

  • È possibile elencare, ispezionare, arrestare, avviare e rimuovere contenitori
  • È possibile visualizzare log e contenuto dei file dei contenitori in esecuzione e anche aprire una finestra del terminale nei contenitori
  • È possibile visualizzare, controllare e rimuovere immagini
You can list, inspect, stop, start, and remove containers through the containers tool window.
Finestra degli strumenti Contenitori in Visual Studio

Nascondere automaticamente le finestre degli strumenti

L'abilitazione di questa funzionalità di anteprima consente di evitare i ritardi di avvio introdotti dall'avvio di Visual Studio con più finestre degli strumenti aperte.

Produttività .NET

  • È ora possibile configurare il livello di gravità di una regola di stile del codice direttamente tramite l'elenco errori. Posizionare il cursore sull'errore, l'avviso o il suggerimento. Fare clic con il pulsante destro del mouse e scegliere Set severity (Imposta gravità). Selezionare quindi il livello di gravità che si vuole configurare per la regola. Il file EditorConfig esistente verrà così aggiornato con la nuova gravità della regola. Questa operazione funziona anche per gli analizzatori di terze parti.
Set rule severity directly through the error list
Impostare la gravità della regola direttamente tramite l'elenco errori
  • Trova tutti i riferimenti consente ora di raggruppare per tipo e membro.
Group by type and member in Find All References
Raggruppare in base a tipo e membro in Trova tutti i riferimenti
  • È ora possibile rendere statica una funzione locale e passare variabili definite all'esterno della funzione alla dichiarazione e alle chiamate della funzione. Posizionare il cursore sul nome della funzione locale. Premere CTRL+. per attivare il menu Azioni rapide e refactoring. Selezionare Make local function static (Imposta funzione locale come statica).
Make local function static
Impostare una funzione locale come statica
  • È ora possibile passare una variabile in modo esplicito in una funzione statica locale. Posizionare il cursore sulla variabile nella funzione locale statica. Premere CTRL+. per attivare il menu Azioni rapide e refactoring. Selezionare Pass variable explicitly in local static function(Passa variabile in modo esplicito in una funzione statica locale).
Pass a variable into a local static function
Passare una variabile in una funzione statica locale

Produttività .NET

  • È ora possibile configurare il livello di gravità di una regola di stile del codice direttamente tramite l'editor. Se un utente non ha attualmente un file con estensione editorconfig, ne verrà generato uno. Posizionare il cursore sull'errore, l'avviso o il suggerimento e digitare (CTRL+. ) per aprire il menu Azioni rapide e refactoring. Selezionare 'Configura o elimina problemi'. Selezionare quindi la regola e scegliere il livello di gravità che si vuole configurare per la regola. Il file EditorConfig esistente verrà così aggiornato con la nuova gravità della regola. Questa operazione funziona anche per gli analizzatori di terze parti.
Set rule severity directly through the editor
Impostare la gravità della regola direttamente tramite l'editor
  • È ora possibile usare il comando Vai a base per spostarsi verso l'alto nella catena di ereditarietà. Il comando Vai a base è disponibile nel menu di scelta rapida (clic con il pulsante destro del mouse) dell'elemento per il quale si vuole esplorare la gerarchia di ereditarietà. In alternativa, è possibile digitare ALT+HOME. Se è presente più di un risultato, verrà visualizzata una finestra degli strumenti con tutti i risultati a cui è possibile scegliere di passare.
Go To Base
Vai a base
  • È ora possibile aggiungere controlli Null per tutti i parametri. Verranno aggiunte le istruzioni if che controllano la presenza di valori Null in tutti i parametri Nullable non controllati. Posizionare il cursore su qualsiasi parametro all'interno del metodo. Premere CTRL+. per attivare il menu Azioni rapide e refactoring. Selezionare l'opzione 'Add null checks for all parameters' (Aggiungi i controlli Null per tutti i parametri).
Add null checks for all parameters
Add null checks for all parameters (Aggiungi i controlli Null per tutti i parametri)
  • I metodi privi di documentazione XML ora possono ereditare automaticamente la documentazione XML dal metodo di cui eseguono l'override. Posizionare il cursore sul metodo non documentato che implementa un metodo di interfaccia documentato. Le informazioni rapide visualizzeranno la documentazione XML dal metodo di interfaccia. È anche possibile ereditare commenti XML da classi di base e interfacce con il tag <inheritdoc>. Esempio in Docs.
XML inherit documentation
Ereditarietà della documentazione XML

Xamarin

Ricaricamento rapido XAML per Xamarin.Forms

Il ricaricamento rapido XAML per Xamarin.Forms accelera lo sviluppo e rende più facile compilare, sperimentare ed eseguire l'iterazione sull'interfaccia utente. Non è più necessario ricompilare l'applicazione ogni volta che si modifica l'interfaccia utente: le modifiche vengono visualizzate istantaneamente nell'applicazione in esecuzione.

Pubblicazione bundle dell'app Android

È ora possibile creare bundle di applicazioni Android durante la pubblicazione delle applicazioni Android in Visual Studio. I bundle dell'app offrono agli utenti APK ottimizzati in base alle specifiche del dispositivo quando scaricano un'applicazione da Google Play Store o da vari App Store Android.

Android App Bundle Publishing
Pubblicazione bundle dell'app Android

Migrazione guidata AndroidX

È ora possibile usare una migrazione guidata AndroidX per convertire la propria applicazione Android esistente in AndroidX dalla libreria di assistenza Android.

AndroidX Migration Wizard
Migrazione guidata AndroidX

Linting di layout Android

A questo punto viene proposto un insieme di problemi comuni quando si modificano i layout all'interno di Android Designer.

Android Layout Linting
Linting di layout Android

Principali problemi risolti in Visual Studio 2019 versione 16.4


Problemi noti

Vedere tutti i problemi e le soluzioni alternative disponibili in Visual Studio 2019 versione 16.4 facendo clic sul collegamento seguente.

Visual Studio 2019 Known Issues


Feedback e suggerimenti

Le opinioni dei nostri clienti sono molto importanti per noi. È possibile segnalare un problema tramite l'opzione Segnala un problema disponibile nell'angolo superiore destro del programma di installazione o dell'IDE di Visual Studio. Alla classe Feedback Icon L'icona si trova nell'angolo superiore destro. È possibile inviare un suggerimento sul prodotto o monitorare lo stato dei problemi nella community degli sviluppatori di Visual Studio, dove è possibile porre domande, trovare risposte e proporre nuove funzionalità. È anche possibile usufruire gratuitamente del supporto per l'installazione con Assistenza live chat.


Blog

Sfruttare i vantaggi delle informazioni dettagliate e delle raccomandazioni disponibili nel sito dei blog sugli strumenti di sviluppo per mantenersi aggiornati su tutte le nuove versioni con post di approfondimento su una vasta gamma di funzionalità.


Cronologia delle note sulla versione di Visual Studio 2019

Per altre informazioni relative a versioni precedenti di Visual Studio 2019, vedere la pagina Cronologia delle note sulla versione di Visual Studio 2019.


In alto