Come migliorare l'app LUIS esaminando le espressioni endpoint

Il processo di revisione delle espressioni endpoint per le stime corrette è denominato Apprendimento attivo. L'apprendimento attivo acquisisce le query endpoint e seleziona le espressioni endpoint dell'utente di cui non è sicuro. Queste espressioni vengono esaminate per selezionare la finalità e contrassegnare le entità per queste espressioni reali. Accettare queste modifiche nelle espressioni di esempio, quindi eseguire il training e la pubblicazione. LUIS identifica quindi le espressioni in modo più accurato.

Registrare le query utente per abilitare l'apprendimento attivo

Per abilitare l'apprendimento attivo, è necessario registrare le query utente. Questa operazione viene eseguita chiamando la query dell'endpoint con il parametro e il log=true valore della stringa di query.

Usare il portale LUIS per costruire la query dell'endpoint corretta.

  1. Accedere al portale LUIS e quindi selezionare la sottoscrizione e la risorsa di creazione per vedere le app assegnate a tale risorsa.

  2. Aprire l'app selezionandone il nome App personali pagina.

  3. Passare alla sezione Gestisci e quindi selezionare Risorse di Azure.

  4. Per la risorsa di stima assegnata, selezionare Modifica parametri di query.

    Screenshot che mostra il collegamento Modifica parametri di query.

  5. Attivare o disattivare Salva log e quindi salvare selezionando Fine.

    Usare il portale LUIS per salvare i log, necessari per l'apprendimento attivo.

    Questa azione modifica l'URL di esempio aggiungendo il parametro di stringa di query log=true. Copiare e usare l'URL della query di esempio modificato per l'esecuzione di query di previsione nell'endpoint di runtime.

Correggere le stime per allineare le espressioni

Ogni espressione ha una finalità suggerita visualizzata nella colonna Finalità stimata e le entità suggerite in rettang loro punteggiati.

Esaminare le espressioni endpoint di cui LUIS non è sicuro

Se si accettano la finalità e le entità stimate, selezionare il segno di spunta accanto all'espressione. Se il segno di spunta è disabilitato, significa che non c'è nulla da confermare.
Se non si è d'accordo con la finalità suggerita, selezionare la finalità corretta nell'elenco a discesa Finalità stimata. Se non si è d'accordo con le entità suggerite, iniziare a etichettarle. Al termine, selezionare il segno di spunta accanto all'espressione per confermare l'etichetta. Selezionare Salva espressione per spostarla dall'elenco di revisione e aggiungerla alla rispettiva finalità.

Suggerimento

È importante passare alla pagina Dettagli finalità per esaminare e correggere le stime delle entità di tutte le espressioni di esempio dall'elenco Rivedi espressioni endpoint.

Eliminare le espressioni

Ogni espressione può essere eliminata dall'elenco di riesame. Una volta eliminate, queste non verranno più visualizzate nell'elenco. Questo vale anche se l'utente inserisce la stessa espressione dall'endpoint.

Se non si è certi di eliminare l'espressione, spostarla nella finalità Nessuna oppure creare una nuova finalità, ad esempio e spostare l'espressione in miscellaneous tale finalità.

Disabilitare l'apprendimento attivo

Per disabilitare l'apprendimento attivo, non registrare le query utente. Questa operazione viene eseguita modificando i parametri di query come illustrato in precedenza o impostando il parametro nella query dell'endpoint oppure è possibile omettere il parametro perché il log=false log valore predefinito è false .

Passaggi successivi

Per verificare come le prestazioni migliorino dopo l'assegnazione dell'etichetta alle espressioni consigliate, è possibile accedere alla console di test selezionando Testa nel riquadro superiore. Per istruzioni su come testare l'applicazione usando la console di test, vedere Eseguire il training e testare l'applicazione.