Panoramica della distribuzione della modalità Cache ospitata di BranchCache

Si applica a: Windows Server 2022, Windows Server 2019, Windows Server 2016, Windows Server 2012 R2, Windows Server 2012

È possibile utilizzare questa guida per distribuire un server cache ospitata di BranchCache in una succursale in cui i computer vengono aggiunti a un dominio. È possibile utilizzare questo argomento per ottenere una panoramica del processo di distribuzione modalità Cache ospitata BranchCache.

In questa panoramica include l'infrastruttura di BranchCache che è necessario, nonché una panoramica dettagliata semplice della distribuzione.

Infrastruttura di distribuzione di Server Cache ospitata

In questa distribuzione il server cache ospitata viene distribuito usando i punti di connessione del servizio in Active Directory Domain Services (AD DS) ed è possibile usare BranchCache in Windows Server 2016, Windows Server 2012 R2 e Windows Server 2012 , per eseguire il prehash del contenuto condiviso nei server di contenuti Web e basati su file, quindi precaricare il contenuto nei server cache ospitata.

La figura seguente mostra l'infrastruttura necessaria per distribuire un server cache ospitata di BranchCache.

BranchCache Hosted Cache Mode overview

Importante

Anche se questa distribuzione illustra i server di contenuto in un data center cloud, è possibile usare questa guida per distribuire un server cache ospitata in BranchCache indipendentemente dalla posizione in cui si distribuiscono i server di contenuti nella sede principale o in una posizione – cloud.

HCS1 nella succursale

È necessario configurare il computer come server cache ospitata. Se si sceglie di prehash dati server contenuto in modo che è possibile precaricare il contenuto nei server cache ospitata, è possibile importare pacchetti di dati che contengono il contenuto dai server Web e file.

Web1 nel data center cloud

WEB1 è un server di contenuti abilitato per BranchCache. Se si sceglie di prehash dati server contenuto in modo che è possibile precaricare il contenuto nei server cache ospitata, è possibile prehash il contenuto condiviso in WEB1, quindi creare un pacchetto di dati che verranno copiati HCS1.

File1 nel data center cloud

FILE1 è un server di contenuto abilitato per BranchCache. Se si sceglie di prehash dati server contenuto in modo che è possibile precaricare il contenuto nei server cache ospitata, è possibile prehash il contenuto condiviso in FILE1, quindi creare un pacchetto di dati che verranno copiati HCS1.

DC1 nella sede centrale

DC1 è un controller di dominio ed è necessario configurare i criteri di dominio predefiniti o un altro criterio più appropriato per la distribuzione, con le impostazioni di BranchCache Criteri di gruppo per abilitare l'individuazione cache ospitata automatica dal punto di connessione del servizio.

Quando i computer client nel ramo dispongano di criteri di gruppo aggiornato e viene applicata questa impostazione di criteri, vengono automaticamente individuare e iniziare a utilizzare il server cache ospitata nella succursale.

Computer client nella succursale

È necessario aggiornare i criteri di gruppo nei computer client per applicare nuove impostazioni di criteri di gruppo e consentire ai client di individuare e utilizzare il server cache ospitata.

Panoramica del processo di distribuzione Server Cache ospitata

Nota

Vengono forniti i dettagli di come eseguire questi passaggi nella sezione distribuzione in modalità Cache ospitata BranchCache.

Si verifica il processo di distribuzione di un Server Cache ospitata di BranchCache in queste fasi:

Nota

Alcuni dei passaggi riportati di seguito sono facoltativi, ad esempio i passaggi che illustrano come prehash e a precaricare contenuto nel server cache ospitata. Quando si distribuisce BranchCache in modalità cache ospitata, non si deve prehash contenuto dei server Web e file di contenuto, per creare un pacchetto di dati e per importare il pacchetto di dati per precaricare i server cache ospitata con contenuto. I passaggi sono indicati come facoltativi in questa sezione e nella sezione distribuzione in modalità Cache ospitata BranchCache in modo che è possibile ignorare se si preferisce.

  1. Nel HCS1, utilizzare i comandi di Windows PowerShell per configurare il computer come server cache ospitata e di registrare un punto di connessione del servizio in Active Directory.

  2. (Facoltativo) In HCS1, se i valori predefiniti di BranchCache non corrispondono agli obiettivi di distribuzione per il server e la cache ospitata, configurare la quantità di spazio su disco da allocare per la cache ospitata. Configurare inoltre il percorso del disco che si preferisce per la cache ospitata.

  3. (Facoltativo) Prehash del contenuto nei server di contenuti, creazione di pacchetti di dati e precaricamento del contenuto nel server cache ospitata.

    Nota

    Prehashing e precaricamento dei contenuti sul server cache ospitata è facoltativo, tuttavia se si sceglie di prehash e precaricamento, è necessario eseguire tutte le operazioni descritte di seguito che sono applicabili alla distribuzione. Ad esempio, se non si dispone di server Web, non è necessario eseguire nessuno dei passaggi relativi al prehashing e al precaricamento del contenuto del server Web.

    1. In WEB1 prehash contenuto server Web e creare un pacchetto di dati.

    2. In FILE1, prehash contenuto del file server e creare un pacchetto di dati.

    3. Copiare i pacchetti di dati per il server cache ospitata HCS1 WEB1 e FILE1.

    4. In HCS1, importare i pacchetti di dati per precaricare la cache dei dati.

  4. Su DC1, configurare un dominio computer client della filiale per la modalità cache ospitata tramite la configurazione dei criteri di gruppo con le impostazioni dei criteri di BranchCache.

  5. Nei computer client, aggiornare criteri di gruppo.

Per continuare con questa Guida, vedere distribuzione in modalità di Cache ospitata BranchCache pianificazione.