Importare criteri di AppLocker in un oggetto Criteri di gruppo

Si applica a

  • Windows 10
  • Windows Server

Questo argomento per professionisti IT descrive i passaggi per importare i criteri di AppLocker in un oggetto Criteri di gruppo. I criteri di AppLocker possono essere creati come criteri di sicurezza locali e modificati come tutti gli altri criteri di sicurezza locali oppure possono essere creati come parte di un oggetto Criteri di gruppo e gestiti tramite criteri di raggruppamento. È possibile creare criteri di AppLocker in qualsiasi computer supportato. Per informazioni sulle edizioni di Windows supportate, vedere requisiti per l'uso di AppLocker.

Importante: seguire le procedure standard dell'organizzazione per l'aggiornamento degli oggetti Criteri di ricerca. Per informazioni sui passaggi specifici da seguire per i criteri di AppLocker, vedere gestire i criteri di AppLocker.

Per completare questa procedura, è musthave l'autorizzazione di modifica dell'impostazione per la modifica di un GPO. Per impostazione predefinita, i membri del gruppo Domain Admins , il gruppo amministratori dell'organizzazione e i proprietari degli autori di criteri di gruppo grouphave questa autorizzazione.

Per importare un criterio di AppLocker in un GPO

  1. Nella console Gestione criteri di gruppo aprire il GPO che si vuole modificare.
  2. Nell'albero della console, in computer Configuration\Policies\Windows Settings\Security Settings\Application criteri di controllo, fare clic su AppLocker.
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse su AppLockere quindi scegliere Importa criteri.
  4. Nella finestra di dialogo Importa criteri individuare il file di criteri XML e fare clic su Apri.
  5. La finestra di dialogo AppLocker notificherà il numero di regole importate. Scegli OK.