Uso dell'archivio query nel database SQL di Azure

L'archivio query di Azure è una funzionalità di database completamente gestita che raccoglie e presenta informazioni cronologiche dettagliate su tutte le query in modo continuo. L'archivio query può essere concepito come un registratore dei dati di volo di un aeroplano che semplifica notevolmente la risoluzione dei problemi relativi alle prestazioni delle query sia per i clienti del cloud sia per i clienti locali. Questo articolo spiega alcuni aspetti specifici dell'uso dell'archivio query in Azure. Usando questi dati di query pre-raccolti, è possibile diagnosticare e risolvere velocemente i problemi di prestazioni e dedicare così più tempo alla propria attività.

Archivio query è disponibile a livello globale nel database SQL di Azure da novembre 2015. Archivio query è la base per le funzionalità di analisi delle prestazioni e ottimizzazione, come Advisor per database SQL e il dashboard delle prestazioni. Al momento della pubblicazione di questo articolo, l'archivio query è in esecuzione in più di 200.000 database utente in Azure e raccoglie informazioni relative alle query da molti mesi senza interruzioni.

Importante

Microsoft sta per attivare l'archivio query per tutti i database SQL di Azure esistenti e nuovi.

Configurazione ottimale dell'archivio query

Questa sezione descrive impostazioni di configurazione predefinite ottimali progettate per garantire un funzionamento affidabile dell'archivio query e delle funzionalità dipendenti, come indicato nell'articolo Advisor per database SQL e dashboard delle prestazioni. La configurazione predefinita è ottimizzata per la raccolta di dati continua, ossia per un tempo minimo di OFF/READ_ONLY.

Configurazione Descrizione Default Commento
MAX_STORAGE_SIZE_MB Specifica il limite per lo spazio dati che l'archivio query occupa all'interno del database del cliente z 100 Applicato per i nuovi database
INTERVAL_LENGTH_MINUTES Definisce la dimensione dell'intervallo di tempo durante il quale le statistiche di runtime raccolte per i piani di query vengono aggregate e rese persistenti. Tutti i piani di query attivi hanno al massimo una riga per un periodo di tempo definito con questa configurazione 60 Applicato per i nuovi database
STALE_QUERY_THRESHOLD_DAYS Criterio di pulizia basato sul tempo che controlla il periodo di memorizzazione delle statistiche di runtime persistenti e delle query inattive 30 Applicato per i nuovi database e i database con un'impostazione predefinita precedente (367)
SIZE_BASED_CLEANUP_MODE Specifica se la pulizia automatica dei dati viene eseguita quando la dimensione dati dell'archivio query si avvicina al limite AUTO Applicato per tutti i database
QUERY_CAPTURE_MODE Specifica se vengono monitorate tutte le query o solo un sottoinsieme di esse AUTO Applicato per tutti i database
FLUSH_INTERVAL_SECONDS Specifica il periodo massimo durante il quale le statistiche di runtime acquisite vengono mantenute in memoria prima di essere scaricate su disco 900 Applicato per i nuovi database
Importante

I valori predefiniti indicati sopra vengono applicati automaticamente nella fase finale dell'attivazione dell'archivio query in tutti i database SQL di Azure (vedere la precedente nota importante). Dopo questa attivazione, il database SQL di Azure non modificherà i valori di configurazione impostati dai clienti, a meno che non abbiano un impatto negativo sul carico di lavoro primario o sull'affidabilità di funzionamento dell'archivio query.

Se si desidera mantenere le impostazioni personalizzate, usare ALTER DATABASE con le opzioni dell'archivio query per riportare la configurazione allo stato precedente. Vedere Procedure consigliate per l'archivio query per informazioni su come scegliere i parametri di configurazione ottimali.

Passaggi successivi

Informazioni dettagliate sulle prestazioni del database SQL

Risorse aggiuntive

Per altre informazioni, vedere gli articoli dedicati ai seguenti argomenti: