Personalizza il layout della schermata Start.

Suggerimento

Per la versione di Windows 11 di questo argomento, vedi Personalizzare il layout della schermata Start di Windows 11

Gli OEM possono personalizzare il layout della schermata Start aggiungendo un gruppo OEM di riquadri alla fine del layout della schermata Start. Il layout viene personalizzato creando un LayoutModification.xml file. Dopo aver seguito le istruzioni riportate di seguito per personalizzare il layout della schermata Start con il LayoutModification.xml file, usare Progettazione configurazione di Windows per aggiungere il file all'immagine del dispositivo. Per istruzioni, vedere Aggiungere il file LayoutModification.xml al dispositivo .

L'immagine seguente mostra il layout predefinito della schermata Start per gli SKU Home e Pro (non aggiunti a un dominio) con il posizionamento di un gruppo OEM di riquadri di esempio. I riquadri freccia giù rappresentano le app specificate da Microsoft che vengono recapitate in modo dinamico. Per altri dettagli, vedere di seguito.

Start layout with example OEM group

LayoutModification.xml

Il LayoutModification.xml file specifica il gruppo OEM, il nome del gruppo, i riquadri nel gruppo, l'app o il sito Web che ogni riquadro viene avviato e le dimensioni e la posizione di questi riquadri.

File di LayoutModification.xml di esempio

Il file di esempio LayoutModification.xml seguente illustra come aggiungere tre riquadri medi al gruppo OEM visualizzato in una singola riga e che avvia le app UWP. Nota: AppUserModelID per le app in questo esempio non sono validi. Per altri dettagli su come trovare questo ID, vedere di seguito.

<LayoutModificationTemplate xmlns="http://schemas.microsoft.com/Start/2014/LayoutModification" xmlns:defaultlayout="http://schemas.microsoft.com/Start/2014/FullDefaultLayout" xmlns:start="http://schemas.microsoft.com/Start/2014/StartLayout" Version="1">
  <RequiredStartGroupsCollection>
    <RequiredStartGroups>
      <AppendGroup Name="OEM Group Name">
        <start:Tile Size="2x2" Column="0" Row="0" AppUserModelID="OEMApp1AUMID" />
        <start:Tile Size="2x2" Column="2" Row="0" AppUserModelID="OEMApp2AUMID" />
        <start:Tile Size="2x2" Column="4" Row="0" AppUserModelID="OEMApp3AUMID" />
      </AppendGroup>
    </RequiredStartGroups>
  </RequiredStartGroupsCollection>
</LayoutModificationTemplate>

Questo codice XML creerebbe un gruppo OEM simile al seguente:

OEM Group Name big box with three small boxes in it called OEM App 1, OEM App 2, OEM App 3

Per altre informazioni, vedere:

  • Per determinare l'aspetto complessivo del layout della schermata Start, il layout predefinito viene applicato in base allo SKU e all'area e quindi viene elaborato il LayoutModification.xml file o Unattend.xml .
  • I commenti non sono supportati nel LayoutModification.xml file.
  • Per un elenco inclusivo di impostazioni che possono essere configurate in LayoutModification.xml (incluse quelle NON supportate per gli scenari OEM), altri esempi XML e istruzioni sull'aggiunta del file XML al dispositivo, vedi Xml di layout della schermata Start per le edizioni desktop di Windows 10 (riferimento).
  • È consigliabile inserire una copia di backup del file in C:\Recovery\AutoApply\LayoutModification.xml in modo che venga ripristinata durante una reimpostazione rapida del pulsante.

Personalizzazione del gruppo OEM

Il gruppo OEM è costituito da tre riquadri di medie dimensioni e fino a tre riquadri medi alti, ma possono includere qualsiasi combinazione supportata di piccole, medie, larghe e grandi dimensioni di riquadri per riempire questo spazio. Una riga completa di riquadri medi è visibile per impostazione predefinita e l'intera griglia dei riquadri scorre verticalmente per visualizzare più riquadri se più di una riga di riquadri medi vengono aggiunti al gruppo OEM.

A partire da Windows 10 versione 1903:

  • Il layout di due colonne è deprecato (layout medio).
  • L'opzione di quattro riquadri medi (a 8 celle) per riga è deprecata.
  • I due gruppi OEM vengono consolidati in un singolo gruppo.

Nota: queste modifiche si applicano solo ai dispositivi nuovi (o di installazione pulita). I dispositivi che si aggiornano a Windows 10, versione 1903, non avranno una modifica al layout della schermata Start esistente. I nuovi account creati in un dispositivo che è stato aggiornato al 1903 vedranno il nuovo layout della schermata Start, nonché i dispositivi che eseguono una reimpostazione rapida dopo l'aggiornamento.

Dimensioni e posizione dei riquadri

start:Tile supporta quattro valori diversi per l'attributo Size :

  • Riquadro piccolo (1x1)
  • Riquadro medio (2x2)
  • Riquadro wide (4x2)
  • Riquadro grande (4x4)

Per posizionare un start:Tile oggetto nel gruppo, impostare i valori degli Row attributi e Column . Questi attributi determinano la posizione del bordo superiore sinistro del riquadro all'interno del gruppo. La 0,0 posizione è la prima riga, prima colonna.

Ad esempio, l'immagine seguente mostra un gruppo di esempio con riquadri piccoli, medi e grandi e il relativo posizionamento.

Sample group with small, medium, and wide tiles and their positioning using (row,column) notation

È consigliabile che i layout dei riquadri non creino l'aspetto di gap nel layout.

Nome gruppo

A partire da Windows 10, versione 1809, il gruppo OEM deve includere un nome di gruppo che descrive il nome OEM o il marchio hardware. Eccezione: il nome del gruppo può essere omesso se è presente una sola riga di riquadri nel gruppo e il primo riquadro della riga contiene in primo piano il nome oem o il marchio o il logo.

Per impostare un nome di gruppo, specificare l'attributo Name all'interno dell'elemento AppendGroup , come illustrato di seguito: <AppendGroup Name="OEM Group Name">

I riquadri possono essere configurati per l'avvio:

  • Un'app di Windows universale o Windows 8/8.1 (usando l'elemento start:Tile )
  • Un'applicazione desktop Windows (Win32) (usando l'elemento start:DesktopApplicationTile )
  • Collegamento Web che si apre in Microsoft Edge (usando l'elemento start:SecondaryTile ) o il browser predefinito (usando l'elemento start:DesktopApplicationTile )

Nota

Ogni riquadro aggiunto al layout della schermata Start deve avviare una singola app o sito Web. Non deve avviare un gruppo di app o essere una cartella.

Riquadri dell'app

Usa l'elemento start:Tile per aggiungere un'app di Windows universale o un'app di Windows 8/8.1 al layout della schermata Start. Per specificare l'app da avviare, impostare l'attributo AppUserModelID di start:Tile sull'ID modello utente dell'applicazione (AUMID) associato all'app. L'AUMID fa distinzione tra maiuscole e minuscole.

Suggerimento

Per trovare l'AUMID per un'app installata, vedere Trovare l'ID modello utente dell'applicazione di un'app installata.

Questo esempio mostra come aggiungere l'app Calcolatrice di Windows:

<start:Tile
  AppUserModelID="Microsoft.WindowsCalculator_8wekyb3d8bbwe!App"
  Size="2x2"
  Row="0"
  Column="0"/>

Usa l'elemento start:DesktopApplicationTile per aggiungere un'applicazione desktop Windows (Win32) al layout della schermata Start. Esistono due modi per specificare l'applicazione da avviare per questi riquadri:

  1. Impostare su DesktopApplicationLinkPath un percorso di un collegamento collegamento (file con estensione lnk) su un'applicazione desktop Windows (Win32). Di seguito viene illustrato come aggiungere l'applicazione desktop del prompt dei comandi usando il metodo .lnk:

    <start:DesktopApplicationTile
      DesktopApplicationLinkPath="%appdata%\Microsoft\Windows\Start Menu\Programs\System Tools\Command Prompt.lnk"
      Size="2x2"
      Row="0"
      Column="0"/>
    
  2. Impostare su DesktopApplicationID ID dell'applicazione, se noto. Se l'applicazione non ne ha una, usare l'opzione collegamento collegamento precedente. L'esempio seguente mostra come aggiungere l'applicazione desktop di Esplora file specificando l'ID applicazione desktop:

    <start:DesktopApplicationTile
      DesktopApplicationID="Microsoft.Windows.Explorer"
      Size="2x2"
      Row="0"
      Column="0"/>
    

Importante

In Windows 10, versione 1803, tutte le app devono essere aggiunte al layout della schermata Start e/o preinstallate usando il nuovo parametro area in Gestione e manutenzione immagini distribuzione, altrimenti verranno rimosse in qualsiasi sistema che usa tale layout. Per indicazioni sull'uso del nuovo parametro, vedere Preinstallare le app con Gestione e manutenzione immagini distribuzione.

I riquadri di collegamento Web possono essere aperti in Microsoft Edge usando un riquadro secondario o il browser predefinito usando un file con estensione url.

Per creare un riquadro di collegamento Web che verrà aperto in Microsoft Edge, aggiungere un SecondaryTile elemento al layout e specificare Edge nell'attributo AppUserModelID .

<start:SecondaryTile
  AppUserModelID="Microsoft.MicrosoftEdge_8wekyb3d8bbwe!MicrosoftEdge"
  TileID="MyWeblinkTile"
  Arguments="https://www.fabrikam.com"
  DisplayName="Fabrikam"
  Square150x150LogoUri="ms-appx:///Assets/MicrosoftEdgeSquare150x150.png"
  Wide310x150LogoUri="ms-appx:///Assets/MicrosoftEdgeWide310x150.png"
  ShowNameOnSquare150x150Logo="true"
  ShowNameOnWide310x150Logo="false"
  BackgroundColor="#000000"
  Size="2x2"
  Row="0"
  Column="4"/>

Per creare un riquadro di collegamento Web che verrà aperto nel browser predefinito, creare un file con estensione url:

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Desktop > New > Shortcut

  2. Digitare un URL, ad esempio https://www.fabrikam.com

  3. Fare clic su Next (Avanti)

  4. Digitare un nome per il collegamento, ad esempio Fabrikam, e fare clic su Fine. Il file con estensione url viene salvato sul desktop.

  5. Aggiungere il file con estensione url all'immagine nella %ALLUSERSPROFILE%\Microsoft\Windows\Start Menu\Programs\ cartella e quindi aggiungere un DesktopApplicationTile elemento al layout:

    <start:DesktopApplicationTile
       DesktopApplicationID="https://www.fabrikam.com"
       Size="2x2"
       Row="0"
       Column="2"/>
    

Configurazione dei riquadri di Office

A seconda del dispositivo e della versione di Windows, è possibile installare versioni diverse di Office.

Current: Office Click-to-Run (C2R)

A partire da Windows 10, versione 1903, installare la versione C2R di Office usando il kit di preinstallazione di Office (OPK). Quando questa versione di Office è installata, non aggiungere tag correlati a Office a LayoutModification.xml. Windows rileverà automaticamente l'installazione di Office e aggiungerà i riquadri appropriati a Start, in una cartella espandibile. Quando un utente fa clic sulla cartella espandibile, la cartella si espande per visualizzare i riquadri di Office installati.

Deprecato: Office A portata di clic (C2R) per i dispositivi con facilità di downgrade

Per le versioni standard di Windows 10 Pro (solo 1809 e 1803, non si applica alla versione 1903 o successiva) che includono la facilitazione del downgrade a Windows 7, aggiungere i due tag seguenti a LayoutModification.xml:

<AppendOfficeSuite/>
<AppendOfficeSuiteChoice Choice="Desktop2016"/>

Deprecato: Gruppo di Office 365 (Centennial)

Per Windows 10 versione 1903, questa impostazione è deprecata e non deve essere usata. Se un PC viene aggiornato da Windows 10 versione 1809 a Windows 10, versione 1903 e viene creato un nuovo account utente, i riquadri di Office verranno visualizzati nel gruppo "Productivity" anziché in un gruppo "Office 365".

Per Windows 10 versione 1809, l'abbonamento a Office Desktop Bridge è necessario in tutti i dispositivi in cui lo schermo è di 10,1 pollici o superiore e non include la facilitazione del downgrade a Windows 7. Usare il kit di preinstallazione di Office (OPK) 18.10 corrispondente.

In Windows 10 versione 1803, l'abbonamento a Office Desktop Bridge è consigliato in tutti i dispositivi in cui lo schermo è di 10,1 pollici o superiore. Usare la chiave OPK 16.5 corrispondente.

Solo per queste versioni, aggiungere i due tag seguenti a LayoutModification.xml:

<AppendOfficeSuite/>
<AppendOfficeSuiteChoice Choice="DesktopBridgeSubscription"/>

Deprecato: Office Desktop (Centennial)

In Windows 10, versione 1803 solo (non usare con 1809 o 1903 ), questa opzione può essere usata per i dispositivi che eseguono l'attivazione per Office (AFO) Perpetua. Per questo scenario, aggiungere solo i due tag seguenti a LayoutModification.xml:

<AppendOfficeSuite/>
<AppendOfficeSuiteChoice Choice="DesktopBridge"/>

Deprecato: Office Mobile

In Windows 10 versione 1903 non installarlo in alcun dispositivo, indipendentemente dalle dimensioni dello schermo. Installare invece la versione C2R di Office.

In Windows 10 versione 1803 o versione 1809 è necessaria l'installazione di Office Mobile per i dispositivi in cui lo schermo è minore o uguale a 10,1 pollici senza bundle/tastiera in pacchetto. Solo per questo scenario: aggiungere il tag seguente a LayoutModification.xml:

<AppendOfficeSuite/>

Personalizzare i layout start per aree diverse

Usare l'attributo RegionRequiredStartGroups del tag nel LayoutModification.xml file per specificare layout Start diversi per area. Per altre informazioni, vedere Tag RequiredStartGroups nella guida di riferimento XML per il layout start.

In alternativa, usare funzionalità multivarianti nel provisioning di Windows per specificare layout Start diversi per area. Per altre informazioni, vedere Usare il supporto multivariante di Provisioning di Windows nella guida di riferimento xml di start layout.

App recapitate dinamicamente

Alcune app nel layout Start vengono scaricate dinamicamente dopo il completamento dell'esperienza out of box (OOBE). Se il dispositivo si trova in una rete a consumo o senza connettività di rete, i download dell'app vengono sospesi e l'utente visualizzerà frecce giù anziché il nome dell'app nei riquadri dell'app, come nell'immagine seguente. I download iniziano o riprendono dopo la connessione alla rete.

Apps downloading to Start layout

A partire da Windows 10 versione 1903, le app recapitate in modo dinamico esistono solo in SKU Home e Pro (non aggiunti a un dominio). Le varianti di SKU pro (aggiunto al dominio), gli SKU Enterprise e EDU non riceveranno riquadri programmabili.

Le macchine virtuali possono anche specificare facoltativamente se le app recapitate in modo dinamico vengono visualizzate nei dispositivi usati dai clienti commerciali nello SKU Pro. La modifica seguente può essere usata solo nel LayoutModification.xml file per i dispositivi commerciali:

<LayoutOptions DeviceCategoryHint="Commercial" />

Se questa proprietà è impostata, i dispositivi che vengono inviati con lo SKU Pro verranno considerati commercialmente, ovvero riceveranno il layout Enterprise Start con meno riquadri e nessuna app recapitata dinamicamente anche se l'utente finale non partecipa a un dominio durante l'OOBE. Questa proprietà non può essere usata per lo SKU Home, né può essere usata per i dispositivi SKU Pro che possono essere usati dai clienti consumer.

Inoltre, le app recapitate dinamicamente inizieranno a passare a un meccanismo di recapito "click-to-install". Dopo la visualizzazione dei riquadri programmabili dell'app e del gioco, l'app o il gioco non verranno ancora scaricati nel dispositivo. Quando un cliente avvia un'app o un gioco "click-to-install" in Start, tale app o gioco specifico verrà scaricata nel dispositivo senza reindirizzare l'utente allo Store (presupponendo che l'utente sia connesso a Internet). Non tutte le app e i giochi passeranno immediatamente a "click-to-install".

Nota: a causa delle normative governative, a partire da Windows 10, versione 1809, sono state disabilitate in modo dinamico le app e i giochi per i dispositivi che selezionano l'area cina durante L'OOBE.

Prima esecuzione di attività

Le attività di esecuzione prima sono attività in background attive quando l'utente accede prima a Windows. Le attività di prima esecuzione non sono disponibili in LayoutModification.xml. Tuttavia, è comunque possibile usarli includendo un file Unattend.xml con tag StartTiles usando lo stesso AppID di in LayoutModification.xml.

Se il tag è presente in LayoutModification.xml, eseguirà l'override AppendGroup di Unattend.xml per tutti i pin start. Tuttavia, se esiste un tag StartTiles Unattend.xml per lo stesso AppID di LayoutModification.xml, il FirstRunTask da Unattend.xml verrà rispettato.

Ad esempio, includere un file che specifica un'app LayoutModfication.xml come segue:

<start:Tile AppUserModelID="Microsoft.MicrosoftEdge_8wekyb3d8bbwe!MicrosoftEdge" Size="2x2" Row="0" Column="0"/>

Includere anche un file Unattend.xml che specifica lo stesso AppID simile al seguente:

<SquareOrDesktopTile5>
    <AppId>Microsoft.MicrosoftEdge_8wekyb3d8bbwe!MicrosoftEdge</AppId>
    <FirstRunTask>BackgroundTasks_Notifications.Services.MessagingBackgroundTask</FirstRunTask>
</SquareOrDesktopTile5>