Configurare Multipath I/O in host Windows Server per l'array virtuale StorSimple

Panoramica

In questo articolo viene descritto come installare la funzionalità Multipath I/O (MPIO) nell'host Windows Server, applicare impostazioni di configurazione specifiche per i volumi StorSimple e infine verificare MPIO per i volumi StorSimple. Nella procedura si presuppone che l'array virtuale 1200 StorSimple con due interfacce di rete sia connesso a un host Windows Server con altrettante interfacce di rete. Le informazioni contenute in questo articolo si applicano solo all'array virtuale. Per informazioni su dispositivi StorSimple serie 8000, consultare la configurazione MPIO per host StorSimple.

La funzionalità MPIO in Windows Server consente configurazioni di archiviazione a disponibilità elevata e a tolleranza di errore. MPIO utilizza componenti di percorso fisico ridondanti, adattatori, cavi e interruttori, per creare percorsi logici tra il server e il dispositivo di archiviazione. Se si verifica un errore del componente, che causa l’errore di un percorso logico, la logica dei percorsi multipli utilizza un percorso alternativo per l’I/O, in modo che le applicazioni possano continuare ad accedere ai dati. Inoltre, in base alla configurazione, MPIO può anche migliorare le prestazioni bilanciando nuovamente il carico tra tutti questi percorsi. Per ulteriori informazioni, vedere Panoramica di Multipath I/O.

Per sfruttare al massimo la disponibilità elevata della soluzione StorSimple, configurare MPIO negli host Windows Server connessi all'array virtuale StorSimple (modello 1200). A questo punto, i server host saranno in grado di tollerare un errore di collegamento, di rete o di interfaccia.

Per configurare la funzionalità MPIO è necessario seguire questa procedura:

  • Prerequisiti di configurazione
  • Passaggio 1: Installare MPIO nell'host Windows Server
  • Passaggio 2: Configurare MPIO per volumi StorSimple
  • Passaggio 3: Montare i volumi StorSimple nell'host

Ognuno dei passaggi precedenti viene illustrato nelle sezioni seguenti.

Prerequisiti

Questa sezione illustra nel dettaglio i prerequisiti di configurazione dell'host Windows Server e dell'array virtuale.

Dall'host Windows Server

  • Assicurarsi che l'host Windows Server abbia due interfacce di rete abilitate.

Dall'array virtuale StorSimple

  • L'array virtuale deve essere configurato come un server iSCSI. Per maggiori informazioni, vedere Configurare l'array virtuale come server iSCSI. Sull'array devono essere configurate una o più interfacce di rete.
  • Le interfacce di rete dell'array virtuale devono essere raggiungibili da un host Windows Server.
  • È necessario creare uno o più volumi sull'array virtuale StorSimple. Per altre informazioni, vedere l'aggiunta di un volume nell'array virtuale StorSimple. In questa procedura sono stati creati 3 volumi (1 aggiunto localmente e 2 a più livelli come illustrato di seguito) sull'array virtuale.

    mpio0

Configurazione hardware per l'array virtuale StorSimple

La figura seguente illustra la configurazione hardware per la disponibilità elevata e il bilanciamento del carico dei percorsi multipli per l'host Windows Server e per l'array virtuale StorSimple usati in questa procedura.

Configurazione hardware di MPIO

Come illustrato nella figura precedente:

  • L'array virtuale StorSimple con provisioning in Hyper-V è un dispositivo attivo a nodo singolo configurato come server iSCSI.
  • Sull'array sono abilitate due interfacce di rete virtuali. Nell'interfaccia utente Web locale dell'array virtuale verificare che siano abilitate due interfacce di rete accedendo alle impostazioni di rete come illustrato di seguito:

    Interfacce di rete abilitate su 1200

    Prendere nota degli indirizzi IPv4 delle interfacce di rete abilitate (Ethernet, Ethernet 2 per impostazione predefinita) e salvarli per un uso successivo nell'host.

  • Sull'host Windows Server sono abilitate due interfacce di rete. Se le interfacce connesse per l'host e l'array virtuale sono sulla stessa subnet, i percorsi disponibili saranno 4. In questa procedura si è verificata questa circostanza. Tuttavia, se le interfacce dell'host e dell'array virtuale si trovano su subnet IP diverse (e non instradabili), i percorsi disponibili saranno solo 2.

Passaggio 1: Installare MPIO nell'host Windows Server

MPIO è una funzionalità facoltativa in Windows Server, e non è installata per impostazione predefinita. Deve essere installata come funzionalità tramite Server Manager. Per installare questa funzionalità nell'host Windows Server, completare la procedura seguente.

Per installare MPIO nell'host

  1. Aprire Server Manager nell'host Windows Server. Per impostazione predefinita, quando un membro del gruppo Administrators accede a un computer che esegue Windows Server 2012 R2 o Windows Server 2012 viene avviato Server Manager. Se Server Manager non è già aperto, fare clic su Start > Server Manager.

    Server Manager

  2. Fare clic su Server Manager > Dashboard > Aggiungi ruoli e funzionalità. Verrà avviata la procedura guidata Aggiungi ruoli e funzionalità .

    Aggiunta guidata ruoli e funzionalità 1

  3. Nella procedura guidata Aggiungi ruoli e funzionalità , effettuare le seguenti operazioni:

    • Nella pagina Prima di iniziare fare clic su Avanti.
    • Nella pagina Seleziona tipo di installazione accettare l'impostazione predefinita di Installazione basata su ruoli o basata su funzionalità. Fare clic su Avanti.

      Aggiunta guidata ruoli e funzionalità 2

    • Nella pagina Selezione server di destinazione scegliere Selezionare un server dal pool di server. Il server host deve essere rilevato automaticamente. Fare clic su Avanti.
    • Nella pagina Selezione ruoli server fare clic su Avanti.
    • Nella pagina Selezione funzionalità selezionare Multipath I/O e fare clic su Avanti.

      Aggiunta guidata ruoli e funzionalità 5

    • Nella pagina Conferma selezioni per l'installazione confermare la selezione e quindi scegliere Riavvia automaticamente il server di destinazione se necessario, come mostrato di seguito. Fare clic su Installa.

      Aggiunta guidata ruoli e funzionalità 8

    • Al termine dell'installazione si riceverà una notifica. Fare clic su Chiudi per chiudere la procedura guidata.

      Aggiunta guidata ruoli e funzionalità 9

Passaggio 2: Configurare MPIO per volumi StorSimple

Per identificare i volumi StorSimple, è necessario configurare MPIO. Per configurare MPIO in modo che riconosca i volumi StorSimple, effettuare le seguenti operazioni.

Per configurare MPIO per i volumi StorSimple

  1. Aprire la configurazione MPIO. Fare clic su Server Manager > Dashboard > Strumenti > MPIO.
  2. Nella finestra di dialogo MPIO Properties (Proprietà MPIO) selezionare la scheda Individua percorsi multipli.
  3. Selezionare Aggiungi supporto per dispositivi iSCSI, quindi fare clic su Aggiungi.

    Proprietà MPIO Individua percorsi multipli

  4. Riavviare il server quando richiesto.

Passaggio 3: Montare i volumi StorSimple nell'host

Dopo la configurazione di MPIO in Windows Server, i volumi creati nell'array StorSimple possono essere montati per sfruttare al meglio la ridondanza della funzionalità MPIO. Per montare un volume, attenersi alla seguente procedura.

Per montare i volumi nell'host

  1. Aprire la finestra Proprietà iniziatore iSCSI sull'host Windows Server. Passare a Server Manager > Dashboard > Strumenti > Iniziatore iSCSI.
  2. Nella finestra di dialogo iSCSI Initiator Properties (Proprietà iniziatore iSCSI) fare clic su Individuazione, quindi fare clic su Individua portale destinazione.
  3. Nella finestra di dialogo Individua portale destinazione , effettuare le operazioni seguenti:

    1. Immettere l'indirizzo IP della prima interfaccia di rete abilitata sull'array virtuale StorSimple. Per impostazione predefinita, si tratta dell'interfaccia Ethernet.
    2. Fare clic su OK per tornare alla finestra di dialogo iSCSI Initiator Properties (Proprietà iniziatore iSCSI).

      Importante

      Se si utilizza una rete privata per le connessioni iSCSI, immettere l'indirizzo IP della porta DATA connessa alla rete privata.

  4. Ripetere i passaggi 2-3 per una seconda interfaccia di rete (ad esempio, Ethernet 2) sull'array.

  5. Selezionare la scheda Destinazioni nella finestra di dialogo iSCSI Initiator Properties (Proprietà iniziatore iSCSI). Nell'array virtuale ogni area di volume deve essere visualizzata come destinazione in Destinazioni individuate. In questo caso, vengono individuate tre destinazioni, corrispondenti a tre volumi.

    mpio1

  6. Fare clic su Connetti per stabilire una sessione iSCSI con l'array virtuale StorSimple. Verrà visualizzata una finestra di dialogo Connessione alla destinazione . Selezionare la casella di controllo Consenti percorsi multipli . Fare clic su Advanced.

    mpio2

  7. Nella finestra di dialogo Impostazioni avanzate , effettuare le seguenti operazioni:

    1. Nell'elenco a discesa Scheda locale selezionare Iniziatore iSCSI Microsoft.
    2. Nell'elenco a discesa IP iniziatore , selezionare l’indirizzo IP dell'host.
    3. Nell’elenco a discesa IP portale destinazione , selezionare l’IP dell’interfaccia dell'array.
    4. Fare clic su OK per tornare alla finestra di dialogo iSCSI Initiator Properties (Proprietà iniziatore iSCSI).

      mpio3

  8. Fare clic su Proprietà.

    mpio4

  9. Nella finestra di dialogo Proprietà fare clic su Aggiungi sessione.

    mpio5

  10. Nella finestra di dialogo Connessione alla destinazione selezionare la casella di controllo Consenti percorsi multipli. Fare clic su Advanced.
  11. Nella finestra di dialogo Impostazioni avanzate :

    1. Nell’elenco a discesa Scheda locale , selezionare Iniziatore iSCSI Microsoft.

    2. Nell’elenco a discesa IP iniziatore , selezionare l’indirizzo IP corrispondente all'host. In questo caso, si sta eseguendo la connessione di due interfacce di rete sull'array a una singola interfaccia di rete sull'host. Pertanto, questa interfaccia è identica a quella fornita per la prima sessione.

    3. Nell’elenco a discesa IP portale destinazione , selezionare l’indirizzo IP per la seconda interfaccia di dati abilitata sull'array.

    4. Fare clic su OK per tornare alla finestra di dialogo Proprietà iniziatore iSCSI. È stata aggiunta una seconda sessione alla destinazione.

      mpio11

    5. Dopo aver aggiunto le sessioni (percorsi) desiderate, nella finestra di dialogo iSCSI Initiator Properties (Proprietà iniziatore iSCSI) selezionare la destinazione e fare clic su Proprietà. Nella scheda Sessioni della finestra di dialogo Proprietà , notare i quatto identificatori di sessione che corrispondono alle possibili permutazioni di percorso. Per annullare una sessione, selezionare la casella di controllo accanto a un identificatore di sessione, quindi fare clic su Disconnetti.

    6. Per visualizzare i dispositivi presentati all'interno delle sessioni, selezionare la scheda Dispositivi . Per configurare il criterio MPIO per un dispositivo selezionato, fare clic su MPIO.

    7. Viene visualizzata la finestra di dialogo Dettagli. Nella scheda MPIO è possibile selezionare le impostazioni Criterio di bilanciamento del carico appropriate. È inoltre possibile visualizzare il tipo di percorso Attivo o Standby.

  12. Ripetere i passaggi da 8 a 11 per aggiungere altre sessioni (percorsi) alla destinazione. Con due interfacce nell'host e due sull'array virtuale, è possibile aggiungere un totale di quattro sessioni per ogni destinazione.

    mpio14

  13. È necessario ripetere questi passaggi per ogni volume (aree di volume come destinazione).

    mpio15

  14. Aprire Gestione computer passando a Server Manager > Dashboard > Gestione computer. Nel riquadro sinistro fare clic su Archiviazione > Gestione disco. I volumi creati nell'array virtuale StorSimple visibili per questo host verranno visualizzati in Gestione disco come nuovi dischi.
  15. Inizializzare il disco e creare un nuovo volume. Durante il processo di formattazione, selezionare una dimensione di unità di allocazione (AUS, allocation unit size) di 64 KB. Ripetere il processo per tutti i volumi disponibili.

    Gestione disco

  16. In Gestione disco fare clic con il pulsante destro del mouse su Disco e selezionare Proprietà.
  17. Nella finestra di dialogo Proprietà dispositivo disco percorsi multipli fare clic sulla scheda MPIO.

    Proprietà del disco

  18. Nella sezione Nome DSM fare clic su Dettagli e verificare che i parametri impostati siano quelli predefiniti. I parametri predefiniti sono:

    • Periodo di verifica percorso = 30
    • Numero di tentativi = 3
    • Periodo di rimozione PDO = 20
    • Intervallo tentativi = 1
    • Verifica percorso attivata = deselezionata.
    Nota

    Non modificare i parametri predefiniti.

Passaggi successivi

Altre informazioni sull'uso del servizio Gestione dispositivi StorSimple per amministrare l'array virtuale StorSimple.