Pianificare la distribuzione di Windows 11

Si applica a

  • Windows 11

Pianificazione della distribuzione

Questo articolo fornisce indicazioni utili per pianificare la distribuzione di Windows 11 nell'organizzazione.

Poiché Windows 11 si basa sugli stessi principi di Windows 10, è possibile usare le stesse funzionalità, gli stessi scenari e strumenti di distribuzione, nonché la stessa strategia di distribuzione di base usati oggi per Windows 10. Occorrerà rivedere e aggiornare la strategia di manutenzione per adattarla alle modifiche come illustrato in Manutenzione e supporto per Windows 11.

A livello generale, questa strategia deve includere i passaggi seguenti:

Se stai cercando modi per ottimizzare il tuo approccio alla distribuzione di Windows 11 o se non hai familiarità con la distribuzione di una nuova versione di un sistema operativo, di seguito sono riportati alcuni elementi da considerare.

Determinare l'idoneità

Come primo passaggio, dovrai verificare quali dei dispositivi correnti soddisfano i requisiti hardware di Windows 11. La maggior parte dei dispositivi acquistati negli ultimi 18-24 mesi sarà compatibile con Windows 11. Verifica che il tuo dispositivo soddisfi o superi i requisiti di Windows 11 per assicurarti che sia compatibile.

Microsoft sta attualmente sviluppando strumenti di analisi utili per valutare i dispositivi in base ai requisiti hardware di Windows 11. Quando Windows 11 raggiungerà la disponibilità generale, gli utenti che eseguono Windows 10 Home, Pro e Pro per Workstations potranno usare l'app Controllo integrità PC per determinarne la propria idoneità per Windows 11. Gli utenti che eseguono Windows 10 Enterprise ed Education devono fare riferimento ai propri amministratori IT, che segnaleranno loro quando saranno idonei per l'aggiornamento. 

Le organizzazioni aziendali che vogliono valutare l'idoneità dei dispositivi nei propri ambienti possono aspettarsi che questa funzionalità sia integrata negli strumenti Microsoft esistenti, ad esempio Analisi endpoint e Conformità aggiornamenti. La funzionalità sarà disponibile quando Windows 11 sarà disponibile a livello generale. Microsoft collabora inoltre con i partner di pubblicazione software per facilitare l'aggiunta del supporto per i dispositivi Windows 11 nelle relative soluzioni.

Disponibilità di Windows 11

La disponibilità di Windows 11 varierà in base all'hardware di un dispositivo e a seconda del fatto che il dispositivo riceva gli aggiornamenti direttamente o da una soluzione di gestione curata da un amministratore IT.

Dispositivi gestiti

I dispositivi gestiti sono dispositivi sotto il controllo dell'organizzazione. Questo include i dispositivi gestiti da Microsoft Intune, Microsoft Endpoint Configuration Manager o altre soluzioni di gestione degli endpoint.

Se gestisci dispositivi per conto dell'organizzazione, potrai aggiornare i dispositivi idonei a Windows 11 usando gli strumenti di distribuzione e gestione esistenti senza alcun costo quando l'aggiornamento raggiungerà la disponibilità generale. Le organizzazioni che usano Windows Update per le aziende avranno ulteriori vantaggi, ad esempio:

  • Garanzia che ai dispositivi che non soddisfano i requisiti hardware minimi non sia automaticamente offerto Windows 11.
  • Informazioni dettagliate aggiuntive sui blocchi di sicurezza. Mentre i blocchi di sicurezza funzioneranno per i dispositivi Windows 11 esattamente come per Windows 10 oggi, gli amministratori che usano Windows Update per le aziende avranno accesso alle informazioni in base a cui i blocchi di sicurezza impediscono ai singoli dispositivi di eseguire l'aggiornamento a Windows 11.

Nota

Inoltre, Windows 11 ha nuove Condizioni di licenza software Microsoft. Se si esegue la distribuzione con Windows Update per le aziende o Windows Server Update Services, si accettano queste nuove condizioni di licenza per conto degli utenti dell'organizzazione.

Dispositivi non gestiti

I dispositivi non gestiti sono dispositivi non gestiti da un amministratore IT per conto di un'organizzazione. Per la distribuzione del sistema operativo, questi dispositivi non sono soggetti ai criteri dell'organizzazione che gestiscono gli aggiornamenti.

Windows 11 verrà offerto ai dispositivi Windows 10 idonei a partire dagli ultimi mesi del 2021. La messaggistica sui nuovi dispositivi varierà in base al produttore del PC, ma gli utenti vedranno etichette simili a Questo PC si aggiornerà a Windows 11 una volta disponibilesui prodotti disponibili per l'acquisto.

L'aggiornamento di Windows 11 sarà inizialmente disponibile nei dispositivi idonei e non gestiti per gli utenti che cercano manualmente l'aggiornamento tramite Windows Update. Come per tutti i dispositivi gestiti di Windows Update, la pagina Impostazioni di Windows Update confermerà quando un dispositivo è idoneo e gli utenti, se lo vogliono, possono eseguire l'aggiornamento.

Proprio come per Windows 10, durante l'implementazione degli aggiornamenti verrà usato il processo di implementazione intelligente basato sull'apprendimento automatico. L'apprendimento automatico usa una combinazione di test, stretta collaborazione con i partner, feedback, dati di diagnostica e informazioni tratte da scenari reali per gestire la qualità. Questo processo migliora l'esperienza di aggiornamento e garantisce che i primi dispositivi a cui sarà proposto l'aggiornamento non riscontreranno problemi. I dispositivi che potrebbero avere problemi di compatibilità con l'aggiornamento hanno il vantaggio che questi problemi saranno risolti prima che venga offerto l'aggiornamento.

Considerazioni sulla preparazione per Windows 11

Il metodo consigliato per determinare se l'infrastruttura, i processi di distribuzione e gli strumenti di gestione siano pronti per Windows 11 è partecipare al Programma Windows Insider per le aziende. Come partecipante al Canale versioni di anteprima, puoi verificare che i dispositivi e le applicazioni funzionino come previsto ed esplorare le nuove funzionalità.

Durante la pianificazione della strategia di gestione degli endpoint per Windows 11, valuta la possibilità di passare alla gestione dei dispositivi mobili (MDM) basata sul cloud, ad esempio a Microsoft Intune. Se un approccio solo cloud non è ancora adatto per la tua organizzazione, è comunque possibile modernizzare e semplificare le parti essenziali della strategia di gestione degli endpoint come segue:

  • Creare un gateway di gestione cloud (CMG) per gestire i client Configuration Manager tramite Internet.
  • Collegare l'ambiente Configuration Manager esistente al cloud con il collegamento di tenant in modo da poter gestire tutti i dispositivi dall'interfaccia di amministrazione di Microsoft Endpoint Manager.
  • Usare la co-gestione per gestire contemporaneamente i dispositivi usando Configuration Manager e Microsoft Intune. Questo onsente di sfruttare le funzionalità basate sul cloud, ad esempio l'accesso condizionale.

Per altre informazioni sui vantaggi di questi approcci, vedi Cloud Attach Your Future: The Big 3.

L'introduzione di Windows 11 è anche un buon momento per rivedere i piani di aggiornamento dell'hardware e assegnare la priorità ai dispositivi idonei, per garantire un'esperienza ottimale per gli utenti.

Assistenza e supporto tecnico

Oltre ai miglioramenti apportati all'esperienza dell'utente e alla sicurezza, Windows 11 introduce miglioramenti all'approccio di manutenzione di Microsoft in base ai suggerimenti e al feedback degli utenti.

Aggiornamenti qualitativi: i dispositivi Windows 11 e Windows 10 riceveranno regolarmente aggiornamenti qualitativi mensili con aggiornamenti della sicurezza e correzioni di bug.

Aggiornamenti delle funzionalità: Microsoft fornirà ogni anno un unico aggiornamento delle funzionalità di Windows 11, il cui rilascio è previsto per la seconda metà di ogni anno di calendario.

Ciclo di vita:

  • Le edizioni Home, Pro, Pro for Workstations e Pro for Education di Windows 11 riceveranno 24 mesi di supporto dalla data di disponibilità generale.
  • Le edizioni Enterprise ed Education di Windows 11 saranno supportate per 36 mesi dalla data di disponibilità generale.

Quando Windows 11 raggiungerà la disponibilità generale, in support.microsoft.com sarà pubblicata una cronologia degli aggiornamenti di Windows 11 consolidata, simile a quella attualmente disponibile per Windows 10. Analogamente, l'hub Integrità della versione di Windows offrirà un accesso rapido agli annunci di manutenzione, ai problemi noti e ai blocchi di sicurezza di Windows 11.

È importante che le organizzazioni abbiano tempo sufficiente per pianificare la distribuzione di Windows 11. Microsoft riconosce inoltre che molte organizzazioni avranno nel proprio ecosistema una combinazione di dispositivi Windows 11 e Windows 10. I dispositivi nelle versioni in-service di Windows 10 continueranno a ricevere aggiornamenti mensili della sicurezza di Windows 10 per tutto il 2025, oltre a miglioramenti incrementali a Windows 10, per supportare le distribuzioni continuative di Microsoft 365. Per altre informazioni, vedi la pagina Informazioni sulla versione di Windows 10, che offre informazioni sulle release del Canale di disponibilità generale e del Long-Term Servicing Channel (LTSC) di Windows 10.

Compatibilità delle applicazioni

La promessa di compatibilità fatta da Microsoft per Windows 10 viene mantenuta anche per Windows 11. I dati del programma App Assure mostrano che la percentuale di compatibilità di Windows 10 è superiore al 99,7% per le organizzazioni aziendali, incluse le app line-of-business (LOB). Microsoft si impegna a garantire che le app su cui fai affidamento continuino a funzionare come previsto dopo l'aggiornamento. Windows 11 è soggetto agli stessi requisiti di convalida della compatibilità delle app attualmente in essere per Windows 10, sia per gli aggiornamenti delle funzionalità che per gli aggiornamenti qualitativi.

App Assure e Test Base per Microsoft 365

Se si verificano problemi di compatibilità o vuoi assicurarti che le applicazioni dell'organizzazione siano compatibili fin dal primo giorno, App Assure e Test Base per Microsoft 365 possono essere di aiuto.

App Assure: con la registrazione nel servizio App Assure è possibile risolvere eventuali problemi di compatibilità delle app riscontrati con Windows 11. Microsoft aiuterà a risolvere i problemi delle applicazioni senza costi aggiuntivi. Dal 2018, App Assure ha valutato quasi 800.000 app e gli abbonamenti sono gratuiti per i clienti idonei con più di 150 postazioni.

Test Base per Microsoft 365: per gli autori di software, gli integratori di sistemi e gli amministratori IT, Test base per Microsoft 365 (attualmente in anteprima privata) è un servizio che consente di convalidare le app rispetto a un'ampia gamma di funzionalità di Windows, aggiornamenti qualitativi e ambienti in un ambiente Azure gestito da Microsoft. Le organizzazioni aziendali possono anche candidare per la partecipazione i propri autori di software, completando un breve modulo.

Forse usi già App Assure e Test Base nel tuo ambiente Windows 10. Entrambi questi strumenti continueranno a funzionare con Windows 11.

Passaggi successivi

Prepararsi per Windows 11

Vedere anche

Pianificare la distribuzione degli aggiornamenti per Windows 10 e Microsoft 365 Apps