Come supportare un pacchetto di power provisioning generato dall'OEM una volta che il dispositivo si trova sul mercato

Prima di includere il pacchetto di provisioning di Power Configuration nell'immagine del dispositivo, prendere in considerazione un meccanismo per aggiornare il pacchetto di power provisioning generato dall'OEM dopo che il dispositivo si trova sul mercato. Ecco altre note sulla configurazione e gli aggiornamenti delle immagini.

  1. Il pacchetto di power provisioning generato dall'OEM deve essere escluso dalla migrazione PBR per evitare voci duplicate, vedere Escludere file e impostazioni.

    • Per verificare che il file di esclusione abbia esito positivo, sarà necessario avere un'immagine factory con PBR implementata. Nella cartella %WINDIR%\Provisioning\Provisioning \Provisioning\Provisioning deve essere presente anche un pacchetto di power provisioning generato dall'OEM.

    Esempio:

    <migration urlid="http://www.microsoft.com/migration/1.0/migxmlext/MyFileExclusions">
      <component type="Documents" context="System">
        <displayName>File exclusions</displayName>
        <role role="Data">
          <rules>       
            <unconditionalExclude>
              <objectSet>
                <pattern type="File">%SystemDrive%\Windows\Provisioning\Packages* [*]</pattern>
              </objectSet>
            </unconditionalExclude>
          </rules>
        </role>
      </component>
    </migration>
    
  2. La personalizzazione configurata dal pacchetto di power provisioning generato dall'OEM dovrà essere gestita dall'OEM. Di conseguenza, è necessario assicurarsi di disporre di un meccanismo per aggiornare questi elementi in futuro.

    • L'aggiornamento del pacchetto viene gestito da un pacchetto driver e Da Windows Update

    • Sarà necessario assicurarsi di avere un driver di dispositivo esistente nel dispositivo per il componente di alimentazione e il file INF è impostato per copiare il PPKG

    • Seguire le istruzioni in questo documento per creare il file INF

      Esempio:

      [SourceDisksNames]
      1 = %DiskId1%
      
      [SourceDisksFiles]
      ContosoPowerCustomization.ppkg = 1
      ContosoPowerCustomizationWithDataClass.xml = 1
      ; other driver package files omitted from example for brevity
      
      [DestinationDirs]
      PowerCustomization.CopyList =10,Provisioning\Package
      ; other CopyFiles sections in DestinationDirs omitted from example for brevity
      
      ; Manufacturer and Models sections omitted for brevity. Assume Models section indicates a DDInstall section of ContosoInstallSection
      
      [ContosoInstallSection]
      CopyFiles=PowerCustomization.CopyList
      
      [PowerCustomization.CopyList]
      ContosoPowerCustomization.ppkg
      ContosoPowerCustomizationWithDataClass.xml
      
    • Il pacchetto driver deve essere caricato nell'immagine factory in modo che, se si aggiorna il pacchetto driver in Windows Update in futuro, il sistema eseguirà l'analisi e troverà una versione più recente di questo pacchetto driver per scaricare e installare.

    • È consigliabile testare il meccanismo di aggiornamento tramite Windows Update nello stesso meccanismo di test degli aggiornamenti del pacchetto driver per un pacchetto di sistema o driver non rilasciato.

    • Se si dispone di un meccanismo alternativo per aggiornare il pacchetto di power provisioning generato dall'OEM, assicurarsi che funzioni sia nell'immagine factory che nel pacchetto del dispositivo dopo l'esecuzione del pulsante push per testare lo scenario dell'utente finale.

    Nota

    Il PPKG verrà applicato nelle condizioni seguenti. È in base alla progettazione che non vengono applicate all'evento di copia di PPKG nella posizione specificata

    • Dopo il riavvio del sistema operativo quando il sistema è inattiva
    • Dopo l'accesso utente quando il sistema è inattiva