Esecuzione del mapping di un nome DNS personalizzato esistente con un app Web di Azure

Le app Web di Azure forniscono un servizio di hosting Web ad alta scalabilità e con funzioni di auto-correzione. Questa esercitazione illustra come eseguire il mapping di un nome DNS personalizzato esistente alle app Web di Azure.

Passaggio all'app di Azure nel portale

In questa esercitazione si apprenderà come:

  • Eseguire il mapping di un sottodominio (ad esempio, www.contoso.com) usando un record CNAME
  • Eseguire il mapping di un dominio radice (ad esempio, contoso.com) usando un record A
  • Eseguire il mapping di un dominio con caratteri jolly (ad esempio, *.contoso.com) usando un record CNAME
  • Automatizzare il mapping dei domini con script

È possibile utilizzare un record CNAME o un record A per eseguire il mapping di un nome DNS personalizzato con un servizio app.

Nota

È consigliabile usare un record CNAME per tutti i nomi DNS personalizzati tranne il dominio radice (ad esempio, contoso.com).

Per eseguire la migrazione di un sito in tempo reale e del relativo nome di dominio DNS al servizio app, vedere Migrare un nome DNS attivo nel servizio app di Azure.

Prerequisiti

Per completare questa esercitazione:

  • Creare un'app del servizio app oppure usare un'app creata per un'altra esercitazione.
  • Acquistare un nome di dominio e assicurarsi di avere accesso al registro DNS per il provider del dominio, ad esempio GoDaddy.

    Ad esempio, per aggiungere le voci DNS per contoso.com e www.contoso.com è necessario essere autorizzati a configurare le impostazioni DNS per il dominio radice contoso.com.

    Nota

    Se non è disponibile un nome di dominio esistente, può essere utile acquistare un dominio tramite il portale di Azure.

Preparare l'app

Per eseguire il mapping di un nome DNS personalizzato a un'app Web, è necessario che il piano di servizio app dell'app Web sia un livello a pagamento (Condiviso, Base, Standard o Premium). In questo passaggio si verifica che l'app del servizio app si trovi nel piano tariffario supportato.

Accedere ad Azure

Aprire il portale di Azure e accedere con l'account Azure.

Dal menu a sinistra selezionare Servizi app e quindi selezionare il nome dell'app.

Passaggio all'app di Azure nel portale

Viene visualizzata la pagina di gestione dell'app del servizio app.

Scegliere il piano tariffario

Nel riquadro di spostamento a sinistra della pagina dell'app scorrere fino alla sezione Impostazioni e selezionare Scala verticalmente (piano di servizio app).

Menu di scalabilità verticale

Il livello corrente dell'app è evidenziato da un bordo blu. Verificare che l'app non sia inclusa nel livello Gratuito. Il DNS personalizzato non è supportato nel livello Gratuito.

Controllare il piano tariffario

Se il piano del servizio app non è Gratuito, chiudere la pagina Scegli il piano tariffario e passare a Esecuzione del mapping di un record CNAME.

Passare a un piano di servizio app di livello superiore

Selezionare uno dei livelli non gratuiti (Condiviso, Base, Standard o Premium).

Fare clic su Seleziona.

Controllare il piano tariffario

La visualizzazione della notifica seguente indica che l'operazione di passaggio al livello superiore è stata completata.

Conferma operazione di scalabilità

Esecuzione del mapping di un record CNAME

nell'esempio dell'esercitazione si aggiunge un record CNAME per il sottodominio www, ad esempio www.contoso.com.

Accedere ai record DNS con il provider di dominio

Accedere al sito Web del provider di dominio.

Individuare la pagina relativa alla gestione dei record DNS. Poiché ogni provider di dominio ha una propria interfaccia per i record DNS, vedere la documentazione del provider. Cercare le aree del sito denominate Domain Name (Nome di dominio), DNS o Name Server Management (Gestione server dei nomi).

È spesso possibile visualizzare la pagina dei record DNS visualizzando le informazioni dell'account e cercando un collegamento come My domains (Domini personali). Passare alla pagina e quindi cercare un collegamento con un titolo simile a File di zona, Record DNS o Configurazione avanzata.

La schermata seguente è un esempio di pagina di record DNS:

Pagina record DNS di esempio

Nello screenshot di esempio si seleziona Aggiungi per creare un record. Per alcuni provider esistono collegamenti diversi per aggiungere tipi di record diversi. Anche in questo caso, vedere la documentazione del provider.

Nota

Per alcuni provider, ad esempio GoDaddy, le modifiche ai record DNS vengono applicate solo dopo la selezione di un collegamento separato di tipo Salva modifiche.

Creazione di un record CNAME

Aggiungere un record CNAME per eseguire il mapping di un sottodominio al nome host predefinito dell'app (<app_name>.azurewebsites.net).

Per l'esempio di dominio www.contoso.com, aggiungere un record CNAME che esegue il mapping del nome www a <app_name>.azurewebsites.net.

Dopo aver aggiunto il record CNAME, la pagina dei record DNS è simile all'esempio seguente:

Passaggio all'app di Azure nel portale

Abilitare il mapping dei record CNAME in Azure

Nel riquadro di spostamento a sinistra della pagina dell'app nel portale di Azure selezionare Domini personalizzati.

Menu del dominio personalizzato

Nella pagina Domini personalizzati dell'app aggiungere il nome DNS personalizzato completo (www.contoso.com) all'elenco.

Selezionare l'icona + accanto ad Aggiungi il nome host.

Aggiunta del nome host

Digitare il nome di dominio completo per il quale è stato aggiunto un record CNAME, ad esempio www.contoso.com.

Selezionare Convalida.

Viene attivato il pulsante Aggiungi il nome host.

Assicurarsi che Tipo di record del nome host sia impostato su CNAME (www.example.com o qualsiasi sottodominio).

Selezionare Aggiungi il nome host.

Aggiunta del nome DNS all'app

La visualizzazione del nuovo nome host nella pagina Domini personalizzati dell'app potrebbe richiedere qualche minuto. Provare ad aggiornare il browser per visualizzare i dati più recenti.

Record CNAME aggiunto

Se è stato saltato un passaggio o è stato inserito un errore di digitazione, nella parte inferiore della pagina viene visualizzato un errore di verifica.

Errore di verifica

Esecuzione del mapping di un record A

Nell'esempio dell'esercitazione si aggiunge un record A per il dominio radice, ad esempio contoso.com.

Copiare l'indirizzo IP dell'app

Per eseguire il mapping di un record A, è necessario l'indirizzo IP esterno dell'app. È possibile trovare questo indirizzo IP nella pagina Domini personalizzati dell'app nel portale di Azure.

Nel riquadro di spostamento a sinistra della pagina dell'app nel portale di Azure selezionare Domini personalizzati.

Menu del dominio personalizzato

Nella pagina Domini personalizzati, copiare l'indirizzo IP dell'applicazione.

Passaggio all'app di Azure nel portale

Accedere ai record DNS con il provider di dominio

Accedere al sito Web del provider di dominio.

Individuare la pagina relativa alla gestione dei record DNS. Poiché ogni provider di dominio ha una propria interfaccia per i record DNS, vedere la documentazione del provider. Cercare le aree del sito denominate Domain Name (Nome di dominio), DNS o Name Server Management (Gestione server dei nomi).

È spesso possibile visualizzare la pagina dei record DNS visualizzando le informazioni dell'account e cercando un collegamento come My domains (Domini personali). Passare alla pagina e quindi cercare un collegamento con un titolo simile a File di zona, Record DNS o Configurazione avanzata.

La schermata seguente è un esempio di pagina di record DNS:

Pagina record DNS di esempio

Nello screenshot di esempio si seleziona Aggiungi per creare un record. Per alcuni provider esistono collegamenti diversi per aggiungere tipi di record diversi. Anche in questo caso, vedere la documentazione del provider.

Nota

Per alcuni provider, ad esempio GoDaddy, le modifiche ai record DNS vengono applicate solo dopo la selezione di un collegamento separato di tipo Salva modifiche.

Creazione di un record A

Per eseguire il mapping di un record A a un'app, il servizio app richiede due record DNS:

  • Un record A di cui eseguire il mapping all'indirizzo IP dell'app.
  • Un record TXT di cui eseguire il mapping al nome host predefinito dell'app <app_name>.azurewebsites.net. Il servizio app usa questo record solo in fase di configurazione per verificare che si è proprietari del dominio personalizzato. Dopo che il dominio personalizzato è stato convalidato e configurato nel servizio app, è possibile eliminare il record TXT.

Per l’esempio di dominio contoso.com, creare i record A e TXT in base alla tabella seguente (@ rappresenta in genere il dominio radice).

Tipo di record Host Valore
Una @ Indirizzo IP ricavato da Copiare l'indirizzo IP dell'app
TXT @ <app_name>.azurewebsites.net

Dopo aver aggiunto i record, la pagina dei record DNS è simile all'esempio seguente:

Pagina dei record DNS

Abilitare il mapping del record A nell'app

Nella pagina Domini personalizzati dell'app nel portale di Azure aggiungere il nome DNS personalizzato completo, ad esempio contoso.com, all'elenco.

Selezionare l'icona + accanto ad Aggiungi il nome host.

Aggiunta del nome host

Digitare il nome di dominio completo per il quale è stato configurato il record A, ad esempio contoso.com.

Selezionare Convalida.

Viene attivato il pulsante Aggiungi il nome host.

Assicurarsi che Tipo di record del nome host sia impostato su Record A (esempio.com).

Selezionare Aggiungi il nome host.

Aggiunta del nome DNS all'app

La visualizzazione del nuovo nome host nella pagina Domini personalizzati dell'app potrebbe richiedere qualche minuto. Provare ad aggiornare il browser per visualizzare i dati più recenti.

Record A aggiunto

Se è stato saltato un passaggio o è stato inserito un errore di digitazione, nella parte inferiore della pagina viene visualizzato un errore di verifica.

Errore di verifica

Esecuzione del mapping di un dominio con caratteri jolly

Nell'esempio dell'esercitazione si esegue il mapping di un nome DNS con caratteri jolly, ad esempio *.contoso.com, all'app del servizio app aggiungendo un record CNAME.

Accedere ai record DNS con il provider di dominio

Accedere al sito Web del provider di dominio.

Individuare la pagina relativa alla gestione dei record DNS. Poiché ogni provider di dominio ha una propria interfaccia per i record DNS, vedere la documentazione del provider. Cercare le aree del sito denominate Domain Name (Nome di dominio), DNS o Name Server Management (Gestione server dei nomi).

È spesso possibile visualizzare la pagina dei record DNS visualizzando le informazioni dell'account e cercando un collegamento come My domains (Domini personali). Passare alla pagina e quindi cercare un collegamento con un titolo simile a File di zona, Record DNS o Configurazione avanzata.

La schermata seguente è un esempio di pagina di record DNS:

Pagina record DNS di esempio

Nello screenshot di esempio si seleziona Aggiungi per creare un record. Per alcuni provider esistono collegamenti diversi per aggiungere tipi di record diversi. Anche in questo caso, vedere la documentazione del provider.

Nota

Per alcuni provider, ad esempio GoDaddy, le modifiche ai record DNS vengono applicate solo dopo la selezione di un collegamento separato di tipo Salva modifiche.

Creazione di un record CNAME

Aggiungere un record CNAME per eseguire il mapping di un nome con caratteri jolly al nome host predefinito dell'app (<app_name>.azurewebsites.net).

Per l'esempio di dominio *.contoso.com, il record CNAME eseguirà il mapping del nome * a <app_name>.azurewebsites.net.

Dopo aver aggiunto il record CNAME, la pagina dei record DNS è simile all'esempio seguente:

Passaggio all'app di Azure nel portale

Abilitare il mapping dei record CNAME nell'app

È ora possibile aggiungere qualsiasi sottodominio che corrisponde al nome con caratteri jolly nell'app, ad esempio sub1.contoso.com e sub2.contoso.com corrispondono a *.contoso.com.

Nel riquadro di spostamento a sinistra della pagina dell'app nel portale di Azure selezionare Domini personalizzati.

Menu del dominio personalizzato

Selezionare l'icona + accanto ad Aggiungi il nome host.

Aggiunta del nome host

Digitare un nome di dominio completo corrispondente al dominio con caratteri jolly, ad esempio sub1.contoso.com, quindi selezionare Convalida.

Viene attivato il pulsante Aggiungi il nome host.

Assicurarsi che Tipo di record del nome host sia impostato su CNAME (www.example.com o qualsiasi sottodominio).

Selezionare Aggiungi il nome host.

Aggiunta del nome DNS all'app

La visualizzazione del nuovo nome host nella pagina Domini personalizzati dell'app potrebbe richiedere qualche minuto. Provare ad aggiornare il browser per visualizzare i dati più recenti.

Fare di nuovo clic sull'icona + per aggiungere un altro nome host corrispondente al dominio con caratteri jolly. Ad esempio, aggiungere sub2.contoso.com.

Record CNAME aggiunto

Prova nel browser

Passare al nome o ai nomi DNS configurati in precedenza, ad esempio contoso.com, www.contoso.com, sub1.contoso.com e sub2.contoso.com.

Passaggio all'app di Azure nel portale

Automatizzazione con gli script

È possibile automatizzare la gestione dei domini personalizzati con gli script, usando l'interfaccia della riga di comando di Azure o Azure PowerShell.

Interfaccia della riga di comando di Azure

Il seguente comando aggiunge un nome DNS personalizzato configurato a un'applicazione del servizio app.

az appservice web config hostname add \
    --webapp <app_name> \
    --resource-group <resource_group_name> \ 
    --name <fully_qualified_domain_name> 

Per altre informazioni, vedere Eseguire il mapping di un dominio personalizzato a un'app Web.

Azure PowerShell

Il seguente comando aggiunge un nome DNS personalizzato configurato a un'applicazione del servizio app.

Set-AzureRmWebApp `
    -Name <app_name> `
    -ResourceGroupName <resource_group_name> ` 
    -HostNames @("<fully_qualified_domain_name>","<app_name>.azurewebsites.net") 

Per ulteriori informazioni, vedere Assegnazione di un dominio personalizzato a un’app Web.

Passaggi successivi

In questa esercitazione si è appreso come:

  • Eseguire il mapping di un sottodominio usando un record CNAME
  • Eseguire il mapping di un dominio radice usando un record A
  • Eseguire il mapping di un dominio con caratteri jolly usando un record CNAME
  • Automatizzare il mapping dei domini con script

Passare all'esercitazione successiva per apprendere come associare un certificato SSL personalizzato a un'app Web.