Analizzare le schede Dashboard, Monitor, Scala, Configura e Connessione ibrida

Importante

Servizi BizTalk di Microsoft Azure è in fase di ritiro e verrà sostituito da App per la logica di Azure. Se attualmente si usa Servizi BizTalk di Microsoft Azure, Move from BizTalk Services to Logic Apps (Passare da Servizi BizTalk ad App per la logica) fornisce alcune istruzioni sul trasferimento delle soluzioni di integrazione ad App per la logica.

Se non si ha familiarità con App per la logica, è consigliabile iniziare da qui:

Dopo aver creato il servizio BizTalk e aver distribuito l'applicazione, è possibile modificare alcune impostazioni del servizio BizTalk e monitorare le prestazioni dell'applicazione.

Quando si apre il portale di Azure classico, viene visualizzata automaticamente la scheda TUTTI GLI ELEMENTI . Per visualizzare il servizio BizTalk, selezionarlo nella scheda TUTTI GLI ELEMENTI oppure fare clic sulla scheda SERVIZI BIZTALK, quindi selezionare il nome del proprio servizio BizTalk.

Verrà aperta una nuova finestra con le schede seguenti: In questo argomento vengono descritte queste schede.

Guida introduttiva (Guida introduttiva)

A seconda dell'edizione di Servizi BizTalk, non tutte le opzioni elencate potrebbero essere disponibili.

Ottenere gli strumenti Scaricare l'SDK di Servizi BizTalk per installare i modelli di progetto di Visual Studio sul computer di sviluppo locale. I modelli consentono di creare i progetti di Visual Studio BizTalk Services (bridge) e BizTalk Service Artifacts (Transform) distribuiti nel servizio BizTalk.

Gli articoli Come iniziare a usare Azure BizTalk Services SDK e Installare Azure BizTalk Services SDK elencano tutte le procedure introduttive.
Creare contratti con il partner Consente di aprire il portale Servizi BizTalk di Azure ospitato su Azure dove aggiungere partner e creare contratti EDI X12, AS2 ed EDIFACT.

L'articolo Configurazione di componenti per la messaggistica EDI nel portale dei servizi BizTalk elenca le procedure introduttive.
Altre informazioni sui Servizi BizTalk Per altre informazioni sui Servizi BizTalk di Azure visitare l'area risorse.

Sulla barra delle applicazioni in basso è possibile:

Gestire la distribuzione delle applicazioni Viene aperto il portale di Servizi BizTalk di Azure. Il portale di Servizi BizTalk è l'ingresso alla configurazione EDI, incluse l'aggiunta di partner e la creazione di contratti X12, AS2 ed EDIFACT.

Questa opzione ha la stessa funzione dell'opzione Crea contratti partner nella scheda Avvio rapido.

L'articolo Configurazione di componenti per la messaggistica EDI nel portale dei servizi BizTalk contiene altre informazioni sul portale dei servizi BizTalk.
Informazioni di connessione dello spazio dei nomi di controllo di accesso Quando si seleziona Informazioni di connessione, vengono visualizzati i valori di Spazio dei nomi di Access Control, Autorità emittente predefinita e Chiave predefinita. È possibile copiare questi valori.

È anche possibile aprire il portale di Controllo di accesso. L'articolo Creare uno spazio dei nomi di Controllo di accesso offre altre informazioni sul portale di Controllo di accesso.
Chiavi di sincronizzazione nell'account di archiviazione Quando si crea un account di archiviazione, vengono create automaticamente una chiave primaria e una chiave secondaria. Queste chiavi di crittografia controllano l'accesso all'account di archiviazione. Il servizio BizTalk usa automaticamente la chiave primaria. L'opzione Chiavi di sincronizzazione consente agli utenti di passare dalla chiave primaria alla secondaria e viceversa senza interrompere il servizio BizTalk.

Ad esempio, si potrebbe voler usare una nuova chiave primaria per l'account di archiviazione nel servizio BizTalk. A tale scopo, seguire questa procedura:

  1. Selezionare il servizio BizTalk e quindi Chiavi di sincronizzazione. Selezionare la chiave secondaria. Così facendo, il servizio BizTalk comincia a usare la chiave secondaria.
  2. Nel portale di Azure classico, selezionare il proprio account di archiviazione e rigenerare la chiave primaria. Si tenga presente che il servizio BizTalk sta usando la chiave secondaria.
  3. Selezionare il servizio BizTalk e quindi Chiavi di sincronizzazione. Selezionare adesso la chiave primaria, ossia la nuova chiave primaria rigenerata dall'utente.
  4. Nel portale di Azure classico, selezionare il proprio account di archiviazione e rigenerare la chiave secondaria.

Questo processo è denominato "chiavi di rollover". Lo scopo è quello di consentire agli utenti di passare dalla chiave primaria alla secondaria e viceversa senza interrompere il servizio BizTalk.
Eliminare l'applicazione Quando si fa clic su Elimina, il servizio BizTalk e tutti gli elementi distribuiti verranno rimossi.

Dashboard

A seconda dell'edizione di Servizi BizTalk, non tutte le opzioni elencate potrebbero essere disponibili.

Quando si seleziona il nome del servizio BizTalk, viene visualizzata la scheda Dashboard, in cui è possibile effettuare le operazioni seguenti:

Panoramica sull'utilizzo: mostra il numero delle connessioni ibride usate

Visualizza anche l'uso dei dati espresso in GB.

Grafico delle metriche: mostra un elenco fisso di metriche delle prestazioni

Include i valori in tempo reale riguardo l'integrità del servizio BizTalk. È anche possibile specificare il valore Relativo o Assoluto e l'intervallo di tempo delle metriche visualizzate nel grafico.

Per una descrizione delle metriche delle prestazioni, vedere la sezione Metriche disponibili in questo argomento.

Riepilogo rapido: elenca le proprietà del servizio BizTalk
Aggiornare le credenziali di Database di rilevamento Consente di modificare il nome utente e la password usati per accedere al database di rilevamento.
Aggiornare il certificato SSL Consente di aggiornare il servizio BizTalk in modo da usare un certificato SSL diverso. Quando si crea il servizio BizTalk, viene creato automaticamente un certificato SSL autofirmato.
Scaricare il certificato Consente di scaricare il certificato SSL usato dal servizio BizTalk su un computer locale.
Status Visualizza lo stato corrente del servizio BizTalk. Vedere Servizi BizTalk: Tabella degli stati del servizio.
URL del servizio L'URL del servizio BizTalk. È uguale al valore di URL di dominio immesso al momento della creazione del servizio BizTalk.
Indirizzo IP virtuale pubblico (VIP) Questo indirizzo IP viene assegnato al servizio BizTalk, È usato per tutti gli endpoint di input ed è l'indirizzo di origine per il traffico in uscita. Questo indirizzo IP appartiene al proprio servizio BizTalk, se viene creato. Se si elimina il servizio BizTalk, l'indirizzo IP viene assegnato a un altro servizio BizTalk.
Spazio dei nomi ACS Consente di eseguire l'autenticazione con il servizio BizTalk.
Edizione Elenca l'edizione immessa al momento della creazione del servizio BizTalk.
Posizione Visualizza l'area geografica in cui è ospitato il servizio BizTalk.
Creato Visualizza la data e l'ora della creazione del servizio BizTalk.
Database di rilevamento Database SQL di Azure in cui sono archiviate le tabelle di rilevamento usate dal servizio BizTalk.

In Descrizione dei requisiti sono disponibili informazioni dettagliate sul database di rilevamento.
Memoria di monitoraggio/archiviazione Nome dell'account di archiviazione di Azure in cui è archiviato l'output del monitoraggio del servizio BizTalk.

In Descrizione dei requisiti sono disponibili informazioni dettagliate sull'account di archiviazione.
Nome sottoscrizione Indica il nome della sottoscrizione che ospita il servizio BizTalk. La sottoscrizione consente di gestire l'accesso al portale di Azure classico.
ID sottoscrizione Quando si crea una sottoscrizione viene generato automaticamente un ID sottoscrizione. Quando si utilizzano le API REST può essere necessario immettere l'ID sottoscrizione.

Servizi BizTalk: effettuare il provisioning mediante il portale di Azure classico sono elencati i passaggi per creare un servizio BizTalk.

Gestisci, Informazioni di connessione, Chiavi di sincronizzazione ed Elimina sulla barra delle applicazioni:
Gestire la distribuzione delle applicazioni Viene aperto il portale di Servizi BizTalk di Azure. Il portale di Servizi BizTalk è l'ingresso alla configurazione EDI, incluse l'aggiunta di partner e la creazione di contratti X12, AS2 ed EDIFACT.

Questa opzione ha la stessa funzione dell'opzione Crea contratti partner nella scheda Avvio rapido.

L'articolo Configurazione di componenti per la messaggistica EDI nel portale dei servizi BizTalk contiene altre informazioni sul portale dei servizi BizTalk.
Informazioni di connessione dello spazio dei nomi di controllo di accesso Visualizza i valori di Spazio dei nomi di Access Control, Autorità emittente predefinita e Chiave predefinita, che possono essere copiati.

È anche possibile aprire il portale di Controllo di accesso. Questo portale di Controllo di accesso è lo stesso di quando si usa l'opzione Active Directory nel pannello di navigazione a sinistra.

L'articolo Gestione dello spazio dei nomi ACS offre altre informazioni sul portale di Controllo di accesso.
Chiavi di sincronizzazione nell'account di archiviazione Quando si crea un account di archiviazione, vengono create automaticamente una chiave primaria e una chiave secondaria. Queste chiavi di crittografia controllano l'accesso all'account di archiviazione. Il servizio BizTalk usa automaticamente la chiave primaria. L'opzione Chiavi di sincronizzazione consente agli utenti di passare dalla chiave primaria alla secondaria e viceversa senza interrompere il servizio BizTalk.

Ad esempio, si potrebbe voler usare una nuova chiave primaria per l'account di archiviazione nel servizio BizTalk. A tale scopo, seguire questa procedura:

  1. Selezionare il servizio BizTalk e quindi Chiavi di sincronizzazione. Selezionare la chiave secondaria. Così facendo, il servizio BizTalk comincia a usare la chiave secondaria.
  2. Nel portale di Azure classico, selezionare il proprio account di archiviazione e rigenerare la chiave primaria. Si tenga presente che il servizio BizTalk sta usando la chiave secondaria.
  3. Selezionare il servizio BizTalk e quindi Chiavi di sincronizzazione. Selezionare adesso la chiave primaria, ossia la nuova chiave primaria rigenerata dall'utente.
  4. Nel portale di Azure classico, selezionare il proprio account di archiviazione e rigenerare la chiave secondaria.

Questo processo è denominato "chiavi di rollover". Lo scopo è quello di consentire agli utenti di passare dalla chiave primaria alla secondaria e viceversa senza interrompere il servizio BizTalk.
Eliminare l'applicazione Il servizio BizTalk e tutti gli elementi distribuiti verranno rimossi.

Monitoraggio

Non si applica all'edizione gratuita.

Quando si seleziona il nome del servizio BizTalk, la scheda Monitoraggio è disponibile e visualizza quanto indicato di seguito:

Grafico delle metriche: visualizza le metriche delle prestazioni selezionate

Include i valori in tempo reale riguardo l'integrità del servizio BizTalk. È l'utente a scegliere quali metriche visualizzare. È possibile visualizzare fino a un massimo di sei metriche delle prestazioni simultaneamente.

È anche possibile specificare il valore Relativo o Assoluto e l'intervallo di tempo delle metriche visualizzate.

Per rimuovere o visualizzare la metrica nel grafico
  1. Selezionare la scheda Monitoraggio .
  2. Selezionare Aggiungi metriche sulla barra delle applicazioni:
    Fare clic su Aggiungi metriche
  3. Controllare la metrica delle prestazioni che si desidera visualizzare.
  4. Fare clic sul segno di spunta per tornare alla scheda Monitoraggio .
  5. Fare clic sul cerchio accanto alla metrica desiderata per visualizzarne il valore nel grafico.

    Ad esempio, la metrica Utilizzo CPU è inattiva e il relativo output non è visualizzato nel grafico:
    Metrica Utilizzo CPU disabilitata

    Selezionare il cerchio inattivo per abilitare la metrica Utilizzo CPU per visualizzarne l'output nel grafico:
    Metrica Utilizzo CPU abilitata

  6. Per rimuovere una metrica dal grafico e dall'elenco, fare clic su Elimina metrica sulla barra delle applicazioni. Per aggiungere di nuovo la metrica all'elenco, fare clic su Aggiungi metriche sulla barra delle applicazioni, controllare la metrica e fare clic sul segno di spunta per tornare alla scheda Monitoraggio. Selezionare il cerchio in grigio per abilitare la metrica.

Metriche disponibili

Sono disponibili i contatori/le metriche seguenti:

Latenza RountdTrip Visualizza il tempo medio, espresso in millisecondi (ms), impiegato per l'elaborazione completa di un messaggio da parte del servizio BizTalk dal momento della ricezione attraverso tutti i bridge. Vengono conteggiati solo i messaggi correttamente elaborati.

Quando si verificano gli eventi seguenti viene creato un timestamp:
  • Il messaggio accede al gateway
  • Il messaggio viene indirizzato alla destinazione
  • Si riceve una risposta dalla destinazione
  • La risposta di conferma della destinazione viene inviata al gateway

Questa metrica indica il risultato del calcolo seguente:

[La risposta di conferma della destinazione viene inviata al gateway] - [Il messaggio accede al gateway]
Errore nell'origine Visualizza il numero totale di messaggi di cui il servizio BizTalk non eseguito correttamente il pull dagli endpoint di origine.
Uso di CPU Consente di elencare il valore % tempo processore di tutte le istanze del ruolo.
Latenza di elaborazione Visualizza il tempo medio, espresso in millisecondi (ms), impiegato per l'elaborazione di un messaggio da parte del servizio BizTalk attraverso tutti i bridge, esclusi il tempo impiegato nelle destinazioni. Vengono conteggiati solo i messaggi correttamente elaborati.

Quando si verifica uno degli eventi seguenti viene creato un timestamp:
  • Il messaggio accede al gateway
  • Il messaggio viene indirizzato alla destinazione
  • Si riceve una risposta dalla destinazione
  • La risposta di conferma della destinazione viene inviata al gateway

Questa metrica indica il risultato del calcolo seguente:

[La risposta di conferma della destinazione viene inviata al gateway] - [Il messaggio accede al gateway] - [Si riceve una risposta dalla destinazione] + [Il messaggio viene indirizzato alla destinazione]</td>
Errori nel processo Visualizza il numero totale di messaggi che il servizio BizTalk non ha elaborato correttamente attraverso tutti i bridge entro un determinato intervallo di tempo.
Messaggi inviati Visualizza il numero totale di messaggi inviati dal servizio BizTalk attraverso tutti i bridge entro un determinato intervallo di tempo. Questa metrica viene incrementata quando un messaggio inviato da una pipeline raggiunge la destinazione della route. Questa metrica non indica la corretta elaborazione di un messaggio.

In uno scenario di tipo richiesta-risposta, la metrica viene incrementata quando la destinazione della route restituisce una conferma di ricezione alla pipeline.
Messaggi ricevuti Visualizza il numero totale di messaggi ricevuti dal servizio BizTalk attraverso tutti i bridge entro un determinato intervallo di tempo. Questa metrica viene incrementata quando si riceve un nuovo messaggio inviato dalla pipeline.
Messaggi in elaborazione Visualizza il numero totale di messaggi attualmente in corso di elaborazione da parte del servizio BizTalk entro un determinato intervallo di tempo.
Messaggi elaborati Visualizza il numero totale di messaggi correttamente elaborati dal servizio BizTalk attraverso tutti i bridge entro un determinato intervallo di tempo. Questa metrica viene incrementata quando si riceve correttamente un messaggio inviato dalla pipeline, che viene quindi correttamente indirizzato alla destinazione.

Scalabilità

Nella scheda Scale è possibile aggiungere o sottrarre il numero di unità utilizzate dal servizio BizTalk. Per impostazione predefinita è configurata una sola unità. È possibile aggiungere ulteriori unità per la scalabilità del servizio BizTalk. Quando si aumenta la scalabilità si aumenta anche la velocità effettiva. Aumenta inoltre la quantità di risorse, inclusi i bridge distribuiti, i contratti, le connessioni LOB e la potenza di elaborazione. Se ad esempio si aumenta la scalabilità da 1 unità a 2 unità, è possibile distribuire un numero doppio di bridge, di contratti e di connessioni LOB, oltre a una quantità doppia di potenza di elaborazione.

Alcune edizioni di BizTalk non offrono un'opzione di scalabilità: in questo caso è consentita una sola unità. Per determinare il numero di unità in base al quale è possibile ridimensionare l'edizione in uso, vedere l'articolo Servizi BizTalk: Grafico edizioni.

L'aumento del numero di unità può incidere sui prezzi. Se si aumentano le unità, quando si seleziona Salva verrà visualizzato un messaggio che informa dell'impatto sulla fatturazione. Sta all'utente sceglie se continuare. Quando si aumenta il numero di unità, lo stato del servizio BizTalk passa da Active ad Updating. Nello stato Updating l'esecuzione del servizio BizTalk non verrà interrotta.

Servizi BizTalk: Grafico edizioni viene definita una "Unità".

Configurare

Non si applica alle connessioni ibride.

Imposta Stato backup su Nessuno o Automatico. Se è impostato su Nessuno, non vengono creati backup automaticamente. Se è impostato su Automatico, configurare il percorso di backup, la frequenza e la durata di mantenimento dei file di backup.

Servizi BizTalk: backup e ripristino sono disponibili informazioni dettagliate.

Connessioni ibride

Le connessioni ibride consentono la connessione di un'applicazione Azure, come App Web o App per dispositivi mobili nel servizio app di Azure, a una risorsa locale che usa una porta TCP statica, ad esempio SQL Server, MySQL, API Web HTTP e la maggior parte dei servizi Web personalizzati. Le connessioni ibride vengono gestite in Servizi BizTalk nel portale di Azure classico.

Per creare o gestire connessioni ibride in Siti Web di Azure, vedere l'articolo relativo alle Connessioni ibride.

Avanti

Ora che è stata acquisita familiarità con le diverse schede è possibile ottenere altre informazioni sulle funzionalità dei Servizi BizTalk di Azure:

Vedere anche