Campionamento del flusso di input della funzione di analisi di flusso di Azure

La funzione di analisi di flusso di Azure consente di campionare eventi di input che provengono da un file e di testare le query nel portale senza la necessità di avviare o arrestare un processo.

Test di una query

Nel riquadro dei dettagli del processo di analisi di flusso aprire il pannello Editor query facendo clic sul nome della query in Query. Nello scenario di esempio, poiché non è ancora stata creata alcuna query, fare clic sul segnaposto < >.

Editor query della funzione di analisi di flusso

Il pannello dell'editor completo per la creazione di query presenta lo stesso aspetto della versione precedente. Il pannello è stato ora aggiornato di un nuovo riquadro a sinistra, che mostra gli input e gli output usati dalla query e definiti per il processo.

Elenchi di input e di output nell'editor query di analisi di flusso

Sono inoltre visibili altri input e output, che non sono definiti. Questi provengono dal nuovo modello di query iniziale e cambiano o addirittura scompaiono completamente man mano che si modifica la query. È possibile ignorarli senza problemi per il momento.

Per eseguire il test con dati di input di esempio, fare clic con il pulsante destro del mouse su uno degli input e quindi selezionare Carica dati di esempio da file.

Comando Carica dati di esempio da file dell'editor query della funzione di analisi di flusso

Dopo avere completato il caricamento, fare clic su Test per testare la query usando i dati di esempio appena specificati.

Pulsante Test dell'editor query della funzione di analisi di flusso

Per consentire il salvataggio dei risultati del test per un utilizzo successivo, l'output della query viene visualizzato nel browser con un collegamento ai risultati del download. È possibile a questo punto modificare in modo facile e iterativo la query e testarla più volte per vedere come cambia l'output.

Output di esempio dell'editor query della funzione di analisi di flusso

Nell'immagine precedente è stato aggiunto un secondo output, denominato HighAvgTempOutput.

Quando si usano più output in una query, è possibile visualizzare i risultati di ogni output separatamente e passare facilmente da un output all'altro.

Quando si è soddisfatti dei risultati, è possibile salvare la query, avviare il processo e attendere l'elaborazione da parte della funzione di analisi di flusso.

Ottenere aiuto

Per ulteriore assistenza, provare il Forum di Analisi dei flussi di Azure.

Passaggi successivi