Connettere Configuration Manager a Log Analytics

È possibile connettere System Center Configuration Manager a Log Analytics in OMS per sincronizzare i dati della raccolta dei dispositivi. Ciò rende disponibili in OMS i dati provenienti dalla gerarchia di Configuration Manager.

Prerequisiti

Log Analytics supporta System Center Configuration Manager Current Branch, versione 1606 e successive.

Panoramica della configurazione

I passaggi seguenti riepilogano la procedura per connettere Configuration Manager a Log Analytics.

  1. Nel portale di gestione di Azure, registrare Configuration Manager come un'applicazione Web e/o un'app per le API Web e assicurarsi di avere la chiave privata e l'ID client dalla registrazione da Azure Active Directory. Vedere Usare il portale per creare un'applicazione Active Directory e un'entità servizio che accedono alle risorse per i dettagli sul completamento di questo passaggio.
  2. Nel portale di gestione di Azure, assegnare a Configuration Manager (l'app Web registrata) l'autorizzazione ad accedere a OMS.
  3. In Configuration Manager, aggiungere una connessione tramite la procedura guidata di aggiunta di una connessione OMS.
  4. In Configuration Manager aggiornare le proprietà di connessione se la chiave privata client o la password dovesse scadere o andare persa.
  5. Con le informazioni prese dal portale di OMS, scaricare e installare Microsoft Monitoring Agent sul computer che esegue il ruolo di sistema del sito del punto di connessione del servizio di Configuration Manager. L'agente invia i dati di Configuration Manager a OMS.
  6. In Log Analytics importare le raccolte da Configuration Manager come gruppi di computer.
  7. In Log Analytics visualizzare i dati da Configuration Manager come gruppi di computer.

Altre informazioni sulla connessione di Configuration Manager a OMS sono disponibili alla sezione Sincronizzare i dati da Configuration Manager a Microsoft Operations Management Suite.

Fornire a Configuration Manager le autorizzazioni per accedere a OMS

La procedura seguente fornisce al portale di gestione di Azure le autorizzazioni per accedere a OMS. In particolare è necessario concedere il ruolo Collaboratore agli utenti nel gruppo di risorse per consentire al portale di gestione di Azure di connettere Configuration Manager a OMS.

Nota

È necessario specificare le autorizzazioni di accesso a OMS per Configuration Manager. In caso contrario, apparirà un messaggio di errore quando si usa la procedura guidata di configurazione in Configuration Manager.

  1. Aprire il portale di Azure e fare clic su Sfoglia > Log Analytics (OMS) per aprire il pannello Log Analytics (OMS).
  2. Nel pannello Log Analytics (OMS), fare clic su Aggiungi per aprire il pannello Area di lavoro di OMS.
    Pannello OMS
  3. Nel pannello Area di lavoro di OMS, fornire le informazioni seguenti e fare clic su OK.

    • Area di lavoro di OMS
    • Sottoscrizione
    • Gruppo di risorse
    • Posizione
    • Piano tariffario
      Pannello OMS

      Nota

      Nell'esempio sopra viene creato un nuovo gruppo di risorse. Il gruppo di risorse viene usato solo per fornire a Configuration Manager le autorizzazioni per l'area di lavoro di OMS in questo esempio.

  4. Fare clic su Sfoglia > Gruppi di risorse per aprire il pannello Gruppi di risorse.
  5. Nel pannello Gruppi di risorse, selezionare quello creato in precedenza per aprire il pannello impostazioni <Nome gruppo di risorse>.
    pannello impostazioni gruppo di risorse
  6. Nel pannello impostazioni <nome gruppo di risorse>, fare clic sul controllo di accesso (IAM) per aprire il pannello utenti <nome gruppo di risorse>.
    pannello utenti gruppo di risorse
  7. Nel pannello utenti <nome gruppo di risorse> fare clic su Aggiungi per aprire il pannello Aggiungi accesso.
  8. Nel pannello Aggiungi accesso fare clic su Selezionare un ruolo e scegliere il ruolo Collaboratore.
    selezionare un ruolo
  9. Fare clic su Aggiungi utenti, selezionare l'utente di Configuration Manager, fare clic su Seleziona e su OK.
    aggiungi utenti

Aggiungere una connessione OMS a Configuration Manager

Per aggiungere una connessione OMS, è necessario che l'ambiente di Configuration Manager abbia un punto di connessione del servizio configurato per la modalità online.

  1. Nell'area di lavoro Amministrazione di Configuration Manager, selezionare Connettore OMS per aprire la Procedura guidata di aggiunta di una connessione OMS. Selezionare Avanti.
  2. Nella schermata Generale, confermare di aver eseguito le azioni seguenti e di aver ottenuto i dettagli per ogni elemento, quindi selezionare Avanti.

    1. Nel portale di gestione di Azure, Configuration Manager è stato registrato come un'applicazione Web e/o un'app per le API Web e assicurarsi di avere l'ID client dalla registrazione.
    2. Nel portale di gestione di Azure, è stata creata una chiave privata dell'app per l'app registrata in Azure Active Directory.
    3. Nel portale di gestione di Azure, all'app Web registrata è stata concessa l'autorizzazione ad accedere a OMS.
      Pagina generale della procedura guidata di connessione a OMS
  3. Nella schermata Azure Active Directory, configurare le impostazioni di connessione a OMS specificando il tenant, l'ID client e la chiave privata client, quindi selezionare Avanti.
    Pagina di Azure Active Directory relativa alla procedura guidata di connessione a OMS
  4. Se tutte le altre procedure sono state portate a termine, allora questa pagina conterrà automaticamente le informazioni relative alla schermata di configurazione della connessione OMS. Le informazioni per le impostazioni di connessione verranno visualizzate in merito alla sottoscrizione di Azure, al gruppo di risorse Azure e all'area di lavoro di Operations Management Suite.
    Pagina della procedura guidata di connessione a OMS
  5. La procedura guidata stabilisce la connessione al servizio OMS usando le informazioni fornite. Selezionare le raccolte di dispositivi che si desidera sincronizzare con OMS e fare clic su Aggiungi.
    Seleziona raccolte
  6. Verificare le impostazioni di connessione nella schermata Riepilogo e selezionare Avanti. La schermata In corso mostra lo stato della connessione, che successivamente diventerà Completa.

Nota

È necessario connettere OMS al sito di livello superiore nella gerarchia. Se OMS viene connesso a un sito primario indipendente e successivamente si aggiunge un sito di amministrazione centrale all'ambiente, sarà necessario eliminare e ricreare la connessione OMS all'interno della nuova gerarchia.

Dopo aver collegato Configuration Manager a OMS, è possibile aggiungere o rimuovere le raccolte e visualizzare le proprietà della connessione OMS.

Aggiornare le proprietà della connessione OMS

In caso di scadenza o smarrimento della chiave privata client o della password, le proprietà della connessione OMS devono essere aggiornate manualmente.

  1. In Configuration Manager, andare in Servizi cloud , quindi selezionare Connettore OMS per aprire la pagina Proprietà di connessione OMS.
  2. In questa pagina, fare clic sulla scheda Azure Active Directory per visualizzare il tenant, l'ID client e la scadenza della chiave privata client. Verificare se la chiave privata client è scaduta.

Scaricare e installare l'agente

  1. Nel portale di OMS, scaricare il file di installazione dell'agente da OMS.
  2. Usare uno dei metodi seguenti per installare e configurare l'agente sul computer che esegue il ruolo di sistema del sito di connessione del servizio di Configuration Manager.

Importare le raccolte

Dopo aver aggiunto una connessione OMS a Configuration Manager e aver installato l'agente sul computer che esegue il ruolo di sistema del sito di connessione del servizio di Configuration Manager, il passaggio successivo consiste nell'importare le raccolte da Configuration Manager in OMS come gruppi di computer.

Dopo aver abilitato l'importazione, le informazioni di appartenenza delle raccolte vengono recuperate ogni 3 ore per mantenere le appartenenze delle raccolte correnti. È possibile scegliere di disabilitare l'importazione in qualsiasi momento.

  1. Nel portale di OMS, fare clic su Impostazioni.
  2. Fare clic sulla scheda Gruppi di computer e selezionare la scheda SCCM.
  3. Selezionare Importa appartenenze alla raccolta di Configuration Manager e fare clic su Salva.
    Gruppi di computer - Scheda SCCM

Visualizzare i dati da Configuration Manager

Dopo aver aggiunto una connessione OMS a Configuration Manager e aver installato l'agente sul computer che esegue il ruolo di sistema del sito di connessione del servizio di Configuration Manager, i dati provenienti dall'agente vengono inviati a OMS. In OMS, le raccolte di Configuration Manager appaiono come gruppi di computer. È possibile visualizzare i gruppi dalla pagina Configuration Manager sotto a Gruppi di Computer in Impostazioni.

Una volta importate le raccolte, è possibile vedere quanti computer con appartenenze delle raccolte sono stati rilevati. È anche possibile visualizzare il numero di raccolte importate.

Gruppi di computer - Scheda SCCM

Facendo clic su dei due, si apre la funzione di ricerca, nella quale vengono visualizzati tutti i gruppi importati o tutti i computer che appartengono a ciascun gruppo. Usando Ricerca Log è possibile avviare un'analisi approfondita dei dati di Configuration Manager.

Passaggi successivi

  • Usare Ricerca Log per visualizzare le informazioni dettagliate sui dati di Configuration Manager.