Serie 8000 StorSimple: una soluzione di archiviazione cloud ibrida

Panoramica

Microsoft Azure StorSimple è una soluzione di archiviazione integrata che gestisce le attività di archiviazione tra i dispositivi locali e l'archiviazione cloud di Microsoft Azure. StorSimple è una soluzione SAN (storage area network) efficiente, dai costi contenuti e facilmente gestibile che elimina molti problemi e spese associati agli archivi dell'organizzazione e alla protezione dei dati. Usa il dispositivo proprietario serie StorSimple 8000, si integra con i servizi cloud e fornisce un set di strumenti di gestione integrati per offrire una visualizzazione semplice di tutti gli archivi dell'organizzazione, inclusa l'archiviazione cloud. Le informazioni sulla distribuzione di StorSimple pubblicate nel sito Web di Microsoft Azure si applicano solo ai dispositivi di StorSimple serie 8000. Se si utilizza un dispositivo di serie StorSimple 5000/7000, andare alla Guida di StorSimple.)

StorSimple utilizza la suddivisione in livelli di archiviazione per gestire i dati archiviati in vari supporti di memorizzazione. Il working set corrente è archiviato localmente su unità a stato solido, i dati utilizzati meno frequentemente vengono archiviati su unità a disco rigido e i dati di archiviazione vengono spostati nel cloud. Inoltre, StorSimple utilizza la deduplicazione e la compressione per ridurre la quantità di spazio di archiviazione che i dati utilizzano. Per ulteriori informazioni, vedere Deduplicazione e compressione. Per le definizioni di altri termini e concetti chiave utilizzati nella documentazione della serie 8000 StorSimple, visitare Terminologia di StorSimple alla fine di questo articolo.

Oltre alla gestione dell'archiviazione, le funzioni di protezione dei dati di StorSimple consentono di creare backup su richiesta e pianificati e quindi di archiviarli in locale o nel cloud. I backup vengono eseguiti sotto forma di snapshot incrementali, il che significa che possono essere creati e ripristinati rapidamente. Gli snapshot cloud possono essere fondamentali in scenari di ripristino di emergenza perché sostituiscono i sistemi di archiviazione secondaria (come il backup su nastro) e consentono di ripristinare i dati nel data center o in siti alternativi, se necessario.

icona video Guardare il video per una breve introduzione a Microsoft Azure StorSimple.

Vantaggi dell'uso di StorSimple

Nella tabella seguente vengono descritti alcuni dei vantaggi principali forniti con Microsoft Azure StorSimple.

Funzionalità Vantaggi
Integrazione trasparente Usare il protocollo iSCSI per collegare in modo invisibile le strutture di archiviazione dati. Questo assicura che i dati archiviati nel cloud, nel data center o in server remoti appaiano come archiviati in un'unica posizione.
Riduzione dei costi di archiviazione Assegna una quantità di memoria locale o cloud sufficiente a soddisfare le richieste correnti ed estende la memoria cloud solo quando è necessario. Riduce ulteriormente i requisiti e le spese di archiviazione eliminando le versioni ridondanti degli stessi dati (deduplicazione) e usando la compressione.
Gestione dell'archiviazione semplificata Offre strumenti di amministrazione di sistema per configurare e gestire i dati archiviati in locale, su un server remoto e nel cloud. Inoltre, è possibile gestire backup e ripristino di funzioni da uno snap-in Microsoft Management Console (MMC).
Miglioramento del ripristino di emergenza e della conformità Non richiede tempi eccessivi per il ripristino. Ripristina invece i dati quando è necessario. Le normali operazioni possono quindi continuare con un'interruzione minima. È anche possibile configurare criteri per specificare le pianificazioni dei backup e la conservazione dei dati.
Mobilità dei dati I dati caricati nei servizi cloud di Microsoft Azure sono accessibili da altri siti a scopo di ripristino e migrazione. È anche possibile usare StorSimple per configurare appliance cloud StorSimple in macchine virtuali in esecuzione in Microsoft Azure. Le VM possono quindi usare i dispositivi virtuali per accedere ai dati archiviati a scopo di test o recupero.
Continuità aziendale Consente agli utenti delle serie StorSimple 5000-7000 di eseguire la migrazione dei dati in un dispositivo StorSimple serie 8000.
Disponibilità nel portale di Azure Government StorSimple è disponibile nel portale di Azure per enti pubblici. Per altre informazioni, vedere l'articolo relativo alla distribuzione di un dispositivo StorSimple locale nel portale di Azure per enti pubblici.
Disponibilità e protezione dei dati StorSimple serie 8000 supporta l'archiviazione con ridondanza della zona (ZRS) oltre all'archiviazione con ridondanza locale (LRS) e all'archiviazione con ridondanza geografica (GRS). Fare riferimento a questo articolo sulle opzioni di ridondanza dell'archiviazione di Azure per informazioni dettagliate sull'archiviazione con ridondanza della zona.
Supporto per applicazioni critiche StorSimple consente di identificare i volumi appropriati come aggiunti in locale e questo assicura che i dati richiesti dalle applicazioni critiche non siano suddivisi su più livelli nel cloud. I volumi aggiunti in locale non sono soggetti a latenze cloud o a problemi di connettività. Per altre informazioni sui volumi aggiunti in locale, vedere Use the StorSimple Device Manager service to manage volumes (Usare il servizio Gestione dispositivi StorSimple per gestire i volumi).
Bassa latenza e alte prestazioni È possibile creare appliance cloud che sfruttano le funzionalità di bassa latenza e alte prestazioni dell'archiviazione Premium di Azure. Per altre informazioni sulle appliance cloud Premium StorSimple, vedere Distribuire e gestire un'appliance cloud StorSimple in Azure.

Componenti di StorSimple

La soluzione Microsoft Azure StorSimple include i componenti seguenti:

  • Dispositivo Microsoft Azure StorSimple : array di archiviazione ibrida locale contenente unità SSD e unità disco rigido, oltre a controller ridondanti e funzionalità di failover automatico. I controller gestiscono il tiering di archiviazione, inserendo i dati attualmente usati (o hot data) nella risorsa di archiviazione locale (nel dispositivo o nei server locali) e spostando nel cloud i dati usati meno di frequente.
  • Cloud appliance StorSimple: nota anche come appliance virtuale StorSimple, è una versione software del dispositivo StorSimple che replica l'architettura e la maggior parte delle funzionalità del dispositivo di archiviazione ibrida fisico. L'appliance cloud StorSimple viene eseguita su un singolo nodo in una macchina virtuale di Azure. I dispositivi virtuali Premium, che sfruttano i vantaggi dell'archiviazione Premium di Azure, sono disponibili nell'aggiornamento 2 e versioni successive.
  • Servizio Gestione dispositivi StorSimple: estensione del portale di Azure che consente di gestire un dispositivo StorSimple o un'appliance cloud StorSimple da una singola interfaccia Web. È possibile usare il servizio Gestione dispositivi StorSimple per creare e gestire servizi, visualizzare e gestire dispositivi, visualizzare avvisi, gestire volumi e visualizzare e gestire criteri di backup e il catalogo di backup.
  • Windows PowerShell per StorSimple – Un’interfaccia della riga di comando che può essere usata per gestire il dispositivo StorSimple. Windows PowerShell per StorSimple include funzionalità che permettono di registrare il dispositivo StorSimple, configurare l'interfaccia di rete nel dispositivo, installare determinati tipi di aggiornamento, risolvere i problemi del dispositivo tramite l'accesso alla sessione di supporto e modificare lo stato del dispositivo. È possibile accedere a Windows PowerShell per StorSimple connettendosi alla console seriale o usando la comunicazione remota di Windows PowerShell.
  • i cmdlet PowerShell di azure StorSimple – un insieme di cmdlet Windows PowerShell che consente di automatizzare le attività a livello di servizio e la migrazione dalla riga di comando. Per altre informazioni sui cmdlet di Azure PowerShell per StorSimple, visitare la Documentazione di riferimento relativa ai cmdlet.
  • Gestione snapshot StorSimple – Snap-in MMC (Microsoft Management Console) che usa gruppi di volumi e il servizio Copia Shadow del volume di Windows per generare backup coerenti con l'applicazione. È possibile usare Gestione snapshot StorSimple anche per creare pianificazioni di backup e clonare o ripristinare volumi.
  • Adattatore StorSimple per SharePoint – Uno strumento che estende in modo trasparente la risorsa di archiviazione di Microsoft Azure StorSimple e la protezione dei dati ai server farm SharePoint, rendendo la risorsa di archiviazione di StorSimple visualizzabile e gestibile dal portale di amministrazione centrale di SharePoint.

Nel diagramma seguente viene fornita una panoramica di alto livello dell'architettura e dei componenti di Microsoft Azure StorSimple.

Architettura di StorSimple

Le sezioni seguenti descrivono dettagliatamente ciascuno dei componenti e illustrano il modo in cui la soluzione organizza i dati, alloca le risorse di archiviazione e facilita la gestione dell'archiviazione e la protezione dei dati. Nell'ultima sezione vengono fornite le definizioni di alcuni termini e concetti importanti relativi ai componenti StorSimple e della loro gestione.

Dispositivo StorSimple

Il dispositivo Microsoft Azure StorSimple è un array di archiviazione ibrido locale che fornisce archiviazione primaria e accesso iSCSI ai dati archiviati su di esso. Gestisce le comunicazioni con l'archiviazione cloud e consente di garantire la sicurezza e la riservatezza di tutti i dati archiviati nella soluzione Microsoft Azure StorSimple.

Il dispositivo StorSimple include unità SSD (Solid State Drive) e unità disco rigido, oltre al supporto per il clustering e il failover automatico. Contiene un processore condiviso, uno spazio di archiviazione condiviso e due controller con mirroring. Ciascun controller fornisce quanto segue:

  • Connessione a un computer host
  • Fino a sei porte di rete per la connessione alla rete LAN (Local Area Network)
  • Monitoraggio hardware
  • Memoria NVRAM (Non-Volatile Random Access Memory), per mantenere le informazioni anche in caso di interruzione dell'alimentazione
  • Aggiornamento compatibile con cluster per gestire gli aggiornamenti software dei server in un cluster di failover, in modo che gli aggiornamenti abbiano un impatto minimo o nullo sulla disponibilità dei servizi
  • Servizio cluster, con funzionamento analogo a quello di un cluster back-end, in grado di fornire disponibilità elevata e ridurre al minimo gli effetti negativi provocati da un eventuale errore o disconnessione di un'unità disco rigido o SSD

Solo uno dei due controller è sempre attivo. Il caso di guasto del controller attivo, il secondo si attiva automaticamente.

Per altre informazioni, vedere Stato e componenti hardware di StorSimple.

Appliance cloud StorSimple

È possibile usare StorSimple per creare un'appliance cloud che replica l'architettura e le funzionalità del dispositivo di archiviazione ibrida fisico. L'appliance cloud StorSimple, nota anche come appliance virtuale StorSimple, viene eseguita in un unico nodo in una macchina virtuale di Azure. Un'appliance cloud può essere creata solo in una macchina virtuale di Azure e non in un dispositivo StorSimple o in un server locale.

L'appliance cloud presenta le seguenti funzionalità:

  • Si comporta come un dispositivo fisico ed è in grado di offrire un'interfaccia iSCSI alle macchine virtuali nel cloud.
  • È possibile creare un numero illimitato di appliance cloud nel cloud e attivarle e disattivarle in base alle esigenze.
  • Consente di simulare ambienti locali in scenari di ripristino di emergenza, sviluppo e test ed è in grado di facilitare il recupero a livello di elementi dai backup.

L'appliance cloud StorSimple è disponibile in due modelli: il dispositivo 8010, precedentemente noto come modello 1100, e il dispositivo 8020. Il dispositivo 8010 ha una capacità massima di 30 TB. Il dispositivo 8020, che sfrutta i vantaggi dell'archiviazione Premium di Azure, ha una capacità massima di 64 TB Nei livelli locali l'archiviazione Premium di Azure archivia i dati all'interno di unità SSD, mentre l'archiviazione Standard archivia i dati in unità disco rigido. Si noti che è necessario un account di archiviazione Premium di Azure per usare l'archiviazione Premium. Per altre informazioni sull'archiviazione Premium, vedere Archiviazione Premium: archiviazione ad alte prestazioni per carichi di lavoro delle macchine virtuali di Azure.

Per altre informazioni sull'appliance cloud StorSimple, vedere Distribuire e gestire un'appliance cloud StorSimple in Azure.

Servizio Gestione dispositivi StorSimple

Microsoft Azure StorSimple offre l'accesso a un'interfaccia utente basata sul Web, il servizio Gestione dispositivi StorSimple, che consente di gestire in modo centralizzato il data center e l'archiviazione cloud. È possibile usare il servizio Gestione dispositivi StorSimple per eseguire le attività seguenti:

  • Configurare le impostazioni di sistema per i dispositivi StorSimple.
  • Configurare e gestire le impostazioni di sicurezza per i dispositivi StorSimple.
  • Configurare le credenziale e le proprietà cloud.
  • Configurare e gestire volumi su un server.
  • Configurare gruppi di volumi.
  • Eseguire il backup e il ripristino dei dati.
  • Monitorare le prestazioni.
  • Rivedere le impostazioni di sistema e identificare possibili problemi.

È possibile usare il servizio Gestione dispositivi StorSimple per eseguire tutte le attività amministrative, ad eccezione di quelle che richiedono un tempo di inattività del sistema, ad esempio la configurazione iniziale e l'installazione di aggiornamenti.

Per altre informazioni, vedere l'articolo Use the StorSimple Device Manager service to administer your StorSimple device (Uso del servizio Gestione dispositivi StorSimple per gestire il dispositivo StorSimple).

Windows PowerShell per StorSimple

Windows PowerShell per StorSimple fornisce un'interfaccia della riga di comando che è possibile usare per creare e gestire il servizio Microsoft Azure StorSimple e configurare e monitorare i dispositivi StorSimple. Si tratta di un'interfaccia della riga di comando basata su Windows PowerShell, che include cmdlet dedicati per la gestione del dispositivo StorSimple. Windows PowerShell per StorSimple offre funzionalità che consentono di:

  • Registrare un dispositivo.
  • Configurare l'interfaccia di rete in un dispositivo.
  • Installare determinati tipi di aggiornamento.
  • Risolvere i problemi del dispositivo tramite l'accesso alla sessione di supporto.
  • Modificare lo stato del dispositivo.

È possibile accedere a Windows PowerShell per StorSimple da una console seriale (in un computer host connesso direttamente al dispositivo) o da una posizione remota usando la gestione remota di Windows PowerShell. Alcune attività di Windows PowerShell per StorSimple, ad esempio la registrazione iniziale del dispositivo, possono essere eseguite soltanto sulla console seriale.

Per altre informazioni, vedere l'articolo relativo all' uso di Windows PowerShell per StorSimple per gestire il dispositivo.

i cmdlet PowerShell di azure StorSimple

I cmdlet StorSimple di Azure PowerShell sono una raccolta di diversi cmdlet di Windows PowerShell che consentono di automatizzare le attività a livello di servizio e di migrazione dalla riga di comando. Per altre informazioni sui cmdlet di Azure PowerShell per StorSimple, visitare la Documentazione di riferimento relativa ai cmdlet.

Gestione snapshot StorSimple

Gestione snapshot StorSimple è uno snap-in di Microsoft Management Console (MMC) che consente di creare copie di backup coerenti e temporizzate di dati locali o cloud. Lo snap-in viene eseguito su un host basato su Windows Server. Gestione snapshot StorSimple può essere usato per:

  • Configurare, eseguire il backup ed eliminare volumi.
  • Configurare gruppi di volumi per assicurarsi che i dati di cui è stato eseguito il backup siano coerenti con l'applicazione.
  • Gestire i criteri di backup in modo che il backup venga eseguito secondo una pianificazione prestabilita e che i dati vengano archiviati in una posizione designata (in locale o sul cloud).
  • Ripristinare volumi e singoli file.

I backup vengono acquisiti come snapshot: questo significa che vengono registrate solo le modifiche apportate dopo l'ultimo snapshot, richiedendo uno spazio di archiviazione notevolmente ridotto rispetto a quello necessario per i backup completi. A seconda delle necessità, è possibile creare pianificazioni dei backup o eseguire backup immediati. È possibile usare Gestione snapshot StorSimple anche per definire criteri di conservazione che controllano il numero di snapshot da salvare. Se in un secondo tempo è necessario ripristinare i dati da un backup, Gestione snapshot StorSimple consente di effettuare una selezione dal catalogo degli snapshot locali o cloud.

Se si verifica un'emergenza o è necessario ripristinare i dati per un altro motivo, Gestione snapshot StorSimple esegue il ripristino in modo incrementale, in base alla necessità di disponibilità dei dati. Il ripristino dei dati non richiede l'arresto dell'intero sistema durante il recupero di un file, la sostituzione di un componente o lo spostamento delle operazioni in un altro sito.

Per ulteriori informazioni, vedere Che cos'è Gestione snapshot StorSimple?

Adattatore StorSimple per SharePoint

Microsoft Azure StorSimple include l'adattatore StorSimple per SharePoint, un componente opzionale che estende in modo trasparente le funzionalità di archiviazione e protezione dati di StorSimple alle server farm di SharePoint. L'adattatore funziona con un provider RBS (Remote Blob Storage) e la funzionalità RBS di SQL Server, consentendo di spostare i BLOB in un server di cui il sistema Microsoft Azure StorSimple ha eseguito il backup. Microsoft Azure StorSimple archivia quindi i dati BLOB localmente o nel cloud, in base all'utilizzo.

L'adattatore StorSimple per SharePoint viene gestito dal portale Amministrazione centrale SharePoint. Di conseguenza, la gestione di SharePoint rimane centralizzata e l'intera archiviazione risulta essere nella farm di SharePoint.

Per altre informazioni, vedere Adattatore StorSimple per SharePoint.

Tecnologie di gestione dell'archiviazione

Oltre al dispositivo StorSimple, al dispositivo virtuale e ad altri componenti dedicati, Microsoft Azure StorSimple usa le seguenti tecnologie software per fornire un accesso rapido ai dati e ridurre il consumo di risorse di archiviazione:

Suddivisione automatica in livelli dell'archiviazione

Microsoft Azure StorSimple organizza automaticamente i dati in livelli logici in base all'uso corrente, alla data di creazione e alle relazioni con altri dati. I dati più attivi vengono archiviati in locale, mentre quelli meno attivi e non attivi vengono automaticamente migrati nel cloud. Il diagramma seguente illustra questo approccio all'archiviazione.

Livelli di archiviazione di StorSimple

Per abilitare l'accesso rapido, StorSimple archivia i dati molto attivi (hot data) nelle unità SSD del dispositivo StorSimple. Archivia invece i dati usati occasionalmente (warm data) nelle unità disco rigido del dispositivo o nei server del data center. Infine, i dati inattivi, i dati di backup e quelli conservati per scopi di archiviazione o conformità vengono spostati nel cloud.

Nota

Nell'aggiornamento 2 o versioni successive, è possibile specificare un volume come aggiunto in locale, nel qual caso i dati rimangono sul dispositivo locale e non a livello di cloud.

StorSimple ordina e riorganizza i dati e le assegnazioni delle risorse di archiviazione in base ai cambiamenti dei modelli di utilizzo. Alcune informazioni, ad esempio, possono diventare meno attive nel corso del tempo. Con il diminuire della frequenza d'uso, viene prima eseguita la migrazione di tali informazioni dalle unità SSD alle unità disco rigido e infine nel cloud. Se ritornano attive, le informazioni vengono di nuovo migrate nel dispositivo di archiviazione.

Il processo di suddivisione in livelli di archiviazione avviene nel modo seguente:

  1. Un amministratore di sistema configura un account di archiviazione cloud di Microsoft Azure.
  2. L'amministratore usa la console seriale e il servizio Gestione dispositivi StorSimple (in esecuzione nel portale di Azure) per configurare il dispositivo e il file server, creando volumi e criteri di protezione dei dati. I computer locali (come i file server) utilizzano l'interfaccia iSCSI (Internet Small Computer System Interface) per accedere al dispositivo StorSimple.
  3. Inizialmente, StorSimple archivia i dati nel livello SSD rapido del dispositivo.
  4. Quando il livello SSD raggiunge il limite di capacità, StorSimple deduplica e comprime i blocchi di dati meno recenti, quindi li sposta nel livello HDD.
  5. Quando il livello HDD raggiunge il limite di capacità, StorSimple esegue la crittografia dei blocchi di dati meno recenti e li invia in modo sicuro all'account di archiviazione di Microsoft Azure tramite HTTPS.
  6. Microsoft Azure crea più repliche dei dati nel data center e in un data center remoto, assicurando che i dati possono essere recuperati in caso di emergenza.
  7. Quando il file server richiede i dati archiviati nel cloud, StorSimple li restituisce facilmente e ne archivia una copia nel livello SSD del dispositivo StorSimple.

In che modo StorSimple gestisce i dati del cloud

StorSimple deduplica i dati dei clienti in tutte le snapshot e i dati primari (dati scritti dall'host). La deduplicazione è ideale per l'efficienza di archiviazione, ma può impedire la comprensione di ciò che è presente nel cloud. I dati primari e i dati della snapshot sono disposti su più livelli e si sovrappongono tra loro. Un singolo blocco di dati nel cloud può essere usato come dati primari a più livelli e anche usato come riferimento da più snapshot. Ogni snapshot cloud garantisce che una copia di tutti i dati temporizzati sia bloccata nel cloud fino a quando tale snapshot viene eliminata.

I dati vengono eliminati dal cloud solo quando non sono più presenti riferimenti a tali dati. Ad esempio, se si prende una snapshot cloud di tutti i dati nel dispositivo StorSimple e quindi si eliminano alcuni dati primari, i dati primari verranno eliminati immediatamente. I dati cloud, che includono i dati a più livelli e i backup restano invariati. Ciò accade perché esiste ancora una snapshot che fa riferimento ai dati cloud. Dopo l'eliminazione della snapshot cloud e di qualsiasi altra snapshot che fa riferimento agli stessi dati, il consumo del cloud si riduce. Prima di rimuovere i dati cloud, è necessario controllare che non esistano altre snapshot che ancora fanno riferimento a tali dati. Questo processo è denominato Garbage Collection; si tratta di un servizio in background in esecuzione sul dispositivo. La rimozione dei dati cloud non è immediata, poiché il servizio Garbage Collection controlla la presenza di altri riferimenti a tali dati prima dell'eliminazione. La velocità del servizio dipende dal numero totale di snapshot e dai dati complessivi. In genere, i dati cloud vengono eliminati in meno di una settimana.

Thin provisioning

Il thin provisioning è una tecnologia di virtualizzazione in cui le risorse di archiviazione disponibili risultano maggiori delle risorse fisiche. Anziché riservare in anticipo risorse di archiviazione sufficienti, StorSimple usa il thin provisioning per allocare esattamente la quantità di spazio necessaria per soddisfare i requisiti correnti. La natura elastica dell'archiviazione cloud facilita questo approccio, consentendo a StorSimple di aumentare o diminuire lo spazio cloud in base alle variazioni della domanda.

Nota

Non viene eseguito il thin provisioning dei volumi aggiunti in locale. Per l'archiviazione allocata a un volume solo locale, viene eseguito il provisioning completo quando viene creato il volume.

Deduplicazione e compressione

Microsoft Azure StorSimple usa tecniche di deduplicazione e compressione dei dati per ridurre ulteriormente i requisiti di archiviazione.

La deduplicazione riduce la quantità complessiva di dati archiviati eliminando la ridondanza nel set di dati archiviato. Se i dati subiscono delle variazioni, StorSimple ignora quelli non modificati e acquisisce soltanto le differenze. StorSimple riduce inoltre la quantità di dati archiviati identificando e rimuovendo le informazioni non necessarie.

Nota

I dati sui volumi aggiunti in locale non sono deduplicati o compressi. Tuttavia, i backup dei volumi aggiunti in locale sono deduplicati e compressi.

Riepilogo dei carichi di lavoro di StorSimple

Di seguito è riportato un riepilogo dei carichi di lavoro StorSimple supportati.

Scenario Carico di lavoro Supportato Restrizioni Versione
Collaborazione Condivisione di file Tutte le versioni
Collaborazione Condivisione di file distribuita Tutte le versioni
Collaborazione SharePoint Sì* Supportata solo con i volumi aggiunti in locale Aggiornamento 2 e successivi
Archiviazione Archiviazione di file semplice Tutte le versioni
Virtualizzazione Macchine virtuali Sì* Supportata solo con i volumi aggiunti in locale Aggiornamento 2 e successivi
Database SQL Sì* Supportata solo con i volumi aggiunti in locale Aggiornamento 2 e successivi
Sorveglianza video Sorveglianza video Sì* Supportata quando il dispositivo StorSimple è dedicato solo a questo carico di lavoro Aggiornamento 2 e successivi
Backup Backup di destinazione primario Sì* Supportata quando il dispositivo StorSimple è dedicato solo a questo carico di lavoro Aggiornamento 3 e successivi
Backup Backup di destinazione secondario Sì* Supportata quando il dispositivo StorSimple è dedicato solo a questo carico di lavoro Aggiornamento 3 e successivi

Sì*: devono essere applicate le restrizioni e le linee guida per la soluzione.

I carichi di lavoro seguenti non sono supportati dai dispositivi StorSimple della serie 8000. Se distribuiti in StorSimple, questi carichi di lavoro comportano una configurazione non supportata.

  • Diagnostica per immagini
  • Exchange
  • VDI
  • Oracle
  • SAP
  • Big Data
  • Distribuzione di contenuti
  • Avvio da SCSI

Di seguito è riportato un elenco dei componenti dell'infrastruttura supportati da StorSimple.

Scenario Carico di lavoro Supportato Restrizioni Versione
Generale Express Route Tutte le versioni
Generale DataCore FC Sì* Supportato con DataCore SANsymphony Tutte le versioni
Generale DFSR Sì* Supportata solo con i volumi aggiunti in locale Tutte le versioni
Generale Indicizzazione Sì* Per i volumi a più livelli, è supportata solo l'indicizzazione dei metadati (nessun dato).
Per i volumi aggiunti in locale, è supportata l'indicizzazione completa.
Tutte le versioni
Generale Anti-virus Sì* Per i volumi a più livelli, è supportata solo l'analisi in apertura e in chiusura.
Per i volumi aggiunti in locale, è supportata l'analisi completa.
Tutte le versioni

Sì*: devono essere applicate le restrizioni e le linee guida per la soluzione.

Di seguito è riportato un elenco di altri prodotti software che vengono usati con StorSimple per compilare soluzioni.

Tipo di carico di lavoro Software usato con StorSimple Versioni supportate Collegamento alla guida alla soluzione
Destinazione backup Veeam Veeam 9 e versioni successive StorSimple come destinazione di backup con Veeam
Destinazione backup Veritas Backup Exec Backup Exec 16 e versioni successive StorSimple come destinazione di backup con Backup Exec
Destinazione backup Veritas NetBackup NetBackup 7.7.x e versioni successive StorSimple come destinazione di backup con NetBackup
Condivisione globale file
Collaborazione
Talon StorSimple con Talon

Terminologia di StorSimple

Prima di distribuire la soluzione Microsoft Azure StorSimple, è consigliabile esaminare i seguenti termini e definizioni.

Termini e definizioni chiave

Termine (acronimo o abbreviazione) Descrizione
record di controllo di accesso Record associato a un volume sul dispositivo Microsoft Azure StorSimple che determina quali host vi si possono connettere. Per determinarli, viene usato il nome qualificato iSCSI (IQN) degli host (contenuto nel record di controllo di accesso) che si connettono al dispositivo StorSimple.
AES-256 Algoritmo AES (Advanced Encryption Standard) a 256 bit per la crittografia dei dati in entrata e in uscita dal cloud.
dimensioni delle unità di allocazione Quantità minima di spazio su disco che può essere allocata per conservare un file nei file system di Windows. Se le dimensioni del file non sono un multiplo pari delle dimensioni del cluster, è necessario utilizzare altro spazio per conservare il file (fino al multiplo successivo delle dimensioni del cluster) con conseguenti perdita di spazio e frammentazione del disco rigido.
Le dimensioni delle unità di allocazione consigliate per i volumi di Azure StorSimple sono di 64 KB, che sono ideali per gli algoritmi di deduplicazione.
suddivisione in livelli di archiviazione automatizzata Spostamento automatico di dati meno attivi dalle SSD alle HDD e poi in un livello del cloud e abilitazione della gestione di tutta la memoria da un'interfaccia utente centrale.
catalogo di backup Raccolta di backup, in genere correlati dal tipo di applicazione utilizzato. Questa raccolta viene visualizzata nel pannello Catalogo di backup dell'interfaccia utente del servizio Gestione dispositivi StorSimple.
file del catalogo di backup File contenente un elenco di snapshot disponibili attualmente archiviati nel database di backup di Gestione snapshot StorSimple.
criterio di backup Selezione di volumi, tipo di backup e orari che consente di creare backup in base a una pianificazione predefinita.
BLOB (Binary Large Object) Raccolta di dati binari archiviati come singola entità in un sistema di gestione database. I BLOB sono in genere immagini, audio o altri oggetti multimediali, anche se a volte il codice eseguibile binario viene archiviato come BLOB.
CHAP (Challenge Handshake Authentication Protocol) Protocollo utilizzato per autenticare il peer di una connessione, in base al peer che condivide una password o un segreto. CHAP può essere unidirezionale o reciproco. Con CHAP unidirezionale, la destinazione autentica un iniziatore. Per l'autenticazione CHAP reciproca è necessario che la destinazione autentichi l'iniziatore e viceversa.
clone Copia duplicata di un volume.
CaaT (Cloud as a Tier) Archiviazione cloud integrata come livello nell'architettura di archiviazione in modo che tutta la memoria sia parte di una rete di archiviazione aziendale.
provider di servizi cloud (CSP) Provider di servizi di cloud computing.
snapshot cloud Copia temporizzata dei dati di un volume archiviati nel cloud. Uno snapshot cloud equivale a uno snapshot replicato su un diverso sistema di archiviazione fuori sede. Gli snapshot cloud sono particolarmente utili negli scenari di ripristino di emergenza.
chiave di crittografia di archiviazione cloud Password o chiave utilizzata dal dispositivo StorSimple per accedere ai dati crittografati inviati dal dispositivo al cloud.
aggiornamento compatibile con cluster Gestione degli aggiornamenti software sui server in un cluster di failover in modo che gli aggiornamenti abbiano un effetto minimo o nullo sulla disponibilità dei servizi.
percorso dati Raccolta di unità funzionali che eseguono operazioni di elaborazione dei dati interconnessi.
disattivare Azione definitiva che interrompe la connessione tra il dispositivo StorSimple e il servizio cloud associato. Gli snapshot cloud del dispositivo permangono dopo questo processo e possono essere clonati o usati per il ripristino di emergenza.
mirroring disco Replica in tempo reale di volumi di dischi logici su dischi rigidi separati per garantire la disponibilità continua.
mirroring disco dinamico Replica di volumi di dischi logici su dischi dinamici.
dischi dinamici Formato del volume del disco che utilizza Gestione dischi logici (LDM) per archiviare e gestire i dati tra più dischi fisici. È possibile aumentare le dimensioni dei dischi dinamici per fornire più spazio disponibile.
Chassis EBOD (Extended Bunch of Disks) Chassis secondario del dispositivo Microsoft Azure StorSimple che contiene dischi rigidi aggiuntivi per un maggiore spazio di archiviazione.
fat provisioning Provisioning di archiviazione tradizionale in cui lo spazio di archiviazione viene allocato in base a esigenze previste (ed è in genere maggiore di quello attualmente necessario). Vedere anche thin provisioning.
unità disco rigido Unità che usa dischi rotanti per archiviare i dati.
risorsa di archiviazione cloud ibrida Architettura di archiviazione che utilizza risorse locali e fuori sede, inclusa l'archiviazione cloud.
iSCSI (Internet Small Computer System Interface) Standard di rete per l'archiviazione basata sul protocollo IP per collegare le apparecchiature o le strutture di archiviazione dei dati.
iniziatore iSCSI Componente software che consente a un computer host che esegue Windows di connettersi a una rete di archiviazione esterna basata su iSCSI.
nome qualificato iSCSI (IQN) Nome univoco che identifica una destinazione o un iniziatore iSCSI.
destinazione iSCSI Componente software che fornisce sottosistemi di dischi iSCSI centralizzati nelle reti di archiviazione.
archiviazione live Approccio di archiviazione in cui i dati di archivio sono sempre accessibili (ad esempio, non vengono archiviati fuori sede su nastro). Microsoft Azure StorSimple utilizza l'archiviazione live.
volume aggiunto in locale volume che risiede sul dispositivo e mai a livello cloud.
snapshot locale Copia temporizzata dei dati di un volume archiviati nel dispositivo Microsoft Azure StorSimple.
Microsoft Azure StorSimple Soluzione ottimale costituita da un dispositivo di archiviazione data center e da un software che consente alle organizzazioni IT di utilizzare al meglio l'archiviazione cloud come se fosse l'archiviazione data center. StorSimple consente di semplificare la protezione e la gestione dei dati riducendo contemporaneamente i costi. Questa soluzione consolida l'archiviazione primaria, l'archiviazione, il backup e il ripristino di emergenza mediante la piena integrazione con il cloud. Combinando l'archiviazione SAN con la gestione dati nel cloud in una piattaforma di livello professionale, i dispositivi StorSimple garantiscono velocità, semplicità e affidabilità per tutte le esigenze di archiviazione.
modulo di alimentazione e raffreddamento (PCM, Power and Cooling Module) Componenti hardware del dispositivo StorSimple costituiti dagli alimentatori e dalla ventola di raffreddamento, da cui il nome modulo di alimentazione e raffreddamento. Lo chassis principale del dispositivo dispone di due PCM da 764 W, mentre lo chassis EBOD dispone di due PCM da 580 W.
chassis principale Chassis principale del dispositivo StorSimple contenente i controller della piattaforma dell'applicazione.
obiettivo tempo di ripristino (RTO, Recovery Time Objective) Intervallo massimo di tempo che deve trascorrere prima che un processo aziendale o un sistema venga completamente ripristinato dopo un'emergenza.
SAS (Serial Attached SCSI) Tipo di unità disco rigido.
chiave DEK del servizio Chiave disponibile per ogni nuovo dispositivo StorSimple che effettua la registrazione con il servizio Gestione dispositivi StorSimple. I dati di configurazione trasferiti tra il servizio Gestione dispositivi StorSimple e il dispositivo vengono crittografati con una chiave pubblica e quindi possono essere decrittografati solo sul dispositivo con una chiave privata. La chiave DEK del servizio consente al servizio di ottenere questa chiave privata per la decrittografia.
chiave di registrazione del servizio Chiave che consente di registrare il dispositivo StorSimple con il servizio Gestione dispositivi StorSimple, in modo che sia disponibile nel portale di Azure per ulteriori azioni di gestione.
SCSI (Small Computer System Interface) Set di standard per connettere fisicamente i computer e passare i dati da uno all'altro.
unità SSD Disco senza componenti mobili, ad esempio un'unità flash.
archiviazione di Azure Set di credenziali di accesso collegato all'account di archiviazione di un determinato provider di servizi cloud.
Adattatore StorSimple per SharePoint Componente di Microsoft Azure StorSimple che estende in modo trasparente l'archiviazione e la protezione dei dati di StorSimple a farm di SharePoint Server.
Servizio Gestione dispositivi StorSimple Estensione del portale di Azure che consente di gestire i dispositivi Azure StorSimple locali e virtuali.
Gestione snapshot StorSimple Snap-in di Microsoft Management Console (MMC) per la gestione di operazioni di backup e ripristino in Microsoft Azure StorSimple.
Esegui backup Funzionalità che consente all'utente di eseguire un backup interattivo di un volume. È un'alternativa al backup manuale di un volume invece del backup automatizzato con un criterio definito.
Thin provisioning Metodo per ottimizzare l'efficienza con cui lo spazio di archiviazione disponibile viene utilizzato nei sistemi di archiviazione. Nel thin provisioning lo spazio di archiviazione viene allocato tra più utenti in base allo spazio minimo richiesto da ogni utente in un determinato momento. Vedere anche fat provisioning.
suddivisione in livelli Disposizione dei dati in raggruppamenti logici basati sull'utilizzo corrente, l'età e relazioni con altri dati. StorSimple organizza automaticamente i dati in livelli.
volume Aree di archiviazione logiche presentate sotto forma di unità. I volumi StorSimple corrispondono ai volumi montati dall'host, inclusi quelli individuati utilizzando iSCSI e un dispositivo StorSimple.
contenitore del volume Raggruppamento di volumi con le impostazioni applicabili. Tutti i volumi nel dispositivo StorSimple sono raggruppati in contenitori di volumi. Le impostazioni dei contenitori di volumi includono gli account di archiviazione, le impostazioni di crittografia per i dati inviati al cloud con le chiavi di crittografia associate e la larghezza di banda utilizzata per le operazioni che riguardano il cloud.
gruppo di volumi In Gestione snapshot StorSimple, un gruppo di volumi è una raccolta di volumi configurati per facilitare l'elaborazione di backup.
Servizio Copia Shadow del volume (VSS) Servizio del sistema operativo Windows Server che facilita la coerenza delle applicazioni comunicando con applicazioni compatibili con il Servizio Copia Shadow del volume per coordinare la creazione di snapshot incrementali. Il Servizio Copia Shadow del volume assicura che le applicazioni siano temporaneamente inattive quando vengono eseguiti gli snapshot.
Windows PowerShell per StorSimple Interfaccia della riga di comando basata su Windows PowerShell utilizzata per far funzionare il dispositivo StorSimple e per gestirlo. Pur mantenendo alcune funzionalità di base di Windows PowerShell, questa interfaccia dispone di altri cmdlet dedicati che sono pensati per la gestione di un dispositivo StorSimple.

Passaggi successivi

Informazioni sulla sicurezza di StorSimple.