Modalità tablet

Errore Casi d'uso che possono causare l'errore
ConvertibleSlateMode cambia anche se non esiste alcun motivo osservabile dal cliente (ad esempio, un'attivazione falsa).
  • Problemi meccanici/elettrici
  • Motivi tecnici che causano l'attivazione del commutatore (ad esempio, la necessità di spegnere un componente prima che il sistema vada in sospensione, causando una transizione spura)
ConvertibleSlateMode pensa che il sistema sia attualmente un fattore di forma ardesia, quando è effettivamente un fattore di forma per computer ’ portatili (o viceversa).
  • Modifica del fattore di forma del dispositivo mentre il dispositivo è in una transizione dello stato di alimentazione (ad esempio, accensione/insoddamento, sospensione ’ e così via).
  • Modifica molto lenta ’ del fattore di forma del sistema
  • Modifica molto rapida ’ del fattore di forma del sistema
ConvertibleSlateMode passa più volte in rapida successione, causando la richiesta ripetuta del sistema operativo all'utente di passare/uscire “ dalla modalità ” tablet.
  • Modifica molto lenta ’ del fattore di forma del sistema
  • Modifica molto rapida ’ del fattore di forma del sistema

Installazione automatica Impostazioni

Le impostazioni di installazione automatica seguenti sono utili se si progetta per un dispositivo con supporto per tablet:

Impostazione automatica Descrizione Valore

ConvertibleSlateMode

Con l'impostazione ConvertibleSlateMode si specifica la capacità fisica del dispositivo, che influisce sui comportamenti fisici del dispositivo (ad esempio la rotazione e la tastiera su schermo) e si definisce l'esperienza di primo utilizzo appropriata che verrà presentata a un utente finale. Se si specifica la modalità portatile, un utente finale può digitare su una tastiera fisica. Se si specifica la modalità tablet, un utente finale non può digitare su una tastiera fisica, perché la tastiera viene rimossa o la tastiera viene capovolta in modo che non sia accessibile.

  • 0 – Tablet, convertibile o rimovibile (impostazione predefinita)

  • 1 – Portatile

ConvertibleSlateModePromptPreference

Con l'impostazione ConvertibleSlateModePromptPreference è possibile specificare se richiedere all'utente di entrare o uscire dalla modalità tablet. Il fattore di forma del dispositivo o la progettazione del prodotto influiranno sulla scelta di visualizzare la richiesta. Se si sceglie di nascondere il prompt, la modalità non viene attivata. Ovvero, se la modalità tablet è attivata, rimane attiva e, se la modalità tablet è disattivata, rimane disattivata. Per visualizzare la richiesta quando si verifica l'evento hardware, è necessario implementare una soluzione hardware o software per attivare o disattivare questa impostazione.

  • 0 – Disabilitato; la richiesta non viene visualizzata e l'interfaccia utente non cambia modalità

  • 1 – Abilitato (impostazione predefinita); viene visualizzata la richiesta e l'interfaccia utente cambia modalità se l'utente acconsente

SignInMode

Usare l'impostazione SignInMode per specificare se impostare la visualizzazione sulla modalità tablet o sulla modalità desktop dopo l'accesso di un utente. Se non si imposta in modo esplicito questo valore, il valore predefinito è tablet se le dimensioni dello schermo sono inferiori a 10 pollici e il profilo di risparmio energia preferito (ruolo power platform) è slate (ovvero un fattore di forma del tablet). In caso contrario, l'impostazione predefinita è l'ultima impostazione usata. Se non è presente alcuna impostazione precedente, l'ultima impostazione usata viene considerata desktop.

  • 0 Tablet (impostazione predefinita se le dimensioni dello schermo sono inferiori a 10 pollici e il ruolo – power platform è slate)

  • 1 – Desktop

  • 2 Ultima impostazione usata (impostazione predefinita se i requisiti predefiniti del tablet non sono soddisfatti); se non è presente alcuna ultima impostazione – effettiva, desktop viene considerato l'ultima impostazione

DeviceForm

Si specifica l'impostazione DeviceForm in modo che un'ampia gamma di app(ad esempio, Bing e Cortana) possa determinare il contenuto corretto per il fattore di forma del dispositivo specificato. Questa impostazione viene inoltre utilizzata per funzionalità come la modalità demo di vendita al dettaglio per specificare il contenuto dimostrativo più adatto per il tipo di dispositivo.

Sono disponibili 30 valori possibili. I valori primari sono elencati di seguito:

  • 0 – Sconosciuto (impostazione predefinita)

  • 2 – Tablet

  • 4 – Portatile

  • 5 – Convertibile

  • 6 – Rimovibile

Comportamento della "modalità tablet"

Per ottenere un'esperienza ottimale per i tablet Windows, gli aspetti desktop seguenti della barra delle applicazioni sono ottimizzati per la modalità tablet:

  • Visualizzazione delle app in esecuzione: questo suggerisce agli utenti di dover gestire il ciclo di vita delle app in esecuzione.
  • Diversi punti di ingresso al desktop: un utente tablet non deve accedere facilmente al desktop in "modalità tablet".
  • Un layout denso nella barra delle applicazioni: questo può contenere più elementi, ma in "modalità tablet", il tocco è probabilmente l'input principale e richiede un layout meno denso.
  • Visualizzazione di deskband e icone di notifica Win32 al livello superiore e al livello di overflow: la maggior parte di queste non viene intenzionalmente posizionata dall'utente e non viene comunemente usata.

Blocco di rotazione

Il blocco di rotazione è impostato su abilitato (o bloccato) per impostazione predefinita. A meno che gli OEM non impostano il blocco di rotazione su sbloccato, i clienti che estrarranno nuovi tablet potrebbero essere frustrati dal fatto che la Configurazione guidata non ruota in orizzontale o verticale in base al modo in cui contengono i nuovi dispositivi. Disabilitando il blocco di rotazione, gli OEM possono assicurarsi che i clienti siano soddisfatti della velocità di risposta dei nuovi dispositivi, anche prima di esplorare la facilità di gestione dell'impostazione del blocco di rotazione nell'area Azioni rapide del Centro operativo.

Per impostare il blocco di rotazione su disabilitato e abilitare la rotazione per impostazione predefinita:

  1. In modalità di controllo impostare HKLM\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\AutoRotation\Enable su 1, dove 1 indica che la rotazione è abilitata.
  2. Usare Sysprep per preparare il computer per il cliente come si farebbe normalmente.

Icone dell'area di notifica

Quando si entra in modalità tablet, l'area di notifica verrà modificata. Verranno visualizzate le icone seguenti:

  • Batteria
  • Rete
  • Volume
  • Centro notifiche

In particolare, se l'utente ha abbassato di livello una di queste quattro icone nell'overflow, verrà riportato al livello superiore o se l'OEM ha abbassato di livello l'icona della batteria nell'overflow, verrà riportato al livello superiore.

Tuttavia, se il cliente ha disabilitato una di queste opzioni in Impostazioni in Attivare o disattivare le icone di sistema (come illustrato di seguito), Windows seguirà l'impostazione manuale del cliente e non abiliterà l'icona.

Turn system icons on or off

Le icone di notifica aggiunte da OEM saranno nascoste, le icone di notifica aggiunte dall'utente verranno nascoste e la barra di overflow verrà nascosta, nascondendo di fatto la finestra di overflow.

L'innalzamento automatico delle icone di notifica al livello superiore verrà bloccato, ma le app dovrebbero continuare a essere in grado di avviare una notifica di tipo avviso popup, anche se l'icona non può essere visualizzata al livello superiore. L'unica eccezione è l'icona dei servizi di posizione. Quando è abilitata inAttiva o disattiva le icone di sistema, sarà in grado di alzarsi di livello al livello superiore, a sinistra dell'icona della batteria. Tuttavia, se l'utente ha scelto manualmente di disabilitare l'icona dei servizi di posizione usando l'impostazione Attiva o disattiva le icone di sistema, Windows forzare l'innalzamento di livello dell'icona.

Se i clienti selezionano l'impostazione Mostra sempre tutte le icone nell'area di notifica, il comportamento precedente verrà disattivato e l'area di notifica verrà ripristinata allo stesso contenuto e comportamento come se la modalità tablet non fosse in uso.

Pulsante della tastiera virtuale

Quando si entra in modalità tablet, il pulsante Tastiera virtuale verrà nascosto. La visibilità può essere controllata tramite l'impostazione Mostra pulsante della tastiera virtuale nel menu di scelta rapida della barra delle applicazioni in modalità tablet.

Icone dell'app

Per impostazione predefinita, le icone dell'app saranno nascoste sulla barra delle applicazioni in modalità Tablet PC. Questa opzione è controllata dall'impostazione Nascondi le icone dell'app sulla barra delle applicazioni in modalità tablet:

Tablet Mode system settings

Creazione di un'app che interagisce con le API in modalità tablet

È possibile sfruttare la modalità tablet usando la piattaforma UWP (Universal Windows Platform) e le API Windows classiche nelle app. Usando queste API, è possibile personalizzare l'esperienza utente dell'app in modo che sia touch-first per la modalità tablet o mouse-first per l'utilizzo del desktop. Questa sezione descrive come usare le API di Windows UWP e classiche nelle applicazioni per rilevare e reagire alla modalità tablet.

Le API consentono sia alle applicazioni desktop Windows che alle app Universal Windows di eseguire query per la modalità di interazione corrente e rispondere alle modifiche alla modalità, come descritto di seguito.

API Windows app classiche

   
UIViewSettings Consente alle app di eseguire query sullo stato delle preferenze del dispositivo puntatore corrente del sistema per una determinata applicazione. Si tratta di una classe non attivabile che si ottiene da GetForCurrentView.
UserInteractionMode Proprietà di GetForWindow che accetta un valore nel Windows. UI. Enumerazione ViewManagement.UserInteractionMode, i cui valori consentiti sono Touch e Mouse.
WM_SETTINGSCHANGE Le app vengono notificate quando lo stato di input corrente cambia trasmettendo WM_SETTINGSCHANGE “ con UserInteractionMode ” .

API Windows app universali

   
UIViewSettings Consente alle app di eseguire query sullo stato delle preferenze del dispositivo puntatore corrente del sistema per una determinata applicazione. Si tratta di una classe non attivabile che si ottiene da GetForCurrentView.
UserInteractionMode Proprietà di UIViewSettings che accetta un valore nel Windows. UI. Enumerazione ViewManagement.UserInteractionMode, i cui valori consentiti sono Touch e Mouse.
Sizechanged L'evento viene attivato quando cambia lo stato di input corrente. Le app devono eseguire query per questo evento.

Esempio 1: Ottimizzare il layout all'avvio dell'app

Quando un'app viene avviata, può eseguire una query per lo stato corrente del sistema e ottimizzarne il layout per la modalità di interazione corrente, come nell'esempio seguente.

Esempio di app Windows universale (C#)

using Windows.UI.Xaml;
using Windows.UI.ViewManagement;
 
    public sealed partial class MainPage : Page
    {
        public MainPage()
        {
            InitializeComponent();
            // Every view gets an initial SizeChanged, so we will do all our 
            // work there. This means that our view also responds to dynamic
            // changes in user interaction mode.
            Window.Current.SizeChanged += SizeChanged;
        }
 
        private void SizeChanged(object sender, RoutedEventArgs e)
        {
            switch(UIViewSettings.GetForCurrentView().UserInteractionMode)
            {
                case UserInteractionMode.Mouse:
                    VisualStateManager.GoToState(this, "MouseLayout", true);
                    break;
 
                case UserInteractionMode.Touch:
                default:
                    VisualStateManager.GoToState(this, "TouchLayout", true);
                    break;
            }
        }
     }

Esempio di app Windows classica (C++)

using namespace Microsoft::WRL::Wrappers;
using namespace Microsoft::WRL;
HRESULT OnLayout()
{
    ComPtr<IUIViewSettingsInterop> uiViewSettingsInterop;
    HRESULT hr = GetActivationFactory(
        HStringReference(RuntimeClass_Windows_UI_ViewManagement_UIViewSettings).Get(), 
        &uiViewSettingsInterop);
    if (SUCCEEDED(hr))
    {
        ComPtr<IUIViewSettings> uiViewSettings; 
        hr = uiViewSettingsInterop->GetForWindow(hwndApp, IID_PPV_ARGS(&uiViewSettings)); 
        if (SUCCEEDED(hr))
        {
            Windows::UI::ViewManagement::UserInteractionMode mode;
            hr = uiViewSettings->get_UserInteractionMode(&mode);
            if (SUCCEEDED(hr))
            {
                switch (mode)
                {
                case UserInteractionMode_Mouse:
                    hr = LayoutForMouse(); 
                    break;
 
                case UserInteractionMode_Touch:
                default:
                    hr = LayoutForTouch();
                    break;
                }
            }
        }
    }
    return hr;
}

Esempio 2: React alla modalità tablet ingresso/uscita

Quando il dispositivo entra o esce dalla modalità tablet, la shell richiede all'utente di cambiare modalità. È possibile usarlo come trigger per ottimizzare l'app per la modalità di interazione corrente. È necessario eseguire una query per lo stato corrente del sistema, come negli esempi seguenti.

Esempio di app Windows universale (C#)

Uguale all'esempio 1.

Esempio di app Windows classica (C++)

// WM_SETTINGCHANGE handler
void OnSettingsChange(LPARAM lParam)
{
    if (lParam != 0)
    {
        PCWSTR message = reinterpret_cast<PCWSTR>(lParam);
        if (CSTR_EQUAL == CompareStringOrdinal(message, -1,                                                                                                                                                  L“UserInteractionMode”, -1, TRUE))
        {
             OnLayout();
        }
    }
}

Domande frequenti

# Domanda Risposta
1 L'associazione di file cambierà quando il dispositivo è in “ modalità ” tablet? No, Windows le associazioni di file non verranno modificate poiché tutte le app sono supportate in “ modalità ” tablet.
2 La richiesta automatica di entrare/uscire dalla modalità tablet verrà visualizzata “” all'inserimento di una tastiera USB esterna? No, la richiesta automatica verrà attivata tramite il toggling del valore ConvertibleSlateMode, non la presenza di alcun tipo di tastiera.
3 Cosa attiva la visualizzazione del "driver GPIO Laptop or Slate Indicator" in Gestione dispositivi? La definizione di PNP0C60 (indicatore di stato della modalità laptop/slate) attiverà la visualizzazione del driver in Gestione dispositivi. È necessario scegliere “ Mostra l'opzione dispositivo ” nascosto da Gestione dispositivi per visualizzare questo driver.
4 È possibile usare puro All-in-ones (AiO) con tastiera e mouse esterni per abilitare lo stesso scenario? Sì, i dispositivi AiO possono sfruttare la modalità tablet implementando “” ConvertibleSlateMode nel punto di transizione appropriato per l'hardware.
5 La tastiera virtuale è disabilitata automaticamente mentre “ la modalità tablet è ” disabilitata? La tastiera virtuale richiama automaticamente solo mentre è in “ modalità ” tablet. Durante l'utilizzo del desktop, la tastiera virtuale deve essere richiamata manualmente. Se un utente non è in "modalità tablet", ma rimuove la tastiera dal dispositivo, verrà visualizzata la tastiera virtuale.
6 Una Bluetooth tastiera verrà considerata come “” ancora? No, una Bluetooth tastiera non verrà considerata un dock, in quanto “ tale scenario potrebbe non essere sempre ” vero. La modalità tablet non usa mai la presenza di una tastiera (USB, Bluetooth e così via) per attivare un prompt. È possibile implementare Bluetooth progettazione rimovibile selezionando ConvertibleSlateMode nel momento appropriato.
7 App Win32: per sfruttare i vantaggi della modalità tablet per un'app Win32, l'app deve essere compilata con le API UWP (Universal Windows Platform) ? Le app Win32 avranno un'API specifica win32 che possono usare per adattarsi tra l'uso touch-first e il mouse-first.
8 Per uno sviluppatore di applicazioni, è necessario chiamare qualsiasi API per gestire il cambio di modalità tablet e desktop? O la Windows automaticamente? Se si vuole modificare il layout all'interno dell'applicazione, è necessario usare un'API UWP o un'API Win32 per indicare la “ modalità ” tablet. Il ridimensionamento effettivo dell'applicazione quando si entra/esce dalla “ modalità tablet viene gestito ” automaticamente.
9 Il sistema implementa ConvertibleSlateMode, ma le transizioni di stato non comportano la richiesta di ’ passare/uscire dalla “ modalità ” tablet. Se il dispositivo 2 in 1 attiva convertibleSlateMode correttamente, ma il sistema non richiede di attivare/uscire dalla modalità tablet, la funzionalità potrebbe “” essere disattivata. Per attivare la modalità tablet, passare a Impostazioni\System\Tablet Mode. Nell'elenco a discesa selezionare Quando il dispositivo vuole cambiare modalità “ e selezionare Richiedi sempre ”“ conferma.”
10 Per i tablet, è necessario un driver virtuale se è supportato GPIO? Se è disponibile GPIO, sono necessarie modifiche al BIOS? È possibile scegliere di usare l'oggetto GPIO fisico o l'approccio del driver di inserimento. Finché si esegue correttamente il togging di ConvertibleSlateMode, non sono necessarie modifiche. Importante: Windows 10'implementazione di ConvertibleSlateMode è diversa da Windows 8.1. È necessario testare accuratamente il dispositivo per garantire un comportamento corretto.
11 Sono presenti requisiti o modifiche al BIOS UEFI per supportare la modalità tablet? Non sono necessarie modifiche intrinseche al BIOS UEFI per supportare la modalità tablet. È possibile attivare o disattivare ConvertibleSlateMode in qualsiasi modo funzioni meglio per l'utente.
12 La rotazione dello schermo è associata alla modalità tablet? No, la rotazione dello schermo non è necessariamente correlata alla modalità tablet. La rotazione dello schermo è associata alla configurazione corrente del dispositivo, che può o meno eseguire il mapping a se il dispositivo è in “ modalità ” tablet.
13 Cosa accade quando la barra delle applicazioni si trova sul lato sinistro? La barra delle applicazioni rimane nella posizione in cui è stata posizionata.
14 È in programma l'abilitazione di uno scenario in cui la modalità tablet sia abilitata o disabilitata automaticamente in base alla modalità portatile o ardesia segnalata dal sistema, senza visualizzare alcuna conferma al cliente finale? Non supportata. È sempre necessario che gli utenti controllino e scevano se vogliono cambiare modalità. Gli utenti possono eseguire l'override se lo desiderano.
15 L'interfaccia utente che chiede di "Entrare in modalità tablet" verrà modificata? Si prevede di aggiungere una casella di controllo per consentire all'utente di decidere di eseguire questa azione ogni volta? Sì, cambierà rispetto alla progettazione corrente. Deve includere un pulsante Sì/No e un elenco a discesa per consentire a un utente di scegliere le azioni da eseguire la volta successiva, ad esempio Prompt sempre “” e altro “” ancora.
16 È possibile visualizzare la posizione del pulsante Indietro globale in modalità tablet? Si trova accanto al pulsante Start.

Panoramica

La modalità tablet è una nuova esperienza utente adattiva offerta in Windows 10 che ottimizza l'aspetto e il comportamento delle app e la shell Windows per il fattore di forma fisico e le preferenze di utilizzo del cliente. Questo documento descrive come implementare la modalità tablet in dispositivi e tablet 2-in-1, in particolare come attivare e disattivare la "modalità tablet".

La modalità tablet è una funzionalità che cambia l'esperienza del dispositivo dalla modalità tablet alla modalità desktop e indietro. Il modo principale per un utente di entrare e uscire dalla "modalità tablet è manualmente tramite il Centro notifiche, facendo clic sull'icona in basso a destra ” sulla barra delle applicazioni. Inoltre, gli OEM possono segnalare transizioni hardware (ad esempio, la trasformazione di un dispositivo 2 in 1 da clamshell a tablet e viceversa), consentendo il passaggio automatico tra le due modalità. Tuttavia, una promessa chiave della modalità tablet è che l'utente rimane sempre in controllo della propria esperienza, quindi queste transizioni hardware vengono emersi tramite un prompt di tipo avviso popup che deve essere confermato dall'utente. Gli utenti hanno anche la possibilità di impostare la risposta predefinita.

Dispositivi di destinazione

     
tablet detachable convertible
Tablet Rimovibili Convertibili
Tablet e dispositivi puri che possono ancorare al monitor esterno + tastiera e mouse. Dispositivi simili a tablet con tastiere rimovibili personalizzate progettate. Dispositivi simili a portatili con tastiere che si rilascino o girevole.

Quando il dispositivo passa alla modalità tablet, si verifica quanto segue:

  • Iniziare a ridimensionare l'intero schermo, offrendo un'esperienza immersiva.
  • Le barre del titolo Microsoft Store app si nascondono automaticamente per rimuovere il chrome non necessario e far risplendere il contenuto.
  • Microsoft Store app e app Win32 possono ottimizzare il layout in modo che sia touch-first in modalità tablet.
  • L'utente può chiudere le app, anche le app Win32, scorrendo verso il basso dal bordo superiore.
  • L'utente può allineare fino a due app side-by-side, incluse le app Win32, e ridimensionarle facilmente contemporaneamente con il dito.
  • Le app possono essere avviate automaticamente side-by-side per creare layout multitasking senza molto sforzo da parte dell'utente.
  • La barra delle applicazioni si trasforma in una barra di spostamento e una barra di ’ stato più appropriata per i tablet.
  • La tastiera virtuale può essere richiamata automaticamente.

Naturalmente, anche in modalità tablet, gli utenti possono Windows 10 funzionalità come “” affiancamento guidato, Visualizzazione attività e Centro operativo. Nei dispositivi abilitati per il tocco, i clienti possono accedere a chiamate compatibili con il tocco per tali funzionalità: possono scorrere rapidamente dal bordo sinistro per visualizzare la visualizzazione attività o scorrere rapidamente dal bordo destro per visualizzare il Centro notifiche.

La modalità tablet offre ai clienti la flessibilità di usare il dispositivo nel modo più comodo possibile. Ad esempio, un cliente potrebbe voler usare il proprio tablet 8 esclusivamente in modalità tablet fino a quando non lo ancora a un monitor, un ” mouse e una tastiera “” esterni. A questo punto il cliente uscerà dalla modalità tablet e userà tutte le app come finestre tradizionali sul desktop come nelle versioni precedenti di “”— Windows. Analogamente, un utente di un dispositivo convertibile 2 in 1 potrebbe voler entrare e uscire dalla modalità tablet mentre usa il dispositivo durante tutto il giorno (ad esempio, il passaggio su un bus, sedersi a una scrivania nel proprio ufficio), usando i segnali provenienti dall'hardware per suggerire i momenti di transizione “” appropriati.

Progettazione del dispositivo per la modalità tablet

Se si progetta un dispositivo 2 in 1 che è un dispositivo convertibile o rimovibile, è consigliabile seguire il diagramma di flusso seguente durante la progettazione del prodotto. In questo modo si avrà la corretta implementazione per consentire alla richiesta di modalità tablet di visualizzare quando cambia lo ’ stato del dispositivo. Ognuna delle caselle del diagramma di flusso contiene un'opzione di implementazione.

tablet mode flowchart

Metodo 1: Implementare la descrizione ACPI per gli indicatori basati su GPIO

Se il sistema è un dispositivo 2 in 1 che usa GPIO fisici per indicare le transizioni di stato, è possibile descrivere l'indicatore di transizione dello stato in ACPI e Windows inoltra automaticamente gli interrupt GPIO generati da tale indicatore fino al sistema operativo.

Per altre informazioni, vedere le risorse seguenti in MSDN.

Metodo 2- Usare l'interfaccia di inserimento

Se il sistema è un dispositivo 2 in 1 che non usa GPIO fisici per indicare transizioni di stato, è necessario sviluppare un driver in modalità utente o kernel che inserisce l'indicazione di transizione dello stato nel driver ’“ GPIO Laptop e Slate Indicator di ” Microsoft.

L'interfaccia di “ inserimento per il driver GPIO Laptop e Slate Indicator ” è definita come segue:

/* 317fc439-3f77-41c8-b09e-08ad63272aa3 */ DEFINE_GUID(GUID_GPIOBUTTONS_LAPTOPSLATE_INTERFACE, 0x317fc439, 0x3f77, 0x41c8, 0xb0, 0x9e, 0x08, 0xad, 0x63, 0x27, 0x2a, 0xa3);

La chiamata di WriteFile sull'interfaccia consente di attivare o disattivare lo stato dell'indicatore. Un esempio di codice per l'uso dell'interfaccia injection da parte di un driver è disponibile nella pagina MSDN qui: https://msdn.microsoft.com/library/windows/hardware/dn457889.aspx

Se si crea un driver che usa l'interfaccia di inserimento, sarà comunque necessario dichiarare la descrizione ACPI per l'indicatore della modalità laptop/ardesia per garantire il caricamento del ’“ driver GPIO Laptop e Slate Indicator ” di Microsoft. Tuttavia, non sarà necessario aggiungere una risorsa GPIO alla dichiarazione ACPI per il portatile e l'indicatore “ ardesia ” .

Nota All'avvio del dispositivo, il driver GPIO Laptop e Slate Indicator viene inizializzato per la prima volta ” in modalità “” ardesia. È quindi importante che il driver di inserimento controlli lo stato del sistema operativo per assicurarsi che sia sincronizzato con lo stato effettivo del sistema immediatamente dopo l'avvio ’’ del dispositivo.

Il partner SOC IHV potrebbe già offrire un driver o un'altra soluzione che inserisce la transizione dello stato nel driver della posta in arrivo ’ microsoft. In questo caso, è possibile risparmiare tempo e fatica sfruttando la soluzione ’ IHV ’ in base alle linee guida specifiche.

Metodo 3: Usare l'impostazione automatica per dichiarare lo stato permanente del dispositivo

Se il dispositivo non è un dispositivo 2 in 1, ad esempio un normale computer portatile o desktop, è possibile disabilitare la richiesta usando l'impostazione ConvertibleSlateModePromptPreference nel file di risposte. Impostare il valore su 0 e il prompt non verrà visualizzato e l'interfaccia utente non verrà cambiata. Se non viene specificato alcun valore, il valore predefinito è 1, in cui al sistema verrà richiesto di cambiare modalità.

Nota È anche consigliabile specificare il tipo di fattore di forma che si sta creando usando l'impostazione DeviceForm nel file di risposte.

Testare il dispositivo

Verificare che il dispositivo implementi ConvertibleSlateMode

Se non si è certi che il dispositivo implementi correttamente ConvertibleSlateMode,verificare se il driver GPIO Laptop o Slate Indicator ” esiste in Gestione dispositivi.

gpio driver properties

Assicurarsi di abilitare “ l'opzione Mostra dispositivi nascosti da Gestione dispositivi per ” confermare la presenza di questo driver:

device manager view options

Esistono due modi principali per entrare/uscire dalla “ modalità ” tablet:

  • Manualmente: l'utente può entrare/uscire manualmente dalla modalità tablet premendo il pulsante modalità tablet nel Centro ”“” operativo.
  • Azione hardware attivata: il sistema operativo può chiedere all'utente se desidera entrare/uscire dalla modalità tablet se l'hardware ha indicato che il fattore di forma è stato modificato tramite ””.

L'uso della presenza di una Bluetooth come trigger della modalità tablet non è supportato. Il problema principale con l'uso di Bluetooth come trigger è che gli eventi Bluetooth sono correlati all'associazione e alla prossimità dei dispositivi e questi eventi non segnalano in modo affidabile se la tastiera è in uso (ad esempio, potrebbe non essere neanche vicino al cliente) e quindi non segnalano in modo affidabile la finalità del cliente di entrare o uscire dalla “ modalità ” tablet.

Se si è interessati a verificare che un dispositivo fornito con una tastiera abilitata per Bluetooth fornisce suggerimenti basati su hardware per il cliente per modificare le modalità, è consigliabile implementare un sensore che comprendi il fattore di forma corrente e quindi segnali al sistema operativo tramite ConvertibleSlateMode.

Poiché la richiesta Windows di passare/uscire dalla modalità tablet dipende dall'implementazione di ConvertibleSlateMode, è importante assicurarsi che il firmware che attiva/disattiva “” ConvertibleSlateMode venga testato accuratamente. Le implementazioni convertibleSlateMode di qualità inferiore possono causare una scarsa esperienza dell'utente finale, ad esempio chiedere all'utente di accedere più volte “‘ alla modalità ’” tablet.

Inoltre, quando un dispositivo 2 in 1 cambia da alamshell a tablet, la tastiera e il touchpad possono ricevere presse accidentali dall'utente che tiene il tablet. Windows non supporta l'ignorare l'input dalla tastiera e dal touchpad predefiniti quando una convertibile cambia in un tablet. Si prevede che i produttori di dispositivi funzionino nell'hardware o nel software per evitare input non intenzionale durante la modifica del fattore di forma e testarlo accuratamente. La tabella seguente illustra alcuni degli errori comuni che possono verificarsi, insieme ai casi d'uso che potrebbero causarli. Questi casi d'uso devono essere testati per impedire all'utente di avere un'esperienza di cambio scadente: