Installazione di MySQL in una macchina virtuale che esegue OpenSUSE Linux in Azure

MySQL è un database SQL open source molto diffuso. Questa esercitazione illustra come creare una macchina virtuale che esegue OpenSUSE Linux, poi installa MySQL.

Importante

Azure offre due diversi modelli di distribuzione per creare e usare le risorse: Gestione risorse e la distribuzione classica. Questo articolo illustra l'uso del modello di distribuzione classica. Microsoft consiglia di usare il modello di Gestione risorse per le distribuzioni più recenti.


Creare una macchina virtuale che esegue OpenSUSE Linux

  1. Accedere al portale di Azure classico.
  2. Fare clic su Nuovonella barra dei comandi nella parte inferiore della finestra.
  3. Fare clic su Calcolo, Macchina virtuale e quindi su Da raccolta.

    Creare una nuova macchina virtuale

  4. Nel gruppo SUSE selezionare un'immagine di macchina virtuale OpenSUSE e quindi fare clic sulla freccia per continuare.
  5. Nella prima pagina di configurazione della macchina virtuale :

    • Specificare un Nome macchina virtuale, ad esempio "testlinuxvm". Il nome deve contenere un numero di caratteri compreso tra 3 e 15, può essere composto solo da lettere, numeri e trattini e deve iniziare con una lettera e terminare con una lettera o con un numero.
    • Verificare il valore di Livello e selezionare una dimensione. Il livello determina le dimensioni che è possibile scegliere. La dimensione influisce sul costo dell'uso e sulle opzioni di configurazione come il numero di dischi dati che è possibile collegare. Per informazioni dettagliate, vedere Dimensioni delle macchine virtuali.
    • Digitare un nuovo nome utente o accettare quello predefinito azureuser. Questo nome viene aggiunto al file dell'elenco Sudoers.
    • Definire il tipo di Autenticazione da usare. Per linee guida generali relative alle password, vedere Password complesse.
  6. Nella pagina di configurazione della macchina virtuale successiva:

    • Usare l'impostazione predefinita Crea un nuovo servizio cloud.
    • Nella casella Nome DNS digitare un nome DNS univoco da usare come parte dell'indirizzo, ad esempio "testlinuxvm".
    • Nella casella Regione/Gruppo di affinità/Rete virtuale selezionare l'area in cui verrà ospitata l'immagine virtuale.
    • In Endpointmantenere l'endpoint SSH. A questo punto, è possibile aggiungere altri endpoint oppure aggiungerli, modificarli o eliminarli dopo aver creato la macchina virtuale.

      Nota

      Se si desidera che una macchina virtuale usi una rete virtuale, è necessario specificare la rete quando si crea la macchina. Non è possibile aggiungere una macchina virtuale a una rete virtuale dopo averla creata. Per altre informazioni, vedere Panoramica di Rete virtuale.

  7. Nell'ultima pagina di configurazione della macchina virtuale mantenere le impostazioni predefinite e quindi fare clic sul segno di spunta per terminare.

Nel portale la nuova macchina virtuale viene elencata in Macchine virtuali. Se lo stato indica l'esecuzione del provisioning, è in corso la configurazione della macchina virtuale. Quando lo stato indica che la macchina virtuale è in esecuzione, è possibile passare al passaggio successivo.

Connettersi alla macchina virtuale

Per connettersi alla macchina virtuale si userà SSH o PuTTY, a seconda del sistema operativo del computer da cui si esegue la connessione:

  • Da un computer che esegue Linux, usare SSH. Al prompt dei comandi digitare:

    $ ssh newuser@testlinuxvm.cloudapp.net -o ServerAliveInterval=180

    Digitare la password dell'utente.

  • Da un computer che esegue Windows, usare PuTTY. Se non è installato, scaricarlo dalla pagina di download di PuTTY.

    Salvare il file putty.exe in una directory del computer. Aprire un prompt dei comandi, passare a questa cartella ed eseguire putty.exe.

    Digitare il nome host, ad esempio "testlinuxvm.cloudapp.net", quindi digitare "22" nella casella Port.

    Schermata di PuTTY

Aggiornare la macchina virtuale (facoltativo)

  1. Dopo la connessione alla macchina virtuale, è possibile installare aggiornamenti di sistema e patch. Per eseguire l'aggiornamento, digitare:

    $ sudo zypper update

  2. Selezionare Software e quindi Online Update per visualizzare l'elenco degli aggiornamenti disponibili. Selezionare Accept per avviare l'installazione e applicare tutte le nuove patch, ad eccezione di quelle facoltative, attualmente disponibili per il sistema.
  3. Al termine dell'installazione fare clic su Finish. Il sistema è aggiornato.

Installare ed eseguire MySQL nella macchina virtuale

  1. Per l'escalation dei privilegi, digitare:

     sudo -s
    

    Immettere la password.

  2. Per installare MySQL Community Server Edition, digitare:

     zypper install mysql-community-server
    

    Attendere fino al termine del download e dell'installazione di MySQL.

  3. Per impostare MySQL in modo che si avvii all’avvio del sistema, digitare:

     insserv mysql
    
  4. Avviare manualmente il daemon MySQL (mysqld) con questo comando:

     rcmysql start
    

    Per controllare lo stato del daemon MySQL, digitare:

     rcmysql status
    

    Per arrestare il daemon MySQL, digitare:

     rcmysql stop
    

    Importante

    Dopo l'installazione, la password radice di MySQL è vuota per impostazione predefinita. È consigliabile eseguire mysql_secure_installation, uno script per la protezione di MySQL. Lo script richiederà di cambiare la password radice di MySQL, rimuovere gli account utente anonimi, disabilitare gli account di accesso radice remoti, rimuovere i database di test e ricaricare la tabella dei privilegi. È consigliabile rispondere sì a tutte queste opzioni e modificare la password radice.

  5. Digitare quanto segue per eseguire lo script MySQL dello script di installazione:

     mysql_secure_installation
    
  6. Accedere a MySQL:

     mysql -u root -p
    

    Immettere la password radice di MySQL (modificata nel passaggio precedente). Verrà visualizzato un prompt in cui è possibile digitare istruzioni SQL per l'interazione con il database.

  7. Per creare un nuovo utente MySQL, al prompt mysql> eseguire questo comando:

     CREATE USER 'mysqluser'@'localhost' IDENTIFIED BY 'password';
    

    Si osservi che il punto e virgola (;) alla fine delle righe è essenziale per la conclusione dei comandi.

  8. Per creare un database e concedere le apposite autorizzazioni utente mysqluser , digitare i comandi seguenti:

     CREATE DATABASE testdatabase;
     GRANT ALL ON testdatabase.* TO 'mysqluser'@'localhost' IDENTIFIED BY 'password';
    

    Si noti che i nomi utente e le password per il database sono usati solo da script per la connessione al database. I nomi di account utente per il database non rappresentano necessariamente account utente effettivi nel sistema.

  9. Per accedere da un altro computer, digitare:

     GRANT ALL ON testdatabase.* TO 'mysqluser'@'<ip-address>' IDENTIFIED BY 'password';
    

    dove ip-address è l'indirizzo IP del computer dal quale verrà effettuata la connessione a MySQL.

  10. Per uscire dall'utilità di amministrazione database MySQL, digitare:

    quit
    

Aggiungere un endpoint

  1. Al termine dell'installazione di MySQL è necessario configurare un endpoint per accedere a MySQL in modalità remota. Accedere al portale di Azure classico. Fare clic su Macchine virtuali, quindi sul nome della nuova macchina virtuale e infine su Endpoint.
  2. Fare clic su Add nella parte inferiore della pagina.
  3. Aggiungere un endpoint denominato "MySQL", con protocollo TCP e con entrambe le porte pubblica e privata impostate su "3306".
  4. Per connettersi in remoto alla macchina virtuale dal computer, digitare:

     mysql -u mysqluser -p -h <yourservicename>.cloudapp.net
    

    Ad esempio, per la macchina virtuale creata in questa esercitazione, digitare questo comando:

     mysql -u mysqluser -p -h testlinuxvm.cloudapp.net
    

Passaggi successivi

Per informazioni su MySQL, vedere la documentazione di MySQL.