Specificare le richieste

Nota

In Microsoft Team Foundation Server (TFS) 2018 e versioni precedenti, le pipeline di compilazione e versione sono denominate definizioni, le esecuzioni sono denominate build, le connessioni al servizio sono denominate endpoint di servizio, le fasi sono denominate ambienti e i processi sono denominati fasi.

Usare le richieste per assicurarsi che le funzionalità necessarie per la pipeline siano presenti sugli agenti che la eseguono. Le richieste vengono asserte automaticamente dalle attività o manualmente dall'utente.

Nota

Le richieste e le funzionalità sono progettate per l'uso con agenti self-hosted in modo che i processi possano essere abbinati a un agente che soddisfi i requisiti del processo. Quando si usano agenti ospitati da Microsoft, si seleziona un'immagine per l'agente che corrisponde ai requisiti del processo, quindi anche se è possibile aggiungere funzionalità a un agente ospitato da Microsoft, non è necessario usare le funzionalità con gli agenti ospitati da Microsoft.

Richieste di attività

Alcune attività non verranno eseguite a meno che non vengano soddisfatte una o più richieste dall'agente. Ad esempio, l Visual Studio di compilazione richiede che e siano installati msbuild visualstudio nell'agente.

Richieste immesse manualmente

Potrebbe essere necessario usare agenti self-hosted con funzionalità speciali. Ad esempio, la pipeline potrebbe richiedere SpecialSoftware per gli agenti nel Default pool. In caso contrario, se sono presenti più agenti con sistemi operativi diversi nello stesso pool, è possibile che sia presente una pipeline che richiede un agente Linux.

Per aggiungere una singola richiesta alla pipeline di compilazione YAML, aggiungere la demands: riga alla pool sezione .

pool:
  name: Default
  demands: SpecialSoftware # Check if SpecialSoftware capability exists

In caso contrario, se è necessario aggiungere più richieste, aggiungerne una per riga.

pool:
  name: MyPool
  demands:
  - myCustomCapability   # check for existence of capability
  - agent.os -equals Darwin  # check for specific string in capability

Nota

Il controllo dell'esistenza di una funzionalità (esistente) e la ricerca di una stringa specifica in una funzionalità (uguale a) sono le uniche due operazioni supportate per le richieste.

Per altre informazioni ed esempi, vedere Schema YAML - Richieste.

Registrare ogni agente con la funzionalità .

  1. Nel Web browser passare a Pool di agenti:

    1. Scegliere Azure DevOps, Impostazioni organizzazione.

      Scegliere Impostazioni organizzazione.

    2. Scegliere Pool di agenti.

      Scegliere la scheda Pool di agenti.

    1. Scegliere Azure DevOps, Impostazioni raccolta.

      Scegliere Impostazioni raccolta.

    2. Scegliere Pool di agenti.

      Scegliere Pool di agenti.

    1. Scegliere Azure DevOps, Impostazioni raccolta.

      Impostazioni di raccolta, 2019.

    2. Scegliere Pool di agenti.

      Scegliere Pool di agenti, 2019.

    1. Passare al progetto e scegliere Impostazioni (icona a forma di ingranaggio) > Code agente.

      Scegliere Impostazioni, Code agenti, 2018.

    2. Scegliere Gestisci pool.

      Scegliere Gestisci pool, 2018.

    1. Passare al progetto e scegliere Impostazioni (icona a forma di ingranaggio) > Code agente.

      Scegliere impostazioni, Code agente, 2017.

    2. Scegliere Gestisci pool.

      Scegliere Gestisci pool, 2017.

    1. Passare al progetto e scegliere Gestisci progetto (icona a forma di ingranaggio).

      Gestire il progetto, 2015.

    2. Scegliere Pannello di controllo.

      Scegliere Pannello di controllo, 2015.

    3. Selezionare Pool di agenti.

      Selezionare Pool di agenti, 2015.

  2. Passare alla scheda delle funzionalità per l'agente:

    1. Nella scheda Pool di agenti selezionare il pool di agenti desiderato.

      In Pool di agenti selezionare il pool di agenti desiderato.

    2. Selezionare Agenti e scegliere l'agente desiderato.

      Selezionare Agenti e scegliere l'agente.

    3. Scegliere la scheda Funzionalità.

      Scegliere la scheda Funzionalità.

      Nota

      Gli agenti ospitati da Microsoft non visualizzano le funzionalità di sistema. Per un elenco del software installato in agenti ospitati da Microsoft, vedere Usare un agente ospitato da Microsoft.

    1. Nella scheda Pool di agenti selezionare il pool desiderato.

      Selezionare il pool desiderato.

    2. Selezionare Agenti e scegliere l'agente desiderato.

      Selezionare Agenti e scegliere l'agente desiderato.

    3. Scegliere la scheda Funzionalità.

      Scheda Funzionalità agente.

    1. Nella scheda Pool di agenti selezionare il pool desiderato.

      Selezionare la scheda desiderata, 2019.

    2. Selezionare Agenti e scegliere l'agente desiderato.

      Scegliere l'agente desiderato, 2019.

    3. Scegliere la scheda Funzionalità.

      Scegliere la scheda Capabilities (Funzionalità) 2019.

    Selezionare l'agente desiderato e scegliere la scheda Funzionalità.

    Scheda Funzionalità agente, 2018.

    Selezionare l'agente desiderato e scegliere la scheda Funzionalità.

    Scheda Funzionalità agente, 2017.

    Nella scheda Pool di agenti selezionare l'agente desiderato e scegliere la scheda Funzionalità.

    Scegliere la scheda Funzionalità agente 2015.

  3. Aggiungere una voce simile alla seguente:

Prima casella Seconda casella
SpecialSoftware C:\Programmi (x86)\SpecialSoftware

Suggerimento

Per le definizioni di compilazione non YAML classiche, quando si accoda manualmente una compilazione è possibile modificare le richieste per tale esecuzione.