GPIO_CLIENT_WRITE_PINS_MASK funzione di callback (gpioclx.h)

La funzione di callback degli eventi CLIENT_WriteGpioPinsUsingMask scrive in un set di pin di I/O (GPIO) per utilizzo generico configurati come output dei dati.

Sintassi

GPIO_CLIENT_WRITE_PINS_MASK GpioClientWritePinsMask;

NTSTATUS GpioClientWritePinsMask(
  [in] PVOID Context,
  [in] PGPIO_WRITE_PINS_MASK_PARAMETERS WriteParameters
)
{...}

Parametri

[in] Context

Puntatore al contesto di dispositivo del driver del controller GPIO.

[in] WriteParameters

Puntatore a una struttura GPIO_WRITE_PINS_MASK_PARAMETERS che descrive una banca di pin GPIO e che contiene i dati da scrivere in questi pin.

Valore restituito

La funzione CLIENT_WriteGpioPinsUsingMask restituisce STATUS_SUCCESS se la chiamata ha esito positivo. In caso contrario, restituisce un codice di errore appropriato.

Commenti

Questa funzione di callback viene implementata dal driver del controller GPIO. GpioClx chiama questa funzione per scrivere in un set designato di pin GPIO.

I pin GPIO in cui scrivere questa funzione sono designati da due maschere a 64 bit. La prima maschera specifica un gruppo di pin GPIO che devono essere impostati su 1; un bit in questa maschera è 1 se il pin GPIO corrispondente deve essere impostato su 1. La seconda maschera specifica un gruppo di pin GPIO che devono essere impostati su 0; un bit in questa maschera è 1 se il pin GPIO corrispondente deve essere impostato su 0.

Per registrare la CLIENT_WriteGpioPinsUsingMask funzione di callback del driver, chiamare il metodo GPIO_CLX_RegisterClient . Questo metodo accetta, come parametro di input, un puntatore a una struttura GPIO_CLIENT_REGISTRATION_PACKET che contiene un puntatore a funzione CLIENT_WriteGpioPinsUsingMask .

La funzione CLIENT_WriteGpioPinsUsingMask può essere chiamata dalla routine del servizio interrupt (ISR) in GpioClx. Questo ISR viene eseguito in PASSIVE_LEVEL o DIRQL, a seconda delle informazioni sul dispositivo fornite dalla funzione di callback CLIENT_QueryControllerBasicInformation a GpioClx. La funzione CLIENT_QueryControllerBasicInformation fornisce informazioni sul dispositivo sotto forma di struttura CLIENT_CONTROLLER_BASIC_INFORMATION . Se il flag MemoryMappedController bit è impostato nel membro Flags di questa struttura, GpioClx ISR viene eseguito in DIRQL e chiama la funzione CLIENT_WriteGpioPinsUsingMask in DIRQL. In caso contrario, l'ISR viene eseguito in PASSIVE_LEVEL e chiama la funzione in PASSIVE_LEVEL. Per altre informazioni su questo bit di flag, vedere Funzioni di callback GPIO facoltative e necessarie.

Esempio

Per definire una funzione di callback CLIENT_WriteGpioPinsUsingMask , è innanzitutto necessario fornire una dichiarazione di funzione che identifica il tipo di funzione di callback che si sta definendo. Windows fornisce un set di tipi di funzione di callback per i driver. La dichiarazione di una funzione tramite i tipi di funzione di callback consente di analizzare il codice per i driver, l'SDV ( Static Driver Verifier ) e altri strumenti di verifica di trovare errori ed è un requisito per la scrittura di driver per il sistema operativo Windows.

Ad esempio, per definire una funzione di callback CLIENT_WriteGpioPinsUsingMask denominata MyEvtGpioWriteGpioPinsUsingMask, usare il tipo di funzione GPIO_CLIENT_WRITE_PINS_MASK, come illustrato in questo esempio di codice:

GPIO_CLIENT_WRITE_PINS_MASK  MyEvtGpioWritePinsUsingMask;

Implementare quindi la funzione di callback come indicato di seguito:

_Use_decl_annotations_
VOID
  MyEvtGpioWritePinsUsingMask(
    PVOID Context,
    PGPIO_WRITE_PINS_MASK_PARAMETERS WriteParameters
    )
{ ... }

Il tipo di funzione GPIO_CLIENT_WRITE_PINS_MASK è definito nel file di intestazione Gpioclx.h. Per identificare in modo più accurato gli errori quando si eseguono gli strumenti di analisi del codice, assicurarsi di aggiungere l'annotazione Use_decl_annotations alla definizione della funzione. L'annotazione Use_decl_annotations garantisce che vengano utilizzate le annotazioni applicate al tipo di funzione GPIO_CLIENT_WRITE_PINS_MASK nel file di intestazione. Per altre informazioni sui requisiti per le dichiarazioni di funzione, vedere Dichiarazione di funzioni tramite tipi di ruolo di funzione per i driver KMDF. Per altre informazioni sulle Use_decl_annotations, vedere Annotazione del comportamento della funzione.

Requisiti

   
Client minimo supportato Supportato a partire da Windows 8.
Piattaforma di destinazione Desktop
Intestazione gpioclx.h
IRQL Vedere la sezione Osservazioni.

Vedi anche

CLIENT_CONTROLLER_BASIC_INFORMATION

CLIENT_QueryControllerBasicInformation

GPIO_CLIENT_REGISTRATION_PACKET

GPIO_CLX_RegisterClient

GPIO_WRITE_PINS_MASK_PARAMETERS