Funzionamento del cutover nel Archiviazione Migration Service

Cutover è la fase di migrazione che sposta l'identità di rete del computer di origine nel computer di destinazione. Dopo il cutover, il computer di origine conterrà comunque gli stessi file di prima, ma non sarà disponibile per utenti e app.

Riepilogo

Cutover Configuration ScreenshotFigura 1: Configurazione Archiviazione di cutover del Servizio Migrazione

Prima dell'avvio del cutover, specificare le informazioni di configurazione di rete necessarie per eseguire il cut over dal computer di origine al computer di destinazione. È anche possibile scegliere un nuovo nome univoco per il computer di origine o consentire Archiviazione Migration Service di crearne uno casuale.

Quindi, Archiviazione Migration Service esegue la procedura seguente per eseguire il cut over del computer di origine nel computer di destinazione:

  1. Ci si connette ai computer di origine e di destinazione. Entrambi devono avere già le regole del firewall seguenti abilitate in ingresso:

    • Condivisione file e stampanti (SMB-In), porta TCP 445
    • Servizio Accesso rete (NP-In), porta TCP 445
    • Windows Management Instrumentation (DCOM-In), porta TCP 135
    • Windows Management Instrumentation (WMI-In), TCP, Qualsiasi porta
  2. Le autorizzazioni di sicurezza nel computer di destinazione vengono impostate Active Directory Domain Services in modo che corrispondano alle autorizzazioni del computer di origine.

  3. Viene creato un account utente locale temporaneo nel computer di origine. Se il computer è aggiunto a un dominio, il nome utente dell'account è "MsftSmsStorMigratSvc". I criteri di filtro del token dell'account locale vengono disabilitati nel computer di origine per consentire l'accesso all'account e quindi ci si connette al computer di origine. Questo account temporaneo viene creato in modo che, dopo il riavvio e la rimozione del computer di origine dal dominio, sia comunque possibile accedere al computer di origine.

  4. Ripetere il passaggio precedente nel computer di destinazione.

  5. Il computer di origine viene rimosso dal dominio per liberare l'account di Active Directory, che verrà successivamente preso in considerazione dal computer di destinazione.

  6. Viene mappato il mapping delle interfacce di rete nel computer di origine e viene rinominato il computer di origine.

  7. Il computer di origine viene aggiunto nuovamente al dominio. Il computer di origine ha ora una nuova identità ed è disponibile per gli amministratori, ma non per utenti e app.

  8. Nel computer di origine vengono rimosso tutti i nomi di computer alternativi residui, viene rimosso l'account locale temporaneo creato e vengono nuovamente abilitati i criteri di filtro del token dell'account locale.

  9. Il computer di destinazione viene rimosso dal dominio.

  10. Gli indirizzi IP nel computer di destinazione vengono sostituiti con le informazioni IP fornite dall'origine e quindi il computer di destinazione viene rinominato con il nome originale del computer di origine.

  11. Il computer di destinazione viene nuovamente aggiunta al dominio. Quando viene aggiunto, usa l'account computer Active Directory originale del computer di origine. In questo modo vengono mantenute le appartenenze ai gruppi e gli ACL di sicurezza. Il computer di destinazione ha ora l'identità del computer di origine.

  12. Nel computer di destinazione vengono rimosso tutti i nomi di computer alternativi residui, viene rimosso l'account locale temporaneo creato e vengono ri abilitati i criteri di filtro del token dell'account locale, completando il cutover.

Al termine del cutover, il computer di destinazione ha assunto l'identità del computer di origine ed è quindi possibile rimuovere le autorizzazioni del computer di origine.

Fasi dettagliate

Cutover Stage Description ScreenshotFigura 2: Archiviazione Migration Service che mostra una descrizione della fase di cutover

È possibile tenere traccia dello stato di avanzamento del cutover tramite le descrizioni di ogni fase visualizzata, come illustrato nella figura precedente. La tabella seguente illustra ogni possibile fase insieme al relativo stato di avanzamento, descrizione ed eventuali note di chiarimento.

Avanzamento Descrizione Note
0% Il cutover è inattivo.
2% Connessione al computer di origine in corso... Assicurarsi che i requisiti per i computer di origine e di destinazione siano soddisfatti.
5% Connessione al computer di destinazione in corso...
6% Impostazione delle autorizzazioni di sicurezza per l'oggetto computer in Active Directory... Replica le autorizzazioni di sicurezza degli oggetti Active Directory del computer di origine nel computer di destinazione.
8% Assicurarsi che l'account temporaneo creato sia stato eliminato correttamente nel computer di origine... Verifica che sia possibile creare un account temporaneo con lo stesso nome.
11% Creazione di un account utente locale temporaneo nel computer di origine... Se il computer di origine è aggiunto a un dominio, il nome utente dell'account temporaneo è "MsftSmsStorMigratSvc". La password è costituita da 127 caratteri wide Unicode casuali con lettere, numeri, simboli e maiuscole/minuscole. Se il computer di origine si trova in un gruppo di lavoro, vengono usate le credenziali di origine originali.
13% Impostazione dei criteri di filtro del token dell'account locale nel computer di origine... Disabilita i criteri in modo che sia possibile connettersi all'origine quando non è aggiunto al dominio. Per altre informazioni sui criteri di filtro del token dell'account locale, vedere.
16% Connessione al computer di origine tramite l'account utente locale temporaneo...
19% Assicurarsi che l'account temporaneo creato sia stato eliminato correttamente nel computer di destinazione...
22% Creazione di un account utente locale temporaneo nel computer di destinazione... Se il computer di destinazione è aggiunto a un dominio, il nome utente dell'account temporaneo è "MsftSmsStorMigratSvc". La password è costituita da 127 caratteri wide Unicode casuali con lettere, numeri, simboli e maiuscole/minuscole. Se il computer di destinazione si trova in un gruppo di lavoro, vengono usate le credenziali di destinazione originali.
25% Impostazione dei criteri di filtro del token dell'account locale nel computer di destinazione... Disabilita i criteri in modo che sia possibile connettersi alla destinazione quando non è aggiunto al dominio. Per altre informazioni sui criteri di filtro del token dell'account locale, vedere.
27% Connessione al computer di destinazione tramite l'account utente locale temporaneo...
30% Rimozione del computer di origine dal dominio in corso...
31% Raccolta degli indirizzi IP del computer di origine. Si applica solo ai computer di origine Linux.
33% Riavvio del computer di origine in corso... (1° riavvio)
36% In attesa che il computer di origine risponda dopo il primo riavvio... È probabile che non rispetti se il computer di origine non è coperto da una subnet DHCP, ma è stato selezionato DHCP durante la configurazione di rete.
38% Mapping delle interfacce di rete nel computer di origine...
41% Ridenominazione del computer di origine in corso...
42% Riavvio del computer di origine in corso... (1° riavvio) Si applica solo ai computer di origine Linux.
43% Riavvio del computer di origine in corso... (2° riavvio) Si applica solo ai computer di origine Windows Server 2003 aggiunti al dominio.
43% In attesa che il computer di origine risponda dopo il primo riavvio...
43% In attesa che il computer di origine risponda dopo il secondo riavvio...
44% Aggiunta del computer di origine al dominio...
47% Riavvio del computer di origine... (primo riavvio)
50% Riavvio del computer di origine... (secondo riavvio)
51% Riavvio del computer di origine... (terzo riavvio) Si applica solo Windows computer di origine di Server 2003.
52% In attesa che il computer di origine risponda...
52% In attesa che il computer di origine risponda dopo il primo riavvio...
55% In attesa che il computer di origine risponda dopo il secondo riavvio...
56% In attesa che il computer di origine risponda dopo il terzo riavvio...
57% Rimozione di nomi di computer alternativi nell'origine... Assicura che l'origine non sia raggiungibile per altri utenti e app. Per altre informazioni, vedere Netdom computername.
58% Rimozione di un account locale temporaneo creato nel computer di origine...
61% Reimpostazione dei criteri di filtro del token dell'account locale nel computer di origine... Abilita i criteri.
63% Rimozione del computer di destinazione dal dominio...
66% Riavvio del computer di destinazione in corso... (primo riavvio)
69% In attesa che il computer di destinazione risponda dopo il primo riavvio...
72% Mapping delle interfacce di rete nel computer di destinazione... Mappe ogni scheda di rete e indirizzo IP dal computer di origine al computer di destinazione, sostituendo le informazioni di rete della destinazione.
75% Ridenominazione del computer di destinazione...
77% Aggiunta del computer di destinazione al dominio... Il computer di destinazione assume la proprietà dell'oggetto Active Directory del computer di origine precedente. Questa operazione può non riuscire se l'utente di destinazione non è membro di Domain Admins o non dispone dei diritti di amministratore per l'oggetto Active Directory del computer di origine. È possibile specificare credenziali di destinazione alternative nel passaggio "Immettere le credenziali" prima dell'avvio del cutover.
80% Riavvio del computer di destinazione in corso... (primo riavvio)
83% Riavvio del computer di destinazione in corso... (secondo riavvio)
84% In attesa che il computer di destinazione risponda...
86% In attesa che il computer di destinazione risponda dopo il primo riavvio...
88% In attesa che il computer di destinazione risponda dopo il secondo riavvio...
91% In attesa che il computer di destinazione risponda con il nuovo nome... La replica di Active Directory e DNS può richiedere molto tempo.
93% Rimozione di nomi di computer alternativi nella destinazione... Assicura che il nome di destinazione sia stato sostituito.
94% Rimozione di un account locale temporaneo creato nel computer di destinazione...
97% Reimpostazione dei criteri di filtro del token dell'account locale nel computer di destinazione... Abilita i criteri.
(100%) Completato

Domande frequenti

La migrazione dei controller di dominio è supportata?

Non attualmente, ma vedere la pagina delle domande frequenti per una soluzione alternativa.

Problemi noti

Assicurarsi di aver soddisfatto i requisiti della panoramica del Servizio migrazione di Archiviazione e di aver installato l'aggiornamento Windows più recente nel computer che esegue Archiviazione Migration Service.

Per altre informazioni sui problemi seguenti, vedere la pagina dei problemi noti.

Riferimenti aggiuntivi