Creare circuiti di distribuzione per gli aggiornamenti di Windows10

Si applica a

  • Windows10
  • Windows10 Mobile

Stai cercando informazioni per utenti privati? Vedi Windows Update: domande frequenti

La manutenzione di Windows as a Service è un'attività continua e iterativa. La distribuzione delle versioni precedenti di Windows richiedeva alle organizzazioni di creare set di utenti per implementare le modifiche in fasi. In genere questi utenti erano suddivisi (in ordine) dai più adattabili e meno rischiosi ai meno adattabili o più rischiosi. Per Windows10 esiste una metodologia simile, ma la creazione dei gruppi è leggermente diversa.

I circuiti di distribuzione in Windows10 sono simili ai gruppi di distribuzione che si creavano in passato per gli aggiornamenti delle revisioni principali. Si tratta semplicemente di un metodo per suddividere i computer in una sequenza temporale di distribuzione. Con Windows10 i circuiti di distribuzione si creano in modo leggermente diverso in base allo strumento di manutenzione usato, ma i concetti di base sono gli stessi. Ogni circuito di distribuzione dovrebbe ridurre il rischio di problemi derivanti dalla distribuzione degli aggiornamenti delle funzionalità, distribuendo gradualmente l'aggiornamento a interi reparti. Come accennato in precedenza, è consigliabile includere parte dei dipendenti di ciascun reparto in circuiti di distribuzione diversi.

La definizione dei circuiti di distribuzione è in genere un'attività una tantum (o almeno poco frequente), ma l'IT dovrebbe riesaminare i gruppi periodicamente per verificare che la sequenza sia ancora corretta. Inoltre, in alcuni casi può essere necessario spostare computer client in circuiti di distribuzione diversi.

La tabella 1 offre un esempio di circuiti di distribuzione che potresti usare.

Tabella 1

Circuito di distribuzione Canale di manutenzione Posticipo per aggiornamenti delle funzionalità Posticipo per aggiornamenti delle funzionalità Esempio
Anteprima Programma Windows Insider Nessuna Nessuna Alcuni computer per valutare le build in anteprima prima dell'arrivo nel canale semestrale
Mirata Canale semestrale (mirato) Nessuno Nessuno Dispositivi selezionati tra i vari team utilizzati per valutare la versione principale prima della distribuzione su larga scala
Generale Canale semestrale 120 giorni 7-14 giorni Distribuito su larga scala per la maggior parte dell'organizzazione e monitorato per il feedback
Sospendi gli aggiornamenti in caso di problemi.
Critico Canale semestrale 180 giorni 30 giorni Dispositivi che hanno un'importanza critica e che riceveranno gli aggiornamenti solo dopo che sono stati esaminati per un periodo di tempo dalla maggior parte dell'organizzazione

Nota

In questo esempio non ci sono circuiti costituiti dal Long-Term Servicing Channel (LTSC). LTSC non riceve gli aggiornamenti delle caratteristiche.

Come illustrato nella tabella 1, ogni combinazione di ramo di manutenzione e gruppo di distribuzione è associata a uno specifico circuito di distribuzione. Come puoi vedere, i gruppi di dispositivi associati vengono combinati con un ramo di manutenzione per specificare il circuito di distribuzione in cui rientrano tali dispositivi e i relativi utenti. La convenzione di denominazione usata per identificare i circuiti è completamente personalizzabile, purché il nome identifichi chiaramente la sequenza. I circuiti di distribuzione rappresentano una sequenza temporale di distribuzione, indipendentemente dal ramo di manutenzione che contengono. Con tutta probabilità, i circuiti di distribuzione di un'organizzazione cambieranno di rado, ma devono essere valutati periodicamente per garantire che la sequenza di distribuzione sia ancora appropriata.

Passaggi per gestire gli aggiornamenti per Windows10

fatto Informazioni sugli aggiornamenti e i rami di manutenzione
fatto Preparare la strategia di manutenzione per gli aggiornamenti di Windows10
fatto Creare circuiti di distribuzione per gli aggiornamenti di Windows10 (questo argomento)
da fare Assegnare i dispositivi ai rami di manutenzione per gli aggiornamenti di Windows10
da fare Ottimizzare il recapito degli aggiornamenti di Windows10
da fare Distribuisci gli aggiornamenti mediante Windows Update for Business
oppure Distribuisci gli aggiornamenti di Windows10 mediante WindowsServer Update Services
oppure Distribuisci gli aggiornamenti di Windows10 con System Center Configuration Manager

Argomenti correlati