Elemento Microsoft.Compute.SizeSelector dell'interfaccia utente

Controllo per la selezione di una dimensione per una o più istanze di macchina virtuale. Usare questo elemento quando si crea un'applicazione Azure gestita.

Esempio di interfaccia utente

Microsoft.Compute.SizeSelector

Schema

{
  "name": "element1",
  "type": "Microsoft.Compute.SizeSelector",
  "label": "Size",
  "toolTip": "",
  "recommendedSizes": [
    "Standard_D1",
    "Standard_D2",
    "Standard_D3"
  ],
  "constraints": {
    "allowedSizes": [],
    "excludedSizes": []
  },
  "osPlatform": "Windows",
  "imageReference": {
    "publisher": "MicrosoftWindowsServer",
    "offer": "WindowsServer",
    "sku": "2012-R2-Datacenter"
  },
  "count": 2,
  "visible": true
}

Osservazioni

  • recommendedSizes deve contenere almeno una dimensione. La prima dimensione consigliata viene usata come impostazione predefinita.
  • Se una dimensione consigliata non è disponibile nella località selezionata, viene ignorata automaticamente e viene usata la dimensione consigliata successiva.
  • Le dimensioni non specificate in constraints.allowedSizes vengono nascoste e quelle non specificate in constraints.excludedSizes vengono visualizzate. constraints.allowedSizes e constraints.excludedSizes sono entrambi facoltativi, ma non possono essere usati contemporaneamente. Per determinare l'elenco delle dimensioni disponibili è possibile chiamare l'elenco di dimensioni di macchina virtuale disponibili per una sottoscrizione.
  • È necessario specificare osPlatform, che può essere Windows o Linux. Viene usato per determinare i costi hardware delle macchine virtuali.
  • imageReference viene omesso per le immagini proprietarie e viene specificato per le immagini di terze parti. Viene usato per determinare i costi software delle macchine virtuali.
  • count viene usato per impostare il moltiplicatore appropriato per l'elemento. Supporta un valore statico, ad esempio 2, o un valore dinamico da un altro elemento, ad esempio [steps('step1').vmCount]. Il valore predefinito è 1.

Output di esempio

"Standard_D1"

Passaggi successivi